NEWS Calcio: Lega Pro - Serie D - Dilettanti - Donne e Calcio a 5

figure
action figure
statue
resolution shop.it tante
offerte
Statuine
collezione
Bandai
Banpresto
Good Smile
Diamond S.
Hot Toys
Squarenix
pronta consegna in pre-order
Furyu
DC Comics
Ubisoft
Kotobukiya
Funko
Mezco,Neca
Game of Thrones
McFarlane resolution

News calcio donne da calciodonne.it

#Calciodonne #NewsCalciodonne #Calciofemminile

calciodonne.it - tutte le news

Secondo scudetto bianconero, Juve campione!

La JUVENTUS è campione d’Italia per il secondo anno consecutivo! La Fiorentina è seconda ad un solo punto di distacco, mentre il Milan è terzo a cinque punti dalla capolista. Questo è l’esito finale di uno splendido e combattuto campionato che ci ha regalato per tutta la stagione moltissime emozioni e non poteva essere diversamente vista la caratura delle tre BIG che si sono date battaglia sino all’ultima giornata.

L’anno scorso il campionato è terminato con un clamoroso spareggio tra il Brescia e la Juventus terminato ai rigori, quest’anno le squadre in lizza sono state tre e sul filo di lana per una sola lunghezza è ancora la Juventus di Rita Guarino ad averla spuntata, ma grandi meriti vanno anche alla Fiorentina di Mister Antonio Cincotta e al Milan di Carolina Morace, per aver offerto a tutti i tifosi delle ottime partite, giocate sempre con una grande grinta, forza, coraggio e anche una sostanziale correttezza nonostante l’importanza della posta in palio. Oggi a Verona, dopo un difficile inizio per la buona prova delle ragazze di casa, le ragazze bianconere hanno preso in mano le redini dell’incontro, sono andate in vantaggio con un colpo di testa di Ekroth, fallite altre tre nitide occasioni per il raddoppio, poi ottenuto nella ripresa con una splendida conclusione di Cristiana Girelli e con la terza rete siglata da Aluko, che si è così confermata la miglior realizzatrice juventina della stagione per quanto riguarda il campionato.

La Fiorentina ha vinto solo nel finale, con merito e grazie ad un calcio di rigore discutibile, contro una bella Roma. Una partita che ha visto la squadra viola votata subito all’attacco alla ricerca del goal. Catena, Guagni e Mauro hanno creato molte occasioni, ma la rete è arrivata solo al 30’, grazie ad una veloce azione di Guagni, finalizzata in rete da Mauro. La Roma però ha avuto una buona reazione ed alla fine del tempo Serturini ha servito un assist splendido a Pugnali che, da un metro dalla linea di porta, ha realizzato il goal del momentaneo pareggio. Nella ripresa la partita è stata sostanzialmente equilibrata, con la squadra viola che ha continuato con volontà e forza per trovare il successo e la Roma che però ha ribattuto colpo su colpo sino al 90’, quando Vigilucci ha trasformato un calcio di rigore.

Il Milan ha invece lasciato i tre punti al Chievo Valpo che ha disputato una partita molto grintosa ed è stata subito più pericoloso della squadra di casa sin dai primi minuti di gioco. Il Chievo è andato in vantaggio con una rete di Pirone al 49’, grazie anche ad un errore della difesa rossonera e ha raddoppiato al 67’ con un preciso colpo di testa di Tarenzi. La reazione del Milan si è concretizzata solo nel finale di partita con la rete di Alborghetti che, con un preciso rasoterra, ha superato il portiere veronese.

Per finire con gli anticipi delle ore 12.30, l'Atalanta Mozzanica ha superato la Pink Bari con una rete all’ultimo minuto di una splendida Kelly, autrice anche della prima rete bergamasca. Per la squadra barese, che con questa sconfitta retrocede in serie B, le reti sono state di Lazaro al 14’ e Piro al 58’, mentre la seconda rete per l’Atalanta è stata siglata da Colombo. Complimenti alla squadra di Ardito che ha disputato un buon campionato. Dopo un avvio difficile, la squadra bergamasca ha ritrovato buone geometrie di gioco, grinta e volontà e anche qualche giocatrice colpita all’inizio da alcuni determinanti infortuni. Per la Pink Bari l’augurio di un ritorno in A già dalla prossima stagione.

A Tavagnacco gara rocambolesca con un finale a sorpresa di marca fiorentina.  
Le padrone di casa passano con Zuliani al 15’. Gnosci al 59’ porta il risultato in parità ma sono ancora le friulane a portarsi in vantaggio ancora con Zuliani. Siamo al 73’ e il Tavagnacco conduce per 2 a 1. La partita scorre veloce e coinvolgente. Nei minuti di recupero il capolavoro della Florentia che prima pareggia al 91’ con Rinaldi e due minuti dopo si prende i tre punti con la rete di Domenichetti.

Il Sassuolo termina questo splendido campionato battendo davanti al pubblico amico la retrocessa Orobica con tre reti messe a segno da Ferrato e Iannella e l’autogol di Vavassori. La squadra di Betty Vignotto chiude al 5° posto della classifica

Domenica 28 allo Stadio Tardini di Parma ci aspetta la finale di Coppa Italia tra Juventus e Fiorentina…una degna finale…due belle squadre…in attesa di un arrivederci in Francia…dopo 20 anni un sogno diventato realtà! Grazie ragazze, grazie a Milena Bertolini!

Mario Merati

Data articolo: Sat, 20 Apr 2019 15:12:12 +0200

calciodonne.it - tutte le news

Bis Bianconero a Verona

Davanti ai numerosi tifosi bianconeri accorsi a Verona per l’ultima partita di campionato la Juventus vince il secondo scudetto consecutivo.
L’Hellas Verona tenta comunque di giocare la partita nonostante sia già matematicamente salvo e infatti fa attendere la mezz’ora perché la Juventus riesca a siglare il vantaggio. Vantaggio che arriva con Petronella Ekroth: Barbara Bonansea batte il corner sul secondo palo a servire Cristiana Girelli che fa da sponda sul primo palo dove arriva Ekroth che sfruttando i suoi centimetri insacca alle spalle di Forcinella.

Una volta siglato il vantaggio le ragazze di Rita Guarino si sentono sempre più vicine al secondo tricolore. Tuttavia Forcinella nega il secondo gol alle bianconere in svariate occasioni distinguendosi per le sue grandi parate e grande personalità vista la sua giovane età.

L’Hellas però si spinge avanti in alcune occasioni impegnando Laura Giuliani o con conclusioni che terminano di poco al lato spesso della numero 9 Rus, la vittoria finale bianconera non sembra essere del tutto scontata. Termina il primo tempo con la Juventus in vantaggio per una rete a zero, grazie al colpo di testa di Ekroth.

Tra primo e secondo tempo Cristiana Girelli non vuole essere messa a conoscenza dei risultati che le altre squadre in corsa (Fiorentina e Milan) stanno facendo per potersi concentrare solo sulla loro partita. È proprio la bomber con il numero dieci sulle spalle a siglare la seconda rete bianconera nei primi minuti del secondo tempo, su assist dalla destra di Hyyrynen lascia rimbalzare il pallone per poi calciarlo a mezz’aria battendo Forcienella che non riesce ad intervenire per salvare ancora una volta la porta gialloblu.

