NEWS - Tutti gli sport(no calcio) - NEWS - Tutti gli sport(no calcio)

figure
action figure
statue
resolution shop.it tante
offerte
Statuine
collezione
Bandai
Banpresto
Good Smile
Diamond S.
Hot Toys
Squarenix
pronta consegna in pre-order
Furyu
DC Comics
Ubisoft
Kotobukiya
Funko
Mezco,Neca
Game of Thrones
McFarlane resolution

News da Federazione triathlon

#triathlon #news-triathlon #federtriathlon

News
Paratriathlon: concluso in primo blocco di lavoro stagionale a Trapani

Si è appena concluso il training camp di Trapani che per gli Azzurri del Paratriathlon ha rappresentato il primo blocco di lavoro di questa stagione. Tutti gli atleti si sono allenati molto bene sotto la supervisione dello staff tecnico e, nonostante i programmi differenziati sia per le diverse disabilità che per i calendari gare differenti, tutti hanno ben sostenuto e assorbito i carichi di lavoro.

Grazie alla disponibilità delle strutture e degli impianti, in particolare Aquarius, gestore della Piscina Comunale di Trapani, è stato possibile ottimizzare al massimo le esigenze di spazi acqua ed orari per gestire al meglio i planning settimanali molto fitti degli atleti. 

“Abbiamo trovato un clima ottimo in questi 30 giorni che ci ha permesso di svolgere al meglio tutti gli allenamenti, incluse alcune sessioni di acque libere – sottolinea Mattia Cambi, Direttore Tecnico del Paratriathlon – Questo territorio si presta molto per il ciclismo, avendo a disposizione innumerevoli percorsi vallonati e alcuni tratti in pianura sia con vista mare che verso l'interno. Inoltre, a pochi minuti da Trapani, ci sono diversi versanti per salire verso Erice, aspetto che ci ha permesso di sviluppare al meglio le sessioni di allenamento”.

Preziosissimo è stato il supporto del Prof. Leo Vona, un elemento storico del triathlon siciliano che si è messo al servizio di tutto il gruppo e ci ha permesso di muoverci al meglio sul territorio.

Il raduno non è stato solo momento di preparazione per gli atleti e lo staff, ma anche di promozione e di confronto con i principali enti del territorio. La Nazionale è stata ospitata dal comune di Trapani alla presenza del Sindaco, dell’Assessore allo Sport, dei Presidenti del CIP e INAIL della Provincia di Trapani, ente che ha ospitato un incontro dedicato alla promozione e alla diffusione del Paratriathlon, sia come attività promozionale, sia per aspetti che riguardano i grandi obiettivi internazionali del 2020. Come spesso previsto durante i lunghi raduni, gli Azzurri hanno fatto visita ad alcune scuole per trasmettere l’esperienza di vita e di sport degli atleti paralimpici oltre che per sensibilizzare una cultura sportiva inclusiva.

Inoltre, a Palermo, si è svolto un seminario di aggiornamento tecnico sul paratriathlon che ha visto coinvolti istruttori e allenatori siciliani. “Il tema ha suscitato molto interesse ed abbiamo ricevuto feedback positivi per quanto riguarda l’incontro e la divulgazione delle principali differenze gestionali e metodologiche che caratterizzano il settore – aggiunge il DT Cambi relativamente all'incontro formativo – In questa fase, con la stagione paralimpica ormai lanciata, voglio ringraziare gli uffici federali per il supporto quotidiano e per la capacità di far fronte a tutte le nostre esigenze: la Fitri ci permette davvero di lavorare in maniera ottimale con tutto il gruppo”.

1f3cad4c ca6e 477d a3b1 c019f02eb192

5961fbef 1c69 4aa2 99cf 52dc81eadf43

GPTempDownload 3

Foto FITRI

Data articolo: Sun, 16 Feb 2020 06:09:59 +0100
News
Congresso European Triathlon Union a Minsk: Italia due volte sul podio agli Etu Awards

Nel corso nel Congresso della European Triathlon Union che si è svolto presso la sede del Comitato Olimpico bielorusso a Minsk, l'Italia ha ricevuto due importanti premi.

Per quanto riguarda il Ranking per Team dedicato all'attività giovanile, l'Italia ha conquistato il secondo posto: sul tetto d'Europa per il 2019, c'è l'Ungheria, terzo posto per la Spagna.

Nella classifica per nazioni, ancora una piazza d'onore per la nostra Federazione alle spalle della Germania (tra le nominate per questa particolare classifica degli ETU Awards c'era anche la Federazione dei Paesi Bassi), tangibile testimonianza del livello raggiunto dall'Italia in contesto internazionale.

Oggi la Federazione Italiana Triathlon è salita sul podio per la classifica della categoria junior piazzandosi al secondo posto dietro l’Ungheria e davanti alla Spagna: è stata una grande soddisfazione ritirare questo premio che è frutto di un grande lavoro fatto in questi anni dal settore giovanile guidato dal nostro DT giovanile Alessandro Bottoni che ha coordinato al meglio i tecnici che ogni giorno, sia in nazionale, sia nelle società, lavorano in questo settore altamente strategico per la crescita di una Federazione – commenta il presidente Luigi Bianchi da Minsk – Questo risultato dei giovani che si somma a quelli ottenuti a livello élite con podi e vittorie nei circuiti internazionali, ai successi nel Cross Triathlon e ai prestigiosi piazzamenti nel Multisport e nel Winter Triathlon, alla consistente attività densa di ottimi risultati del Paratriathlon, oltre che alla partecipazione alle attività internazionali dei nostri Age Group, ci hanno portato ad essere nominati tra le tre nazioni che si sono meglio comportate nel 2019. Inoltre, abbiamo dimostrato una grande capacità organizzativa per quanto riguarda gli eventi internazionali: siamo reduci dal grande successo di Mondiali di Winter Triathlon, ospitati ad Asiago per il secondo anno consecutivo, e ci apprestiamo a vivere i Mondiali di Paratriathlon dell'Idroscalo di Milano e la World Cup di Arzachena. Voglio sottolineare che questo primo importante traguardo è frutto di un lavoro di squadra che parte dalla Federazione che offre la possibilità a tutti di esprimersi al meglio – aggiunge Bianchi – Non è il riconoscimento di un settore o di un altro, ma un successo di tutto il movimento del triathlon italiano che in questi anni ha avuto una grande crescita sia a livello numerico, sia sotto il profilo dei risultati. Ora, seppur forti e consapevoli dei traguardi acquisiti, saremo concentrati sul grande appuntamento olimpico, tifando per i nostri ragazzi e ragazze che si stanno impegnando al massimo per raggiungere una qualifica che non sarà certamente scontata”, conclude il presidente della Fitri.

c122ad1a 7313 455e b6e0 55dca883effe

ebe847d2 5027 47d4 9e48 383146dae7cb

6ec0e0e2 6abf 4e55 8aa8 b156f873eca1

Data articolo: Sat, 15 Feb 2020 15:32:42 +0100
News
Age Group, novità gare internazionali: inserimento dati sulla piattaforma ITU

Novità in essere nelle procedure d'iscrizione ad eventi internazionali da parte dell'ITU.

A partire dal 2020, in aggiunta alle confermate procedure di registrazione tramite la FITRI come per le passate edizioni, l’ITU chiede a tutti gli atleti Age Group che vogliono partecipare agli Europei / Mondiali, di contattare l'indirizzo mail support@triathlon.org per ricevere una login ed una password per inserire i propri dati personali sensibili (ad esempio informazioni mediche, allergie, ...).

