NEWS - Tutti gli sport(no calcio) - NEWS - Tutti gli sport(no calcio)

figure
action figure
statue
resolution shop.it tante
offerte
Statuine
collezione
Bandai
Banpresto
Good Smile
Diamond S.
Hot Toys
Squarenix
pronta consegna in pre-order
Furyu
DC Comics
Ubisoft
Kotobukiya
Funko
Mezco,Neca
Game of Thrones
McFarlane resolution

News da federnuoto

#news #risultati #nuoto #pallanuoto #tuffi #fondo #federnuoto

News
Eduard Cristian Timbretti Gugiu è cittadino italiano

Eduard Cristian Timbretti Gugiu è cittadino italiano. Il 17enne tuffatore di Cuneo ha acquisito la cittadinanza italiana per trasferimento dopo il giuramento effettuato questa mattina dal padre Sandro nel corso di una cerimonia officiata dal sindaco Federico Borgna.
Nato e cresciuto a Cuneo da genitori rumeni arrivati in Italia negli anni ottanta, studente del liceo scientifico "Peano-Pellico", l'atleta è tesserato per la ASD Blu 2006, dopo essersi formato alla Libertas Tuffi Cuneo.
"Sono molto felice - racconta Edy - Già mi sentivo italiano al 100%, ora lo sono anche formalmente. Mi sento come prima, ma con un pezzo di carta in più che mi permetterà di gareggiare a pieno titolo ai campionati italiani ambendo alla convocazione in nazionale. Il mio sogno è l'Olimpiade di Tokyo 2020".
L'iter per ottenere la cittadinanza italiana è stato avviato dai genitori di Eduard Cristian il 30 dicembre 2016, dopo aver atteso nel biennio precedente la formalizzazione dello ius soli che auspicavano. Nelle ultime settimane, grazie anche al sostegno della città di Cuneo, di molteplici autorità cittadine e della Federnuoto, si è giunti a conclusione positiva. "Ringrazio tutte le forze politiche che si sono unite per sostenere la nostra richiesta - afferma il papà Sandro - In particolare il presidente della Federnuoto Paolo Barelli; sappiamo che ha lavorato moltissimo per velocizzare l'iter procedurale".
Tra i primi in ogni categoria di appartenenza dalla piattaforma, Eduard Cristian non è ancora convocabile per la nazionale italiana perché ha gareggiato nell'aprile 2016 per la Romania in un meeting giovanile a Dresda. La Federnuoto ha avviato con la FINA (federazione mondiale) l'iter per l'acquisizione della cittadinanza sportiva italiana. Il percorso azzurro di Eduard Cristian Timbretti Gugiu è ormai a un passo.

 

Data articolo: Thu, 20 Jun 2019 17:24:02 +0200
News
56° Sette Colli - Internazionali di nuoto. Che lo spettacolo abbia inizio

Le stelle del nuoto splendono a Roma. Allo Stadio del Nuoto, dal 21 al 23 giugno, al via oltre 500 atleti in rappresentanza di 39 nazioni per quello che è a tutti gli effetti l'ultimo test prima dei Mondiali di Gwangju, in Corea del Sud, in programma dal 21 al 28 luglio. Questa mattina conferenza stampa di presentazione del 56esimo Trofeo Sette Colli / Internazionali di Nuoto, tappa dell’innovativo circuito LEN Swimming Cup ed inserito nel calendario “Regione Lazio – L’estate delle Meraviglie, al Circolo del Tennis del Foro Italico. Evento organizzato con Sport e Salute Spa, cui la FIN rinnova piena fiducia, conferma sostegno e disponibilità ed auspica ulteriori sinergie che rendano lo Stadio del Nuoto sede di eventi sempre più prestigiosi. A fianco del presidente della Federazione Italiana Nuoto Paolo Barelli, il sindaco di Roma Virginia Raggi e il direttore tecnico della Nazionale di nuoto Cesare Butini. In prima fila il consigliere di Sport e Salute Francesco Lanzi, l'advisor sulle Politiche dello Sport del Presidente della Regione Lazio Roberto Tavani e il consigliere della Federazione Italiana Nuoto Paralimpico Marco Zilia e la Nazionale al completo.
Il presidente della FIN Paolo Barelli fa gli onori di casa e annuncia la candidatura di Roma ad ospitare gli Europei 2022. "Il Sette Colli, giunto alla 56esima edizione, è diventata una manifestazione storica, aperta sempre a grandi campioni internazionali. Ci sono tutti gli ingredienti per assistere ad un meeting di alto profilo tecnico a pochi giorni dalla rassegna iridata in Asia. C'è grande fermento in città per questo evento e ci aspettiamo, come sempre, le tribune dello Stadio del Nuoto, che rappresenta la cornice più bella al mondo per le discipline acquatiche, gremite in ogni ordine di posto. E quale occasione migliore di quaesta per annunciare la candidatura di Roma agli Europei 2022, che dovrà essere presentata entro luglio, per la quale mi auguro di trovare il supporto convinto di tutte le istituzioni".
Il direttore tecnico della Nazionale di nuoto Cesare Butini entra subito nel vivo della competizione "Venerdì scatta una manifestazione che ogni anno diventa sempre più importante e ricca di campioni. Il Sette Colli rappresenta l'ultima occasione per qualificarsi ai Mondiali. A noi servirà per completare la squadra, riservando particolare attenzione a eventuali prestazioni di rilievo. Per gli atleti è anche un momento importante per confrontarsi con i big internazionali e testare la condizione fisica propria e dei loro prossimi avversari". 
Virginia Raggi, sindaco di Roma, porta i saluti della città eterna. "Per la nostra città è un onore sapere che agli Internazionali di nuoto ospiteranno grandissimi campioni del mondo di questa splendida disciplina sportiva, che si daranno battaglia tra di loro, sfidando anche il cronometro. Mi auguro che possano essere stabiliti nuovi record. I nuotatori sono grandi atleti che devono essere presi ad esempio per disciplina, abnegazione e coraggio. Posso già comunicare al presidente Paolo Barelli che avrà il sostegno dell'amministrazione comunale alla candidatura di Roma 2022". Anche la regina del mezzofondo europeo Simona Quadarella - "Core de Roma", tifosa giallorossa, tre medaglie d'oro a Glasgow 2018 nei 400, 800 e 1500 stile libero - sogna gli Europei del 2022 nella sua Roma. "Sarebbe fantastico poterci essere: questa è casa mia, sarebbe il massimo"!

Sono molteplici e tutti di grande appeal gli aspetti del Sette Colli numero 56 che si appresta ad iniziare. Finali sotto le stelle. Dalle 19:00 alle 21:00, anticipate dal pre show con Massimiliano Rosolino e le celebrazioni a 10 anni dai campionati mondiali di Roma 2009 che sarà possibile seguire anche in streaming sul sito della Federazione Italiana Nuoto. Test-event internazionale che si affaccia sulle Universiadi e sui campionati del mondo che si svolgeranno a Gwangju, in Corea del Sud, dal 21 al 28 luglio. Cinqucento atleti italiani e stranieri, in rappresentanza di 39 Paesi. Insieme agli azzurri, capitanati dagli olimpionici Gregorio Paltrinieri e Federica Pellegrini, sono attese molteplici star del movimento come gli ori olimpici Katinka Hosszu e Florent Manaudou, al rientro alle gare dopo circa tre anni, Adam Peaty e Chad Le Clos, Femke Heemskerk e Pernille Blume. La partecipazione dei campioni paralimpici, ai quali è riservata la gara regina della velocità, i 100 stile libero.
Nell’ambito dell’iniziativa “Regione Lazio – L’estate delle Meraviglie”, la Federazione Italiana Nuoto ha calendarizzato una serie di iniziative che cominceranno proprio il 21 giugno, giorno dell’apertura del Sette Colli. Dalle 10:00, presso la spiaggia Le Dune, di fronte al centro federale di Ostia, si terrà l’evento “Per evitare un mare di guai” promosso per vivere responsabilmente il mare, diffondere la cultura dell’acqua e le conoscenze, le tecniche e gli strumenti per prevenire incidenti e/o intervenire in caso di imprevisti.

La nazionale per il Sette Colli. Atleti: Domenico Acerenza (Fiamme Oro / CC Napoli), Federico Burdisso (Tiro a Volo Nuoto), Thomas Ceccon (Fiamme Oro / Leosport), Piero Codia (Esercito / CC Aniene), Santo Yukio Condorelli (Aurelia Nuoto), Marco De Tullio (Fiamme Oro / Swim Project), Gabriele Detti (Esercito / Rane Rosse), Luca Dotto (Carabinieri / Larus Nuoto), Manuel Frigo (Team Veneto), Lorenzo Glessi (Esercito / Gorizia Nuoto), Nicolò Martinenghi (Fiamme Oro / CN Brebbia), Filippo Megli (Carabinieri / Fiorentina NC), Alessandro Miressi (Fiamme Oro / CN Torino), Gregorio Paltrinieri (Fiamme Oro / Coopernuoto), Luca Pizzini (Carabinieri / IC Bentegodi), Matteo Restivo (Carabinieri / Florentia NC), Simone Sabbioni (Esercito / Swim Pro SS9), Fabio Scozzoli (Esercito / Imolanuoto), Ivano Vendrame (Esercito / Larus Nuoto), Mattia Zuin (Fiamme Oro / Nottoli 94); Ilaria Bianchi (Fiamme Azzurre / Azzurra 91), Martina Carraro (Fiamme Azzurre / Azzurra 91), Arianna Castiglioni (Fiamme Gialle / Team Insubrika), Ilaria Cusinato (Fiamme Oro / Team Veneto), Elena Di Liddo (Carabinieri / CC Aniene), Margherita Panziera (Fiamme Oro / CC Aniene), Federica Pellegrini (CC Aniene), Benedetta Pilato (Fimco), Simona Quadarella (Fiamme Rosse / CC Aniene), Silvia Scalia (Fiamme Gialle / CC Aniene), Alisia Tettamanzi (Marina Militare / Nuotatori Milanesi), Carlotta Zofkova (Carabinieri / Imolanuoto).
Staff tecnico: direttore tecnico Cesare Butini, tecnici federali Fabrizio Bastelli, Stefano Franceschi, Matteo Giunta, Gianni Leoni, Stefano Morini e Claudio Rossetto, medico federale Lorenzo Marugo, fisioterapisti Stefano Amirante, Alessandro Del Piero, Marco Morelli e Maurizio Solaroli. 

Un ringraziamento a tutti coloro che hanno reso possibile l’organizzazione dell’evento: il Comune di Roma, la Regione Lazio e la Città Metropolitana di Roma Capitale, la Ligue Europeenne de Natation, le forze dell’ordine, gli sponsor federali Arena ed UnipolSai, Frecciarossa ed Herbalife, Kinder+Sport ed Uliveto, gli amici di Rai Sport, i media partner Messaggero e Corriere dello Sport, il pool radiofonico Radio Roma Capitale-Raio Sei-Rete Sport che ci accompagnerà dagli studi allestiti allo Stadio del Nuoto  e i partner della manifestazione come Telesia, Atac e Rai Sport. 

Foto Andrea Staccioli/Deepbluemedia.eu
 
 
 
 
{joomplucat:77}
Data articolo: Thu, 20 Jun 2019 11:40:06 +0200
News
Italia-Grecia 10-11 in amichevole a Siracusa

L'Italia è sconfitta dalla Grecia per 11-10 (parziali 3-2, 1-3, 4-2, 3-3) nell'amichevole che chiude il collegiale a Siracusa iniziato il 12 giugno. La partita - trasmessa su Waterpolo Channel - si risolve negli ultimi minuti. Figlioli si fa respingere il rigore del pari, mentre Gkiouvetsis segna quello del 9-7 a -4 dalla fine. Gli azzurri tornano in scia (9-8, 10-9, 11-10 a 8 secondi dalla sirena), non sul pari. A segno Di Fulvio ed Echenique (3), Figlioli (2), Aicardi e Dolce; Gkiouvetsis (3), Kanakakis, Mourikis e Gounas (2), Dervisis e Kolomvos. 

Italia-Grecia 10-11
Italia: Nicosia, F. Di Fulvio 3 (1 rig.), S. Luongo, Figlioli 2 (1 rig.), Di Somma, Velotto, Damonte, Echenique 3, Figari, Bodegas, Aicardi 1, Dolce 1, De Michelis, Spione. All. Campagna.
Grecia: Zerdevas, Genidounias, Skoumpakis, Kapotsis, Gkiouvetsis 3 (1 rig.), Papanastasiou, Dervisis 1, Argyropoulos-Kanakakis 2, Mourikis 2, Kolomvos 1, Gounas 2 (1 rig.), Prekas, Galanidis, Kalogeropoulos, Kakaris. All. Vlachos.
Arbitri: D’Antoni (Ita) e Naumov (Rus).
Note: parziali 3-2, 1-3, 4-2, 3-3. Superiorità numeriche: Italia 4/8 + 3 rigori di cui uno fallito, Grecia 3/5 + 2 rigori. Espulso per proteste Skoumpakis (G) ed uscito per limite di falli Aicardi (I) nel quarto tempo. Spettatori 700 circa.

Gli azzurri giovedì lasceranno la Sicilia per Berlino dove prenderanno parte al 4 Nazioni di Potsdam con Montenegro (21 giugno ore 16:15), Germania (22 giugno ore 19:30) e Grecia (23 giugno ore 11:15). Dopo tre giorni di riposo l'italia poi riprenderà la preparazione al centro federale di Ostia e il 2 luglio volerà a Barcellona per un common training con la Spagna, cui seguirà il torneo di Potugalete (4-5-6 luglio). Un giorno di riposo e il trasferimento a Seul, dove il Settebello si fermerà fino al trasferimento per Gwangju in programma il 12 luglio. L'esordio degli azzurri ai mondiali è in programma il 15 luglio contro il Brasile alle 19:10 locali (le 12:30 italiane), poi affronteranno il 17 luglio il Giappone alle 16:30 e il 19 luglio la Germania alle 12:30.

 

Data articolo: Wed, 19 Jun 2019 18:56:56 +0200
News
The stars. Scozzoli, Seto and Verraszto

Appointment from 21st to 23rd June in Rome with the stars of Internazionali di Nuoto / Sette Colli trophy. Let's find out together.

scozzoli 19 6 19

FABIO SCOZZOLI
He was born in Lugo on 3 August 1988. He grows in Imola where he trains with Cesare Casella, who is his coach. In the past he cooperated also with Tamas Gyertyanffy and Dirk Lange. On 25 July 2011 wins two silver medals at the World Championships in Shanghai in the 50 and 100 breaststroke. He becomes european champion in Budapest in the 50m and in Debrecen in the 100m. He places seventh at the 2012 Olympics, after obtainingn the second best time for access to the final. In the autumn of 2013 he suffered a serious knee injury (anterior cruciate ligament and meniscus tear), from which he managed to completely recover only in 2016, when he obtained a bronze in the Short Course World Championships in Windsor, Canada. Since then, Scozzoli went on reaching good results at the highest levels: a victory in the 50 in the 2017 European Championships and a second place in the 100 in the Short Course Europeans in 2018. At the last Italian championships he establish the new record of 50 in 26''73. In 2012 he became the first Italian swimmer ever to win a gold medal in a World Swimming Championships (25m) competition winning the 100m beaststroke at Instabul 2012. In his palmares six world medals and twenty european medals. He is engaged to Martina Carraro.

seto 19 6 19

DAIYA SETO
He was born in Maroyama, Japan, on 24 May 1994. He took up swimming at the age of five years old because he found this sport more intersting than football. He won his first international medals at the 2012 Short Course World Championships: a gold in the 400 medley and a silver in the 200 medley. In his best event, the 400 medley, Seto won his first long course world champion title in Barcelona and Kazan. In 2015 he underwent surgery on both heels and in 2016 back to compete. In this year he earnes a bronze medal in the 400 medley and won a gold in the 400 medley, a silver in the 100 medley and three bronze medals in the 200 butterfly, 200 medley and 4x200 freestyle. In the 2017 he obtained two bronze medals: 200 butterfly and 400 medlay. At the Shourt Course World Championships in Hangzhou won a gold medal in 200 butterfly and one silver in the 400 medley. In 2018 became father of Yuma. He loves watching movies and listening to music.

verraszto 19 6 19

DAVID VERRASZTO
He was born in Budapest on 22 August 1988. His father Zoltan has been world champion in the 200 backstroke in 1975 and medalist in Moscow. He tries many sports and at eight he starts to swim. In his best event, the 400 medley, he wins a gold medal at the 2010 Short Course European Championships in Eindhoven and a silver in Budapest. Two years later, he earnes a silver in Debrecen, he swims the 400 medley in 4'14"23. At the European Champions in Berlin, London and Glasgow David arrives first in the 400 medley. He gets a silver medal in the 400 medley in Kazan and Budapest. He swims at the Olympic in London and Rio, but he does not win any medal. He opens a coffee shop called Kaffeine in Budapest. Conor McGregor is his idol and he loves drive and the cars.

