NEWS - cultura - NEWS - spettacolo - NEWS comics

figure
action figure
statue
resolution shop.it tante
offerte
Statuine
collezione
Bandai
Banpresto
Good Smile
Diamond S.
Hot Toys
Squarenix
pronta consegna in pre-order
Furyu
DC Comics
Ubisoft
Kotobukiya
Funko
Mezco,Neca
Game of Thrones
McFarlane resolution

Guida Serie TV film da kataweb.it

#guidaTV #TVzap #serieTV #film

cartoni animati
Adventure Time, su Cartoon Network il gran finale ‘Vieni insieme a me’
Dopo 9 stagioni e 8 anni di programmazione giunge al termine Adventure Time, lo show creato da Pendleton Ward il cui finale arriva in prima tv assoluta su Cartoon Network (canale 607 […]

Dopo 9 stagioni e 8 anni di programmazione giunge al termine Adventure Time, lo show creato da Pendleton Ward il cui finale arriva in prima tv assoluta su Cartoon Network (canale 607 di Sky) venerdì 16 novembre alle 20.20 con l’episodio Vieni insieme a me. Era il 5 aprile del 2010 quando negli Stati Uniti andava in onda la prima puntata di Adventure Time, lo show destinato a diventare un cult internazionale e una delle serie più longeve ed amate dei Cartoon Network Studios di Burbank.

Adventure Time – Vieni insieme a me, anticipazioni

I protagonisti sono coinvolti nella loro ultima ed epica avventura. Finn, Jake, Marceline e la Principessa Gommarosa, devono salvare la Terra di Ooo difendendola da mostri e creature pronte a tutto. Due nuovi personaggi, Bert e Sherny, narrano della battaglia e della dimensione onirica nella quale ad un certo punto Finn e Jake restano intrappolati. La Principessa Gommarosa, alla guida dell’esercito difensore, è la leader incontrastata di questa ultima ed emozionate avventura. In riferimento alla possibilità che tutti gli enigmi della serie vengano svelati e risolti, Adam Muto, executive producer della serie, ha dichiarato:

Alcune storie non devono avere una fine. Alcune domande non hanno una risposta perché è così che funziona la vita. Non abbiamo una risposta definitiva a tutte le nostre domande e alcune di queste devono vivere nella nostra immaginazione. Cercheremo qui di rispondere ai quesiti più grandi poste dalla serie, ma i dettagli più piccoli, come quello che succede ai personaggi secondari, si intravedono solamente (..).

Nel corso degli anni la serie ha seguito le avventure dei due protagonisti: Finn, un ragazzo esploratore, e il suo migliore amico e fratello adottivo Jake, un cane capace di assumere qualsiasi tipo di forma. In seguito ad una catastrofe nucleare chiamata “Guerra dei Funghi”, Finn sembrava essere l’unico umano rimasto sulla Terra. Il mondo, infatti, era abitato da bizzarre creature come: Re Ghiaccio, l’antagonista dagli straordinari poteri magici, Gommarosa, la Principessa-scienziata dalle sembianze di una caramella antropomorfa, Marceline, la vampira che ama la musica rock, BMO, una simpatica console per videogiochi, Marisol una donna forzuta cresciuta nella tribù degli Uma-Pesci, e tanti altri ancora.


Data articolo: Tue, 13 Nov 2018 16:52:02 +0000
film
Il ricco, il povero e il maggiordomo: trama, cast e curiosità
Un mercoledì sera tutto da ridere su Canale 5, che il 13 novembre alle 21.20 trasmetterà Il ricco, il povero e il maggiordomo, film del 2014 di Aldo, Giovanni & Giacomo e […]

Un mercoledì sera tutto da ridere su Canale 5, che il 13 novembre alle 21.20 trasmetterà Il ricco, il povero e il maggiordomo, film del 2014 di Aldo, Giovanni & Giacomo e Morgan Bertacca.

Il ricco, il povero e il maggiordomo: trailer

Il ricco, il povero e il maggiordomo: trama

Giacomo ̬ un broker molto ambizioso, Giovanni il suo maggiordomo aspirante guerriero ninja e innamorato della domestica venezuelana Dolores. Aldo invece ̬ il venditore ambulante che Giovanni, nel ruolo di autista di Giacomo, investe in pieno. Invece di rimborsargli il danno, Giacomo trasforma Aldo in un servo tuttofare, fino a quando il broker attraversa una grossa crisi finanziaria poich̩ il suo principale investimento Рnello stato libero del Burgundy Рcade vittima di un colpo di Stato. Da quel momento i tre malcapitati devono unire le forze per tirarsi fuori dai guai.

aldogiovannigiacomo

Il ricco, il povero e il maggiordomo: cast

Apprezzabile la scelta dei tre attori di incentrare la trama su un tema attuale e per questo non semplice da affrontare come il fallimento economico e personale; sempre godibili, seppur non più inedite, le caratteristiche comiche del trio, che dà il meglio di sé quando si trova a lavorare insieme più che nei momenti da ‘solisti’. Ma la vera sorpresa de Il ricco, il povero e il maggiordomo è costituita dagli attori secondari: la mamma di Aldo (Giuliana Lojodice), il prete dell’oratorio (Massimo Popolizio) e la bella Dolores (Guadalupe Lancho), che conferiscono al film una marcia in più.

aldo_giovanni_e_giacomo

Il ricco, il povero e il maggiordomo: recensione

La pellicola è stata distribuita nelle sale l’11 dicembre 2014 e durante il primo weekend è balzata al primo posto del botteghino nazionale, risultando poi il secondo miglior incasso fra i film usciti in Italia durante le feste natalizie del 2014 dietro Lo Hobbit – La battaglia delle cinque armate. Per MyMovies, la commedia merita 2,67 stelle su 5, IMDb le assegna  un voto di 5.4/10, mentre per TvZap è un 5,5.


