NEWS - Tutti gli sport(no calcio) - NEWS - Tutti gli sport(no calcio)

figure
action figure
statue
resolution shop.it tante
offerte
Statuine
collezione
Bandai
Banpresto
Good Smile
Diamond S.
Hot Toys
Squarenix
pronta consegna in pre-order
Furyu
DC Comics
Ubisoft
Kotobukiya
Funko
Mezco,Neca
Game of Thrones
McFarlane resolution

News pallanuoto da federnuoto

#pallanuoto #federnuoto

News Pallanuoto
A2 M sud. Risultati 14^ giornata

Data articolo:Sat, 23 Mar 2019 12:37:59 +0100

A2 M sud. Risultati 14^ giornata

Sabato 23 marzo si gioca la quattordicesima giornata, seconda di ritorno, dell'A2 maschile. Seguono risultati, tabellini e commenti

A2 maschile

Girone sud

14^ giornata - sabato 23 marzo

METAL CARPENTERIA RN CROTONE-CUS UNIME 11-12
CROTONECUSUNIME400x300

METAL CARPENTERIA RN CROTONE: Conti, Perez 2, Amatruda, Arcuri, Aiello 2, Namar, Candigliota, Morrone 1, Spadafora 3 (1 rig.), Graziano, Markoch 3, Latanza, Sibilla. All. Arcuri.
CUS UNIME: Spampinato, Russo, Maiolino, Steardo, Provenzale 1, Condemi 1, Cusmano 3 (1 rig.), Giacoppo, Ambrosini, Sacco 1, Klikovac 4, Parisi 2, Spizzica. All. Naccari.
Arbitri: Fusco e Nicolai.
Note: parziali 3-4, 1-3, 3-4, 4-1.  Nessun uscito per limite di falli. Superiorità numeriche: Metal Carpenteria RN Crotone: 1/7 + 1 rigore e Cus Unime 3/6 + 1 rigore. Espulso per proteste Graziano (C) nel terzo tempo. Spettatori 100 circa.
Cronaca. Colpo esterno della CUS Unime che passa di misura in casa della Metal Carpenteria RN Crotone. I calabresi conducono 3-1 in apertura di primo tempo; poi il match cambia subito direzione. I siciliani con la doppietta di Parisi e i gol di Cusmano e Klikovac si portano sul 5-3 e chiudono avanti 7-4 a metà gara. Condemi e Provenzale superano Conti per il massimo vantaggio degli ospiti (9-4) dopo tre minuti della terza frazione. La reazione dei calabresi solo nella seconda parte dell'ultimo periodo, quando rientrano in scia con le reti in sequenza di Perez, Spadafora e Aiello. L'aggancio non riesce ai padroni di casa e si chiude sul 12-11 per la CUS Unime.

ROMA VIS NOVA-LATINA PALLANUOTO 10-7
vis nova latina300X2002303
ROMA VIS NOVA PALLANUOTO: Bonito, Carrozza, Murro, Ferraro 2, Galli, Iocchi Gratta, Spinelli 1, Maras 2, Parisi 2, Gobbi, De Vena, Rella 1, Vitola 2. All. Calcaterra
LATINA PALLANUOTO: Cappuccio, Tulli 1, De Bonis, Goreta, Gianni, Falco, Castello, Barberini, Lapenna 4, Priori 1, Di Rocco 1, Giugliano, Castaldi. All. Mirarchi
Arbitri: Rotondano e Carmignani
Note: parziali 1-1, 4-3, 2-1, 3-2. Usciti per limite di falli De Vena (Vis Nova) nel terzo quarto e Gianni (Latina) nel quarto. Gianni (Latina Pallanuoto) fallisce un rigore (palo) nel secondo quarto. Superiorità numeriche: Roma Vis Nova 2/8, Latina Pallanuoto 2/7 + un rigore sbagliato. Spettatori: 100 circa.
Cronaca. Bel successo della Roma Vis Nova che batte 10-7 la più quotata Latina Pallanuoto. I pontini conducono 4-2 nel secondo tempo ma è un sussulto. I gialloblu ne hanno di più e ribaltano il punteggio con i gol in sequenza di Vitola, Maras e Spinelli (5-4); per poi allungare 5-3 con Parisi in apertura di terzo tempo. Gli ospiti non riescono più a riequilibrare il punteggio. Il break decisivo dei padroni di casa nel finale di ultima frazione con la doppietta di Ferraro per il definitivo 10-7

COPRAL MURI ANTICHI-TELIMAR 5-9
MURIANTICHI
COPRAL MURI ANTICHI: Ruggieri, Gullotta, V. Nicolosi 1, Zovko 1, Gluhaic 2, Aiello 1, Arancio, Belfiore, Leonardi, Paratore, Marangolo, Calarco, F. Nicolosi. All. G. Puliafito
TELIMAR: Lamoglia, Tuscano, Gaglioto, Di Patti 1, Occhione, Lo Dico, Giliberti 1, Saric 2 (1 rig.),  Lo Cascio 3, Messana, Fabiano 1, Migliaccio 1, Sansone. All. Z. Mustur
Arbitri: Scillato e Paoletti
Note: parziali 1-2, 1-3, 2-2, 1-2. Usciti per limite di falli Galioto (T) e Calarco (M) nel quarto tempo. Superiorità numeriche: Muri Antichi 1/14 e Telimar 1/7 + un rigore realizzato. Spettatori 200 circa
Cronaca. La Telimar Palermo si aggiudica anche il derby di ritorno con la Copral Muri Antichi Catania, fanalino di coda del girone sud. Finisce 9-5 in favore dei ragazzi di Zoran Mustur (12-9 all'andata a Palermo) una partita caratterizzata dai molti errori in fase di superiorità numerica: soltanto un gol su 14 per la squadra di casa, uno su sette più il rigore realizzato da Saric nel primo tempo per gli ospiti. Palermo avanti di due in apertura, Copral che perviene al pareggio con i gol di Gulhaic in chisusa di primo periodo e Zovko a 2'46" del secondo; il breack decisivo della Telimar arriva con Di Patti, Saric, Lo Cascio e Fabiano che segnano il 6-2 dopo 16 miunuti e mezzo di gioco. I catanesi abbozzano la rimonta nel finale, ma i palermitani chiudono bene tutti gli spazi.
 
RN ARECHI-STUDIO SENESE CESPORT 7-7
ARECHICESPORT 300X200
RN ARECHI: Noviello, Siani 2 (1 rig.), Mattiello 2, Bencivenga, Cali', Esposito, Spinelli, Gregorio 2, Vukasovic 1, Mutariello, Iannicelli, Massa, Spinelli. All. Pesci
STUDIO SENESE CESPORT: Turiello, Buonocore 1, Di Costanzo, Parrella 1, Di Carluccio, Cerchiara 1, Simonetti, Iodice, Saviano 1, Femiano, Parrella 3, D'antonio, Bouche'. All. Iacovelli
Arbitri: Bensaia e Centineo
Note: parziali 1-1, 1-3, 2-1, 3-2. Spettatori: 150 circa. Usciti per limite di falli: Mattiello (RN Arechi) nel quarto tempo. Nel quarto tempo espulso per proteste Siani (RN Arechi). Superiorità numeriche: RN Arechi 2/11 + un rigore e Senese Cesport 5/10.
Cronaca. Si dividono la posta in palio RN Arechi e Studio Senese Cesport per un derby comunque vibrante. Rimpianti da entrambe le parte. Gli con Parrella conducono 4-2 all'inversione di campo e successivamente con il solito Parrella, autore di una tripletta, 5-3 nel terzo tempo. Poi i padroni di casa ribaltano il punteggio con i gol in sequenza di Siani e la doppietta di Mattiello (6-5). Nel finale succede di tutto: controsorpasso della Cesport (7-6) e a due minuti dal termine il definitivo 7-7 di Gregorio.
 
PESCARA N E PN-ROMA 2007 ARVALIA 8-4
Pescara RomaArvalia2007kkke300x200
PESCARA N e PN: Volarevic, Di Nardo, De Vincentiis 1, Di Fulvio 2, De Ioris, Laurenzi, Giordano, Provenzano, Di Fonzo, D'aloisio 1, Calcaterra 3 (1 rig.), Agostini 1, Molina Rios. All. Malara
ROMA 2007 ARVALIA: Washburn, Serio 1, Re, Camposecco, Miskovic, Navarra, Di Santo, Vittorioso 1, Sofia, Giacomazzi 1, Mele, Letizi, Faiella 1. All. Ciocchetti
Arbitri: Camoglio e Piano
Note: parziali 1-2, 3-0, 2-0, 2-2. Spettatori 150 circa. Nessuno uscito per limite di falli. Superiorità numeriche: Pescara N e PN 4/7 più un rigore trasformato e Roma 2007 Arvalia 2/8.
Cronaca. Tutto facile per la Pescara N e PN che supera facilmente...la Roma 2007 Arvalia. I giallorossi chiudono avanti 2-1 i primi otto minuti di gioco. Poi gli abruzzesi blindano la porta di Volarevic per venti minuti e piazzano un micidiale 7-0 di break: Calcaterra ne firma tre, Di Fulvio, De Vincentiis, D'Aloisio e Agostini uno a testa. Serio sblocca gli ospiti (7-3). Ma gli abruzzesi tengono alla grande le reti di Di Fulvio e Giacomazzi valgono l'8-4 conclusivo.
 
CAMPOLONGO HOSPITAL RN SALERNO-ACQUACHIARA ATI 2000 10-6
Salerno Acquachiara
CAMPOLONGO HOSPITAL RN SALERNO: Santini, Luongo 4 (1 rig.), Gandini, Sanges 1, Scotti Galletta, Gallozzi, Ragosta 1, Cupic 1, Mauro 1, Parrilli 1, Spatuzzo, Pica 1, Taurisano. All. Citro.
ACQUACHIARA ATI 2000: Alvino, Ciardi 1, De Gregorio, I. Occhiello, Ronga, Lanfranco, Manuel Occhiello. 2, Petrucci 1, Iula 1, Tozzi, Centanni, Briganti 1, Di Maro. All. Mauro Occhiello
Arbitri: Valdettaro e Colombo.
Note: parziali 3-1, 2-0, 1-2, 4-3. Usciti per limite di falli: Briganti e Lanfranco (Acquachiara), Parrilli (Salerno) nel quarto tempo. Superiorità numeriche: RN Salerno 6/12 + un rigore, Acquachiara 1/11. Spettatori: 250.
Cronaca. Agile vittoria della Rn Salerno contro l’Acquachiara ATI 2000. Padroni di casa avanti 6-1 dopo 19 minuti di gara, poi le reti di Manuel Occhiello e Petrucci (Acquachiara) chiudono il terzo parziale sul 6-3. Goleda nel finale con i ragazzi di Citro che raggiungono il massimo vantaggio (+6) grazie alla doppietta di Luogo e al gol di Mauro, poi Petrucci prova ancora ad accorciare le distanze per i suoi ma la rete di Sanges (Salerno) chiude di fatto l’incontro. Inutili i gol di Iula e Ciardi per l’Acquachiara che perde 10-6 contro una RN Salerno sempre più sola al comando della classifica.