In mancanza delle informazioni, che sarà vostra cura e responsabilità compilare sul database dell’ITU, l’atleta non sarà iscritto dall'ITU alla competizione e di conseguenza non sarà nella start list, nonostante l'iscrizione avvenuta tramite FITRI. 

Per Vostra opportuna conoscenza Vi riportiamo il link dal quale potrete visionare e scaricare l’informativa sul trattamento dei dati personali e sensibili dell’ITU, il quale, a seguito della email che invierete per ottenere le credenziali di login e iscrizione alla loro piattaforma, sarà il titolare dei trattamenti dei dati da Voi trasmessi: 

INFORMAZIONI privacy triathlon ITU

Per tutte le informazioni relative alle modalità di iscrizione alle gare internazionali, è possibile consultare il calendario attività internazionale: qui

 

Data articolo: Fri, 14 Feb 2020 09:23:41 +0100
News
Tutto pronto per Chia Sardinia Triathlon

Dal 22 al 26 aprile prende il via ancora una volta in Sardegna la Chia Sport Week una serie di eventi sportivi unici, dal cycling con la Chia Gran Fondo alla Chia Sardinia Open Water, gara di nuoto in acque libere, fino al più atteso Chia Sardinia Triathlon con il mezzo e le altre distanze, fino a chiudere con la ormai nota Chia Laguna 21 Half-Marathon e le altre prove di running.

Questa primavera, il Chia Laguna indirizzo di Italian Hospitality Collection nella costa sud occidentale della Sardegna, attende gli atleti per la Chia Sport Week, affacciati sul mare più bello d’Italia. Quattro gli eventi di altissimo livello in programma. Si partirà venerdì 24 con la Ganten Chia Gran Fondo di ciclismo e la Ganten Chia Sardinia Open Water, per proseguire il sabato con l’attesissimo Ganten Chia Sardinia Triathlon sulla media distanza e chiudere domenica con la mezza maratona Ganten Chia21 Half-Marathon e gli altri eventi running. Con oltre 400 triatleti nel 2019 e 4.000 runner, anche per gli eventi del 2020 si attende una grande partecipazione.

 

 

Ganten Chia Sardinia Triathlon 2020, sei pronto a farti conquistare?

Una gara unica, capace di sorprendere anche i più grandi campioni. Il 25 aprile 2020 torna il Ganten Chia Sardinia Triathlon, uno degli eventi di punta della Chia Sport Week e orgoglio del circuito FollowYourPassion. La proposta dei percorsi di gara e la possibilità di mettersi alla prova accanto ai grandi campioni di questa disciplina in rapida crescita, sono stati da subito un mix vincente per questo appuntamento, capace di unire la passione per il triathlon a una cornice unica. “Sono rimasto meravigliato dai paesaggi – ha detto il pluricampione belga del triathlon Marino Vanhoenacker, vincitore nel 2019 - sono contento di aver scelto Chia, al mio rientro a casa ne sarò il primo ambasciatore”. Oltre a Vanhoenacker molti altri atleti sono rimasti colpiti dal fascino di Chia, come Daniel Fontana, che proprio con il belga si è sfidato per il primo posto in classifica lo scorso anno. “Pochi luoghi in Italia offrono al triathlon tutto quello che questa magica porzione di Sardegna offre – ha sottolineato Fontana - credo sia un’esperienza che nel diario di un triatleta non può mancare”.

Ora tocca a te, scopri il Ganten Chia Sardinia Triathlon e lasciati conquistare.

 

Percorsi

Per l’edizione 2020 del Ganten Chia Sardinia Triathlon sono state confermate le quattro formule di gara: Sprint, Olimpico, Medio e Relay con i percorsi che vanno a ricalcare quasi interamente quelli del 2019.

Frazione nuoto: le distanze di frazione sono 750mt, 1.500mt e 1.900mt rispettivamente per Triathlon Sprint, Olimpico e Medio, con partenza e fine frazione in comune. I percorsi sono tracciati interamente da boe e porteranno gli atleti a nuotare nell’incantevole specchio d’acqua antistante la spiaggia di Su Giudeu.

Frazione bici: le distanze di frazione sono 20km, 40km, 90km rispettivamente per Triathlon Sprint, Olimpico e Medio. I percorsi hanno il primo e l’ultimo tratto in comune, e si sviluppano tutti su giro unico con formula no-draft.

Frazione corsa: il percorso è un multilap disegnato su un tratto a bastone di 5km, di fronte al Chia Laguna Resort. Le distanze di frazione sono 5km, 10km, 21km rispettivamente per Triathlon Sprint, Olimpico e Medio.

 

(fonte: comunicato stampa società organizzatrice)

chia5

22459401 1638635399539955 473022053729716395 o

header chia copia

 

Data articolo: Tue, 11 Feb 2020 16:29:04 +0100
News
Circuito Cross: a fine febbraio, appuntamento con la prima tappa

A fine febbraio, da Sovico, scatterà l'edizione 2020 del Circuito Cross che per quest'anno prevede quattro appuntamenti.

Il Duathlon Cross della Brianza lancerà il circuito che proseguirà a Vernasca il 6-7 giugno prima di affrontare il Weekend Multisport a Recco (11-12 luglio). Ad oggi, risulta ancora da assegnare la quarta e conclusiva tappa.

Nel 2019, fu la Sai Frecce Bianche ad imporsi nel Circuito Cross con 1588 punti al termine di un serrato testa a testa con Granbike Triathlon, seconda con 1471 punti; a completare il il podio, Raschiani Triathlon Pavese con 814 punti. [Classifica completa] 

 

CIRCUITO CROSS 2020

PRIMA TAPPA
Duathlon Cross della Brianza
Sovico (Mb), 23 febbraio
Organizzazione: Triathlon Team Brianza
Scadenza iscrizioni: 18 febbraio
Distanza: Sprint
Maggiori informazioni

SECONDA TAPPA
Triathlon Lago di Mignano
Vernasca (Pc), 6-7 giugno
Organizzazione: Piacenza Sport
Scadenza iscrizioni: 1 giugno
Distanza: Triathlon Cross Country
Maggiori informazioni

TERZA TAPPA
Recco Multisport Weekend
Recco (Ge), 11-12 luglio
Organizzazione: Qualitry
Scadenza iscrizioni: 26 giugno
Distanza: Triathlon Cross Country
Maggiori informazioni

QUARTA TAPPA
da assegnare

 

Il Circuito Cross 2020 

Classifica Circuito Cross 2020 

 

 

Data articolo: Tue, 04 Feb 2020 09:11:27 +0100
News
Under 23 in training camp con la Nazionale: la seconda parte dei racconti degli atleti

Prosegue il racconto del progetto pianificato e coordinato dall'Olympic Performance Director Joel Filliol e fortemente voluto dal Presidente della Fitri Luigi Bianchi che prevede l'inserimento di alcuni atleti della categoria Under 23 nei gruppi della Squadra Nazionale di Triathlon nel corso di alcuni importanti training camp. Ecco la seconda parte del resoconto delle esperienze degli atleti protagonisti del training camp di Lanzarote.

