NEWS - Tutti gli sport(no calcio) - NEWS - Tutti gli sport(no calcio)

figure
action figure
statue
resolution shop.it tante
offerte
Statuine
collezione
Bandai
Banpresto
Good Smile
Diamond S.
Hot Toys
Squarenix
pronta consegna in pre-order
Furyu
DC Comics
Ubisoft
Kotobukiya
Funko
Mezco,Neca
Game of Thrones
McFarlane resolution

Le notizie sugli avvenimenti agonistici da Federnuoto

#nuoto #risultati-nuoto #avvenimenti-agonistici #federnuoto

News Nuoto
Nico Sapio. Il commento di Butini

Data articolo:Mon, 12 Nov 2018 12:48:44 +0100

Nico Sapio. Il commento di Butini

A pochi giorni dalla 42esima edizione del trofeo "Mussi-Lombardi-Fermiano"- 13esima edizione del Gran Premio Italia, altro appuntamento tradizionale della stagione invernale del nuoto azzurro, il direttore tecnico Cesare Butini traccia un bilancio dopo il Nico Sapio, svoltosi lo scorso fine settimana alla piscina Sciorba di Genova.
Il punto del direttore tecnico Cesare Butini. "L'edizione numero quarantacinque del "Nico Sapio" ci ha regalato notevoli spunti e tantissimi record della manifestazione a testimonianza di un meeting strepitoso. Affianco alle conferme prestative degli atleti giĂ  qualificati (Scozzoli in primis), ci sono state delle ottime prestazioni di atleti dai quali ci si attendeva un netto segnale.
Tutto è iniziato con il grande exploit di Erica Musso che con una gara molto aggressiva ha chiuso con un crono importante (4'00''44) e Simona Quadarella (vincitrice poi degli 800 stile libero in 8'15''69) un ottimo tempo in 4'02''86. La prestazione della Musso vale il pass per i Mondiali cinesi ma, soprattutto lascia sperare in una ripresa del settore del mezzofondo femminile e mi piace ricordare che Erica ha fatto parte del quartetto vincitore della medaglia d'argento a Kazan 2015 nella 4x200 stile libero. A seguire la prestazione di Gabriele Detti che è tornato prepotentemente nei 400 stile libero con un 3'39''06 che lo lancia ai vertici mondiali della specialitĂ , lasciando intravedere anche l'ipotesi per un notevole contributo della staffetta 4x200 stile libero. E poi il graditissimo ritorno di Nicolò Martinenghi che ha siglato tempi importanti, molto vicini ai suoi record personali e ai limiti richiesti per la rassegna iridata". " Altra nota sicuramente positiva è il rientro nei 200 stile libero di Federica Pellegrini in 1'54''30, dopo il buon 52''70 nuotato nei 100 venerdì. Ma il Sapio - continua Butini - è stato molto di piĂą. La conferma di Ilaria Cusinato nei 200 e 400 misti (2'07''28 e 4'29''41); il grande progresso di Matteo Ciampi che con le ottime prestazioni sia nei 200 e nei 400 stile libero (1'44''20 - 3'40''69)  ha confermato l'ottimo trend di crescita; Marco Orsi vincitore dei 100 misti, il ritorno di Matteo Rivolta sia nella farfalla che nel dorso, la dorsista Scalia che in batteria manca di soli due centesimi il primato italiano dei 50 dorso; il rientro in competizione della guerriera Di Pietro a cui manca forse la giusta confidenza con la competizione dopo il lungo stop. Importante fermento c'è anche nella velocitĂ  maschile dove dobbiamo avere pazienza affinchĂ© tutte le tessere di un puzzle importante e altamente competitivo vadano al loro posto. Per ultimo sono saliti alla ribalta di due giovani atleti di casa, entrambi classe novantanove: Davide Nardini (100 stile libero in 47''73) e Alberto Razzetti che in 4'12''65 nei 400 misti regola il capitano Turrini; e per ultimo le eccellenti prestazioni di due millenialls Marco De Tullio protagonista a Buenos Aires, che ha siglato i suoi personal best nei 200 e 400 stile libero (1'45''59 - 3'43''07) e il piemontese Alessandro Fusco nei 200 rana (2'07''73). E' sicuramente un buon inizio per un annata importante in chiave internazionale".

Criteri di selezione ai CAMPIONATI DEL MONDO IN VASCA CORTA (Hangzhou 11-16 dicembre):
Saranno qualificati gli atleti che al 18 novembre risulteranno essere in possesso dei seguenti requisiti:
a) gli atleti classificati entro le prime tre posizioni nelle gare individuali ai campionati europei di Glasgow;
b) nelle gare con posti ancora disponibili, fino al numero massimo di due e in base all'ordine di tempi, gli atleti che avranno ottenuto nel periodo tra l'1 ottobre e il 18 novembre, in manifestazioni nazionali o internazionali con cronometraggio elettronico, una prestazione uguale o migliore del tempo limite indicato nella sucessiva tabella di riferimento.

Per la qualificazione delle staffette inserite in progetti federali mirati alla partecipazione ai Giochi Olimpici di Tokyo 2020 verranno valutate, a completamento dei nuotatori giĂ  qualificati, le prestazioni degli atleti nel periodo di gara sopraindicato.
L'ulteriore completamento della squadra, nonché l'eventuale convocazione, in base alla loro qualità tecnica, delle staffette 4x50 e mixed, sarà definito dal Consiglio Federale, su proposta discrezionale del Direttore Tecnico.

Atleti qualificati ai Mondiali in vasca corta (23)

Andrea Vergani
Alessandro Miressi 
Gregorio Paltrinieri
Matteo Restivo 
Fabio Scozzoli 
Luca Pizzini 
Piero Codia
Federico Burdisso
Simona Quadarella 
Carlotta Zofkova
Margherita Panziera 
Arianna Castiglioni 
Elena Di Liddo
Ilaria Cusinato 
Ilaria Bianchi
Federica Pellegrini
Simone Sabbioni
Domenico Acerenza
Filippo Megli
Luca Dotto
Thomas Ceccon
Erica Musso
Gabriele Detti