Data articolo: Wed, 19 Jun 2019 17:19:00 +0200
News
The stars. Heemskerk, Hosszu, Kapas, Koch, Koseki, Kromowidjojo

Appointment from 21st to 23rd June in Rome with the stars of Internazionali di Nuoto / Sette Colli trophy. Let's find out together.

heemskerk 19 6 19

FEMKE HEEMSKERK
She was born in Roelofarendsveen on 21st September 1987. Inspired by Pieter van den Hoogenband and Inge de Bruijn, she dives into water at the age of nine years. Specialized in freestyle, she obtains her better successes in relays. She wins several medals. European champion (Eindhoven ‘08 and London ‘16), World (Rome 2009 and Shanghai 2011) and Olympic champion (Beijing ‘08) in 4x100m-freestyle. She receives great satisfactions also in 4x100m-medley winning the European silver in Berlin, gold in Kazan and in Budapest 2017. At individual level she conquers six European medals: three silver (in 100m in Berlin 2014 and Glasgow 2018, and in 200m in Glasgow 2018), and three bronze medals (in 100m in Budapest and London and in 200m in Berlin). She evaluates to put an end to her carrier after the European Championships in Glasgow, but the four silver medals encourage her to continue to compete until the Olympic Games in Tokyo 2020. She was a rival of Federica Pellegrini. Very active on social network, she loves passing time riding bicycle and playing with her dog.

hosszu 19 6 19

KATINKA HOSSZU
The Olympic Hungarian athlete is one of the most versatile swimmer in the world. She was born on 3rd May 1989 in Pécs. She is called "Iron Lady" due to the number of races she uses to participate in. In 2004 she debuts at the Olympic Games in Athens. At the age of twenty years she becomes a World champion in 400m-medley at the World Championships in Rome 2009, winning also two bronze medals. After her 4° place in 400m-medley in London 2012, her success seems to be neverending: she wins gold in the two distances of medley in Barcelona 2013 and becomes a star when, at the World Cup since 2012 to 2014, she wins 122 gold medals overall. In Kazan 2015 she wins the double gold in medley. In 2016, at Rio Olympic Games, she becomes an Olympic champion in 100m-backstroke, 200m-medley and 400m-medley setting the World record. For the third time, she is World champion in 200m and 400m in Budapest 2017, winning also the silver in 200m-backstroke and the bronze in 200m-butterfly. At European level she is the top star in 200m-medley since Budapest 2010. Graduated in psychology in USA, she was married with her trainer and manager Shane Tusup.

kapas 19 6 19

BOGLARKA KAPAS
She was born in Debrecen on 2nd April 1993. Since she was a child she is a talent. At the Youth European Championships in Praga 2009 she conquers the silver in 200m-butterfly, while at the Youth Olympic Games in Singapore she wins the gold in 400m-freestyle, in 200 m-butterfly and silver in 200m-freestyle. She always declares that her favourite race is the 800m-freestyle. Specialty that she wins at the European Championships in Debrecen 2012. In Berlin 2014, she wins silver in 1500m-freestyle and bronze in 800m and 4x200m. At the World Championships in Kazan she ranks third in 800m-freestyle. In 2016 she is an absolute star: gold poker at the European Championships in London (1500m, 800m, 400m, 4x200m-freestyle). At the Olympic Games in Rio she wins the bronze in 800m-freestyle. Gold in 400m-freestyle in Copenhagen 2017 at the European Championships in short course, winning also the silver in 800m. She is European champion in Glasgow in 200m-butterfly. Graduated in psychology, in an interview, she declares that when all was going bad in pool, she gave up the school parties and friends to focus on the next competition.

koch 19 6 19

MARCO KOCH
Born in Darmstadt, in Germany, on 25th January 1990, he dives into the water for the first time at the age of eight years. On September of the last year leaves his historic technician Alexander Kreisel for a training team supervised by Henning Lambertz. European champion in Berlin 2014 and World champion in Kazan, the year later, in 200m-breaststroke. Silver at the European Championships in London 2016 in the same distance. Great performances also in short course: he wins gold in 200m-breaststroke in Eindhoven 2010, but the following year an injury at his spine avoids him to participate in the World Championships in Shanghai. Two years later, he comes back on the second step of podium at the World Championships in Doha in short course. He is a champion again in 100m and 200m-breaststroke, first at the European Championships in Netanya, then at the World Championships in Windsor 2016. In 2017, at the European Championships in Copenhagen, he wins the silver medal behind the Russian Kirill Prigoda. Since 2012, he is the record holder of Sette Colli in Rome in 200m-breaststroke swum in 2'08"74. He is emotionally connected with the swimmer Reva Foos. He loves reading, playing videogames and listening to music. The water is his comfort-zone, the swimming is his passion.

koseki 19 6 19

YASUHIRO KOSEKI
Yasuhiro Koseki was born in Tsuruoka, in Japan, on 14th March 1992. Encouraged by his parents, he starts swimming at the age of four years. During his middle school, he focuses seriously on swimming, a very popular sport in his town. At the Panpacific Championships, during the Gold Coast 2014 and Tokyo 2018, he conquers six medals: three gold (two in 100m-breaststroke and one in 200m-breaststroke) and three silver (two in 4x100m-medley relay and one in 4x100m-mixed medley). At the World Championships in Budapest 2017, he ranks second in 200m-breaststroke with 2’07’’29. The following year, at the World Championships in short course in Hangzhou, he wins two bronze medals in 4x100m-medley relay and in 100m-breaststroke (56"13) at only 12 hundredths behind the winner Cameron van der Burgh. At the Olympic Games in Rio 2016, reaches the final in each of his three races (100m, 200m-breaststroke and 4x100m-medley). His greatest desire is to win a medal at the Olympic Games in Tokyo 2020, following his idol and fellow countryman Kosuke Kitajima. The Japanese athlete loves reading and comics.

kromowidjojo 19 6 19

RANOMI KROMOWIDJOJO
She was born in Sauwerd, in Holland, on 20th August 1990. Her father comes from Suriname, her grandparents are Indonesian. Among the leaders of speed in the world, Kromowidjojo conquers four Olympic medals, including the gold in 4x100m-freestyle in Beijing 2008 and in 50m and 100m-freestyle in London 2012. 16 World medals in long course with the gold won in 50m-freestyle in Barcelona 2013 and 9 European medals with the gold won in 50m-freestyle in London 2016. She also wins 22 Olympic medals in short course (12 successes) and 26 European medals (18 successes). She reaches the World Championships in Gwangju as vice-champion in 50m-freestyle and butterfly. Holder of several World records, the Dutch sprinter has a chinese ideogramm tatooed on her right wrist. She holds the European record set in 4x100m-freestyle at the World Championships in Rome 2009. The celebration of ten years will be occur at the Stadio del Nuoto, that hosted the event, during the Swimming International Competition-56° Trofeo Sette Colli.

Data articolo: Wed, 19 Jun 2019 16:52:12 +0200
News
The stars. Panziera, Peaty, Pellegrini, Quadarella, Restivo, Schoeman

Appointment from 21st to 23rd June in Rome with the stars of Internazionali di Nuoto / Sette Colli trophy. Let's find out together.

panziera 19 6 19

MARGHERITA PANZIERA
She was born in Montebelluna on 12th August 1995. She is trained in Rome by Gianluca Belfiore. She shines at the Mediterranean Games in 2013 conquering three medals: gold in 4x100m-mixed relay, silver in 200m-backstroke and bronze in 100m-backstroke. At the European Championships in short course in Copenhagen 2017, conquers the third place in 200m-backstroke setting the Italian record with 2’02”43. The following year at the Mediterranean Games in Terragona, she wins four gold medals: in 100m-backstroke, improving the competition record, in 200m-backstroke and in 4x200m-freestyle and 4x100m-medley relays. At the Italian Absolute Championships 2018, the Venetian athlete improves her performance breaking the wall of the minute with 59"96 (the first Italian athlete of the history) in medley relay of CC Aniene. At the European Championships in Glasgow, she shines in 200m-backstroke setting the Italian record with 2'06"18. She ranks third in 4x100m-medley relay. The last April at the Absolute Championships, Panziera sets the National record in 200m-backstroke with 2'05"72, shining also in 100m-backstroke. Graduated in economics, she has one of the most joyful smile of World swimming.

peaty 19 6 19

ADAM PEATY
The World breaststroke bears his name. He was born in Uttoxeter on 28th December 1994. It is said that he was afraid of water when he was a child. He is trained in Derby by the ex-swimmer Melanie Marshall. His International debut is at the Youth European Championships in Anversa 2012. Since 2014, he starts to collect medals, first at the British National Championships, then at the Commonwealth Games in Glasgow. At the European Championships in Berlin, he wins in 50m-breaststroke, setting the World record with 26’’62, and in 100m-breaststroke. He is the first man breaking the limit of 58" in 100m-breaststroke at the British National Championships 2015, shining with 57"92. Three months later he conquers three gold medals at the World Championships in Kazan: in 50m-breaststroke (World record in semifinal with 26’’42), in 100m-breaststroke and in 4x100m-mixed medley. At the Olympic Games in Rio 2016, he wins in 100m breaking twice the World record. In Budapest 2017, he wins in 50m and 100m-breaststroke, setting the record in 50m semifinal with 25’’95. At the European Championships in Glasgow, he wins both the distances, setting the 100m-breaststroke limit with 57”10. The British golden boy has a passion for sport cars and tattoos, as the lion tattooed on his left shoulder.

pellegrini 19 6 19

FEDERICA PELLEGRINI
She is the Italian swimming icon, a true legend. She was born in Mirano on 5th August 1988, grews in Spinea, lives in Verona. She loves swimming at first sight. She conquers the Olympic gold in Beijing 2008 setting the World record with 1’54”82. But at the age of 16 years and twelve days she becomes the youngest Italian athlete to get on the Olympic individual podium winning the silver in 200m-freestyle in Athens 2004. She wins more than 50 International medals including two Olympic medals, 10 World and 15 European medals in long course; 8 World and 15 European medals in short course, and 11 World records. First and unique athlete to sign two double consecutive World victories in 200m and 400m-freestyle in Rome 2009 and Shanghai 2011. Winning the historic gold in 200m-freestyle at the World Championships in Budapest 2017, ahead the American Katie Ledecky, she is the unique swimmer on the Olympic podium of the distance for seven consecutive editions. In London 2016, she is still the queen in 200m-freestyle winning the fourth European title since Budapest 2010. The years and rivals pass but Fede, focusing on the Olympic Games in Tokyo 2020, is always there. She loves passing time with her family and Vanessa, a French bulldog puppy that is always with her. She is trained by Matteo Giunta at the Federal Centre in Verona after having linked part of her carrier to the Master Alberto Castagnetti.

quadarella 19 6 19

SIMONA QUADARELLA
She was born in Rome on 18th December 1998. She loves the swimming pool since she was a little child. She starts swimming at agonistic level at the age of eight years. Trained by the technician Christian Minotti, since 2012 to 2015 she wins at the Youth Italian Championships and since 2014 she shines also at the Absolute Championships. 2017 is the consecration year among the "great stars" of swimming: bronze medal in 1500m-freestyle at the World Championships in Budapest, first place in 800m and 1500m-freestyle at the Universiadi and third place at the European Championships in short course in Copenhagen. At the European Championships in Glasgow 2018 she wins three gold medals in 400m, 800m and 1500m-freestyle, setting the Italian record in 800m with 8’16”45. In December she participates in the World Championships in short course in Hangzhou, confirming herself as one of the best middle-distance race swimmer in the world, winning the silver in 800m-freestyle. She takes care of several social problems and, when she can, she loves passing her time at the sea.

restivo 19 6 19

MATTEO RESTIVO
He was born in Udine on 4th November 1994. He grews in Unione Nuoto Friuli and he moves to Florence in 2014 for study reasons. Here he is a member of Carabinieri Sport Team and Florentia Nuoto Club. The athlete, trained by Paolo Palchetti, shines at the Spring Italian Absolute Championships 2017 in 200m-backstroke with 1’56”55, Italian record allowing him to participate in the World Championships in long course in Budapest as a member of Italian Team. At the European Championships in Glasgow 2018, he wins the bronze medal in 200m-backstroke, setting the Italian record with 1’56”29, behind the Russian Jevgenij Rylov and the Polish Radosław Kawęcki, and in 4x100m-medley relay. At the recent Absolute Championships in Riccione he swims in 200m-backstroke in 1’56’’45, his second personal performance, dedicating his victory to his dear friend passed away few days before. He studies medical science. His swimmer and University friends call him "Whisker" and "Atomic ant".

schoeman 19 6 19

ROLAND SCHOEMAN
He was born in Pretoria, South Africa, on 3rd July 1980. For several years he was one of the speed leaders both in freestyle and butterfly. At the Olympic Games in Athens 2004, he conquers the gold medal in 4x100m-freestyle relay, the silver in 100m-freestyle and the bronze in 50m-freestyle. The following year, at the World Championships in Montreal 2005, he becomes champion in 50m-freestyle and 50m-butterfly, and in 100m is behind Filippo Magnino, who conquers the first historic Italian gold in the queen race, then confirmed at the World Championships in Melbourne two years later. The same result for Schoeman in 50m-butterfly. The South African swimmer wins his first International medal at the World Championships in Fukuoka 2001, where our Massimiliano Rosolino, Domenico Fioravanti, Alessio Boggiatto and Emiliano Brembilla shined. Schoeman held the World records in 50m-butterfly in long course, in 50m and 100m-freestyle and in 100m-medley in short course. He focuses on the Olympic Games in Tokyo that he will reach at the age of 40 years.

Data articolo: Wed, 19 Jun 2019 16:01:35 +0200
News
Italia-Turchia. Firmato protocollo d'intesa per sviluppo del nuoto

La Federnuoto e la Federazione turca di nuoto hanno firmato oggi a Roma, presso la sede FIN, un protocollo d'intesa di durata biennale per alimentare la crescita tecnica, sportiva e logistica delle discipline acquatiche nella nazione mediorientale. Tra i punti principali dell'accordo è prevista l'organizzazione di clinic riservati ad allenatori, giudici ed arbitri con il coinvolgimento di tecnici e dirigenti italiani per condividere esperienze ed ampliare conoscenze, con particolare riferimento al nuoto e alla formazione di giovani atleti under 12 anni; pianificare collegiali e competizioni Italia-Turchia con sedi Erzurum e Trebisonda.  
Il protocollo d'intesa è stato firmato dai presidenti federali Paolo Barelli ed Erkan Yalcin. Al meeting di approfondimento hanno preso parte anche l'Ambasciatore di Turchia in Italia Murat Salim Esenli, l'Ambasciatore di Turchia presso la Santa Sede Lutfullah Goktas, il Secondo Segretario dell'Ambasciata di Turchia in Italia Hande Apakan, il Segretario generale della Federnuoto Antonello Panza, il coordinatore dei settori agonistici, nonché presidente della commissione medico-scientifica, Marco Bonifazi e il direttore tecnico delle squadre nazionali di nuoto Cesare Butini. 

PresidenteFederazioneTurca3030303800x450

 

bARELLI PRESIDENTETURCA2003030033800X450

 

 Tavolo incontro federazione turca29292922

 

Data articolo: Wed, 19 Jun 2019 14:45:13 +0200
News
The stars. Manaudou, Martinenghi, Metella, Milak, Miressi, Paltrinieri

Appointment from 21st to 23rd June in Rome with the stars of Internazionali di Nuoto / Sette Colli trophy. Let's find out together.


20150808 AMas MANAUDOU Florent DSC 8183

FLORENT MANAUDOU 
The French Florent Manaudou and his sister Laure are the first French brothers winners of Olympic medal in swimming. He was born in Villeurbanne on 12th November 1990. At the age of 17 years, he wins his first National title and in 2011 he participates in the World Championships in Shanghai. The consecration arrives the following year: at the Olympic Games in London he wins in 50m-freestyle with 21"34, the best World time swum in tissue. In 2013 he participates in the World Championships in Barcelona with the first seasonal time but he ranks fifth. During 2013 and 2014, Manaudou stops because of a shoulder injury. Coming back in pool, he wins four gold medals at the European Championships in Berlin (50m-100m-4x100m-50m-butterfly). In Kazan 2015 he wins in 50m-freestyle, 50m-butterfly and in 4x100m-relay. At the Olympic Games in Rio 2016 he is silver in 50m at only 1 hundredth behind the American Ervin. After the Games decides to stop and for two years he dedicates to handball and cinema. In 2019 he comes back into the water, saying in an interview for a French weekly publication, "I miss the adrenaline".

MARTINENGHI

NICOLÒ MARTINENGHI
Nicolò Martinenghi was born in Varese on 1st August 1999. He debuts among the stars at the World Championships in Budapest 2017, in final with 4x100m-mixed medley relay. The Italian athlete, specialized in short distances of breaststroke, holds the Italian record in 100m-breaststroke with 59"01. He participates in Trofeo Sette Colli 2019, after the absence the last year because of an injury at abductor. At the Absolute Italian Championships in Riccione this year, he ranks second behind his friend Fabio Scozzoli at only sixteen hundredths, obtaining the qualification for the World Championships in Gwangju. He loves sports in general, first of all basket, and his heart team is the Pallacanestro Varese. The water is his natural element, preferring the sea to the mountain to have a break and for holidays. He loves passing time with his friends. He also loves listening to music during the hours before a competition to focus on it, but before the beginning of the race he prefers silence around him.

