NEWS - cultura - NEWS - spettacolo - NEWS comics

figure
action figure
statue
resolution shop.it tante
offerte
Statuine
collezione
Bandai
Banpresto
Good Smile
Diamond S.
Hot Toys
Squarenix
pronta consegna in pre-order
Furyu
DC Comics
Ubisoft
Kotobukiya
Funko
Mezco,Neca
Game of Thrones
McFarlane resolution

Guida Serie TV film da kataweb.it

#guidaTV #TVzap #serieTV #film

Guida tv
Io ricordo Piazza Fontana, Giovanna Mezzogiorno su Rai 1 per la strage di Milano
Il 12 dicembre 1969 una bomba alla Banca Nazionale dell’Agricoltura di piazza Fontana a Milano fece 17 morti e 88 feriti. Sono trascorsi 50 anni da allora: 50 anni di dolore, di […]

Il 12 dicembre 1969 una bomba alla Banca Nazionale dell’Agricoltura di piazza Fontana a Milano fece 17 morti e 88 feriti. Sono trascorsi 50 anni da allora: 50 anni di dolore, di ricerca della verità, di depistaggi, di processi senza colpevoli. Una storia che Rai Fiction e Aurora tv fanno rivivere nella docu-fiction di Francesco Miccichè Io ricordo Piazza Fontana, in onda giovedì 12 dicembre in prima serata su Rai1.

Giovanna Mezzogiorno è Francesca Dendena

Un racconto che segue il filo della memoria di Francesca Dendena – interpretata da Giovanna Mezzogiorno – figlia allora diciassettenne di Pietro, una delle vittime della strage: “Quel giorno – ricorda – era stato a Crema, a un funerale, era in ritardo e si era seduto per ultimo al tavolo ovale sotto il quale era nascosta la valigetta con la bomba”. È lei, che è stata anche presidente dell’Associazione dei Familiari delle Vittime di Piazza Fontana e che è scomparsa nel 2010, a ripercorrere le tappe giudiziarie, e non solo, della storia che prende vita nelle immagini della docu-fiction: il giorno dei funerali, la prima pista investigativa – quella anarchica – i processi spostati a Catanzaro e a Bari, i viaggi, le speranze, gli appelli. Fino all’ultimo dolore e all’ultima beffa: la sentenza definitiva della Corte di Cassazione nel 2005 che attribuisce la strage al gruppo eversivo neofascista di Ordine Nuovo, ma dichiara non punibili i responsabili, Freda e Ventura, in quanto già definitivamente assolti anni prima. E le parti civili devono pagare le spese processuali.

Interviste ai protagonisti e testimonianze

Attraverso le immagini di repertorio, i ricordi di Francesca e le interviste ai protagonisti – tra passato e presente – rivivono anche i legami umani che da cinquant’anni uniscono in modo indissolubile i familiari delle vittime, la loro solidarietà, la diffidenza verso le istituzioni, la ricerca – ostinata – della verità. Tra loro, Carlo Arnoldi, Pietro Chiesa, Matteo Dendena, Paolo Dendena, Paolo Silva. E ci sono le testimonianze di quanti hanno incrociato la storia della strage di piazza Fontana come il magistrato Guido Salvini che ha caparbiamente continuato a cercare la verità, riaprendo l’inchiesta; l’avvocato Federico Sinicato, uno dei legali di parte civile; il Prefetto Achille Serra, allora vicecommissario che intervenne per primo dopo la strage; e Martino Siciliano, esponente di Ordine Nuovo legato a Freda e Ventura. E ancora, Bruno Vespa, Giampiero Mughini, lo storico Aldo Giannuli, e Fortunato Zinni, impiegato della Banca sopravvissuto allo scoppio della bomba.


Data articolo: Thu, 12 Dec 2019 16:35:19 +0000
film
Divergent: trama, cast e curiosità sul film con Kate Winslet tratto dall’omonimo best seller
C’è anche Kate Winslet nel cast di Divergent, film del 2014 e primo capitolo di una quadrilogia incentrata sulle avventure di Tris Prior. La pellicola, in onda giovedì 12 dicembre alle 21.20 […]

C’è anche Kate Winslet nel cast di Divergent, film del 2014 e primo capitolo di una quadrilogia incentrata sulle avventure di Tris Prior. La pellicola, in onda giovedì 12 dicembre alle 21.20 su Italia 1, è diretta da Neil Burger, che ha diretto anche Limitless nel 2011.

Divergent: il trailer

Divergent: trama

In seguito a una grande guerra che ha distrutto le città e reso necessaria la riorganizzazione della società, gli esseri umani vengono divisi in cinque categorie, alle quali si appartiene non per diritto di nascita, ma per scelta al compimento della maggior età e in seguito a un test attitudinale: gli Intrepidi, gli Abneganti, i Pacifici, i Candidi e gli Eruditi. Per Beatrice Priorr è giunto il momento di scegliere, ma la strada non sembra così definita.