Ero davvero molto felice e motivata di andare in raduno con il team dell’Alto Livello per questi giorni, di potermi allenare e di poter osservare come si allenassero loro – racconta Costanza ArpinelliNon nego, però, che mi ci è voluto un po’ di tempo per potermi adattare per bene all'ambiente. Il lavoro svolto in questo periodo non era poi così tanto diverso da quello che svolgo a casa per quanto riguarda volumi e intensità, l’unica differenza che ho notato è che durante il lavoro quotidiano di casa dedico più tempo a sessioni di tecnica. Ho imparato molte cose tra cui la gestione del recupero, l'indipendenza e la capacità di gestire i vari allenamenti in base alle proprie caratteristiche e alle proprie necessità. Consiglierei agli atleti più giovani di lavorare molto sulle proprie sensazioni – conclude Arpinelli – cercando di diventare indipendenti nella gestione degli allenamenti in base alle proprie caratteristiche”.

Ho percepito molta serietà, sia nella preparazione delle sedute di allenamento sia nell'esecuzione delle sedute stesse: si vede questi atleti hanno obiettivi ben definiti che vogliono raggiungere a tutti i costi – dice Nicola Azzano nel descrivere il suo primo approccio ad un training camp dell'Alto Livello – nei momenti extra-allenamento invece l’atmosfera è serena e rilassata e si può ridere e scherzare tranquillamente. Gli atleti evoluti sanno sempre il perché delle sedute che stanno svolgendo e qual è l’obiettivo finale dell’allenamento mentre nei miei allenamenti quotidiani invece alle volte c’è il rischio di perdere di vista gli obiettivi personali o di esagerare in una seduta in cui avrei dovuto mantenere il controllo tecnico. Ho imparato molto grazie alla condivisione quotidiana delle loro esperienze – aggiunge Azzano – é per questo motivo che consiglio ad atleti più giovani di me di apprezzare ciò che fanno quotidianamente, divertendosi: per fare i professionisti c’è tempo e sicuramente uno dei passi per diventarlo è questo. Ovviamente tutto ciò non esclude i sacrifici che ognuno di noi fa, soprattutto durante la scuola, ma senza i quelli le vittorie sarebbero meno belle”.

Il primo impatto con questo gruppo è stato positivo, sono stato ben introdotto e il programma di allenamento era ben delineato e adattato alle mie possibilità per dare continuità al lavoro svolto a casa – spiega Mirko Lazzaretto – Questa esperienza è stata per me estremamente positiva in quanto ho avuto l’opportunità di vedere in prima persona come lavora un gruppo di Alto Livello – sottolinea Lazzaretto – Ho appreso l’importanza di alcune sessioni di allenamento, ma, soprattutto, come avviene la gestione dell’intera giornata al di fuori dell’allenamento. Mi sento di consigliare ai ragazzi più giovani di appassionarsi a ciò che si fa e di trovarsi un gruppo di lavoro con cui condividere non solo le sessioni di allenamento e la quotidianità”.

 

LA PRIMA PUNTATA DEL RACCONTO

24ae1b0e e227 4375 923c c48691e5f2bb

ebf59506 5f08 456d a513 ad231fc17195

821149ed 22ae 4005 adcb ba19a710cc08

Data articolo: Mon, 03 Feb 2020 15:58:01 +0100
News
Triathlon Sprint Poggio All'Agnello: ecco la novità del 2020

La prima gara di Triathlon della stagione agonistica 2020 sarà il Triathlon Sprint Poggio all'Agnello.

La gara si disputerà sabato 28 marzo e non domenica 29.03, come inizialmente previsto, causa concomitanza con il Referendum nazionale. Una location spettacolare nel cuore della Maremma toscana, il Resort Poggio All'Agnello ospiterà gli atleti e i loro accompagnatori offrendo servizi di qualità in uno splendido contesto naturale e storico/artistico.

Poggio all’Agnello è un resort con più di 200 appartamenti che possono ospitare famiglie o gruppi. La struttura è dotata di impianti sportivi immersi nella cornice naturale della Toscana, l’ideale per chi vuole fare sport senza rinunciare al relax di un soggiorno con tutti i comfort.   

SWIM: i 750 metri della frazione di nuoto si svolgeranno nella Piscina olimpica con acqua riscaldata a 26°, la prova sarà suddivisa in batterie.

BIKE: il percorso bici di 20 km sarà su giro unico, quasi interamente pianeggiante e poco trafficato che arriverà fino nei pressi di Piombino

RUN: percorso multilap interamente all’interno del perimetro del residence con un andata e ritorno sul Viale degli Ulivi che permetterà di vivere in diretta la fase finale della competizione.

Particolarmente curato anche il dopo gara con il ricco ristoro finale ed il Pasta party nella terrazza del ristorante con vista sulla Piscina e le colline circostanti e DJ set finale.

Oltre alla gara di Triathlon Sprint, verrà organizzato un camp di allenamento coordinato dal campione Ironman Alessandro Degasperi. Il Triathlon Camp nasce dall’idea di unire la vacanza allo sport con la prima gara di Triathlon Sprint della stagione 2020 in un contesto come il Resort Poggio all’Agnello: le bellezze della Costa degli Etruschi, il clima mite, il buon cibo renderanno il Camp e la gara una piacevole occasione di condivisione e amicizia ma anche un valido strumento di training gestito dall’azzurro e specialista delle lunghe distanze Alessandro Degasperi che accompagnerà gli atleti nelle uscite in bici sulle bellissime e affascinanti colline di Bolgheri, Castagneto Carducci, Suvereto, Sassetta. Sono previsti due moduli uno SHORT della durata di 3 notti dal giovedì 26 marzo a domenica 29 marzo e uno FULL della durata di 6 notti da giovedì 26 marzo a mercoledì 1 aprile.

 

Per INFO GARA & TRIATHLON CAMP www.triathlonpoggioallagnello.it 

Data articolo: Tue, 11 Feb 2020 10:31:57 +0100
News
Attività Giovanile: conto alla rovescia verso il prologo della Coppa Italia

Manca poco più di un mese al via della Coppa Italia 2020, il circuito nazionale giovanile per le categorie Ya, YB e Junior. Il calendario è strutturato su impegni agonistici distribuiti da marzo a ottobre, in sintonia alle esigenze di preparazione dei Giovani e in funzione della crescita e lo sviluppo ottimale a lungo termine. La partecipazione alle prove di Coppa Italia è anche l’opportunità per i Giovani di confrontarsi ed esprimersi a livello nazionale e per questo rilevante ai fini dell’inserimento nelle fasce di interesse del Programma di Sviluppo.

Per il 2020 la novità più importante è l’inserimento del prologo di Imola, focalizzato su due aspetti cruciali nella preparazione, il ciclismo e le capacità di gareggiare contro il tempo, sia individualmente che in piccoli gruppi.

Ad Imola verrà anche presentato il circuito tecnico di ciclismo per i più giovani, inserito in forma pilota nelle PSN insieme alle prove di ciclismo dai 1000 ai 3000 m.

I numeri della Coppa Italia sono in continua crescita, passando dai 395 atleti e 72 Società del 2012 fino ai 775 atleti e 138 Società nel 2019, rispettivamente maggiori del 9% e 15% anche in confronto al 2018. Un plauso va agli organizzatori, che operano con numeri sempre crescenti e con richieste tecniche ed organizzative sempre più impegnative. Il successo è merito poi del grande impegno delle Società, che riescono ad offrire ai giovani queste importante opportunità. Per il 2020 gli organizzatori verranno maggiormente supportati ed anche le Società possono usufruire di maggiori premi e contributi per l’attività rispetto al 2019.

