NEWS - lavoro - NEWS - ricerca lavoro - NEWS pensioni

figure
action figure
statue
resolution shop.it tante
offerte
Statuine
collezione
Bandai
Banpresto
Good Smile
Diamond S.
Hot Toys
Squarenix
pronta consegna in pre-order
Furyu
DC Comics
Ubisoft
Kotobukiya
Funko
Mezco,Neca
Game of Thrones
McFarlane resolution

Comunicati stampa da cisl.it

#lavoro #sindacato #comunicati #stampa #cisl.it

Comunicati stampa
Scuola. Furlan: "Il 6 marzo saremo in piazza con gli insegnanti ed il personale ATA che scioperano. Il personale merita più rispetto e considerazione dal Governo e dalla classe politica"

15 febbraio 2020- “La protesta del prossimo 6 marzo di tutto il mondo della scuola è legittima e per questo avrà il pieno sostegno della Cisl”. È quanto sottolinea in una nota la Segretaria generale della Cisl, Annamaria Furlan. “Saremo in piazza il 6 marzo con gli insegnanti e gli ATA che scioperano. Il personale della scuola merita molto più rispetto e considerazione dal Governo e dalla classe politica. Va riconosciuto il ruolo di questa categoria così importante e fondamentale per la formazione delle nuove generazioni ed il futuro del paese. Servono stipendi adeguati, più assunzioni, un rinnovo innovativo del contratto, il riconoscimento della carriera di tanti precari nei concorsi pubblici, un nuovo sistema di abilitazioni strutturali. Dovrebbero essere diritti riconosciuti dallo Stato per chi finora ha solo doveri da rispettare. Ci sono più di 70 mila cattedre vacanti nella scuola e centinaia di migliaia di precari. Quest’anno le supplenze sono state 187.000 e per l’anno prossimo si prevede un incremento causato dai pensionamenti. Credevamo che il nuovo Ministro dell’Istruzione da insegnante, sapesse, avendolo sperimentato sulla propria pelle, quali sacrifici compie un precario, un pendolare, un giovane che deve abilitarsi, per entrare nel mondo della scuola. Ma invece non sono arrivate finora le risposte che i sindacati di categoria hanno sollecitato in questi mesi sui concorsi e rimangono irrisolti i problemi che riguardano il personale amministrativo e la mobilità del personale ATA. La scuola italiana è oggi lo specchio della perenne emergenza nel nostro paese, con edifici pubblici che cadono a pezzi e responsabilità che ricadono su dirigenti scolastici innocenti, senza palestre, laboratori didattici, strumenti digitali, dove manca persino la carta igienica e linea per i collegamenti ad internet, dove i lavoratori fanno il loro dovere con grandi sacrifici e senso di responsabilità, supplendo alla latitanza delle istituzioni, ai ritardi ed alle omissioni della classe politica. È la certificazione di un fallimento, l'assenza di investimenti sulla formazione, di una strategia che andava costruita insieme ai lavoratori ed ai sindacati sugli obiettivi e sulle scelte che bisogna compiere oggi per riportare la nostra scuola al livello degli altri paesi europei. La scuola è un bene comune che appartiene all’intero paese, non alle maggioranze che pro tempore lo governano. Da troppo tempo questa consapevolezza sembra essersi persa. Ecco perché il 6 marzo saremo al fianco delle federazioni della scuola che sciopereranno per riportare sulla scuola la giusta attenzione”.

Data articolo: Sat, 15 Feb 2020 15:26:41 +0100
Comunicati stampa
Air Italy. Furlan: "I licenziamenti vanno fermati. Non possono pagare i lavoratori per gestione fallimentare"

15 febbraio 2020- “Non si possono far pagare ai lavoratori di Air Italy gli errori di una gestione fallimentare. I licenziamenti sono inaccettabili e vanno fermati. Ci vuole più rispetto per le persone, per le loro famiglie, per la comunità sarda. Il Governo deve fare ogni sforzo possibile per trovare una soluzione a questa ennesima crisi aziendale”. Lo scrive su twitter la Segretaria generale della Cisl, Annamaria Furlan.