La Juventus sembra non volersi accontentare del doppio vantaggio ma vuole chiudere il match cercando di creare ancora occasioni da rete, terzo gol che viene siglato dalla numero 9 Eniola Aluko, riceve un’imbucata e a tu per tu con Forcinella riesce ad incrociare e a batterla. A questo punto iniziano le esultanze sia in tribuna che in panchina per le bianconere che realizzano di essere riuscite nell’impresa di vincere il secondo scudetto consecutivo lasciandosi alle spalle Fiorentina (che comunque si qualifica per la prossima Champions League) e Milan (sconfitto oggi dal Chievo Valpo).

Termina il match e la Juventus esulta tirando un sospiro di sollievo per questo campionato vinto al photofinish, tuttavia la stagione per Juventus e Fiorentina non è ancora terminata, ci sarà la finale di Coppa Italia che le vedrà ancora una volta in questa stagione rivali domenica prossima alle 12.30 allo stadio Tardini di Parma.

HELLAS VERONA-JUVENTUS 0-3
Reti: 34' Ekroth, 57' Girelli, 68' Aluko

Juventus: Giuliani, Hyyrynen, Ekroth, Gama, Sikora, Pedersen (78’ Rosucci), Galli (64’ Cernoia), Caruso, Bonansea, Aluko, Girelli (71’ Cantore).
A disposizione: Bacic, Franco, Cernoia, Panzeri, Glionna.

Hellas Verona: Forcinella, Dupuy, Ambrosi, Meneghini, Molin, Nichele (72’ Veritti), Bardin, Wagner, Giubilato, Rus, Pasini (66’ Ondrusova).
A disposizione: Fenzi, Mancuso, Goula, Manno, Pavan.

Miriana Cardinale

Data articolo: Sat, 20 Apr 2019 13:49:16 +0200

calciodonne.it - tutte le news

Juventus Campione d’Italia

Le bianconere conquistano il secondo titolo consecutivo in casa dell’Hellas. La Fiorentina batte la Roma con un rigore dubbio, conquista il secondo posto (-1) e la Champions. Milan battuto in casa dal Chievo (conquista la salvezza) e chiude il torneo con un deludente terzo posto. La Pink Bari, sconfitta dall'Atalanta Mozzanica, retrocede in serie B.

 

È ancora Scudetto per la Juventus. La squadra di Rita Guarino si impone 3-0 nella trasferta in casa dell’Hellas Verona e conquista il secondo Tricolore all’ultima giornata di Serie A. La gara con le veronesi si sblocca al 33’ del primo tempo, quando su sviluppo di calcio d’angolo Girelli serve l’assist a Ekroth che di testa non sbaglia la rete del vantaggio. Nella ripresa è proprio Girelli che, complice un errore difensivo delle padrone di casa, sigla il raddoppio con un diagonale rasoterra alle spalle di Forcinella. Il sigillo definitivo lo firma Aluko al 68’, dopo il doppio dribbling di Bonansea che le consegna l’occasione del tris davanti alla porta avversaria. Diciottesimo successo in campionato e secondo titolo per le bianconere, che si riconfermano Campionesse d’Italia dopo la scorsa stagione. A fine gara l’allenatrice Rita Guarino commenta così: “Quest’anno la lotta è stata sempre a tre, ma gli scontri diretti hanno fatto la differenza. C’è stata sofferenza, ma abbiamo saputo sfruttare al meglio le qualità della squadra”.

Dalla lotta per il secondo posto esce vincente la Fiorentina di Antonio Cincotta, che in un match combattuto supera 2-1 la Roma di Betty Bavagnoli (in gol Mauro e Vigilucci in pieno recupero) e conquista l’accesso alla prossima Women’s Champions League.

Risultato a sorpresa per il Milan di Carolina Morace, che perde 2-1 in casa con il Chievo Verona Valpo. Le rossonere vanno in doppio svantaggio con Pirone e Tarenzi, Alborghetti accorcia all’82’, ma alla fine sorridono le ospiti, che in virtù della contemporanea sconfitta del Pink Bari con l’Atalanta Mozzanica, restano in Serie A.
Le pugliesi, nella sfida casalinga con le bergamasche, perdono 3-2 (doppietta di Kelly e gol di Colombo consegnano il successo alle lombarde) e retrocedono insieme all’Orobica.

Risultati della 22a giornata di Serie A femminile 2018/19

Milan – Chievo Verona Valpo 1-2
48’ Pirone (C), 67’ Tarenzi (C), 82’ Alborghetti (M)

Hellas Verona – Juventus Women 0-3
33’ Ekroth (J), 56’ Girelli (J), 68’ Aluko (J)

Fiorentina Women – Roma 2-1
30’ Mauro (F), 43’ Pugnali (R), 90’+1’ rig. Vigilucci (F)

Pink Bari – Atalanta Mozzanica 2-3
5’ Kelly (A), 15’ Lazaro (B), 33’ Colombo (A), 58’ Piro (B), 90’+3+ rig. Kelly (A)

Data articolo: Sat, 20 Apr 2019 13:33:50 +0200

calciodonne.it - tutte le news

Il ChievoVerona Valpo batte il Milan e conquista la salvezza

Un immenso ChievoVerona Valpo si impone per 2-1 sul Milan, strappando con un cuore indomito al Comunale di Riozzo il pass salvezza. Le locali aprono le danze al 5’ con Giuliano: da fuori area la numero dieci carica un gran destro che sorvola di poco la traversa difesa da Sargenti. Il Chievo risponde prontamente un giro d’orologio più tardi con Pirone, che in velocità sfugge a Tucceri e prova la parabola vincente, deviata prontamente in corner da un’attenta Korenciova.

All’undicesimo ci prova capitan Boni su calcio di fermo da poco fuori area, ma la sfera non trova di poco la porta rossonera. È sempre Giuliano al quarto d’ora a provarci su punizione, con la palla che però si impenna dopo una deviazione della barriera. Il Milan si rende nuovamente pericoloso a metà frazione con Sabatino, il cui colpo di testa sugli sviluppi di un corner sfila a lato del secondo palo.

A cinque dalla fine della frazione, azione pericolosissima del Diavolo, ma Motta salva il parziale con una scivolata strappa applausi. Il Milan a un minuto dall’intervallo accarezza l’1-0: Thaisa carica il destro dal limite dell’area, con la palla che termina sul fondo. Il match riprende sempre all’insegna dell’equilibrio, con il Valpo alla ricerca di un gol salvezza e le milanesi a caccia di un sussulto Champions.

Sono però le veronesi di mister Bonazzoli a cambiare l’inerzia dell’incontro: passaggio corto di Thaisa per Korenciova, sul pallone piomba Pirone che fissa il vantaggio scaligero.
Al 55’ il Diavolo va vicino al pareggio, ma il destro di Giuliano crea solo l’illusione della rete. Il Chievo gioca una partita coraggiosa e al 67’ viene nuovamente premiato: corner di Boni, Tarenzi legge alla perfezione la traiettoria e di testa fissa il 2-0.

L’undici di mister Morace prova ad impensierire la retroguardia gialloblù con palle lunghe a ripetizione, Sargenti però si rivela brava a più riprese a farsi trovare pronta. È la mezzora quando Tucceri lascia partire un cross velenoso dalla sinistra, sul quale però nessuna delle sue compagne risponde presente.
Zigic a dieci dalla fine tenta il tiro dal limite, sparando però alle stelle.

Il Milan accorcia le distanze al 83’ con Alborghetti, brava a coordinarsi nella mischia e a battere Sargenti al volo.
Il Chievo però difende con cuore e abnegazione il risultato e al triplice fischio è immensa la soddisfazione per una permanenza nella massima serie meritata con determinazione sul rettangolo di gioco.