News Pallanuoto
A2 M nord. Risultati 14^ giornata

Data articolo:Sat, 23 Mar 2019 12:33:41 +0100

A2 M nord. Risultati 14^ giornata

Sabato 23 marzo si gioca la quattordicesima giornata, seconda di ritorno, dell'A2 maschile. Seguono risultati, tabellini e commenti

A2 maschile

Girone nord

14^ giornata - sabato 23 marzo

 NC CIVITAVECCHIA-SPORTIVA STURLA 7-5
civitavecchia sturla300x200
NC CIVITAVECCHIA: Visciola, Muneroni, Ballarini 1, De Rosa, Checchini 3 (1 rig.), Echeniqhe 1, Ballarini, Pagliarini, Romiti, Simeoni 2, Taradei, Midio, Pinci. All. Pagliarini.
SPORTIVA STURLA: Ghiara, Baldineti 2, Giusti, Prian 2 (1 rig.), Giusti, Bosso, Cappelli, Rivarola 1, Oneto, Bonomo, Dufour, Dainese, Froda'. All. Ivaldi.
Arbitri: Barletta e Rotunno.
Note: parziali 0-0, 4-2, 2-2, 1-1. Usciti per limite di falli S. Giusti (S) e Dainese (S) nel quarto tempo. Superiorità numeriche: Civitavecchia 3/9 + 2 rigori e Sturla 1/9 + 2 rigori. Espulsi Pagliarini (C) per brutalità nel primo tempo e Romiti (C) per gioco scorretto nel secondo tempo. Nel primo tempo Visciola (C) para un rigore a R. Giusti (S) e nel quarto tempo Checchini (C) fallisce un rigore (palo).
Cronaca. Civitavecchia vince 7-5 contro la Sturla. Strappo dei laziali tra la fine del secondo e l'inizio del terzo tempo grazie alla doppietta di Checchini e alla rete di Echeniqhein per il 6-2. I ligruri cercano di rimanere in partita fino al 6-5, poi la partita si chiude a 40 secondi dalla fine con il gol di Checchini.

PLEBISCITO PD-COMO NUOTO 8-7
Plebiscito Como333300x200ldld
PLEBISCITO PD: Calabresi, Sartore, Tosato, Chiodo 2, Savio 3, Barbato, Gottardo, Passabi, Zanovello 1, Destro, Rolla, Leonardi, Tomasella 2. All. Martinovic
COMO NUOTO: Viola, Foti 1, Pagani, Lepore 1, Busilacchi, Toth 3 (1 rig.), Beretta, Gennari, Cassano, Pellegatta 1, Bulgheroni, Fusi 1, Ferrero. All. Polacchi
Arbitri: Marongiu e Sponza
Note: parziali 1-2, 1-1, 3-2, 3-2. Usciti per limite di falli Foti (C) e Tomasella (P) nel quarto tempo. Superiorità numeriche: Plebiscito 1/9 e Como Nuoto 0/10 + un rigore Espulso per proteste il tecnico Polacchi (C) nel quarto tempo. Spettatori 100 circa.
Cronaca. Colpo salvezza per la Plebiscito Padova che supera di misura 8-7 la Como Nuoto. Tanti rimpianti per i lombardi avanti 4-2 e 5-4 nel terzo tempo. Poi Tomasella e Chiodo ribaltano il punteggio (6-5). Due botta e risposta nel finale: quello tra Toth e Savio fissa il 7-6; il successivo tra Foti e Zanovello il definitivo 8-7.

BRESCIA WATERPOLO-RN SORI 7-12
BresciaWP SORI300X200
BRESCIA WATERPOLO: Massenza, Laurini, Zugni 2, Garozzo 2, Balzarini 1, Tortelli 2, Tononi, Laisi, Zanetti, T. Giana, Sordillo, M. Giana. All. Castellani
RN SORI: Benvenuto, Elefante 1, Megna 3, Elphick 1 (1 rig.), Viacava 4 (1 rig.), Stagno, Digiesi 2, Capurro, Penco, Morotti, Percoco, Pensenti 1, Costa. All. Cipollina
Arbitri: Cirillo e Pascucci
Note: parziali 3-2, 1-3, 0-3, 3-4. Nessun giocatore uscito per limite di falli. Superiorità numeriche: Brescia 3/9 e RN Sori 3/3 + 2 rigori. Espulso per brutalità Balzarini (B) nel quarto tempo
Cronaca. A sorpresa la RN Sori passa 12-7 in casa della Brescia Waterpolo. I lombardi partono a tutta e si portano sul 3-0 dopo due minuti. Poi i liguri prendono in mano il match e prima ribaltano il punteggio con i gol in sequenza di Digiesi, Viacava e Megna; poi, dopo aver chiuso avanti 5-4 a metà gara, piazzano lo strappo decisivo nel terzo tempo con Megna, Elefante e Viacava che fissano l'8-4. I padroni di casa non riescono più a rientrare e nel finale crollano dopo l'espulsione per brutalità di Balzarini.

CROCERA STADIUM-LAVAGNA 90 6-8
Crocera Lavagna
CROCERA STADIUM: Graffigna, Amorevole, Pedrini 3, Ieno 1, Congiu, Figini, Ferrari, Tamburini, Fulcheris L., Dellepiane, Bavassano, Manzone 1, Fulcheris A. 1. All. Dorigo.
LAVAGNA 90: Gabutti, Villa, Luce 3, Pedroni M. 1, Pedroni L., Bianchetti, Cotella 2, Agostini, Cotella, Cimarosti, Menicocci, Magistrini, Casazza 2. All. Berri.
Arbitri: Rovandi e Magnesia.
Note: parziali 1-1, 3-2, 1-2, 1-3. Nel terzo tempo Manzone (Crocera) fallisce un rigore (fuori). Usciti per limite di falli: Menicocci (Lavagna), Fulcheris A. (Crocera) nel quarto tempo. Superiorità numeriche: Crocera 3/13 + un rigore, Lavagna 2/10. Spettatori: 50. Espulso nel terzo tempo il tecnico Martini (Lavagna) per proteste, ammonito nel quarto tempo il tecnico Dorigo (Crocera).
Cronaca. Partita equilibrata e aperta fino all’ultimo parziale con la vittoria della Lavagna 90 che arriva a meno di tre minuti dalla sirena di fine incontro. Pari il primo parziale, poi è Crocera ad allungare con le reti di Manzone, Ieno e Pedrini che portano la squadra sul +1 al cambio campo. Tutto da rifare nel terzo parziale per i padroni di casa che vengono raggiunti sul 5 pari dai gol di Casazza e Luce (Lavagna). Sono ancora loro, nel quarto tempo, gli autori della doppietta che porta la vittoria per 8-6 in casa degli ospiti, terzi in classifica a 30 punti.

REALE MUTUA TORINO 81 IREN-SPAZIO RN CAMOGLI 12-11
Torino Camogli

REALE MUTUA TORINO 81 IREN: Aldi, Puecher, Cialdella 1, Azzi, Maffe' 1, Oggero, Brancatello 2, Vuksanovic 2, Capobianco, Loiacono 2, Audiberti 2, Gattarossa 2, Costantini. All. Aversa.
SPAZIO R.N. CAMOGLI: Gardella, Beggiato 7, Iaci, Licata, Pellerano, Cambiaso 1, Bisso, Mantero, Cocchiere, Gatti 2, Molinelli 1, Cuneo, Caliogna. All. Temellini.
Arbitri: Polimeni e Lombardo.
Note: parziali 3-2, 0-2, 6-3, 3-4. Usciti per limite di falli: Brancatello (Torino) e Molinelli (Camogli) nel quarto tempo. Superiorità numeriche: Torino 5/11, Camogli 5/15. Spettatori: 400. Espulsi per proteste nel quarto tempo Azzi (Torino), Beggiato (Camogli) e Cocchiere (Camogli).
Cronaca. Vittoria di misura per la Reale Mutua Torino 81 Iren che batte 12-11 la Spazio RN Camogli e la scavalca al primo posto in classifica. Nel primo parziale avanti i padroni di casa 3-2, poi il vantaggio si ribalta in favore degli ospiti a metà gara. Nel terzo tempo i ragazzi di coach Aversa tentano la fuga con la sestina firmata Cialdella, Audiberti, Vuksanovic, Loiacono, Gattarossa, Maffè a cui risponde dall’altra parte Beggiato, mettendo a segno 3 dei 7 gol finali. Finale convulso, gli ospiti riescono a risalire fino a una sola rete di distanza, ma la sirena sgretola le loro speranze di recupero. 