Data articolo: Tue, 13 Nov 2018 14:15:39 +0000
Guida tv
Succede, su Infinity il film tratto dal bestseller di Sofia Viscardi
Quando si hanno sedici anni, si tende ad amplificare ogni piccola scossa sentimentale, a osservare il mondo attraverso le lenti deformate del più cieco entusiasmo e della più cupa rassegnazione. Si hanno […]

Quando si hanno sedici anni, si tende ad amplificare ogni piccola scossa sentimentale, a osservare il mondo attraverso le lenti deformate del più cieco entusiasmo e della più cupa rassegnazione. Si hanno slanci, cadute, accelerazioni, frenate e ricadute che potranno trovare un ordine soltanto con il passare del tempo. D’altronde certe cose non si decidono, succedono. Non si sa come, non si sa perché, non si sa quando e dove, ma succedono. Si comprendono molte delle dinamiche e dell’orizzonte emotivo dei ragazzi di oggi osservando i protagonisti di Succede, un teen movie tutto italiano che prende le mosse dall’omonimo romanzo scritto da Sofia Viscardi.

Disponibile nel catalogo di Infinity, il film segue Meg, una ragazza molto sensibile che riversa ogni suo pensiero su un diario ricco di contenuti, un antidoto alle sue insicurezze. Adolescente che vive le ansie del presente avendo più di una paura su quello che le riserva il futuro, ha due grandi amici: Tom e Olly. Insieme crescono, ridono, piangono, si emozionano. Frequentano un liceo milanese che fa scoprire loro quanto siano importanti i legami affettivi. Quando da Roma arriva Sam, la vita di Meg subisce una svolta improvvisa. Si dà vita così a una complicata storia che mette in discussione ogni idea sull’amore.

Ad accentuare ogni passaggio ci sono i social network, qui rappresentati per quelli che sono, ovvero delle presenze quotidiane nelle vite di questi adolescenti che non fanno più distinzione tra vita reale e vita digitale tanto queste sono mescolate in un flusso che scorre veloce. C’è poi lo sguardo verso il mondo adulto, un mondo che viene osservato e giudicato principalmente nelle sue debolezze e fragilità. I genitori e i professori non sono inscalfibili punti di riferimento. Al contrario, come evidenziano i quattro ragazzi in più di un’occasione, sono considerati poco responsabili, spesso molto più infantili e distratti dei giovani che tanto criticano.

Tratto dal bestseller di Sofia Viscardi, giovanissima youtuber che ha trovato un grandissimo riscontro sul web, Succede è un film corale che racconta le ansie e le emozioni di una generazione dalle tante domande e dalle pochissime risposte. Porta la firma di Francesca Mazzoleni, al debutto come regista cinematografica, qui nelle vesti anche di sceneggiatrice in collaborazione con Paola Mammini e Pietro Seghetti. Dirige un cast che ha come protagonisti delle esordienti – Margherita Morchio è Meg, Matilde Passera interpreta Olly – e due ragazzi di prospettiva come Brando Pacitto (Braccialetti rossi, L’estate addosso) e Matteo Oscar Giuggioli (Gli sdraiati), rispettivamente nei panni di Sam e Tom.


Data articolo: Tue, 13 Nov 2018 12:36:12 +0000
ascolti tv
Ascolti tv, I Bastardi di Pizzofalcone 2 chiudono alla grande e battono il Grande Fratello Vip 2018
Ascolti tv, Prime time Chiude in bellezza la seconda stagione de I Bastardi di Pizzofalcone 2, trasmessa da Rai1, la fiction con Alessandro Gassmann ha ottenuto 5.507.000 spettatori e il 23.4% di […]

Ascolti tv, Prime time

Chiude in bellezza la seconda stagione de I Bastardi di Pizzofalcone 2, trasmessa da Rai1, la fiction con Alessandro Gassmann ha ottenuto 5.507.000 spettatori e il 23.4% di share, risultando il programma più visto della prima serata e restando per tutti e sei gli appuntamenti sempre sopra i 5 milioni di telespettatori (tanto che si è guadagnata la realizzazione della terza stagione). Al secondo posto, su Canale 5, Grande Fratello Vip si deve accontentare di 3.769.000 spettatori con il 20.9% di share. Terzo piazzamento, su Rai3, per Report  il programma di inchiesta condotto da Sigfrido Ranucci, ha fatto registrare 1.903.000 spettatori e il 7.7%. A seguire, tra gli altri ascolti di prime time: The Transporter Legacy su Italia 1 (1.245.000 spettatori, share 5.1%), Criminal Minds su Rai2 (1.003.000 spettatori, share 4.3%), Quarta Repubblica su Rete 4 (684.000 spettatori, share 3.6%), Agente 007 – Vivi e lascia morire su Tv8 (470.000 spettatori, share 2.1%), Body of Proof su La7 (374.000 spettatori, share 1.9%), I quattro dell’Ave Maria sul Nove (294.000 spettatori, share 1.3%).