Divergent: il cast

Shailene Woodley (White Bird, Snowden, Paradiso amaro) interpreta Beatrice ‘Tris’ Prior, la protagonista. Theo James (Underworld – Il risveglio, Franny, Il segreto) veste invece i panni di Tobias “Quattro” Eaton e Ashley Judd (Il collezionista, Colpevole d’innocenza, High Crimes – Crimini di stato, Heat – La sfida, Twin Peaks, Frida) è Natalie Prior. A completare il cast ci sono anche Zoë Kravitz (Sapori e dissapori, X-Men: l’inizio, Mad Max: Fury Road, Animali fantastici e dove trovarli, After Earth), la figlia del musicista Lenny, che interpreta Christina e Kate Winslet (Titanic, Contagion, Hamlet, Ragione e sentimento, Carnage, Un giorno come tanti, Se mi lasci ti cancello, Neverland – Un sogno per la vita) veste i panni di Jeanine Matthews.

Divergent: curiosità

Theo James non ha usato alcuna controfigura e ha eseguito in prima persona tutto ciò che gli è stato richiesto nelle scene più pericolose.

Kate Winslet era incinta durante le riprese e ha girato il film proprio nel periodo in cui iniziava a risultare evidente sicché è stata ripresa sempre dalla vita in su.

Shailene Woodley è stata l’unica attrice sentita per la parte di Tris. Nessun’altra è stata anche solo provinata.

Tris in teoria avrebbe 16 anni nel racconto e Shailene Woodley aveva 23 anni al tempo delle riprese. Theo James veste i panni del 18enne Quattro pur avendone 28, ai tempi della lavorazione.

E’ stata girata una scena d’amore tra Tris e Quattro ma è stata tagliata per consentire la visione del film ai minori di 13 anni, in America.

Shailene Woodley in prima battuta ha rifiutato la parte di Tris ma ha cambiato idea dopo aver parlato con Jennifer Lawrence.

L’intero cast è stato addestrato per due mesi prima di iniziare le riprese.

Per il ruolo di Tobias “Quattro” Eaton sono stati presi in considerazione tanti attori, tra i quali Lucas Till, Jack Reynor, Jeremy Irvine, Alex Pettyfer, Brenton Thwaites, Alexander Ludwig e Luke Bracey. Tra questi, Jeremy Irvine era la prima scelta, ma l’attore rifiutò di partecipare al film dicendo di “non voler essere visto solo come un idolo delle teenager”. Il ruolo fu poi dato a Theo James.

Divergent: la recensione

Il film paga forse un po’ troppo lo scotto di assomigliare a Hunger Games: futuro distopico diviso in classi sociali definitissime e a chiusura stagna senza alcuna possibilità di cambiamento, focus su combattimento e aspetti più o meno militari della società (in modo molto diverso ma sempre di lotta si tratta), protagonista femminile molto giovane e possibilmente carismatica. Non solo, Divergent è uscito al cinema due anni dopo il primo Hunger Games e nel medesimo anno dell’uscita in sala del primo dei due ultimi capitoli della saga con Jennifer Lawrence ed è finito un po’ in sordina rispetto all’altra produzione. Di fatto, il risultato finale è godibile ma non indimenticabile. Lo testimoniano anche IMDb, che lo valuta con un 6,7 su 10, mentre MyMovies gli assegna 2,70 stelle su 5, che valgono una sufficienza leggermente abbondante. TvZap si attesta sul 6,5.


Data articolo: Thu, 12 Dec 2019 13:54:22 +0000
film
Pretty Princess, trama cast e curiosità del film con Anne Hathaway e Julie Andrews
Il Natale è nell’aria e per chi ha voglia di una fiaba a lieto fine Rai 2 trasmette giovedì 12 dicembre alle 21.20 il film Pretty Princess. Pretty Princess trama Mia Thermopolis […]

Il Natale è nell’aria e per chi ha voglia di una fiaba a lieto fine Rai 2 trasmette giovedì 12 dicembre alle 21.20 il film Pretty Princess.

Pretty Princess trama

Mia Thermopolis è un’adolescente goffa e poco popolare che cerca di destreggiarsi tra lo studio, le compagne che la prendono in giro, una cotta per un ragazzo che non la considera e una migliore amica che è anche l’unica. Se questo non bastasse ci si mette anche la notizia sconvolgente che Mia ha origini nobili, che è nientemeno che una principessa e che dopo la morte del padre è la legittima erede al trono del principato di Genovia. Mia si troverà così sotto pressione, catapultata in un mondo che non conosce, guidata dalla nonna Clarisse Renaldi che avrà il compito di trasformarla in un perfetta sovrana.

Pretty Princess, cast

Nel cast, Anne Hathaway (la co-protagonista de “Il diavolo veste Prada”) nei panni reali della protagonista e Julie Andrews (l’intramontabile, prima e unica Mary Poppins) in quelli della nobile nonna.

Pretty Princess trailer

Pretty Princess curosità

Il regista della pellicola è lo stesso di “Pretty Woman”.

Uno dei camerieri nella scena della cena, quando Mia rompe il bicchiere d’acqua dice: “Succede tutte le volte”. Lo stesso attore ha interpretato sempre il cameriere che in Pretty Woman afferra al volo la lumaca lanciata da Julia Roberts, e dice proprio la stessa frase.

Il film rappresenta il debutto cinematografico della Hataway e il gatto del film (“Fat Louie” in lingua originale) è stato interpretato dal vero animale domestico dell’attrice.