News Pallanuoto
A1 maschile. Napoli batte Trieste al fotofinish

Data articolo:Sat, 23 Mar 2019 10:00:10 +0100

A1 maschile. Napoli batte Trieste al fotofinish

La ventiduesima giornata e nona di ritorno dell'A1 maschile si chiude con il gol di Del Basso che a 4 secondi dalla fine regala la vittoria alla Canottieri Napoli nel posticipo serale con la Pallanuoto Trieste. Terzultima contro quartultima. Nel match che mette in palio punti pesanti in chiave salvezza, la squadra di casa vince 8-7 e si porta ad una sola lunghezza dai triestini. Partita trasmessa in diretta su Waterpolo Channel con telecronaca di Ettore Miraglia e commento tecnico di Francesco Postiglione.
Nelle partite delle 15 il Posillipo si impone sul campo dell'Ortigia, Rari Nantes Savona e Sport Management vincono in casa. Il Posillipo passa 9-5 a Siracusa. Ortgia in vantaggio alla fine del primo tempo con Napolitano e Giacoppo che replicano  a Mattiello. Nella seconda frazione gli ospiti piazzano il breack di 5-0 ribaltando il risultato (da -1 a +4). Nella seconda parte di gara i siracusani non riescono a sfruttare le tante occasioni in superiorità numerica e trovano il numero 13 Negri in giornata di grazia. Miglior realizzatore della partita Di Martire (3 gol). La Rari Nantes Savona allunga la striscia positiva (4 vittorie e due pareggi nelle ultime sei partite) e batte 8-6 la Nuoto Catania in un match molto importante in chiave salvezza, soprattutto per i siciliani. Il primo gol è degli ospiti con Privitera dopo 24 secondi ma la tripletta di Milakovic segna il berack del primo tempo. Nel secondo la doppietta di Cuccovillo riduce il gap e tiene Catania sul -1. Per Savona realizza Piombo. Il terzo parziale è decisivo: 4-0 che chiude definitivamente la partita (doppietta di Vuskovic). La tripletta di Kacar nell'ultimo tempo non basta ai siciliani che non completano la rimonta. Tutto facile per Sport Management che comanda il gioco per l'intera partita. Dieci giocatori a segno per i mastini, con la cinquina di Alesiani, che superano la Lazio Nuoto 20-4. I bianco celesti segnano un gol per tempo: tripeltta di Leporale.
Nelle partite delle 18 larghe vittorie per le prime della classe, Pro Recco e AN Brescia e tre punti d'oro per la Iren Genova Quinto che raggiunge in classifica Florentia e Lazio (in tre dividono il sesto posto a quota 28). L'AN Brescia batte 14-8 la Roma Nuoto. Protagonista della partita Rizzo che con cinque reti contribusce al successo della squadra di casa. Triplette di Gallo e Bertoli. I romani si aggiudicano l'ultimo parziale 4-2 e rendono meno pesante la sconfitta. Tripletta di Camilleri. Tanti gol ed emozioni a Firenze tra la Rari Nantes Florentia e la Pro Recco. I campioni d'Italia si impongono 19-8. La squadra di Rudic è avanti nel corso della partita. Ivovic dà il via alle marcature dopo 28 secondi dall'inizio del match. I toscani non riescono a rientrare in corsa nonostante la tripletta di Eskert e la doppietta di Andrea Di Fulvio. Nel Recco spiccxano i 4 gol di Velotto. Vittoria sofferta per la Iren Genova Quinto che supera 8 a 6 i cugini del Bogliasco Bene, ultimi in classifica. La squadra allenata da Magalotti chiude il primo quarto in vantaggio 3-2 grazie alla doppietta di Gambacorta e al gol di Lanzoni. Nel secondo tempo Boero e Lindhout permettono ai padroni di casa di raggiungere la parità. Ancorà parità a metà del terzo tempo (5-5), poi c'è il nuovo sorpasso di Quinto con il gol di Brambilla. Tutto si decide negli ultimi mimnuti: Lindhout fa 7-5 a tre dalla fine, Lanzoni dimezza lo svantaggio un minuto dopo e Paunovic a 62 secondi dalla sirena chiude la partita in anticipo.
La diretta di Waterpolo Channel. Mancano cento giorni alle Universadi di Napoli. La Canottieri si presenta alla sfilata delle squadre con la maglia commemorativa. Sblocca il risultato Spadoni che porta in vantaggio Trieste. La Canottieri pareggia alla prima superiorità numerica: le finte di Campopiano liberano Del Basso che riceve e sorprende la difesa ospite. Nuovo vantaggio di Trieste, ancora con Spadoni, questa volta con l'uomo in più e pressing della squadra di Zizza che va vicina al pareggio con Esposito; para Oliva sul suo palo. Il promo break della gara lo segna il mancino di Bagno a Ripoli, ex Sport Management, Federico Panerai al minuto 2'30" del secordo tempo, sotto gli occhi di papà Umberto, ex portiere azzurro (medaglia d'argento alle Olimpiadi di Montreal 1976 e due scudetti con la RN Florentia, preparatore atletico del Team Prada con Luna Rossa sul finire degli anni '90) che lo segue dalla tribuna. I giallorossi di Zizza cambiano marcia e accelerano. La tripletta di Campopiano vale il vantaggio napoletano: primo gol su rigore, secondo con alzo e tiro e terzo da posizione esterna nel 3 contro 2. Nel terzo periodo Napoli si porta due volte a +2 ma è la doppietta di Gogov a fare la differenza in favore della squadra di Bettini che riesce a pareggiare su rigore a 14" dalla fine (6-6). Il quarto tempo è "rischiatutto". Tante occasioni e altrettanti errori, sia in superiorità che in controfuga. A -3'17" Tanaskovic riporta avanti la Canottieri Napoli (alzo e tiro). Petronio colpisce la base del palo ad un minuto dalla sirena, poi Vico pareggia con una rovesciata quando restano 34 secondi da giocare. All'ultimo attacco la Canottieri conquista la decima superiorità numerica, dalla panchina Paolo Zizza chiama timeout, Del Basso a -4" trova la diagonale giiusta e mette la palla all'incrocio dei pali.

Programma e risultati 22^ giornata - sabato 23 marzo

CC Ortigia-CN Posillipo 5-9
Arbitri: L. Bianco e Brasiliano
Sport Management-Lazio Nuoto 20-4
Arbitri: Alfi e Nicolosi
RN Savona-Catania Nuoto 8-6
Arbitri: Calabrò e Severo
RN Florentia-Pro Recco 9-18
Arbitri: Collantoni e Guarracino
AN Brescia-Roma Nuoto 14-8
Arbitri: Pinato e Zedda
Genova Iren Quinto-Bogliasco Bene 8-6
Arbitri: Savarese e Petronilli
Canottieri Napoli-Pallanuoto Trieste 8-7
trasmesa in diretta su Waterpolo Channel
Arbitri: Castagnola e D'Antoni

Play by play e classifica

 

News Pallanuoto
A1 M. Vincono Brescia e Sport Management

Data articolo:Wed, 20 Mar 2019 19:30:00 +0100

A1 M. Vincono Brescia e Sport Management

Le vittorie esterne dell'AN Brescia e della Sport Management chiudono il programma della ventunesima giornata e ottava del girone di ritorno del campionato numero 100. I vice campioni d'Italia si impongono 13-8 sul Posillipo nella piscina di Casoria; subito avanti 3-0 con Muslim, Gallo e Vukcevic, concludono il terzo tempo 11-5 con i rigori trasformati in rapida successione da Gallo e Janovic. Sul tabellino dei marcatori spicca la tripletta del montenegrino. I mastini superano 14-6 la Iren Genova Quinto nella piscina di Albaro; avvio bruciante degli ospiti che con la tripletta di Damonte, la doppietta di Dasovic e i gol di Dolce e Bruni arrivano a metà gara in vantaggio 7-2. Per Genova va a segno Amelio (doppietta). Il break di 4-0 nei primi sei minuti del terzo periodo decide il match con largo anticipo. La seconda doppietta della Iren, questa volta con Lindhout in meno di trenta secondi, non cambia l'inerzia della partita. Migliori realizzatori Damonte (Sport Management) con 4 gol e Lindhout (Iren Genova Quinto) con tre.
Nel pomeriggio di martedì la Pro Recco travolge 19-3 la Canottieri Napoli (quaterna di Echenique) e si conferma al vertice in attesa dei recuperi di mercoledì del Brescia e della Bpm Sport Management. La giornata si era aperta sabato col pareggio 5-5 al Foro Italico tra la Roma Nuoto e la RN Savona. Vince la paura tra le due squadre in zona playout con la Roma sempre due reti avanti (doppietta di Spione) che viene rimontata due volte dal 3-1 e 5-3 con le reti nel finale di Lorenzo Bianco e Colombo. Non basta un combattivo Bogliasco, ultimo, per perdere 11-8 contro l'Ortigia e contemporaneamente alla vittoria di Catania, mancare l'ultimo treno salvezza. Alla fine si impongono i siciliani tornati in forma playoff che vengono trascinati nel finale dalle mani esperte e sapienti di capitan Giacoppo (tripletta) e Espanol (quaterna), dopo che i padroni di casa erano risaliti sul meno uno (8-9) grazie anche alla tripletta di Lanzoni. Tre reti pesanti di Cuccovillo, mancino barese, permettono alla Nuoto Catania di vincere un match importantissimo in chiave salvezza: il 9-7 in rimonta sulla Florentia manda a meno sei il Bogliasco ultimo. La Florentia era partita bene trascinata dal centroboa croato Tomasic (tripletta) e dopo due terzi di gara conduceva 7-5. Poi le maggiori motivazioni dei rossoblu che rientravano con Kacar e Torrisi per effettuare il definitivo sorpasso nell'ultimo quarto di gioco. Nell’incontro trasmesso su Waterpolo Channel la pallanuoto Trieste vince 9-5 contro la Lazio Nuoto e guadagna tre punti preziosi in chiave classifica per uscire dalla zona play out. Nei primi due parziali, chiusi entrambi sul 2-1, entrambe le squadre sembrano non volersi sbilanciare e approfittano soprattutto degli errori altrui. Gogov e Vico la fanno da padroni, il primo segnando (su rigore ) il primo gol dell'incontro, il secondo realizzando la rete più bella della serata a due minuti dall'inizio del secondo parziale. I giuliani nel terzo tempo allungano sul +4 di vantaggio, un bottino che riescono a mantenere e incrementare fino a sei minuti dalla sirena di fine incontro. 

 
Programma e risultati della 21 giornata

mercoledì 20 marzo
Posillipo-Brescia 8-13 
Iren Genova Quinto-Banco Bpm sport Management 6-14

sabato 16 marzo 
Roma Nuoto-RN Savona 5-5
Bogliasco Bene-Ortigia  8-11
Catania-Florentia 9-7
Pallanuoto Trieste-Lazio 9-5
martedì 19 marzo
Pro Recco-Canottieri Napoli 19-3

Play by play e classifica
 
News Pallanuoto
A2 Sud. Risultati e tabellini

Data articolo:Sat, 16 Mar 2019 09:41:02 +0100

A2 Sud. Risultati e tabellini

In acqua la tredicesima giornata. Seguono risultati e tabellini dell'A2 Sud.