Ascolti tv, Access prime time

In access prime time Striscia la Notizia su Canale 5 ha ottenuto 5.146.000 spettatori e il 19.5% di share, mentre I Soliti Ignoti su Rai1 ha registrato 5.025.000 spettatori e il 19.1% di share. Nel preserale, invece, L’Eredità  condotto da Flavio Insinna su Rai1, è stato visto da 4 milioni 642 mila spettatori (22.82%). Su La7 Otto e Mezzo di Lilli Gruber è stato seguito da 2 milioni 131 mila spettatori (8.1%). Il programma di Rai3 Alla lavagna ha esordito con 1 milione 594 mila spettatori (6.42%). Su Rete4 Stasera Italia è stato visto da 1 milione 163 mila persone (4.58%) nella prima parte e 1 milione 34 mila (3.89%) nella seconda. Su Rai2 Quelli che dopo il Tg, con Luca Bizzarri, Paolo Kessisoglu e Mia Ceran ha fatto registrare 1 milione 149 mila spettatori (4.3%).

Ascolti tv, l’Informazione

Per quanto riguarda l’informazione: il Tg1 delle 20 ha ottenuto 5 milioni 345 mila spettatori (22.6%). Il Tg5 alla stessa ora ne ha ottenuti 4 milioni 536 mila (18.9%), mentre il Tg La7 ne ha segnati 1 milione 552 mila (6.5%).

Ascolti tv, la Giornata

Complessivamente le reti Rai hanno prevalso su quelle Mediaset in prima serata (con 10.154.000 spettatori contro 8.711.000) e nelle 24 ore (con 3.849.000 spettatori contro 3.539.000) mentre Mediaset ha avuto la meglio in seconda serata (con 4.708.000 spettatori contro 4.128.000). In seconda serata Che Fuori Tempo che Fa su Rai1 ha registrato 1.239.000 spettatori e l’11.4% di share, Prima dell’Alba su Rai3 ha conquistato 1.028.000 spettatori e il 6.9% di share, X-Style su Canale 5 ha ottenuto 665.000 spettatori e il 15.8% di share.


Data articolo: Tue, 13 Nov 2018 10:25:41 +0000
Guida tv
Miss Peregrine, la magia di Eva Green diretta da Tim Burton

Data articolo: Mon, 12 Nov 2018 11:01:31 +0000
ascolti tv
Ascolti tv, nella sfida tra Domenica In e Domenica Live vince Mara Venier
Dall’inizio della stagione televisiva a rendere entusiasmante la sfida degli ascolti domenicali è lo scontro tra Domenica In e Domenica Live. Una sfida tra due prime donne, un tempo amiche ma che […]

Dall’inizio della stagione televisiva a rendere entusiasmante la sfida degli ascolti domenicali è lo scontro tra Domenica In e Domenica Live. Una sfida tra due prime donne, un tempo amiche ma che a causa di qualche like di troppo ora non lo sono più. Di domenica in domenica si rimpallano le vittorie e questa volta tocca a zia Mara – che ha ospitato Asia Argento – festeggiare.

Ascolti tv, la sfida tra Barbara d’Urso e Mara Venier

Nel pomeriggio, su Rai1 Domenica In ha ottenuto 2.545.000 spettatori e il 16.6% di share, nella prima parte, e 2.058.000 spettatori e il 14.6% di share, nella seconda. Mentre a seguire La Prima Volta è stato visto da 1.740.000 spettatori, con il 10.6% di share. Su Canale 5 Domenica Live ha totalizzato 1.944.000 spettatori (share 12%) nella presentazione, 2.249.000 (share 15.3%) nell’Attualità, 2.505.000 (share 17.6%) nelle Storie, 2.699.000 (share 18.1%) nella prima parte, 2.828.000 (share 16.8%) nella seconda e 2.394.000 (share 13.4%) nell’Ultima Sorpresa. Ma nel periodo di sovrapposizione tra Domenica In e Domenica Live il programma condotto da Mara Venier ha prevalso con una media di 2.319.000 spettatori e il 15,7% di share contro i 2.237.000 e il 15,2% ottenuti dalla trasmissione di Barba D’Urso che comunque nel corso della lunga diretta ha toccato picchi anche del 20% di share con 3 milioni di telespettatori.