METELLA

MEDHY METELLA 
He was born in Cayenne, in French  Guyana, on 17th July 1992. He follows his sister Malia (Olympic silver in Athens 2004 in 50m) and dives into the water when he was very young. He specialized in short distances of freestyle and butterfly in Marsiglia. He debuts in the world of International swimming in 2012 in Debrecen: he wins the gold in 4x100m-freestyle. Two years later,  he is on the highest step of podium again both at European Championships in Berlin-ranking second in 4x100m-medley- and at the World Championships in short course in Doha. He defends the record also in Kazan: he swims the first fraction in 48"37, and also wins the bronze in 4x100m-medley. At the last step before the Olympic Games in Rio, at the European Championships in London, he ranks  third in 100m-butterfly. In Brazil he is second in 4x100m-freestyle. Again on podium at the World Championships in Budapest: he ends the 100m-freestyle in 47"89, ranking third. Last year at the European Championships in Glasgow he wins one gold, one silver and one bronze medals in 4x100m-medley, in 100m-butterfly and in 100m-freestyle, respectively. He loves soccer game, especially Bayern Monaco and Real Madrid.

Helsinki MILAK

KRISTOF MILAK 
Kristòf Milak was born in Budapest, in Hungary, on 20th February 2000. He debuts in International competitions in 2016 at the Youth European Championships in Hungary, winning the gold medal in 200m-butterfly. The following year, he participates in the World Championships in Budapest, conquering the silver medal in 100m-butterfly behind the American Caeleb Dressel. In 2018 he wins the gold at the European Championships with 1’52’’79, representing the Championships record breaking the record set by his fellow countryman Laszlo Cseh (1’52’’91). In the same year, at the Hungarian Championships in Debrecen, improves his personal time setting the third time of history ahead the South African Chad Le Clos, with the best performance among the six better ones (with the time of 1'52"71), behind Michael Phelps and Laszlo Cseh. His great desire is to participate in Olympic Games in Tokyo 2020. He loves swimming since he was a child and starts practicing this sport in his home pool, inspiring to his idol Michael Phelps.

20160423 AMas Alessandro Miressi DMC5920

ALESSANDRO MIRESSI

He was born in Torino on 2nd October 1998. He is trained by the rising technician Antonio Satta. Specialized in freestyle short distances, he is the reigning European champion in 100m-freestyle with 48”01. Gold at the Youth European Championships in Hòdmezovàsàrhely in 2016 in 100m-freestyle, 4x100m-medley and 4x100m-mixed medley. At the European Championships in Copenhagen 2017, he wins silver in short course in 4x50m-freestyle. In last year August, few days after winning the Continental gold in Scotland, at the Italian Championships he sets the Italian record in 100m-freestyle with 47”92. Five months later, at the World Championships in short course in Hangzhou, he obtains his first World podium with 4x50m-freestyle relay, setting the Italian record with 1’22”90 together with Condorelli, Vergani and Zazzeri. At the Absolute Championships in Riccione he swims in 100m-freestyle in 48"32. Before swimming, he practiced soccer game for some years (he is a fan of Juventus). He also loves playing basketball with his friend

20150809 AMas PALTRINIERI Gregorio DSC 0747

GREGORIO PALTRINIERI

He was born in Carpi on 5th September 1994. In the autumn 2010, he moves to the Federal Centre in Ostia together with Gabriele Detti. Trained by the Federal coach Stefano Morini, technical leader of Polo Natatorio, both are writing the history of Italian swimming. Paltrinieri is a star in 1500m: three times European champion in Debrecen 2012, Berlin 2014 and London 2016 where he swims the second time of all times in 14’34”04. Twice World champion in Kazan 2015 and Budapest 2017, Olympic champion in Rio de Janeiro 2016, World champion in short course in Doha 2014 and European champion in Chartres 2012 and Netanya 2015 setting the World record with 14’08”10. Until now, he conquered 9 World medals (5 in long course, 3 gold) and 11 European medals (8 in long course, 7 gold). His next goal is to confirm himself as a leader in long distance races-facing his close friend and World 880m-champion Gabriele Detti-and to reach the top also in 10km-long-distance race at International level already obtaining the podium and satisfactions. Fan of Juventus, Greg has a passion for basketball and Knicks.

Data articolo: Wed, 19 Jun 2019 14:29:45 +0200
News
"Per evitare un mare di guai" col CR Lazio a Ostia

Con l'arrivo della stagione estiva, il Comitato Regionale Lazio della Federazione Italiana Nuoto organizza la "Giornata del Nuoto e della Sicurezza Acquatica", che si svolgerà nell'ambito del progetto "Per evitare un mare di guai" promosso per salvaguardare la vita umana attraverso la diffusione della cultura dell'acqua, delle discipline natatorie e assicurando la formazione e l'aggiornamento degli assistenti bagnanti che controllano le coste italiane.
L'evento - che si inserisce nell’ambito dell’iniziativa “Regione Lazio – L’estate delle Meraviglie” - si celebrerà venerdì 21 giugno, dalle 10:00 alle 12:00, presso la spiaggia Le Dune, Lungomare Duilio 22, ad Ostia, di fronte al centro federale, casa dei campioni Gregorio Paltrinieri, Gabriele Detti e delle nazionali di pallanuoto medagliate olimpiche.
L'obiettivo è la salvaguardia della vita umana. Tutti i bagnanti, bambini e famiglie, saranno coinvolti in simulazioni di soccorso a mare attraverso l'ausilio di pattini, unità cinofile, tavole e moto d'acqua. Saranno presenti, tra gli altri, i campioni della nazionale di nuoto per salvamento Silvia Meschiari, Federica Volpini, Andrea Niciarelli, Federico Gilardi e il tecnico federale Massimiliano Tramontana.
"In Italia abbiamo 70.000 assistenti bagnanti che presidiano i circa 8.000 chilometri di costa e 5 milioni di praticanti - spiega il presidente Paolo Barelli - La sicurezza acquatica è di primaria importanza per la federazione che forma ed accresce gli assistenti bagnanti, promuovendo strumenti e sviluppando tecniche per assicurare il pronto intervento e prevenire incidenti durante la balneazione. Il nostro compito è anche educare la cittadinanza perché bisogna vivere con fiducia, rispetto e responsabilità il mare. Con questa manifestazione desideriamo sensibilizzare le istituzioni, affinché ogni specchio d'acqua sia controllato da professionisti ben addestrati. La nostra è una funzione educativa, è il cosiddetto salvamento didattico. Mettiamo a disposizione della collettività la nostra professionalità con l'obiettivo di vivere con serenità e coscienza ogni attività in acqua".
Il consueto evento nazionale - che in occasione dei prossimi Europei 2019 e Mondiali 2020 di nuoto per salvamento avrà una valenza internazionale - è previsto a Riccione il 19 settembre (dal 17 al 30 sono in programma gli Europei)..

Cenni storici del nuoto per salvamento
 
Il salvamento in Italia nasce ufficialmente il 28 settembre del 1899 nel palazzo comunale di Ancona con lo scopo di divulgare, con la pratica del nuoto, l'addestramento al salvataggio e al pronto soccorso. Da allora la Società Italiana Salvamento e le sue sezioni si distinsero per un'intensa attività educativa basata sull'insegnamento dei movimenti di nuoto, di corsi di salvamento e di pronto soccorso per asfittici (il programma di base fu adottato dalle Forze Armate). I corsi terminavano normalmente con delle competizioni e saggi di abilità natatoria e di soccorso.
 
Nel 1936 la Società Italiana di Salvamento è confluita nella FIN divenendone una sezione, ovvero il Nuoto per Salvamento. Da questa sinergia sono derivati nel tempo risultati insperati soprattutto sul piano sociale al punto che le autorità di governo italiane nel 1960, a conclusione di un lungo e ponderato percorso decisionale, hanno riconosciuto il brevetto di Assistente Bagnanti marino della FIN Sezione Salvamento quale titolo valido a disimpegnare l'attività di assistente bagnanti.
 
L'attività di salvamento in Italia - in sintonia con una costante ricerca di alta e specifica professionalità ed in linea con le mutate realtà sociali del Paese, sempre più finalizzate alla tutela dell'Ambiente e verso la Protezione Civile - si è ulteriormente attivata con un enorme impegno di risorse, nella realizzazione di centri federali di alta specializzazione per il soccorso e la sopravvivenza lacuale, in mare, fluviale e in caso di alluvioni; per garantire l'assistenza in elisoccorso con specifici progetti e programmi di pubblica utilità e con l'adeguamento di strumenti e mezzi al servizio degli operatori, tra i quali l'utilizzo delle moto d'acqua e dei cani per il salvataggio, che hanno rivoluzionato le operazioni di soccorso accelerando e perfezionando i tempi di intervento. 
 
Nell'ambito dell'organizzazione nazionale, la sezione salvamento della Federazione Italiana Nuoto riveste, attraverso i propri presidi su tutto il territorio, un ruolo determinante per la formazione, e successivamente per garantire l’aggiornamento, degli assistenti bagnanti; in sinergia con la Protezione Civile, la Guardia Costiera, i Vigili del Fuoco, la Croce Rossa Italiana, Regioni, Province e Comuni, anche nell'ambito di progetti per la tutela dell'ambiente marino. 
 
Con i suoi sforzi, unitamente alla formazione degli assistenti bagnanti e alla promozione del nuoto, la Federazione Italiana Nuoto ha così consentito una progressiva diminuzione degli incidenti in acqua e delle morti per annegamento rendendo l’Italia uno dei paesi più sicuri del mondo. I risultati ottenuti nel campo della sicurezza della vita in acqua sono esempio positivo e modello da seguire per le altre associazioni mondiali che operano nel salvamento. L'impegno, la professionalità delle eccellenze impiegate dalla sezione salvamento della Federazione Italiana Nuoto, e gli standard qualitativi del percorso formativo, sono ormai riconosciuti a livello internazionale e parametri fondamentali dell’intero movimento, rappresentato a livello agonistico anche da Squadre Nazionali assolute e giovanili che negli ultimi anni si sono particolarmente distinte ai campionati mondiali ed europei.
Data articolo: Wed, 19 Jun 2019 14:17:40 +0200
News
Media accreditation delivery

PICK UP MEDIA CREDITS
 
Dear colleague, it will be possible to pick up the media accreditation for the International Swimming / 56th edition of the trophy Sette Colli at the press conference of the event scheduled for Thursday, June 20 at 12:30 at the Tennis Club, in Viale dei Gladiatori 31, Rome.  
The accreditation will still be available in the box located in the Hospitality area, at the entrance to the Stadio del Nuoto, at the following times:
Thursday 20 June from 16:00 to 19:00
Friday 21 June from 9:00 to 13:00 and from 16:00 to 20:00
Saturday 22 June from 9:00 to 13:00 and from 16:00 to 20:00
Sunday 22 June from 9:00 to 13:00 and from 16:00 to 20:00 

 

Data articolo: Wed, 19 Jun 2019 10:47:33 +0200
News
The stars. Condorelli, Cusinato, Detti, Dotto, Le Clos, Fratus

Appointment from 21st to 23rd June in Rome with the stars of Internazionali di Nuoto / Sette Colli trophy. Let's find out together.

COODORELLI

SANTO CONDORELLI
Santo Yukio Condorelli was born in Hiroshima, Japan, on 17th January 1995. He grows in USA where he trains in California. He participates in Rio Olympic Games 2016, ranking fourth in 100m-freestyle (47"88) at three hundredths to podium. In Brazil he wears a swim cap with the maple leaf because his mother Tonya is Canadian. Since the season 2016/2017 he is a member of the Aurelia Nuoto. He obtains the Italian passport on October 2018 and he participates for the first time with the Italian colours in the Trofeo Nico Sapio. At the World Championships in short course in Hangzhou he wins the bronze medal in 4x50m-freestyle relay, breaking the National record with 1'22"90. At the Absolute Championships in Riccione, he obtains the qualification for the World Championships in Gwangju for the 4x100m-freestyle relay. Condorelli is a friend of several Italian swimmers, in particular of Luca Dotto, companion of trainings leaded by the federal technician Claudio Rossetto. 

CUSINATO

ILARIA CUSINATO 
Ilaria Cusinato is surely the most complete Italian swimmer. She was born in Cittadella on 5th October 1999. She starts swimming at the age of 11 years. When she was 13 years old, she participates in her first International competition, the Eurojunior 2014. At the European Games in Baku 2015, she wins two silver medals in 200m and 400m-medley. Since then she never stops her climbing. Specialized in mixed races, she trains with Stefano Morini at the Federal Centre in Ostia until April. The consecration arrives at the European Championships in short course in Copenhagen 2017, ranking third with 2'08"19 in 200m-medley near the World and Olympic champion Katinka Hosszu. In 2018, she improves twice her personal time in 400m-medley, setting the time of 4'34"65 at the Trofeo Sette Colli. In 200m-medley she set the Italian record with 2'10"92 breaking the record set in gum swimsuit in 2009. At the European Championships in Glasgow 2018, Ilaria is second in 400m-medley and in 200m with the National record of 2'10"25, after a face to face with the Hungarian swimmer. Since May she trains again with her first trainer Alessandro Chinellato.

20170404 AMas Gabriele Detti AM0 6246

GABRIELE DETTI 
He was born in Livorno on 29th August 1994. In the autumn 2010 he moves to the federal centre in Ostia with Paltrinieri trained by his federal technician and uncle Stefano Morini. Since then a continue success, influenced only by two accidents avoiding him to participate in the competition seasons 2015 and 2018. Among the several medals, Detti wins the Olympic bronze in 400m and 1500m-freestyle in Rio de Janeiro 2016, the World title with 800m and bronze in 400m in Budapest in 2017 and six European medals including the success in 400m-freestyle in London 2016. Competitive also in short course, Detti wins the bronze medal in 400m-freestyle at the recent World Championships in Hangzhou and four medals at the European Championships. In Italy he is the king of the middle-distance race with his friend Paltrinieri. He holds the European record in 800m with 7'40"77 and the Italian one in 400m with 3'43"36 succeeding Massimiliano Rosolino, star of the Olympic Games in Sidney 2000 where he wins the gold medal in 200m-medley, the silver in 400m and the bronze in 200m-freestyle. Huge fan of Inter, he is a nice and determined person with a joyous and friendly personality. 

20170404 Gsca Luca Dotto ASR1561

LUCA DOTTO 
He was born in Camposanpiero on 18th April 1990. He moves to Rome where he is trained by the federal technician Claudio Rossetto. In 2009, he breaks the historic record set by Giorgio Lamberti in 100m-freestyle in second division category with 49"22. Two years later he conquers the second place at World Championships in Shanghai in 50m-freestyle with the best Italian time never swum in tissue (21"90). Star at the Olympic Games in Kazan 2015, he wins the bronze medal in 4x100m-freestyle. European champion in London 2015 (he swims the 100m-freestyle in 48"25), he wins two silver medals in 4x100m-freestyle and medley. The Venetian swimmer-the first Italian breaking the wall of 48"-is on podium again at the European in short course in Copenhagen: gold in 100m-freestyle (46"11), silver in 4x50m-freestyle and bronze in 50m-freestyle. At the Mediterranean Games in Terragona he wins the bronze in 100m-freestyle. Tall, blonde with green eyes, he is the most followed swimmer by audience and sponsors: since 2012 his name is linked to several International brands. Also his love life is linked to sport: his partner is the fencer Rossella Fiamingo. 

20150804 AMas LEClos RSA DSC 5108 2

CHAD LE CLOS 
The star of South-African swimming was born in Durban, South Africa, on 12th April 1992. He starts swimming competitions at the age of 10 years and when he was 14 years old is an athlete of the Olympic senior team. He shines definitively at the Olympic Games in London in 2012: he wins the gold in 200m-butterfly, at a distance of only five hundredths ahead Michael Phelps, and the silver medal in 100m-butterfly. At the World Cup 2013, he sets the World record (1'48"56) in 200m-butterfly in short course. At the Rio Olympic Games 2016, he wins the silver in 200m-freestyle and in 100m-butterfly. One year later, he wins in 200m-butterfly at the World Championships in Budapest. Overall five medals at the World Championships in long course (four gold and one silver medals) and fifteen in short course (ten gold, four silver and one bronze medals). In 2018 he becomes the most successfull athlete at the Commonwealth Games obtaining his seventeenth medal, one bronze in 4x100m-medley. His great passions are boxing and soccer, he is a huge fan of Manchester United. His idols are Muhammad Ali e Cristiano Ronaldo.

20151107 GSca FRATUS BRA DU07825

BRUNO FRATUS 
Bruno Fratus was born in Macaé, Brazil, on 30th June 1989. He starts his first swimming competitions at the age of eleven years. His first medals arrive in 2011 at the Panamerican Games: two gold in 4x100m-freestyle and in 4x100m-medley, and one silver in 50m-freestyle. In 2012 he obtains the qualification for the Olympic Games in London even if he isn't on podium. In 2013, because of a surgery at his right shoulder, he doesn't swim for all the year. At the World Championships in Kazan 2015, he wins one bronze in 50m-freestyle. In 2016, a back injury influences his performance at the Olympic Games in Rio, ranking sixth in 50m-freestyle. Because of this result he decides to put an end to his carrier, but thanks to his wife Michelle-Brazilian swimmer in Beijing 2008-and his trainer Brett Hawke, he decides to continue. At the World Championships in Budapest 2017, he conquers two silver medals in 50m-freestyle and in 4x100m-freestyle. His idols in swimming world are his fellow countrymen Gustavo Borges and Fernando Scherer and the Australian Brett Hawke.