Vai al sito ufficiale dei Mondiali di Hangzhou

Foto Andrea Masini/deepbluemedia.eu

News Nuoto
Nico Sapio. Fede e Gabri ok, Cusinato super

Data articolo:Sat, 10 Nov 2018 16:07:52 +0100

Nico Sapio. Fede e Gabri ok, Cusinato super

Seconda ed ultima giornata di gare del trofeo Nico Sapio in vasca da 25 metri che apre la stagione invernale del nuoto azzurro ed è valido come prova di qualificazione ai Mondiali di Hangzhou (11-16 dicembre). Si intrecciano sempre spettacolo, emozioni e grandi tempi alla piscina Sciorba di Genova.
Subito fuochi d'artificio in apertura con Simona Quadarella - tesserata per Fiamme Rosse e CC Aniene - che vince in solitario gli 800 stile libero. La 19enne di Roma - oro agli europei di Glasgow nei 400, 800 e 1500 stile libero, bronzo mondiale nei 1500 a Budapest - s'impone col primato personale di 8'15''69 che cancella l'8'16''53 nuotato per il bronzo europeo in vasca corta a Copenhagen nel 2017 e ovviamente stabilisce il record della manifestazione (precedente 8'17''92). "Aver migliorato il mio limite va già molto bene - spiega Quadarella, allenata dal tecnico Christian Minotti - La condizione non può essere ottimale, le sensazioni sono abbastanza varie in questa fase della stagione".
Rientro con i fiocchi per Gabriele Detti che, dopo i problemi alla spalla, si impone nei 400 stile libero in 3'39''08, scendendo sotto il tempo limite per i mondiali di Hangzhou (3'40''00). Alle sue spalle c'è uno splendido Matteo Ciampi (Esercito/Nuoto Livorno), secondo in 3'40''69. Il 23enne livornese - seguito al Centro Federale di Ostia dallo zio e tecnico federale Stefano Morini; doppio bronzo olimpico a Rio 2016, nonché campione mondiale ed europeo e primatista europeo degli 800 stile libero - firma la quinta prestazione personale di sempre e il record del meeting (precedente 3'40''56). "Non pensavo di andare già così forte - spiega Detti, tesserato per Esercito - Ho cambiato un po' la mia nuotata e spero che ciò possa darmi dei vantaggi in futuro".
Battaglia nei 50 dorso con la statunitense Kathleen Baker davanti a tutte in 26''47; subito dietro Silvia Scalia (CC Aniene)  in 26''88. Nei 50 farfalla successo con record della manifestazione per il tedesco Marius Kusch in 22''64 (precedente 23''00) avanti a un discreto Matteo Rivolta (Fiamme Oro) che tocca in 23''15.
Finita l'attesa per il ritorno di Federica Pellegrini nei torna a nuotare i 200 stile libero dopo l'oro iridato a Budapest nel 2017. Lo show è servito dalla 30enne di Spinea - tesserata per CC Aniene e allenata al centro federale di Verona da Matteo Giunta - che vince in 1'54''30 (56''17 il passaggio ai 100) per il record del meeting che demolisce l'1'56''73 da lei stessa griffato quando aveva diciassette anni. "Mi sono piaciuta molto e più o meno pensavo di nuotare questo crono - sottolinea la vincitrice di tutto - Pian piano mi devo riabituare alla distanza, ma questo è un bel punto di partenza".
Si ripete nei 50 rana il duello dei 100 tra Fabio Scozzoli e Nicolò Martinenghi. Trionfa ancora il trentenne emiliano di Lugo -  ventisette medaglie tra mondiali ed europei, tesserato per Esercito e Imolanuoto e seguito da Cesare Casella - con 26''06, record della manifestazione e settima prestazione personale di sempre; il talento di Varese - tesserato per Fiamme Oro ed Nc Brebbia, allievo di Marco Pedoja e campione del mondo ed europeo junior a Indianapolis e Netanya 2017 - si conferma in crescita e stampa il primato personale in 26''29, limando due centesimi al 26''31 registrato lo scorso dicembre ai campionati europei in Danimarca.
Dopo la delusione nei 50, Martina Carraro (Fiamme Azzurre/NC Azzurra 91) si impone in 1'06''15, avanti alla millenials Anna Pirovano (In Sport Rane Rosse) con il personale in 1'06''81 che sottrae sei centesimi all'1'06''87 siglato lo scorso aprile ai Criteria 2017 a Riccione.
Pimpante nei 100 misti un ritrovato Marco Orsi, primo in 52''65. Il 29enne di Budrio - tesserato per Fiamme Oro e Uisp Bologna e preparato da Roberto Odaldi, oro agli Europei di Copenhagen - chiude con la terza prestazione personale di sempre, precedendo Simone Geni (Uisp Bologna) e Fabio Scozzoli secondi ex aequo in 53''01. 
Nei 100 farfalla stratosferica la statunitense Kelsi Dahlia Worrell - tredici medaglie tra Olimpiadi e Mondiali - che vola in 55''00 con la seconda prestazione mondiale di sempre, dietro al 54''61 della fuoriclasse svedese Sarah Sjostrom del 2014.
Da vedere i 200 rana. Vince Luca Pizzini - tesserato per Carabinieri e Fondazione Bentegodi, seguito da Matteo Giunta e bronzo europeo a Londra 2016 e Glasgow 2018 - in 2'06''84, record della manifestazione (precedente 2'08''24); ma alle sue spalle sboccia il talento del piemontese Alessandro Fusco - tesserato per Swimming Club Alessandria e seguito da Gianluca Sacchi - che tocca in 2'07''73, primato personale che toglie ottanta centesimi al 2'08''33 nuotato agli Assoluti dello scorso anno e lo proietta all'ottavo posto tra i performer italiani.
Bene Lorenzo Mora nei 100 dorso. Il 19enne di Carpi - tesserato per Fiamme Rosse e Amici Nuoto VVFF Modena e allenato da Luciano Landi - scende sotto i 51'' e tocca in 50''98 per la quarta prestazione personale di sempre.
In chiusura irrompe Ilaria Cusinato che frantuma il personale nei 200 misti (2'08"19) e chiude in 2'07"28 a poco piĂą di un secondo del record italiano di Francesca Segat realizzato col gommato nel 2009. E' il terzo tempo all time italiano per la 19enne fuoriclasse di Cittadella - tesserata per Fiamme Oro e Team Veneto, allenata da due anni al Centro Federale di Ostia da Stefano Morini - che spiega come sia "pazzesco questo tempo" ottenuto "senza finalizzare questa gara" e malgrado "una forma di influenza intestinale debilitante". "Questo è un bell'inizio di stagione - conclude l'argento continentale in vasca lunga a Glasgow nei 200 (con record italiano) e nei 400 misti e bronzo in corta nei 200 misti a Copenhagen - Buon auspicio per le prossime gare". 

Guarda tutti i risultati ufficiali

Criteri di selezione ai CAMPIONATI DEL MONDO IN VASCA CORTA (Hangzhou 11-16 dicembre):
Saranno qualificati gli atleti che al 18 novembre risulteranno essere in possesso dei seguenti requisiti:
a) gli atleti classificati entro le prime tre posizioni nelle gare individuali ai campionati europei di Glasgow;
b) nelle gare con posti ancora disponibili, fino al numero massimo di due e in base all'ordine di tempi, gli atleti che avranno ottenuto nel periodo tra l'1 ottobre e il 18 novembre, in manifestazioni nazionali o internazionali con cronometraggio elettronico, una prestazione uguale o migliore del tempo limite indicato nella sucessiva tabella di riferimento.

Per la qualificazione delle staffette inserite in progetti federali mirati alla partecipazione ai Giochi Olimpici di Tokyo 2020 verranno valutate, a completamento dei nuotatori giĂ  qualificati, le prestazioni degli atleti nel periodo di gara sopraindicato.
L'ulteriore completamento della squadra, nonché l'eventuale convocazione, in base alla loro qualità tecnica, delle staffette 4x50 e mixed, sarà definito dal Consiglio Federale, su proposta discrezionale del Direttore Tecnico.