Pretty Princess recensioni

Per Mymovies la pellicola merita un 3,34 su 5 mentre per Imdb la valutazione è 6,3 su 10. Per noi di Tvzap siamo sul 7,5 perché Julie Andrews è meravigliosa qualsiasi cosa faccia.


Data articolo: Thu, 12 Dec 2019 13:42:54 +0000
ascolti tv
Ascolti tv, dati Auditel mercoledì 11 dicembre: I Medici 3 chiude a 3.4 milioni
L’ultima puntata della terza stagione della serie ‘I Medici’ si aggiudica la gara degli ascolti nel prime time di mercoledì 11 dicembre con 3.411.000 telespettatori (share 15,7%) salito – sottolinea la Rai […]

L’ultima puntata della terza stagione della serie ‘I Medici’ si aggiudica la gara degli ascolti nel prime time di mercoledì 11 dicembre con 3.411.000 telespettatori (share 15,7%) salito – sottolinea la Rai – al 22,8% nel target del pubblico più istruito e al 27,5% in Toscana. Con oltre 166.000 interazioni totali, inoltre, è stato il programma più commentato sui social dell’intera giornata, al netto degli eventi sportivi.

LEGGI: I Medici finiscono qua, non ci sarà una quarta stagione: la decisione della Rai

Ascolti tv prime time

Su Canale 5 il film di Ficarra e Picone ‘L’ora legale‘ è stato visto da 2.796.000 (share 12.82%) e su Rai3 bene ‘Chi l’ha visto?’ di Federica Sciarelli con 2.133.000 (share 10,1%). Sempre in prima serata, su Rai2 ottimo esordio per ‘Salemme… il bello della diretta‘: il primo dei tre spettacoli in diretta dall’Auditorium Scarlatti della Rai di Napoli, ‘Di mamma ce n’è una sola’, ha appassionato 1.753.000 (share 7,7%), su Italia 1 L’Ultimo dei Templari ha avuto 1.149.000 (share 4.8%). Su Retequattro ‘#CR4 – La Repubblica delle Donne‘ ha segnato 823.000 (share 4.7%) e su La7 ‘Atlantide’ ha registrato 496.000 (share 2.5%).

Ascolti tv access prime time

Nell’access prime time è leader ‘Soliti ignoti’ con 5.309.000 telespettatori (share 20,7%). Su Canale 5 ‘Striscia la notizia’ ha avuto 4.318.000 (share 16.84%). Su La7 ‘Otto e mezzo’ di Lilli Gruber è stato seguito da 1.684.000 (share 6.6%) e su Retequattro ‘Stasera Italia’ ha avuto nella prima parte 1.156.000 (share 4.63%) e nella seconda 1.123.000 (share 4.34%).

Ascolti tv l’informazione

Per l’edizione delle 20 dei telegiornali, il Tg1 è stato visto da 5.176.000 (share 22,4%), il Tg5 è stato seguito da 4.142.000 (share 17.7%) e il TgLa7 ha avuto 1.195.000 (share 5.1%).

Ascolti tv la giornata

Complessivamente le reti Rai si sono aggiudicate la prima serata con 9.437.000 (share 37,7%) a fronte dei 7.816.000 (share 31.2%) di Mediaset, la seconda serata con 4.035.000 (share 35,5%) contro i 3.617.000 (share 31.78%) delle reti del biscione e l’intera giornata con 3.820.000 (share 37,3%) contro i 3.304.000 (share 32.22%) di Mediaset.


Data articolo: Thu, 12 Dec 2019 12:43:47 +0000
Guida tv
Umberto B – Il Senatur, la storia del fondatore della Lega: tra 45 giri e parolacce
Fondatore della Lega Nord, agli inizi Lega Lombarda, primo senatore leghista della Repubblica Italiana eletto nel 1987, personaggio chiave della cosiddetta Seconda Repubblica, Umberto Bossi è protagonista del ciclo Nove Racconta con […]

Fondatore della Lega Nord, agli inizi Lega Lombarda, primo senatore leghista della Repubblica Italiana eletto nel 1987, personaggio chiave della cosiddetta Seconda Repubblica, Umberto Bossi è protagonista del ciclo Nove Racconta con il documentario biografico “Umberto B – Il Senatur” (1×90’) per la regia di Francesco Amato (Imma Tataranni – Sostituto Procuratore, Cosimo e Nicole, Lasciati andare), in prima tv assoluta sul Nove giovedì 12 dicembre alle 21:25.

Dagli inizi da leader di provincia, ideologo e restauratore di una fantomatica “Padania”, sorta di nazione che abbracciava il Nord del Paese e che voleva ottenere l’indipendenza dall’Italia, fino ai fasti dei palazzi romani, Bossi fu tra i primi fautori del federalismo in Italia, insieme ad un drappello di sognatori – che qui si raccontano – che vedeva in Giuseppe Leoni, co-fondatore della Lega Lombarda e primo deputato eletto con Bossi nell’87, Roberto Maroni, co-fondatore della Lega ed ex Presidente della Regione Lombardia, Roberto Castelli, ex-dirigente e parlamentare Lega Nord, l’ex senatore Francesco Speroni, i sodali più stretti.

