NEWS Calcio: Lega Pro - Serie D - Dilettanti - Donne e Calcio a 5

figure
action figure
statue
resolution shop.it tante
offerte
Statuine
collezione
Bandai
Banpresto
Good Smile
Diamond S.
Hot Toys
Squarenix
pronta consegna in pre-order
Furyu
DC Comics
Ubisoft
Kotobukiya
Funko
Mezco,Neca
Game of Thrones
McFarlane resolution

News calcio donne da calciodonne.it

#Calciodonne #NewsCalciodonne #Calciofemminile

calciodonne.it - tutte le news

Mister Marino: “col Cittadella classica prova di maturità”

“La classica prova di maturità”, così Peppe Marino - allenatore del Napoli Femminile - presenta la sfida di domenica (ore 14.30 a Casamarciano) contro il Cittadella. “Dopo il doppio successo esterno contro San Marino e Lazio - continua il tecnico azzurro - questa partita non va affatto sottovalutata perché affrontiamo una squadra tignosa e capace di mettere in difficoltà una compagine come la nostra”. link video - https://youtu.be/LpOVTgB8sFs


Le squalifiche di Groff e Kubassova costringeranno Marino a rivedere il suo undici titolare: “Abbiamo una nostra chiara identità di gioco e quindi tutto le ragazze sanno quel che chiedo loro. Dovremo cambiare qualcosa ma sono convinto che chi giocherà non farà rimpiangere le assenti”. Il Napoli Femminile, dunque, è pronto a mostrare il suo volto migliore: “Abbiamo lavorato bene in settimana, vogliamo dare continuità alle nostre prestazioni e proseguire nella scia di quanto di buono fatto con qui”.

Ufficio Stampa Napoli Femminile

Data articolo: Fri, 21 Feb 2020 14:29:53 +0100

calciodonne.it - tutte le news

Milan contro Fiorentina, osservate speciali per la Juventus!

Domenica prossima, nel posticipo delle 12,30 al Brianteo di Monza, scenderanno in campo le due squadre seconde in classifica a SEI punti dalla capolista Juventus che, da alcune settimane, guarda le due rivali dall’alto in basso e che per domenica credo tifi per un pareggio, dando per scontata la conquista dei tre punti sul terreno dell’Hellas Verona.


Milan e Fiorentina stanno disputando una grande stagione, Ganz e Cincotta staranno cercando in questi giorni di studiare per domenica la tattica giusta per superarsi e portarsi a casa tre punti preziosi, non solo per arrivare alla qualificazione Champions, ma anche con la sottile speranza di “rosicchiare” qualche punto alla squadra bianconera nei prossimi scontri diretti: il 21 Marzo ci sarà Juventus-Milan e il 18 Aprile Fiorentina-Juventus!

Quindi il campionato è ancora aperto ad ogni possibile soluzione, la Juventus ha un vantaggio non indifferente che difenderà “con le unghie e con i denti” come ha già saputo fare nelle due stagioni precedenti e non sarà facile superarla!
Partita quella di domenica di non facile interpretazione, le due squadre sono forti con, nella loro rosa, giocatrici che possiedono ottime capacità tecniche che, unite alle capacità tattiche dei loro Mister, possono ottenere qualsiasi risultato.
Prevarranno la forza e la velocità sulla fascia di Capitan Guagni, o l’opportunismo sotto porta di Giacinti, o primeggeranno la classe e la visione di gioco di Bonetti, o quella di Andrade, o la forza propulsiva di De Vanna o quella della giocatrice del Milan dal nome “quasi impossibile” da scrivere e pronunciare Thorvaldsdottir?

Bel REBUS che solo domenica si potrà sciogliere…
Nella partita di andata è uscito un pareggio che oggi non servirebbe a nessuna delle due squadre, ora servono solo i tre punti e quindi sono sicuro che sarà una partita giocata a viso aperto; le due squadre giocheranno per vincere e non credo si vedranno molti tatticismi conservativi quando una delle due squadre si troverà in vantaggio, secondo me, il risultato rimarrà in bilico sino alla fine! Per concludere c’è da tener presente che poco lontano da le tre squadre in testa anche la Roma di Mister Bavagnoli non starà a guardare “le faccende “ delle tre rivali…Insomma un campionato tutto ancora da vivere!!

