NEWS - scuola istruzione scienze ambiente tecnologia

figure
action figure
statue
resolution shop.it tante
offerte
Statuine
collezione
Bandai
Banpresto
Good Smile
Diamond S.
Hot Toys
Squarenix
pronta consegna in pre-order
Furyu
DC Comics
Ubisoft
Kotobukiya
Funko
Mezco,Neca
Game of Thrones
McFarlane resolution

News sul software da ilsoftware

#software #programmi #ilsoftware.it

News
Un gruppo di hacker ha spiato per lungo tempo individui specifici senza violare i loro telefoni
Data articolo:Tue, 25 Jun 2019 15:09:00 +0200

Abbiamo fatto più volte riferimento alle vulnerabilità individuate nel corso del tempo nei vari protocolli utilizzati per gestire le comunicazioni sulle reti di telefonia mobile. Tutto è cominciato con la scoperta delle lacune in SS7 (Intercettare telefonate con SS7, ecco come funziona) utilizzate per sferrare attacchi veri e propri nei confronti di specifici utenti (Vulnerabilità in SS7 usate per prosciugare conti correnti bancari), per poi culminare con le falle più recentemente individuate nelle reti 4G e 5G: Vulnerabilità nei protocolli per 4G e 5G permettono di stabilire la posizione degli utenti e Scoperte 36 vulnerabilità nelle reti 4G LTE utilizzabili per modificare il traffico dati.

Questa volta, però, senza sfruttare alcuna vulnerabilità della rete, un i ricercatori di Cybereason hanno scoperto che un gruppo informatici cinesi si è infiltrato nelle reti di 10 operatori di telecomunicazioni a livello mondiale sottraendo informazioni personali su alcuni individui oggetto di specifico interesse.


Non sono state registrate le conversazioni vere e proprie né i contenuti degli SMS inviati e ricevuti ma poggiando sulle reti dei 10 provider (non ne viene fatto ancora il nome ma se ne conferma la dislocazione in Europa, Asia, Africa e Medio Oriente) gli aggressori hanno potuto estrarre e monitorare da remoto un enorme ventaglio di metadati: posizione geografica degli utenti, numeri telefonici contattati, numeri che hanno effettuato chiamate in ingresso e molto altro ancora.

Quella che è stata battezzata 'Operation Soft Cell', ha permesso di dipingere un quadro dettagliato sui contatti e i collaboratori di un gruppo di utenti precedentemente selezionati, stabilire la rete di amicizie, trarre informazioni utili sulle loro abitudini, sul luogo di residenza e lavoro, sul tragitto per muoversi fino al posto di lavoro e tornare a casa.

Nella loro dettagliata analisi, gli esperti di Cybereason spiegano che tutto è cominciato con l'aggressione contro alcuni servizi web dei vari provider.
Utilizzando una versione modificata del noto strumento software Mimikatz, i malintenzionati sono riusciti a estrarre nomi utente e password dalla memoria di ciascun server violato.
News
Google Drive permetterà la visualizzazione di PDF e documenti Office anche in modalità offline
Data articolo:Tue, 25 Jun 2019 13:50:00 +0200

In passato abbiamo spesso ricordato quanto sia utile la modalità di visualizzazione e modifica offline dei documenti caricati su Google Drive. Si immagini di essere spesso in viaggio e che il proprio notebook diventi di fatto un ufficio in mobilità: Lavorare viaggiando, come avere il proprio ufficio sempre con sé.

Usare una suite online come quella di Google, permette di lavorare su documenti, fogli elettronici, presentazioni e così via con la certezza che tutte le modifiche applicate su ciascun file saranno sincronizzate in tempo reale con tutti i propri dispositivi.


Per impostazione predefinita, però, quando la connessione di rete dovesse venire meno, Google Docs, Fogli, Presentazioni, Moduli non funzionano più.
News
Tabelle di routing distribuite via BGP impediscono l'accesso ai siti Cloudflare, a Facebook e Amazon
Data articolo:Tue, 25 Jun 2019 09:27:00 +0200

I router che costituiscono la spina dorsale della rete Internet utilizzano un protocollo, BGP (Border Gateway Protocol), con cui si scambiano informazioni sulle rotte che i pacchetti dati devono seguire per raggiungere le varie destinazioni.
Le tabelle di routing vengono trasferite usando proprio BGP e grazie a tale protocollo possono essere messi in comunicazione diretta Autonomous System (AS) appartenenti a operatori di telecomunicazioni, provider, grandi aziende e così via.