Girone Sud
 
CUS Unime-Roma Vis Nova Pallanuoto 4-3
CUS
CUS UNIME: Spampanato, Russo, Maiolino, Steardo 1, Provenzale 1, Condemi, Cusmano 1, Giacoppo, Ambrosini, Sacco, Klikovac 1, Parisi, Savoca. All. Naccari.
ROMA VIS NOVA PALLANUOTO: Bonito, Carrozza, Murro 1, Ferraro, Gallo, Iocchi, Spinelli, Maras 1, Parisi, Gobbi, De Vena 1, Rella, Vitola. All. Calcaterra.
Arbitri: Minelli e Gomez.
Note: parziali 1-0, 2-1, 1-2, 0-0. Uscito per limite di falli Sacco (U) nel quarto tempo. Superiorità numeriche: CUS Unime 1/6 + un rigore; Roma Vis Nova 1/5. Nel terzo tempo Bonito (R) para un rigore a Sacco (U). Spettatori 500 circa.
Cronaca. La CUS Unime difende bene il proprio campo superando di misura una combattiva Roma Vis Nova, e conquista tre punti che le permettono di avvicinarsi al gruppo di testa del girone sud. Apre le marcature Klikovac, Steardo a inizio secondo tempo raddoppia il vantaggio. Murro insegue per il 2-1, ma Cusmano firma il 3-1 di metà partita. De Vena, in avvio di terzo quarto, porta nuovamente la formazione di Calcaterra sul -1 e venti secondi dopo Bonito para un rigore a Sacco. Provenzale e Maras chiudono il terzo tempo 4-3. Nessuna rete negli ultimi otto minuti di gara.
 
TELIMAR-METAL CARPENTERIA RN CROTONE 13-5
Telimar 3

TELIMAR: Lamoglia, Tuscano, Galioto 1, Di Patti 1, Occhione, Lo Dico, Giliberti 3, Saric 4 (1 rig.), Lo Cascio 1, Messana, Fabiano Antracite, Migliaccio 3, Sansone. All. Quartuccio
METAL CARPENTERIA RN CROTONE: Conti, Perez 1, Amatruda, Arcuri, Aiello, Namar, Cavallaro, Morrone, Spadafora 3, Lucanto, Markoch 1, Latanza, Sibilla. All. Arcuri
Arbitri: Alfi e Roberti Vittory
Note: parziali 3-1, 3-1, 4-2, 3-1. Usciti per limite di falli Spadafora (C) e Occhione (T) nel quarto tempo. Superiorità numeriche: Telimar 3/9 + 1 rigore, RN Crotone 3/10. Spettatori 600 circa.
Cronaca. Ottima vittoria in casa per la Telimar, ai danni della Rari Nantes Crotone, che le permette di rimanere nelle zone alte della classifica. Gli ospiti aprono le marcature con Spadafora, poi i padroni di casa prendono il comando della gara firmando un break di 5-0. In totale controllo del punteggio, la formazione di coach Quartuccio aumenta il vantaggio con Migliaccio e Di Patti che siglano il 10-3 a fine terzo tempo. Nell'ultimo periodo Giliberti, Saric, autore di una quaterna, e Migliaccio segnano il definitivo 13-5.
 
STUDIO SENESE CESPORT-ROMA 2007 ARVALIA 10-14
Cesport 2

STUDIO SENESE CESPORT: Turiello, Buonocore 1, Di Costanzo 4, Parrella J., Iodice, Cerchiara, Simonetti 1, Esposito, Saviano 1, Femiano 1, Parrella P. 1, D'antonio 1, Bouche'. All. Iacovelli
ROMA 2007 ARVALIA: Washburn, Trani, Re, Fiorillo 2, Miskovic 6, Navarra 1, Di Santo, Vittorioso 3, Sofia, Lijoi, Mele, Letizi, Faiella 2. All. Ciocchetti
Arbitri: Magnesia e D'Antoni
Note: parziali 1-3, 4-3, 2-4, 3-3, 0-1. Nessun giocatore uscito per limite di falli. Superiorità numeriche: Studio Senese Cesport 4/13, Roma 2007 Arvalia 5/8. Spettatori 100 circa.
Cronaca. Colpo esterno della Roma 2007 Arvalia che ottiene tre punti importanti in ottica playoff contro un'ostica Studio Senese Cesport. Nei minuti iniziali i romani si portano subito avanti di tre lunghezze, i toscani replicano pareggiando i conti sul 4-4 a metà del 
secondo parziale. Inizia una sfida equilibrata, poi gli ospiti piazzano un break di tre gol con due reti di  Miskovic(autore di sei gol in totale) ed una di Vittoriso, che consente loro di ristabilire le distanze (8-5). Provano i padroni di casa a riportarsi sotto con Di Costanzo e Saviano che firmano il -2 (7-9) a metà del terzo tempo. Nell'ultimo quarto le marcature di Miskovic e Vittorioso permettono di contenere la rimonta degli avversari fissando il punteggio finale sul 14-10.
 
Acquachiara Ati 2000-Copral Muri Antichi 6-6
acquachiara
ACQUACHIARA ATI 2000: Alvino, Ciardi 1, De Gregorio 1, Occhiello I. , Ronga, Lanfranco, Occhiello M. 2, Petrucci, Iula, Tozzi 1, Centanni, Briganti 1, Musacchio. All. Occhiello Mauro.
COPRAL MURI ANTICHI: Ruggieri, Carchiolo, Nicolosi, Zovko, Gluhaic 3, Aiello, Arancio, Belfiore, Leonardi 1, Paratore, Muscuso 2, Calarco, Lanzafame. All. Puliafito.
Arbitri: Bensaia e Pagani Lambri.
Note: parziali 3-1, 1-1, 1-2, 1-2. Espulsi per simulazione Iula (A) e per proteste Manuel Occhiello nel quarto tempo. Superiorità numeriche: Acquachiara Ati 2000 1/7; Copral Muri Antichi1/6. Spettatori 100 circa.
Cronaca. Tanti rimpianti per entrambe le squadre: l'Acquachiara, avanti per tre tempi, si vede rimontare e ribaltare il risultato sul finale dalla Muri Antichi, che non riesce però a mantenere il vantaggio fino alla sirena conclusiva. Subito avanti i padroni di casa che a fine primo quarto sono sopra 3-1; Manuel Occhiello, Muscuso, ancora Occhiello e Briganti si alternano per il 5-4 di inizio terzo tempo. Le tre reti in successione (due di Gluhaic e una di Muscuso) degli etnei ribaltano il risultato, ma De Gregorio ristabilisce la parità e congela il risultato 6-6.
 
Latina Pallanuoto-Tgroup Arechi 12-5
Latina Arechi

LATINA PALLANUOTO: Cappuccio, Tulli 3, De Bonis, Goreta 3, Gianni 2, Falco, Castello, Barberini, Lapenna 2, Priori 1, Di Rocco 1, Giugliano, Marini. All. Mirarchi.
RN ARECHI: Noviello, Siani, Mattiello, Bencivenga 1, Cali', Esposito 2, Apicella, Gregorio, Vukasovic 1, Mutariello, Iannicelli, Massa 1, Spinelli. All. Pesci.
Arbitri: Collantoni e Di Girolamo.
Note: parziali 4-2, 5-1, 2-2, 1-0. Nessuno uscito per limite di falli. Superiorità numeriche: Latina 3/5, Arechi 1/8. Spettatori: 200. Ammoniti: il tecnico Pesci (Arechi) nel secondo tempo, il tecnico Mirarchi (Latina) nel terzo tempo.
Cronaca. La Latina Pallanuoto travolge 12-5 la RN Arechi. Per la formazione di Mirarchi sei giocatori di movimento a segno e tre reti su cinque realizzate ad uomo in più. Prima metà di gara dominata dai padroni di casa: con la doppietta di Goreta e i gol di Lapenna e Tulli si impongono 4-2 nel primo parziale, e la cinquina firmata Goreta, Tulli, Gianni (due) e Di Rocco manda al cambio campo con il + 6 di vantaggio sugli ospiti. Terzo quarto che termina in parità, 2-2 ed un solo gol negli ultimi otto minuti di gara, il terzo di Tulli, che sigilla la vittoria dei latini.

 
CAMPOLONGO HOSPITAL RN SALERNO-PESCARA N e PN 10-5
salerno 2
CAMPOLONGO HOSPITAL RN SALERNO: Santini, Luongo 4, Gandini 3, Sanges, Scotti Galletta, Gallozzi, Ragosta, Cupic 1, Mauro 1, Parrilli, Spatuzzo, Pica 1, Taurisano. All. Citro
PESCARA N e PN: Volarevic, Di Nardo, Mancini, Di Fulvio 2 (1 rig.), De Ioris, Laurenzi, Giordano, Provenzano, Di Fonzo, D'aloisio 2, Calcaterra, Agostini 1, Molina Rios. All. Malara
Arbitri: Pinato e Ferrari
Note: parziali 1-1, 3-0, 2-3, 4-1. Nessun giocatore uscito per limite di falli. Superiorità numeriche: RN Salerno 5/11, Pescara N e PN 0/5 + 1 rigore. Spettatori 300 circa.
Cronaca. La capolista Rari Nantes Salerno si conferma tale superando in casa la Pescara N e PN, che non sfruttando nessuna delle azioni in superiorità, resiste per tre periodi per poi cedere nell'ultimo. Primo tempo equilibrato, alla rete iniziale di Luongo risponde D'Aloisio per gli ospiti. Poi sono i padroni di casa ad alzare l'intensità della gara e prendono il largo portandosi sul 5-1 all'inizio della terza frazione. I ragazzi di coach Malara non si scoraggiano ed accorciano grazie alla doppietta di Di Fulvio che vale il -2 (6-4) prima del termine del quarto. Negli ultimi otto minuti i campani dilagano con due gol di Luongo, Cupic e Dandini fino a doppiare gli avversari per il conclusivo 10-5.
News Pallanuoto
A2 Nord. Risultati e tabellini

Data articolo:Sat, 16 Mar 2019 09:36:14 +0100

A2 Nord. Risultati e tabellini

In acqua la tredicesima giornata. Seguono risultati e tabellini dell'A2 Nord.