AC Milan – ChievoVerona Valpo: 1-2 (0-0)
Reti: 49’ Pirone (C), 67 Tarenzi (C), 83’ Alborghetti (M)

AC Milan: Korenciova (56’ Ceasar), Alborghetti, Fusetti, Carissimi, Sabatino, Giuliano, Heroum, De Moraes, Longo (69’ Rizza), Tucceri, Coda (46’ Zigic)
A disposizione: Ceasar, Rizza, Capelli, Zigic, Cacciamali, Manieri
Allenatore: Carolina Morace

ChievoVerona Valpo: Sargenti, Mascanzoni Da., Zanoletti, Motta, Ledri, Sardu, Fuselli, Mascanzoni De., Boni (84’ Varriale), Tarenzi, Pirone
A disposizione: Raicu, Tunoaia, Salamon, Varriale, Tardini, Micheli, Olivini
Allenatore: Emiliano Bonazzoli

Arbitro: Sig. Crezzini di Siena, Assistenti Sigg. Giudice di Frosinone e Pasqualetto di Aprilia
Ammonizioni: Heroum (M), Carissimi (M), Thaisa (C), Boni (C)

Ufficio Stampa e Comunicazione
ChievoVerona Valpo SSD
www.chievoveronavalpo.it
https://www.facebook.com/chievoveronavalpo

Data articolo: Sat, 20 Apr 2019 13:15:56 +0200

calciodonne.it - tutte le news

Under 15, Torneo We Love Football: Parma-Spal 5-1

PARMA – Ianelli; Sansone, Cinieri, Martinelli, Giuberti, Sicuri, Ferrari, Vasirani, Giordani, Baccarani, Rocchiccioli, Pergjegaj, Catania, Pellaccini. All. Berigazzi

Marcatori: 7′ autorete
(2 tempi da 20′ cad. modalità 9 vs 9)

Data articolo: Fri, 19 Apr 2019 16:18:35 +0200

calciodonne.it - tutte le news

Serie B, quanti big match! Roma – Empoli, Ravenna - Mozzecane e Arezzo - Genoa

Terzultimo turno in cadetteria che anticipa al sabato pasquale, con sfide dal grande fascino ed interesse sia nei piani alti, che nei bassifondi.
Ma iniziamo come sempre dalla super capolista Inter che domani sarà di scena sul campo della Lazio già regolata all’andata (3-0): le neroazurre, vincenti nell’ultimo turno con la Roma (5-2), vogliano continuare a vincere per entrare nel libri dei record con sole vittorie, le aquilotte, a 23 punti e non ancora aritmeticamente salve, sono reduci dal buon pari esterno contro il Mozzecane (0-0).

L’undici di De La Fuente non farà sconti a nessuno proprio per il discorso sopra e quindi prevediamo l’ennesimo successo dell’Inter. Pronostico: 2.

Roma-Empoli sembra una di quelle sfide che, almeno dalla classifica, sembrano già scritte: le toscane sono seconde a quota 43, mentre le giallorosse quinte a 34, con i remi un po’ già tirati anticipatamente. L’undici di Colantuoni, uscì sconfitto già all’andata (4-1), e sarà opposto alle ragazze di Pistolesi che vorranno tenere a debita distanza il Ravenna, terzo a 40. Pronostico: 2.

A seguire, un ricco Ravenna-Mozzecane, con l’undici di Piras che vanta 5 punti in più sulla Fortitudo che non vince da tre turni. Pronostico: 1 fisso.

Sfida incandescente sarà quella che vedrà opporsi Arezzo e Genoa con l’undici ligure guidato da Piazzi andrà in Toscana a far visita alle ragazze di Bonci che vinsero all’andata (1-2). L’Arezzo è penultimo ad 11 punti, mentre il Genoa terzultimo a quota 14. Nell’ultimo turno, entrambe hanno perso in malo modo e non sarà facile fare un pronostico che potrebbe ma non è detto pendere a favore delle padrone di casa che sono assolutamente obbligate ad incamerare i tre punti. Pronostico: doppia chance 1X.

Infine, Cesena-Roma Decimoquarto è già scritta con le romagnole che hanno un impegno in discesa e che vinceranno sicuramente, portandosi così a quota 23, in acque più calme, contro un avversario retrocesso matematicamente già da tempo e che andrà certamente in gita. Pronostico: 1 fisso + Over 3,5.

Già disputata, la partita tra Milan ladies e Cittadella (0-1).

Maurizio Stabile

 

 

Data articolo: Fri, 19 Apr 2019 16:04:52 +0200

calciodonne.it - tutte le news

Domani a Milano il ChievoVerona Valpo si gioca la Serie A

Ultimo esame stagionale, quello in programma domani a Milano per il ChievoVerona Valpo, una sfida che può significare salvezza o discesa in Serie B. Contro un Milan ancora in corsa per scudetto e Champions League, alla formazione clivense servono i tre punti per garantirsi la permanenza nella massima serie, o in alternativa che il match tra Bari e Atalanta Mozzanica non termini con un successo delle pugliesi.

Queste le dichiarazioni rilasciate dal diesse Antonella Formisano al quotidiano l’Arena: «Ci giocheremo tutto in una partita che, a mio avviso, sulla carta non sarebbe dovuta essere impossibile. Questa squadra infatti era stata allestita per fare molto bene e avremmo dovuto fare tutt’altri risultati. Invece anche quando facciamo delle buone prestazioni succede qualcosa che alla fine ci lascia a mani vuote. Ormai questa è la situazione e dovremo dare il massimo per vincere a Milano, cercando di fare noi la partita e rischiando il più possibile, tanto a questo punto non abbiamo più niente da perdere».

Ufficio Stampa e Comunicazione
ChievoVerona Valpo SSD
www.chievoveronavalpo.it 
https://www.facebook.com/chievoveronavalpo 

Data articolo: Fri, 19 Apr 2019 15:57:33 +0200

calciodonne.it - tutte le news

CAMPIONATO ULTIMO ATTO. A BARI PER IL QUINTO POSTO.

 

Siamo infine giunti al termine di quello che è stato per tanti versi forse il campionato più divertente e combattuto degli ultimi vent'anni. A 90' dal termine in due punti Juventus, Fiorentina e Milan lotteranno per lo scudetto e l'accesso alla Champions League. Tanta suspance anche in fondo alla classifica dove molti giochi sono ancora da decidere: l'Orobica ha già salutato nelle scorse settimane la massima serie, ma il Bari ha ancora una possibilità di riagguantare la salvezza, a scapito del Chievo Verona Valpo che a Milano è costretto a far punti contro le diavole rossonere. Arbitro di questa contesa sarà l'Atalanta Mozzanica che a Bari cercherà invece di mantenere il quinto posto, conquistato con un'entusiasmante rincorsa. Anche la parte centrale del tabellone non ha lesinato sorprese e colpi di scena: proprio Daniela Stracchi e compagne, partite in sordina (solo 4 punti nelle prime 6 giornate) hanno trovato a poco a poco la compattezza e la forza di tornare a recitare un ruolo di primo piano nel nostro campionato. E' proprio con il Chievo che la squadra ha svoltato, iniziando una scalata, culminata con la conquista della quinta piazza e la risonante vittoria di Roma, contro le lupe di Betty Bavagnoli. Sassuolo e Florentia, sono state le avversarie principali di questa lotta al centro. L'uno a uno di sabato scorso tra le due compagini ha permesso alle emiliane di raggiungere e appaiare in quinta posizione le nerazzurre, mentre le toscane sono ora staccate di 3 lunghezze. 