Per la Coppa Italia sono passati tutti i nostri migliori atleti che poi hanno proseguito verso l’alto livello e gareggiando al fianco di tanti altri giovani. La speranza è quella di vederne competere molti altri che poi riescano ad avere successo anche a livello internazionale nelle categorie maggiori.

 

L’attività agonistica Giovanile

Al fianco della Coppa Italia, come negli anni precedenti, ci saranno le prove valide per il Trofeo Italia, riservato alle categorie esordienti e ragazzi, i titoli nazionali giovanili e, nel contesto della finale di Coppa Italia, la Coppa delle Regioni 2020. La ricca proposta delle attività per i giovani è completata nelle aree interregionali dai circuiti Nord Ovest, Nord Est, Centro e Sud, ai quali si aggiungono le attività regionali di Sardegna e Sicilia e le gare giovanili, agonistiche e promozionali, che ogni Comitato Regionale proporrà nel proprio calendario di attività. Per gli Junior e YB più qualificati ci saranno poi anche preziose opportunità nei titoli assoluti sprint e nelle tappe del Grand Prix.

Tutto l’impianto dell’attività giovanile offre quindi al giovane, preziose opportunità di coinvolgimento in funzione del livello, dal primo approccio al triathlon nel circuito regionale alla competizione per il titolo giovanile nazionale. L’attività è strutturata per garantire ad ogni livello il grado di esposizione adeguata alle opportunità di crescita costituite dalle gare, permettendo ad ogni giovane di potersi confrontare con i coetanei ad un livello adeguato.

Possiamo contare su un calendario di gare giovanili ricco e ben strutturato che, insieme alla continua diffusione dei principi di base per una sana attività agonistica giovanile, sono essenziali nello sviluppo ottimale - sottolinea Alessandro Bottoni, Direttore Tecnico Giovanile - Non bastano però da sole a garantire ad ogni nostro giovane la possibilità di essere esposto nel modo più opportuno e funzionale alle varie esperienze di gara. Molto può fare il tecnico di Società nella corretta individuazione e condivisione degli obiettivi, nella opportuna programmazione e nella creazione dell’ambiente ottimale intorno all’atleta, prima e dopo la competizione. Spesso ancora di più in questo ambito possono fare le famiglie, soprattutto nei più giovani, per far vivere le esperienze di gara con entusiasmo e divertimento, anche in funzione del successo nel raggiungere gli obiettivi fissati dal tecnico e principalmente focalizzati, non sul risultato fine a se stesso, ma sulla capacità di esprimere al meglio quanto appreso in allenamento. Per questo - conclude Bottoni - durante alcune prove di Coppa Italia, sono in programma nel 2020 una serie di incontri dedicati proprio ai genitori che sono per noi risorse essenziali e funzionali al programma”.

 

Coppa Italia 2020

Trofeo Italia 2020

Circuiti interregionali

Attività Regionali

 

Data articolo: Tue, 11 Feb 2020 13:41:38 +0100
News
Mondiali Winter Triathlon: Italia d’argento nella staffetta dietro all’imprendibile Russia

Russia dominatrice anche nella staffetta. Nella seconda giornata dei Mondiali di Winter Triathlon di Asiago, la Russia conquista la medaglia d’oro nella 2x Mixed Relay: sono Anna Medvedeva, argento nell’individuale, e l’8 volte campione del mondo Pavel Andreev a trionfare, davanti ai campioni italiani in carica Giuseppe Lamastra (Trisports.it Team) e Sandra Mairhofer (Granbike Triathlon) che conquistano uno splendido argento. Medaglia di bronzo per la Repubblica Ceca con Aneta Grabmullerova e Marek Rauchfuss, argento ieri nella prova individuale. Per la cronaca, la formazione Russia 2 con Surikova e Bregeda ha tagliato il traguardo in seconda posizione.

Anche tra gli junior, domina la Russia con Polina Sadovaya e Yaroslav Kurilenkov, argento alla Repubblica Slovacca con Zuzana Michailova e Dominic Dupej, bronzo per l’Italia con Gaia Tormena (Trisports.it Team) e Pietro Santini (Sai Frecce Bianche).

 

LE DICHIARAZIONI POST GARA 

Sandra Mairhofer: “Una prova veramente consistente. La gara è stata bella, piacevole, velocissima, un format veramente divertente questo della 2x Mixed Relay, bisogna gestire anche il recupero tra una frazione e l'altra, ma in quella fase senti ancora meglio il supporto del pubblico. Sono molto felice, oggi mi sentivo bene nonostante la gara di ieri sia stata piuttosto faticosa. L'argento mondiale conquistato in squadra ha un valore aggiunto, tutte le squadre si dimostrano sempre più competitive ma anche noi siamo della partita e siamo riusciti a confermarci al secondo posto”.

Giuseppe Lamastra: “È arrivata la medaglia, sono molto contento, l’abbiamo cercata ieri ma è sfuggita, oggi eccola qua. Sono davvero felicissimo: puntavamo all'argento, volevamo confermarci e ci siamo riusciti. I russi sono fortissimi, ma noi abbiamo fatto una bella gara, molto forte anche la Repubblica Ceca, in particolare Rauchfuss che già ieri è andato fortissimo. Complimenti a Sandra Mairhofer che ha fatto una grande gara, mi ha sempre permesso di avere un vantaggio da gestire. Meglio di così non potevamo fare. Sulla gara posso dire che ho fatto una prima frazione molto buona dove ho guadagnato su Rauchfuss, nella seconda ho controllato e gestito le energie, andavo proprio bene. Il Mondiale è stato organizzato alla grande, veramente un fantastico spot per la nostra disciplina”.

Gaia Tormena: “Sono felice della mia gara e devo dire che la staffetta si adatta meglio alle mie caratteristiche. In bici sono andata molto meglio di ieri, ho invece un po’ faticato nella frazione di sci, ma devo essere soddisfatta del podio e di aver preso parte ad un grande evento.

Pietro Santini: “Nelle frazioni di corsa e ciclismo sono andato bene, avevo il secondo in classifica a portata, ma sugli sci ho perso il contatto. Penso, comunque, di essermi difeso bene in questo esordio mondiale, sono contento e ho tanta voglia di crescere e continuare”.

 

LA CRONACA

Gara a tinte russe con le due squadre al via che prendono subito il comando della gara e una lotta lunga 4 frazioni per la medaglia d’oro. Favoritissima la coppia dei campioni in carica 2020 Medvedeva e Andreev.  Tutte le altre nazioni vanno alla ricerca dei posti lasciati liberi sul podio, tra queste l’Italia è in prima fila e intende replicare l’argento conquistato lo scorso anno. Durante la prima gara delle prime frazioniste Medvedeva e Surikova vanno via in coppia dopo la frazione bike, all’inseguimento Mairhofer (ITA), Bicanova (SVZ) e Grabmullerova (CZE). Al cambio dopo la prima delle 2 prove destinate alle donne, la campionessa Medvedeva passa il testimone a Andreev con circa 30” di vantaggio sulla coppia di connazionali Surikova – Bregeda. Terza squadra al cambio l’Italia con Lamastra che parte con oltre 10” di vantaggio sul forte ceco (argento individuale) Rauchfuss e sull’austriaco Igerc. Nella prima delle due prove degli uomini il campione Andreev prende il largo nella sua frazione di sci e Pippo Lamastra torna al cambio con oltre 25” di vantaggio conquistati nella frazione di sci sulla Repubblica Ceca. Tornano in gara le donne, prima posizione in ghiaccio per la Russia 1, seconda posizione in gara per Russia 2 e lotta aperta per argento e bronzo tra Italia e Repubblica Ceca. Sandra Mairhofer piazza l’acuto ed incrementa il vantaggio accumulato nella seconda frazione. Dopo il cambio la seconda prova degli uomini è una passerella per le posizioni del podio. Arrivo trionfale per Andreev che conferma la Russia sul tetto del mondo di specialità. Secondi a tagliare il traguardo Russia 2. Argento vivo per il team Italia che porta il tricolore sul secondo gradino del podio con Lamastra e Mairhofer. Terzo posto per la Repubblica Ceca con Rauchfuss e Grambullerova.