Data articolo: Sat, 15 Feb 2020 15:25:03 +0100
Comunicati stampa
Energia. Colombini: "Moratoria su trivellazioni incrementa sfiducia verso le istituzioni"

14 febbraio 2020 - “ La proroga della moratoria per l’autorizzazione delle trivellazioni che si profila in Parlamento è l’ennesima dimostrazione della incertezza che ormai avvolge qualsiasi investimento nel settore energetico”. Lo dichiara il segretario confederale della Cisl Angelo Colombini. “Con questa incertezza si incrementa la sfiducia verso le istituzioni in un settore con normative rigide a garanzia del territorio, dell’ambiente e degli operatori. Ad un anno dal precedente blocco invece di definire il Piano per la transizione energetica sostenibile, si rinviano ulteriormente le decisioni, lasciando il Paese in mano alle importazioni e con la quasi certezza di perdere know how importanti. Soprattutto si abbandonano i lavoratori al rischio di licenziamenti. Prorogare ulteriormente le autorizzazioni vuol dire di fatto essere per un immobilismo che nuoce a tutte le parti in causa. Nel frattempo altri paesi probabilmente sfruttano gli stessi giacimenti, trivellando a poca distanza dalle acque italiane. Si continua anche ad evitare il confronto di merito con le parti sociali, le uniche che hanno il polso della situazione, che sanno valutare gli impatti che le “non decisioni” comportano e che da tempo chiedono responsabilmente di aprire un vero dibattito sul futuro energetico dell’Italia e di velocizzare i processi innovativi e di transizione per garantire competitività al sistema produttivo italiano”.

Data articolo: Fri, 14 Feb 2020 16:04:10 +0100
Comunicati stampa
Migranti. “Italiani nel mondo: storie di migranti dal passato ad oggi” il Convegno Cisl a Roma il 26 febbraio con Furlan, Sbarra ed il presidente del Consiglio Conte

14 febbraio 2020 - “Italiani nel mondo: storie di migranti dal passato ad oggi” il convegno organizzato dalla Cisl che si terrà a Roma il 26 febbraio prossimo presso la Camera di Commercio, Sala del Tempio di Adriano, in Piazza di Pietra, 1.

Ore 9.30 Apertura dei lavori Video introduttivo
Coordina i lavori: Susanna Petruni, Giornalista Rai
Introduce Annamaria Furlan. Segretaria generale Cisl

Testimonianza Vera Vigevani Jarach - “Madres de Plaza dei Mayo”, Argentina

Ore 10.30
Tavola Rotonda "La nuova emigrazione italiana"
video introduttivo

Relazione Luigi Sbarra, Segretario generale aggiunto Cisl

Partecipano:
Michele Schiavone Segretario generale Cgie
Gianluigi Petteni Presidente Inas Cisl
Pina Picierno Europarlamentare

testimonianze di due italiani emigrati all’estero Francesco Marcaletti Docente Università di Saragozza Maria Cristina Cartillone Medico chirurgo Centro ospedaliero Poissy-Saint Germain-en-Laye di Parigi

Ore 12.00 Intervento di Giuseppe Conte Presidente del Consiglio dei Ministri

Ore 13.00 Conclusioni, Annamaria Furlan Segretaria generale Cisl

Data articolo: Fri, 14 Feb 2020 15:49:39 +0100
Comunicati stampa
Mezzogiorno. Ganga: "Positivo il piano per il Sud ma serviva confronto"

14 febbraio 2020 - “Riteniamo sia positiva la scelta di fare un piano per il sud in una prospettiva decennale, ma pensiamo che un intervento così rilevante per il Paese, che aspira a rilanciarne la capacità di crescita complessiva, avrebbe richiesto un confronto più approfondito, attraverso un esame maggiormente articolato delle misure presentate in conferenza stampa dal Presidente del consiglio e dal Ministro per il sud stamattina a Gioia Tauro”.