Nei giorni scorsi (Richieste di connessione improvvisamente girate verso un provider cinese) avevamo parlato di un incidente che, in seguito a un errato aggiornamento delle tabelle di routing via BGP, comportò il trasferimento del traffico verso un provider cinese.

Ieri è successo di nuovo: questa volta un errore commesso da un piccolo provider Internet con sede in Pennsylvania (Stati Uniti) ha provocato l'irraggiungibilità di Facebook, Amazon e di tutti i siti gestiti mediante Cloudflare in molte aree del mondo.


Il provider in questione, DQE Communications, ha erroneamente annunciato nuove rotte per decine di migliaia di indirizzi IP provocando reindirizzamenti anomali verso uno dei suoi clienti, Allegheny Technologies, società specializzata nel settore dei metalli, un vero e proprio gigante del settore.
Il fatto è che Verizon, uno dei principali operatori di telecomunicazioni degli Stati Uniti, tra i più importanti al mondo, ha preso per buone le indicazioni ricevute via BGP comunicandole a sua volta agli altri attori.

Risultato? Per ore il traffico diretto verso i siti tenuti sotto la sua ala da Cloudflare, le richieste verso Facebook, Amazon e altre famose aziende, sono caduti nel vuoto proprio a causa del reindirizzamento anomalo verso la rete di DQE Communications.

Sebbene gli incidenti che coinvolgono BGP siano praticamente all'ordine del giorno, ultimamente le situazioni che interessano una vasta schiera di utenti e imprese di grandi dimensioni non si contano più.
Secondo gli esperti è giunta l'ora di affrontare seriamente il problema: anche perché i criminali informatici possono utilizzare BGP per monitorare il traffico altrui e analizzare il contenuto dei pacchetti dati in transito, ovviamente nel caso in cui non fossero crittografati.

Il gruppo Mutually Agreed Norms for Routing Security (MANRS), formato da ISP di tutto il mondo, mira a modificare l'approccio utilizzato nella gestione delle informazioni trasferite da router a router via BGP.
News
Spegnimento lento di Windows 10 collegando o scollegando dispositivi USB-C
Data articolo:Tue, 25 Jun 2019 08:35:00 +0200

Microsoft ha confermato la presenza di un bug in Windows 10 Aggiornamento di ottobre 2018 (versione 1809) che interessa l'utilizzo di dispositivi USB Type-C: collegando o disconnettendo device USB-C durante l'operazione di spegnimento del PC, questa richiederà 60 secondi in più rispetto al normale.

Ciò avviene indipendentemente dalla tipologia di dispositivo utilizzato, sia esso un caricabatterie, una docking station o qualunque altro device USB-C.


Secondo i tecnici Microsoft il problema affligge l'implementazione software UCSI (USB Type-C Connector System Software Interface) ed è stato rilevato interamente all'azienda.

Viene anche precisato che a parte l'introduzione del ritardo in fase di spegnimento, il bug non ha alcun impatto sulle funzionalità del PC Windows 10 o su quelle del dispositivo USB-C.

La società di Redmond fa infine riferimento esclusivamente alla versione 1809 di Windows 10 lasciando intendere che gli utenti dell'ultimo feature update (Windows 10 Aggiornamento di maggio 2019, versione 1903) non sono interessati dal medesimo comportamento.

Ricordiamo che per verificare la versione di Windows 10 in uso basta premere la combinazione di tasti Windows+R e digitare winver..
News
Bill Gates fa mea culpa e torna sulle opportunità perse da Microsoft nel settore mobile
Data articolo:Mon, 24 Jun 2019 19:32:00 +0200

Nel corso di un recente evento al quale ha partecipato Bill Gates al fondatore e amministratore delegato onorario di Microsoft è stato chiesto di fare un bilancio complessivo sull'azienda che ha fatto nascere, che ha fatto crescere e che ha visto cambiare ed evolvere nel corso di ben 44 anni.

Dinanzi ai quesiti rivoltigli da Julia Hartz, CEO di Eventbrite, la piattaforma tecnologica per la gestione di eventi più grande al mondo, Gates è tornato ancora una volta su quello che egli considera uno degli errori più grandi dell'intera storia di Microsoft e probabilmente uno dei più gravi di tutti i tempi.