Como Nuoto-N.C. Civitavecchia 10-5
comocivita
COMO NUOTO: Viola, Foti, Pagani 1, Lepore 1, Busilacchi 1, Toth 3 (1 rig.), Beretta, Gennari 1, Cassano, Pellegatta 2, Bulgheroni 1, Fusi, Ferrero. All. Polacchi.
N.C. CIVITAVECCHIA: Visciola, Muneroni M., Minisini, Ballarini A., Checchini 2, Echenique 2, Moretti, Pagliarini L., Romiti, Simeoni, Taradei 1, Greco, Pinci. All. Feoli.
Arbitri: Bonavita e Chimenti.
Note: parziali 3-0, 4-1, 1-2, 2-2. Espulsi per proteste Minisini (NC C.) nel secondo tempo, e Romiti (NC C.) nel terzo. Uscito per limite di falli Marco Muneroni (NC C.) nel quarto tempo. Superiorità numeriche: Como Nuoto 3/6 + un rigore; NC Civitavecchia 0/8. Spettatori 100 circa.
Cronaca. La Como Nuoto supera in casa la NC Civitavecchia 10-5, e inizia la risalita per uscire dalla zona play out. Subito forte i bianco-blu che a inizio terzo tempo sono avanti 8-1; Echenique con una doppietta firma seconda e terza rete degli ospiti. In apertura dell'ultima frazione Lepore e Pellegatta allungano per il 10-3, Taradei e Checchini fissano il risultato sul 10-5.
Vela Nuoto Ancona-CS Plebiscito PD 13-8
VELANUOTOPLEBISCITO
 VELA NUOTO ANCONA: Bartolucci, Lisica 1, Alessandrelli, Pantaloni 4, Baldinelli, Pieroni 2, Simo, Di Palma 1, Ciattaglia 3, Breccia, Sabatini 1, Cesini 1, Cardoni. All. Pace. C.S.
PLEBISCITO PD: Destro, Biasutti, Tosato, Chiodo 1, Savio 5 (2 rig.), Barbato 1, Gottardo, Robusto, Leonardi, Calabresi, Rolla, Sartore, Tomasella 1. All. Martinovic. Arbitri: Barretta e Boccia.
Note: parziali 2-3, 4-2, 2-2, 5-1. Uscito per limite di falli Tomasella (P) nel terzo tempo. Superiorità numeriche Vela Nuoto Ancona 3/9 e C.S Plebiscito PD 0/3 + 2 rigori. Espulso Robusto (P) per proteste nel secondo tempo. Spettatori 100 circa.
Cronaca. Alla rete di Lisica, per la Vela Nuoto Ancona, rispondono i due gol di Tomasella e Barbato; Pantaloni porta i giocatori di Pace al pareggio (2-2) ma con il gol di Savio, per la squadra ospite, la prima frazione termina 2-3. Le reti di Ciattaglia, Pieroni, Pantaloni e Cesini ribaltano il risultato al termine del secondo tempo (6-5), nonostante i gol di Savio e Chiodo per i padovani. Nella terza frazione gli anconetani aumentano il vantaggio portandosi sul + 3, ma la doppietta di Savio permette agli ospiti di accorciare le distanze e prima del quarto tempo il punteggio è 8-7. Ancora Savio, trasformando il gol in rigore, prova a diminuire lo svantaggio, ma la doppietta di Pantaloni e i gol di Ciattaglia, Pieroni e Di Palma portano alla vittoria della squadra di casa: 13-8.
 
President Bologna-Crocera Stadium 10-7
BOLOGNA CROCERA
PRESIDENT BOLOGNA: Aleksic, Gadignani 1, Bruzzone, Baldinelli 1, Moscardino, Dello Margio, Marciano 1, Belfiori 3, Pasotti, Pozzi 1, Cocchi 3 (1 rig.), Sallioni, Bonora. All. Risso.
CROCERA STADIUM: Graffigna, Pedrini 2, Giordano 1, Ieno, Congiu, Figini, Ferrari 2, Tamburini, Fulcheris 1, Dellepiane, Bavassano, Manzone 1, Fulcheris. All. Campanini.
Arbitri: Guarracino e Calabro.
Note: parziali 2-3, 3-1, 1-1, 4-2. Usciti per limite di falli: Dello Margio (B) e Delle Piane (C) nel quarto tempo. Superiorità numeriche: President Bologna 7/12 + 1 rigore e Crocera Stadium 3/12 + 1 rigore trasformato in modo irregolare. Espulso per proteste Giordano (C) nel quarto tempo. Spettatori 150 circa.
Cronaca.Primo tempo che si conclude in vantaggio per la squadra ospite (2-3). Nella seconda frazione di gioco rimonta degli emiliani con le reti di Marciano e Pozzi. Il Crocera cerca di restare in scia nei primi minuti dell'ultimo quarto, ma le reti di Belfiori e Cocchi chiudono la gara e permettono al Bologna di vincere.
 
Sori-Reale Mutua Torino 81 Iren 9-11
sori torino
R.N. SORI: Benvenuto, Elefante, Megna, Elphick 4, Viacava, Stagno, Digiesi, Capurro, Penco, Morotti 1, Percoco 3, Pesenti 1, Costa. All. Cipollina.
REALE MUTUA TORINO 81 IREN: Aldi, Ermondi, Cialdella 1, Scarzella, Maffe' 2, Oggero 1, Brancatello 2, Vuksanovic 2, Capobianco, Loiacono 2, Audiberti, Gattarossa 1, Costantini. All. Aversa.
Arbitri: Braghini e Zedda.
Note: parziali 2-4, 2-3, 3-2, 2-2. Usciti per limite di falli Loiacono (T) e Audiberti (T) nel quarto tempo. Superiorità numeriche: Sori 1/15 e Torino 4/15. Espulso per proteste Elefante (S) nel terzo tempo. Spettatori 150 circa.
Cronaca. La Reale Mutua vince a Sori e mantiene la seconda posizione dietro al Campgli. A metà gara si gira già sul +3 per gli ospiti ed Elpick ultimo ad arrendersi per i padroni di casa che erano sotto anche di cinque reti. Pesenti Morotti e lo stesso Elphick riducono il divario sul meno uno nel terzo tempo, ma Loiacono e poi Brancatello e Oggero nell'ultimo quarto mettono in cassaforte la vittoria.
 
Sportiva Sturla-Brescia Waterpolo 6-7
SPORTIVASTURLABRESCIA
SPORTIVA STURLA: Ghiara, Baldineti 1, Giusti, Prian 1, Giusti, Bosso 1, Cappelli, Rivarola, Oneto, Bonomo 1, Parodi 2, Dainese, Froda'. All. Ivaldi.
BRESCIA WATERPOLO: Massenza, Laurini, Zugni 2, Legrenzi 1, Garozzo 1, Balzarini 1 (1 rig.), Tortelli, Tononi 1, Pietta, Zanetti, Gianazza 1, Sordillo, Laisi. All. Sussarello.
Arbitri: Romolini e Petronilli.
Note: parziali 2-0, 1-3, 1-3, 2-1. Uscito per limite di falli: Zugni (B) nel quarto tempo. Superiorità numeriche: Sportiva Sturla 3/10 e Brescia Waterpolo 2/7 + 1 rigore. Espulsi Pietta (B) per brutalità e il tecnico Sussarello (B) per proteste nel terzo tempo. Spettatori 80 circa.
Cronaca. Un ottimo inizio per la Sportiva Sturla che, con le reti di Bosso, Parodi e Prian si porta sul +3 all'inizio del secondo tempo (3-0). Tra la seconda e la terza frazione Brescia traccia il solco con sei gol consecutivi ed arriva alla seconda metà del terzo tempo al punteggio di 6-3. La squadra di casa non demorde ma, con i gol di Parodi, Baldineti e Bonomo, riesce solamente ad accorciare le distanze: la partita termina con la vittoria degli ospiti per 7-6.
 
Spazio Camogli-DiMeglio Lavagna 90 10-9
Camogli
SPAZIO R.N. CAMOGLI: Gardella, Beggiato 2 (1 rig.), Iaci, Licata, Pellerano, Cambiaso 3, Bisso 1, Barabino, Cocchiere 1, Gatti, Molinelli 1, Mantero, Caliogna 2. All. Temellini.
LAVAGNA 90: Agostini, Villa, Luce, Pedroni 1, Pedroni 1, Cimarosti 1, Bianchetti, Gabutti, Cotella 2, Cotella 2, Menicocci 1, Magistrini, Casazza 1. All. Martini.-
Arbitri: Luciani e Iacovelli.
Note: parziali 2-2, 3-0, 2-2, 3-5. Usciti per limite di falli: Casazza (L) nel terzo tempo, Iaci (C) e Beggiato (C) nel quarto tempo. Superiorità numeriche: C 5/10 + un rigore, L 2/11. Spettatori: 250. Espulso nel quarto tempo Pedroni M. per proteste. Ammoniti nel terzo tempo il tecnico Temellini (C) e il tecnico Martini (L).
Cronaca. Con una sola rete di scarto la Rn Camogli batte la Lavagna 90 dopo una partita ricca di emozioni. Primo tempo di studio chiuso 2-2, poi i padroni di casa blindano la loro porta per più di 12 minuti e si portano sul + 3 sugli avversari. Nel terzo parziale le due squadre si rispondono colpo su colpo, ma i ragazzi di Temellini mantengono saldo il loro vantaggio. Ultimo quarto gara sfilza di reti da entrambe le parti, Menicocci, Pedroni e Cotella (Lavagna) accorciano le distanze fino a portarsi sul meno uno (8-7) a meno di tre minuti dalla sirena. Poi è un finale da botta e risposta serrato dove a spuntarla è la RN Camogli.
 
News Pallanuoto
Coppa Italia. Rudic urrà. Recco fa quattordici

Data articolo:Sun, 10 Mar 2019 13:37:25 +0100

Coppa Italia. Rudic urrà. Recco fa quattordici

Tutti in piedi ad applaudire la Pro Recco che allo Stadio del Nuoto di Bari vince la ventottesima edizione della Coppa Italia e conquista il trofeo per la quattordicesima volta. Di fronte per il sesto anno consecutivo c'e l'AN Brescia. I campioni d'Italia superano 10-3 gli avversari di sempre, vice campioni d'Italia, che conquistarono la coppa nel 2012, prima della striscia di sette successi consecutivi recchelina. Diretta su RaiSport +HD con telecronaca di Dario Di Gennaro e commento tecnico di Francesco Postiglione. Soddisfatto e sorridente il tecnico della Pro Recco, Ratko Rudic. "Abbiamo giocato molto bene e controllato la partita. Loro sono molto forti e noi siamo stati molto bravi in difesa". Poi l'abbraccio con la squadra, la premiazione, i selfie e le foto di rito. Nella finale per il terzo posto successo della Sport Management 14-7 con la Canottieri Ortigia. Prima dell'inizio delle due partite è stato osservato un minuto di raccoglimento per la scomparsa della signora Monica, moglie del vice presidente della Federazione Italia Nuoto Andrea Pieri.