Lo sottolinea in una nota il segretario confederale della Cisl Ignazio Ganga. “Stiamo ora esaminando il dettaglio del Piano stesso, verificandone il merito rispetto a quanto la nostra Organizzazione ha proposto assieme a Cgil, UiL e Confindustria, nella declinazione del Patto per la fabbrica che richiama per il Mezzogiorno decise azioni di politica produttiva ed in particolare industriale. Da un primo esame il piano ci sembra vada nella giusta direzione, per i suoi aspetti attenti sia all’economia che al sociale che vede l’area in particolare sofferenza in ordine all’effettivo esercizio dei diritti di cittadinanza: lavoro, sanità, istruzione, mobilità. Indicate le priorità restiamo in attesa di capire quale sia il piano delle risorse certe per evitare, come è successo nel passato, azioni che non riscontrino nei fatti la loro piena attuazione. Nel mentre si avvia questa fase di nuova programmazione sul Sud è importante sbloccare fin nei mesi a venire parte delle risorse già bilanciate a favore delle infrastrutture meridionali e insulari che attendono la loro piena attuazione. Apprezziamo lo sforzo di costruire un intervento organico per il Mezzogiorno ed in prospettiva aperto al confronto con il partenariato economico e sociale ma riteniamo, tuttavia, che si sarebbe potuto fare meglio, riportando il confronto stesso ai tavoli che lo stesso Presidente del consiglio ha attivato con i sindacati a palazzo Chigi così come avevamo sollecitato in un recente incontro presso il Ministero. La necessità di un intervento organico per il Mezzogiorno è, infatti, parte fondamentale della Piattaforma unitaria di Cisl, Cgil e Uil. Temi che ci hanno visti impegnati, in quest’ultimo anno e mezzo, in una partecipata mobilitazione che ha riproposto alle Istituzioni la necessità di rimettere nell’agenda del governo il Mezzogiorno per far ripartire il Paese. Per la Cisl un piano per il Sud dovrà essere fondato sulla necessità di una strategia articolata capace di promuovere gli investimenti, di creare occupazione stabile, di affrontare i troppi nodi che ostacolano la crescita e l’irrobustimento del tessuto produttivo. Per questo, non ci stanchiamo di consigliare al Governo che per restituire competitività e sviluppo sociale al Mezzogiorno è fondamentale rafforzare una cornice strategica da rifondare sul valore della concertazione e, quindi, della partecipazione delle forze sociali e produttive”.

Data articolo: Fri, 14 Feb 2020 15:19:12 +0100
Comunicati stampa
Donne. Furlan:m "Vergognosi gli insulti sui social a Lucia Annibali"

14 febbraio 2020 - “Ha fatto bene la Procura di Roma ad aprire un fascicolo in relazione agli insulti ed alle offese subite in queste ore da Lucia Annibali su Facebook”. E’ quanto sottolinea la segretaria generale della Cisl, Annamaria Furlan. “Sono vergognose ed incivili le frasi offensive e gli insulti sui social contro Lucia Annibali, una donna forte, impegnata in politica che merita tutta la nostra solidarieta’ e vicinanza. Sono intollerabili questi continui attacchi sessisti nei confronti delle donne”, ha scritto la leader Cisl sul suo profilo twitter.