Data articolo: Wed, 19 Jun 2019 10:31:38 +0200
News
FIN President Paolo Barelli greetings

The countdown is ended. The registrations are closed. The fans have already reserved their seats on gallery. The athletes are ready  to get in the blocks of the "classic" of international Swimming in the heart of Eternal City. 
At Foro Italico in Rome, in the "most beautiful swimming pool of the world", using the words said by Michael Pelphs and Federica Pellegrini, the International Swimming competition-the 56th Trofeo Settecolli will be on stage since 21st to 23rd June. This is a landmark of the innovative circuit LEN Swimming Cup, as usual broadcasted in Rai Sport + HD. 
Finals under the stars, from 7:00pm to 9:00pm, after the pre-show broadcasted also in streaming on the website of Federazione Italiana Nuoto.
The Trofeo Sette Colli is fiftysix years old. Many years for me and for the Federation, that I am proud to lead. First of all, it makes me proud and satisfied. We saw its birth and we contributed to its growth.
Passing time, it received more and more interest and credibility, becoming a fundamental international test-event.
The technical level and the media visibility make it unique and precious, before the mean appointments of the season. In this case before the Universiadi in Naples and the World Championships that will occur in Gwangju, in South Corea on 21st to 28th July.
In the Olympic pool in 1960-then World pool in 1994 and 2009 and European pool in 1983-more than 500 Italian and foreign athletes from 39 countries will face. 
Together the Italian athletes, leaded by Gregorio Paltrinieri and Federica Pellegrini, a lot of stars are waited, such as the gold Olympic champions Katinka Hosszu and Florent Manaudou, coming back after about three years, Ranomi Kromowidjojo and Adam Peaty, Chad Le Clos and Femke Heemskerk and Pernille Blume. 
Paralympic champions will swim next them. The queen speed competition, the 100m-freestyle, is reserved to them. 
Traditionally, on the base of the competition results, a rank for country will be drawn up. The rank will assign the Trofeo Mario Saini, creatore of the event, such as of the Scuola dello Sport and the CONI Swimming centers.
Entertainment moments with the Olympic champion Massimiliano Rosolino and live coverage on Radio Roma Capitale-Radio Sei-Rete Sport (the official radio pool of the event broadcasting directly from the studios at Stadio del Nuoto), will make more joyful the three-days Swimming and show.
A lot of surprises will wait you on poolside with our Manuel Bortuzzo, at the celebration of the 10 years after the Rome Championships 2009. 
I thank all that made possible the organization of the event: Sport and Salute Spa, in which I renew my trust, I confirm my support and availability, and I wish further cooperation making the Stadio del Nuoto a location for more and more  prestigious events. I thank the Comune di Roma, Regione Lazio and Città Metropolitana di Roma Capitale, the Ligue Europeenne de Natation, the law enforcement, the federal sponsors Arena and UnipolSai, Frecciarossa and Herbalife, Kinder+Sport and Uliveto, the friends of Rai Sport, the media partners Messaggero and Corriere dello Sport and the event partners such as Telesia, Atac and Rai Sport.
Have fun!

Data articolo: Tue, 18 Jun 2019 09:19:48 +0200
News
Lights on the International swimming

The magic scenario of Stadio del Nuoto at Foro Italico will open for the show of the champions of 56th Sette Colli at one month before the World Championships 2019 in Gwangju. In the magic Olympic pool in 1960-then World pool in 1994 and 2009 and European pool in 1983-more than 500 swimmers from Italian and foreign Clubs, from 39 countries, will face. From Italy several athletes stars at the European Championships in long course in Glasgow and at the World Championships in short course in Hangzhou. For some of them the Sette Colli is the last event for the qualification to the World Championships in Gwangju 2019.
Together the Italian athletes, on blocks several swimmers from Albania, Australia, Austria, Belgium, Brazil, Denmark, Egypt, Estonia, France, Germany, Great Britain, Greece, Holland, Hungary, Ireland, Israel, Japan, Kyrgyzstan, Liechtenstein, Lituania, Luxembourg, North Macedonia, Poland, Romania, Russia, Senegal, Serbia, Seychelles, Slovakia, Slovenia, Spain, South Africa, Sweden, Switzerland,Turkey, Ukraine, Uruguay, USA.
The event level is ensured thanks to the participation of foreign and Italian champions and Italian swimmers qualified to participate in the Absolute Italian Championships or winners of individual medals in juniores or second division categories at the Youth National Criteria 2019. 

TROFEO MARIO SAINI 
On the base of all the competition results of Trofeo Sette Colli, a rank will be drawn up for country, to definitively assign the Trofeo dedicated to Mario Saini, with the following rules:
-in each race the following scores will be assigned to the first six athletes: 7 points to 1°, 5 points to 2°, 4 points to 3°, 3 points to 4°, 2 points to 5° and 1 point to 6° ranked athlete; in case of tie the points will be divided between the athletes; 
-to each athlete all the set points will be validated;
-for each country the swimmers with the highest scores are considered to a maximum of 5 athletes (including both men and women);
-the Trofeo "Mario Saini" will be assigned to the first ranked country  considering the sum of points for each classified athlete;
-if the winner is Italy, the Trofeo will be assigned to the Society with the highest score in the final rank.

AWARDS 
Medals to the first three classified athletes in each race, including the two finals reserved to athletes of F I N P (Federazione Italiana Nuoto Paralimpica), the following awards will be assigned: 500 euro to the first classified, 300 euro to the second, 200 euro to the third. Each event record broken in final will be awarded with 500 euro. 
For the best athletes the following awards: 1° 7500 euro, 2° 5500, 3° 4500, 4° 3500, 5° 3000, 6° 2600, 7° 2450, 8° 2400, 9° 2 300, 10° 2250. The prize money of the event is 90000 Euro.

--
Questo messaggio e' stato analizzato ed e' risultato non infetto.
This message was scanned and is believed to be clean.

Data articolo: Tue, 18 Jun 2019 09:24:19 +0200
News
The stars. Andrew, Blume, Burdisso, Carraro, Codia

Appointment from 21st to 23rd June in Rome with the stars of Internazionali di Nuoto / Sette Colli trophy. Let's find out together.

20150828 AMas ANDREW Michael AM00656

MICHAEL ANDREW 
He was born in Aberdeen (South Dakota) on 18th April 1999. With South-African origins, the American athlete, specialized in all the swimming styles, is a prodigious child since his first age: at the junior competitions he set more than 100 records (both national and international). At the Youth World Championships in Singapore 2015 he wins five medals (gold in 50m-backstroke, silver in 50m-freestyle, 50m-butterfly and in 4x100m-freestyle, and bronze in 4x100m-medley) and  further medals in Indianapolis 2017 (gold in 50m-backstroke, 50m-freestyle, 50m-butterfly, bronze in 50m and 100m-breaststroke). At the World Championships in Hangzhou 2018 in short course he wins four times (4x50m-freestyle, 4x100m-medley, 4x50m-freestyle medley and in 4x50m-medley) and ranks second in 4x50m-medley. At the age of 14 years, he becomes the youngest American athlete of history to start a professional carrier. His mother is his manager and masseuse, his father is his trainer and his sister is his training companion.

20180630PERNILLE BLUME

PERNILLE BLUME 
Pernille Blume was born in Copenhagen on 14th May 1994. She starts swimming at the age of four years. She is a surprise at the Rio Olympic Games: one gold in 50m-freestyle and one bronze in 4x100m-medley. She shines at the World Championships in Doha 2014 in short course setting the World record in 4x50m-medley. Always in Doha, she wins the gold medal in 4x100m-medley and one bronze in 4x50m-freestyle. She wins also at the European Championships in Berlin in 4x100m-medley, while at the World Championships in Budapest she wins the bronze medal in 100m-freestyle. Last year at Sette Colli breaks, for the first time in her carrier, the time of 24 seconds (23"92) setting the event record in 50m-freestyle. At the European Championships in Glasgow she ranks second in 50m-freestyle, improving her personal time in semifinal (23"75) and in 4x100m-medley, and she ranks third in 4x100m-freestyle. Very active on social media, she often poses as model. 

20190402 FEDERICO BURDISSO

FEDERICO BURDISSO
Federico Burdisso was born in Pavia on 20th September 2001. He is a member of Tiro a Volo Nuoto in Rome. Last year at Sette Colli he ranks third in 100m-butterfly, behind Le Clos and Guy. He debuts at international level at the European Championships in Glasgow 2018 winning the bronze medal in 200m-butterfly, after his repêchage in final. One month after, at the Youth Olympic Games, he wins three bronze medals: in 100m and 200m-butterfly and 4x100m-freestyle. He holds the Italian record (1'54"64) in 200m-butterfly, set on 2nd April 2019 at the Absolute Championships in Riccione, obtaining the qualification for the World Championships in Gwangju. He gives up the juniores European Championships in programme on 3rd to 7th July to improve his performance before this important event. He trains in Great Britain where he studies maths, economics and physics, and in Italy. After obtaining the high school diploma, he moves to USA to study engineering at Chicago University. 

20160423 AMas Martina Carraro DMC5037

MARTINA CARRARO 
Martina Carraro is an Italian specialista in speed breaststroke. She was born in Genova on 21st June 1993. She trains in Bologna with the federal technician Fabrizio Bastelli. She debuts in the international swimming in 2009 at the junior European Championships in Praga. She debuts among the "stars" at the World Championships in Rome, and she wins the silver medal in 50m-breaststroke on december at the Gymnasiadi in Doha. In 2010, Martina participates in Youth Olympic Games in Singapore, ranking second in 50m-breaststroke. She comes back to the international medals in 2015, winning the bronze in 50m-breaststroke at the Universiadi in Gwangju, with 30"89 setting the Italuan record. At the Spring Absolute Championships in 2016, she wins in 100m-breaststroke with 1'06"41 and qualifies for the Games in Rio. 2018 is her gold year: at the Mediteranean Games in Terragona she wins the silver in 50m-breaststroke with 31"33, and in the same distance she wins the bronze in Hangzhou in China at the World Championships in short course. Her first individual international medal is accompanied by the National record of 29"59. She is the first Italian woman to break the time of 30". Martina is linked to Fabio Scozzoli, breaststroke specialist of the Italian National team. 

20160420 AMas Piero Codia DMC0743

PIERO CODIA 
He was born in Trieste on 22nd October 1989. He starts swimming at the age of five years following his older sister. Trained by Alessandro D'Alessandro, he is a butterfly specialist. He holds the Italian record in 50m-butterfly (23"21), set at the World Championships in Barcelona 2013. He wins his first International medal at the European Championships in Debrecen 2012, gold in 4x100m-medley relay. In the same year, at the European Championships in Herning (Denmark) in short course, he ranks second in 4x50m-medley. At the Mediterranean Games 2018 in Terragona, he shines in 100m-butterfly and wins one bronze in 50m-butterfly. Always in 2018, he is a star at the European Championships in Glasgow, he wins a great gold in 100m-butterfly in eight line, setting the Italian record (50"64). The pool of Foro Italico in Rome is his favourite one. He loves passing time with his friends. He loves spaghetti with prawns. He is a fan of motorcycling and Valentino Rossi. His reference point in Swimming is the phenomenon Michael Phelps.

Data articolo: Tue, 18 Jun 2019 09:34:43 +0200
News
Sette Colli. Conferenza stampa giovedì 20 giugno alle 12:30

Il presidente della Federnuoto Paolo Barelli, insieme al Sindaco di Roma Virginia Raggi, presenterà la 56esima edizione del trofeo Sette Colli / Internazionali di Nuoto con una conferenza stampa che si terrà al Circolo del Tennis del Foro Italico, in via dei Gladiatori 31, a Roma, giovedì 20 giugno alle ore 12:30.
Alla conferenza stampa prenderanno parte, tra gli altri, il direttore tecnico Cesare Butini e l'intera squadra nazionale di nuoto.
In occasione della conferenza stampa sarà possibile ritirare l'accredito per la manifestazione.
Chi ancora non ha completato la procedura di accredito (deadline 18 giugno ore 20:00) può collegarsi al seguente link 
https://www.federnuoto.it/nuoto-extra/2018-2019-3/4144-media-accreditation-form-internazionali-di-nuoto-56%C2%B0-trofeo-settecolli-roma,-21-23-giugno-2019/file.html

Seguiranno aggiornamenti.

Data articolo: Wed, 12 Jun 2019 15:07:13 +0200
News
Under 20 A. Scudetto al Circolo Nautico Posillipo

Il Circolo Nautico Posillipo supera la Roma Nuoto e conquista il titolo under 20 maschile, succedendo alla Canottieri Napoli. I partenopei si impongono 12-9 (4-1, 2-2, 1-2, 2-4, 3-0) dopo i tiri di rigore (9-9 i tempi regolamentari) sulla Roma Nuoto nell'atto conclusivo della Final Four del campionato under 20 A, trasmesso in diretta su Waterpolo Channel, che si è svolto nella piscina comunale di Viterbo, gremita in ogni ordine di posto. Dai cinque metri decisive le parate di Sudomlyak su Vocina e Spione e il palo colpito da Ciotti; mentre sono infallibili i rossoverdi. Nella finale per il terzo posto la Bogliasco Bene, trascinata dalla tripletta di Mario Guidi, supera 9-8 l'Acquachiara ATI 2000.
Nell'under 20 B si conferma campione la Campolongo Hospital RN Salerno che batte la Zero9 per 14-9 con cinque gol di Fortunato. Terzo posto per la Brescia Waterpolo che sconfigge lo Sporting Lodi per 10-5 con una buona prestazione d'insieme.
Sono intervenuti alla premiazione il sindaco di Viterbo Giovanni Arena, l'assessore allo Sport del comune di Viterbo Marco De Carolis, il segretario generale della FIN Antonello Panza, il presidente della FIN Lazio Gianpiero Mauretti, il dirigente federale Gianfranco De Ferrari, il presidente del GUG Roberto Petronilli, il direttore sportivo della Finplus Dino Baudone, i tecnici federali Carlo Silipo, Ferdiando Pesci, Mino Di Cecca e Massimo Tafuro. 

Final Four Under 20 A

Finale 1° posto
Circolo Nautico Posillipo-Roma Nuoto 12-9 dtr consulta il verbale
CN Posillipo: Sudomlyak, Iodice, M. Di Martire 1, Orlandino, Silvestri 1, Napolitano, P. Parrella, G. Gregorio, G. Di Martire 4, Ricci 2, Bernardis, J. Parrella 1, Picca. All. Brancaccio.
Roma Nuoto: De Michelis, Ciotti 1, De Santis, F. Faraglia 3, P. Faraglia 1, Voncina 2, De Robertis 1, Di Paola, Lavini, Giliberti, Spione 1, Taraddei, Maiolatesi. All. Gatto.
Arbitri: Brasiliano e Centineo.
Note: parziali 4-1, 2-2, 1-2, 2-4; 3-0. Tempi regolamentari 9-9.
RomaNuoto17 07 2019800x450

Finale 3° posto
Acquachiara ATI 2000-Bogliasco Bene 8-9 consulta il verbale
Acquachiara ATI 2000: Rossa, Ciardi 1, Giello, Baldi 3, Angelone, Dan. De Gregorio 2, I. Occhiello, Ronga 1, D. De Gregorio 1, Di Maro, Santamaria, Lanfranco, Cicatiello. All. M. Occhiello.
Bogliasco Bene: Di Donna, Tamburini, Pedrini 1, G. Congiu 1, G. B. Congiu 2, Bini, M. Guidi 3, Ferrero 2, Cosso, Gardella, G. Guidi, Greco, Canepa. All. Guidaldi.
Arbitri: Collantoni e Zedda.
Note: parziali 0-0, 6-2, 1-4, 1-3.
BogliascoBene494949800x450

Premi speciali a Gianpiero Di Martire (CN Posillipo) e Francesco Faraglia (Roma Nuoto) migliori marcatori con 7 reti, a Mykhaylo Sudomlyak (CN Posillipo) miglior portiere e a Gianpiero Di Martire (CN Posillipo) miglior giocatore.
Faraglia Di Martire4994800x450
Gianpiero Di Martire (CN Posillipo) e Francesco Faraglia (Roma Nuoto) migliori marcatori

sudoport9494800x450
Mykhaylo Sudomlyak (CN Posillipo) miglior portiere


Final Four Under 20 B
 
Finale 1° posto
Campolongo Hospital RN Salerno-Zero9 14-9 consulta il verbale
Campolongo Hospital RN Salerno: Taurisano, Malandrino 1, Polichetti 1, Orio 1, Longo, Telese, Fortunato 5, Ragosta 1, Carrella 2, Monetti 2, Russo, D'Aquino 1, Milione. All. Scotti Galletta.
Zero9: Giannotti, Viglialoro, Romanini 2, De Stasio, Lucci, Graziosi, Capezzone 5, Micucci 1, Cano, De Matteis, Salvi 1, Filiberti, Cianfarani. All. Fonti.
Arbitri: D'Antoni e Romolini.
Note: parziali 2-1, 4-0, 4-6, 4-2.