Atleti qualificati ai Mondiali in vasca corta (23)

Andrea Vergani
Alessandro Miressi 
Gregorio Paltrinieri
Matteo Restivo 
Fabio Scozzoli 
Luca Pizzini 
Piero Codia
Federico Burdisso
Simona Quadarella 
Carlotta Zofkova
Margherita Panziera 
Arianna Castiglioni 
Elena Di Liddo
Ilaria Cusinato 
Ilaria Bianchi
Federica Pellegrini
Simone Sabbioni
Domenico Acerenza
Filippo Megli
Luca Dotto
Thomas Ceccon
Erica Musso
Gabriele Detti

Vai al sito ufficiale dei Mondiali di Hangzhou

Foto Andrea Masini/deepbluemedia.eu

News Nuoto
Nico Sapio. Sorprende Musso, ok Ciampi

Data articolo:Fri, 09 Nov 2018 18:27:42 +0100

Nico Sapio. Sorprende Musso, ok Ciampi

Prima giornata di gare del trofeo Nico Sapio in vasca da 25 metri che apre la stagione invernale del nuoto azzurro ed è valido come prova di qualificazione ai Mondiali di Hangzhou (11-16 dicembre). Alla piscina Sciorba di Genova spettacolo e spunti non mancano mai.
Subito show in apertura di programma con la padrona di casa Erica Musso che vola nei 400 stile libero in 4'00''44, sconfiggendo l'oro europeo di Glasgow 2018 Simona Quadarella - tesserata per Fiamme Rosse e CC Aniene e seguita dall'allenatore dell'anno Christian Minotti - seconda in 4'02''86. La 24enne di Genova - tesserata per Fiamme Oro - nuota il primato personale (precedente 4'01''39), scende sotto il tempo limite per i mondiali di Hangzhou (4'02''50) e si conferma al terzo posto tra le performer italiane. "Sono tornata su livelli importanti - spiega Musso, allenata da Maurizio Divano - Ho avuto difficoltà ma adesso è tutto passato e sono felice di aver strappato la qualificazione ai campionati del mondo. Dedico la vittoria a mio fratello che ha fatto un gran tifo dalla tribuna".
Nei 50 dorso si impone il primatista italiano Simone Sabbioni (Esercito/Swim Pro SS9) in 23''99, davanti al figlio d'arte Michele Lamberti (G.A.M Team) con il personale in 24''66 (prec. 25''00). A seguire i 50 farfalla che celebrano il ritorno di Silvia Di Pietro. La 25enne di Roma - argento ai mondiali di Windsor 2016 nei 50 stile libero - è terza in 26''46, ancora lontana dal "suo" record italiano di 25''22; gara vinta dalla statunitense Kelsi Dahlia Worrell - tredici medaglie tra Olimpiadi e Mondiali - con il record della manifestazione in 25''07. "Sono contenta di essere rientrata alle gare - spiega Di Pietro, tesserata per Carabinieri e CC Aniene e allenata da Mirko Nozzolillo - ma la forma non è ovviamente delle migliori. E' un punto di partenza importante per me, dopo un lungo periodo sfortunato e difficile".
Si impone d'autoritĂ  nei 200 stile libero il pontino ma di casa in toscana Matteo Ciampi. Il 22enne di Latina - tesserato per Esercito e Nuoto Livorno, seguito dal tecnico federale Stefano Franceschi e bronzo continentale in Scozia con la 4x200 stile libero - tocca con il personale in 1'44''20 (record della manifestazione), togliendo oltre un secondo all'1'45''34 siglato agli assoluti di Riccione del 2017 e proiettandosi all'undicesimo posto tra i performer italiani.
Attesa per Federica Pellegrini che torna in acqua e, come sempre, da protagonista nei 100 stile libero. La vincitrice di tutto, nonchè primatista italiana, è seconda in 52''70 che vale la settima prestazione personale di sempre; davanti a tutte ancora la statunitense Dahlia Worrell in 52''56 per un bis d'autore nel giro di pochi minuti. "Sono decisamente soddisfatta - spiega la 30enne di Spinea, seguita al centro federale di Verona dal tecnico federale Matteo Giunta - Domani rientro nei 200 stile libero che ovviamente portano dolci e bellissimi ricordi in me. La condizione non è ancora ottimale ma è normale in questo periodo dell'anno".
Nei 50 rana la sorpresa la griffa Sara Morotti che batte per un centesimo Martina Carraro (Fiamme Azzurre/NC Azzurra 91). La 19enne bergamasca - tesserata per In Sport e preparata da Renzo Bonita- scende per la prima volta in carriera sotto i 31'' e chiude in 30''53 e scala dall'undicesimo al quarto posto tra le performer italiane.
Aspettative alte per il duello nei 100 rana tra Fabio Scozzoli e l'altro atteso rientrante Nicolò Martinenghi. Vince Il trentenne emiliano di Lugo -  ventisette medaglie tra mondiali ed europei, tesserato per Esercito e Imolanuoto e seguito da Cesare Casella - con il record del meeting in 57''17 (precedente 57''29); l'enfant prodige di Varese - tesserato per Fiamme Oro ed Nc Brebbia, allievo di Marco Pedoja e campione del mondo ed europeo junior a Indianapolis e Netanya 2017 - trasmette ottime sensazioni, toccando in 57''33 a sei centesimi dal limite personale.
Bene nei 100 misti la giovane Costanza Cocconcelli. La 16enne di Bologna - tesserata per NC Azzurra 91 e preparata da Riccardo Lanozzi - sale sul secondo gradino del podio con il personale in 1'00''66 (precedente 1'01''30), diventando la quinta performer italiana; prima è la statunitense Kathleen Baker - argento e bronzo olimpico a Rio con la 4x100 mista e nei 100 dorso - in 59''74 ed unica a scendere sotto al minuto.
Nei 100 e 200 farfalla successi del tedesco Marius Kusch in 50''27, con Matteo Rivolta alle sue spalle in 50''82, e di Alessia Polieri (Fiamme Gialle/Imolanuoto) in 2'07''00. Nei 200 dorso vittoria dello specialista in vasca corta Lorenzo Mora (Fiamme Rosse/Amici Nuoto VVFF Modena) in 1'52''53 e quinta prestazione personale all time.
Veloci i 50 stile libero vinti da Federico Bocchia (Sport Sestri Levante) in 21''43, quindici centesimi meglio dello statunitense Michael Chadwick (21''58) e venticinque rispetto all'italocanadese Santo Condorelli (Unicusano Aurelia Nuoto) terzo in 21''68.
Il proscenio dei 400 misti è tutto per Ilaria Cusinato più forte anche di una leggera influenza intestinale accusata al mattino. La 19enne fuoriclasse di Cittadella - tesserata per Fiamme Oro e Team Veneto, allenata da due anni al Centro Federale di Ostia da Stefano Morini - non si scompone dinanzi alle avversità e stampa un 4'29''41: seconda prestazione personale di sempre e record della manifestazione (precedente 4'33''56). "Non ero nella condizione migliore per gareggiare - sottolinea Ilaria, argento continentale in vasca lunga a Glasgow nei 200 (con record italiano) e 400 misti e bronzo in corta nei 200 misti a Copenhagen - Non sono stata molto bene prima della gara e quindi non posso lamentarmi. Il crono è veramente molto buono". Nei 200 misti importante progressione del beniamino di casa Alberto Razzetti. Il 19enne della Genova Nuoto My Sport - allenato proprio alla Sciorba da Davide Ambrosi - si impone con il personale in 1'56''07, limando l'1'56''12 siglato ai Criteria 2018 a Riccione.

Guarda tutti i risultati ufficiali

Criteri di selezione ai CAMPIONATI DEL MONDO IN VASCA CORTA (Hangzhou 11-16 dicembre):
Saranno qualificati gli atleti che al 18 novembre risulteranno essere in possesso dei seguenti requisiti:
a) gli atleti classificati entro le prime tre posizioni nelle gare individuali ai campionati europei di Glasgow;
b) nelle gare con posti ancora disponibili, fino al numero massimo di due e in base all'ordine di tempi, gli atleti che avranno ottenuto nel periodo tra l'1 ottobre e il 18 novembre, in manifestazioni nazionali o internazionali con cronometraggio elettronico, una prestazione uguale o migliore del tempo limite indicato nella sucessiva tabella di riferimento.