Mario Merati

Data articolo: Fri, 21 Feb 2020 10:22:04 +0100

calciodonne.it - tutte le news

San Marino alla prova Ravenna, Di Luzio: “Noi non molliamo”

La vittoria che ha spezzato la mini serie negativa è arrivata. È stata centrata non senza fatica, ma è arrivata. Ed era quello che più contava. Adesso si tratta di dare continuità al segnale di ripresa lanciato sul campo del Cittadella. E probabilmente, per farlo, non c’è occasione migliore di un derby, peraltro contro quel Ravenna in casa del quale, all’andata, le Titane festeggiarono la prima, storica vittoria nella Serie B a girone unico, dando inizio anche ad una striscia dorata destinata a durare otto giornate.


Fu capitan Menin a segnare il gol da tre punti. In campo c’era anche Greta Di Luzio, tornata domenica scorsa pienamente a disposizione di mister Conte dopo due assenze – una in campionato e una in Coppa Italia – dovute ad altrettante squalifiche. L’ex giocatrice delle Milan Ladies, vice capocannoniere della San Marino Academy con le sue sei reti, è pronta a suonare la carica proprio a partire da questa delicata sfida contro la quarta forza del torneo.

Greta, domenica avete portato a casa tre punti sofferti. Una partita che per molti aspetti ha ricordato proprio quella di Ravenna.
Non c’è dubbio che quella con il Cittadella sia stata per noi una gara difficile. Venivamo da un periodo complicato e dovevamo ripartire ad ogni costo. La prestazione non è stata delle migliori, forse abbiamo accusato un po’ di ansia da risultato, ma la cosa importante era centrare i tre punti. Lo abbiamo fatto e ne siamo contente. Adesso, contro il Ravenna, che è una squadra ostica e a cui è difficile fare gol, dobbiamo mettercela tutta puntando a confermarci.

Dopo otto vittorie di fila, c’è stata una piccola fase di appannamento. Però siete sempre lì a giocarvi il traguardo più importante.
Molti ci avevano date per finite, ma con la vittoria in casa del Cittadella abbiamo dimostrato che ci siamo ancora, che non molliamo. Sotto questo aspetto è stata forse una delle partite più importanti dell’anno: prendendo quei tre punti sofferti, abbiamo fatto capire a tutti che intendiamo giocarcela fino alla fine.

Perdere non è mai piacevole, ma dalle sconfitte si può anche imparare tanto. A voi le gare con Lazio e Napoli che cosa hanno lasciato?
È fondamentale saper cogliere tutto quello che può aiutarti a migliorare. Queste sconfitte non ci hanno “ucciso”, al contrario. Vogliamo trasformarle in un trampolino di lancio per tentare di replicare quanto fatto all’andata, con quella impressionante serie di vittorie consecutive. A metà del campionato ci siamo date un obiettivo: provare a fare più punti di quelli totalizzati nel girone di andata. Nonostante le due sconfitte, per adesso ci stiamo riuscendo. Spero ci dia ancor più fiducia per il prosieguo del cammino.

Con il Ravenna sarà anche una sorta di spareggio: vincendo, estromettereste dai giochi una scomoda rivale.
Personalmente guardo poco la classifica, preferendo pensare partita per partita. Il Ravenna, comunque, non è lontanissimo da noi, ed è ambizioso. Di sicuro non vorrà essere escluso tanto presto dalla lotta, perciò domenica ci aspettiamo un’avversaria agguerrita. Certo, ci farebbe piacere tenere a distanza di sicurezza una contendente pericolosa, ma quello che deve guidarci non è tanto il pensiero della classifica, quanto la voglia di non mollare mai.

Con Napoli e Roma, in coppa, non eri in campo per squalifica. Quanto era forte, in te, il desiderio di tornare a lottare assieme alla squadra?
Fortissimo. In primis perché mi dispiaceva per quanto era avvenuto con la Lazio, quando per un attimo di poca lucidità ho lasciato le mie compagne in dieci. Da quel momento sentivo in me una grande voglia di riscatto. E poi mi è proprio mancato il campo, con tutte le sensazioni che sa dare. Nella gara con il Cittadella ho tirato fuori tutta la mia voglia di dimostrare che questa squadra può ancora contare su di me, e fino alla fine.

Anche il derby con il Ravenna, che si giocherà domenica alle 14:30 ad Acquaviva, sarà trasmesso in diretta streaming sul canale YouTube della FSGC.