Finale 3° posto
Sporting Lodi-Brescia Waterpolo 5-10 consulta il verbale
Sporting Lodi: Pellegri, Pezzetti 2, Franchi, Carpanzano 1, Bazzigaluppi, Borsatti, Rossi 1, Migliavacca, Vigotti, Novasconi 1, Roveda, Bianco, Baggi Necchi. All. Vanelli.
Brescia Waterpolo: Massenza Milani, Margotti 1, P. Zanetti 2, Tononi 2, A. Zanetti, Zavaglio, Caspani 1, Laurini 3, Novellini, Bambagi 1, Santini, Sordillo, Gianazza. All. Sussarello.
Arbitri: Fusco e Piano.
Note: parziali 0-0, 1-4, 3-3, 1-3.

Data articolo: Mon, 17 Jun 2019 16:38:02 +0200
News
Sette Colli. Convocati e punto del dt Butini

Il countdown è terminato. Le iscrizioni sono chiuse. Dal 21 al 23 giugno andranno in scena gli Internazionali di Nuoto - il 56° trofeo Sette Colli, tappa dell'innovativo circuito LEN Swimming Cup, come di consueto, trasmesso da Rai Sport + HD. Finali sotto le stelle, dalle 18:45 alle 21:00, anticipate dal pre-show che sarà possibile seguire anche in streaming sul sito della Federazione Italiana Nuoto. Batterie venerdì e sabato dalle 10:00, domenica dalle 9:30.
Il Trofeo Sette Colli compie cinquantasei anni e ormai è diventato un test-event internazionale cui nessuno vuole rinunciare. Il tasso tecnico e la visibilità mediatica lo rendono unico e prezioso alla viglia degli appuntamenti principali della stagione. In questo caso si affaccia sulle Universiadi di Napoli e sui campionati del mondo che si svolgeranno a Gwangju, in Corea del Sud, dal 21 al 28 luglio.
Quest'anno le iscrizioni hanno superato i 500 atleti italiani e stranieri in rappresentanza di 39 Paesi.
Insieme agli azzurri, capitanati dagli olimpionici Gregorio Paltrinieri e Federica Pellegrini, sono attese molteplici star del movimento come gli ori olimpici Katinka Hosszu e Florent Manaudou, al rientro alle gare dopo circa tre anni, Ranomi Kromowidjojo ed Adam Peaty, Chad Le Clos e Femke Heemskerk e Pernille Blume.
Confermata anche la presenza dei campioni paralimpici, ai quali è riservata la gara regina della velocità, i 100 stile libero.

Il punto del direttore tecnico Cesare Butini. "Ormai siamo alla vigilia degli Internazionali di Nuoto - Trofeo Sette Colli che rappresenta, come consuetudine, l'ultima possibilità di completamento della squadra che parteciperà ai campionati mondiali. La manifestazione, continua a crescere dal punto di vista tecnico ed organizzativo, ci darà il termometro della potenzialità della nostra nazionale. Le selezioni dell'aprile scorso hanno confermato il trend positivo di prestazioni con 21 qualificati e la qualificazione di 5 delle 7 staffette olimpiche. In accordo con la direzione tecnica, abbiamo definito le posizioni critiche di alcuni atleti; in primis è stata confermata la presenza della giovane Benedetta Pilato ritenendo che, nonostante i numerosi impegni internazionali della sua categoria, la partecipazione a un mondiale sia una occasione formativa per la sua crescita tecnica. Sono stati inoltre qualificati a livello individuale i due campioni europei Alessandro Miressi (100 stile libero) e Piero Codia (100 farfalla) che avevano ottenuto già la qualifica come staffettisti. Ilaria Cusinato (medagliata europea di Glasgow) parteciperà alle gare di misti; Silvia Scalia, in virtù dei due record italiani e della prestazione dei 100 dorso, gareggerà nei 50 dorso; Nicolò Martinenghi sarà iscritto anche nella gara dei 100 rana; infine Domenico Acerenza sarà iscritto ai 1500 ai quali non prenderà parte Gabriele Detti. Agli Internazionali di Nuoto dovremmo comunque definire la composizione di staffette qualificate tra le quali sono confermate esclusivamente la 4x100 e 4x200 stile libero maschili e le 4x100 miste maschili e femminili. Dobbiamo infatti valutare con attenzione la situazione della staffetta 4x200 stile libero femminile che ha ottenuto il limite anche grazie alla prestazione di Simona Quadarella, che potrebbe non essere disponibile perché impegnata il giorno dopo nelle batterie degli 800 stile libero, così come sarebbe sub judice l'eventuale inserimento di Margherita Panziera perché impegnata l'indomani nelle batterie dei 200 dorso; inoltre, nella stessa giornata della staffetta, Federica Pellegrini dovrà affrontare le batterie e semifinali dei 100 stile libero. Anche le staffette stile libero maschili sono in cerca di definizione; le grandi potenzialità della staffetta veloce, con già tre atleti qualificati, impongono di scegliere con accuratezza il lotto dei convocati. La 4x200 acquista una maggiore valenza a seguito della scelta di Detti di non disputare i 1500, aprendo così lo scenario di una sua possibile presenza in finale. Ovviamente la nostra volontà è di qualificare il maggior numero di staffette alle Olimpiadi di Tokyo già dai mondiali (passano le prime 12); in questa ottica è mia intenzione garantire la qualità delle staffette miste, laddove possibile con una seconda opportunità per ogni stile. Avremo anche un’attenzione particolare per le staffette mixed in relazione alla densità del programma di gara. Per le staffette femminili dello stile libero attendiamo una prova di qualità dalle nostre sprinter, mentre dalla 4x200 mi aspetto uno scatto d'orgoglio da parte del gruppo affinché si eviti l'impiego nei due turni di atlete fortemente impegnate in altre gare del programma individuale".

consulta il sito ufficiale

Internazionali di Nuoto / 56° trofeo Sette Colli

Atleti: Domenico Acerenza (Fiamme Oro / CC Napoli), Federico Burdisso (Tiro a Volo Nuoto), Thomas Ceccon (Fiamme Oro / Leosport), Piero Codia (Esercito / CC Aniene), Santo Yukio Condorelli (Aurelia Nuoto), Marco De Tullio (Fiamme Oro / Swim Project), Gabriele Detti (Esercito / Rane Rosse), Luca Dotto (Carabinieri / Larus Nuoto), Manuel Frigo (Team Veneto), Lorenzo Glessi (Esercito / Gorizia Nuoto), Nicolò Martinenghi (Fiamme Oro / CN Brebbia), Filippo Megli (Carabinieri / Fiorentina NC), Alessandro Miressi (Fiamme Oro / CN Torino), Gregorio Paltrinieri (Fiamme Oro / Coopernuoto), Luca Pizzini (Carabinieri / IC Bentegodi), Matteo Restivo (Carabinieri / Florentia NC), Simone Sabbioni (Esercito / Swim Pro SS9), Fabio Scozzoli (Esercito / Imolanuoto), Ivano Vendrame (Esercito / Larus Nuoto), Mattia Zuin (Fiamme Oro / Nottoli 94); Ilaria Bianchi (Fiamme Azzurre / Azzurra 91), Martina Carraro (Fiamme Azzurre / Azzurra 91), Arianna Castiglioni (Fiamme Gialle / Team Insubrika), Ilaria Cusinato (Fiamme Oro / Team Veneto), Elena Di Liddo (Carabinieri / CC Aniene), Margherita Panziera (Fiamme Oro / CC Aniene), Federica Pellegrini (CC Aniene), Benedetta Pilato (Fimco), Simona Quadarella (Fiamme Rosse / CC Aniene), Silvia Scalia (Fiamme Gialle / CC Aniene), Alisia Tettamanzi (Marina Militare / Nuotatori Milanesi), Carlotta Zofkova (Carabinieri / Imolanuoto).  

Staff tecnico: direttore tecnico Cesare Butini, tecnici federali Fabrizio Bastelli, Stefano Franceschi, Matteo Giunta, Gianni Leoni, Stefano Morini e Claudio Rossetto, medico federale Lorenzo Marugo, fisioterapisti Stefano Amirante, Alessandro Del Piero, Marco Morelli e Maurizio Solaroli. 

La conferenza stampa

Il presidente della Federnuoto Paolo Barelli, insieme al Sindaco di Roma Virginia Raggi e al direttore tecnico della nazionale Cesare Butini, presenterà la 56esima edizione del trofeo Sette Colli / Internazionali di Nuoto con una conferenza stampa che si terrà al Circolo del Tennis del Foro Italico, in via dei Gladiatori 31, a Roma, giovedì 20 giugno alle ore 12:30. Presente l'intera squadra nazionale di nuoto. 
In occasione della conferenza stampa sarà possibile ritirare l'accredito per la manifestazione. 
Chi ancora non ha completato la procedura di accredito (deadline 18 giugno ore 20:00) può collegarsi al seguente link 
https://www.federnuoto.it/nuoto-extra/2018-2019-3/4144-media-accreditation-form-internazionali-di-nuoto-56%C2%B0-trofeo-settecolli-roma,-21-23-giugno-2019/file.html

Data articolo: Mon, 17 Jun 2019 13:45:42 +0200
News
Barelli alla conferenza della Traversata dello Stretto

Il presidente Paolo Barelli parteciperà alla conferenza stampa di presentazione della 55esima edizione della Traversata dello Stretto martedì 18 giugno alle ore 13:30 presso la sala "Caduti di Nassirya" di Palazzo Madama - Senato della Repubblica. La gara internazionale di fondo, sulla distanza della 5 chilometri, si svolgerà il 4 agosto con partenza da Capo Peloro - Torre Faro (Messina) e arrivo sul lungomare di Villa San Giovanni (Reggio Calabria).

traversata 12 6 19

Data articolo: Wed, 12 Jun 2019 12:43:56 +0200
News
World Series. Tre argenti alla Superfinal di Budapest

Si conclude con tre splendidi argenti il circuito delle World Series con la Superfinal disputata alla Duna Arena di Budapest. Oro ad Alessandropoli, poi gli argenti di Tokyo, Pechino e Barcellona nell'ultima tappa della World Series. Nel free del mixed Manila Flamini e Giorgio Minisini  - campioni del mondo a Budapest nell'esercizio tecnico (sulle note di "A scream from Lampedusa"), primo oro iridato per la Nazionale di nuoto sincronizzato e vice campioni europei a Glasgow 2018 in entrambe le routine - si confermano d'argento e chiudono con 90.8000 punti; davanti agli azzurri - allenati dal tecnico federale Rossella Pibiri e tesserati per Fiamme Oro e Aurelia Nuoto - ancora i russi Aleksandr Maltsev e Mayya Gurbanberdieva con 93.0667 punti, terzi i giapponesi Atsushi Abe e Yumi Adachi con 88.9667. A Budapest anche il Duo con Costanza Ferro e Linda Cerruti. Dopo il bronzo conquistato nella tappa di Tokyo, ancora conferme nella routine tecnica da parte delle atlete tesserate per Marina Militare e RN Savona, che conquistano un eccellente argento con 89.0333, precedute dalle ucraine Marta Fiedin e  Anastasiya Savchuk, prime con 92.0205 punti; la coppia allenata dalla cittì Patrizia Giallombardo si migliora anche nel libero, dove è sempre seconda dietro alle ucraine Anastasiya Savchuk e Marta Fiedina (93.9000) e chiude con un ottimo 90.8333. 

Vai al comunicato ufficiale

Data articolo: Mon, 17 Jun 2019 14:13:18 +0200
News
Grand Prix. A Bolzano è super l'Italtuffi

Ultima giornata del del 25esimo Grand Prix Fina in svolgimento fino a domenica 16 giugno al Lido di Bolzano. La mattina si apre con un oro che in ottica Mondiali di Gwangju e soprattutto Europei di Kiev può far sognare. Lo vincono Noemi Batki e Chiara Pellacani - quarte agli Europei di Edimburgo 2018 - dalla piattaforma sincro. Le azzurre - entrambe allenate dal tecnico federale Domenico Rinaldi - conducono una gara con pochissime sbavature (88.80 dopo gli obbligatori), impreziosita dai 65.70 punti del triplo salto mortale e mezzo avanti carpiato e dai 65.28 del rovesciato carpiato e chiudono con 284.10 punti, dieci in più rispetto alle romene Nicoleta Muscanu e Crina Tofan seconde con 274.96, mentre terze sono le russe Daria Selvanovskaia e Tatina Stepanova con 226.98, con la giovane coppia azzurra formata da Maia Biginelli (Fiamme Oro) ed  Elettra Neroni (Carlo Dibiasi) ai piedi del podio con 221.88 punti. "Una vittoria che trasmette fiducia, anche perchè da poco abbiamo ripreso ad allenarci insieme - sottolinea Batki, tesserata per Esercito e Triestina Nuoto e otto medaglie continentali - Adesso intensificheremo la preparazione in vista dei grandi appuntamenti stagionali". Sorridente e soddisfatta anche Pellacani: "Benissimo così, queste sono vittoria che trasmettono morale - sottolinea la 16enne romana, tesserata per MR Sport F.lli Marconi, oro agli eurojrs a Bergen 2017 e campionessa europea in Scozia dal sincro 3 metri con Elena Bertocchi - Oggi siamo state brave, non perfette perchè si può sempre fare di più".
 GP23810
Batki che non scende giù dal podio, infatti, successivamente è d'argento dalla piattaforma sincro mixed con Micol Verzotto (Fiamme Oro/Bolzano Nuoto). I capitani della nazionale italiana - bronzo agli Europei di Kiev 2017, quarti in Scozia - chiudono con 274.68 punti, dopo essere stati primi dopo gli obbligatori (93.60); i migliori sono stati i romeni Antonia Pavel e Catalin Cozma con 285.00; splendido terzo posto, che però non gli permetterà di salire sul podio perchè per regolarmento può farlo una sola coppia per nazione, dei giovanissimi Riccardo Giovannini e Maia Biginelli - tesserati per Fiamme Oro e preparati da Fabrizio De Angelis - che concludono con 254.28 punti, per un futuro che è tutto dalla loro parte.
 GP23648
Sorrisi dall'Italtuffi senza sosta nella mattinata altoatesina, d'argento con Lorenzo Marsaglia e Giovanni Tocci (Esercito/Cosenza Nuoto) dal sincro 3 metri con 351.33 punti, ventisei in meno rispetto ai colombiani Sebastian Morales e Daniel Restrepo primi con 377.25, con i cinesi Xiaohu Tai e Chao Zhang terzi con 340.59. Lineare e concreta la gara degli azzurri (passano gli obbligatori a quota 93.00), con un doppio salto mortale e mezzo avanti con due avvitamenti ben riuscito (67.32) e un eccellente triplo salto mortale e mezzo avanti carpiato (66.96). "Rispetto alla prova individuale di sabato, ho fatto dei passi in avanti - sottolinea Tocci, seguito da  Lyubov Barsukova e argento agli Europei in Scozia e a Londra 2016 e bronzo iridato a Budapest 2017 dal metro - Stiamo affinando l'intesa con Lorenzo allenamento dopo allenamento e gara dopo gara. Peccato perchè i sudamericani si poteva acciuffare". Gli fa eco Marsaglia, già di bronzo dai 3 metri: "Abbiamo sbagliato poco e potevamo anche fare qualcosa in più - sottolinea l'allievo di Benedetta Molaioli, tesserato per Marina Militare - Personalmente sono in fiducia fisica e psicologica; aspetto di vedere quanto valgo ai Mondiali e agli Europei". 
 GP23895

Le finali del pomeriggio. Chiara Pellacani dimostra tutta la sua classe e conquista un argento pesante dal trampolino 3 metri, in una gara condizionata dalle folate di vento.  La 16enne di Roma - tesserata per MR Sport F.lli Marconi, allenata dal tecnico federale e responsabile delle squadre nazionali giovanili Domenico Rinaldi, oro agli eurojrs a Bergen 2017 - termina con 289.90 punti, dopo una prova lineare nella quale spicca un buon doppio salto mortale e mezzo ritornato carpiato (58.50). "Sono un po' stanca per tutte le gare ravvicinate di questi giorni - sottolinea Pellacani - Devo migliorare molto, ognitanto mollo le gambe e questo non va bene, mi penalizza abbastanza. Il punteggio poteva essere anche più alto". Davanti e dietro all'azzurra due cinesi: oro ad Ying Wei con 294.15 punti e bronzo a Ma Tong con 280.75.
 GP15491
Faccia da bravo ragazzo, timido quanto basta con il coraggio e la consapevolezza da predestinato. Riccardo Giovannini, al debutto internazionale con la nazionale assoluta, è bronzo a sorpresa dalla piattaforma, alle spalle dei cinesi Song Yuan e Ling Yang rispettivamente primo con 387.30 e secondo con 384.20 punti. Solida la prova del quindicenne romano - seguito da Fabrizio De Angelis -  che conclude con 367.40 punti ma strappa applausi con  il triplo salto mortale e mezzo indietro raggruppato che vale 79.20 punti. "Sono stato bravo a non farmi condizionare dal meteo, soprattutto dalle improvvise raffiche di vento - sottolinea il tuffatore di Roma - Certo non mi aspettavo di salire sul podio, soprattutto in Italia e contro questi grandi campioni. Sono giovane, ho tanto da imparare e devo fare esperienza, gara dopo gara. Posso solo che migliorare". 
 GP24640