Per la qualificazione delle staffette inserite in progetti federali mirati alla partecipazione ai Giochi Olimpici di Tokyo 2020 verranno valutate, a completamento dei nuotatori giĂ  qualificati, le prestazioni degli atleti nel periodo di gara sopraindicato.
L'ulteriore completamento della squadra, nonché l'eventuale convocazione, in base alla loro qualità tecnica, delle staffette 4x50 e mixed, sarà definito dal Consiglio Federale, su proposta discrezionale del Direttore Tecnico.

Atleti qualificati ai Mondiali in vasca corta (22)

Andrea Vergani
Alessandro Miressi 
Gregorio Paltrinieri
Matteo Restivo 
Fabio Scozzoli 
Luca Pizzini 
Piero Codia
Federico Burdisso
Simona Quadarella 
Carlotta Zofkova
Margherita Panziera 
Arianna Castiglioni 
Elena Di Liddo
Ilaria Cusinato 
Ilaria Bianchi
Federica Pellegrini
Simone Sabbioni
Domenico Acerenza
Filippo Megli
Luca Dotto
Thomas Ceccon
Erica Musso

Vai al sito ufficiale dei Mondiali di Hangzhou

Foto Andrea Masini/deepbluemedia.eu

News Nuoto
Nico Sapio. C'è Condorelli con Fede&Simona

Data articolo:Thu, 08 Nov 2018 10:01:10 +0100

Nico Sapio. C'è Condorelli con Fede&Simona

Ci addentriamo nella stagione invernale del nuoto passando come sempre per la Liguria. In programma il tradizionale trofeo Nico Sapio in vasca da 25 metri, giunto alla quarantacinquesima edizione ed intitolato alla memoria del giornalista Rai che morì insieme con una selezione della nazionale in seguito all'incidente occorso al Convair Lufthansa in fase di atterraggio a Brema nel 1966. Lo scenario sarĂ  la piscina Sciorba di Genova dal 9 all'11 novembre (primi due giorni dedicati ad Assoluti e Juniores, la domenica riservata ad Esordienti e Ragazzi). Batterie alle 9.00 e finali alle 16.30 venerdì e alle 18.00 sabato con diretta su Rai Sport + HD delle sessioni pomeridiane. 
Alla gara, valida come prova di qualificazione per i Mondiali di Hangzhou, in Cina (11-16 dicembre), è prevista la partecipazione di quasi 1500 atleti. Trenta i nuotatori d'interesse nazionale invitati, tra cui i rientranti Silvia Di Pietro, Gabriele Detti e Nicolò Martinenghi che - dopo lunghi infortuni - hanno partecipato a meeting di inizio stagione con risultati incoraggianti. TornerĂ  a nuotare i 200 stile libero Federica Pellegrini; saranno presenti anche "l'italiano" Santo Condorelli e la regina dell'estate Simona Quadarella, domenica autrice del record italiano nei 1500 stile libero in vasca corta.  
Ci saranno Ilaria Bianchi (Fiamme Azzurre/NC Azzurra 91), Martina Carraro (Fiamme Azzurre/NC Azzurra 91), Arianna Castiglioni (Fiamme Gialle/Team Insubrika), Ilaria Cusinato (Fiamme Oro/Team Veneto), Elena Di Liddo (CC Aniene), Silvia Di Pietro (Carabinieri/CC Aniene), Sara Franceschi (Fiamme Gialle/Nuoto Livorno), Erika Ferraioli (Esercito/CC Aniene), Federica Pellegrini (CC Aniene), Alessia Polieri (Fiamme Gialle/Imolanuoto), Simona Quadarella (Fiamme Rosse/CC Aniene), Nicoletta Ruperti (NC Azzurra 91), Silvia Scalia (CC Aniene), Carlotta Toni (Esercito/RN Florentia), Carlotta Zofkova (Carabinieri/Imolanuoto); Domenico Acerenza (CC Napoli), Matteo Ciampi (Esercito/Nuoto Livorno), Piero Codia (Esercito/CC Aniene), Santo Yukio Condorelli (Unicusano Aurelia Nuoto), Gabriele Detti (Esercito/In Sport), Luca Dotto (Carabinieri/Larus Nuoto), Nicolò Martinenghi (Fiamme Oro/NC Brebbia), Alessandro Miressi (Fiamme Oro/CN Torino), Luca Pizzini (Carabinieri/Fondazione Bentegodi), Matteo Rivolta (Fiamme Oro), Simone Sabbioni (Esercito/Swim Pro SS9), Fabio Scozzoli (Esercito/Imolanuoto), Ivano Vendrame (Esercito/Larus Nuoto), Andrea Vergani (Nuotatori Milanesi), Matteo Zuin (Fiamme Oro/Nottoli Nuoto). Le gare saranno seguite dal direttore tecnico Cesare Butini e dai tecnici federali Stefano Morini, Claudio Rossetto, Matteo Giunta, Stefano Franceschi, Gianni Leoni e Fabrizio Bastelli.
 
Il punto del direttore tecnico Cesare Butini. "Siamo ormai entrati nel vivo della stagione invernale 2018 e già abbiamo avuto, nei meeting finora disputati, buoni riscontri cronometrici. Come noto il 18 novembre scadrà il termine per ottenere il pass per i prossimi Campionati Mondiali di vasca corta in programma in Cina dall'11 al 16 dicembre. L’imminente edizione del Trofeo Nico Sapio offre, con il suo format completo e la splendida location della Piscina Sciorba, una ghiotta occasione per molti atleti ancora in caccia del tempo limite. Inoltre la presenza di tanti atleti di alto livello permette di pronosticare prestazioni di ottimo livello. Gli atleti già qualificati affronteranno questo meeting come verifica verso l’obiettivo finale della stagione invernale. Sarà importante rivedere Federica Pellegrini nei 200 stile libero e monitorare l'inserimento di Santo Condorelli, mentre mancherà Gregorio Paltrinieri perché impegnato nella World Series in acque libere".

Criteri di selezione ai CAMPIONATI DEL MONDO IN VASCA CORTA (Hangzhou 11-16 dicembre):
Saranno qualificati gli atleti che al 18 novembre risulteranno essere in possesso dei seguenti requisiti:
a) gli atleti classificati entro le prime tre posizioni nelle gare individuali ai campionati europei di Glasgow;
b) nelle gare con posti ancora disponibili, fino al numero massimo di due e in base all'ordine di tempi, gli atleti che avranno ottenuto nel periodo tra l'1 ottobre e il 18 novembre, in manifestazioni nazionali o internazionali con cronometraggio elettronico, una prestazione uguale o migliore del tempo limite indicato nella sucessiva tabella di riferimento.

Per la qualificazione delle staffette inserite in progetti federali mirati alla partecipazione ai Giochi Olimpici di Tokyo 2020 verranno valutate, a completamento dei nuotatori giĂ  qualificati, le prestazioni degli atleti nel periodo di gara sopraindicato.
L'ulteriore completamento della squadra, nonché l'eventuale convocazione, in base alla loro qualità tecnica, delle staffette 4x50 e mixed, sarà definito dal Consiglio Federale, su proposta discrezionale del Direttore Tecnico.