 

Mister Ardito analizza la sfida di domani e il campionato delle nerazzurre: "E' stato un anno bellissimo. Ho conosciuto un gruppo di lavoro fantastico e uno spogliatoio esemplare. Del verdetto del campo sono molto soddisfatto, ho visto questo gruppo crescere giorno dopo giorno, allenamento dopo allenameno e ancora una volta, saremo noi a determinare diverse situazioni di classifica. Non è semplice trovare stimoli in queste gare, anche perché arriviamo da una gara dove non meritavamo la sconfitta e abbiamo speso molto. Va detto in tutta onestà che non è stata solo la terna a farci perdere, anche noi ci abbiamo messo del nostro per agevolare certe situazioni. Dobbiamo fare un esame di coscenza sui nostri errori. Sabato affronteremo una trasferta lunga, impegnativa per tutti e giocheremo contro una squadra che si giocherà i 90 minuti più importanti del suo campionato. Sta a noi staccare la spina da questo risultato e pensare unicamente a far bene per chiudere nel migliore dei modi questo campionato"

Non ci saranno stravolgimenti nell'undici iniziale. Mister Ardito schiererà la migliore formazione, per portare a casa un risultato che la squadra meriterebbe e che vuol dire molto a livello d'immagine. Torna al centro della difesa Vitale, che non può mancare a questa sfida. Per il resto tutto ruota al modulo che il tecnico delle bergamasche schiererà, se a due e tre punte per intenderci. Bari che lotterà con il coltello tra i denti e pertanto la sfida si annuncia avvincente e ricca di emozioni.

Probabili formazioni:

Pink Bari: APRILE; PATTERSON, DI BARI, NOVELLINO, QUAZZICO; PIRO, LUIJKS, O'NEILL; PITTACCIO, PARASCANDOLO, LAZARO. All. Roberto D'Ermilio (squalificato).

Atalanta Mozzanica: LEMEY; LAZZARI, RIZZON, VITALE, JORDAN; COLOMBO, STRACCHI, SCARPELLINI, RE; MARTINOVIC, KELLY. All. Michele Ardito.

Arbitro: Julio Milan Silvera di Valdarno. Assistenti: Persichini e Singh di Macerata.

Data articolo: Fri, 19 Apr 2019 13:35:01 +0200

calciodonne.it - tutte le news

Volata Scudetto e salvezza: su SKY Sport la "Diretta Gol" tutta al femminile

Volata conclusiva per Scudetto, Champions e salvezza: su SKY Sport una ‘Diretta Gol’ con Hellas-Juventus, Milan-Chievo Valpo e Fiorentina-AS Roma (ore 12.30). In contemporanea anche la sfida decisiva tra Pink Bari e Atalanta Mozzanica.
Roma, 19 aprile 2019 – Si decide tutto negli ultimi 90 minuti. Sarà dunque la giornata conclusiva ad emettere i verdetti finali su chi tra Juventus, Fiorentina Women e AC Milan si aggiudicherà lo Scudetto e il secondo posto che vale la qualificazione alla UEFA Women’s Champions League 2019/20, ma anche chi tra Chievo Valpo e Pink Bari retrocederà nel campionato cadetto assieme all’Orobica Bergamo.

 

In considerazione delle festività pasquali e soprattutto dell’eccezionale incrocio di eventi, la Divisione Calcio Femminile-FIGC ha programmato tutte le gare a domani, sabato 20 aprile, stabilendo in particolare la contemporaneità alle ore 12.30 per le quattro partite interessate dalla volata scudetto e dalla lotta per la salvezza.

Ad accompagnare questa incredibile giornata conclusiva della Serie A femminile sarà SKY Sport. L’emittente rights-holder, con un considerevole sforzo produttivo, ha definito un format ‘Diretta Gol’ che prevede tre campi collegati con lo stadio ‘Olivieri’ di Verona come campo centrale per Hellas-Juventus, e aggiornamenti in diretta da Firenze, per Fiorentina Women-AS Roma, e Cerro al Lambro per AC Milan-Chievo Verona Valpo, quest’ultima decisiva inoltre per la salvezza.

A Verona, la Juventus si presenta al cospetto di un Hellas definitivamente salvo grazie al successo di misura ottenuto nella penultima giornata nel derby contro il Chievo Valpo (0-1). Per l’undici campione d’Italia in carica, che gode di un esiguo vantaggio di 1 punto sulla Fiorentina Women, sarà fondamentale ottenere una vittoria per conquistare i 3 punti necessari a mettere in bacheca il secondo titolo consecutivo della propria storia al femminile. Pronta a sfruttare un eventuale passo falso della Juventus e anch’essa obbligata a vincere è la compagine viola, protagonista di una fantastico girone di ritorno costellato di vittorie, ma caduta proprio nello scontro diretto allo Juventus Stadium. Al ‘Gino Bozzi’ di Firenze Alia Guagni e compagne replicano la sfida di infrasettimanale contro una AS Roma saldamente quarta e che punta a chiudere con un risultato di prestigio una stagione da incorniciare. Sempre in chiave Scudetto e qualificazione Champions League, ma con un contestuale risvolto drammatico per la permanenza in Serie A, fari puntati su AC Milan e Chievo Valpo entrambe obbligate a vincere.

Dopo avere sfiorato la qualificazione alla finale di Coppa Italia, le rossonere puntano a coronare la stagione giocandosi sino in fondo le residue chances di scudetto e soprattutto conquistare la qualificazione alla massima competizione continentale per club, obiettivo certamente alla propria portata. Drammatica invece la situazione dell’undici gialloblù, terzultimo ma con soli 2 punti di vantaggio sulla diretta concorrente Pink Bari che contro l’Atalanta Mozzanica avrà il vantaggio del fattore campo. Completano il programma dell’ultima giornata le sfide tra il Sassuolo e la già retrocessa Orobica Bergamo, e quella tra il Tavagnacco e la Florentia CF, vera e propria squadra rivelazione della stagione che sta per concludersi.

Designazioni arbitrali: https://www.figc.it/it/femminile/comunicati/
Classifica Serie A: https://www.figc.it/it/femminile/competizioni/serie-a/classifiche/

Data articolo: Fri, 19 Apr 2019 13:09:44 +0200

calciodonne.it - tutte le news

Torneo delle Regioni: Piemonte VdA Campione d'Italia

Il Piemonte Valle D’Aosta bissa il successo del 2011 superando un'ottima Liguria. Ed è infatti la Liguria a passare in vantaggio al 16' con l'autorete di Giulia Zecchino. Le piemontesi non si sono perse d'animo e la loro reazione si è concretizzata al 40'+4' con Francesca Mellano, al 52' con Giorgia Aloi e al 69' con Giada Bagnasco.

 

La formazione del Piemonte: De Filippo, Sorleto, Sala, Ponzio (49' Colombero), Bagnasco, Accoliti (67' Papagna), Ottone (29'Faudella), Aloi, Frasson, Mellano (73' Gennari), Zecchino. A disp.: Serale, Beccaria, Biggi, Ghibaudo, Oberoffer.

Potete ricevedere la partita integrale:

{media id=3978,layout=blog}

 

Data articolo: Fri, 19 Apr 2019 12:44:43 +0200

calciodonne.it - tutte le news

Torneo delle Regioni: Liguria - Piemonte in diretta su calciodonne.it

Liguria e Piemonte Valle D’Aosta si giocheranno la finale oggi alle 13.00 allo stadio comunale di Ferentino. Tra lunghe attese e vittorie sfumate sarà un epilogo in cui non mancheranno le motivazioni.
CPA Bolzano e CPA Trento hanno lottato fino all’ultimo secondo di entrambe le gare ma non è bastato. La Liguria si avvicina al suo appuntamento con la storia in una categoria in cui non ha mai primeggiato.