Raccontare la storia di Bossi significa partire dal suo carisma e dalle sue intuizioni: dalle scritte propagandistiche sui muri, alla dialettica cruda nei comizi, alle suggestioni folkloristiche della mitologia Padana – le gesta di Alberto da Giussano, il rituale alle sorgenti del Po, le adunate di Pontida, i miti celtici. Bossi attira un consenso diffuso in una fetta dell’elettorato, principalmente dalle regioni più prospere di Lombardia, Piemonte e Veneto, che non si sente rappresentato nelle stanze del potere. Ma raccontare il leader del “Carroccio” significa anche narrarne gli errori di strategia politica, i coinvolgimenti giudiziari nella stagione di “Mani pulite”, lo scandalo dei finanziamenti illeciti al figlio Renzo. Bossi rimane un esponente di spicco della politica italiana fino all’11 marzo 2004 quando – colpito da un ictus – comincia inesorabilmente il suo declino politico e umano.

Umberto B. – Il Senatur ripercorre l’arco della vita di Bossi fornendo una narrazione non solo del personaggio pubblico, ma anche un ritratto intimo dell’uomo, attraverso le testimonianze dei suoi più stretti collaboratori, degli alleati politici, degli antagonisti, dei cronisti che lo hanno seguito negli anni. Oltre ai già citati compagni di partito, anche le voci di Irene Pivetti, Gianfranco Fini, Massimo D’Alema, Gad Lerner, tra i primi giornalisti a rendersi conto della nascita di una “questione settentrionale” che andava raccontata al Paese.

Un documentario che può aiutare ad indagare anche sullo scenario che ha portato Matteo Salvini, successore del Senatur, alla guida della Lega, oggi primo partito in Italia.

 


Data articolo: Thu, 12 Dec 2019 11:55:40 +0000
film
L’ultimo dei templari: trama, cast e curiosità del film in tv con Nicolas Cage
Mercoledì 11 dicembre alle 21.20 su Italia 1 va in onda il film in costume ambientato nell’Europa delle crociate L’ultimo dei templari. Un’ottima alternativa per chi preferisce le atmosfere medioevali rispetto a […]

Mercoledì 11 dicembre alle 21.20 su Italia 1 va in onda il film in costume ambientato nell’Europa delle crociate L’ultimo dei templari. Un’ottima alternativa per chi preferisce le atmosfere medioevali rispetto a ciò che offre il resto del palinsesto.

L’ultimo dei templari: trailer

L’ultimo dei templari: trama

Racconta di un eroico crociato, Behmen, e il suo più intimo amico, Felson, che nell’Europa del 14esimo secolo ritornano a casa dopo decenni trascorsi a combattere strenuamente, solo per ritrovare il loro mondo distrutto dalla Peste nera. Alla ricerca di cibo e rifornimenti nel Palazzo a Marburg, i due cavalieri vengono arrestati e portati innanzi al Cardinale locale per fornire una spiegazione del loro non pianificato ritorno dall’Oriente. Il cardinale morente minaccia di farli arrestare per diserzione, a meno che non accettino una pericolosa missione. Nelle prigioni sotterranee è detenuta una giovane donna, accusata di essere una delle streghe portatrici della Peste. La sola opportunità di redenzione per i due cavalieri è quella di accompagnare la ragazza nell’avulsa abbazia di Severako dove i monaci celebreranno il processo e un antico rituale per liberare la regione dal suo anatema.

L’ultimo dei templari: cast

Il film (titolo originale Season of the witch) vede Nicolas Cage (Face/Off, The Family Man, Il mandolino del capitano Corelli, Il genio della truffa, Ghost Rider e moltissimi altri), Ron Perlman (La guerra del fuoco, Cronos, Scuola di polizia – Missione a Mosca, L’isola perduta, Alien – La clonazione, Stroke, Il nemico alle porte, Blade II, Star Trek – La nemesi, Rats, Looney Tunes: Back in Action, Hellboy, Outlander – L’ultimo vichingo, Drive, Conan the Barbarian, Pacific Rim, Moonwalkers, Stonewall, Animali fantastici e dove trovarli, Chuck, Sergio & Sergei – Il professore e il cosmonauta, Sons of Anarchy, Hand of God, StartUp, La bella e la bestia), Stephen Graham e Ulrich Thomsen diretti da Dominic Sena.

L’ultimo dei templari: recensione

Per MyMovies la pellicola è da due stelle e mezza su cinque, mentre per IMDb, il film merita 5,4 su 10. Per TvZap si tratta di una pellicola da 7, dato che abbiamo un debole per i film in costume.


Data articolo: Wed, 11 Dec 2019 17:40:41 +0000
film
L’ora legale: trama, cast e curiosità del film interpretato e diretto da Ficarra e Picone
Alla vigilia dell’uscita nelle sale de Il primo Natale, il nuovo film di Ficarra e Picone, Canale 5 trasmette mercoledì 11 dicembre alle 21.40 L’ora legale, il loro precedente lavoro cinematografico. Nel […]

Alla vigilia dell’uscita nelle sale de Il primo Natale, il nuovo film di Ficarra e Picone, Canale 5 trasmette mercoledì 11 dicembre alle 21.40 L’ora legale, il loro precedente lavoro cinematografico. Nel film anche un sottile messaggio politico senza però rinunciare a far ridere (QUI una recensione esaustiva).