Ascolti tv, Prime time

Vince per un’incollatura nella prima serata tv il talk show condotto da Fabio Fazio Che Tempo che Fa in onda su Rai1, che ha ottenuto 3.598.000 spettatori e il 14.4% di share, prevalendo anche se di poco su L’Isola di Pietro 2 fiction con Gianni Morandi trasmessa da Canale 5 che ha registrato 3.441.000 spettatori e il 15.6% di share. Per quanto riguarda il resto degli ascolti di prime time: Le Iene su Italia 1 (1.960.000 spettatori, share 10.4%), Ncis e Instinct su Rai2 (1.780.000 spettatori, share 6.9%, per il primo, e 1.471.000 spettatori, share 5.9%, per il secondo), Non è l’Arena su La7 (1.341.000 spettatori, share 6.9%), lo speciale Le ragazze su Rai3 (943.000 spettatori, share 3.7%), Indiana Jones e il Tempio Maledetto su Rete 4 (722.000 spettatori, share 3.3%), Ex su Tv8 (283.000 spettatori, share 1.2%), C’è posto per 30? sul Nove (262.000 spettatori, share 1%).

Ascolti tv, Access prime time

Vittoria di Rai1 nel preserale con L’Eredità che ha registrato 3.818.000 spettatori (share 18%) contro i 3.421.000 (share 16.3%) ottenuti da Caduta Libera su Canale 5. Nell’access prime time, mentre su Rai1 iniziava il programma condotto da Fabio Fazio e su La7 quello di Massimo Giletti, su Canale 5 Paperissima Sprint veniva scelto da 3 milioni 998 mila spettatori con il 15.76% di share. Su Rete4 Stasera Italia weekend ha fatto segnare 901 mila con il 3.67% nella prima parte e 933 mila spettatori con il 3.65% nella seconda.

Ascolti tv, la Giornata

A livello generale le reti Mediaset sono avanti nella prima serata con 7 milioni 800 mila spettatori (30.87% di share) contro i 7 milioni 766 mila spettatori e il 30.74% della Rai, in seconda serata con 4 milioni 239 mila spettatori e il 36.1% di share contro i 3 milioni 222 mila spettatori con il 27.44% per l’azienda di Viale Mazzini che però è avanti nell’intera giornata con 3 milioni 890 mila spettatori e il 34.06% di share (3 milioni 271 mila spettatori e il 28.64% di share di Mediaset).

Ascolti tv, l’Informazione

>Nella sfida tra i tg delle 20, il Tg1 ha ottenuto 5 milioni 52 mila spettatori pari al 21.9% di share; il Tg5 è stato visto da 4 milioni 57 mila (17.4%) e il TgLa7 da 1 milione 141 mila spettatori (4.9%).


Data articolo: Mon, 12 Nov 2018 10:51:31 +0000
palinsesti
Twilight, dieci anni dopo la prima volta: che fine hanno fatto gli attori?
Il 21 novembre 2008 Twilight sbarcò nei cinema italiani e americani e conquistò tutti i botteghini del mondo. Il primo film della saga che adatta per il grande schermo i romanzi – […]

Il 21 novembre 2008 Twilight sbarcò nei cinema italiani e americani e conquistò tutti i botteghini del mondo. Il primo film della saga che adatta per il grande schermo i romanzi – già best seller – di Stephenie Meyer su vampiri, licantropi e storie d’amore teoricamente impossibili finì per incassare quasi 400 milioni di dollari in tutto il mondo a fronte di un costo di soli 37: tutto ciò lo trasformò in un blockbuster di enorme successo e rese di colpo celeberrimi tutti gli attori che vi presero parte, soprattutto i protagonisti Kristen Stewart, Robert Pattinson e Taylor Lautner. Ma oggi, dieci anni dopo la consacrazione definitiva del franchise, che fine hanno fatto gli interpreti a partire proprio da Bella, Edward e Jacob?

Robert Pattinson 2018, dieci anni dopo Twilight

L’attore inglese è il volto del bel tenebroso Edward Cullen, il protagonista della serie, il vampiro di Twilight per antonomasia. Oggi 32enne, non è poi molto diverso da com’era allora, se si riesce a spogliarlo di tutto il trucco necessario per trasformarlo in un non-morto più che centenario. Dopo aver preso parte al franchise tratto dai libri della Meyer e in quello di Harry Potter, Pattinson ora preferisce dedicarsi a film d’autore piuttosto che a grandi blockbuster e ha lavorato con Anton Corbijn, David Cronenberg e Werner Herzog.

Kristen Stewart 2018, dieci anni dopo Twilight

Kristen Stewart è una ex attrice bambina e, in quanto tale, ha iniziato a lavorare giovanissima. La prima spinta alla sua carriera l’ha data la parte avuta in Into the wild e, poi, sulle ali del successo del personaggio di Bella Swan, l’attrice originaria della California ha avuto un successo clamoroso coronato da un’attività professionale molto intensa tra il 2010 e il 2012. Oggi le sue quotazioni sono leggermente in ribasso però non ha nemmeno trent’anni e dunque ha tutto il tempo e tutto lo spazio per riprendersi benissimo. Nel frattempo, anche lei è cresciuta ed è diventata una donna che predilige un look aggressivo e contemporaneo e, rispetto al personaggio romantico e dolce di Bella, la Kristen ‘vera’ s’è fatta una fama da bad girl.