Risultati finali ^ giornata - domenica 16 giugno


Sincro piattaforma fem - finale
1. Noemi Batki-Chiara Pellacani (ITA) 284.10
2. Nicoleta Muscanu-Crina Tofan (ROU) 274.92
3. Daria Selvanivskaia-Tatiana Stepanova (RUS) 226.98
4. Maia Biginelli-Elettra Neroni (ITA) 221.88

Sincro trampolino mas - finale
1. Sebastian Morales-Daniel Restrepo (COL) 377.25
2. Lorenzo Marsaglia-Giovanni Tocci (ITA) 351.33
3.  Xiaohu Tai-Chao Zhang (CHN) 340.59
5. Andrea Chiarabini-Tommaso Rinaldi (ITA) 326.94

Sincro misto piattaforma - finale
1. Antonia Pavel-Catalin Cozma (ROU) 285.00
2. Noemi Batki-Maicol Verzotto (ITA) 276.48
3. Maia Biginelli-Riccardo Giovannini (ITA) 254.28
4. Igor Vnukov- Daria Selvanivskaia (RUS) 242.34

Trampolino 3 metri fem - finale 
1. Ying Wei (CHN) 294.15
2. Chiara Pellacani (ITA) 289.90
3. Ma Tong (CHN) 280.75

Piattaforma mas - finale
1. Song Yuan (CHN) 387.30
2. Ling Yang (CHN) 384.20
3. Riccardo Giovannini (ITA) 367.40

Sincro misto trampolino - finale
1. Kooi Alisa-Scapes Brose (AUS) 257.76
2. Elena Chernyk-Egor Lapin (RUS) 250.80
3. Chiaki Otsuka-Jukiko Wakabayashi (JPN) 238.32

Vai ai risultati ufficiali

Gli azzurri a Bolzano. Il direttore tecnico Oscar Bertone ha convocato sedici atleti. I selezionati sono Gabriele Auber (Marina Militare/Trieste Tuffi Edera), Noemi Batki (Esercito/Triestina Nuoto), Maia Biginelli (Fiamme Oro), Tania Cagnotto (Fiamme Gialle/Bolzano Nuoto), Andrea Chiarabini (Fiamme Oro/CC Aniene),, Francesca Dallapè (Esercito/Buonconsiglio Nuoto), Riccardo Giovannini (Fiamme Oro), Sarah Di Maria Jodoin (Marina Militare/MR Sport F.lli Marconi), Lorenzo Marsaglia (Marina Militare/CC Aniene), Eletta Neroni (Carlo Dibiasi), Chiara Pellacani (MR Sport F.lli Marconi), Tommaso Rinaldi (Marina Militare/MR Sport F.lli Marconi), Giovanni Tocci (Esercito/Cosenza Nuoto), Maicol Verzotto (Fiamme Oro Roma/Bolzano Nuoto) e Julian Verzotto (Bolzano Nuoto). Completano lo staff il coordinatore tecnico Giorgio Cagnotto, il tecnico federale responsabile delle squadre giovanili Domenico Rinaldi, i tecnici federali Dario Vittorio Scola e Giuliana Aor, i tecnici Cristopher Sacchin. Benedetta Molaioli e Fabrizio De Angelis, il fisioterapista Ernesto Vincenti e i preparatori atletici Fabrizio Mezzetti e Silvia Scatola.
 
Foto Giorgio Perottino/deepbluemedia.eu
Data articolo: Sun, 16 Jun 2019 10:08:28 +0200
News
Grand Prix. Batki conferma d'argento, Marsaglia bronzo

L'argento tutto classe, esperienza e grinta di Noemi Batki dalla piattaforma. Il bronzo da leone di Lorenzo Marsaglia dai 3 metri.  C'è questo nel film delle finali della seconda giornata al Lido di Bolzano della tappa italiana del 25esimo Grand Prix Fina di tuffi. 

In una gara condizionata dal vento, Noemi Batki si conferma solida e indomabile ed è ottima seconda dalla piattaforma, alle spalle della cinese Minje Zhang oro con 324.40 punti, con la svedese Ellen Ek terza con 275.25. La 31enne nata a Budapest ma giuliana d'adozione e vice campionessa europea - preparata dal tecnico federale Domenico Rinaldi, tesserata per Esercito e Triestina Nuoto - parte non bene con il doppio salto mortale e mezzo indietro con un avvitamento e mezzo (44.80), ma in seguito strappa applausi, dimostrando classe e carattere, con il triplo salto mortale e mezzo ritornato raggruppato (68.80) e con il doppio salto mortale e mezzo rovesciato raggruppato (63.00), totalizzando 287.90 punti. "Sono contenta, diciamo che l'esperienza mi ha dato una mano  nel momento in cui ci sono state più folate di vento - sottolinea Noemi, otto medaglie continentali nel palmares e da poco laureatasi in Scienze della comunicazione a Trieste - Salire sul podio in Italia è sempre una grande emozione: questa è ovviamente una tappa verso i Mondiali ed Europei, appuntamenti clou della stagione". Conclude quarta l'italocanadese Sarah Jodoin Di Maria che si ferma a 269.80 punti.
  GP22996

Tra un esame e un tuffo. Lunedì dovrà sostenere un esame all'Università, da bravo studente in fisioterapia qual è, ma la testa oggi era tutta al trampolino. Lorenzo Marsaglia prosegue nel suo percorso verso la consacrazione, conquistando un magnifico bronzo dai 3 metri. Il 22enne romano - allenato da Benedetta Molaioli, sesto agli Europei di Edimburgo 2018 - dopo un ingresso scarso in acqua con il triplo salto mortale e mezzo indietro raggruppato (37.80), tira fuori dal cilindro un triplo salto mortale e mezzo ritornato raggruppato (74.80) e un quadruplo salto mortale e mezzo avanti raggruppato (76.00) sontuosi, concludendo con 385.25 punti; con lui sul podio il colombiano Sebastian Morales oro con 447.25 punti e il canadese Peter Mai argento con 386.90. Sesto è Giovanni Tocci (Esercito/Cosenza Nuoto), che paga un grave errore con il triplo salto mortale e mezzo rovesciato raggruppato (28.00) con 318.20 punti. 
"E' veramente una bella soddisfazione, perchè mi sono ripreso dopo la sbavatura nel secondo salto - sottolinea Marsaglia - Ho avuto una bella reazione, potevo anche riacciuffare il nordamericano ma va bene così. Una medaglia internazionale ha sempre un valore speciale, ancor più grande perchè in casa. Speriamo ne arrivino altre nella mia carriera".
 GP23095

Azzurri in finale. Il programma pomeridiano si è aperto con le semifinali A e B (avanzano i migliori tre di ciascuna) del trampolino 3 metri femminile. Chiara Pellacani, inserita nella B, accede in finale con il secondo punteggio. La 16enne di Roma - tesserata per MR Sport F.lli Marconi, allenata dal tecnico federale e responsabile delle squadre nazionali giovanili Domenico Rinaldi, oro agli eurojrs a Bergen 2017 - migliora il risultato delle eliminatorie (249.20), piazzando un otto doppio salto mortale e mezzo ritornato carpiato (58.50) e chiude con 289.80 punti.
 GP15486
Finale dalla piattaforma per uno strepitoso Riccardo Giovannini (Fiamme Oro) terzo nella semifinale A con 372.40 punti, venticinque in più rispetto al mattino. Di alto livello la gara del quindicenne romano - seguito da Fabrizio De Angelis - illuminata dai 67.65 punti della verticale con triplo salto mortale indietro raggruppato e dai 65.60 del doppio salto mortale e mezzo ritornato raggruppato.  Eliminato, invece, Maicol Verzotto  (Fiamme Oro/Bolzano Nuoto)  quarto con 379.85 punti nella semifinale B, che paga un errore nel triplo salto mortale e mezzo indietro raggruppato (47.85).
 GP22669 

Risultati semifinali e finali 2^ giornata - sabato 15 giugno

Trampolino 3 metri fem - semifinale A
1. Ma Tong (CHN) 300.30
2. Tatiana Stepanova (RUS) 247.95
3. Alysha Koloi (AUS) 244.95

Trampolino 3 metri fem - semifinale B
1. Ying Wei (CHN) 303.45
2. Chiara Pellacani (ITA) 289.80 qual in finale
3. Viviana Uribe (COL) 243.20

Piattaforma mas - semifinale A
1. Igor Vnukov (RUS) 390.45
2. Aleksandr Belevtsev (RUS) 385.80
3. Riccardo Giovannini (ITA) 372.40 qual. in finale

Piattaforma mas - semifinale B
1. Ling Yang (CHN) 437.60
2. Song Yuan (CHN) 405.05
3. Bryden Hattie (CAN) 401.35
4. Maicol Verzotto (ITA) 379.85 eliminato 

Piattaforma fem - finale
1. Minje Zhang (CHN) 324.40
2. Noemi Batki (ITA) 287.90
3. Ellen Ek (SWE) 275.25
4. Sarah Jodoin Di Maria (ITA) 269.80

Trampolino 3 metri mas - finale
1. Sebastian Morales (COL) 447.25
2. Peter Mai (CAN) 386.90
3. Lorenzo Marsaglia (ITA) 385.25

Il programma della 3^ giornata - domenica 16 giugno
Ore 11.00 - diretta Rai Sport + HD
finale sincro piattaforma fem
finale sincro trampolino mas
finale sincro misto piattaforma
Ore 17.00 - diretta Rai Sport + HD dalle 17.00 alle 18.20 e su www.raisport.rai.it
finale trampolino 3 metri fem
con Chiara Pellacani
finale piattaforma mas
con Riccardo Giovannini
finale sincro misto trampolino

Vai ai risultati ufficiali

Gli azzurri a Bolzano. Il direttore tecnico Oscar Bertone ha convocato sedici atleti. I selezionati sono Gabriele Auber (Marina Militare/Trieste Tuffi Edera), Noemi Batki (Esercito/Triestina Nuoto), Maia Biginelli (Fiamme Oro), Tania Cagnotto (Fiamme Gialle/Bolzano Nuoto), Andrea Chiarabini (Fiamme Oro/CC Aniene),, Francesca Dallapè (Esercito/Buonconsiglio Nuoto), Riccardo Giovannini (Fiamme Oro), Sarah Di Maria Jodoin (Marina Militare/MR Sport F.lli Marconi), Lorenzo Marsaglia (Marina Militare/CC Aniene), Eletta Neroni (Carlo Dibiasi), Chiara Pellacani (MR Sport F.lli Marconi), Tommaso Rinaldi (Marina Militare/MR Sport F.lli Marconi), Giovanni Tocci (Esercito/Cosenza Nuoto), Maicol Verzotto (Fiamme Oro Roma/Bolzano Nuoto) e Julian Verzotto (Bolzano Nuoto). Completano lo staff il coordinatore tecnico Giorgio Cagnotto, il tecnico federale responsabile delle squadre giovanili Domenico Rinaldi, i tecnici federali Dario Vittorio Scola e Giuliana Aor, i tecnici Cristopher Sacchin. Benedetta Molaioli e Fabrizio De Angelis, il fisioterapista Ernesto Vincenti e i preparatori atletici Fabrizio Mezzetti e Silvia Scatola.
 
Foto Giorgio Perottino/deepbluemedia.eu
Data articolo: Sat, 15 Jun 2019 11:21:37 +0200
News
World Series in Ungheria. Bridi seconda, Sanzullo settimo

Dalle fredde acque del mare di Setubal, in Portogallo, a quelle calde del Lago di Balaton, in Ungheria, che rievoca dolci ricordi mondiali, poco cambia per l'Italfondo che rimane protagonista anche nella quarta tappa delle World Series. La campionessa europea della 25 km Arianna Bridi Ã¨ seconda nella 10 km femminile, beffata  in volata (come avvenne sette giorni fa a Rachele Bruni) dalla brasiliana, oro iridiato nella 25 km proprio in terra magiara nel 2017 detentrice dell'ex World Cup Ana Marcela Cunha con cui ha allungato sul gruppo all'ingresso nell'imbuto. La 23enne trentina - tesserata per Esercito e RN Trento, allenata dal tecnico federale Fabrizio Antonelli, vincitrice della seconda tappa alle Seychelles e bronzo mondiale nella 10 e nella 25 km - tocca in 1h58'46''2 con l'1h58'45''4 della carioca; terza è la teutonica Antonia Leonie Beck in 1h58'46''8. Chiude settima la vice campionessa olimpica Rachele Bruni - tesserata per Esercito e Aurelia Nuoto e seguita dallo stesso Antonelli - in 1h58'53''1.
Nella gara maschile successo del fuoriclasse ungherese Kristof Rasovszky - oro continentale nella 10 e nella 5 km in Scozia - in 1h50'12''7. Settimo un brillante Mario Sanzullo (Fiamme Oro/CC Napoli) in 1h50'26''3.

IL CIRCUITO. Otto tappe con apertura a Doha il 17 febbraio e chiusura a Chun'An, in Cina, il 29 settembre. Nel 2018 vittoria tra i maschi dell'olandese e campione olimpico e iridato Ferry Weertman che ha preceduto nella classifica generale il britannico Jack Burnell e Simone Ruffini. Circuito femminile vinto dalla brasiliana Ana Marcela Cunha, seguita dall'argento olimpico Rachele Bruni e dall'orange e oro europeo nella 5 e 10 chilometri Sharon Van Rouwendaal. Nel 2017 World Series dominata dagli azzurri con le vittorie di Arianna Bridi e Simone Ruffini.

I PODI DEGLI AZZURRI NELLA COPPA DEL MONDO 2019

4^ tappa Balaton (Ungheria)
10 km femminile
2. Arianna Bridi

3^ tappa Setubal (Portogallo)
10 km femminile
2. Rachele Bruni

2^ tappa Seychelles
10 km femminile
1. Arianna Bridi

1^ tappa Doha (Qatar)
10 km femminile
3. Rachele Bruni

Vai ai risultati ufficiali

I PODI DEGLI AZZURRI NELLA COPPA DEL MONDO 2018

1^ tappa Doha (Qatar)
10 km maschile
3. Simone Ruffini

2^ tappa Seychelles
10 km femminile
1. Arianna Bridi
3. Martina De Memme

10 km maschile
1. Simone Ruffini

3^ tappa Setubal (Portogallo)
10 km maschile
2. Mario Sanzullo

4^ tappa Balaton (Ungheria)
10 km femminile
3. Rachele Bruni 

6^ tappa Lac Megantic (Canada)
10 km femminile
2. Rachele Bruni

10 km maschile
2. Dario Verani

7^ tappa Chun'an (Cina)
10 km maschile
3. Gregorio Paltrinieri

8^ tappa Abu Dhabi (Emirati Arabi Uniti)
10 km femminile 
1. Arianna Bridi 
2. Rache Bruni 

10 km maschile
2. Gregorio Patrinieri

Vai al sito ufficiale della FINA

Vai al sito dei Mondiali di Gwangju 2019

Data articolo: Sat, 15 Jun 2019 12:36:59 +0200
News
Grand Prix. Mamme volanti d'argento, Verzotto's di bronzo

L'argento di Tania Cagnotto e Francesca Dallapè al rientro internazionale. Lo splendido bronzo dei fratelli Verzotto dalla piattaforma sincro. Sorrisi, emozioni e sorprese azzurre nel racconto delle finali della giornata d'apertura al Lido di Bolzano della tappa italiana del 25esimo Grand Prix Fina di tuffi.  

Step by step, tuffo dopo tuffo, crescono le mamme volanti Tania Cagnotto e Francesca Dallapè, che al rientro internazionale, dopo il secondo posto agli Assoluti venti giorni fa, concludono con 261.30 punti per un argento che allarga ancor di più i sorrisi e le speranze verso il sogno olimpico Tokyo 2020; davanti a loro solo le cinesi Xiaohui Huang e Ying Wei con 293.10, mentre sono di bronzo le tedesche Jana Lisa Rother e Friederike Freyer con 247.20 punti. Le azzurre sono addirittura prime dopo le prime due serie - l'ordinario avanti carpiato e il rovesciato carpiato valgono 96.60 punti contro i 94 20 delle asiatiche - ma poi pagano qualche imperfezione nel doppio salto mortale e mezzo avanti con un avvitamento (48.60). "Diciamo che le sensazioni, rispetto ai campionati italiani, sono migliori e la fiducia va crescendo - sottolinea Francesca - E' un ulteriore punto di partenza; adesso sarà importante allenarsi con continuità per tornare a livelli importanti. Vogliamo essere da stimolo per tante mamme che ci osservano e scrivono tutti i giorni". Sorridente, come sempre, Tania. "Non è andata male neanche oggi, anche se siamo ancora lontane dai nostri standard, e non so neanche se riusciermo più ad essere come eravamo prima. Sono entrata in forma solamente un mese fa. Vedremo cosa succederà nelle prossime settimane, nei prossimi mesi". 

