NEWS - lavoro - NEWS - ricerca lavoro - NEWS pensioni

figure
action figure
statue
resolution shop.it tante
offerte
Statuine
collezione
Bandai
Banpresto
Good Smile
Diamond S.
Hot Toys
Squarenix
pronta consegna in pre-order
Furyu
DC Comics
Ubisoft
Kotobukiya
Funko
Mezco,Neca
Game of Thrones
McFarlane resolution

News Sentenze da INPS

Sentenza
CORTE D’APPELLO
Voglia la Corte d’Appello In riforma dell’impugnata ordinanza
Data articolo: Tue, 21 Nov 2017 07:00:00 GMT
Ordinanza
Tribunale di Milano sezione lavoro - 20/5/2014, n. 1225 - il giudice designato Dott. Silvia Ravazzoni - M.N. (avv. Guariso, Avv. Neri) - Inps (avv. V. Cristiana)
Accerta il carattere discriminatorio della condotta tenuta dall'Inps consistente nell'avere emanato la circ. n.4 del 15/01/2013, nella parte in cui afferma che il diritto all'assegno ex art. 65 L.448/98 per l'annualità 2013 decorre solo dal 01/07/2013 e dispone che i Comuni emettano provvedimenti di accoglimento delle domande limitatamente al secondo semetre.
Data articolo: Tue, 20 May 2014 07:00:00 GMT
Sentenza
Tribunale Penale di Milano - 5.7.2012 n. 5576 - dott. Bruno Giordano - S.L. (avv. Bruno) - INPS (avv. Capotorti).
Costituisce artificio e raggiro, nel reato di truffa aggravata e continuata, l’aver omesso la comunicazione all’INPS del decesso del creditore, con la consapevolezza di indurre in errore l’Ente e consentendo al reo di incassare le somme pensionistiche, senza diritto, per un lungo periodo. La sospensione condizionale della pena viene subordinata al pagamento integrale delle somme dovute -direttamente determinabile dagli atti di causa- da effettuarsi entro 15 gg. dal passaggio in giudicato della sentenza.
Data articolo: Thu, 5 Jul 2012 07:00:00 GMT
Sentenza
Corte di Cassazione, Sezione Lavoro - 03.07.2012 n. 11091 - Pres. Roselli - Rel. Coletti De Cesare - INPS (Avv.ti Ricci, Preden, Pulli, Patteri) - N.R. (Avv. Nunzi) - P.M. Apice.
In tema di decadenza dall'azione giudiziaria per il conseguimento di prestazioni previdenziali ai sensi dell’art. 47 del D.P.R. n. 639/1970, la proposizione, in epoca posteriore alla maturazione della decadenza, di una nuova domanda intesa a conseguire il medesimo beneficio previdenziale (nella specie, la rivalutazione contributiva per esposizione ad amianto) è irrilevante ai fini del riconoscimento della prestazione, posto che l'istituto mira a tutelare la certezza delle determinazioni concernenti l'erogazione di spese gravanti sui bilanci, che verrebbe vanificata ove la mera riproposizione della domanda determinasse il venir meno degli effetti decadenziali già verificatisi.
Data articolo: Tue, 3 Jul 2012 07:00:00 GMT
Sentenza
Corte di Cassazione, Sezione Lavoro - 25.06.2012 n. 10510 - Pres. Coletti De Cesare - Rel. Mancino - INPS (Avv.ti Riccio, Pulli, Ricci,) - Z. (Avv. Del Rosso) - P.M. Servello.
La deroga all'applicabilità del regime previdenziale introdotto con il D.L.vo 503/1992 - prevista dalla lett. b) del co. 3 dell'art. 2 del citato D.L.vo per i lavoratori con anzianità assicurativa di almeno 25 anni, occupati, per almeno un decennio, per periodi inferiori all'intero anno solare ("di durata inferiore a 52 settimane nell'anno solare")- non è suscettibile di applicazione analogica, né di interpretazione estensiva e non trova, pertanto, applicazione per i lavoratori addetti ai servizi domestici e familiari che, a parità delle altre condizioni richieste dalla norma, possano fare valere una minore contribuzione per avere lavorato, per circa un decennio, per l'intero anno solare, con orario inferiore alle 24 ore settimanali. Né la disposizione si appalesa in contrasto con il canone di ragionevolezza, atteso il consolidato insegnamento della giurisprudenza costituzionale e di legittimità secondo cui la determinazione dei tempi, dei modi e della misura delle prestazioni sociali, salvo il limite della ragionevolezza, è comunque rimessa alla discrezionalità del legislatore che può sempre intervenire, con leggi peggiorative, persino su trattamenti pensionistici in corso di erogazione.