L’ora legale: trailer

L’ora legale: trama

Siamo a Pietrammare, un caratteristico borgo siciliano. Arrivano le elezioni comunali: i sondaggi danno vincente Gaetano Patané, storico sindaco del luogo, attento più a curare gli interessi privati che quelli della comunità. Lo sfida Pierpaolo Natoli, un professore cinquantenne appoggiato da una lista civica che mira a riportare la legalità promettendo una nuova stagione per la città. I cavalli di battaglia? La raccolta differenziata, la lotta all’abusivismo edilizio, la fine del clientelismo. Salvo e Valentino, soci in affare, gestori di un chiosco in centro, si schierano su versanti opposti.

Il primo appoggia Patanè, il secondo Natoli visto che di quest’ultimo è cognato. A sorpresa a imporsi è il candidato meno quotato. Per la città sembra scattata l’ora legale. Tuttavia, dopo diversi provvedimenti presi, gli abitanti di Pietrammare vorrebbero girare nuovamente le lancette. Dimenticare le vecchie abitudini, anche se sbagliate, non è facile come sembra. In fondo, come si fa notare più di una volta, non si è mai visto un politico che mantiene le promesse elettorali.

L’ora legale: cast

Salvatore Ficarra (Nati stanchi, La matassa, Baarìa, Femmine contro maschi, Fuga da Reuma Park, Belluscone – Una storia siciliana) e Valentino Picone (Chiedimi se sono felice, Nati stanchi, La matassa, Baarìa, Femmine contro maschi, Fuga da Reuma Park, Belluscone – Una storia siciliana) interpretano rispettivamente Salvo e Valentino, come (quasi) sempre nei loro film. Al loro fianco ecco anche Vincenzo Amato (Once We Were Strangers, Prison Song, Ciao America, Il dolce e l’amaro, Che fine hanno fatto i Morgan?, La scuola è finita, Exilados do Vulcão, The Wannabe, Unbroken, Abbraccialo per me, Sicilian Ghost Story) nei panni di Pierpaolo Natoli e Tony Sperandeo (La squadra, La nuova squadra, La vita promessa, Kaos, Pizza Connection, Il pentito, Mery per sempre, Johnny Stecchino, La scorta, Palermo Milano – Solo andata, L’uomo delle stelle, I cento passi, E adesso sesso, Eccezzziunale veramente – Capitolo secondo… me, Il 7 e l’8, Una moglie bellissima, L’uomo di vetro, Baarìa, Dreamland – La terra dei sogni, La moglie del sarto, Il mondo di mezzo) in quelli di Gaetano Patanè.

Completano un cast di ottimo livello anche Leo Gullotta, qui don Raffaele, il comico napoletano Sergio Friscia nel ruolo del vigile Gianni, l’ottimo Antonio Catania (Boris – La serie, Mediterraneo, Mille bolle blu, Nirvana, Uomo d’acqua dolce, La cena, Asini, Ma che colpa abbiamo noi, La cura del gorilla, Il caimano, Puoi baciare lo sposo) che veste i panni del vigile Michele e Gaetano Bruno, che ha il ruolo del carabiniere Gaetano.

L’ora legale: curiosità

Il film è stato girato nel 2016 a Termini Imerese.

Nei primi due giorni di programmazione la pellicola ha incassato 3 milioni 253 mila euro.[1] Secondo i dati Cinetel, martedì 24 gennaio il film ha incassato 293.956 euro, equivalenti a 56.517 spettatori, l’incasso totale è stato di 10.138.552 euro, che lo rendono il film di maggior successo prodotto dalla coppia di comici.

Valentino e Salvo durante alcune scene del film, telefonano da una cabina telefonica usando un telefono pubblico modello Rotor; ciò nella realtà attuale sarebbe impossibile poiché tale modello è fuori servizio dal 2002 in concomitanza con l’introduzione monetaria dell’euro.

L’ora legale: recensione

Commediola garbata e sicuramente non noiosa, L’ora legale intrattiene con il sorriso e, dati i tempi che corrono, non è poco. Il talento e l’intesa di Ficarra e Picone, peraltro, sono ancora una volta indubbi. Ottime le scelte di casting per supportare i due comici siciliani e bella la fotografia, che premia la location scelta come sfondo per il film. IMDb valuta la pellicola con un più che sufficiente 6,3 su 10 mentre MyMovies gli assegna 2,91 stelle su 5. TvZap si allarga fino al 7.


Data articolo: Wed, 11 Dec 2019 13:53:28 +0000
ascolti tv
Ascolti tv, dati Auditel martedì 10 dicembre: Inter – Barcellona vince con 5.8 milioni
La partita di Champions League tra Inter e Barcellona su Canale 5 domina gli ascolti della prima serata di martedì 10 dicembre: il match, vinto dagli spagnoli che hanno eliminato dalla competizione […]

La partita di Champions League tra Inter e Barcellona su Canale 5 domina gli ascolti della prima serata di martedì 10 dicembre: il match, vinto dagli spagnoli che hanno eliminato dalla competizione i nerazzurri, è stato visto da 5 milioni 860mila telespettatori con il 22.72% di share.