  • Kristen Stewart - Cannes, maggio 2017

  • Kristen Stewart - Los Angeles, premier di Personal Shopper, marzo 2017

  • Kristen Stewart - Cannes, red carpet, 2016

  • Kristen Stewart al Met Gala di New York del 2016

  • Kristen Stewart alla presentazione della collezione Chanel, luglio 2015

  • Kristen Stewart, sulla copertina di Marie Claire, agosto 2015

  • Kristen Stewart alla serata evento organizzata per Sophia Loren - novembre 2014

  • Kristen Stewart alla serata evento organizzata per Sophia Loren - novembre 2014

  • Kristen Stewart alla sfilata Chanel - luglio 2014

  • Kristen Stewart alla sfilata Chanel - luglio 2014

  • Kristen Stewart alla sfilata Chanel - luglio 2014

  • Kristen Stewart - maggio 2014

  • Kristen Stewart - luglio 2013

  • Kristen Stewart - settembre 2012

  • Kristen Stewart - settembre 2012

  • Kristen Stewart - maggio 2012

  • Kristen Stewart - novembre 2011

  • Kristen Stewart - gennaio 2011

  • Kristen Stewart - giugno 2010

  • Kristen Stewart - gennaio 2010

  • Kristen Stewart - agosto 2009

  • Kristen Stewart - dicembre 2008

  • Kristen Stewart - novembre 2008

  • Kristen Stewart - settembre 2007

di

Taylor Lautner 2018, dieci anni dopo Twilight

Appena 16enne al tempo dell’uscita del primo film della saga di Twilight, Taylor Lautner aveva già lavorato ne Il ritorno della scatenata dozzina, nel 2005. A oggi, in realtà, il personaggio di Jacob Black resta la sua interpretazione più nota e quella più immediatamente riconoscibile per il grande pubblico. Oggi non è cambiato granché rispetto ai tempi della saga tratta dai libri della Meyer ma ha evidentemente perso quell’accenno di forme ancora vagamente infantili che, da buon adolescente, ai tempi ancora esibiva e non disdegna apparire con un accenno di barba incolta.

Mackenzie Foy 2018, sei anni dopo Breaking Dawn

Probabilmente è una delle attrici che sono più cambiate ma non poteva essere altrimenti: l’interprete di Renesmee Cullen è passata dai dodici anni esibiti in Breaking Dawn agli attuali 17 e mezzo (diventerà maggiorenne a novembre del 2018). Nel suo curriculum vanta la partecipazione a Interstellar di Christopher Nolan e sarà a breve la protagonista della versione Disney live action de Lo schiaccianoci.

Nikki Reed 2018, dieci anni dopo Twilight

Probabilmente nota più per essere la moglie di Ian Somerhalder, a sua volta divenuto molto noto per essere il volto di Damon Salvatore, uno dei protagonisti di Vampire Diaries (vampiri ovunque nella vita della bella Nikki, insomma). Divenuta nota nell’ambiente attoriale fin da un’età tenerissima grazie a Thirteen13 anni (di cui era anche autrice nonostante al tempo fosse preadolescente), è stata vista di recente all’interno della serie Sleepy Hollow (dalla terza stagione in poi) ma anche per lei il personaggio di Rosalie Hale resta il più iconico della carriera. Ha appena compiuto trent’anni e, nel 2017, è diventata mamma per la prima volta.

Ashley Greene 2018, 10 anni dopo Twilight

L’attrice Ashley Greene, 31 anni, rimarrà per sempre nella storia di Twilight come colei che grazie ad una premonizione al capo dei Volturi salva capra e cavoli da una guerra civile tra vampiri. Nei cinque film della saga Ashley intepreta Alice Cullen, una vampira che riesce a prevedere il futuro, sorella di Edward, da subito grande amica di Bella. Per Ashley quello di Alice è finora il personaggio più importante che ha interpretato al cinema, anche se in questi dieci anni ha continuato a lavorare nel mondo dello spettacolo partecipando ad alcune serie tv e film.

Twilight, la saga

Twilight

The Twilight Saga: New Moon

The Twilight Saga – Eclipse

The Twilight Saga: Breaking Dawn, parte I

The Twilight Saga: Breaking Dawn, parte II


Data articolo: Mon, 12 Nov 2018 10:00:24 +0000
ascolti tv
Ascolti, record stagionale per Tu si que vales
Record stagionale per Tu sì que vales: lo show di Canale 5 ha raccolto ieri 5 milioni 530 mila telespettatori pari al 31.34% di share, dominando nettamente la prima serata e aggiudicandosi […]

Record stagionale per Tu sì que vales: lo show di Canale 5 ha raccolto ieri 5 milioni 530 mila telespettatori pari al 31.34% di share, dominando nettamente la prima serata e aggiudicandosi la palma di programma più visto della giornata. Su Rai1 la terza puntata di Portobello, condotto da Antonella Clerici, è stata seguita da 3 milioni 220 mila spettatori con uno share del 15.5%. Su Rai3 sempre bene Le parole della settimana, con Massimo Gramellini, seguito da 1 milione 584 mila spettatori con uno share del 7.3% e a seguire Il borgo dei borghi, visto da 1 milione 43 mila spettatori con il 5.6%. Su Rai2 l’episodio di N.C.I.S. Los Angeles ha avuto 1 milione 224 mila spettatori con il 5.5%; a seguire, le due puntate di Bull sono state viste da 930 mila spettatori con il 4.6%. Su Italia 1 il film Cicogne in missione ha avuto 916 mila spettatori pari al 4.21%. Su Rete4 il film Don Camillo e l’onorevole Peppone ha avuto un seguito di 750 mila spettatori con il 3.71%. Su La7 l’esordio della serie Professor T. ha raccolto 438 mila spettatori con il 2%.