Data articolo: Mon, 25 Jun 2012 07:00:00 GMT
Sentenza
Tribunale di Milano - 15.6.2012 n. 2997 - Dott.ssa Colosimo - B.A. (Avv. Terreri) - INPS (Avv. Mostacchi) - Equitalia Nord S.p.A (Avv. Florio).
In caso di addebiti che scaturiscono dal controllo automatizzato del mod. UNICO, l’iscrizione a ruolo è disposta dall’Amministrazione Finanziaria secondo il disposto di cui all’art. 32 bis del decreto legge 29 novembre 2008, n. 185. E’ infatti l’Agenzia delle Entrate, in base a quanto accertato, che determina l’importo delle somme dovute e ne intima il pagamento a mezzo cartella esattoriale, anche nel caso di ritardato versamento dei contributi a percentuale. Detto credito pertanto ha natura prettamente fiscale e a ciò consegue il difetto di legittimazione passiva dell’Istituto nelle relative cause di opposizione.
Data articolo: Fri, 15 Jun 2012 07:00:00 GMT
Sentenza
Corte di Cassazione, Sezione Lavoro - 13.06.2012 n. 9652 - Pres. Coletti De Cesare - Rel. Mancino - INPS (Avv.ti Riccio, Ricci, Giannico) - P.D. (Avv. Andriani) - P.M. Servello.
In tema di divorzio, non spetta la pensione di reversibilità all'ex coniuge che, al momento del decesso del titolare della pensione diretta, non benefici di assegno periodico di mantenimento, non avendo rilevanza, ai fini del riconoscimento del diritto alla pensione di reversibilità o a una sua quota, la liquidazione, in sede di regolamentazione dei rapporti patrimoniali delle parti, di una determinata somma di denaro, anche se operata con versamenti rateizzati in misura fissa e predeterminata.
Data articolo: Wed, 13 Jun 2012 07:00:00 GMT
Sentenza
Tribunale di Milano - 12.06.2012 n. 1656 - Dr.ssa Ravazzoni - C.C. (avv. Scionti) - INPS-SCCI S.p.a. (avv. Vivian).
È soggetto ad iscrizione alla gestione commercianti il socio di S.r.l. nel caso in cui la società non abbia dipendenti con qualifica dirigenziale, il socio scelga i propri collaboratori e tutti i dipendenti, pur avendo ciascuno di essi un certo margine di autonomia operativa, facciano capo al socio per le decisioni da assumere.
Data articolo: Tue, 12 Jun 2012 07:00:00 GMT
Sentenza
Tribunale di Milano - 12.06.2012 n. 1657 - Dr.ssa Ravazzoni - G.S.T. S.p.A. (avv. Gatti) - INPS (avv. Vivian).
Nel caso di concordato chiuso senza insinuazione di un credito INPS, l’Istituto ben può agire per l’accertamento dell’esistenza e dell’entità del credito, nel giudizio di cognizione che è instaurato con l’opposizione alla cartella esattoriale, avendo il decreto di chiusura valore di atto esecutivo ed essendo privo dei connotati di decisorietà e definitività.
Data articolo: Tue, 12 Jun 2012 07:00:00 GMT
Sentenza
Corte di Cassazione, Sezione Lavoro - 05.06.2012 n. 9039 - Pres. Roselli - Rel. Morcavallo - P.A. (Avv. Andreoni) - INPS (Avv.ti Fabiani, Triolo, Stumpo) - P.M. Apice (Conf.).