Atleti qualificati ai Mondiali in vasca corta (21)

Andrea Vergani
Alessandro Miressi 
Gregorio Paltrinieri
Matteo Restivo 
Fabio Scozzoli 
Luca Pizzini 
Piero Codia
Federico Burdisso
Simona Quadarella 
Carlotta Zofkova
Margherita Panziera 
Arianna Castiglioni 
Elena Di Liddo
Ilaria Cusinato 
Ilaria Bianchi
Federica Pellegrini
Simone Sabbioni
Domenico Acerenza
Filippo Megli
Luca Dotto
Thomas Ceccon

Vai al sito ufficiale dei Mondiali di Hangzhou

News Nuoto
Magnini-Santucci. Comunicato stampa

Data articolo:Tue, 06 Nov 2018 16:16:39 +0100

Magnini-Santucci. Comunicato stampa
La Federnuoto esprime fiducia negli organi preposti a prevenire, combattere e perseguire il doping. 
Il percorso giudiziale che coinvolge Filippo Magnini e Michele Santucci ha espresso solo il primo verdetto e potrebbe proseguire. 
Pertanto la Federnuoto chiede il massimo rispetto nei confronti degli atleti, auspicando che riescano a dimostrare la loro estraneitĂ  alla vicenda in ulteriori sedi.
La Federnuoto ricorda altresì come Magnini sia stato - nel corso della sua straordinaria carriera - un esempio per tutto il movimento, nonché uomo simbolo dello sport italiano e della lotta al doping.
Si coglie l’occasione per ribadire l’impegno della Federazione Italiana Nuoto per affermare e tutelare lo sport pulito e nel trasmettere i principi di lealtĂ  e probitĂ , condivisione, aggregazione e integrazione, nel nostro Paese che conta oltre 5.000.000 di praticanti. 
 
News Nuoto
Quadarella da record nei 1500 in vasca corta

Data articolo:Sun, 04 Nov 2018 19:35:56 +0100

Quadarella da record nei 1500 in vasca corta
Inizia con un record la stagione di Simona Quadarella che, tornata sabato da 20 giorni in altura a Livigno, porta il primato italiano dei 1500 stile libero in vasca corta sul 15'44"76 in una gara intersociale del CC Aniene disputata all'Aquaniene, a Roma. La 19enne romana, tesserata anche per le Fiamme Rosse ed allenata da Christian Minotti, sottrae 2"57 al precedente che aveva realizzato lo scorso 28 gennaio a Civitavecchia (15'47"33). Per Simona Quadarella è un 2018 ricco di soddisfazioni dopo la tripletta ai campionati europei di Glasgow nei 400, 800 e 1500 stile libero che aveva seguito i successi nei 400 e 800 stile libero ai Giochi del Mediterraneo di Tarragona. Prossimo obiettivo i campionati mondiali in vasca corta di Hangzhou, in Cina, dall'11 al 16 dicembre. 
   
foto deepbluemedia.eu 
News Nuoto
Condorelli convocabile per l'Italia

Data articolo:Fri, 02 Nov 2018 10:14:11 +0100

Condorelli convocabile per l'Italia

Al Nico Sapio ci sarà un azzurro in più. E' Santo Condorelli che ha completato l'iter per acquisire la cittadinanza sportiva italiana e diventare eleggibile per la squadra nazionale italiana. L'atleta tesserato per l'Aurelia Nuoto Unicusano nuoterà alla quarantacinquesima edizione del Nico Sapio, intitolato alla memoria del giornalista Rai che morì insieme con una selezione della nazionale in seguito all'incidente, occorso in fase di atterraggio, del Convair Lufthansa a Brema, nel 1966. Lo scenario sarà la piscina Sciorba di Genova dal 9 all'11 novembre (primi due giorni dedicati ad Assoluti e Juniores, la domenica riservata ad Esordienti e Ragazzi). Batterie alle 9.00 e finali alle 16.30 venerdì e alle 18.00 sabato con diretta su Rai Sport + HD delle sessioni pomeridiane.
QUARTO AI GIOCHI DI RIO 2016. Il 23enne italoamericano, ma nato il 17 gennaio 1995 a Hiroshima dove la famiglia si trovava per motivi di lavoro, ha partecipato alle Olimpiadi di Rio, piazzandosi al quarto posto nei 100 stile libero (47''88, passaggio 22''22) a 3 centesimi dal terzo posto e a 8 centesimi dal secondo classificato. In Brasile ha indossato la cuffia con la foglia d'acero poiché la madre Tonya è cittadina canadese. Tra il 2015 e il 2016 scende tre volte sotto i 48''.
SANTO E L'ITALIA. Da allora la famiglia ha voluto fortemente riallacciare i contatti col Paese di origine. Assieme al padre Joseph, che vive a Portland (USA) e che ne è stato il primo allenatore, Condorelli coltiva molteplici rapporti di amicizia con nuotatori italiani che hanno studiato all’University of Southern California, fra cui Gianpaolo Barelli che lo ha fortemente incoraggiato a proseguire la carriera per l'Italia. Santo è tesserato dalla stagione 2016/2017 per l'Unicusano Aurelia Nuoto e ha partecipato a molteplici collegiali coi velocisti seguiti dal tecnico federale Claudio Rossetto. L’atleta non ha piĂą gareggiato per la nazionale canadese sin dalle Olimpiadi di Rio 2016, esprimendo la volontĂ  di ottenere la cittadinanza sportiva italiana all'inizio del 2017. 
DAL TRISAVOLO A SANTO. il bisnonno Giuseppe - figlio di Santo, trisavolo del nuotatore che porta lo stesso nome - nasce a Catania nel 1897 ed emigra negli USA, a New York, negli anni venti dove nascono il figlio Santo (nonno del nuotatore) e, successivamente Joseph (padre del nuotatore). Il 17 gennaio 1995 in Giappone nasce Santo che adesso sogna le olimpiadi del Sol Levante nel 2020 con l'Italnuoto.

News Nuoto
Convegno. Minotti allenatore dell'anno

Data articolo:Sun, 28 Oct 2018 10:00:11 +0100

Convegno. Minotti allenatore dell'anno
Il convegno di formazione e aggiornamento curriculare per gli allenatori di nuoto di I e II livello - al Grand Hotel Palazzo della Fonte, a Fiuggi - è stato sede della proclamazione del vincitore del premio "Alberto Castagnetti", giunto alla quinta edizione. 
I voti espressi dalla giuria - presieduta dal vice presidente federale Francesco Postiglione e composta dai membri Camillo Cametti (giĂ  responsabile della commissione stampa della Federation Internationale de Natation e responsabile di quella della Ligue Europeenne de Natation), Stefano Arcobelli (Gazzetta dello Sport), Paolo De Laurentiis (Corriere dello Sport), Giorgio Pasini (TuttoSport), Alessandro Pasini (Corriere della Sera), Roberto Perrone e Piero Mei (decani del nuoto e del giornalismo sportivo), Giulia Zonca (La Stampa), Alessandra Retico (la Repubblica), Benny Lucchi Casadei (il Giornale), Tommaso Mecarozzi (Rai Sport), Carlo Verna (Radio Rai), Novella Calligaris (RaiNews24), Lia Capizzi (Sky Sport), Gabriele Cattaneo (Mediaset), Christian Zicche (Swimbiz), Roberto Del Bianco (consigliere federale delegato al nuoto), Cesare Butini (direttore tecnico squadra nazionale), Gianfranco Saini (direttore sportivo squadra nazionale) e dai campioni Domenico Fioravanti, Massimiliano Rosolino, Giorgio Lamberti, Luca Sacchi e Manuela Dalla Valle - hanno determinato il successo di Christian Minotti, che si aggiudica il prestigioso riconoscimento succedendo al tecnico federale, responsabile del centro federale di Ostia, Stefano Morini, vincitore per quattro volte consecutive e finalista insieme ad Antonio Satta, allenatore del campione europeo dei 100 stile libero Alessandro Miressi, primatista italiano in 47"92. Oltre ai finalisti, hanno raccolto voti anche Gianluca Belfiore, Alessandro D'Alessandro, Massimo Giuliani, Matteo Giunta, Gianni Leoni, Claudio Rossetto. 
 