CLASSIFICHE COMPLETE

 

IL BILANCIO DEL TECNICO DEL WINTER TRIATHLON

Marco Bethaz: “Partiamo dalla giornata odierna, in cui tutto è andato per il verso giusto: nella staffetta élite avevamo grandi aspettative, sapevamo di potercela giocare con tutti tranne che con i russi e siamo riusciti a conquistare una bella medaglia d'argento. Sandra Mairhofer e Giuseppe Lamastra sono stati davvero bravi, si sono meritati questo piazzamento. Entrambi si sono comportati alla grande anche nelle prove individuali della prima giornata con Lamastra che ha lottato fino alla fine per un piazzamento da medaglia, e Mairhofer che ha chiuso con un ottimo piazzamento: sappiamo che il podio è davvero difficile da raggiungere. Inoltre, nelle prove individuali, ci aspettavamo la conferma di Pesavento, che ha centrato un bel titolo iridato Under 23 ripetendo il successo dello scorso anno: era in forma e ha centrato l'obiettivo. Ora ritroviamo la concentrazione in vista degli Europei: le aspettative saranno le stesse, ma in queste settimane lavoreremo per mettere a punto alcuni dettagli che ci consentiranno di arrivare ancora più competitivi come nazione. Il morale è alto e abbiamo ancora tanta voglia di metterci in gioco”.

 

PAROLA AL PRESIDENTE

Luigi Bianchi, Presidente della Fitri: “La seconda edizione dei Mondali di Winter Triathlon è stata la conferma del successo dello scorso anno con una organizzazione ancora più meticolosa. Gli Age Group si sono divertiti in questa splendida giornata e gli élite hanno raccolto un bottino in linea con le aspettative: abbiamo conquistato l'oro con Pesavento negli Under 23, l'argento nella staffetta élite con Lamastra e Mairhofer, entrambi autori di una buona gara individuale, e poi il bronzo tra gli juniores. La Federazione Italiana Triathlon e il Comitato Organizzatore del Triathlon 7C coordinato da Leonardo Franco hanno dato vita ad un grande weekend di sport, vorrei soltanto che più nazioni si impegnassero in questa disciplina, magari organizzando un circuito europeo con il fine di valorizzare questa disciplina spettacolare, ipotizzando comunque un programma internazionale con l'obiettivo di proporre il Winter Triathlon come disciplina olimpica, ma per questo aspetto gli organismi internazionali, su tutti l'ITU, dovranno muoversi per primi. Colgo l'opportunità per ricordare che il calendario di eventi internazionali non finisce qui: il 3 maggio ci saranno i Mondiali di Paratriathlon all'Idroscalo di Milano e il 30 maggio la World Cup di Arzachena (che sarà seguita da un evento age group, il Triathlon Costa Smeralda): il nostro percorso internazionale del 2020 è appena cominciato”.

 

PAROLA ALL'ORGANIZZATORE

Leonardo Franco, responsabile del Comitato Organizzatore: “Il bilancio di questa edizione dei Mondiali di Winter Triathlon è davvero positivo, abbiamo anche goduto di due magnifiche giornate di sole che ci hanno regalato immagini stupende che conserveremo per molto tempo. Ho avuto riscontri positivi dagli atleti e gli age group si sono davvero divertiti. La squadra ha funzionato e i risultati si sono visti, l'esperienza dello scorso anno ha aiutato molto, ma quest'anno ho preteso da tutto il mio team molto di più e i risultati si sono visti: siamo riusciti a lavorare molto bene con Fitri, che voglio ringraziare calorosamente per il lavoro svolto, e ITU. Quando si affrontano questi eventi, prima di tutto ci si interfaccia con la Federazione Nazionale che ti supporta e ti aiuta, poi si passa alla sponda internazionale: questi rapporti consentono la crescita dal punto di vista organizzativo, è un'esperienza che cambia l'approccio ad ogni evento che sarà utile per il futuro”.

In gara per il paratriathlon nella categoria PTS4 Paolo Cazzaro (Triathlon 7c) che ha conquistato la medaglia d'argento.

Ben rappresentato anche il  Team Italia Age Group che sulla pista iridata del Centro Fondo Campolongo si è presentato con 146 elementi. Sono arrivate numerose medaglie:

 

ATLETA

SOCIETA'

POSIZIONE

CATEGORIA

Martina Stanchi

Sai Frecce Bianche

1

16-19 Female AG

Camilla De Pieri

Trisports Team

2

16-19 Female AG

Josef Trebo

Kalterer Triathlon

1

16-19 Male AG

Francesco Ioriatti

Fersen Tri

2

16-19 Male AG

Marco  Matteazzi

Triathlon 7c

3

16-19 Male AG

Chiara  Gelmi

CUS Trento

1

20-24 Female AG

Viola Dorotea  Giglioli

Sai Frecce Bianche

2

20-24 Female AG

Sofia Dalla Libera

Padova Triathlon

3

20-24 Female AG

Thomas Francesco Previtali

Raschiani Triathlon Pavese

1

20-24 Male AG

Valentina Zanet

Eroi del Piave

1

25-29 Female AG

Sonny Stauder

Triathlon 7c

1

25-29 Male AG

Filippo Parini

Trischio

2

25-29 Male AG

Luca  Fighera

GP Triathlon

3

25-29 Male AG

Filippo Blanc

Trisports Team

1

30-34 Male AG

Marco Panzavolta

CUS Padova

2

30-34 Male AG

Matteo  Carli

Triathlon 7c

3

30-34 Male AG

Federica Ferrari

Friesian Team

1

35-39 Female AG

Anita Zanatta

Triathlon 7c

3

35-39 Female AG

Mattia Rizzo

Triathlon Team

2

35-39 Male AG

Davide Sossella

Trischio

3

35-39 Male AG

Sandra  De Luca

Trischio

2

40-44 Female AG

Emanuele Marchi

Km Sport

2

40-44 Male AG

Gianmarco Rivella

Granbike

3

40-44 Male AG

Pamela  Schiavini

Triathlon Alto Adige

2

45-49 Female AG

Guido Ricca

Triathlon Duathlon Cremona

1

45-49 Male AG

Luca Alladio

Trisports Team

2

45-49 Male AG

Toni Barp

A3

2

50-54 Male AG

Elena Garagnani

Tribo

1

55-59 Female AG

Michela Mazzarelli

Aquatica Torino

3

60-64 Female AG

Urbano Ferrazzi

Sportclub Merano

1

60-64 Male AG

Luisella  Iabichella 

Road Runners

1

65-69 Female AG

 

Soddisfatto di questa avventura ai Mondiali di Winter Triathlon Andrea Gabba, Team Manager del Team Italia Age Group: “I numeri degli age group sono cresciuti e l'Italia, da nazione ospitante, è stata un traino anche in questo: qui ad Asiago abbiamo vissuto un ottimo preludio alla stagione internazionale che proseguirà ai Campionati Europei in Austria e ai Campionati Mondiali in Olanda. Ho notato che ci sono alcuni atleti che sono dei veri e propri trascinatori e sono sicuro che riusciranno a far crescere il nostro movimento. Noi come Team Italia offriamo un valore aggiunto: facendo parte di questo gruppo, si rappresenta l'Italia, si ha la concreta percezione di essere una squadra e per alcuni aspetti offriamo servizi simili a quelli riservati agli élite come briefing personalizzati, assistenza prima della gara e pacchetti viaggio dedicati e abbigliamento personalizzato”.