AMICHE, MAMME, MOGLI PER IL SOGNO TOKYO 2020. L’ultima gara insieme, prima degli Assoluti estivi dello scorso 24 maggio, fu la finale dei Giochi Olimpici a Rio de Janeiro il 7 agosto 2016, quando conquistarono la medaglia d’argento dietro alle cinesi Shi Tingmao e Wu Minxia (al quinto oro olimpico personale) e davanti alle australiane Maddison Keeney e Anabelle Smith. Quasi tre anni più tardi tornano ufficialmente in gara, dopo aver ripreso ad allenarsi lo scorso dicembre. Nel frattempo Tania e Francesca sono diventate mamme di due bellissime bambine, Maya e Ludovica. Amiche e compagne di Nazionale, insieme hanno stabilito il record di vittorie agli Europei nei tre metri sincro: otto volte consecutive da Torino 2009 a Londra 2016, quando firmarono anche la centesima medaglia d’oro della storia della Federnuoto agli Europei. Elena Bertocchi e Chiara Pellacani hanno raccolto il testimone e proseguito la tradizione vincente con il successo ai campionati europei di Glasgow e Edimburgo l’estate scorsa. 

Tania Cagnotto, 33 anni, il 24 settembre del 2016 all’Isola d’Elba si è sposata con Stefano Parolin. Testimoni di nozze l'amica e compagna di tanti successi Francesca Dallapè e l'altra amica Alison Gallmetzer. Con Stefano Parolin, commercialista e skipper, si erano conosciuti sette anni prima durante le vacanze in barca a vela costeggiando proprio l'Elba. Il 23 gennaio 2018 è nata Maya. A maggio l’annuncio del momentaneo ritiro con l'ultimo successo ai campionati italiani a Torino.

Francesca Dallapè, 32 anni, il 1° giugno 2013 a Villamontagna (Trento) si è sposata con Manuel Penzolato. Testimone di nozze l’amica e compagna di sincro Tania Cagnotto. Viaggio di nozze rinviato per poter partecipare agli Europei a Rostock e ai Mondiali di Barcellona. Il 4 maggio del 2017 è nata Ludovica. Dopo la gravidanza ha proseguito a gareggiare partecipando ai campionati nazionali assoluti primaverili ed estivi dal trampolino da un metro.

 GP21793
 

Fratelli di bronzo. Alla prima uscita internazionale ufficiale Maicol (Fiamme Oro/Bolzano Nuoto) e Julian Verzotto (Bolzano Nuoto) sono ottimi terzi dalla piattaforma sincro con 358.92 punti; gara dominata dai cinesi Ling Yang e Song Yuan che vincono con 401.97, con i russi Igor Vnukov e German Stroev secondi con 376.29.  Spunti decisamente di rilievo dalla gara degli azzurri con uno strepitoso triplo salto mortale e mezzo avanti carpiato (72.00) e un doppio salto mortale e mezzo indietro con un avvitamento e mezzo (71.04) da circoletto rosso. "Possiamo solo che crescere - commenta l'esperto Maicol, quattro medaglie tra Mondiali ed Europei, e allenato da Max Brick - Nel programma del Grand Prix non abbiamo messo tuffi con coefficiente più elevato: siamo andati in sicurezza. Obiettivo è qualificarsi per la World Cup 2019, e successivamente strappare il pass per le Olimpiadi di Tokyo 2020". Gli fa eco l'emozionato Julian: "Saltare con mio fratello vicino è sempre stato il mio sogno - sottolinea il 17enne altoatesino, seguito da Christopher Sacchin - Dopo un anno siamo già ad ottimi livelli: i margini per migliorare ci sono tutti".
 GP21948 

Azzurri in finale. Il programma pomeridiano si è aperto con le semifinali A e B (avanzano i migliori tre di ciascuna) del trampolino 3 metri maschile.  Lorenzo Marsaglia, inserito nella A, e Giovanni Tocci, nella B, accedono alla finale con il terzo punteggio.  Il 22enne romano - allenato da Benedetta Molaioli, tesserato per Marina Militare e CC Aniene e sesto agli Europei di Edimburgo 2018 -  peggiora leggermente il punteggio del mattino (386.85), a causa di una lieve sbavatura nel triplo salto mortale e mezzo indietro raggruppato (59.40) e successivamente nel triplo salto mortale e mezzo rovesciato raggruppato (56.00), e chiude con 382.05 punti. Migliora, invece, rispetto alle eliminatorie (378.80) il 24enne calabrese - tesserato per Esercito e Cosenza Nuoto, seguito da  Lyubov Barsukova e argento agli Europei in Scozia e a Londra 2016 e bronzo iridato a Budapest 2017 dal metro - che tira fuori dal cilinidro un eccellente triplo salto mortale e mezzo avanti carpiato (77.50) e un doppio salto mortale e mezzo ritornato carpiato di livello (67.50) e conclude con 390.60 punti. 
 GP20737
Finale della piattaforma per Noemi Batki seconda con 260.30 punti nella semifinale A e per una strepitosa Sarah Jodoin Di Maria che chiude davanti a tutte con 298.30 punti la B. La 31enne nata a Budapest ma giuliana d'adozione e vice campionessa europea - preparata dal tecnico federale Domenico Rinaldi, tesserata per Esercito e Triestina Nuoto - parte male con il triplo salto mortale e mezzo avanti carpiato e il doppio salto mortale e mezzo indietro con un avvitamento e mezzo, che insieme sommano appena 89.70 punti,  poi si riprende e infila un bel triplo salto mortale e mezzo ritornato raggruppato (64.00).  La 19enne italocanadese - allenata dallo stesso Rinaldi, tesserata per Marina Militare ed MR Sport F.lli Marconi - non accusa minimamente la tensione e conduce una prova esemplare, nella quale spiccano i 61.50 punti del triplo salto mortale e mezzo avanti raggruppato e i 60.80 del verticale con doppio salto mortale indietro con un avvitamento e mezzo.
 GP21388 

Risultati semifinali e finali 1^ giornata - venerdì 14 giugno

Trampolino 3 metri mas - semifinale A
1. Xiaohu Tai (CHN) 446.10
2. Peter Mai (CAN) 391.95
3. Lorenzo Marsaglia (ITA) 382.05 qual. in finale

Trampolino 3 metri mas - semifinale B
1. Sebastian Morales (COL) 408.00
2. Daniel Restrepo (COL) 405.45
3. Giovanni Tocci (ITA) 390.60 qual. in finale

Piattaforma fem - semifinale A
1. Minje Zhang (CHN) 288.60
2. Noemi Batki (ITA) 260.30 qual. in finale
3. Ellen Ek (SWE) 255.85

Piattaforma fem - semifinale B
1. Sarah Jodoin Di Maria (ITA) 298.30 qual. in finale
2. Celina Toth (CAN) 287.45
3. Crina Tofan (ROU) 251.70

Piattaforma sincro mas - Finale
1. Ling Yang-Song Yuan (CHN) 401.97
2. Igor Vnukov-German Stroev (RUS) 376.29
3. Julian Verzotto-Maicol Verzotto (ITA) 358.92

Trampolino 3 metri sincro fem - Finale
1. Xiaohui Huang-Ying Wei (CHN) 293.10
2. Tania Cagnotto-Francesca Dallapè (ITA) 261.30
3. Jana Lisa Rother-Friederike Freyer (GER) 247.20

Il programma della 2^ giornata - sabato 15 giugno
Ore 10.00
preliminari trampolino 3 metri fem
preliminari piattaforma mas
Ore 14.00
semifinali A e B trampolino 3 metri fem
semifinali A e B piattaforma mas
Ore 18.00 - differita Rai Sport + HD da 00.15 e in diretta streaming su www.raisport.rai.it
finale piattaforma fem
con Noemi Batki e Sarah Jodoin Di Maria
finale trampolino 3 metri mas
con Lorenzo Marsaglia e Giovanni Tocci

 

Vai ai risultati ufficiali

Gli azzurri a Bolzano. Il direttore tecnico Oscar Bertone ha convocato sedici atleti. I selezionati sono Gabriele Auber (Marina Militare/Trieste Tuffi Edera), Noemi Batki (Esercito/Triestina Nuoto), Maia Biginelli (Fiamme Oro), Tania Cagnotto (Fiamme Gialle/Bolzano Nuoto), Andrea Chiarabini (Fiamme Oro/CC Aniene),, Francesca Dallapè (Esercito/Buonconsiglio Nuoto), Riccardo Giovannini (Fiamme Oro), Sarah Di Maria Jodoin (Marina Militare/MR Sport F.lli Marconi), Lorenzo Marsaglia (Marina Militare/CC Aniene), Eletta Neroni (Carlo Dibiasi), Chiara Pellacani (MR Sport F.lli Marconi), Tommaso Rinaldi (Marina Militare/MR Sport F.lli Marconi), Giovanni Tocci (Esercito/Cosenza Nuoto), Maicol Verzotto (Fiamme Oro Roma/Bolzano Nuoto) e Julian Verzotto (Bolzano Nuoto). Completano lo staff il coordinatore tecnico Giorgio Cagnotto, il tecnico federale responsabile delle squadre giovanili Domenico Rinaldi, i tecnici federali Dario Vittorio Scola e Giuliana Aor, i tecnici Cristopher Sacchin. Benedetta Molaioli e Fabrizio De Angelis, il fisioterapista Ernesto Vincenti e i preparatori atletici Fabrizio Mezzetti e Silvia Scatola.
Foto Giorgio Perottino/deepbluemedia.eu
Data articolo: Fri, 14 Jun 2019 12:00:36 +0200
News
Europei 2020. Barelli incontra Orban a Budapest

Il presidente della Ligue Europeenne de Natation, nonché della Federnuoto, Paolo Barelli, ha incontrato a Budapest il Primo Ministro di Ungheria Viktor Orban per approfondire molteplici tematiche relative all'organizzazione dei campionati europei di pallanuoto (12-26 gennaio) e di nuoto, tuffi, sincro e fondo (11-24 maggio) che si svolgeranno nella capitale magiara il prossimo anno.
L'incontro è avvenuto nel castello di Buda e i colloqui si sono svolti in un'atmosfera amichevole alla presenza di Balazs Furjes, segretario di Stato per lo sviluppo.
Seppur in periodi diversi, le manifestazioni torneranno a disputarsi nella stessa città dal 1999.
Orban ha ribadito fiducia e soddisfazione nella gestione del presidente Barelli e della LEN, rinnovando disponibilità ed interesse per pianificare ulteriori sinergie di collaborazione e futuribili manifestazioni.
"L'Ungheria è un paese molto fortunato; Viktor Orban è un leader che crede fattivamente nello sport e nella formazione", sottolinea Barelli, che conosce il Primo Ministro da tempo e ha avuto modo di incontrarlo privatamente di recente sia alla Convention mondiale della pallanuoto (30 aprile 2018) sia al Congresso LEN, peraltro alla presenza del presidente del Parlamento europeo Antonio Tajani (3 giugno 2018).
"Come già avvenuto in altre occasioni, l'ho trovato molto informato sullo sport e sulle discipline acquatiche; ho colto quindi l'occasione per congratularmi per la vittoria del Ferencvaros nella Champions League - continua Barelli - Orban ha una visione semplice e chiara della situazione politica internazionale e destina grandi attenzioni e risorse alle attività e alle manifestazioni sportive affinché diventino un eccezionale volano promozionale per i giovani, per la città Budapest e per il paese. Sono sicuro che i campionati europei del 2020, così come tutte le manifestazioni ospitate dall'Ungheria, saranno un successo sportivo, mediatico ed economico".

barelli orban 14 6 19 2

Data articolo: Fri, 14 Jun 2019 15:56:53 +0200
News
Tricolori Master. In 3300 a Riccione. Start il 25 giugno

La "Perla verde dell'Adriatico" è pronta a riabbracciare i campionati nazionali master di nuoto. Dopo l’edizione del 2018 che riportò, a distanza di 10 anni, i campionati master nella splendida cornice del Golfo degli Aranci a Palermo, quest’anno Riccione accoglie nuovamente i tricolori degli over. A partire dal 25 giugno 3294 atleti - per 7818 presenze gara -  si contenderanno fino al 30 giugno 206 titoli nazionali.
La partecipazione è in linea con le precedenti edizioni riccionesi (nel 2017 gli iscritti furono appena 35 in più) ma con una presenza femminile più significativa che in questa edizione ha raggiunto la quota del 35%.
Il numero degli atleti iscritti - in rappresentanza di 358 società che schiereranno ai blocchi di partenza, come oramai consuetudine, oltre 900 formazioni di staffetta - testimonia la forte capacità attrattiva dello Stadio del Nuoto della città romagnola congiuntamente alla sua capacità ricettiva, in grado di soddisfare le esigenze di tutti.
Le prime tre società col maggior numero di atleti iscritti sono la Roma Nuoto Master con 92, equamente divisi tra uomini (50) e donne (42), il Forum Sporting Club di Roma con 73 (44 e 29) e la Coopernuoto di Correggio con 64 (42 e 22).
Tutte le regioni italiane sono rappresentate ma come da consuetudine le regioni maggiormente rappresentate, anche in ragione dell’elevato numero di atleti tesserati, sono la Lombardia con 777 per 72 team, seguita dal Lazio con 594 e 43 società.
Ben otto atleti sono over 85 (6 uomini e 2 donne) capitanati dalla novantenne romana Gwendolen Kaspar seguita dalla ottantottenne posillipina Eleonora “Nora” Liello.
In questa edizione si è di molto ampliata la presenza di atleti stranieri: ben 35 in rappresentanza di 11 nazioni. Guidano la classifica i 22 atleti russi ma in questa edizione gareggeranno anche atleti tedeschi, cechi e svizzeri.

Foto Deepbluemedia.eu
Data articolo: Fri, 14 Jun 2019 09:30:22 +0200
News
Setterosa a Ostia in avvicinamento ai mondiali

Dopo il meraviglioso secondo posto nella Superfinal di World League, il Setterosa riprende la preparazione in vista dei Mondiali di Gwangju. Le azzurre di Fabio Conti sono in collegiale al Centro Federale - Polo Natatorio di Ostia fino al 21 giugno. Due giorni di riposo e poi inzierà la fase conclusiva di avvicinamento ai mondiali. In programma due triangolari: con Olanda e Ungheria per la Vodafone Cup a Budapest il dal 26 al 28 giugno, con Olanda e Spagna per il torneo di Rotterdam e common training dal 29 giugno al 3 luglio. L’8 agosto è prevista la partenza per la Corea del Sud. Le azzurre – vice campionesse olimpiche in carica – arrivano ai mondiali dopo i sesti posti europeo a Barcellona 2018 e iridato a Budapest 2017. 
L'Italia esordirà con l'Australia il 14 luglio alle 20.30 locali (le 13.30 italiane), poi affronterà il Giappone il 16 luglio alle 17.50 locali (le 10.50 italiane) e la Cina il 18 luglio alle 12.30 di Gwangju (quando i Italia saranno le 5.30 del mattino). Ottavi di finale il 20 luglio ma la vittoria del girone consentirebbe alle azzurre di qualificarsi direttamente ai quarti di finale del 22 luglio. Il 24 si giocheranno le semifinali e il 26 le finali. La squadra campione del mondo si qualificherà alle Olimpiadi di Tokyo 2020. Gli Stati Uniti sono già qualificati ai Giochi Olimpici in virtù del sucesso in World League - dove hanno battuto 10-9 l'Italia in finale il 9 giugno scorso a Budapest - quindi nel caso in cui raggiungessero la finale anche l'altra finalista staccherebbe automaticamente il pass per Totkyo. 

Collegiale a Ostia dal 12 al 21 giugno
Atlete: Elisa Queirolo (Plebiscito Padova), Rosaria Aiello, Arianna Garibotti e Roberta Bianconi (Fiamme Oro/L’Ekipe Orizzonte), Valeria Palmieri, Claudia Marletta e Giulia Gorlero (L’Ekipe Orizzonte), Giulia Emmolo, Federica Lavi, Silvia Avegno, Giulia Viacava, Sofia Giustini e Carolina Marcialis (Rapallo Pallanuoto), Chiara Tabani, Giuditta Galardi, Domitilla Picozzi, Izabella Chiappini e Fabiana Sparano (SIS Roma).
Staff: commissario tecnico Fabio Conti,  assistenti tecnici Paolo Zizza e Marco Manzetti, team manager Barbara Bufardeci, preparatore atletico Simone Cotini, psicologa Flavia Sferragatta, fisioterapista Simona Tozzetti, medico Beatrice Berti, nutrizionista Giovanni De Francesco.