FSGC | Ufficio Stampa

Data articolo: Thu, 20 Feb 2020 18:35:30 +0100

calciodonne.it - tutte le news

LND, “Il calcio e' rosa, donne e pace”: CPA Bolzano di misura sulla Scozia, le altre italiane tutte sconfitte

Anche la seconda giornata si è dimostrata piuttosto complicata per le italiane impegnate al Torneo femminile per Under 23 in concomitanza col "Roma Caput Mundi". La Rappresentativa del CPA Bolzano è l'unica a riportare un successo (1-0 contro il Galles), mentre perdono tutte le altre: 8-0 la selezione del CR Lazio contro il Kosovo, 6-0 quella abruzzese contro l'Inghilterra e con lo stesso risultato il Grifone Gialloverde contro la nazionale della Moldova. Si torna in campo giovedì 20 febbraio alle ore 14.30 per la terza e ultima giornata dei gironi di qualificazione.


RISULTATI, CLASSIFICHE E PROSSIMO TURNO

2ª giornata

Girone A
Grifone Gialloverde-Moldova 0-6
CR Abruzzo-Inghilterra 0-6

Classifica: Inghilterra e Moldova 6 punti, CR Abruzzo e Grifone Gialloverde 0

Girone B
Kosovo-CR Lazio 8-0
CPA Bolzano-Galles 1-0

Classifica: Kosovo 6, CPA Bolzano e Galles 3, CR Lazio 0

3ª giornata - 20 febbraio, ore 14.30

Girone A
Moldova-Inghilterrra
Grifone Gialloverde-CR Abruzzo

Girone B
CR Lazio-CPA Bolzano
Galles-Kosovo

Data articolo: Thu, 20 Feb 2020 18:33:36 +0100

calciodonne.it - tutte le news

Azzurre all'Algarve Cup, rientrano Salvai, Schroffenegger e Bonetti

A 12 anni dall’ultima partecipazione, le Azzurre tornano a disputare uno dei tornei più importanti d’Europa. L’esordio il 4 marzo a Faro contro le padrone di casa del Portogallo
Roma, 20 Febbraio 2020 - Mancano meno di due settimane all’esordio della Nazionale Femminile nell’Algarve Cup, il prestigioso torneo in programma dal 4 all’11 marzo nella regione portoghese dell’Algarve.


Da quest’anno la competizione - alla quale parteciperanno anche Portogallo, Danimarca, Norvegia, Svezia, Belgio, Nuova Zelanda e Germania - ha un nuovo format: le otto nazionali iscritte si affronteranno mercoledì 4 marzo nei Quarti di finale, con le vincenti che sabato 7 marzo daranno vita alle semifinali e le perdenti che si sfideranno per i piazzamenti dal 5° all’8° posto.

Il 4 marzo (ore 20.15 locali, 21.15 italiane) le Azzurre se la vedranno con le padrone di casa del Portogallo (31a posizione del Ranking FIFA), già battute in entrambi i match di qualificazione al Mondiale francese. Il torneo rappresenta un banco di prova importante e utile per preparare al meglio le fondamentali sfide del 10 e 14 aprile, che vedranno l’Italia tornare in campo contro Israele e Bosnia per proseguire il cammino che le vede in testa a punteggio pieno al girone di qualificazione al Campionato Europeo del 2021.

La Ct Milena Bertolini ha convocato 23 calciatrici, che si raduneranno giovedì 27 febbraio a Venezia per partire in serata alla volta del Portogallo. Cecilia Salvai torna in Nazionale 11 mesi dopo l’infortunio al ginocchio che la costrinse a saltare i Mondiali, mentre ritrovano la maglia azzurra a tre anni di distanza dall’ultima convocazione Tatiana Bonetti e Katja Schroffenegger.

L’elenco delle convocate

Portieri: Laura Giuliani (Juventus), Rachele Baldi (Empoli Ladies), Katja Schroffenegger (Florentia San Gimignano);
Difensori: Sara Gama (Juventus), Cecilia Salvai (Juventus), Alia Guagni (Fiorentina Women), Elena Linari (Atletico Madrid), Laura Fusetti (AC Milan), Elisa Bartoli (AS Roma), Lisa Boattin (Juventus), Linda Tucceri Cimini (AC Milan);
Centrocampiste: Manuela Giugliano (AS Roma), Valentina Cernoia (Juventus), Aurora Galli (Juventus), Martina Rosucci (Juventus), Marta Mascarello (Fiorentina Women), Valentina Bergamaschi (AC Milan);
Attaccanti: Cristiana Girelli (Juventus), Valentina Giacinti (AC Milan), Daniela Sabatino (Sassuolo), Stefania Tarenzi (FC Inter), Barbara Bonansea (Juventus), Tatiana Bonetti (Fiorentina Women).