 

Notizie correlate:
Mondiali Winter Triathlon Asiago: Russia dominatrice, Lamastra 4°, Mairhofer 5^. Pesavento Campione del Mondo Under 23


FITRIBallabio ASIAGO20 6760

FITRIBallabio ASIAGO20 6839

FITRIBallabio ASIAGO20 6758

FITRIBallabio ASIAGO20 6771

FITRIBallabio ASIAGO20 6461

 

FITRIBallabio ASIAGO20 6867

FITRIBallabio ASIAGO20 6500

FITRIBallabio ASIAGO20 6444

 

FITRIBallabio ASIAGO20 2879

FITRIBallabio ASIAGO20 6894

 

Data articolo: Sun, 09 Feb 2020 10:18:50 +0100
News
Mondiali Winter Triathlon Asiago: Russia dominatrice, Lamastra 4°, Mairhofer 5^. Pesavento Campione del Mondo Under 23

Si aprono del segno della Russia i Mondiali di Winter Triathlon di Asiago. Nella gara inaugurale della rassegna iridata ospitata dal Centro Fondo Campolongo, la gara elite femminile, Daria Ragozina centra il secondo titolo mondiale consecutivo e sale sul gradino più alto del podio davanti a Anna Medvedeva e Yulia Surikova le quali completano la tripletta russa. Quarto posto per Svetlana Sokolova che conquista il titolo mondiale Under 23 mentre al quinto posto si piazza l’azzurra Sandra Mairhofer (Granbike Triathlon), fresca campionessa italiana, autrice di una gara solida ed equilibrata su un percorso piuttosto esigente. Nella categoria Under 23 alle spalle della neo campionessa, argento per Maria Luiza Rasina (ROU) e bronzo per Nadezhda Belkina (RUS).

Successo russo anche in ambito maschile con Pavel Andreev che difende lo scettro di campione del mondo vincendo anche quest’anno sulla neve italiana. Medaglia d’argento per il ceco Marek Rauchfuss, protagonista assoluto della seconda frazione, bronzo per il russo Dmitry Bregeda. Quarto ai piedi del podio il nostro Giuseppe Lamastra (Trisports.it Team) che accarezza il sogno della medaglia iridata. Quinto al traguardo è campione del Mondo Under 23 il padrone di casa l'azzurro Franco Pesavento (Thermae Sport). Per gli altri italiani in gara: 9° posto finale per Daniel Antonioli (C.S. Esercito), 16° posto per Alessandro Saravalle (Trisports.it) e 22° nella classifica generale e 5° in quella di categoria Under 23 Mattia Tanara (KM Sport). Nella categoria Under 23 alle spalle dell'azzurro, argento per Evgenii Evgrafov (RUS) e bronzo per Mario Kosut (SVK).

Nella categoria juniores, il norvegese Casper Ronning si prende il titolo iridato davanti ai russi Yaroslav Kurilenok e Danila Egorov. Tra le donne, doppietta slovacca con Zuzana Michalickova che trionfa davanti alla compagna di squadra Margareta Bicanova; completa il podio la russa Polina Sadovaia. Quarto posto per la russa Milena Andreeva, che precede la nostra Gaia Tormena (Trisports.it Team), quinta al traguardo.

Domani è il turno delle Mixed Relay. Per l’Italia, nella gara élite, scenderanno in pista Sandra Mairhofer e Giuseppe Lamastra, mentre negli junior toccherà a Gaia Tormena e Pietro Santini difendere i colori azzurri. 

classifiche complete

 

LA CRONACA

Donne - Gara dominata dalla squadra russa, al comando delle operazioni sin dal primo giro di corsa. Il gruppo si allunga, la Surikova detta il passo e risulta prima dopo la T1 davanti alle connazionali Medvedeva, Rogozina e Sokolova; l'azzurra Mairhofer si assesta nel secondo gruppo in sesta posizione. Mentre la prima atleta ad entrare in T1, la norvegese Marte Katrine Myhre, dopo una grande prima frazione scivola nelle retrovie. Nella seconda frazione, Rogozina e Surikova vanno in fuga per tentare l'affondo decisivo. Alle loro spalle la Under 23 Solokova e la Medvedeva a completare il quartetto russo. In T2, dietro alle 4 russe, l'austriaca Wasle e l'azzurra Mairhofer che dovranno giocarsi il tutto per tutto sugli sci. Nell'ultima frazione, è la Rogozina che assesta l’affondo vincente e vola verso il titolo mondiale mentre nella lotta in casa Russia per le posizioni da podio, la Medvedeva si esalta e recupera sulle connazionali fino al secondo posto, relegando la Surikova sul terzo gradino del podio. Quarta la Solokova che ha ceduto nel finale ma ha difeso il titolo iridato Under 23. Sandra Mairhofer, brillante sugli sci, si prende una bella 5^ posizione dietro alle dominatrici russe, ma davanti alle austriache Wasle e Slavinec e alla rumena Rasina (2^ Under 23).

Uomini - Tutti contro uno. Tutti contro il campionissimo Andreev. Tattica di gara semplice, partire fortissimo e guadagnare più tempo possibile nella prima frazione per evitare il rientro nell'ultima frazione di sci del russo pigliatutto. Dopo lo sparo, sono l’azzurro Pesavento, forte del sostegno del pubblico di casa, e il russo Bregeda a comandare il gruppo, all'inseguimento Yakimov, Andreev, i due azzurri Lamastra e Antonioli, Rauchfuss, Silin e Evdokimov. La fuga non riesce va in porto e nella frazione di mountain bike, l'austriaco Rauchfuss prova il contropiede, raggiungendo e staccando Bregeda. Nella lotta per il podio si crea un terzetto con Lamastra, Pesavento e Andreev pronto a partire con gli sci. Più staccati Yakimov e Antonioli. La dismount line dopo la seconda transizione vede partire Rauchfuss con oltre 1 minuto su Bregeda, primo inseguitore, poco davanti agli altri atleti. Dopo 2 dei 4 giri di sci, l’austriaco è già nel mirino di Andreev e Bregeda, mentre Lamastra galleggia in quarta posizione davanti a Pesavento che deve difendere il titolo Under 23. Nel finale, Andreev regala spettacolo, prende la testa e vola verso l’ottavo successo iridato. Secondo l'austriaco che arriva vicino al campionissimo russo che riesce a respingere Bregeda che sale sul terzo gradino del podio. Lamastra finisce ai piedi del podio, Pesavento chiude in 6^ posizione e si conferma Campione del Mondo Under 23, Antonioli difende la top-ten tagliando il traguardo al 9° posto. 
 

DICHIARAZIONI DEGLI AZZURRI

Giuseppe Lamastra: “Una gara tiratissima, ci ho provato fino alla fine. Ho sognato la medaglia e sono stato in lotta per il podio per gran parte della gara: certo, quando inizi a sciare accanto ad Andreev, sai che sarà molto difficile avere la meglio. Il risultato è ottimo, ma quando arrivi così vicino alla medaglia rimane sempre un po' di amaro in bocca per non averla conquistata. Sono davvero contento, in ogni caso, oggi ho disputato una bella gara”.