Gates fa il mea culpa per aver lasciato lo sviluppo di un sistema operativo come Android nelle mani di Google. Microsoft è stata da sempre impegnata sul software ed è stato gravissimo non sviluppare un sistema operativo per il segmento 'mobile' nei tempi e nei modi giusti.


Secondo Gates c'era tutto il tempo affinché Microsoft si proponesse come il punto di riferimento anti-Apple anche nel settore 'mobile'.
News
Internet delle Cose: presa intelligente WiFi e lucchetto smart su Amazon Italia
Data articolo:Mon, 24 Jun 2019 13:17:00 +0200

Su Amazon Italia, utilizzando i nostri codici coupon, è possibile trovare alcuni prodotti smart decisamente interessanti e soprattutto utili.
Un ottimo dispositivo è la Presa smart Koogeek compatibile con Alexa e Google Assistant, disponibile a soli 11,99 euro in offerta speciale: grazie al modulo WiFi integrato, essa permette di gestire in modalità remota qualunque dispositivo elettrico o elettronico.

Compatibile con i principali assistenti digitali e comandabile non solo attraverso richieste vocali ma anche mediante l'app dedicata Koogeek, questa presa smart si propone come un eccellente strumento per accendere o spegnere a distanza i dispositivi installati in casa o in ufficio


La presa smart Koogeek non richiede alcun componente aggiuntivo ed è in grado di collegarsi al router WiFi sulla banda dei 2,4 GHz.
News
Telegram: tra le tante novità lo scambio dei numeri di telefono con un tocco e i gruppi locali
Data articolo:Mon, 24 Jun 2019 11:46:00 +0200

Con il rilascio della nuova versione, il noto client di messaggistica Telegram si arricchisce di nuove funzionalità.
Nel precedente aggiornamento gli sviluppatori di Telegram avevano aggiunto un'impostazione per migliorare le preferenze sulla privacy e controllare quali contatti hanno titolo per vedere il numero telefonico associato all'account.

Nell'articolo Usare Telegram senza condividere il numero di telefono abbiamo proprio visto com'è possibile utilizzare l'app senza rivelare il proprio numero a soggetti terzi.

Adesso, tutte le conversazioni avviate in Telegram contengono la nuova voce Aggiungi ai contatti così che sia possibile inserire rapidamente in rubrica il numero e i dettagli di un utente. Accanto a tale voce, è presente un collegamento rapido per bloccare i contatti indesiderati.


La principale novità della nuova versione di Telegram è probabilmente 'Aggiungi persone vicine': accessibile dalla sezione Contatti dell'applicazione permette di aggiungere rapidamente il numero di telefono e i riferimenti delle persone fisicamente nelle vicinanze.
News
Raspberry Pi 4, il nuovo single-board computer è un vero e proprio PC
Data articolo:Mon, 24 Jun 2019 11:03:00 +0200

Secondo gli stessi ingegneri che hanno lavorato al suo sviluppo la nuova Raspberry Pi 4 può davvero sostituire un PC tradizionale: il single-board computer di nuova generazione integra infatti il supporto dual-screen 4K, una USB 3.0, nuove CPU (frequenza di lavoro pari a 1,5 GHz) e GPU, fino a 4 GB di memoria RAM.

Per il modello base della nuova scheda, Raspberry ha mantenuto il tradizionale prezzo di 35 dollari per la versione da 1 GB di RAM; per la prima volta, però, si sale a 45 e 55 dollari, rispettivamente, per i modelli da 2 e 4 GB.
Quest'ultima versione offre prestazioni che cominciano a essere addirittura paragonabili con un notebook che ha un prezzo fino a 10 volte maggiore.


Le esigenze di storage sono al solito gestibili inserendo una scheda SD anche se l'aggiunta del supporto USB 3.0 offre la possibilità di collegare una veloce unità SSD, nonostante il collo di bottiglia rappresentato dall'interfaccia.



Il co-ideatore del progetto, Eben Upton, ha confermato che Raspberry Pi 4 - grazie alle due porte micro-HDMI presenti sulla scheda - è capace di supportare due monitor 4K a 30 Hz oppure uno singolo 4K a 60 Hz.

Per quanto riguarda la riproduzione di contenuti multimediali, Upton ha rivelato che Raspberry Pi 4, grazie alla presenza della nuova GPU VideoCore 6, può riprodurre contenuti 4K H.265 e H.264 a 60 fps, con il pieno supporto delle funzionalità di media center integrate in Kodi: Kodi TV e non solo con la versione 18 dell'apprezzato media center.