Christian Minotti nasce a Roma il 12 maggio 1980; nuotatore di interesse olimpico, convocato nella squadra nazionale per i Giochi di Sydney del 2000, i campionati mondiali in vasca lunga di Fukuoka 2001 e Barcellona 2003, in vasca corta di Mosca 2002 dove conquista il bronzo nei 1500, i campionati europei di Helsinki 2000 e Berlino 2002 dove conquista l’argento nei 1500 e in vasca corta di Riesa 2003 dove conquista il bronzo. Nel palmares anche 8 titoli italiani tra 800 e 1500 e due successi, un secondo posto e due terzi posti in coppa del mondo. Diplomato in ragioneria, segue il corso in “Management dello Sport” del CONI e consegue i brevetti fino ad allenatore di I livello. Premiato con la Stella di bronzo per meriti sportivi nel 2003 e quella d’oro nel 2004; giĂ  medaglia di bronzo al valore atletico nel 2001, 2002 e 2003. Dall’anno 2007 allena la squadra giovanile del CC Aniene; vince diversi titoli ai campionati nazionali di categoria e nel 2014 viene convocato ai campionati europei giovanili di Dordrecht dove l’atleta Simona Quadarella si fregia dei titoli negli 800 e 1500 stile libero. Nel prosieguo della stagione la giovane azzurra vince la medaglia d’oro negli 800 stile libero alle Olimpiadi giovanili di Nanchino. Nel 2016 guida Quadarella alle finali europee degli 800 e 1500 a Londra e nel 2017 l’azzurra si consacra tra le piĂą interessanti nuotatrici italiane conquistando il bronzo iridato ai mondiali di Budapest e vincendo 800 stile e 1500 stile libero alle Universiadi di Taipei. La stagione conclusa porta Quadarella in copertina ai campionati europei di Glasgow dove vince 400, 800 e 1500 stile libero per una strepitosa tripletta che segue gli ori nei 400 e 800 stile libero ai Giochi del Mediterraneo di Tarragona.  
 
Il premio è intitolato ad Alberto Castagnetti, maestro del nuoto italiano che ci ha lasciato improvvisamente nove anni fa, nell'autunno seguente alla trionfale partecipazione ai campionati mondiali di Roma. 
Castagnetti nasce a Verona il 3 febbraio 1943. Da atleta partecipa ai Giochi Olimpici di Monaco 1972 e ai campionati mondiali di Belgrado 1973, inoltre conquista numerosi titoli italiani con le staffette e si piazza secondo nei 100 stile libero ai campionati assoluti di Napoli nel 1969. 
Commissario tecnico della Nazionale Italiana di nuoto ininterrottamente dal 1987, ha allenato campioni del calibro di Giorgio Lamberti, Roberto Gleria, Marcello Guarducci, Domenico Fioravanti e Federica Pellegrini. 
Grazie alla sua conduzione l’Italia del nuoto ha arricchito il medagliere olimpico con 4 ori, 2 argenti e 7 bronzi, diventando una delle piĂą rilevanti potenze mondiali, passando per la storica edizione di Sydney 2000 (3-1-2) con gli ori di Domenico Fioravanti (100 e 200 rana) e Massimiliano Rosolino (200 misti), d'argento nei 400 stile libero e di bronzo nei 200 stile libero come Davide Rummolo nei 200 rana. 
Nell'ultimo quadriennio della sua conduzione, che ha portato alle Olimpiadi di Pechino 2008, è ulteriormente allungata la striscia di risultati importanti: dal primo storico oro olimpico al femminile di Federica Pellegrini nei 200 stile libero al doppio titolo mondiale di Filippo Magnini nei 100 stile libero, dai record mondiali di Pellegrini nei 200 e 400 stile libero, al primo oro femminile europeo a Budapest 2006 nei 400 misti di Alessia Filippi, alle 60 medaglie internazionali (4 alle Olimpiadi, 5 ai Mondiali, 10 ai Mondiali in vasca corta, 21 agli Europei e 20 agli Europei in vasca corta) di Massimiliano Rosolino, al prestigioso primato continentale della 4x200 stile libero femminile.
Il post Giochi Olimpici 2008 è ripartito con ulteriori grandi soddisfazioni per Castagnetti, il CT piĂą vincente del nuoto italiano. Il 2009, l'anno dei mondiali di Roma, si arricchisce del doppio oro con record del mondo di Federica Pellegrini nei 200 e 400 stile libero, dell'oro nei 1500 e bronzo negli 800 stile libero di Alessia Filippi. 
Nel 2013 è stato inserito nella Hall of Fame del nuoto con sede a Fort Lauderdale, in Florida.
 
Albo d'oro e finalisti del premio Alberto Castagnetti
2014 Stefano Morini; finalisti Fabrizio Bastelli e Gianni Leoni
2015 Stefano Morini; finalisti Matteo Giunta ed Emanuele Sacchi
2016 Stefano Morini; finalisti Fabrizio Antonelli e Claudio Rossetto
2017 Stefano Morini; finalisti Matteo Giunta e Christian Minotti
2018 Christian Minotti; finalisti Antonio Satta e Stefano Morini
 
La proclamazione di Minotti da parte del consigliere federale Roberto Del Bianco - che ha curato la direzione scientifica del convegno insieme al responsabile dei settori agonistici, nonchĂ© della commissione medico-scientifica federale, Marco Bonifazi - ha seguito la relazione di Franco Del Campo (direttore del centro federale di Trieste, nonchĂ© finalista olimpico nei 100 e 200 dorso a CittĂ  del Messico 1968) dal titolo "Disciplina liquida ed etica sportiva" e preceduto quella di Andrea Di Nino, allenatore del pluricampione Chad Le Clos e general manager di “Energy Standard” International Swimming Club ("Un progetto integrato per l’eccellenza"). Chiusura con l'interessantissima tavola rotonda moderata dal giornalista del Corriere dello Sport Paolo De Laurentiis, cui hanno partecipato il cittì della nazionale Cesare Butini e i tecnici Alessandro D'Alessandro e Antonio Satta sulla programmazione dei campioni europei a Glasgow 2018. 
Sono stati tre giorni di focus, approfondimenti e riflessioni che hanno coinvolto 300 iscritti ed eccellenze trasversali del movimento natatorio nazionale e internazionale.
Appuntamento al 2019.
 