Franco Pesavento: “Anche quest'anno sono riuscito a centrare il titolo iridato Under 23 ai Mondiali di Asiago: è sempre bello confermarsi, soprattutto quando si gareggia in casa. Sono partito molto forte, cercando di sfruttare la mia frazione migliore, la corsa; la gara si è messa per il verso giusto, sono rimasto anche in zona medaglia assoluta per gran parte della gara, poi nello sci di fondo ho difeso il primato nella mia categoria. È stato davvero bello ed emozionante tornare a vincere qui al Centro Fondo Campolongo”.

Daniel Antonioli: “Una gara tiratissima, purtroppo non sono arrivato al top della forma, complice l'influenza di qualche settimana fa. Mi è mancato qualcosa per combattere con i migliori. So che devo migliorare ancora in bici, ho tre settimane per mettere a posto la seconda frazione in vista degli Europei”.

Alessandro Saravalle: “Ho sofferto un po' nella corsa, molto lunga, la bici è stata molto veloce e anche lo sci decisamente filante. Che fatica questo debutto tra gli élite, dovrò allenarmi e ripartire da qui per finire in crescendo la stagione”.

Sandra Mairhofer: “Sono molto contenta della mia gara terminata con un bel 5° posto. Il percorso dei Mondiali di Asiago è proprio come piace a me, ricco di saliscendi, con qualche strappo duro e discese veloci. Nella prima frazione ho contenuto il distacco, in bici ho ricucito leggermente ma sugli sci le prime hanno preso il largo. Posso essere soddisfatta di come ho gestito questa competizione, ho vinto anche qualche scontro diretto con atlete che spesso mi battono”.

Mattia Tanara: “Venendo dallo sci alpinismo ho fatto fatica a mettere insieme le tre discipline, ho ancora tanto da imparare, ma sicuramente questa gara mi ha stimolato e voglio continuare a cimentarmi nel winter triathlon”.

Gaia Tormena: “Sono davvero felicissima di aver gareggiato a questo Mondiale, è stata una bella esperienza. Oggi stavo bene e sono arrivata abbastanza preparata, malgrado abbia faticato molto nella corsa. Ho tenuto duro comunque, cercando di tornare sotto in bici, anche se le condizioni odierne del tracciato non mi favorivano e, pur non recuperando posizioni, ho cercato di spingere fino alla fine nello sci”.

 

PODI 

DONNE

1. Daria Rogozina (RUS) 1:32:22
2. Anna Medvedeva (RUS) 1:33:10
3. Yulia Surikova (RUS) 1:34:01

5. Sandra Mairhofer (ITA) 1:37:31

UOMINI

1. Pavel Andreev (RUS) 1:17:25
2. Marek Rauchfuss (CZE) 1:17:32
3. Dmitry Bregeda (RUS) 1:17:58

4. Giuseppe Lamastra (ITA) 1:18:46
6. Franco Pesavento (ITA) 1:19:48
9. Daniel Antonioli (ITA) 1:20:04
16. Alessandro Saravalle (ITA) 1:23:52
22. Mattia Tanara (ITA) 1:26:33


UNDER 23

DONNE

1. Svetlana Sokolova (RUS) 1:34:27
2. Maria Luiza Rasina (ROU) 1:39:18
3. Nadezhda Belkina (RUS) 1:41::01

UOMINI

1. Franco Pesavento (ITA) 1:19:48
2. Evgenii Evgrafov (RUS) 1:20:50
3. Mario Kosut (SVK) 1:24:45

JUNIOR 

DONNE

1. Zuzana Michalickova (SVK) 48:45
2. Margareta Bicanova (SVK) 49:12
3. Polina Sadovaia (RUS) 53:00

5. Gaia Tormena (ITA) 56:45


UOMINI

1. Casper Ronning (NOR) 44:18
2. Yaroslav Kurilenok (RUS) 44:56
3. Danila Egorov (RUS) 45:39

 

News ITU: Andreev and Rogozina claim once again the Winter Triathlon World crowns

LINK UTILI

Start List

Guida Tecnica

Il sito ufficiale di Asiago Winter Triathlon

La pagina su Fitri.it

La pagina su Triathlon.org

 

PROGRAMMA

Sabato 8 febbraio
19:00 Briefing Age Group/Paratriathlon

Domenica 9 febbraio
09:15 Mixed Relay Elite Winter Triathlon World Championships
09:17 Mixed Relay Junior Winter Triathlon World Championships
10:30 Premiazioni Mixed Relay
11:00 Gara Age Group UOMINI Winter Triathlon World Championships
11:05 Gara Age Group DONNE Winter Triathlon World Championships
11:10 Gara Para Winter Triathlon World Championships
16:30 Premiazioni AG/Paratriathlon
19:00 Winter Triathlon After Party

 

DISTANZE DI GARA (corsa, MTB, sci di fondo)

Elite ‐ Under 23: 7,20 km, 12,00 km, 10,40 km
Junior: 3,60 km, 6,00 km, 5,20 km
PTS2, PTS3, PTS4, PTS5: 3,60 km, 6,00 km, 5,20 km
Age Group: 3,60 km, 6,00 km, 5,20 km
Mixed Team Relay: 2,40 km, 5,00 km, 2,60 km

 

PHOTOGALLERY MONDIALI WINTER TRIATHLON ASIAGO 2020 -  GARE INDIVIDUALI   

 

Notizie correlate:
Mondiali Winter Triathlon Asiago: ecco gli Azzurri e gli Age Group
Tricolori Winter Triathlon: a Cogne, vittoria per Lamastra e Mairhofer

Winter Triathlon World Cup: così gli Azzurri ad Harbin
I Mondiali di Winter Triathlon tornano ad Asiago: gare iridate dal 7 al 9 febbraio 2020
Stagione 2020: i tre appuntamenti internazionali in Italia 

 FITRIBallabio ASIAGO20 1706

FITRIBallabio ASIAGO20 1731

FITRIBallabio ASIAGO20 1362

FITRIBallabio ASIAGO20 2289

FITRIBallabio ASIAGO20 1935

FITRIBallabio ASIAGO20 1958

FITRIBallabio ASIAGO20 2054

FITRIBallabio ASIAGO20 2095

FITRIBallabio ASIAGO20 2131

FITRIBallabio ASIAGO20 6127

 

FITRIBallabio ASIAGO20 2552

FITRIBallabio ASIAGO20 6052

 

FITRIBallabio ASIAGO20 2766

FITRIBallabio ASIAGO20 2731

 

FITRIBallabio ASIAGO20 2780

 

Data articolo: Sat, 08 Feb 2020 10:07:54 +0100
News
Mondiali Winter Triathlon di Asiago: sabato e domenica le gare al Centro Fondo Campolongo

Tutto pronto ad Asiago per l'edizione 2020 dei Mondiali di Winter Triathlon. Con la cerimonia di apertura in programma per venerdì pomeriggio, si inaugura ufficialmente la rassegna iridata: appuntamento con le gare sulla neve del Centro Fondo Campolongo per sabato 8 e domenica 9 febbraio. Quella del fine settimana, è l'ottava edizione italiana dei Mondiali di Winter Triathlon dopo Malles 1997, Bardonecchia 1999, Brusson 2002, Flassin 2007, Cogne 2013 e 2014 e Asiago 2019.