Il parto di Raspberry Pi 4 si è rivelato un parto piuttosto lungo ma, complice anche la presenza del nuovo SoC BCM2711, il prodotto certamente risulterà molto convincente.
News
Huawei presenta i suoi nuovi tablet Android MediaPad M6
Data articolo:Mon, 24 Jun 2019 10:12:00 +0200

Huawei ha rinnovato la sua gamma di tablet presentando i nuovi MediaPad M6 nei modelli dotati di display da 8,4 e 10,8 pollici.
Contraddistinti da un design in alluminio, saranno disponibili sul mercato nelle versioni nero e bianco.

Le caratteristiche dei due modelli sono simili, eccezion fatta per la dimensione dello schermo e per la batteria, da 6.100 mAh in un caso, da 7.500 mAh nell'altro. La ricarica avviene attraverso una porta USB Type-C che supporta la ricarica veloce a 18W.


Lo schermo IPS supporta una risoluzione pari a 2560 x 1600 pixel (rapporto d'aspetto 16:10) mentre 'sotto il cofano' pulsa un processore Kirin 980 affiancano da 4 GB di RAM e 64 GB di storage interno (espandibili con l'inserimento di una scheda microSD nell'apposito slot, fino a 512 GB di capienza).

La fotocamera posteriore è da 13 Megapixel mentre quella frontale da 8 Megapixel; è integrato un sistema audio stereo Harman Kardon oltre al supporto per la connettività WiFi 802.11 ac e Bluetooth 5.0.


La novità dei due tablet Huawei è l'aggiunta di un connettore che permette di collegare una tastiera fisica che fungerà anche da 'case'.
Trattandosi di dispositivi che preinstallano Android 9 Pie, gli sviluppatori Huawei hanno previsto un layer aggiuntivo che permette di adattare automaticamente il comportamento del sistema operativo allorquando si collegasse la tastiera in maniera molto simile a quanto già fa Windows 10.

Il prezzo del modello da 8,4 pollici è di 255 euro circa, quello da 10,8 pollici di 295 euro.
News
Windows Terminal, al debutto il nuovo prompt dei comandi di Windows 10
Data articolo:Mon, 24 Jun 2019 09:53:00 +0200

Nelle scorse settimane avevamo presentato brevemente il nuovo Windows Terminal, applicazione che presto sostituirà il prompt dei comandi integrato in Windows 10: Windows Terminal, il nuovo prompt dei comandi, e il ritorno dei PowerToys.

I tecnici della società di Redmond ne hanno appena pubblicata una versione di anteprima sul Microsoft Store, a questo indirizzo.
Per installarla è indispensabile utilizzare Windows 10 versione 1903 o una release successiva del sistema operativo.

Una volta avviato il nuovo Windows Terminal, verrà aperta un'unica istanza di PowerShell, come si vede in figura.


Diversamente rispetto a quanto accade oggi con il prompt dei comandi tradizionale o con una qualunque finestra di PowerShell, con un clic sulla freccia immediatamente a destra del simbolo '+', nella barra del titolo, si possono aprire ulteriori schede: Powershell, cmd o la bash di qualunque distribuzione Linux installata in Windows 10 (vedere Linux in Windows: come, quando e perché utilizzarlo).


Cliccando su Settings al momento viene aperto il file di configurazione %UserProfile%\AppData\Local\Packages\Microsoft.WindowsTerminal_8wekyb3d8bbwe\RoamingState\profiles.json.
News
Offerte MediaWorld: da stanotte lo sconto IVA per affari d'oro
Data articolo:Fri, 21 Jun 2019 18:44:00 +0200

La nota catena leader nella grande distribuzione, anche e soprattutto per ciò che riguarda i prodotti tecnologici, annuncia un'interessante iniziativa che prenderà il via dalla mezzanotte di quest'oggi e terminerà domenica 23 giugno.
Per 48 ore facendo riferimento a questo indirizzo (pagina ufficiale MediaWorld) verrà applicato uno sconto diretto pari al 18,04% sul prezzo di vendita di ciascun prodotto, di fatto equivalente allo scorporo dell'IVA al 22%.

Il suggerimento è quindi quello di sfogliare il catalogo MediaWorld e cercare i prodotti che più vi interessano. La promozione è valida sia negli store fisici MediaWorld ma anche online: ciò significa che dalla mezzanotte di oggi sarà possibile acquistare alcuni prodotti al prezzo più basso di sempre.