Ascolti tv prime time

Su Rai1 il film Parigi può attendere ha avuto 3 milioni 72mila telespettatori con il 12.76% di share. Su Italia1 l’appuntamento con Le Iene è stato scelto da 1 milione 915mila telespettatori con l’11.41%, mentre su La7 diMartedì ha totalizzato 1 milione 96mila spettatori con il 5%. Su Rai3 il programma di attualità condotto da Bianca Berlinguer #Cartabianca è stato visto da 1 milione 54mila spettatori pari al 4.99% di share. Su Rai2 Le spie della porta accanto ha totalizzato 924mila spettatori (3.72%). Su Rete4 il talk di approfondimento Fuori dal Coro di Mario Giordano ha avuto 880mila spettatori (5%).

Ascolti tv access prime time

Nell’access prime time, I Soliti Ignoti – Il Ritorno su Rai1 ha ottenuto 5 milioni 328mila telespettatori con il 19.73%, mentre su Canale 5 Striscina la Notizia, versione ridotta del programma di Antonio Ricci per dare spazio alla partita di calcio, ha registrato 3 milioni 865mila telespettatori con il 15.37%. Su La7 Otto e Mezzo ha raccolto 1 milione 739mila telespettatori con il 6.6%. Su Rete4 Stasera Italia è stato visto da 1 milione 233mila telespettatori con il 4.88% di share e da 1 milione 119mila telespettatori con il 4.09% di share nella seconda parte.

Ascolti tv l’informazione

Nella sfida tra i tg delle 20, il Tg1 ha ottenuto 5 milioni 257mila telespettatori pari al 22.4% di share; il Tg5 è stato visto da 4 milioni 150mila (17.6%) e il TgLa7 da 1 milione 181mila spettatori (5%).

Ascolti tv la giornata

A livello generale le reti Mediaset hanno vinto in prima serata con 9 milioni 865mila spettatori e uno share del 37.57%, contro gli 8 milioni 292mila e il 31.57% della Rai, in seconda serata con 4 milioni 685mila spettatori e il 41.7% (2 milioni 496mila spettatori e il 22.22% per Viale Mazzini) e nell’intera giornata con 3 milioni 648mila e il 35.29% contro i 3 milioni 485mila spettatori e il 33.71% per la Rai.


Data articolo: Wed, 11 Dec 2019 11:13:31 +0000
film
Parigi può attendere, trama e cast del film in tv
Martedì 10 dicembre in prima serata Rai 1 trasmette Parigi può attendere, commedia del 2016 scritta, co-prodotta e diretta da Eleanor Coppola. Parigi può attendere, trailer Parigi può attendere, trama Sposata da […]

Martedì 10 dicembre in prima serata Rai 1 trasmette Parigi può attendere, commedia del 2016 scritta, co-prodotta e diretta da Eleanor Coppola.

Parigi può attendere, trailer

Parigi può attendere, trama

Sposata da anni con un impegnatissimo produttore cinematografico, Anne accetta un passaggio da Jacques, socio in affari del marito, per raggiungere Parigi partendo da Cannes. In sua compagnia, la donna riscoprirà la gioia di vivere.

Parigi può attendere, cast

Nel cast Diane Lane (Rusty il selvaggio, Sotto il sole della Toscana, Serenity – L’isola dell’inganno) che interpreta la protagonista Anne, Arnaud Viard che veste i panni di Jacques, e Alec Baldwin (una candidatura all’Oscar al miglior attore non protagonista per The Cooler, ha vinto 3 Golden Globe, 3 Premi Emmy e 8 Screen Actors Guild per la serie tv 30 Rock) che interpreta Michael.

Parigi può attendere, recensione

Versione modesta ma sincera del viaggio intrapreso da Albert Finney e Audrey Hepburn, la signora Coppola infonde il film di suggestioni autobiografiche giocando con le ridondanze enogastronomiche e i cliché di due culture senza spingere mai sull’acceleratore. Per MyMovies il film merita un punteggio di 2,53/5, mentre per Imdb è un 5,8/10. Per TvZap è 6.


Data articolo: Tue, 10 Dec 2019 15:57:22 +0000
ascolti tv
Ascolti, dati Auditel di lunedì 9 dicembre 2019: vince I Medici
Il nuovo appuntamento con la terza stagione della serie “I Medici – Nel nome della famiglia”, su Rai1, si conferma il programma più visto del prime time, con 4 milioni 99mila e […]

Il nuovo appuntamento con la terza stagione della serie “I Medici – Nel nome della famiglia”, su Rai1, si conferma il programma più visto del prime time, con 4 milioni 99mila e il 16,5% di share. Su Canale 5 Live – Non è la D’Urso ha totalizzato 2 milioni 45mila spettatori con il 12.9% di share. La programmazione televisiva di ieri prevedeva poi su Italia1 il film Pirati dei Caraibi – La Vendetta di Salazar, scelto da 1 milione 850mila spettatori con l’8.55%, mentre su Rai3 le inchieste di Report hanno totalizzato 1 milione 732mila spettatori con il 7.29%. Su Rete4 il programma di attualità Quarta Repubblica è stato visto da 1 milione 255mila spettatori pari al 6.88% di share. Su Rai2 Maledetti amici miei ha chiuso con 725mila spettatori (3.59%). Su La7 la serie Grey’s Anatomy è stata scelta da 641mila spettatori con uno share del 2.8%.