In tema di anzianità contributiva utile per il conseguimento di prestazioni previdenziali da parte di lavoratori part-time, il tenore letterale dell'art. 1, comma 4, del D.L. n. 338 del 1989, conv. nella legge 389 del 1989, e la sua stessa riproposizione in termini immutati nell'art. 9 del D.L.vo n. 61 del 2000, escludono, con la puntuale indicazione che l'ambito disciplinato attiene alla "retribuzione minima oraria da assumere quale base di calcolo per i contributi previdenziali dovuti per i lavoratori a tempo parziale", la possibile estensione, in via interpretativa, del meccanismo adeguativo ivi previsto all'ipotesi - del tutto diversa e disciplinata dall'art. 7 del D.L. n. 463 del 1987, conv. nella legge 638 del 1983, la cui legittimità è stata valutata positivamente dalla Corte Cost. con la sentenza n. 36 del 2012, non essendo configurabile un criterio di calcolo costituzionalmente obbligato - del sistema di calcolo dell'anzianità contributiva utile per il conseguimento del diritto alla prestazione previdenziale nel settore del lavoro a tempo parziale.
Data articolo: Tue, 5 Jun 2012 07:00:00 GMT
Sentenza
Tribunale di Milano - 01.06.2012 n. 2659 - Dr.ssa Ravazzoni - A.B. (avv.ti Verna, Panebianco) - INPS (avv. Vivian).
E’ inammissibile la domanda di rendita vitalizia avanzata all’INPS dal lavoratore, senza la dimostrazione di aver previamente richiesto tale prestazione al datore di lavoro e di non averla potuta ottenere da quest’ultimo. La prescrizione decennale del diritto alla rendita vitalizia decorre dall’avvenuta prescrizione dell’ultimo contributo cui la rendita si riferisce.
Data articolo: Fri, 1 Jun 2012 07:00:00 GMT
Sentenza
Tribunale di Milano - 31.05.2012 n. 2683 - Dr. Greco - C.B. (avv. Garlatti) - INPS (avv. Vivian).
E’ infondata la domanda di rivalutazione dei periodi contributivi per esposizione ad amianto ex art. 13 co 8 L. n. 257/1992, nel caso di soggetto pensionato nella vigenza della normativa di cui al D.L. n. 169/1993, poi convertita in L. n. 271/1993, in vigore dal 19.8.1993.
Data articolo: Thu, 31 May 2012 07:00:00 GMT
Sentenza
Corte di Cassazione, Sezione Lavoro - 18.05.2012 n. 7967 - Pres. Battimiello - Rel. De Renzis - S. D. - INPS (Avv.ti Ricci, Pulli, Patteri) .
La disciplina che prevede la corresponsione della 13^ mensilità all'invalido civile titolare di assegno mensile non è estensibile all'indennità di frequenza, che è un sussidio correlato al periodo di effettiva frequentazione del corso o del trattamento riabilitativo.
Data articolo: Fri, 18 May 2012 07:00:00 GMT
Sentenza
Tribunale di Milano - 15.5.2012 n. 2467 - Dott.ssa Colosimo - P.T. (Avv. Lazzati) - INPS (Avv. Mostacchi)
L’istituto della decadenza ex art. 47 co. 3 D.P.R. 639/70 trova applicazione anche nel caso di domanda di indennità di mobilità in deroga. La corresponsione dell’indennità sostitutiva del preavviso non concorre al calcolo dei dodici mesi di anzianità aziendale necessari per fruire della prestazione de qua, stante l’efficacia obbligatoria e non reale della stessa, il che comporta la risoluzione immediata del rapporto al momento del licenziamento, senza che il periodo di preavviso non lavorato possa essere computato ai fini del raggiungimento dei requisiti richiesti per la concessione dell’indennità.
Data articolo: Tue, 15 May 2012 07:00:00 GMT
Sentenza
Consiglio di Stato, Sez. VI - 2 maggio 2012 n. 2503 - Pres. Maruotti - Rel. Meschino - M.B. S.r.l. (Avv. Abbamonte) - INPS (Avv.ti Tadris, Coretti e Stumpo.
La regola di cui all’art. 10 bis della legge n. 241/1990 (già contenuta nel testo introdotto con l’art. 6 della legge n. 15 del 2005, poi modificato con l’art. 9 della legge n. 180/2011) sulla comunicazione delle ragioni ostative all’accoglimento di una istanza amministrativa non si applica “ai procedimenti previdenziali ed assistenziali sorti a seguito di istanza di parte e gestiti dagli enti previdenziali”, tra i quali rientrano i procedimenti amministrativi, sia di primo grado che di riesame in sede di ricorso amministrativo, relativi ad istanze di concessione dei trattamenti di integrazione salariale ordinaria.
Data articolo: Wed, 2 May 2012 07:00:00 GMT