Sono esclusi dalla promozione i prodotti che presuppongono l'attivazione di abbonamenti (telefonia, Internet, pay-TV), le prevendite, le prenotazioni, i prodotti di editoria, i Gratta & Vinci, le polizze, liste nozze e similari e tutti quegli articoli che rappresentano buoni, ricariche, cofanetti, carte regalo o servizi.

Partecipano all'iniziativa anche gli acquisti con finanziamento richiesti nel periodo di validità della promozione di questa 'due giorni', purché 'scontrinati', a seguito dell'approvazione della corrispondente pratica di finanziamento entro e non oltre il 5 luglio 2019.

Possono inoltre essere accordate consegne a domicilio dei prodotti partecipanti all'iniziativa promozionale MediaWorld purché esse vengano richieste nel periodo di validità della promozione e purché i prodotti risultino, al momento della richiesta, effettivamente disponibili in negozio.
News
TIM e Open Fiber: sulla rete c'è un accordo in vista?
Data articolo:Fri, 21 Jun 2019 16:35:00 +0200

TIM, Cassa Depositi e Prestiti (CdP) ed Enel, queste ultime due comproprietarie al 50% di Open Fiber, hanno annunciato di aver stretto un accordo di confidenzialità volto ad avviare un confronto finalizzato a valutare possibili forme di integrazione delle reti in fibra ottica.

In un comunicato, trasmessoci nelle scorse ore, le varie aziende specificano che l'obiettivo del confronto è 'verificare la fattibilità dell'operazione, le relative modalità ed il perimetro di attività oggetto di un possibile accordo, in funzione della volontà delle parti e del quadro normativo e regolatorio di riferimento'.

Sebbene d'ora in avanti tutti gli attori si siano impegnati a mantenere il più stretto riserbo sulle trattative, ciò che appare evidente è che l'integrazione tra la rete dell'ex monopolista e quella alternativa, completamente nuova e tutta in fibra di Open Fiber non è più una chimera.

La presa di posizione delle aziende arriva a pochi giorni dalla presentazione dello studio firmato dal professor Maurizio Dècina (TIM e Open Fiber a confronto: scorporo e fusione convenienti per tutti) che valutava lo scorporo della rete TIM e l'unione con gli asset di Open Fiber come l'opzione migliore dal punto di vista dell'efficienza economica.
News
Stampante 3D Creality Ender 3 PRO a 175 euro in offerta speciale
Data articolo:Fri, 21 Jun 2019 15:27:00 +0200

Se siete alla ricerca di una stampante 3D economica ma allo stesso tempo precisa e facile da usare CREALITY 3D Ender-3 PRO in offerta a soli 174,69 euro è un'ottima opzione d'acquisto.

CREALITY 3D Ender-3 PRO, infatti, è una tra le stampanti 3D più vendute in assoluto vuoi perché consente di realizzare stampe di qualità elevata, vuoi perché è altamente personalizzabile.


Dalla sua ha innanzi tutto la semplicità di assemblaggio e la facilità di calibrazione, aspetti non certo scontati per questi tipi di prodotti. La Ender-3 PRO arriva già pre-assemblata e consente di ottenere modelli 3D di qualità anche a coloro che si approcciano adesso a questo mondo.

Robusta e dal design ben congegnato, la stampante 3D CREALITY Ender-3 PRO lavora con tecnologia FDM (modellazione a deposizione fusa).
Consigliamo di scegliere sempre ottimi filamenti per ottenere risultati di livello tenendo comunque presente che la stampa è lenta e richiederà quindi tempo.


Per 175 euro circa (l'offerta è comunque da cogliere al volo perché limitata nel tempo, con spedizione gratuita in Italia da Spagna o Repubblica Ceca) la Ender-3 PRO offre dotazione e prestazioni davvero invidiabili che non fanno sfigurare la stampante neppure se confrontata con i pezzi da novanta del settore.
News
Intel One API, la soluzione per lo sviluppo unificato su più piattaforme
Data articolo:Fri, 21 Jun 2019 14:53:00 +0200

Durante un importante evento che si è svolto nei giorni scorsi a Londra (Software Technology Day) Intel ha reso un annuncio che fa comprendere le modalità con le quali l'azienda intende muoversi in ottica futura.

Al centro dell'incontro il progetto One API, strumento che mira a offrire agli sviluppatori un modello di programmazione unificato, con il preciso obiettivo di facilitare la creazione e la distribuzione di app sulle varie piattaforme oggi disponibili.