foto deepbluemedia.eu
News Federazione
Convegno allenatori. Barelli a Fiuggi

Data articolo:Sat, 27 Oct 2018 10:00:00 +0200

Convegno allenatori. Barelli a Fiuggi
Il presidente Paolo Barelli ha aperto la sessione pomeridiana del convegno allenatori, in svolgimento al Grand Hotel Palazzo della Fonte, a Fiuggi.
Barelli ha espresso soddisfazione per i risultati ottenuti ai recenti campionati europei "che danno continuitĂ  e assicurano ciclicitĂ  al corso degli ultimi quadrienni"; ha sottolineato "la capacitĂ  di essere squadra tra federazione, comitati regionali e societĂ " e di promuovere le discipline acquatiche rendendo le manifestazioni sul territorio "sede di aggregazione ed emulazione" fino ai "campionati giovanili, organizzati con la stessa attenzione riservata agli assoluti, che rappresentano modello cui ispirarsi e obiettivo stagionale per accrescere il livello di tutto il movimento". Poi Barelli ha esaltato "la professionalitĂ  dei tecnici italiani" e attribuito il merito dei successi al sistema societario che "compensa con enormi sacrifici e capacitĂ  le difficoltĂ  gestionali, le problematiche strutturali, l'insufficiente attenzione dello Stato" finanche a diventare "esempio per tante altre realtĂ  socio-economiche del Paese". 
Successivamente è intervenuto il sindaco di Fiuggi, Alioska Baccarini: "Vi ringrazio per aver scelto la nostra cittadina termale per un evento tanto prestigioso. Apprezzo l'elevato aspetto tecnico e il numero dei professionisti intervenuti. Fiuggi è stata sede di importanti eventi sportivi e la nuova amministrazione intende implementare questo aspetto legandosi soprattutto al nuoto. Abbiamo un centro sportivo con una piscina olimpica che va valorizzata e ci farebbe molto piacere creare delle sinergie con la Federazione Italiana Nuoto che rappresenta un eccellenza dello sport italiano degli ultimi 20 anni. Vi aspettiamo il prossimo anno".
Presente anche l'assessore al turismo e alle politiche sociali del comune di Fiuggi, Simona Girolami, che ha evidenziato come "il convegno porti lustro alla cittĂ " e "l'importanza della pratica sportiva e del lavoro degli operatori sportivi per la formazione dei giovani e la promozione di uno stile di vita sano".
Intanto proseguono i lavori di approfondimento e aggiornamento curriculare per 300 allenatori di nuoto di primo e secondo livello. Agli interventi del direttore tecnico della nazionale di nuoto Cesare Butini, del responsabile tecnico delle nazionali giovanili di nuoto Walter Bolognani e del direttore tecnico delle nazionali di nuoto in acque libere Massimo Giuliani sull'analisi dei risultati stagionali, e del coordinatore tecnico della nazionale Nuoto Paralimpico FINP Riccardo Vernole (Scouting e reclutamento degli atleti paralimpici all’interno delle squadre FIN) e del direttore sportivo delle squadre nazionali Gianfranco Saini (Il nuoto italiano nel panorama mondiale, prospettive a breve e medio termine), che hanno chiuso la prima giornata, si è passati ad una fase di approfondimenti metodologici, biomeccanici, scientifici ed esperenziali con le relazioni del coordinatore scientifico dell’Elite Sports Department al Wingate Institute di Tel Aviv Vladimir B. Issurin  (Block periodization), dell'allenatore di nuoto e professore emerito dell'UniversitĂ  di Rouen Didier Chollet (High performance swimmers training), della psicologa esperta di neuroscienze, nonchĂ© fondatrice di Empaticalab Elena Pattini (Neuroni specchio ed empatia), dello psicologo e psicoterapeuta e professore all'UniversitĂ  di Siena Paolo Benini (Il rapporto atleta-allenatore), dei campioni Piero Codia e Fabio Scozzoli (Il rapporto atleta-allenatore: Il punto di vista dell’atleta), della professoressa associata di Metodi e Didattiche delle attivitĂ  sportive dell'UniversitĂ  di Roma Foro Italico Maria Francesca Piacentini (Le scale di percezione dello sforzo: uno strumento facile per il controllo dell’allenamento) e del neo direttore tecnico dell'atletica italiana Antonio La Torre (Miti e realtĂ : la metodologia dell’allenamento). 
Chiusura domenica con altri approfondimenti, per lo piĂą tecnici, e la proclamazione dell'allenatore dell'anno. I finalisti del concorso - intitolato ad Alberto Castagnetti e giunto alla quinta edizione - sono Christian Minotti, Stefano Morini e Antonio Satta, che hanno raccolto la maggioranza delle preferenze dalla giuria composta dal vice presidente federale Francesco Postiglione e dai membri Camillo Cametti (giĂ  responsabile della commissione stampa della Federation Internationale de Natation e responsabile di quella della Ligue Europeenne de Natation), Stefano Arcobelli (Gazzetta dello Sport), Paolo De Laurentiis (Corriere dello Sport), Giorgio Pasini (TuttoSport), Alessandro Pasini (Corriere della Sera), Roberto Perrone e Piero Mei (decani del nuoto e del giornalismo sportivo), Giulia Zonca (La Stampa), Alessandra Retico (la Repubblica), Benny Lucchi Casadei (il Giornale), Tommaso Mecarozzi (Rai Sport), Carlo Verna (Radio Rai), Novella Calligaris (RaiNews24), Lia Capizzi (Sky Sport), Gabriele Cattaneo (Mediaset), Christian Zicche (Swimbiz), Roberto Del Bianco (consigliere federale delegato al nuoto), Cesare Butini (direttore tecnico squadra nazionale), Gianfranco Saini (direttore sportivo squadra nazionale) e dai campioni Domenico Fioravanti, Massimiliano Rosolino, Giorgio Lamberti, Luca Sacchi e Manuela Dalla Valle. Oltre ai finalisti, hanno raccolto voti anche Gianluca Belfiore, Alessandro D'Alessandro, Massimo Giuliani, Matteo Giunta, Gianni Leoni e Claudio Rossetto. 
Il vincitore sarà premiato durante i Campionati Italiani Assoluti Invernali, che si svolgeranno a Riccione il 30 novembre e 1° dicembre prossimi con diretta integrale su Rai Sport + HD.
foto di Giorgio Scala / deepbluemedia.eu
News Nuoto
Convegno allenatori da venerdì a Fiuggi

Data articolo:Thu, 25 Oct 2018 13:39:48 +0200

Convegno allenatori da venerdì a Fiuggi
Poche ore all'apertura dell'annuale convegno per gli allenatori di nuoto di primo e secondo livello che attribuisce 100 crediti formativi ed è valido come aggiornamento quadriennale. Appuntamento da venerdì a domenica al Grand Hotel Palazzo della Fonte, a Fiuggi, con l'eccellenza del movimento acquatico.
Molteplici gli spunti di interesse che trasversalmente affronteranno tematiche didattiche, tecniche, metodologiche e medico-scientifiche.
Tra i coinvolti i campioni Fabio Scozzoli e Piero Codia, i direttori tecnici delle squadre nazionali di nuoto Cesare Butini e fondo Massimo Giuliani, il  responsabile tecnico delle nazionali giovanili di nuoto Walter Bolognani, il direttore sportivo del nuoto italiano Gianfranco Saini, il coordinatore tecnico della nazionale di nuoto paralimpico Riccardo Vernole, gli allenatori di societĂ  Alessandro D'Alessandro e Antonio Satta, l'allenatore di Chad Le Clos, nonchĂ© general manager di Energy Standard International Swimming Club, Andrea Di Nino, il neo direttore tecnico dell'atletica italiana Antonio La Torre, gli studiosi internazionali Didier Chollet e Wladimir Issurin.
Domenica, nell'ultima sessione di lavoro, è in programma la proclamazione dell'allenatore dell'anno, giunto alla quinta edizione, con Christian Minotti, Stefano Morini e Antonio Satta finalisti. Al convegno - organizzato dal consigliere federale Roberto Del Bianco, che ha curato la direzione scientifica insieme al responsabile dei settori agonistici, nonchĂ© della commissione medico-scientifica federale, Marco Bonifazi - parteciperanno circa 300 iscritti. 
 