Negli ultimi 15 anni al massimo aveva raggiunto quattro volte le semifinali. Il CPA Bolzano manca la sua terza finale nelle ultime quattro edizioni. Una semifinale molto equilibrata quella tra Liguria e CPA Bolzano decisa da un autogol beffardo al 29’st. Grande occasione per Parodi, Famà, Ferrea, Giusto, Luccisano e Del Verme presenti nella scorsa sfortunata spedizione. Sempre Ugo Adolfo Maggi alla guida della Rappresentativa ligure.

Il Piemonte Valle D’Aosta torna in finale dopo sei anni e si gioca quel titolo che vinse proprio nel Lazio, era il 2011. In tutto due gli scudetti di categoria per le piemontesi, il secondo l’hanno conquistato nel 2010. A condurre la squadra sempre Gianluca Riccardi come nel 2011, corsi e ricorsi storici beneauguranti per il Piemonte VdA.

Il CPA Trento deve rimandare ancora una volta l’appuntamento con il suo primo storico successo. La Rappresentativa piemontese sblocca il risultato nella ripresa al 22’ con Serena Accoliti al suo secondo centro nel torneo. Quattro minuti dopo Giada Bagnasco raddoppia. Il risultato non cambia più, 2-0 e Piemonte VdA in finale. Sorleto, Colombero e Aloi dopo essersi fermate in semifinale nel 2018 si sono prese la rivincita.

(ore 13.00)
Liguria-Piemonte Valle D’Aosta (Stadio Comunale di Ferentino) in diretta su calciodonne.it

Data articolo: Fri, 19 Apr 2019 07:56:40 +0200

calciodonne.it - tutte le news

Il Ravenna Women cerca la vittoria con il Mozzecane e spera nella Roma

La penultima partita interna del Ravenna Women FC della stagione 2018/2019 coincide con un big match d’alta classifica: al “Soprani” sabato 20 aprile la squadra di mister Piras ospita le venete della Fortitudo Mozzecane per uno scontro che vedrà sfidarsi rispettivamente la terza e la quarta in classifica.

L’adrenalina è a mille in casa giallorossa visto il momento euforico e decisivo della stagione. Per Cimatti e compagne è fondamentale fare bottino pieno sabato per continuare la lotta promozione, anche in vista degli ultimi due appuntamenti di calendario che prevedono per le leonesse la trasferta milanese in casa dell’Inter, vincitrice del campionato di Serie B femminile, e il match a domicilio con l’Empoli.

Anche le toscane questo sabato sono attese da una sfida tutt’altro che facile, la trasferta in casa della Roma Calcio Femminile, che sta dimostrando di non voler mollare la presa e due domeniche fa ha sconfitto proprio il Mozzecane, portandosi ad una sola lunghezza in classifica dalle gialloblù.

La gara di andata tra Ravenna e Mozzecane a San Zaccaria terminò con un pareggio in rimonta per 1 a 1 da parte delle romagnole, che in pieno recupero fallirono il rigore che avrebbe potuto risolvere la gara a loro favore. Attualmente le giallorosse mantengono la terza posizione in classifica a quota quaranta punti, mentre le venete, con le ultime due sconfitte subite dal Milan e dalla Roma e il pareggio a reti bianche con la Lazio, sono scivolate a cinque punti di distanza.

Roberto Piras è soddisfatto dell’operato della sua squadra e ricorda che fino al 5 maggio è vietato perdere la concentrazione:
“La gara col Mozzecane è un altro viatico verso la speranza di salire in Serie A. Ci mancano tre incontri decisivi prima di chiudere la stagione e ci piacerebbe arrivare a giocarcela all’ultima giornata in casa contro l’Empoli. Ora però si deve pensare ad una partita per volta, senza ragionare su possibili passi falsi delle nostre avversarie. Comunque vada, sono orgoglioso di aver allenato questo fantastico gruppo. È stata un campionato bellissimo, è stato avvincente dalla prima giornata fino ad ora e lo sarà fino alla fine”.

TUTTE LE PARTITE DELLA 20^ GIORNATA DI SERIE B
Milan Ladies – Lady Granata Cittadella 0 – 1 (anticipo giocato domenica 07/04)
Roma Calcio Femminile – Empoli Ladies
Ravenna Women FC- Fortitudo Mozzecane
Lazio Women – FC Internazionale Milano
Arezzo – Genoa Women
Castelvecchio – Roma XIV

CLASSIFICA SERIE B FEMMINILE
FC Internazionale 57
Empoli Ladies 43
Ravenna Women FC 40
Fortitudo Mozzecane 35
Roma Calcio Femminile 34
Lady Granata Cittadella 30*
Lazio Women 23
Milan Ladies 21*
Castelvecchio 20
Genoa Women 14
ACF Arezzo 11
Roma XIV 0

*una partita in più

 

Data articolo: Thu, 18 Apr 2019 15:52:29 +0200

calciodonne.it - tutte le news

Fortitudo Mozzecane, Chiara Groff: " con il Ravenna gara rivincita"

Chiara Groff, nuova colonna difensiva della Fortitudo, alla sua prima stagione si è presa il posto da titolare ed è andata a rinforzare ulteriormente la retroguardia gialloblù.

 

Da quando sei arrivata alla Fortitudo hai giocato quasi tutte le partite. Ti saresti aspettata un impatto così?

«Sì, è vero, ho giocato quasi sempre. Il mio obbiettivo personale era quello di fare più presenze possibili e trovare continuità, sapendo chiaramente che c’era da giocarsi il posto dopo ogni partita e dopo ogni allenamento. Sono contenta di essere riuscita ad ottenere ciò che volevo e spero di continuare così. C’è ancora tanto lavoro da fare».

Tu hai avuto esperienza in serie A. Cosa pensi del livello di questo nuovo campionato in relazione alla massima serie e cosa manca per poterci arrivare?

«Siamo una squadra molto giovane e quindi ci manca l’esperienza che hanno le nostre dirette concorrenti che mirano alla A. A volte penso sia stato l’aspetto mentale ciò che ci ha limitato in alcune occasioni. È l’esperienza che permette di supportare questo aspetto mentale e che quindi permette di saper gestire al meglio anche le partite più difficili. Il campionato è bello, entusiasmante e competitivo. Come mostra la classifica c’è una spaccatura tra le prime e le altre squadre, per non parlare poi dell’Inter che ha fatto un campionato a parte. Credo che il livello tecnico delle prime, con una preparazione fisica adeguata, possa far sì che le migliori squadre della serie B possano dare filo da torcere anche alla squadre della massima serie. Forse la differenza principale tra questo campionato e la serie A è il margine d’errore: l’anno scorso, parlando della mia esperienza, non potevi concedere nulla; un errore era un gol quasi certo. Quest’anno c’è un margine d’errore un po’ più ampio».

Come valuti la tua prima stagione in maglia gialloblù?