In un mondo sempre più incentrato sui dati e sul loro valore, rivestono un ruolo cruciale le architettura per l'elaborazione delle informazioni.
Le varie architetture Intel, abbracciate nel loro complesso con l'acronimo SVMS, spaziano da quelle più propriamente scalari (CPU) a quelle vettoriali (GPU) per passare per quelle a matrice (intelligenza artificiale) e spaziali (FPGA).

La nuova One API presentata dai portavoce di Intel spazza via la necessità di sviluppare, aggiornare e manutenere diverse tipologie di codice, utilizzare più linguaggi di programmazione, differenti tool e flussi di lavoro.

Il toolkit OpenVINO, già distribuito da Intel, è un esempio dell'impostazione alla quale sta guardando Intel: esso consente di sfruttare strumenti di sviluppo ottimizzati e allineati su tutte le piattaforme per il deep learning e funzionalità di inferenza avanzate.

One API sfrutta un nuovo linguaggio, Data Parallel C++ (DPC++), aperto e multipiattaforma capace di consentire l'utilizzo della programmazione parallela insieme con i modelli già ampiamente familiari agli sviluppatori.
News
Protuberanze sul cranio in seguito all'utilizzo di smartphone: non sono corna e lo studio fa soltanto ipotesi
Data articolo:Fri, 21 Jun 2019 13:00:00 +0200

Facendo eco ad alcuni articoli che sono apparsi su testate online statunitensi, anche in Italia si comincia a parlare di presunte corna che spunterebbero sulla scatola cranica dei soggetti maggiormente abituati a utilizzare smartphone e tablet.

Iniziamo col dire, innanzi tutto, che non si tratta di una notizia 'nuova': è stata la BBC, network televisivo operativo nel Regno Unito e in altri Paesi, a rilanciare con un recente articolo i contenuti di uno studio pubblicato a febbraio 2018 sulla rivista Nature a firma di David Shahar e Mark G. L. Sayers, della School of Health and Sport Sciences, University of the Sunshine Coast (Australia).

La giornalista della BBC, rifacendosi all'indagine degli esperti australiani, ha voluto evidenziare come stili di vita profondamente diversi rispetto al passato possano portare anche a modificazioni a livello scheletrico.
Nel caso di specie si ipotizza che l'utilizzo 'smodato' di apparecchiature elettroniche come smartphone e tablet sia la causa della formazione di una piccola protuberanza rilevata, dopo una serie di indagini cliniche, in alcuni soggetti di giovane età alla base del cranio.


Cancelliamo quindi il termine 'corna', di cui è già stato fatto ampio abuso da parte delle testate straniere e che verosimilmente sarà riportato 'pari-pari' in Italia con i conseguenti 'doppi sensi' che appartengono alla nostra cultura.
News
Il filtro chiamate di Google forse arriverà anche in Europa: cos'è e come funziona
Data articolo:Fri, 21 Jun 2019 11:24:00 +0200

Vi ricordate di Google Duplex, il servizio da noi ancora non disponibile che al momento del lancio ha sollevato più di qualche punto interrogativo e che permette di lasciare che sia l'assistente digitale a prenotare un tavolo al ristorante, un appuntamento dal parrucchiere, un soggiorno in hotel e così via (vedere Google Duplex in prova per un numero ristretto di utenti: l'assistente si occupa delle prenotazioni telefoniche)?

Basata sulla stessa tecnologia, l'azienda di Mountain View ha nei mesi scorsi presentato Call Screening, nuova funzionalità che rende l'Assistente Google in grado di rispondere automaticamente alle chiamate telefoniche in arrivo e parlare con l'interlocutore. L'utente può impostare i messaggi di risposta e leggere la trascrizione delle conversazioni senza neppure toccare il dispositivo mobile.


Con Call Screening (in italiano Filtra chiamata), si ha a disposizione un vero e proprio assistente che, con una voce sintetizzata (peraltro molto poco 'robotica'), si occupa di rispondere alle chiamate quando si fosse impegnati registrando in forma testuale il messaggio lasciato dall'interlocutore.

Nel caso di spammer o numerazioni note per l'effettuazione di chiamate commerciali o indesiderate, si può ad esempio rispondere con un 'messaggio preconfezionato' chiedendo la rimozione della numerazione dall'elenco dei contatti.