La cronaca di Pro Recco-AN Brescia 10-3
Rudic, alla prima finale di Coppa Italia, cambia di nuovo e sceglie Tempesti come secondo di Bijac. Bovo conferma il 13 top. Pro Recco cannibale: Ivovic schiaccia in gol il primo uomo in più della partita, Di Fulvio dopo una serie di finte accarezza la palla del 2-0. La zona a salire della squadra di Rudic è efficace e il Brescia non riesce ed entrare. Di Fulvio è sempre più protagonista e segna il 3-0 con un tiro a schizzo sull'acqua. Il gol del Brescia arriva a 58" dalla fine del primo tempo con il capitano Christian Presciutti che scarica sopra la testa di Bijac e sfrutta la superiorità numerica. Inizia il secondo tempo. Le ripartenze del Recco sono velocissime: Bodegas e Ivovic trovano i corridoi giusti e Del Lungo non può farci nulla; dall'altra parte Bijac si supera con tre parate in 20 secondi. Brescia è poco preciso nelle rotazioni: soltanto 1/6 in superiorità dopo metà gara.
Si cambia campo e Recco conquista subito, ma sbaglia, la seconda superiorità numerica (secondo falli di Bertoli). Non la sbaglia il Brescia che questa volta con Figlioli batte Bijac (il croato non trattiene il diagonale potente del capitano del Settebello). Il tap-in di Bodegas spegne l'entusiasmo bresciano. Si ricomincia dal 6-2. Da una doppia espulsione di Figlioli e Di Fulvio al minuto 20'10" nasce un'altra occasione per Brescia che, però, resta tale. Si lotta su tutti i palloni. Bovo prova il doppio centro, la difesa di Rudic si conferma strepitosa. A 4 secondi dalla fine del terzo periodo tutti in piedi ad applaudire Di Fulvio che batte il portierone azzurro Del Lungo per l'8-3 (il n.1 di Civitavecchia commenta con una smorfia). Recco corazzata: negli ultimi cinque minuti quasi non si nota l'assenza di Echenique, fuori per limite di falli. Quando mancano 102 secondi alla sirena Rudic manda in acqua Tempesti che riceve l'applauso del pubblico. Finisce 10-3 e comincia la festa del Recco.
 
La cronaca di CC Ortigia-Sport Management 7-14
La partenza è bruciante. Passano 48 secondi e Drasovic va a segno in superiorità numerica, ne trascorrono meno di due e i mastini sono avanti 3-0 con il capitano Luongo e Bruni, che rientra dalla giornata di squalifica scontata in semifinale con l'AN Brescia. La prima parata di Caruso arriva dopo tre minuti sulla conclusione di Drasovic. La partita si accende. Dopo quattro minuti Luongo si fa espellere per mancanza di rispetto verso l'arbirto e lascia i compagni in 12. L'Ortgia alza subito la testa, recupera il gap e resta nel match trascinata da Jelaca ed Espanol. Il primo tempo si chiude con la Sport Management avanti 5-3 e Dolce che stampa sul palo la palla del possibile +3. A metà secondo tempo il duo Espanol-Cassia ferma la controfuga di Bruni, riparte e conferziona il gol che tiene l'Origia incollata ai mastini (-2). Più tardi anche Drasovic è svelto a rubar palla a Giacoppo e impedirgli di superare la linea dei cinque metri. Le espulsioni temporenee sono molte. Damonte traduce in oro un uomo in più e Management torna a +3.
Il terzo tempo è quello della verità. La squadra di Piccardo cala un po' e quella di Baldineti ne approfitta. I gol di Bruni, Alesiani e Dolce valgono l'allungo decisivo sui siciliani che replicano con Espanol ma sbagliano anche un paio di conclusioni in cui la palla è solo da appoggiare in rete. Si arriva gli ultimi otto minuti con Management avanti di cinque gol. Dolce firma la tripletta personale, Espanol  spiazza Lazovic su rigore e fa quaterna, Jelaca parte in controfuga e serve Mirarchi che schiaccia in rete il 14-7. Game over. 

PROGRAMMA E RISULTATI 

Quarti di finale - venerdì 8 marzo 2019
Tutti in diretta su Waterpolo Channel
PRO RECCO-CN POSILLIPO (QF1) 18-4
Play by play
AN BRESCIA-SS LAZIO NUOTO 14-4 (QF2)
Play by play
SPORT MANAGEMENT-BOGLIASCO BENE 17-5 (QF3)
Play by play
CC NAPOLI-CC ORTIGIA 5-17 (QF4)
Play by play
 
Semifinali - sabato 9 marzo 2019
Tutte in diretta su RaiSport +HD
PRO RECCO-CC ORTIGIA 13-7
Play by play
AN BRESCIA-SPORT MANAGEMENT 11-9
Play by play
 
Finali - domenica 10 marzo 2019
finale 3° posto CC ORTIGIA-SPORT MANAGEMENT 7-14
Play by play
finale 1° posto PRO RECCO-AN BRESCIA 10-3
Play by play
diretta RaiSport +HD

Classifica marcatori - top ten
 
Di Fulvio (Recco) 10
Espanol (Ortigia) 9
Giacoppo (Ortigia) 7
Drasovic (Sport Management) 7
Figlioli (Brescia) 7
Fondelli (Sport Management) 6
Muslim (Brescia) 5
Dolce (Sport Management) 5
Rizzo (Brescia) 5
Ivovic (Recco) 5

FIN AD5 2229 FOTINA ARBITRI

GLI ARBITRI DELLA FINAL EIGHT
Giudice Arbitro
Patrizia ZAPPATORE
Alessandro CALLINI

Arbitri
Alessandro SEVERO
Massimo SAVARESE
Riccardo D'ANTONI
Riccardo CARMIGNANI
Marco ERCOLI
Stefano PINATO
Giovanni LO DICO
Gianluca CENTINEO

FIN Unipol Pallanuoto 20190308 STA6951
 
ALBO D'ORO
1970 CC Napoli
1971/73 non disputata
1974 Pro Recco
1975 non disputata
1976 RN Florentia
1977/84 non disputata
1985-1986 Pescara
1987 CN Posillipo
1988 RN Arenzano
1989 Pescara
1990-1991 RN Savona
1992 Pescara
1993 RN Savona
1994/97 non disputata
1998 Pescara
1999/2004 non disputata
2005 Bissolati Cremona
dal 2006 al 2011 Pro Recco
2012 AN Brescia
2013-2014-2015-2016-2017-2018-2019 Pro Recco
 
LE ULTIME SETTE FINALI
2019 Pro Recco-AN Brescia 10-3 a Bari
2018 Pro Recco-AN Brescia 7-5 a Bari
2017 AN Brescia-Pro Recco 11-12 dtr (6-6 regolamentari) a Brescia
2016 Pro Recco-AN Brescia 5-4 a Busto Arsizio
2015 Pro Recco-AN Brescia 8-5 a Sori
2014 Pro Recco-AN Brescia 11-6 a Brescia
2013 Pro Recco-RN Savona 13-9 a Savona

Foto Andrea Staccioli/Insidefoto/Deepbluemedia.eu
riproduzione riservata

News Pallanuoto
A1 e Coppe. Roma al comando, Padova go!

Data articolo:Sat, 09 Mar 2019 12:28:11 +0100

A1 e Coppe. Roma al comando, Padova go!
Tre gare di serie A1 femminile e il ritorno dei quarti di finale dell'Eurolega femminile. Le campionesse d'Italia della Plebiscito Padova, dopo il 6-6 del primo round, soffrono in casa con le ungheresi del UVSE Budapest ma passano all'ultimo respiro 8-7 grazie ad una rete dell'attacante statunitense Grab. Le magiare sostenute da un'ottima Keszthelyi, ex Catania che martedì aveva fatto 5 reti al Setterosa in Europa Cup, vincevano 5-2. Poi il lento recupero (tripletta di Barzon) fino al 7-7 di capitan Queirolo. A 2'24 dal termine il gol della californiana che apre le porte alla final four per le venete. L'Ekipe Orizzonte, sconfitta 12-9 all'andata in casa, va a caccia dell'impresa contro le spagnole del Sabadell proprio in Catalogna però martedì 12 marzo (segui live e streaming).
In serie A1 invece tre match: la Sis Roma opera il momentaneo scavalco all'Ekipe Orizzonte al comando (le catanesi recuperano il 13 marzo a Velletri ore 18.00): perentorio il 15-4 alla CSS Verona che dà autorevolezza alle giallorosse partite male ad Ostia con la doppietta dell'Alogbo che portava le venete sul 3-2. Poi un devastante 9-0 di parziale con una super Galardi al centro (quaterna) e un extraplayer quasi perfetto (8/9). 
Bel match live su Waterpolo Channel col commento di Mirko Fusi: a Bogliasco passa la Kally Milano per 10-7 sulla Bogliasco Bene e fa uno scatto decisivo verso l'ultimo pass per le final six scudetto. Partita a strappi con Milano sempre avanti 4-3 a metà gara, poi 7-4. Il Bogliasco si affida a Bettini e Cocchiere e trova il 7-7 ad inizio quarto tempo per poi cedere al maggior calibro delle meneghine che passano con Gragnolati (quaterna) e Vukovic tripletta e due reti decisive nel finale. Nell'anticipo vittoria rotonda del Rapallo che batte la Rari Nantes Florentia 13-3. Quattro reti della mancina azzurra Emmolo che spinge le liguri già 8-1 a metà gara e le mantine nell'elite della classifica. Tante le azzurre in rete compresa Carolina Marcialis attesa alla prima convocazione con il collegiale del 14 marzo ad Ostia. Seguono programma e arbitri.
 