Numeri alla mano, la seconda edizione consecutiva dei Mondiali ospitati dall'Altopiano veneto si delinea come un successo di partecipazione. Sono 20 le Nazionali rappresentate per un totale di 328 atleti di cui 157 italiani provenienti da 4 continenti. Tra le delegazioni più corpose, spiccano Russia con 45 atleti, Austria con 27, Germania con 25 e Giappone con 15. Ci saranno anche 9 atleti statunitensi e 2 egiziani.

Per quanto riguarda il Team Italia Age Group, saranno 146 gli atleti al via; 2 i rappresentanti italiani delle gare di paratriathlon.

 

Ecco gli atleti convocati dal tecnico del Winter Triathlon Marco Bethaz che supporterà la squadra italiana nel corso della rassegna mondiale. L'Italia sarà in gara anche nella 2x Mixed Relay, sia nella categoria élite, sia tra gli junior.

ELITE
Daniel Antonioli (C.S. Esercito)
Giuseppe Lamastra (Trisports.it Team)
Alessandro Saravalle (Trisports.it Team)
Sandra Mairhofer (Granbike Triathlon)

UNDER 23
Franco Pesavento (Thermae Sport)
Mattia Tanara (KM Sport)

JUNIOR
Gaia Tormena (Trisports.it Team)

MIXED RELAY
Pietro Santini (Sai Frecce Bianche)

 

SEGUI LE GARE LIVE

I Mondiali di Winter Triathlon di Asiago 2020 saranno trasmessi in diretta sui canali Fitri.it a partire dalla conferenza stampa di presentazione che si svolgerà ad Asiago giovedì 6 febbraio alle 18. Le immagini arriveranno anche dalla Cerimonia di Apertura di venerdì 7 febbraio mentre le gare di sabato 8 e domenica 9 febbraio saranno trasmesse integralmente.

 

LINK UTILI

Start List

Guida Tecnica

Il sito ufficiale di Asiago Winter Triathlon

La pagina su Fitri.it

La pagina su Triathlon.org

Gallerie Fotografiche: Asiago 2019 - Asiago 2019 / Age Group

 

PROGRAMMA

Venerdì 7 febbraio
15:00 – 16:00 Cerimonia di Apertura
16:00 – 16:50 Registrazione Elite
16:30 – 19:00 Registrazione Age Group
17:00 Briefing

Sabato 8 febbraio
09:00 Gara Elite DONNE Winter Triathlon World Championships
11:00 Gara Elite UOMINI Winter Triathlon World Championships
13:00 Gara Junior UOMINI Winter Triathlon World Championships
13:05 Gara Junior DONNE Winter Triathlon World Championships
17:30 – 19:00 Registrazione Age Group
18:00 Premiazioni Elite/Junior
19:00 Briefing Age Group/Paratriathlon

Domenica 9 febbraio
09:15 Mixed Relay Elite Winter Triathlon World Championships
09:17 Mixed Relay Junior Winter Triathlon World Championships
10:30 Premiazioni Mixed Relay
11:00 Gara Age Group UOMINI Winter Triathlon World Championships
11:05 Gara Age Group DONNE Winter Triathlon World Championships
11:10 Gara Para Winter Triathlon World Championships
16:30 Premiazioni AG/Paratriathlon
19:00 Winter Triathlon After Party

 

DISTANZE DI GARA (corsa, MTB, sci di fondo)

Elite ‐ Under 23: 7,20 km, 12,00 km, 10,40 km
Junior: 3,60 km, 6,00 km, 5,20 km
PTS2, PTS3, PTS4, PTS5: 3,60 km, 6,00 km, 5,20 km
Age Group: 3,60 km, 6,00 km, 5,20 km
Mixed Team Relay: 2,40 km, 5,00 km, 2,60 km

 

 

Notizie correlate:
Mondiali Winter Triathlon Asiago: ecco gli Azzurri e gli Age Group
Tricolori Winter Triathlon: a Cogne, vittoria per Lamastra e Mairhofer

Winter Triathlon World Cup: così gli Azzurri ad Harbin
I Mondiali di Winter Triathlon tornano ad Asiago: gare iridate dal 7 al 9 febbraio 2020
Stagione 2020: i tre appuntamenti internazionali in Italia

Data articolo: Thu, 06 Feb 2020 09:12:32 +0100
News
Chiusura anticipata uffici venerdì 7 febbraio, ore 15

In occasione della partita di Serie Roma-Bologna di venerdì 7 febbraio, il Coni ha disposto la chiusura degli uffici delle FSN e centrali presso lo Stadio Olimpico alle ore 15.00.

Data articolo: Thu, 06 Feb 2020 09:57:03 +0100

Lettera A Lettera B-Be Lettera Bi-Bz Lettera C1 Lettera C2 A.Camilleri A.Camilleri 2 Casati Modignani Lettera D-E Lettera F Lettera G-Gi Lettera Gl-Gz Lettera H-I-J Lettera K-Le Lettera Lf-LZ Lettera M-Me LetteraMi-Mz Lettere N-O Lettera P Lettera Q-R Lettera S-Sl LetteraSm-Sz Lettera T Lettera U-V Lett.da W a Z AA.VV. Dizionari Guide Lista libri


Tutte le notizie di tutti gli sport escluso il calcio

News generaliste che accomunano sport diversi

News C.O.N.I. News video da gazzetta.it RAI SPORT in diretta

Atletica leggera

News Atletica da FIDAL Video di Atletica da FIDAL News Atletica da atleticanotizie.myblog.it News Atletica leggera gazzetta.it Video IAAF Diamond League

Sport delle due ruote: ciclismo e motociclismo

Ciclismo da gazzetta.it Ciclismo da Federciclismo Ciclismo su strada da Federciclismo Mountainbike da Federciclismo Ciclismo su pista da Federciclismo News Motociclismo gazzetta.it News Motociclismo da moto.it

news nuoto, tuffi e pallanuoto

News da Federnuoto Tutti i record di nuoto da Federnuoto News Nuoto gazzetta.it

news basket

News basket da basketissimo.com Nazionale basket da basketissimo.com Le altre nazionali di basket da basketissimo.com Basket Champions FIBA da basketissimo.com News basket serie A da basketissimo.com News basket Serie A2 da besketissimo.com

news volley

News volley da volleyball.it Campionati volley da volleyball.it Coppe europee volley da volleyball.it Serie A donne volley da volleyball.it News Volley gazzetta.it Recensioni action figures

news automobilismo, motori

News Automobilismo gazzetta.it News Passione Motori gazzetta.it

news tennis

News Tennis gazzetta.it News Tennis supertennis.tv News da internazionibnlditalia.it

Lotta, judo, karate, arti marziali

News da FIJLKAM News judo da FIJLKAM News karate da FIJLKAM News lotta da FIJLKAM News arti marziali da FIJLKAM Recensioni action figures

news ginnatica e vela

News ginnasticaartistica
italiana.it
News Federginnastica News da Federvela News vela da assovela.it

news dalle federazioni

News da Federcanoa News da Federcanottaggio News Feder Triathlon News Federclimb News Federdanza News Federtennis da tavolo News da FIBS News Feder Badminton News Federpesistica News Taekwondo News equitazione da FISE News da FIDS Sicilia Pentathlon moderno da FIPM News Handball da FIGH News da Federscherma

news altri sport

Per gli amanti delle action figures News Sport invernali gazzetta.it News Rugby gazzetta.it Recensioni action figures