Per il momento la funzionalità è fruibile solo negli Stati Uniti e in alcuni Paesi anglofoni; è inoltre riservata ai soli possessori di Pixel 3 e Pixel 3 XL (funziona però anche con i precedenti modelli ed è disponibile un hack che permette di attivare la funzionalità sui telefoni sottoposti a rooting).

Dal momento che Filtra chiamata è strettamente legata all'app Google Telefono (sarà attivabile accedendo alle sue impostazioni), esaminando i file di configurazione si è scoperto che a breve dovrebbe essere fruibile anche dai possessori di smartphone Motorola e HMD Global (Nokia) basati su Android One.

La pagina di supporto di Filtra chiamata è inoltre già disponibile in italiano (consultare questo indirizzo): ancora non v'è alcuna certezza ma è verosimile l'attivazione, nel prossimo futuro, del risponditore automatico intelligente anche in terra europea.
News
Nuovo aggiornamento di sicurezza per Firefox, per scongiurare rischi di attacco
Data articolo:Fri, 21 Jun 2019 10:15:00 +0200

Mozilla ha appena annunciato il rilascio di Firefox 67.0.4, nuova versione del browser che permette di risolvere una grave vulnerabilità strettamente correlata con quella sanata nei giorni scorsi: Scoperta e già sfruttata per sferrare attacchi una pericolosa vulnerabilità di Firefox.

Gli sviluppatori spiegano che combinando l'utilizzo della falla di sicurezza corretta in Firefox 67.0.3 e quella appena risolta, utenti malintenzionati potevano eseguire codice malevolo sulla macchina della vittima.
L'aggressione è un classico esempio di attacco di tipo sandbox escaping: facendo leva sulla coppia di vulnerabilità, i criminali informatici potevano superare il perimetro fissato dal browser ed eseguire codice arbitrario sulla macchina.


I tecnici di Mozilla hanno confermato che le due lacune di sicurezza sono già state utilizzate per sferrare attacchi mirati.
Gli utenti di Firefox sono quindi invitati a installare la release del browser appena rilasciata nel più breve tempo possibile.

Il problema riguarda anche la versione di Firefox che garantisce supporto a più lungo termine (ESR): Mozilla ha infatti contestualmente pubblicato Firefox ESR 60.7.2 (vedere questa pagina di supporto).

Ci si aspetta quindi che anche il team di Tor Browser, che si basa proprio su Firefox ESR, aggiorni a breve l'applicazione per scongiurare anche rischi legati alla 'deanonimizzazione' degli utenti.

Per applicare tutti gli ultimi aggiornamenti, basta premere il tasto ALT in Firefox, fare clic sul menu Aiuto quindi su Informazioni su Firefox..
News
Windows 10 indica quando non è possibile installare l'ultimo aggiornamento
Data articolo:Mon, 24 Jun 2019 16:06:00 +0200

Qualche settimana fa Microsoft ha reso disponibile per tutti gli utenti l'ultimo feature update Windows 10 Aggiornamento di maggio 2019 (versione 1903): nell'articolo Windows 10 Aggiornamento di maggio 2019 diventa disponibile per tutti avevamo scritto 'per tutti, o quasi'. Perché attraverso i servizi di telemetria integrati in Windows 10, Windows Update può accertare l'eventuale presenza di componenti software incompatibili con l'ultima versione del sistema operativo.

Sulle macchine interessate da qualche problema, fino a qualche giorno fa, Microsoft non faceva esplicito riferimento all'impossibilità di installare il feature update di Windows 10 più recente: semplicemente l'aggiornamento non veniva proposto.
D'ora in avanti, digitando Windows Update nella casella di ricerca di Windows 10 e cliccando Verifica disponibilità aggiornamenti, il sistema operativo visualizzerà una frase - se del caso - che fa riferimento all'impossibilità di effettuare il download e l'installazione dell'ultimo update.


Viene inoltre fatto riferimento alla dashboard Microsoft che raccoglie tutte le problematiche scoperte nelle varie versioni di Windows 10 e il rispettivo stato (in fase di analisi o di risoluzione).