Sentenza
Tribunale di Grosseto, Sezione Lavoro - 27.04.2012 n. 86 - Dott. Mezzaluna - G.G. (Avv. Pacenti) - INPS SCCI (Avv. Napoletano).
Il cd giudizio di prevalenza fra le varie attività prestate va effettuato soltanto nell’ambito delle attività autonome elencate nell’art. 12, co. 11, del D.L. n. 78/2010, ovvero quelle di commercianti, artigiani e coltivatori diretti. Invece, per i rapporti di lavoro per i quali è obbligatoriamente prevista l’iscrizione alla gestione previdenziale di cui all’art. 2, co. 26, legge 16 agosto 1995, n. 335 - tra i quali rientra il lavoro prestato dagli amministratori - l’obbligo di iscrizione e versamento dei relativi contributi non è subordinato al requisito della prevalenza dell’attività, bensì vige in via assoluta e generale, indipendentemente dalla contestuale iscrizione in altre Gestioni previdenziali, quali quelle dei lavoratori autonomi, queste sì soggette al criterio della cd. prevalenza.
Data articolo: Fri, 27 Apr 2012 07:00:00 GMT
Sentenza
Tribunale di Grosseto, sezione Lavoro - 27.04.2012 n. 88 - Dott. Mezzaluna - V.A. (Avv.ti Tempesta, Capaldo) - INPS (Avv. Napoletano) - INAIL (Avv. Medici).
Il “ripensamento” a posteriori, a distanza di ben due anni dalle pregresse dichiarazioni, rende del tutto inattendibile il tentativo di modificare in parte le dichiarazioni rese nell’immediatezza dei fatti agli ispettori e, per questo motivo, ben più attendibili. Tale valutazione discende anche dalla considerazione della verosimile assenza di condizionamenti nel momento in cui i lavoratori sono stati sentiti dagli ispettori, diversamente da quanto è presumibile avvenga a distanza di tempo e perdurante il rapporto di lavoro sostanzialmente con il medesimo datore di lavoro, ancorché con la creazione formale di un nuovo soggetto giuridico.
Data articolo: Fri, 27 Apr 2012 07:00:00 GMT
Sentenza
Tribunale di Grosseto, Sezione Lavoro - 27.04.2012 n. 90 - Dott. Mezzaluna - B.U. (Avv. Fusco) - INPS SCCI (Avv. Napoletano).
L’opposizione per vizi di merito va proposta avverso la cartella esattoriale notificata con l’unico strumento idoneo a contestare il merito della pretesa contributiva, ovvero l’opposizione ex art. 24 D.L.vo n. 46/1999; l’intimazione di pagamento, invece, ove ritenuta viziata, deve essere opposta nei termini dettati dall’art. 617 C.P.C. per l’opposizione agli atti esecutivi.
Data articolo: Fri, 27 Apr 2012 07:00:00 GMT
Sentenza
Tribunale Penale di Milano - 6.4.2012 n.2409 - dott.ssa Ponti - M.G. (avv. Raho) - INPS (avv. Capotorti)
Costituiscono raggiro, nel reato di truffa aggravata, la omessa comunicazione all’INPS del decesso del creditore e l’assenza di riscontro delle richieste di restituzione dell’indebito, ma soprattutto la falsa attestazione in vita del pensionato attraverso la compilazione di modulo prestampato, eseguita con la consapevolezza di indurre in errore l’Ente e consentendo al reo di incassare le somme senza diritto per un lungo periodo.
Data articolo: Fri, 6 Apr 2012 07:00:00 GMT
Ordinanza
Tribunale di Milano - ordinanza del 3.4.2012 - Dott.ssa Colosimo - P.R. (Avv. Cerana) - INPS (Avv. Mostacchi).
L'istanza di accertamento tecnico preventivo ex art. 445 bis C.P.C. non è ammissibile, se non per le fattispecie tassativamente elencate dall'art. 38 del D.L. n. 98/2011, convertito dalla Legge n. 111/2011. Del pari sono inammissibili sia la riqualificazione dell'azione ai sensi dell'art.696 C.P.C. - in assenza delle necessarie allegazioni in punto di periculum in mora e di fumus boni juris - sia la riconversione in giudizio ordinario ex art. 442 C.P.C.; ne discende la inammissibilità del ricorso proposto.