«Sono felice della mia prima stagione qui. Sono contenta soprattutto per quanto riguarda il gruppo, una cosa fondamentale per fare cose importanti. Come obbiettivo avevamo la salvezza, poi man mano ci siamo rese conto che avremmo potuto ambire a qualcosa di più e questo è merito di tutte e tutti. In ogni caso valuteremo la stagione quando sarà terminata. Sono abbastanza soddisfatta però vorrei essere più costante. Sono una persona critica con me stessa, in modo costruttivo naturalmente. Cerco più costanza nelle mie prestazioni e forse anche a livello di squadra questo è un po’ mancato: abbiamo alternato prestazioni di altissimo livello con altre in cui abbiamo giocato non come sappiamo fare. Bisogna solo rivedere gli errori e imparare da quelli. A livello di gruppo un po’ di rammarico per alcuni punti persi c’è, ma ripeto, è tutta esperienza per le stagioni future».

La prossima sfida sarà col Ravenna, una bella partita d’alta classifica.

«La prossima partita sarà tosta. Il Ravenna è una squadra obbligata a vincere e con loro abbiamo conti in sospeso. Già la partita di coppa credo che non abbia rispecchiato il nostro reale valore, ma soprattutto voglio la rivincita per il campionato. È stata una partita condizionata anche a livello arbitrale e quindi voglio a tutti i costi tornare a casa con i tre punti».

Come ha detto anche il mister questa è una squadra praticamente nuova. A giudicare dalla posizione in cui siete l’intesa del gruppo è stata buona fin da subito. Motivo in più per essere ancora più forti l’anno prossimo?

«Vi è stata una buona intesa fin da subito. Come ho detto il fatto che ci sia un buon gruppo dentro e fuori dal campo agevola tutto e vincere agevola il mantenimento di un gruppo affiatato. Sono due cose che si influenzano a vicenda. Siamo cresciute e cresceremo ancora, dimostrando il nostro valore in campo».

Riccardo Cannavaro
Foto: Graziano Zanetti Photographer
Copyright © Tutti i diritti riservati

Data articolo: Thu, 18 Apr 2019 13:49:15 +0200

calciodonne.it - tutte le news

Torneo delle Regioni: i Quarti di finale tra grandi emozioni, equilibrio e bel gioco

Oggi Giovedì 18 aprile alle 15.00 le Semifinali  del Femminile
Fiuggi (Fr), 18 aprile 2019 – La 58^ edizione del Torneo delle Regioni #tdr2019 non smette di stupire. I Quarti di finale hanno regalato emozioni a profusione, sfide sempre palpitanti ed imprevedibili, mai banali. Delle sedici partite giocate sui campi del Lazio ben sette si sono risolte ai rigori e sei con un solo gol di scarto. Sorridono Lazio, Liguria, Lombardia, Toscana CPA Trento che piazzano due Rappresentative ciascuna nelle semifinali.

Oggi giovedì 18 aprile sempre a partite dalle ore 9.30 si giocano le semifinali delle quattro categorie che si annunciano competitive e ad alto coefficiente tecnico-tattico. Non stanno lesinando impegno e coraggio le Rappresentative Regionali formate dalle giocatrici e dai giocatori dei sodalizi dilettanti delle categorie Juniores (under 19), Allievi (under 16), Giovanissimi (under 14) e femminile (under 23). Si sono presentate 74 ai nastri di partenza, ne rimangono sedici.

Per conoscere tutti i risultati, le classifiche e i tabellini consulta il sito ufficiale della manifestazione torneodelleregioni.lnd.it 
Le foto più belle si trovano sulla pagina Facebook Ufficiale della Lega Nazionale Dilettanti facebook.com/LegaDilettanti 

Cadono le campionesse degli ultimi due anni, rispetto alla scorsa edizione rimane solo il Piemonte VdA. Passano il turno anche CPA Trento, CPA Bolzano e Liguria. Domani alle 15.00 le liguri affrontano le bolzanine a Lariano, le trentine incrociano i tacchetti con il Piemonte sul campo di San Cesareo.

La Lombardia regina della categoria e campionessa in carica è stata estromessa da un sorprendente Piemonte Vda che si conferma tra le prime quattro per il secondo anno di fila. Le calciatrici allenate da Gianluca Riccardi sono passate in vantaggio subito, al 5’ ha colpito Serena Accoliti. Nel secondo le campionesse in carica rispondono al 23’ con Linda Mauri. A 9’ dal fischio finale Noemi Papagni imprime il timbro che mette la ceralacca al match. Il CPA Trento batte ai rigori il Veneto e torna in semifinale dopo quattro anni. Succede tutto nel secondo tempo, le venete passano in vantaggio al 18’ con Pavan, le ragazze di Roberto Genta pareggia sei minuti dopo su rigore trasformato da Cassapu.

Si va ai penalty, nella serie regolare due errori per ciascuna Rappresentativa, nella fase ad oltranza Niosi neutralizza la conclusione di Finotto, Tonelli non sbaglia.
La Liguria torna in semifinale dopo un anno di assenza, la Toscana che ha vinto il titolo nel 2017 saluta la competizione. Le ragazze di Adolfo Maggi mettono una seria ipoteca al passaggio del turno segnando due gol nei primi 12’ con Martha Brucci e Alessia Basso rispettivamente al loro secondo e terzo centro nel torneo. Le toscane si riversano in avanti accorciando le distanze nella ripresa con Bigazzi. Ma non basta, la Liguria può esultare.

Il CPA Bolzano centra la terza semifinale negli ultimi quattro anni superando una Campania orgogliosa. Decisivo il gol di Jana Prader al 19’. Il CPA Bolzano dopo le finali del 2016 e 2017 può cullare ancora il sogno di prendersi il trofeo per la prima volta nella storia.

IL PROGRAMMA
18 aprile – semifinali

FEMMINILE (ore 15.00)
Liguria-CPA Bolzano (Lariano)
CPA Trento-Piemonte VdA (San Cesareo)

IL CALENDARIO
Prima Fase (gironi)
13 aprile – 1ª giornata
14 aprile – 2ª giornata
15 aprile – 3ª giornata
16 aprile – giornata di riposo

Seconda Fase (eliminazione diretta)
17 aprile – quarti di finale
18 aprile – semifinali
19 aprile – finali

Data articolo: Thu, 18 Apr 2019 12:40:44 +0200

calciodonne.it - tutte le news

E' la Juventus la prima finalista di Coppa Italia

Non basta il pareggio per 1-1 a Vinovo per le ragazze di Carolina Morace che sconfitte all’andata per 2-1 non accedono alla finale di Coppa Italia.
Nonostante l’orario (ore 13 di mercoledì) lo Juventus training centre di Vinovo riesce sempre ad avere molti spettatori sempre pronti a sostenere le ragazze bianconere.
Partita che da subito sembra divertente con entrambe le squadre che sembrano volersi sfidare a viso aperto per ottenere il passaggio in finale, si rendono pericolose sin dall’inizio, si mostrano molto attente le difese nel fermare ogni pericolo.

Fino a che il Milan non colpisce una traversa con un gran tiro di Valentina Giacinti, in precedenza c’era stato anche un tentativo di Daniela Sabatino poco convinto e subito neutralizzato. La Juventus restituisce il legno pochi minuti dopo con Barbara Bonansea su punizione colpisce il palo alla sinistra di Korenciova che poi dimostra di avere grandi riflessi parando il pallone finito sul palo. Vengono impegnate molto sia Giuliani che Korenciova, principalmente con tiri centrali e poco insidiosi. Sul finale di primo tempo si teme per un grave infortunio ai danni della rossonera Monica Mendes, si accascia nell’area bianconera su un calcio d’angolo ed è costretta ad uscire in lacrime in barella per un problema al ginocchio (in bocca al lupo Monica!). Termina a reti inviolate il primo tempo nonostante le svariate occasioni create da entrambe le squadre.