Purtroppo Windows Update ancora non indica il motivo preciso che impedisce l'applicazione di un feature update ma riporta sempre la stessa frase generica.
News
YouTube: controllo del volume integrato in Windows 10
Data articolo:Thu, 20 Jun 2019 17:13:00 +0200

Ennesima dimostrazione di quanto Microsoft sia ormai determinata a supportare il progetto Chromium: da qualche giorno gli utenti che hanno installato la versione di anteprima del nuovo browser Edge in Windows 10 o coloro che stanno usando l'ultima preview di Chrome (canale Canary), durante la riproduzione di un video su YouTube, agendo sui controlli per la gestione del volume (ad esempio quelli presenti sulla tastiera) vedranno apparire nell'angolo superiore sinistro il nome del video con i controlli per sospendere la riproduzione e aumentare o diminuire il volume.


La conferma dell'introduzione della nuova funzionalità è arrivata direttamente dagli sviluppatori Microsoft che affermano di aver collaborato con quelli di Google, a loro volta impegnati sul progetto Chromium.

Al momento l'integrazione tra YouTube e Windows 10 non è per tutti, visto che presuppone l'utilizzo di browser non ancora rilasciati in versione finale ma quanto realizzato mette in evidenza come il rapporto di collaborazione tra Microsoft e Google sia destinato a diventare sempre più profondo, in futuro.

Per scaricare la più recente versione di anteprima di Edge basata su Chromium è sufficiente fare riferimento a questa pagina.
Nell'articolo Edge basato su Chromium: le novità in arrivo e i motivi delle scelte Microsoft le ragioni che hanno spinto Microsoft ad accantonare non soltanto il precedente motore di rendering di Edge ma ad abbracciare convintamente la filosofia di Chromium..
News
PCIe 6.0, le specifiche saranno approvate nel 2021. 64 Gbps per singolo canale
Data articolo:Thu, 20 Jun 2019 14:17:00 +0200

Al momento della stesura di quest'articolo gli utenti finali non hanno ancora accesso ad alcun dispositivo compatibile con le specifiche PCIe 4.0 che già i produttori si stanno muovendo per iniziare a valutare l'implementazione di PCIe 5.0, recentemente divenuto standard: Approvato lo standard PCIe 5.0: trasferisce 32 Gbps per singolo canale.

Il PCI-SIG (Peripheral Component Interconnect Special Interest Group), consorzio di aziende operanti nel campo dell'elettronica che si occupa, tra gli altri, dello sviluppo dello standard PCIe (PCI Express), comunica di essere già proiettato in ottica futura.


PCIe 6.0 raddoppierà ancora l'ampiezza di banda sul singolo canale portandola a 64 Gbps (8 GB/s) e quadruplicando quindi le prestazioni di PCIe 4.0 (2 GB/s), interfaccia che debutterà con il chipset X570 e i processori AMD Ryzen 3000 a partire dal 7 luglio prossimo: I nuovi processori Ryzen 3000 funzioneranno meglio con Windows 10 Aggiornamento di maggio 2019.
I dispositivi connessi all'interfaccia PCIe 6.0 potranno usare fino a sedici canali (PCIe x16) per un totale di 128 GB/s di banda.


Almeno in parte l'immediata pressione sull'acceleratore che ha subìto PCIe 6.0 ha a che vedere con l'intenzione di Intel di utilizzare l'interfaccia insieme con il suo protocollo CXL (Compute Express Link) del quale abbiamo parlato nell'articolo CXL è la risposta a NVLink: cos'è e che cosa collega.

Le nuove specifiche, che quindi abbracceranno l'utilizzo dell'interfaccia di interconnessione CXL, non saranno comunque pronte prima del 2021.

Le notizie su scuola, scienze, tecnologia, ambiente

Scuola, istruzione, Ministero istruzione, ricerca

Video Superquark RAI News educazione e scuola da edscuola.eu News da MIUR News da orizzontescuola.it News da FLC CGIL News da USR per la Lombardia News da USR per la Sicilia News da CNR

News Universita' News istruzione Lombardia Recensioni figures e action figures

Hi-tech, tecnologia,

News Vita digitale News hi-tech da everyeye.it News Tecnologia da ANSA

News Tech da IlSole24Ore News Auto e Motori News sul software da software.it News Passione Motori

News Musicainformatica.it News hardware punto-informatico.it News download punto-informatico.it News download hwupgrade.it

Ambiente, agricoltura, scienze

News da lescienze.it News ricerche da lescienze.it News agricoltura da lescienze.it News alimentazione da lescienze.it

News animali da lescienze.it News clima da lescienze.it News Agricoltura topic.it News cambiamento il cambiamento.it News Scienze da repubblica.it News Home da green.it News ambiente da green.it News sul riciclo da green.it News Ambiente da lifegate News per gli amanti delle actions figures