Data articolo: Tue, 3 Apr 2012 07:00:00 GMT
Sentenza
Corte di Cassazione, Sezione Lavoro - 26.03.2012 n. 4806 - Pres. Stile - Rel. Napoletano - E.M (Avv. Lucci) - Regione Lazio, Ministero dell’Economia e delle Finanze dipartimento del Tesoro - INPS (Avv.ti Riccio, Pulli, Ricci).
Ai fini dell'accertamento del requisito reddituale previsto per il riconoscimento della pensione di inabilità civile di cui all'art.12 della legge n° 118/1971, deve tenersi conto anche della posizione reddituale del coniuge dell'invalido.
Data articolo: Mon, 26 Mar 2012 07:00:00 GMT
Sentenza
Corte d’appello di Milano - 23.03.2012 n. 101 - Pres. Curcio - Rel. Fumagalli - INPS-SCCI S.p.A. (Avv. Vivian) - E.F.S. S.r.l. - Equitalia Esatri S.p.A.
L’impresa che affermi il proprio diritto alla fruizione degli sgravi contributivi secondo le condizioni previste dalla decisione n. 128/2000 della Commissione Europea in materia di aiuti di Stato deve provare la sussistenza dei presupposti cui la norma subordina il beneficio. Spetta infatti al debitore dimostrare l’esatto adempimento dell’obbligazione nascente dalla legge.
Data articolo: Fri, 23 Mar 2012 07:00:00 GMT
Sentenza
Corte di Cassazione, Sezione Lavoro - 20.03.2012 n. 4421 - Pres. Roselli - Rel. Morcavallo - P.L. (Avv.ti Panetta, Zaffalon) - INPS (Avv.ti Riccio, Valente, Preden) - P.M. Fresa.
La sentenza contraria ad altra precedente avente tra le parti autorità di cosa giudicata può essere impugnata per revocazione ai sensi dell'art. 395 n. 5 C.P.C., se non abbia pronunciato sulla relativa eccezione o sulla questione sollevata d'ufficio. Il giudicato esterno intervenuto nella pendenza del giudizio di merito ed eccepito o rilevato in quel giudizio può essere dedotto nel giudizio di legittimità per impugnare la statuizione del giudice che abbia pronunciato su di esso (in controversia in tema di benefici correlati all'esposizione all'amianto, la Suprema Corte ha ritenuto operante l'effetto preclusivo del giudicato esterno - espressamente richiamato dal giudice di merito - che aveva escluso l'esposizione ultradecennale dell'assicurato su una nuova domanda fondata su un periodo da aggiungere a quello preso in esame dal precedente giudizio).
Data articolo: Tue, 20 Mar 2012 07:00:00 GMT
Sentenza
Corte d’Appello di Milano - 13.3.2012 n. 303 - Pres. Rel. Dott.ssa Curcio - M.D.+ altri (Avv. Civitelli) - INPS (Avv. Mostacchi).
L’esercizio dell’opzione per il sistema di calcolo contributivo della pensione effettuato senza riserve comporta rinuncia alla disciplina più favorevole prevista dall’art. 1 co. 18 della L. 243/2004, che prevedeva che le disposizioni in materia di pensionamenti di anzianità vigenti prima della data di entrata in vigore della stessa continuassero ad applicarsi, nei limiti del numero di 10.000 lavoratori beneficiari, ai lavoratori, come gli appellanti, destinatari dei fondi di solidarietà di settore di cui all'articolo 2, co. 28, della legge 23 dicembre 1996, n. 662, per i quali fossero già intervenuti, alla data del 1° marzo 2004, gli accordi sindacali previsti alle lettere a) e b) dello stesso co. 28.
Data articolo: Tue, 13 Mar 2012 07:00:00 GMT
Sentenza
Tribunale di Milano - 12.3.2012 n. 1298 - Dott.ssa Colosimo - T.G. (Avv. Garlatti) - INPS (Avv. Mostacchi).
La disciplina della decadenza dall'azione giudiziale ex art. 47 D.P.R. 639/70 si applica alla domanda di rivalutazione contributiva per esposizione ad amianto, in quanto la stessa ha ad oggetto non l’adeguamento di una prestazione già riconosciuta, bensì una autonoma prestazione previdenziale, che è quella appunto contemplata dalla previsione dell'art. 13 co. 8 della L. 257/92.
Data articolo: Mon, 12 Mar 2012 07:00:00 GMT