Canale 5 si è imposta ampiamente in prime time (con il 24.79% contro il 16.31% di Rai1) e in seconda serata (31.75% vs 11.28%). Nell’access prime time, Striscia la notizia ha fatto segnare 4 milioni 544 mila con il 21.04%; Otto e mezzo sabato su La7 è stato seguito da 975 mila spettatori con il 4.5%; Stasera Italia weekend su Rete4 ha avuto 694 mila con il 3.29%.

Nel preserale record su Canale 5 per Caduta libera, con 4 milioni 210 mila e il 22.27%; su Rai1 l’Eredità ha fatto registrare 4 milioni 179 mila spettatori e uno share del 21.7%.

In seconda serata Petrolio di Duilio Giammaria, con la puntata Sex Therapy, ha collezionato un ascolto di 785 mila spettatori (share 8%).

Nel pomeriggio, record stagionale su Canale 5 per Verissimo, che ha avuto tra gli ospiti Fabrizio Corona, con 2 milioni 984 mila spettatori e il 23.78%. Bene anche Verissimo Giri di valzer, che ha raggiunto 2 milioni 879 mila e il 20.10%. La Rai segnala il risultato della prima puntata della 61/a edizione dello Zecchino d’Oro, condotto da Francesca Fialdini e Gigi&Ross su Rai1, con 1 milione 876 mila spettatori e il 13.8%. E ancora, sempre sulla rete ammiraglia, Linea Verde Life e Linea Blu – seguiti rispettivamente da 2 milioni 4mila telespettatori (14.6%) e da 2 milioni 24 mila (12.4%) – e Italia Sì! nella collocazione delle 15, visto da 1 milione 351 mila spettatori con il 9.8%. Su Rai3 Tv Talk ha fatto segnare 1 milione 200 mila spettatori e il 9%.

Tra le prime serate delle reti specializzate in evidenza su Rai Movie il film Tora! Tora! Tora! visto da 347 mila spettatori (1.7%). Sempre molto seguita l’informazione Rai – sottolinea Viale Mazzini – e in particolare il Tg1 delle 20 (4 milioni 543 mila spettatori, share 22.2%), il Tg2 delle 13 (2 milioni 458 mila spettatori, share 15.5%), il Tg3 delle 19 (1 milione 908 mila spettatori, share 10.5%) e le edizioni regionali della TgR delle 19.30 (2 milioni 357 mila spettatori, share 12%). Alle 20 il Tg5 ha fatto segnare 4 milioni 214 mila con il 20.5% il TgLa7 1 milione 40 mila con il 5.1% Nel complesso, vittoria per le reti Mediaset in prima serata, con 8 milioni 389 mila telespettatori e il 38.59% di share (a fronte dei 7 milioni 505 mila con il 34.52% della Rai), in seconda serata con il 44.66% (contro il 26.73% della concorrenza) e nell’intera giornata con il 34.25% (Rai al 33.4%).


Data articolo: Sun, 11 Nov 2018 09:26:01 +0000
film
Bus 657, trama cast e curiosità del film con Robert De Niro
Bus 657 (Heist) è un film thriller del 2015 diretto da Scott Mann con protagonisti Jeffrey Dean Morgan, Robert De Niro, Kate Bosworth, Morris Chestnut, Dave Bautista e Gina Carano. La pellicola […]

Bus 657 (Heist) è un film thriller del 2015 diretto da Scott Mann con protagonisti Jeffrey Dean Morgan, Robert De Niro, Kate Bosworth, Morris Chestnut, Dave Bautista e Gina Carano. La pellicola è l’adattamento cinematografico del romanzo Heist di Stephen C. Sepher e va in onda alle 21.30 su Italia 1 venerdì 9 novembre.,

Bus 657, trailer

Bus 657, trama

Un padre che non ha i mezzi per pagare le cure mediche per sua figlia, come ultima chance si mette in società con un avido collega per derubare un casinò. Quando le cose si complicano i due si vedono costretti a dirottare un bus cittadino.

Bus 657, cast

Nel film compaiono Jeffrey Dean Morgan (è Luke Vaughn), già visto in P.S. I love you, e in serie come JAG – Avvocati in divisa, E.R. – Medici in prima linea, CSI – Scena del crimine e Tru Calling, Robert De Niro (Taxi Driver, Bronx, Terapia e pallottole, Lo stagista inaspettato, C’era una volta in America, Il Padrino parte II, Ti presento i miei) nei panni Francis ‘Il Papa’ Silva e
Kate Bosworth (L’uomo che sussurrava ai capelli, Le regole dell’attrazione, Superman Returns) in quelli di Sydney Silva.

Bus 657, curiosità

Il film, negli Stati Uniti, è stato vietato ai minori di 17 anni non accompagnati da adulti per la presenza di violenza, linguaggio non adatto e contenuti sessuali.

Bus 657, recensione

Per MyMovies il film merita 3 stelle su 5, mentre per Imdb è un 6.1/10. Per TvZap è 6.