A1 femminile - 15a giornata
 
Rapallo-Florentia 13-3
Sis Roma-Css Verona 15-4
Bogliasco Bene- Kally N.C. Milano 7-10
diretta streaming su       https://www.federnuoto.it/live/index.html 
13 marzo ore 14.00
Plebiscito Padova-Ecogruppo Torre del Grifo 
Arbitri Bensaia e Valdettaro
13 marzo ore 18.00
F&D H2O-L'Ekipe Orizzonte 13 marzo
Arbitri Alfi e Pascucci
 
EUROLEGA
sabato 9 marzo – gara di ritorno
 
Olympiacos SF Piraeus (GRE)-St Andreu Barcelona (ESP) 10-6
Plebiscito PD (ITA)-UVSE Hunguest Hotels Budapest (HUN) 8-7
NC Vouliagmeni (GRE)-Kinef Krishi (RUS) 9-7
19.00 Astralpool CN Sabadell (ESP)-Ekipe Orizzonte (ITA) martedì 12 marzo
 
sabato 23 febbraio – gara d'andata 
 
Kinef Krishi (RUS)-NC Vouliagmeni (GRE) 11-10
St Andreu Barcelona (ESP)-Olympiacos Piraeus (GRE) 7-16
Ekipe Orizzonte(ITA)-Astralpool CN Sabadell (ESP) 9-12 
 UVSE Hunguest Hotels Budapest (HUN)-Plebiscito PD (ITA) 6-6
News Pallanuoto
A2 M nord. Report 12^ giornata

Data articolo:Sat, 09 Mar 2019 14:54:24 +0100

A2 M nord. Report 12^ giornata

Dodicesima giornata del 25esimo campionato di serie A2 maschile. Seguono risultati, tabellini e commenti del girone nord.

A2 maschile

12^ giornata - sabato 9 marzo

Girone nord

N.C. Civitavecchia-Vela Nuoto Ancona 7-6
civitavecchia ancona
N.C. CIVITAVECCHIA: Visciola, Muneroni, Minisini 1, De Rosa, Checchini 1, Echeniqhe, Ballarini S., Pagliarini 1, Romiti 1, Simeoni 1, Taradei 2, Midio, Pinci. All. Pagliarini M.
VELA NUOTO ANCONA: Bartolucci, Lisica 2, Pugnaloni, Pantaloni 1, Baldinelli, Pieroni 1, Simo, Di Palma 1, Ciattaglia, Alessandrelli, Sabatini, Cesini, Cardoni 1. All. Pace
Arbitri: Savino e Frauenfelder
Note: parziali 1-1, 1-1, 4-1, 1-3. Usciti per limite di falli Baldinelli (A) nel quarto tempo. Superiorità numeriche: Civitavecchia 4/12 e Vela Ancona 3/10. Nel quarto tempo espulso per proteste Pugnaloni (A) e per gioco scorretto Simeoni (C). Cartellino rosso per il tecnico del Civitavecchia Pagliarini. Spettatori 150 circa.
Cronaca. Partita decisa dal gol di Taradei ad un secondo dalla fine. Dopo i primi due tempi che si conludono in parità con due marcature per ciascuna squadra (2-2), i padroni di casa prendono il largo nella terza frazione portandosi sul 6-3 con Minisini e Taradei. Buona reazione degli ospiti nell'ultimo quarto che accorciano le distanze con un break di 3-0 firmato da Di Palma, Pieroni e Pantaloni che permette loro di pareggiare i conti (6-6). La perla di Taradei all'ultimo secondo regala il successo al laziali.

CS Plebiscito Padova - President Bologna 5-8
plebiscito bologna
C.S. PLEBISCITO PD: Destro, Segala, Tosato, Chiodo, Savio 2, Barbato, Gottardo, Robusto, Zanovello, Barnaba, Rolla 2, Sartore, Tomasella 1. All. Martinovic.
PRESIDENT BOLOGNA: Dusan, Gadignani 2, Bruzzone, Baldinelli 1, Moscardino 1, Dello Margio, Marciano, Belfiori, Pasotti, Pozzi, Cocchi 4 (1 rig.), De Simon, Orsoni. All. Risso.
Arbitri: Camoglio e Brasiliano.
Note: parziali 0-2, 1-2, 1-3, 3-1. Espulso per proteste Zanovello (P) nel terzo tempo. Nessun uscito per limite di falli. Superiorità numeriche: CS Plebiscito PD 3/6; President Bologna 1/11 + un rigore. Spettatori 100 circa.
Cronaca. Partita mai in discussione quella giocata a Padova che vede la President Bologna imporsi 8-5 sui padroni di casa. Subito Avanti la formazione emiliana che a metà seconda frazione è avanti 4-0; Rolla, Cocchi e Savio siglano  il 5-2. Nei successivi quattro minuti di gioco i felsinei mettono a segno un mini-break di tre reti allungando per l'8-2, ma Tomasella, Rolla e Savio chiudono l'incontro 8-5.

Brescia Waterpolo - Como Nuoto 9-6
BRESCIA COMO

BRESCIA WATERPOLO: Massenza, Laurini, Zugni 3, Legrenzi 2, Garozzo, Balzarini 1, Tortelli, Tononi 1, Pietta, Zanetti, Gianazza 2, Sordillo, Laisi. All. Sussarello.
COMO NUOTO: Viola, Foti 3, Pagani, Lepore, Busilacchi, Toth 1, Beretta, Gennari, Lava, Pellegatta 1, Fusi, Bulgheroni, Ferrero 1. All. Polacchi.
Arbitri: Polimeni e Barletta.
Note: parziali 1-2, 2-1, 2-1, 4-2. Nessun giocatore uscito per limite di falli. Superiorità numeriche: Brescia 1/11 e Como 2/6. Nel terzo tempo espulso per proteste Fusi (C). Cartellino rosso al tecnico del Brescia Sussarello nel terzo tempo.
Cronaca. Il Brescia si aggiudica il derby lombardo. Partono velece gli ospiti (0-2), poi il recupero dei padroni di casa con la doppietta di Zugni che dà la parità a metà gara (3-3). Ferrero porta ancora avnti gli ospiti che sfruttano le amnesie del Bresci in extraman (1/11). Poi però il tris di di Zugni a fine terzo tempo apre il break di 3-0 che i biancoazzurri portano fino al termine. 

LAVAGNA 90-R.N. SORI 12-8
LAVAGNA 2

LAVAGNA 90: Agostini, Villa, Luce 1, Pedroni M. 2, Pedroni L. 1, Cimarosti 1 (1 rig.), Bianchetti, Capelli, Cotella F., Cotella G. 1, Menicocci 1, Magistrini 1, Casazza 4 (1 rig.). All. Martini
R.N. SORI: Benvenuto A., Elefante, Megna, Elphick 2, Viacava 3, Stagno, Digiesi, Benvenuto, V. Penco 1, Morotti, Percoco, Pensenti 1, Costa 1. All. Cipollina
Arbitri: Rovandi e Nicolosi
Note: parziali 3-0, 2-2, 3-4, 4-2. Uscito per limite di falli Digiesi (S) nel quarto tempo. Espulso per brutalità Valerio Benvenuto (S) nel secondo tempo. Superiorità numeriche: Lavagna 90 6/10 + due rigori, RN Sori 3/10. Spettatori 250 circa.
Cronaca. Nel derby ligure la Lavagna 90 ha la meglio sul fanalino di coda RN Sori. Primi otto minuti all'insegna dei padroni di casa che si portano avanti 3-0. Gli ospiti si sbloccano con Penco a metà del secondo parziale, all'intervallo lungo la formazione di coach Cipollina è avanti di tre lunghezze (5-2). Il fallo di brutalità fischiato a Benvenuto Valerio al termine della seconda frazione compromette la gara. I ragazzi in calottina bianca ne aprrofittano aumentando così il vantaggio (8-2). Nonostante le difficoltà, Sori reagisce piazzando un break di 4-0 (8-6). Casazza, autre di una quaterna, interrompe la striscia positiva degli avversari consentendo ai suoi di contenere la rimonta. Magistrini segna il dodicesimo ed ultimo gol dell'incontro fermando il tabellone sul 12-8 finale.

Crocera Stadium - Spazio RN Camogli 4-6
Crocera Camogli OK

CROCERA STADIUM: Graffigna, Pedrini, Giordano 3, Ieno, Congiu, Figini, Ferrari, Tamburini, Fulcheris L. 1, Dellepiane, Bavassano, Manzone, Fulcheris A.. All. Campanini.
SPAZIO R.N. CAMOGLI: Gardella, Beggiato 1 (1 rig.), Iaci, Licata, Pellerano, Cambiaso 2, Bisso, Barabino, Cocchiere 2, Gatti, Molinelli 1, Mantero, Caliogna. All. Temellini.
Arbitri: Bianco D. e Schiavo.
Note: parziali 2-2, 0-1, 1-1, 1-2. Usciti per limite di falli: Iaci (Camogli)nel terzo tempo, Beggiato (Camogli) nel quarto tempo. Superiorità numeriche: Crocera 1/13, Camogli 2/7 + un rigore. Spettatori: 100 circa. Espulsi: Pedrini (Crocera) per proteste nel primo tempo, il tecnico Campanini (Crocera) nel quarto tempo.
Cronaca. La RN Camogli vince 6-4 il derby ligure contro il Crocera Stadium. Pronti via e la squadra di casa si trova con un uomo in meno per l’espulsione di Pedrini. Il primo parziale si chiude 2-2 con le reti di Cocchiere e Cambiaso per gli ospiti e di Giordano e Luca Fulcheris per il Crocera. Nel secondo tempo Molinelli porta in vantaggio la RN Camogli, poi di nuovo un pareggio (1-1) nel terzo quarto. Ultimi otto minuti in cui sono ancora i bianconeri ad allungare, con i gol di Cocchiere e Cambiaso, e non basta il sigillo di Giordano a ricucire lo svantaggio per i ragazzi di Campanini.

Reale Mutua Torino 81 Iren - Sportiva Sturla 9-3
Torino Sturla OK

REALE MUTUA TORINO 81 IREN: Aldi, Seinera 1, Cialdella 2, Pini, Maffe' 1, Oggero 1, Brancatello, Vuksanovic 1, Capobianco, Loiacono 1, Audiberti 1, Gattarossa 1, Costantini. All. Aversa.
SPORTIVA STURLA: Ghiara, Baldineti, Giusti, Prian 1, Giusti, Bosso, Cappelli, Froda', Oneto, Villari, Parodi, Dainese 2 (1 rig.), Dufour. All. Ivaldi.
Arbitri: Rotondano e Marongiu.
Note: parziali 2-1, 3-0, 2-1, 2-1. Uscito per limite di falli Giusti S. (Sturla) nel quarto tempo. Superiorità numeriche: Torino 4/12, Sturla 0/8 + un rigore. Spettatori: 250.
Cronaca. Alla piscina Monumentale di Torino la Reale Mutua Torino 81 Iren vince 9-3 contro la Sportiva Sturla. Vittoria mai in discussione per i padroni di casa che dopo metà gara sono già avanti 5-1 sugli avversari, grazie alle reti di Maffè, Oggero, Seinera, Audiberti e Gattarossa. Terzo e quarto parziale fotocopia, con i parziali di 2-1, che mettono in cassaforte la vittoria per i torinesi. 