Data articolo: Fri, 14 Feb 2020 12:48:36 +0100
Comunicati stampa
Lavoro. Furlan: "Situazione preoccupante. Servono meno divisioni politiche e più scelte concrete del Governo"
Roma,  14 febbraio 2020 - “Il riformismo dei Governi si misura sui temi del lavoro, della crescita, degli investimenti pubblici, nella capacità di ideare una riforma fiscale finalmente nel segno dell’equità, di cui il paese ha urgentemente bisogno”. È quanto sottolinea oggi in un lungo intervento sul Sole 24 ore la Segretaria Generale della Cisl, Annamaria Furlan. “Negli ultimi mesi tutti i parametri della nostra economia portano il segno meno, con un peggioramento della lunga fase di stagnazione”, aggiunge la leader Cisl. “Indicativo è l’ultimo dato del prodotto interno lordo:  - 0,3 % , il peggior degli ultimi 7 anni, cui si somma il crollo a dicembre della produzione industriale a -1,3% , la discesa più forte dal 2013”. Un quadro che la Furlan definisce “preoccupante, alla luce anche di un tasso di disoccupazione fermo al 10% (a dicembre -75mila occupati, il calo più forte dal 2016), con una flessione della domanda e dei consumi interni, la mancanza più che evidente di investimenti pubblici e privati, soprattutto perché la gran parte dei cantieri pubblici e delle opere infrastrutturali sono tuttora fermi”. La Furlan aggiunge come “immobili rimangono al Mise centinaia di crisi aziendali, di cui Ilva e Alitalia, rappresentano solo la punta di un icerberg che ogni giorno si allarga come dimostra anche il fallimento di Air Italy. Di queste cose dovrebbe occuparsi la politica che invece discute e si divide su temi che non sono certo una priorità né per il paese , né per gli italiani. Ben altra dovrebbe essere la capacità programmatica e decisionale del Governo, che oltre a superare le sue divisioni evidenti, dovrebbe selezionare insieme alle parti sociali gli obiettivi da raggiungere, valutare le risorse da stanziare, scegliere gli strumenti da adottare per favorire la crescita”,  conclude la leader Cisl.
Data articolo: Fri, 14 Feb 2020 09:53:26 +0100
Comunicati stampa
Sindacato. Grave atto di intimidazione ai danni di un sindacalista Cisl a Foggia 
14 febbraio 2020 - La Segreteria Confederale della Cisl nazionale esprime solidarietà e vicinanza a Donato Ambrosio, dirigente sindacale della Fim Cisl di Foggia, a cui è stata incendiata l’auto la notte scorsa. Si tratta di un atto grave di intimidazione che non va sottovalutato e su cui le autorità giudiziarie devono fare piena luce. Già in passato il nostro sindacalista era stato oggetto di episodi di violenza ed intimidazione. Va  garantita la sicurezza a chiunque svolge nel nostro paese una libera ed autonoma attività sindacale a difesa delle prerogative dei lavoratori e delle esigenze di sviluppo e legalità dei territori.
Data articolo: Fri, 14 Feb 2020 08:43:18 +0100
Comunicati stampa
Lavoro. Anpal, ipotesi accordo con sindacati su precari. Lunedì sarà sottoposta a lavoratrici e lavoratori 
ROma, 13 febbraio 2020 - Questa sera, dopo una complessa trattativa, è stata raggiunta l'ipotesi di accordo tra Cgil, Cisl, Uil e Anpal servizi per la stabilizzazione dei precari storici, che sarà sottoposta lunedì prossimo 17 febbraio in assemblea alle lavoratrici e ai lavoratori. Così Anpal in una nota. “Le parti esprimono la propria soddisfazione per la conclusione positiva della trattativa, che realizza l'obiettivo della stabilizzazione dei precari storici di Anpal servizi, rafforzando le politiche attive del lavoro e il ruolo dell'Agenzia nazionale", si legge nella nota.
Data articolo: Fri, 14 Feb 2020 08:24:45 +0100
Comunicati stampa
Pubblica amministrazione. Ganga a Ministro Dadone: "Le risorse per rinnovare i contratti pubblici non sono sufficienti"

Roma, 13 febbraio 2020 - "Il Ministro della Funzione pubblica Dadone ha riportato oggi cifre apparentemente cospicue per il rinnovo dei contratti dei dipendenti pubblici, ma come ha rilevato la stessa Aran queste non sono sufficienti a recuperare il gap con gli incrementi avuti negli ultimi undici anni dai lavoratori di altri settori produttivi”. Lo dichiara il Segretario confederale della Cisl, Ignazio Ganga, Responsabile del Pubblico Impiego. “Aran ipotizza un aumento di circa 100 € lordi a regime con i prossimi contratti. Va detto in premessa che stiamo parlando di contratti che nell’eventualità di un rinnovo potranno essere sottoscritti non prima del 2021, stante che le risorse di cui si parla sono state ipotizzate a regime e, quindi, disponibili solo una volta chiusa la manovra di bilancio per l’anno prossimo. Le stesse federazioni del pubblico impiego denunciano che mancano all’appello non meno di 1,5 miliardi di euro. Le somme che saranno corrisposte incidono su salari che hanno subito, per un decennio intero (caso di rilevanza internazionale), un blocco assoluto che ha causato – mediamente – una perdita del potere d’acquisto certificata dalla stessa Aran che attesta il disallineamento fra stipendi pubblici e privati negli ultimi 11 anni del 12,4% rispetto alle retribuzioni dell’industria e del 7,3% per quelle dei servizi privati. E’ chiaro quindi che tale perdita non potrà essere compensata da un incremento del 3,72%. Il governo non dovrebbe dimenticare, inoltre, che le somme utilizzate nella tornata precedente non furono sufficienti a garantire numerosi istituti che vennero rimandati agli odierni rinnovi. Comprendiamo perfettamente le ragioni che portano – politicamente – ad offrire all’opinione pubblica un affresco ideale delle attuali disponibilità del governo, ma non possiamo fingere che questo sia la realtà. Bene hanno fatto, quindi, le nostre Federazioni del settore pubblico a promuovere le iniziative di mobilitazione per le prossime settimane".