sit 26 28 10 2018
 
SEGUE IL PROGRAMMA DEL CONVEGNO
  
Venerdì 26 ottobre
14.00-15.00 Accredito e consegna del materiale
15.00-15.30 Saluto delle autoritĂ 
Paolo Barelli - Presidente FIN
Antonello Panza - Segretario Generale FIN
Giampiero Mauretti - Presidente CR Lazio
15.30-16.00 Presentazione del convegno
Roberto Del Bianco - Consigliere Federale responsabile Settore Nuoto e SIT
16.00-17.00 Analisi dei risultati dei Campionati Europei di Glasgow e programmazione futura
Cesare Butini
17.00-17.30 Intervallo
17.30-18.00 Scouting e reclutamento degli atleti paralimpici all’interno delle squadre FIN
Riccardo Vernole
18.00-18.30 Analisi dei risultati delle squadre giovanili e programmazione futura
Walter Bolognani
18.30-19.00 Analisi dei risultati delle squadre di nuoto di fondo e programmazione futura
Massimo Giuliani
19.00-19.30 Il nuoto italiano nel panorama mondiale, prospettive a breve e medio termine
Gianfranco Saini
19.30-20.00 Chiarimenti e interventi
   
Sabato 27 ottobre
09.00-11.00 Block periodization (con traduzione)
Vladimir B. Issurin
11.00-11.30 Intervallo
11.30-13.30 High performance swimmers training (con traduzione)
Didier Chollet
13.30-14.00 Chiarimenti e interventi
15.00-16.00 Neuroni specchio ed empatia
Elena Pattini
16.00-16.45 Il rapporto atleta-allenatore
Paolo Benini
16.45-17.15 Il rapporto atleta-allenatore: Il punto di vista dell’atleta
Piero Codia - Fabio Scozzoli
17.15-17.45 Intervallo
17.45-18.15 Le scale di percezione dello sforzo: uno strumento facile per il controllo dell’allenamento
Maria Francesca Piacentini
18.15-19.45 Miti e realtà: la metodologia dell’allenamento
Antonio La Torre
19.45-20.15 Chiarimenti e interventi
  
Domenica 28 ottobre
09.00-09.45 Disciplina liquida ed etica sportiva
Franco Del Campo
09.45-10.00 Proclamazione Allenatore dell’Anno
10.00-10.30 Intervallo
10.30-11.15 Un progetto integrato per l’eccellenza
Andrea Di Nino
11.15-13.00 Tavola rotonda: La programmazione per i Campioni europei di Glasgow 2018
Cesare Butini – Antonio Satta – Alessandro D’Alessandro
Moderatore: Paolo De Laurentiis
13.00-13.30 Chiusura lavori e consegna attestati
    
I RELATORI
  
Paolo Benini - Psicologo e Psicoterapeuta. Professore aggregato di Psicologia Clinica – Università di Siena
Walter Bolognani - Responsabile tecnico squadre nazionali giovanili Nuoto
Cesare Butini - Direttore tecnico Settore Nuoto
Didier Chollet - Allenatore di nuoto. Professore emerito UniversitĂ  di Rouen
Piero Codia - Oro Campionati Europei di Glasgow nei 100 delfino
Alessandro D’Alessandro - Allenatore di Piero Codia
Paolo De Laurentiis - Giornalista - Corriere dello Sport
Andrea Di Nino - Allenatore di Chad Le Clos. General manager “Energy Standard” International Swimming Club
Franco Del Campo - Direttore Centro Federale di Trieste. Finalista Olimpico 1968-1972. Giornalista pubblicista
Massimo Giuliani - Direttore Tecnico Settore Nuoto in acque libere
Wladimir B. Issurin - Studioso di metodologia dell’allenamento. Già coordinatore scientifico dell’Elite Sports Department al Wingate Institute di Tel Aviv
Antonio La Torre - Coordinatore Advisor della FIDAL. Professore Associato di Metodi e Didattiche delle attività sportive – Università di Milano
Elena Pattini - Dottore di ricerca in psicologia – Esperta di neuroscienze lavora con il Prof. Giacomo Rizzolati ed è fondatrice di Empaticalab
Maria Francesca Piacentini - Studiosa di metodologia dell’allenamento. Professore Associato di Metodi e Didattiche delle attività sportive Università di Roma Foro Italico
Gianfranco Saini - Direttore Sportivo Settore Nuoto
Antonio Satta - Allenatore di Alessandro Miressi
Fabio Scozzoli - Primatista Europeo 50 rana, Campione Europeo, giĂ  vice Campione del mondo
Riccardo Vernole - Coordinatore Tecnico della nazionale Nuoto Paralimpico FINP
 
foto deepbluemedia.eu


Vendita libri letti una volta, come nuovi, in ottimo stato

Vendita libri letti una volta, come nuovi, in ottimo stato

Vendita libri letti una volta, come nuovi, in ottimo stato



Tutte le notizie di tutti gli sport escluso il calcio

News generaliste che accomunano sport diversi

News sport da gazzetta.it News C.O.N.I. News video da gazzetta.it RAI SPORT in diretta

Atletica leggera

News Atletica da FIDAL News Atletica da atleticanotizie.myblog.it News Atletica da tuttopordenone.com News Atletica leggera gazzetta.it

Sport delle due ruote: ciclimo e motociclismo

News Ciclismo repubblica.it Ciclismo da Federciclismo Ciclismo su strada da Federciclismo Mountainbike da Federciclismo Ciclismo su pista da Federciclismo News Moto GP repubblica.it News Motociclismo gazzetta.it News Motociclismo da moto.it

news nuoto, tuffi e pallanuoto

News risultati da Federnuoto News da Federnuoto Nuoto sincronizzato da Federnuoto Tuffi da Federnuoto pallanuoto da Federnuoto News fondo da Federnuoto Tutti i record di nuoto da Federnuoto News Nuoto gazzetta.it

news basket

News Basket repubblica.it News basket da basketissimo.com Nazionale basket da basketissimo.com Le altre nazionali di basket da basketissimo.com Basket Champions FIBA da basketissimo.com News basket serie A da basketissimo.com News basket Serie A2 da besketissimo.com

news volley

News volley da volleyball.it Campionati volley da volleyball.it Coppe europee volley da volleyball.it Serie A donne volley da volleyball.it News Volley gazzetta.it Recensioni action figures

news automobilismo, motori

News Formula Uno gazzetta.it News Automobilismo gazzetta.it News Passione Motori gazzetta.it News Auto e Motori repubblica.it

news tennis

News Tennis repubblica.it News Tennis supertennis.tv News da internazionibnlditalia.it

Lotta, judo, karate, arti marziali

News da FIJLKAM News judo da FIJLKAM News karate da FIJLKAM News lotta da FIJLKAM News arti marziali da FIJLKAM Recensioni action figures

news ginnatica e vela

News ginnasticaartistica
italiana.it
News Federginnastica News da Federvela News vela da assovela.it

news dalle federazioni

News da Federcanoa News da Federcanottaggio News Feder Triathlon News Federclimb News Federdanza News Federtennis da tavolo News da FIBS News Feder Badminton News Federpesistica News Taekwondo News equitazione da FISE News da FIDS Sicilia Pentathlon moderno da FIPM News Handball da FIGH News da Federscherma

news altri sport

Per gli amanti delle action figures News Sport invernali gazzetta.it News Rugby gazzetta.it News Golf gazzetta.it Recensioni action figures