Le notizie sul lavoro, ricerca lavoro e pensioni

Offerte lavoro, concorsi, bandi

Annunci offerte lavoro da repubblica.it News lavoro da livesicilia.it Offerte lavoro da mio job repubblica.it Offerte lavoro da cercolavoro.com News concorsi ilquotidianodellaPA.it News offerte lavoro professionearchitetto.it Concorsi presso Corpo VV. Fuoco News offerte lavoro cliclavoro.gov.it News cliclavoro.gov.it News lavoro concorsi.it Offerte lavoro da jobannunci.com Offerte lavoro da infojobs.it News da biancolavoro.it News da informagiovaniroma.it

Notizie Sulle pensioni da INPS e notizie sulla Pubblica Amministrazione

News INPS News comunicati stampa INPSNews_da_resolutionshop.it News per gli amanti delle action figures News circolari INPS News Sentenze lavoro da INPS News raggiungere età pensione News da cgiamestre.com News sul lavoro da dati.gov.it News Ministero lavoro e politiche sociali News formez.it(Governo) News pubblicaamministrazione.net

Aspetti normativi del lavoro per imprese: diritto, previdenza, sicurezza

Lavoro&previdenza Ilsole24ore Agricoltura e impresa ilsole24ore News sicurezza sul lavoro da quotidiano sicurezza.it Impresa e Lavoro-Ilsole24ore Diritto lavoro da Studio Cataldi

I sindacati

News primo piano da cisl.it Scioperi e vertenze (CGIL) Salute e sicurezza nel lavoro (CGIL) Contratti e accordi (CGIL) News interventi sul territorio (CGIL) News welfare e previdenza CGIL Tutte le notizie da CGIL News recensioni action figures News per gli amanti delle action figures