Calendario Vodafone Cup Budapest - Hajós Alfréd Swimming Center

26 giugno
15:00 NED U16 - ITA U15
16:30 NED - ITA
18:00 HUN U15 - NED U15
19:30 HUN - HUN Universiade
 
27 giugno
15:00 NED U16 - NED U15
16:30 HUN Universiade - NED
18:00 ITA U15 - HUN U15
19:30 HUN-ITA
 
28 giugno
15:00 ITA U15 - NED U15
16:30 HUN Universiade - ITA
18:00 HUN U15 - NED U16
19:30 HUN-NED

Alla Vodafone Cup nell'Isola Margherita parteciperanno anche le squadre under15. Il tecnico Giacomo Grassi ha selezionato 18 atlete che si raduneranno dal 20 al 25 giugno al Centro federale di Ostia per poi scegliere le 15 che parteciperanno al torneo di Budapest. Le convocate per Ostia: Greta Corinne Bovo (AN Brescia), Sveva Costa, Serena Caso (Csi Venere Azzurra), Marta Misiti (WP Messina), Paola Di Maria e Guya Zizza (Acquachiara Ati 2000), Mariam Marchetti, Vittoria Sbruzzi (Css Verona), Livia Boldrini (Vis Nova Pn), Lavinia Papi (Sis Roma), Grace Marussi (PN Trieste),  Olimpia Sesena (RN Bologna), Johanna Rayner, Maddalena Paganello (Bogliasco Bene 1951), Helga Santapaola, Morena Leone (Ekipe Orizzonte), Aurora Longo, Anna Giulia Pastanella (Torre Del Grifo). Assistenti Aleksandra Cotti ed Elena Gigli.

Foto Deepbluemedie.eu
Data articolo: Tue, 11 Jun 2019 15:08:35 +0200
News
La storia di Pizzo in un libro imperdibile. Sconto ai tesserati

Con vista sull'edizione numero 100 del campionato di pallanuoto maschile - che la Federnuoto ha dedicato alla città di Genova a seguito del crollo Morandi in segno di solidarietà e vicinanza - l'amico e giornalista Claudio Mangini ha redatto un libro, edito dalla Sagep Editori S.r.l., dal titolo "Eraldo Pizzo. Caimani come me. Il mito Pro Recco".
Il volume, con molteplici testimonianze di rappresentanti di eccellenza del mondo sportivo e delle discipline acquatiche, è il viaggio coinvolgente e appassionante della carriera di Eraldo Pizzo, icona e messaggero internazionale della pallanuoto italiana e della Pro Recco, che peraltro quest'anno ha conquistato il 33esimo scudetto, nonché 14esimo consecutivo.

Eraldo Pizzo fino ai 44 è stato un giocatore di pallanuoto. Il migliore di tutti i tempi in Italia, una leggenda in tutto il mondo. Ha vinto tutto quello che c'era da vincere in ogni genere d'acqua: di mare, di piscina e anche di fiume.
È nato il 21 aprile 1938 a Rivarolo, delegazione genovese senza sbocco sul mare. Le vicende familiari, in quei tempi di guerra, lo hanno portato a Recco. Destino amico, per lui e per lo sport italiano. Eraldo ha vinto, da giocatore, 16 scudetti, una coppa dei campioni, l'Olimpiade e molto altro; è entrato nella Swimming Hall of Fame, il suo nome è stato inserito fra le 100 leggende dello sport italiano, ha ricevuto il Collare d’Oro del Coni e la medaglia al valore civile per un salvataggio in mare. Naturalmente ha vinto anche da allenatore, da presidente e in tutti i ruoli che ha ricoperto.
La sua è una vita da raccontare.

In accordo con la casa editrice, la Federazione Italiana Nuoto è lieta di poter offrire ai propri tesserati il volume - peraltro finalista al premio Bancarella dello Sport 2019 - al prezzo concordato di 20 € comprese le spese di spedizione.
Basta un click e il libro arriverà comodamente a casa vostra.

consulta l'offerta riservata ai tesserati della Federnuoto

Data articolo: Wed, 12 Jun 2019 08:43:46 +0200
News
GP Fina a Bolzano. Ultimo test prima di mondiali ed europei

A poco più di dieci giorni dai campionati assoluti estivi, Bolzano torna capitale dei tuffi e chiama Gwangju e Kiev. Da venerdì 14 a domenica 16 giugno la città altoatesina ospita, come consuetudine, la tappa italiana del FINA Diving Grand Prix, giunto alla 25esima edizione. Alla manifestazione, si disputerà presso il Lido di viale Trieste grazie all'organizzazione dalla Bolzano Nuoto e dalla Federazione Italiana Nuoto, parteciperanno circa 80 atleti in rappresentanza di 15 nazioni. Sarà per molti l'ultimo test prima dei mondiali in programma in Corea (12-20 luglio) e dei successivi europei previsti nella capitale ucraina (5-11 agosto).
Nazioni presenti. Italia, Australia, Austria, Canada, Cina, Colombia, Danimarca, Francia, Germania, Giappone, Romania, Russia, Norvegia, Svezia e Ungheria.

Seconda uscita per le mamme volanti. Torneranno in gara, per la seconda uscita ufficiale dopo i campionati italiani e dopo aver ripreso ad allenarsi insieme il 5 dicembre 2018, Tania Cagnotto e Francesca Dallapè che inseguono il sogno olimpico Tokyo 2020.
20190524 GPer GP13229mammevolanti800x50
AMICHE, MAMME, MOGLI PER IL SOGNO TOKYO 2020. 
L’ultima gara insieme, prima degli Assoluti estivi dello scorso 24 maggio, è stata la finale dei Giochi Olimpici a Rio de Janeiro il 7 agosto 2016, quando conquistarono la medaglia d’argento dietro alle cinesi Shi Tingmao e Wu Minxia (al quinto oro olimpico personale) e davanti alle australiane Maddison Keeney e Anabelle Smith. Quasi tre anni più tardi tornano ufficialmente in gara, dopo aver ripreso ad allenarsi lo scorso dicembre. Nel frattempo Tania e Francesca sono diventate mamme di due bellissime bambine, Maya e Ludovica. Amiche e compagne di Nazionale, insieme hanno stabilito il record di vittorie agli Europei nei tre metri sincro: otto volte consecutive da Torino 2009 a Londra 2016, quando firmarono anche la centesima medaglia d’oro della storia della Federnuoto agli Europei. Elena Bertocchi e Chiara Pellacani hanno raccolto il testimone e proseguito la tradizione vincente con il successo ai campionati europei di Glasgow e Edimburgo l’estate scorsa. 

Tania Cagnotto, 33 anni, il 24 settembre del 2016 all’Isola d’Elba si è sposata con Stefano Parolin. Testimoni di nozze l'amica e compagna di tanti successi Francesca Dallapè e l'altra amica Alison Gallmetzer. Con Stefano Parolin, commercialista e skipper, si erano conosciuti sette anni prima durante le vacanze in barca a vela costeggiando proprio l'Elba. Il 23 gennaio 2018 è nata Maya. A maggio l’annuncio del momentaneo ritiro con l'ultimo successo ai campionati italiani a Torino.

Francesca Dallapè, 32 anni, il 1° giugno 2013 a Villamontagna (Trento) si è sposata con Manuel Penzolato. Testimone di nozze l’amica e compagna di sincro Tania Cagnotto. Viaggio di nozze rinviato per poter partecipare agli Europei a Rostock e ai Mondiali di Barcellona. Il 4 maggio del 2017 è nata Ludovica. Dopo la gravidanza ha proseguito a gareggiare partecipando ai campionati nazionali assoluti primaverili ed estivi dal trampolino da un metro.
 
Gli azzurri a Bolzano. Il direttore tecnico Oscar Bertone ha convocato sedici atleti. I selezionati sono Gabriele Auber (Marina Militare/Trieste Tuffi Edera), Noemi Batki (Esercito/Triestina Nuoto), Maia Biginelli (Fiamme Oro), Tania Cagnotto (Fiamme Gialle/Bolzano Nuoto), Andrea Chiarabini (Fiamme Oro/CC Aniene),, Francesca Dallapè (Esercito/Buonconsiglio Nuoto), Riccardo Giovannini (Fiamme Oro), Sarah Di Maria Jodoin (Marina Militare/MR Sport F.lli Marconi), Lorenzo Marsaglia (Marina Militare/CC Aniene), Eletta Neroni (Carlo Dibiasi), Chiara Pellacani (MR Sport F.lli Marconi), Tommaso Rinaldi (Marina Militare/MR Sport F.lli Marconi), Giovanni Tocci (Esercito/Cosenza Nuoto), Maicol Verzotto (Fiamme Oro Roma/Bolzano Nuoto) e Julian Verzotto (Bolzano Nuoto). Completano lo staff il coordinatore tecnico Giorgio Cagnotto, il tecnico federale responsabile delle squadre giovanili Domenico Rinaldi, i tecnici federali Dario Vittorio Scola e Giuliana Aor, i tecnici Cristopher Sacchin. Benedetta Molaioli e Fabrizio De Angelis, il fisioterapista Ernesto Vincenti e i preparatori atletici Fabrizio Mezzetti e Silvia Scatola.

Bertocchi rinuncia. il bronzo europeo a Glasgow 2018 e iridato a Budapest 2017 dal metro  Elena Bertocchi - tesserata per Esercito e Nuotatori Milanesi, oro continentale in Scozia dal sincro 3 metri con Chiara Pellacani - rinuncia in extremis al GP Fina di Bolzano per un problema alla schiena che la sta condizionando dagli assoluti estivi svolti nell'ultima settimana di maggio sempre nel capoluogo altoatesino.
 
consulta il sito ufficiale
 
Programma gare e Tv

1^ giornata - venerdì 14 giugno

Ore 10.00
preliminari trampolino 3 metri mas
preliminari piattaforma fem
Ore 14.00 cerimonia d’apertura
Ore 14.30
semifinali A e B trampolino 3 metri mas
semifinali A e B piattaforma fem
Ore 18.00 - diretta Rai Sport + HD
finale sincro piattaforma mas
finale sincro trampolino fem

2^ giornata - sabato 15 giugno
Ore 10.00
preliminari trampolino 3 metri fem
preliminari piattaforma mas
Ore 14.00
semifinali A e B trampolino 3 metri fem
semifinali A e B piattaforma mas
Ore 18.00 - differita Rai Sport + HD da 00.15 e in diretta streaming su www.raisport.rai.it
finale piattaforma fem
finale trampolino 3 metri mas

3^ giornata - domenica 16 giugno
Ore 11.00 - diretta Rai Sport + HD
finale sincro piattaforma fem
finale sincro trampolino mas
finale sincro misto piattaforma
Ore 17.00 - diretta Rai Sport + HD dalle 17.00 alle 18.20 e su www.raisport.rai.it
finale trampolino fem
finale piattaforma mas
finale sincro misto trampolino

Data articolo: Wed, 12 Jun 2019 07:37:00 +0200
News
Sicurezza in acqua. La FIN Salvamento a Tg2 Italia

Questa mattina a TG2 Italia si è parlato di salvamento, prevenzione e sicurezza in acqua. Dagli studi di Saxa Rubra in Roma Marzia Roncacci si è collegata in diretta con la piscina dei mosaici del Foro Italico dove l'allenatore di nuoto e nuoto per salvamento e coordinatore della Sezione Salvamento della Federazione Italiana Nuoto Giuseppe Andreana, al microfono dell'inviato Adriano Conte, ha spiegato alcune tecniche di salvattaggio. Ad illustare le tre situazioni più comuni gli assistenti bagnanti della FIN Elisabetta Truglia e Francesco Silvestri: recupero della persona non cosciente dal fondo, soccorso della persona che si dibatte in acqua e trasporto con il torpedo (salvagente), dimostrazione della tecnica di rianimazione cardio-respitaroria in caso di annegamento. La Federazione Italiana Nuoto attraverso la sua Sezione Salvamento svolge entrambe le funzioni didattica e agonistica del nuoto per salvamento, si adopera nella divulgazione della cultura dell'acqua e rivolge da sempre un'attenzione particolare alla sicurezza e salvaguardia della vita umana.
 
Nella foto da snistra a destra: il giornalista Rai Adriano Conte, gli assistenti bagnanti Elisabetta Truglia e Francesco Silvestri, il coordinatore Salvamento FIN Giuseppe Andreana     

Guarda la puntata di oggi - Tg2 Italia

Data articolo: Wed, 12 Jun 2019 11:28:27 +0200
News
Universiadi. Qualificati per Napoli. Aggiornamento

In base ai criteri stabiliti a inizio stagione, il direttore tecnico Cesare Butini comunica l'elenco dei quarantadue qualificati (23 maschi e 19 femmine) alle trentesime Universiadi in programma a Napoli dal 3 al 14 luglio. Matteo Lamberti sostituisce Domenico Acerenza, qualificato ai mondiali di Gwangju nella 5 km di fondo.

Atleti qualificati. Paola Biagioli (Carabinieri/FlorentiaNC), Linda Caponi (Carabinieri/TNT Empoli), Ilaria Cusinato (Fiamme Oro/Team Veneto), Francesca Fangio (In Sport Rane Rosse), Natalia Foffi (In Sport Rane Rosse), Sara Franceschi (Fiamme Gialle/Nuoto Livorno), Federica Greco (Tiro a Volo), Sara Ongaro (In Sport Rane Rosse), Gioelemaria Origlia (Futura Nuoto Prato), Letizia Parruscio (CC Aniene), Aglaia Pezzato (Esercito/Team Veneto), Alessia Polieri (Fiamme Gialle/Imolanuoto), Nicoletta Ruberti (NC Azzurra 91), Silvia Scalia (Fiamme Gialle/CC Aniene), Alice Scarabelli (Gestisport), Beatrice Siboni (Forli Nuoto), Alisia Tettamanzi (Marina Militare/Nuotatori Milanesi), Carlotta Toni (Esercito/RN Florentia), Giulia Verona (Esercito); Matteo Lamberti (Gam - Team Brescia), Nicolò Bonacchi (Esercito/Nuotatori Pistoiesi), Alessandro Bori (Fiamme Gialle), Giacomo Carini (Fiamme Gialle/Can. Vittorino da Feltre), Matteo Ciampi (Esercito/Nuoto Livorno), Daniele D'Angelo (Marina Militare/CC Aniene), Stefano Di Cola (Marina Militare/CC Aniene), Christian Ferraro (Zeus Lab Montebelluna), Alessandro Fusco (SC Alessandria), Lorenzo Gargani (CUS Udine), Lorenzo Glessi (Esercito/Nuoto Livorno), Giovanni Izzo (Esercito/Imolanuoto), Pier Andrea Matteazzi (In Sport Rane Rosse), Luca Mencarini (Fiamme Oro/CC Aniene), Davide Nardini (Genova Nuoto My Sport), Alessio Occhipinti (CC Aniene), Alessandro Pinzuti (In Sport Rane Rosse), Federico Poggio (Imolanuoto), Alessio Proietti Colonna (Marian Militare/Aurelia Nuoto), Alberto Razzetti (Fiamme Gialle/Genova Nuoto My Sport), Emanuel Turchi (Vela Nuoto Ancona), Ivano Vendrame (Esercito/Larus Nuoto) e Mattia Zuin (Fiamme Oro/Nottoli Nuoto 74).

Data articolo: Fri, 10 May 2019 11:05:03 +0200


Vendita libri letti una volta, come nuovi, in ottimo stato

Vendita libri letti una volta, come nuovi, in ottimo stato

Vendita libri letti una volta, come nuovi, in ottimo stato



Tutte le notizie di tutti gli sport escluso il calcio

News generaliste che accomunano sport diversi

News C.O.N.I. News video da gazzetta.it RAI SPORT in diretta

Atletica leggera

News Atletica da FIDAL News Atletica da atleticanotizie.myblog.it News Atletica leggera gazzetta.it

Video IAAF Diamond League

Sport delle due ruote: ciclimo e motociclismo

Ciclismo da Federciclismo Ciclismo su strada da Federciclismo

Mountainbike da Federciclismo Ciclismo su pista da Federciclismo News Motociclismo gazzetta.it News Motociclismo da moto.it

news nuoto, tuffi e pallanuoto

News da Federnuoto

Tutti i record di nuoto da Federnuoto News Nuoto gazzetta.it

news basket

News basket da basketissimo.com Nazionale basket da basketissimo.com Le altre nazionali di basket da basketissimo.com

Basket Champions FIBA da basketissimo.com News basket serie A da basketissimo.com News basket Serie A2 da besketissimo.com

news volley

News volley da volleyball.it

Campionati volley da volleyball.it Coppe europee volley da volleyball.it Serie A donne volley da volleyball.it News Volley gazzetta.it Recensioni action figures

news automobilismo, motori

News Automobilismo gazzetta.it News Passione Motori gazzetta.it News Auto e Motori repubblica.it

news tennis

News Tennis gazzetta.it News Tennis supertennis.tv News da internazionibnlditalia.it

Lotta, judo, karate, arti marziali

News da FIJLKAM News judo da FIJLKAM News karate da FIJLKAM News lotta da FIJLKAM News arti marziali da FIJLKAM Recensioni action figures

news ginnatica e vela

News ginnasticaartistica
italiana.it
News Federginnastica News da Federvela News vela da assovela.it

news dalle federazioni

News da Federcanoa News da Federcanottaggio News Feder Triathlon News Federclimb News Federdanza News Federtennis da tavolo News da FIBS News Feder Badminton News Federpesistica News Taekwondo News equitazione da FISE News da FIDS Sicilia Pentathlon moderno da FIPM News Handball da FIGH News da Federscherma

news altri sport

Per gli amanti delle action figures News Sport invernali gazzetta.it News Rugby gazzetta.it Recensioni action figures