Nell’access prime time, Soliti Ignoti – Il Ritorno su Rai1 ha ottenuto 6 milioni 16mila spettatori con il 22.21% (programma più visto della giornata), mentre su Canale 5 Striscia la Notizia ha registrato 4 milioni 651mila spettatori con il 17.19%. Su La7 Otto e Mezzo ha raccolto 1 milione 985mila spettatori con il 7.4%. Su Rete4 Stasera Italia è stato visto da 1 milione 275mila spettatori con il 4.91% di share e da 1 milione 161mila spettatori con il 4.26% di share nella seconda parte. A livello generale, le reti Mediaset hanno vinto in prima serata con 9 milioni 320mila spettatori e uno share del 35.73%, contro i 9 milioni 240mila e il 35.43% della Rai, e in seconda serata con 4 milioni 565mila e il 39.77% contro i 3 milioni 442mila spettatori e il 29.99% per l’azienda di Viale Mazzini che però è avanti nell’intera giornata con 3 milioni 797mila spettatori e il 35.95% (3 milioni 674mila spettatori e il 34.78% per Mediaset).

Nella sfida tra i tg delle 20, il Tg1 ha ottenuto 5 milioni 642mila telespettatori pari al 23.4% di share, segnando così il secondo miglior ascolto di stagione; il Tg5 è stato visto da 4 milioni 642mila (19.1%) e il TgLa7 da 1 milione 458mila spettatori (5.9%). La Rai segnala poi in seconda serata, su Rai1 Frontiere di Franco di Mare, dedicato alla strage di piazza Fontana, seguito da 978mila spettatori con il 9.7% di share; su Rai3 il viaggio di Domenico Iannacone nel quartiere napoletano di Scampia con Che ci faccio qui visto da 916mila telespettatori pari al 6% di share.


Data articolo: Tue, 10 Dec 2019 12:23:57 +0000
film
Pirati dei Caraibi la vendetta di Salazar, trama cast e curiosità del film in prima tv
Ancora un appuntamento con la saga Pirati dei Caraibi su Italia 1. Il quinto capitolo intitolato Pirati dei Caraibi – La vendetta di Salazar va in onda lunedì 9 dicembre alle 21.20 […]

Ancora un appuntamento con la saga Pirati dei Caraibi su Italia 1. Il quinto capitolo intitolato Pirati dei Caraibi – La vendetta di Salazar va in onda lunedì 9 dicembre alle 21.20 in prima tv. Il film del 2017 è diretto da Joachim Rønning e Espen Sandberg.

Pirati dei caraibi la vendetta di Salazar: trailer

Pirati dei caraibi la vendetta di Salazar: trama

Sempre pronto all’avventura, lo spavaldo capitano Jack Sparrow (Johnny Depp) è costretto ancora una volta a fare i conti con la sfortuna quando i diabolici pirati fantasma guidati dal vecchio e terrificante nemico Salazar (Javier Bardem), fuggiti dal Triangolo del Diavolo, decidono di uccidere ogni pirata che incontrano. L’unica speranza di Sparrow sarà trovare il leggendario tridente di Poseidone, un potente artefatto che dona al suo possessore il controllo totale sui mari.

Pirati dei caraibi la vendetta di Salazar: cast

Nel cast figurano Johnny Depp che gigioneggia alla perfezione, Orlando Bloom eroico, cavalleresco e bellissimo, Keira Knightley celestiale ma non propriamente donzella indifesa. Ci sono anche Geoffrey Rush e persino Paul McCartney nei panni di Jack Teague.

Pirati dei caraibi la vendetta di Salazar: curiosità

Le riprese del film sono iniziate il 17 febbraio 2015 e sono terminate il 21 luglio dello stesso anno. Il film è stato girato interamente in Australia, nei Village Roadshow Studios e in alcune location esterne nel Queensland. Il budget del film è stato di 200 milioni di dollari e la produzione investì 20 milioni di dollari nel Queensland, offrendo centinaia di posti di lavoro. Dopo circa un anno di post produzione, riprese aggiuntive sono state effettuate dal 28 marzo 2016 al 15 aprile 2016 a Vancouver, in Canada.

Pirati dei caraibi la vendetta di Salazar: recensione

La vendetta di Salazar funziona, complice un valido villain (Javier Bardem) sorretto da notevoli effetti speciali. Ma la sensazione di essere considerati alla stregua di automi poco esigenti è difficile da allontanare e aleggia fino all’immancabile (e immancabilmente superfluo) controfinale dopo i titoli di coda. Per MyMovies il film merita un punteggio di 2,61 su 5, mentre per Imdb 6,6/10. Per TvZap è un 6,5.


Data articolo: Mon, 09 Dec 2019 16:25:52 +0000
ascolti tv
Ascolti tv, dati Auditel domenica 8 dicembre: Pezzi unici vince con 4.3 milioni di telespettatori
Ancora una vittoria per ‘Pezzi Unici’. La quarta puntata della fiction in onda su Rai1 totalizza nel prime time di domenica 8 dicembre 4.322.000 telespettatori e il 20,1% di share. Ascolti tv […]

Ancora una vittoria per ‘Pezzi Unici’. La quarta puntata della fiction in onda su Rai1 totalizza nel prime time di domenica 8 dicembre 4.322.000 telespettatori e il 20,1% di share.