Data articolo: Fri, 09 Nov 2018 17:34:04 +0000
film
Cicogne in missione: trama e curiosità
Sabato 10 novembre, in prima serata su Italia Uno, va in onda a partire dalle 21.15 Cicogne in missione, film d’animazione del 2016. Cicogne in missione: trailer Cicogne in missione: trama Le […]

Sabato 10 novembre, in prima serata su Italia Uno, va in onda a partire dalle 21.15 Cicogne in missione, film d’animazione del 2016.

Cicogne in missione: trailer

Cicogne in missione: trama

Le cicogne portano i bambini… o almeno una volta era così. Adesso consegnano i pacchi per Cornerstore.com, il gigante del commercio online. Junior, il miglior impiegato dell’azienda, è sul punto di ricevere una promozione quando per sbaglio attiva la Macchina Fabbrica-Bambini, dando così vita a una bimba adorabile e assolutamente non autorizzata. Nel disperato tentativo di recapitare questo fagottino di problemi prima che il capo se ne accorga, Junior e la sua amica Tulip, l’unica umana a Stork Mountain, iniziano una corsa contro il tempo per portare a termine la loro prima consegna, intraprendendo un viaggio frenetico e rivelatore durante il quale più di una singola famiglia potrebbe trovare la felicità e le cicogne potrebbero tornare a svolgere la loro vera missione.

Cicogne in missione: curiosità

Nella versione originale, il personaggio di Tulip ha la voce di Jennifer Aniston che, in carriera, ha doppiato anche Il gigante di ferro.

Questo film è stato realizzato dallo stesso studio di animazione di Lego Movie.

Bryan Cranston, Kevin Spacey e Anna Kendrick sono tutti stati considerati per doppiare i personaggi nella versione originale ma alla fine sono stati scartati.

La locandina principale del film ricorda volontariamente quella di Shrek 2.

Cicogne in missione: la recensione

Nonostante in Italia sia passato quasi inosservato, la critica ha apprezzato questo film e s’è espressa positivamente, nel complesso. Effettivamente la visione è godibile e la storia interessante: non è un capolavoro ma si tratta certamente di un film che si lascia vedere tranquillamente, anzi. IMDb lo ha valutato con un bel 6,8 su 10 mentre MyMovies gli assegna ben 3,21 stelle su 5. TvZap si allinea a questi giudizi e trova che sia un film da 7 abbondante.


Data articolo: Fri, 09 Nov 2018 17:20:25 +0000
film
Nemiche per la pelle: trama, cast e curiosità
Venerdì 9 novembre, in prima serata su Rai3, va in onda la commedia del 2016 Nemiche per la pelle, a partire dalle 21.15. Il film è diretto da Luca Lucini e, nel […]

Venerdì 9 novembre, in prima serata su Rai3, va in onda la commedia del 2016 Nemiche per la pelle, a partire dalle 21.15. Il film è diretto da Luca Lucini e, nel cast, a parte le due protagoniste principali, ci sono anche ‘L’ispettore Coliandro’ Giampaolo Morelli e il Biascica di Boris, Paolo Calabresi.

Nemiche per la pelle: il trailer

Nemiche per la pelle: la trama

Lucia e Fabiola sono, rispettivamente, l’ex moglie e la moglie di Paolo e, a parte lui, non hanno davvero niente in comune. Quando l’uomo muore, lascia loro il compito di occuparsi di suo figlio Paolo Jr, un bambino cinese di cui non conoscevano neanche l’esistenza.

Nemiche per la pelle: il cast

Claudia Gerini (Suburra – La serie, Viaggi di nozze, Sono pazzo di Iris Blond, Tutta colpa di Freud, Nero bifamiliare) interpreta Fabiola e, d’altro canto, Margherita Buy (Condannato a nozze, Maledetto il giorno che t’ho incontrato, Le fate ignoranti, Tutto l’amore che c’è, Va’ dove ti porta il cuore, Caterina va in città, Manuale d’amore, Il caimano, Commediasexi, Habemus Papam, Io e lei, Io c’è) veste i panni di Lucia.

Giampaolo Morelli (L’ispettore Coliandro, Il capitano, Braccialetti rossi, South Kensington, Paz!, Piano 17, Song’e Napule, Poli opposti, Smetto quando voglio – Ad honorem) interpreta Giacomo e infine Paolo Calabresi (Boris, Immaturi – La serie, Il restauratore, Zio Gianni, Smetto quando voglio, Tutta colpa di Freud, Se mi lasci non vale, Diaz – Don’t clean up this blood, Il talento di Mr Ripley) è Stefano.

Nemiche per la pelle: le curiosità

“È una realtà che nessuna delle due protagoniste aveva deciso. Recitando insieme nel film i nostri caratteri opposti si sono intersecati completamente”, ha detto sul film la Gerini a SentieriSelvaggi.it parlando della relazione tra la sua Fabiola e la Lucia di Margherita Buy.

Giampaolo Morelli ha commentato che la Buy e la Gerini insieme, in questo film, sembrano un po’ Jack Lemon e Walter Matthau al femminile.