A inizio secondo tempo è subito la Juventus a rendersi pericolosa con Barbara Bonansea, la numero undici bianconera dopo un dribling ai danni di un difensore rossonero non centra però la porta difesa da Korenciova. Risponde poco dopo Daniela Sabatino, la numero 9 rossonera spaventa il pubblico di Vinovo con una pericolosa girata di testa che termina di poco alta rispetto alla porta difesa da Giuliani.

A pochi minuti di distanza arriva il vantaggio bianconero con la “Golden girl” Benedetta Glionna, appena subentrata ad Aluko sul primo pallone toccato fornisce un ottimo assist per Cristiana Girelli che a tu per tu con Korenciova trova proprio i guantoni del portiere per ben due volte, a questo punto arriva Glionna a siglare il vantaggio bianconero. Pochi minuti dopo il Milan sembra calare e la Juventus ha la possibilità di raddoppiare con Barbara Bonansea che sbaglia il controllo.

A pochi minuti dal termine il Milan sigla il gol che vale il pareggio, la numero dieci Manuela Giugliano con una pennellata su punizione dal limite dell’area piazza la palla all’incrocio dei pali dove Giuliani non può arrivare. A questo punto il Milan deve cercare il secondo gol che riapra i giochi, rendendosi pericoloso in alcune occasioni con Giacinti e Sabatino. Ma è Laura Giuliani a salvare la Juventus nei minuti di recupero quando Giacinti effettua un tiro cross pericolosissimo ma il portiere della nazionale lo respinge. Ancora pericoloso il Milan sull’ultima azione del match con Daniela Sabatino che di testa gira in maniera poco precisa e termina al lato.

Nella Juventus oggi si è distinta un’ottima Aurora (Yaya) Galli, perno del centrocampo di Rita Guarino che in più occasioni si è rivelata fondamentale con e senza palla complicando la vita alle giocatrici rossonere.
Termina il match e regna l’amicizia con le ragazze di Carolina Morace che si complimentano e scambiano battute con le ragazze bianconere ricevendo gli applausi da parte di tutti i tifosi.

Per la Juventus appuntamento domenica 28 aprile alle 12:30 per la finale di Coppa Italia contro la Fiorentina.

Juventus - Milan 1 - 1
59' Benedetta Glionna - 82' Manuela Giugliano

Juventus: Giuliani, Gama, Hyyrynen, Ekroth, Sikora, Caruso, Pedersen, Galli, Girelli (30’ st Rosucci), Aluko (20’ st Glionna), Bonansea.
A disposizione: Bacic, Franco, Panzeri, Nick, Cantore.

Milan: Korenciova, Heorum, Fusetti, Mendes (40’ pt Carissimi), Tucceri (40’ pt Zigic), Thaisa (35’ st Longo), Giugliano, Alborghetti, Bergamaschi, Giacinti, Sabatino.
A disposizione: Caesar, Manieri, Capelli, Coda.

Miriana Cardinale

 

 

 

Data articolo: Wed, 17 Apr 2019 18:12:02 +0200

calciodonne.it - tutte le news

Serie C girone D, le big vincono e mantengono le posizioni

Il Napoli Femminile guidato da Marino, vincendo in trasferta col Sant’Egidio, si guadagna l’accesso matematico ai play-off con la Novese: un poker firmato da Massa, Tammik, De Paula e Kubassova. Il Grifone Gialloverde traghettato da trainer Berruti sempre secondo, vince fuori casa sul campo dell’Apulia Trani già salvo, grazie alle reti di Bartolucci e Fatati.

Vittoria in trasferta e larghissima anche per la Ludos Palermo che ne sigla addirittura dieci contro il San Marco Argentano, con le siciliane di mister Licciardi che ottengono il matematico terzo posto, ottimo piazzamento per una matricola. Le marcature sono di Basano (cinquina), doppietta di Dragotto, Sciarratta, Zito e l’autorete di La Rocca.

Pesante k.o. per il Salento Women Soccer (4-3) in terra campana contro la Vapa Napoli: una sconfitta che non compromette il quarto posto sigillato dalle pugliesi che vanno a segno con la solita capitan D’Amico (doppietta), e Cazzato; per le napoletane, Galluccio, Miroballo, D’Avino e Napolitano, a chiusura di un match altamente spettacolare.

Altra vittoria lontano da casa, è quella del Chieti che va a raccogliere i tre punti sul campo dell’Aprilia, in virtù delle reti di Benedetti e Vukcevic; per le romane, la solita Galluzzi.

Infine, nell’anticipo, tra Pescara e Potenza, super goleada (13-0) delle abruzzesi ai danni dell’ultima in classifica: sette marcature di Stivaletta, poi Racciati, Copia, Di Russo, Diodato e Colasante, per la squadra del delfino che chiude al sesto posto, sopra alle cugine del Chieti.

Il prossimo turno vedrà concludersi la regular season.

Data articolo: Wed, 17 Apr 2019 16:34:33 +0200

calciodonne.it - tutte le news

Il Napoli femminile batte di misura il Perugia e approda alla finale di Coppa Italia

NAPOLI- Il Napoli Femminile di Marino approda in finale di Coppa Italia, dopo averla spuntata, senza non poca fatica contro un ottimo Perugia guidato da Vania Peverini, in un match tiratissimo ed in bilico fino alla fine.
Al “Cus”, nonostante fosse mercoledì pomeriggio, le gradinate si riempiono lasciando pochi spazi vuoti a sedere.

Il Napoli si presente al completo, e forte della rete dell’andata che, in Coppa, vale doppio. Pronti via, e al 10’, le padrone di casa scaldano i motori con Tammik che calcia bene ma la sua conclusione viene respinta da un difensore del Perugia. Il Napoli fa la partite, le umbre rispondono in contropiede. Al 22’, è Monetini per le ospiti a scagliare un diagonale mancino che attraversa l’area piccola del Napoli senza che nessuna delle ragazze in casacca rossa ribadisse a rete. Al 31’, Tammik su punizione impegna Baylon che si distende in corner. Dopo 3’ di lancette, ci prova anche Bylykbashi ma con un nulla di fatto. Al 40’, ancora Perugia con Fiorucci G. che indirizza la sfera nel sette, spaventando i tifosi di fede partenopea, ma Del Pizzo risponde alla grande, rifugiandosi in angolo. Dopo 2’, scambio ravvicinato Fiorucci G.- Bylykbashi con quest’ultima che non capitalizza al meglio.

La ripresa è equilibrata così come la prima frazione di gioco e si ha la sensazione che, da un momento all’altro, il punteggio possa mutare a favore dell’una o dell’altra. Al 5’, piazzato per il Napoli dal vertice alto con De Paula che impegna l’estremo difensore del Perugia che alza sopra la traversa. Al 17’, ennesima occasione da fermo per le locali ancora con la brasiliana De Paula, ma l’attento numero uno ospite sventa la minaccia, smanacciando ancora in corner.

Il possesso e giro palla del Napoli è quasi asfissiante, così come il pressing del Perugia. Al 25’, Risina lascia il Napoli in inferiorità numerica per doppia ammonizione comminata in due occasioni diverse. A questo punto, il Perugia ha più chance di ottenere la rete della qualificazione ma il Napoli sembra che non risenta dell’uomo in meno. Al 46’, la neo-entrata Massa spara sul portiere frettolosamente. In pieno recupero, nel quinto per l’esattezza, sugli sviluppi di un corner per il Perugia, le grifoncelle rischiano il tutto, col portiere che lascia i pali per portarsi nell’area piccola delle azzurre nella speranza di una spizzata, ma la retroguardia del Napoli respinge la sfera che capita sui piedi di Tammik che da 20 metri lascia partire un rasoterra che scheggia la base interna del palo, con Baylon che, materialmente, non ha più il tempo di ritornare a difendere i pali di una porta ormai sguarnita e con il pallone che, lentamente, si deposita a rete, nell’esultanza del pubblico di casa che festeggia la difficile qualificazione acquisita.