Data articolo: Thu, 13 Feb 2020 16:56:30 +0100
Comunicati stampa
Pensioni. Ganga: "Quota 100 non va messa in discussione prima della sua scadenza naturale"

13 febbraio 2020 - “In materia previdenziale il Governo conosce le proposte del sindacato che sono state ampiamente illustrate nei 4 incontri già avvenuti”. Lo dichiara in una nota il Segretario confederale Ignazio Ganga. “Quota 100 non è stato un privilegio ma ha rappresentato una opportunità importante che non va messa in discussione prima della sua scadenza naturale. Ora si tratta di strutturare una misura stabile che guardi al futuro evitando di perpetrare ulteriori ingiustizie su coloro i quali hanno sopportato le precedenti riforme pensionistiche. Proprio perché da quota 100 si sono generati risparmi sarebbe importante capire dal Governo come il recente risparmio previdenziale potrà essere indirizzato nel negoziato appena aperto”.

Data articolo: Thu, 13 Feb 2020 08:19:39 +0100
Comunicati stampa
Air Italy. Furlan e Pellecchia (Fit-Cisl): "Bisogna evitare lo smantellamento della compagnia e salvare tutti i posti di lavoro. Dal Ministro De Micheli giusta la proposta di un tavolo di confronto su nuove regole trasporto aereo"

Roma, 12 febbraio 2020 – “Non possiamo rassegnarci alla messa in liquidazione di Air Italy. Bisogna fare ogni sforzo per cercare un percorso alternativo allo smantellamento della compagnia e salvare tutti i posti di lavoro. Ha fatto bene oggi la Ministra delle Infrastrutture, De Micheli a ribadirlo con chiarezza ai liquidatori dell'azienda, annunciando per i prossimi giorni anche un tavolo di confronto con i sindacati e i rappresentanti delle due Regioni coinvolte, Sardegna e Lombardia". Lo dichiarano in una nota congiunta la Segretaria Generale della Cisl Annamaria Furlan ed il Segretario Generale della Fit-Cisl Salvatore Pellecchia in merito alla crisi di Air Italy. “La crisi di Air Italy era stata ampiamente prevista e annunciata. Da mesi come Cisl e Fit-Cisl, anche insieme alle altre organizzazioni sindacali, abbiamo fatto tutto quanto in nostro potere per aprire un dialogo con la compagnia perché non si arrivasse a questo punto. In particolare abbiamo inviato al precedente Esecutivo e a quello attuale la nostra piattaforma “Rimettiamo in movimento il Paese”, contenente l’elenco delle problematiche irrisolte di tutto il settore dei trasporti e quindi anche del trasporto aereo italiano, Alitalia e Air Italy incluse. Inoltre abbiamo indetto uno sciopero generale dei trasporti e tre scioperi in Air Italy. ‪Il 25 febbraio‬ prossimo si terrà lo sciopero generale del trasporto aereo. In tal senso è importante che la Ministra De Micheli abbia annunciato oggi di avviare nei prossimi giorni la revisione delle regole del trasporto aereo. Adesso sono due le compagnie aeree italiane importanti in grave crisi, cioè Alitalia e Air Italy, per un totale di 13mila posti di lavoro a rischio più l’indotto. Sono inimmaginabili le ripercussioni economiche non solo per il nostro disastrato trasporto aereo ma per tutta l’economia italiana, che è la seconda in Europa per manifattura. Infine constatiamo che la Sardegna, con la doppia crisi di Moby-Tirrenia-Cin e Air Italy, è oggi sempre più isolata in barba al diritto costituzionale della continuità territoriale. Sardegna che ha la sua quota di responsabilità visto che in questi anni ha favorito le compagnie low cost invece di sostenere la sua ex AliSarda”.

Data articolo: Wed, 12 Feb 2020 16:10:12 +0100
Comunicati stampa
Pomezia. Furlan: "Una vergogna le scritte razziste ed antisemite. Le istituzioni, la società civile, il mondo della scuola devono reagire insieme"   
Roma, 12 febbraio 2020 - “Una vergogna le scritte razziste ed antisemite apparse sui muri di due scuole di Pomezia. Un altro campanello di allarme di un clima di odio e di intolleranza che vuole penetrare anche nel mondo giovanile. Le istituzioni, la società civile, il mondo della scuola devono reagire insieme”. Lo scrive su Twitter la Segretaria generale della Cisl, Annamaria Furlan. 
 