“Io amo la commedia, ma un po’ per gusti un po’ per condizione mi trovo spesso ad infilarmi per lavoro in quelli che Laura Morante definisce dei pozzi; poi però ne emergo con le commedie. E il mondo femminile, quando alcuni tratti vengono esasperati, può risultare molto comico” ha detto invece Margherita Buy relativamente alla sua presenza nel film e a come sceglie lei i lavori.

Nemiche per la pelle: la recensione

Nonostante abbia un cast di tutto rispetto con quattro nomi ben conosciuti in cartellone (e un Paolo Calabresi sempre strepitoso), Nemiche per la pelle non decolla mai nonostante le buone premesse della storia, che sa di già visto ma di un già visto piacevole, una rilettura ‘adottiva’ che ci sta all’interno di una commedia degli equivoci e delle incomprensioni in cui ‘acqua’ e ‘fuoco’ vengono volontariamente accostati per scatenare un turbine. La Buy e la Gerini sicuramente incarnano bene i rispettivi stereotipi ma probabilmente mancano di profondità nei loro personaggi: IMDb valuta infatti la pellicola con un bassino 5,4 su 10 mentre MyMovies è di un niente sotto la sufficienza, assegnando 2,43 stelle su 5 a Nemiche per la pelle. TvZap si accoda a questi giudizi con il suo 5,5.


Data articolo: Fri, 09 Nov 2018 16:24:52 +0000
Guida tv
Speciale TG1, mare che sale
Il meccanismo è semplice e circolare, e gira sempre più in fretta. Se la concentrazione di anidride carbonica in atmosfera aumenta troppo, il termometro sale, il ghiaccio polare si fonde, le grandi […]

Il meccanismo è semplice e circolare, e gira sempre più in fretta. Se la concentrazione di anidride carbonica in atmosfera aumenta troppo, il termometro sale, il ghiaccio polare si fonde, le grandi correnti oceaniche cambiano percorso e il motore climatico si inceppa. E con l’acqua che si scalda e aumenta di volume, sale il livello dei mari. Per l’ex vicepresidente americano Al Gore i cambiamenti climatici sono una scomoda verità, per la maggior parte dell’opinione pubblica e della politica mondiale l’innalzamento del livello del mare che entro 80 raggiungerà e in alcuni casi supererà il metro in più di altezza, è un problema al di là da venire.

Eppure – dice la scienza in maniera ormai del tutto unanime – il mare sta già salendo, le onde sono più alte e distruttive, l’erosione consuma le coste a ritmi mai visti prima. Con la consulenza scientifica dell’Enea e il contributo di Ismar-Cnr Speciale Tg1 fa un viaggio da sud a nord dell’Italia, dalle spiagge siciliane alle falesie pugliesi, da Marettimo fino a Trieste per scoprire dove il mare che sale rischia di fare più danni e cercare di capire se Rovigo e Venezia resisteranno a questa nuova conformazione delle nostre coste attesa entro il 2100.


Data articolo: Fri, 09 Nov 2018 16:03:59 +0000

Le notizie di cultura, arte, spettacoli, comics, cinema, moda, costume, libri, gossip

Notizie generaliste di cultura e spettacolo

News da XL.repubblica.it News cultura da linkiesta.it News Vaticano da vatican.va Ultime notizie e articoli da Università cattolica S.Cuore Società costume da diggita.it news cultura ilfoglio.it

Comics, anime, manga, nerd, videogame, action figure, fumetti, fantascienza

News videogame da everyeye.it News comics game da gattaiola.it News fantasy da nerdexperience.it News da fumetti-anime-and-gadget.com News da mondojapan.net News recensioni actions figures News videogame da gameinformer.com(in inglese) News per gli amanti delle action figures

Cultura, libri, musica, arte, altre culture

Antropologia lescienze.it Archeologia lescienze.it Musei Italia per regione comune Musei Italia per categoria Musei Italia per tipologie News cultura musei biblioteche da regioni.it News teatro e musica lirica Reportage da internazionale.it News bestseller libri News Street Art Video da tutto il mondo da internazionale.it News cultura da midi-miti-mici.it Podcast arte finestrasullarte.info News musica da liberoquotidiano.it Recensioni libri da kataweb.it

Cinema, film, movie, documentari, serie TV

News cinema da bestmovie.it News cinema da everyeye.it Guida TV, film da kataweb.it Film cinema da sentieriselvaggi.it Telefilm e Serie Tv da everyeye.it News per gli amanti delle action figures News documentari

Moda, fashion, tendenze, costume, gossip

News secondo dagospia.com News sfilate di moda News da fashion east diary News moda da ilsole24ore.com News gossip tendenze da diggita.it News LGBT da letteradonna.it News moda fashion da palermofashionblog.com

A tavola, ricette, in cucina

A tavola news da letteradonna.it Ricette facili e veloci da ricettedalmondo.it Ricerca ricette di cucina

Notizie molto utili: previsioni del tempo, bollettino della neve, scioperi, banconote false ecc.

Previsioni del tempo Guida giornaliera programmi TV News scioperi annunciati News banconote false Tossicodipendenza e droga Bollettino vigilanza meteo Protezione civile Bollettino della neve da dovesciare.it Scioperi trasporto pubblico Recensioni action figures RAI SPORT in diretta