Ascolti tv prime time

Su Italia1 per ‘Le Iene Show’ gli spettatori sono stati 2.066.000 con l’11,96% di share; per la presentazione 1.707.000 spettatori e il 6,79%. Su Rai2 ‘Che Tempo Che Fa’ ha coinvolto 2.015.000 spettatori con l’8,2% di share, mentre ‘Che Tempo Che Fa – Il Tavolo’ ha totalizzato 1.553.000 spettatori (8.3%). Su Canale 5 per ‘Oltre la Soglia‘ 1.483.000 spettatori con il 6,5% di share. Su La7 ‘Non è L’Arena’ ha catturato l’attenzione di 1.097.000 spettatori con il 5,7% di share. Su Rai3 ‘La Grande Storia’ ha registrato il 3,9% di share con 897.000 spettatori. Su Rete4 per ‘The Nice Guys’ gli spettatori sono 674.000 pari al 3,16% di share. Su Tv8 ‘Appuntamento per Natale’ ha realizzato 376.000 spettatori con l’1,8% di share. Sul Nove ‘Porgi l’Altra Guancia’ è stato visto da 463.000 spettatori con il 2% di share.

Ascolti tv access prime time

Nell’access prime time di Rai1 Amadeus e “Soliti Ignoti – Il ritorno” sono stati seguiti da 5.283.000 spettatori con il 21,3% di share. Su Canale 5, Paperissima Sprint ha segnato 3.171.000 telespettatori e il 12.95% di share.

Ascolti tv l’informazione

Per l’informazione i tg delle ore 20 hanno avuto i seguenti ascolti: per il Tg1 5.026.000 spettatori con uno share del 22,4%; per il Tg5, 3.982.000 telespettatori e il 17.5% di share; per il TgLa7, 966.000 spettatori e il 4.3% di share. La Rai segnala gli ascolti del Tg2 delle 13 che ha ottenuto 1.730.000 telespettatori e l’11,3% di share; il Tg3 delle 19 1.907.000 spettatori con il 10,1% di share, saliti a 2.526.000 spettatori con il 12,1% di share nelle edizioni curate dalla Tgr.

Ascolti tv la giornata

Rai1 vince il prime time con 4.933.000 telespettatori e il 20.08% di share. Per Canale 5, 2.217.000 telespettatori e il 9.02% di share. Il gruppo Rai si aggiudica la prima serata con 9.098.000 telespettatori e il 37% di share (per Mediaset, 6.923.000 spettatori e il 28.17% di share ) , la seconda serata con 3.959.000 telespettatori e il 34,2% di share (per Mediaset 3.712.000 telespettatori e il 32.03% di share) e l’intera giornata con 4.176.000 telespettatori e il 37,5% di share (per Mediaset, 3.155.000 spettatori e il 28.35% di share) . La7 ha avuto 5,24% di serata nella prima serata 3,32% nelle 24 ore.

 


Data articolo: Mon, 09 Dec 2019 12:47:27 +0000

Le notizie di cultura, arte, spettacoli, comics, cinema, moda, costume, libri, gossip

Video a tema culturale da youtube

Video Filosofo Umberto Galimberti Cultura da Treccani Channel Video storico Alessandro Barbero Centro culturale Milano Video Beni culturali da MIBAC Fondazione DIA' Cultura Maurizio Crozza Su Nove

Antropologia, etnologia Video da tutto il mondo da internazionale.it


Comics, anime, manga, nerd, videogame, action figure, fumetti, fantascienza

Videogame ultime uscite Videogame recensioni News comics game da gattaiola.it News fantasy da nerdexperience.it

News da fumetti-anime-and-gadget.com News da mondojapan.net Video recensioni actions figures News videogame da gameinformer youtube News per gli amanti delle action figures

Cultura, libri, musica, arte, altre culture

News da XL.repubblica.it News Vaticano da vatican.va

news cultura Ansa Antropologia lescienze.it Archeologia lescienze.it Musei Italia per regione comune Musei Italia per categoria Musei Italia per tipologie News teatro e musica lirica Reportage da internazionale.it News bestseller libri News Street Art News cultura da midi-miti-mici.it Podcast arte finestrasullarte.info News musica da liberoquotidiano.it Recensioni libri da kataweb.it

Cinema, film, movie, documentari, serie TV

News cinema da bestmovie.it News cinema da everyeye.it

Guida TV, film da kataweb.it Film cinema da sentieriselvaggi.it Telefilm e Serie Tv da everyeye.it News per gli amanti delle action figures News documentari

Moda, fashion, tendenze, costume, gossip

News Vanity Fair News secondo dagospia.com News sfilate di moda News da fashion east diary News da letteradonna.it News moda fashion da palermofashionblog.com

A tavola, ricette, in cucina

Ricette cucina da 4yougratis.it Ricette facili e veloci da ricettedalmondo.it

Ricerca ricette di cucina

Notizie molto utili: previsioni del tempo, scioperi ecc.

Previsioni del tempo Guida giornaliera programmi TV News scioperi annunciati

Scioperi trasporto pubblico Recensioni action figures RAI SPORT in diretta