Termina così 1-0 per le partenopee che disputeranno la finale con la Riozzese il 4 maggio con destinazione da stabilire.

Maurizio Stabile

Data articolo: Wed, 17 Apr 2019 16:20:47 +0200

calciodonne.it - tutte le news

Il Napoli femminile Carpisa Yamamay batte il Perugia e conquista la finale di Coppa Italia

Battuto il Perugia 1-0 con un gol di Tammik allo scadere.
Il Napoli Napoli Femminile Carpisa Yamamay centra anche il secondo obiettivo. Dopo la conquista dello spareggio promozione, contro la Novese, oggi è arrivata anche la qualificazione alla finale della Coppa Italia di serie C, che segue quella conquistata nel 2012 contro il Brescia.

Al Cus le partenopee hanno battuto, al termine di una partita molto tirata, il Perugia grazie a un gol di Tammik in contropiede al 95’, dopo aver lottato alla pari per tutta la gara e aver dovuto affrontare l’ultimo quarto d’ora in dieci per l’espulsione di Risina per doppia ammonizione. In finale, il prossimo 4 maggio, il Napoli troverà la Riozzese, la sede sarà comunicata nei prossimi giorni.

“Sono molto contento del risultato conquistato, anche se è arrivato al termine di una gara molto sofferta – ha spiegato a fine partita il tecnico, Peppe Marino -. Il Perugia merita i complimenti, ha giocato una buona partita e ci ha creato non poche difficoltà. Ora vogliamo salutare al meglio i nostri tifosi nell’ultima gara di campionato prima di andare a giocarci a maggio le due gare più importanti della stagione”.

Il Napoli Femminile Carpisa Yamamay tornerà in campo domenica 28 aprile alle ore 15 al Cus di Napoli contro il New Team San Marco nell’ultima giornata del campionato di serie C.

Napoli, 17 aprile 2019

Ufficio Stampa Napoli Femminile Carpisa Yamamay

Data articolo: Wed, 17 Apr 2019 15:44:05 +0200

calciodonne.it - tutte le news

Vis Pesaro Calcio Femminile Open Day

La Vis Pesaro Calcio Femminile invita tutte le bambine, ragazze e donne, neofite e non, agli eventi Open Day che si terranno Domenica 28 aprile ore 10.30 Campo Gino Vitali di Villa Fastiggi e Domenica 12 Maggio ore 10.30 Campo Supplementare Benelli,

Vieni a Giocare con Noi!

Data articolo: Wed, 17 Apr 2019 12:40:03 +0200

calciodonne.it - tutte le news

Hellas Verona - Juventus: come acquistare i biglietti

Verona – Ecco tutte le informazioni utili per seguire Hellas Verona-Juventus, 22a giornata di Serie A 2018/19 in programma sabato 20 aprile (ore 12.30) presso lo stadio ‘Olivieri’ di via Sogare.
Biglietti: 5€, acquistabili ai botteghini dello stadio ‘Olivieri’ prima dell’inizio della gara.


Live: diretta su Sky Sport Serie A, canale 202 di Sky.

Per informazioni hvwomen@hellasverona.it

Serie A femminile 2018/19
Sabato 20 aprile, ore 12.30
HELLAS VERONA-JUVENTUS
Stadio ‘Olivieri’ – Verona

Data articolo: Wed, 17 Apr 2019 06:52:16 +0200


Vendita libri letti una volta, come nuovi, in ottimo stato

Vendita libri letti una volta, come nuovi, in ottimo stato

Vendita libri letti una volta, come nuovi, in ottimo stato



Tutte le notizie

Risultati classifiche Lega Pro girone A Risultati classifiche Lega Pro girone B Risultati classifiche Lega Pro girone C Risultati e Classifiche Serie D News designazione arbitri da AIA-FIGC News Serie C da tuttoc.com News calcio Serie C girone A da tuttoc.com News calcio Serie C girone B da tuttoc.com News calcio Serie C girone C da tuttoc.com News calcio Serie C interviste da tuttoc.com News calcio Coppa Italia Serie C da tuttoc.com News calcio Serie D da salentosport.net News Serie C da notiziariocalcio.com News Serie D da notiziariocalcio.com Recensioni action figures

Squadre di Lega Pro girone A

News Albissola calcio News Alessandria calcio da grigionline.com News Arezzo calcio da ssarezzoit News Arzachena calcio Entella calcio da tuttoentella.com News Giana Erminio da tuttotritiumgiana.com Lucchese news da tifolucchese.com News Monza calcio da monza-news.it News Novara calcio da tuttonovara.it News Olbia calcio da olbiacalcio.com News Pisa calcio da tuttopisa.com News Pistoiese da youtube Pontedera calcio uspontedera.it Pro Patria calcio Pro Vercelli calcio News calcio Siena da tuttosienacalcio.com

Squadre di Lega Pro girone B

News Fermana calcio News Imolese da tuttosportimolese.com News Vis Pesaro calcio News Piacenza 1919 calcio News Pordenone da tuttopordenone.com News Ravenna calcio News Sambenedettese calcio News SudTirol calcio News Teramo calcio News Ternana calcio ternananews.it News Virtus Verona calcio

Squadre di Lega Pro girone C

News Bisceglie calcio tuttocalciopuglia.com News Catania calcio da tuttocatanianews.com News Catanzaro calcio da tuttocatanzaro.com News Casertana calcio tuttocasertana.it News Virtus Francavilla tuttocalciopuglia.com News Juve Stabia da tuttojuvestabia.it News Monopoli calcio tuttocalciopuglia.com News Potenza da tuttopotenza.com News Reggina da tuttoregina.com News Sicula Leonzio (Lentini-SR) News Siracusa calcio News Trapani calcio sportnewtrapani.it

Squadre Serie D

News Avellino calcio da tuttoavellino News Bari calcio da tutto.com News Cesena calcio da tuttocesena.it News Fidelis Andria tuttocalciopuglia.com News Serie D gir.H da tuttoturris.com News Serie D gir.I messinanelpallone News Mantova(Ser.D/C) da tuttomantova.it News Turris(Serie D/H) da tuttoturris.com News Nocerina(Serie D/I) da tuttonocerina.com News calcio messinese messinanelpallone.it News Audace Cerignola (D/I) tuttocalciopuglia.com News Taranto calcio (D/I) tuttocalciopuglia.com Recensioni action figures

Serie minori

News calcio Eccellenza Messina messinanelpallone.it News calcio Promozione Messina messinanelpallone.it Eccellenza Promozione e minori tuttocalciopuglia.com News calcio Eccellenza Puglia da salentosport.net News serie minori Brianza monza-news.it News calcio minore da tuttocampo.it Olimpica Akragas (Promozione Sicilia) da forzaakragas.it

Calcio donne e Calcio a 5

News calcio a 5 da ilcalcio5.it Serie A calcio donne da calciodonne.it Calcio donne calciofemminileitaliano.it News Calcio donne calciodonne.it News per gli amanti delle actions figures Recensioni action figures