News Pallanuoto
Coppa Italia. Pro Recco-Brescia in finale

Data articolo:Sat, 09 Mar 2019 14:39:44 +0100

Coppa Italia. Pro Recco-Brescia in finale

Final Eight, atto secondo. Allo Stadio del Nuoto di Bari vanno in acqua le top four della ventottesima edizione della Coppa Italia. I campioni d'Italia della Pro Recco, detentori del trofeo che hanno vinto 13 volte, e gli avversari di sempre della AN Brescia sono le finaliste. I campioni d'Italia regolano 13-7 in semifinale il Circolo Canottieri Ortigia che venerdì sera aveva eliminato facilmente la Canottieri Napoli, quarta classificata della passata edizione, L'AN Brescia batte 11-9 la Sport Management, terza nel 2018, chele ha tenuto testa fino alla fine. Le partite sono state trasmesse in diretta su RaiSport +HD con telecronaca di Dario Di Gennaro e commento tecnico di Francesco Postiglione. Prevista la diretta anche per la finale di domenica alle ore 16. In tribuna, a seguire la Final Eight, il commissario tecnico del Settebello Alessandro Campagna e il suo assistente Amedeo Pomilio. 

La cronaca di Pro Recco-CC Orrigia 13-7
La Pro Recco cambia solo Massaro per Tempesti e conferma la formazione che ha battuto il Posillipo nei quarti. Tra i pali comincia anche Bijac. Velotto è il più ispirato. Realizza il primo gol (seconda occasione con l'uomo in più, annullata la prima dalla parata sicura di Caruso), poi Molina realizza il 2-0 per il 2/3 in superiorità numerica. L'Ortigia fa centro al primo tentativo in più e la prima frazione si chiude col gol di Farmer per il 2-1. Nel secondo tempo la Pro Recco segna il solco. L'Ortigia si difende con ordine ma davanti non riesce più a concludere, neanche quando è con l'uomo in più. Caruso tra i pali è il migliore dei suoi: sul 4-1 di Aicardi si arrende soltanto alla terza conclusione ravvicinata in pochi secondi (dice no a allo stesso Aicardi prima e a Di Fulvio poi). La Pro Recco con pazienza piazza i colpi di Filipovic (doppetta) e Molina Rios.
Si cambia campo e Renzuto Iodice, lasciato solo davanti alla porta, non può sbagliare. Giacoppo, capitano coraggioso, nato a Messina ma siracusano d'adozione, interrompe la serie recchelina con una doppietta. Ora si gioca con meno pressione, gli spazi aumentano e arrivano molti gol. Ne guadagna lo spettacolo e il pubblico si diverte (oltre 500 spettatori). Nel quarto tempo escono Figari (Reccco) e Abela (Ortigia) per tre falli gravi. L'Ortigia prova a ricucire il gap ma la difesa di Rudic è attenta e quando non coprono i giocatori ci pensa il portiere croato Bijac, super nell'opporsi a Di Luciano evitando il -3. Ultimi tredici secondi di semifinale per il secondo portiere Massaro che sostituisce Bijac.

La cronaca di AN Brescia-Sport Management 11-9
Sale l'asticella. Semifinale impegnativa per entrambe le squadre, che si erano già affrontate in semifinale un anno fa qui a Bari (anche allora vinse Brescia di due gol, 10-8). Brescia in formazione tipo, Sport Management privo dello squalificato Bruni. I mastini vanno in gol per primi con Drasovic al minuto 1'47", i vice campioni d'Italia pareggiano con Nora due minuti dopo. I mastini rimettono due volte la calottina nera e arancione davanti: nella prima c'è il timeout, Gu Baldineti ordina lo schema e Fondelli fa cento con i complimenti del suo allenatore; nella seconda Drasovic ruba il tempo a tutti e fa 3-2. Nel frattempo aveva pareggiato nuovamente Nora. Al Brescia bastano 100 secondi per cambiare l'inerzia della partita. Comincia il secondo tenpo e Muslim segna da posizione centrale (ma i giocatori del Management protestano per presunti due metri) e Figlioli inventa un alzo e tiro che fulmina Lazovic. Poi Janovic si ritrova un'occasone d'oro, solo davanti a Lazovic e Brescia si porta a +2 e nella condizione migliore di aspettare gli avversari ai cinque metri e ripartire.
Al cambio campo la squadra di Bovo conduce 8-5 e mostra particolare precisione nei tiri dal perimetro. Il pubblico allo Stadio del Nuoto aumenta, applaude, si diverte. Il portierone del Brescia e del Settebello Del Lungo dirige la difesa e detta calma all'attacco; il suo collega Lazovic lascia il posto a Nicosia all'inizio del terzo tempo. La partita non è ancora chiusa. Management va sotto di 4 ma rientra a -2 con la grinta ed i gol di Valentino e Fondelli. Dopo 58 secondi dall'inizio del quarto tempo l'episodio decisivo: fallo dei mastini in uscita, uomo in più giocato velocemente e Muslim segna la rete del 10-7. Trascorrono altri due minuti e Figlioli riporta Brescia a +4. Quello del capitano della Nazionale è il gol che mette l'ipoteca sulla finale. Finisce con Management che generosamente ci prova e Brescia che si preoccupa di contenere gli avversari. Fondelli è l'ultimo ad arrendersi (top scorer con 5 gol) e si fa apprezzare per una rovesciata da Caimano che vale il nuovo -2. Poi ci pensa Del Lungo a chiudere la porta bresciana fino al fischio della sirena. Il cronometro scorre, a 40" dalla fine Del Lungo dice no al tiro potente e angolato di Di Somma. L'ultimo time-out è alleato del Brescia. 

PROGRAMMA E RISULTATI 

Quarti di finale - venerdì 8 marzo 2019
Tutti in diretta su Waterpolo Channel
PRO RECCO-CN POSILLIPO (QF1) 18-4
Play by play
AN BRESCIA-SS LAZIO NUOTO 14-4 (QF2)
Play by play
SPORT MANAGEMENT-BOGLIASCO BENE 17-5 (QF3)
Play by play
CC NAPOLI-CC ORTIGIA 5-17 (QF4)
Play by play
 
Semifinali - sabato 9 marzo 2019
Tutte in diretta su RaiSport +HD
PRO RECCO-CC ORTIGIA 13-7
Play by play
AN BRESCIA-SPORT MANAGEMENT 11-9
Play by play
 
Finali - domenica 10 marzo 2019
14.00 finale 3° posto CC ORTIGIA-SPORT MANAGEMENT
16.00 finale 1° posto PRO RECCO-AN BRESCIA
diretta RaiSport +HD

ARBITRI DESIGNATI

Giudice Arbitro
Patrizia ZAPPATORE
Alessandro CALLINI

Arbitri
Alessandro SEVERO
Massimo SAVARESE
Riccardo D'ANTONI
Riccardo CARMIGNANI
Marco ERCOLI
Stefano PINATO
Giovanni LO DICO
Gianluca CENTINEO

FIN AD5 6944
I migliori marcatori dopo le semifinali

Di Fulvio (Recco) 7
Giacoppo (Ortigia) 7
Figlioli (Brescia) 6
Fondelli (Sport Management) 6
Espanol (Ortigia) 5
Muslim (Brescia) 5
Drasovic (Sport Management) 5

Foto Andrea Staccioli/Insidefoto/Deepbluemedia.eu
riproduzione riservata


Vendita libri letti una volta, come nuovi, in ottimo stato

Vendita libri letti una volta, come nuovi, in ottimo stato

Vendita libri letti una volta, come nuovi, in ottimo stato



Tutte le notizie di tutti gli sport escluso il calcio

News generaliste che accomunano sport diversi

News sport da gazzetta.it News C.O.N.I. News video da gazzetta.it RAI SPORT in diretta

Atletica leggera

News Atletica da FIDAL News Atletica da atleticanotizie.myblog.it News Atletica da tuttopordenone.com News Atletica leggera gazzetta.it

Sport delle due ruote: ciclimo e motociclismo

Ciclismo da Federciclismo Ciclismo su strada da Federciclismo

Mountainbike da Federciclismo Ciclismo su pista da Federciclismo News Motociclismo gazzetta.it News Motociclismo da moto.it

news nuoto, tuffi e pallanuoto

News risultati da Federnuoto News da Federnuoto

Nuoto sincronizzato da Federnuoto Tuffi da Federnuoto pallanuoto da Federnuoto News fondo da Federnuoto Tutti i record di nuoto da Federnuoto News Nuoto gazzetta.it

news basket

News basket da basketissimo.com Nazionale basket da basketissimo.com Le altre nazionali di basket da basketissimo.com

Basket Champions FIBA da basketissimo.com News basket serie A da basketissimo.com News basket Serie A2 da besketissimo.com

news volley

News volley da volleyball.it

Campionati volley da volleyball.it Coppe europee volley da volleyball.it Serie A donne volley da volleyball.it News Volley gazzetta.it Recensioni action figures

news automobilismo, motori

News Formula Uno gazzetta.it News Automobilismo gazzetta.it News Passione Motori gazzetta.it News Auto e Motori repubblica.it

news tennis

News Tennis gazzetta.it News Tennis supertennis.tv News da internazionibnlditalia.it

Lotta, judo, karate, arti marziali

News da FIJLKAM News judo da FIJLKAM News karate da FIJLKAM News lotta da FIJLKAM News arti marziali da FIJLKAM Recensioni action figures

news ginnatica e vela

News ginnasticaartistica
italiana.it
News Federginnastica News da Federvela News vela da assovela.it

news dalle federazioni

News da Federcanoa News da Federcanottaggio News Feder Triathlon News Federclimb News Federdanza News Federtennis da tavolo News da FIBS News Feder Badminton News Federpesistica News Taekwondo News equitazione da FISE News da FIDS Sicilia Pentathlon moderno da FIPM News Handball da FIGH News da Federscherma

news altri sport

Per gli amanti delle action figures News Sport invernali gazzetta.it News Rugby gazzetta.it News Golf gazzetta.it Recensioni action figures