Data articolo: Wed, 12 Feb 2020 13:46:24 +0100
Comunicati stampa
Bachelet. Furlan: "Un grande riformista cattolico che non va mai dimenticato"

12 febbraio 2020 -  “40 anni fa l’assassinio di Vittorio Bachelet , un grande giurista, un docente preparato, una figura di riferimento del mondo cattolico impegnato nel rinnovamento democratico del Paese. Un valoroso riformista ucciso per le sue idee che non bisogna mai dimenticare”. Lo scrive su twitter la Segretaria generale della Cisl, Annamaria Furlan, ricordando la figura di Vittorio Bachelet assassinato a Roma 40 anni fa dalle Brigate Rosse.

Data articolo: Wed, 12 Feb 2020 09:50:00 +0100
Comunicati stampa
Istat. Furlan: "Crollo natalità ed emigrazione interna dovrebbero far riflettere tutta la classe politica"

Roma, 11 febbraio 2020 - “Ha ragione il nostro Presidente della Repubblica Mattarella, bisogna contrastare il crollo della natalità perchè con meno famiglie il nostro paese è molto più debole e fragile”. Lo scrive sulla pagina Facebook della Cisl, la Segretaria Generale della Cisl, Annamaria Furlan commentando l’appello del Capo dello Stato. “Dall’Istat oggi emerge un quadro davvero allarmante che dovrebbe far riflettere tutta la classe politica e dirigente del paese: nel 2019 in Italia sono nati solo 435mila bambini, il dato più basso mai registrato. Siamo il paese in Europa che fa meno figli, con un calo preoccupante delle nascite in particolare nelle regioni del Sud, dove continua l’esodo costante di migliaia di giovani verso altre regioni, come avveniva nei primi anni del novecento. Il vero problema sociale ed economico del nostro paese è oggi rappresentato dall’emigrazione interna e non dall’immigrazione come viene invece alimentato da una falsa propaganda. Il tema da affrontare con interventi urgenti e straordinari oggi e’ quello della crescita zero del paese, come dimostrano anche i dati negativi di ieri sulla produzione industriale, la scarsita’ di investimenti pubblici e privati, i cantieri fermi, la mancanza di una politica a favore della natalita’, della famiglia ed il lavoro delle donne. Di queste cose dovrebbe occuparsi la politica che invece discute e si divide su temi che non sono certo una priorità né per il paese , né per gli italiani”.

Data articolo: Tue, 11 Feb 2020 15:25:37 +0100

Le notizie sul lavoro, ricerca lavoro e pensioni

Offerte lavoro, concorsi, bandi

Offerte lavoro su Adecco Annunci offerte lavoro da repubblica.it News lavoro da livesicilia.it Offerte lavoro da cercolavoro.com News offerte lavoro professionearchitetto.it Concorsi presso Corpo VV. Fuoco News offerte lavoro cliclavoro.gov.it News cliclavoro.gov.it News concorsi pubblici da CGIL News lavoro concorsi.it Offerte lavoro da jobannunci.com Offerte lavoro da infojobs.it News da biancolavoro.it News da informagiovaniroma.it

Notizie da INPS e notizie sulla Pubblica Amministrazione

Comunicati stampa INPS News INPS Video tutor INPS youtube News per gli amanti delle action figures Ultimi aggiornamenti da INPS News circolari INPS News Sentenze lavoro da INPS News raggiungere età pensione News da cgiamestre.com News sul lavoro da dati.gov.it News Ministero lavoro e politiche sociali News formez.it(Governo)

Aspetti normativi del lavoro per imprese: diritto, previdenza, sicurezza

News pensionioggi.it News da Agronotizie Sicurezza sul lavoro da sicurezza.it News da lavorofisco.it Diritto lavoro da Studio Cataldi

I sindacati

News primo piano da cisl.it Notizie da cisl.it Comunicati stampa da cisl.it Notizie dal territorio da cisl.it Scioperi e vertenze (CGIL) Salute e sicurezza nel lavoro (CGIL) Contratti e accordi (CGIL) News interventi sul territorio (CGIL) News welfare e previdenza CGIL Tutte le notizie da CGIL News recensioni action figures News per gli amanti delle action figures