Staff
Commissario Tecnico: Milena Bertolini;
Assistente allenatore: Nicola Matteucci;
Segretario: Alessandra Savini Nicci; Preparatore atletico: Francesco Perondi; Preparatore dei portieri: Cristiano Viotti; Match analyst: Marco Mannucci; Medici: Luca Gatteschi e Matteo Guzzini; Fisioterapisti: Maurizio D’Angelo e Daniele Frosoni; Nutrizionista: Natale Gentile.

Data articolo: Thu, 20 Feb 2020 16:56:49 +0100

calciodonne.it - tutte le news

Torneo di Viareggio: Juventus bis, Roma sconfitta 3 a 2

La Juventus si confermano nell'albo d'Oro della seconda edizione del prestigioso Torneo di Viareggio.
Le bianconere battono la Roma con tre reti nel 1° tempo, dimostrando di avere un organico più completo, passando in doppio vantaggio su due punizioni, la prima di Musolino (12’), deviata in rete dalla barriera. La seconda rete, ben pennellata da Toniolo al 17', scuote ancora la rete con la complicità della numero 1 giallorossa, che non mi è sembrata in grande giornata. La Roma non ha demeritato, ha colpito una traversa (urlando al gol) e ha sfiorato un palo.


La terza rete di Bragonzi, al 36’, sembrava aver chiuso la gara, anche perchè la squadra bianconera mi è apparsa più concreta e motivata, mentre le giallorosse, sin da subito, mi sono apparse più nervose.
Con mister Melillo in panchina, ero sicuro di assistere alla reazione delle sue calciatrici e così è stato. Le zebrotte sono calate di rendimento, le lupette hanno preso fiducia e hanno accorciato le distanze con un bel bolide di Landa al 69’ al quale ha ribadito Pacioni all'85'. La remuntada, nonostante i tentativi, non è riuscita e la vittoria finale è andata meritatamente alle ragazze Juventine.

Una bella gara, combattutissima, con una leggera superiorità per l'organico a disposizione per mister Spugna.

ROMA-JUVENTUS 2-3
Reti: 12’ pt. Musolino (J), 17’ Toniolo (J), 36’ Bragonzi (J); 24’ st. Landa (R), 40' Pacioni (R).

ROMA (4-2-3-1): Ghioc; Pacioni, Corrado, Massimino, Orlando; Severini, Pienzi (10’ st. Vigliucci); Graziosi (10’ st. Tarantino), Boldrini, Corelli (29’ st. Manca); Landa. A disp.: Maurilli, Korchack, Comodi, Ridolfi, Massimi, Bedin, Sechi, Vidano. All.: Melillo.

JUVENTUS (4-3-3): Beretta; Caiazzo, Brscic, Masu, Toniolo (49’ st. Distefano); Bellucci, Musolino, Silvioni; Berti, Beccari (36’ st. Sciberras), Bragonzi. A disp.: Serafino, Soggiu, Maino, Giai, Carrer, Scarpelli, Verna, Arcangeli, Gianesin, Accornero, Giordano, Airola, Giacchetto. All.: Spugna.

Espulsa: Orlando (R) al 47’ st. Ammonite: Brscic (J), Silvioni (J), Masu (J), Pacioni (R) e l'allenatore Melillo (R)

Arbitro: Bianchi di Prato (assistenti: Mainella di Lanciano e Hader di Ravenna).

Note: presenti in tribuna l’ex ct campione del mondo Marcello Lippi e la presidente della Divisione Calcio Femminile della Figc Ludovica Mantovani. 

Data articolo: Thu, 20 Feb 2020 16:37:31 +0100

calciodonne.it - tutte le news

Torneo La Manga U16: azzurrine sfortunate vengono sconfitte dalla Norvegia

Dopo i pareggi senza reti con Costa Rica e Slovacchia, le Azzurrine restano di nuovo a secco complici i due legni colpiti da Bernardi e Lonati. Leandri: “Ci è mancato il gol, ma il bilancio è positivo”
E’ mancato di nuovo il gol alla Nazionale Under 16 Femminile, sconfitta 2-0 dalla Norvegia nella terza e ultima gara del Torneo di La Manga. Dopo i pareggi senza reti nelle prime due partite con Costa Rica e Slovacchia, perse entrambe ai rigori, l’Italia non è riuscita a sbloccarsi nemmeno con le norvegesi, pur sfiorando il gol in diverse occasioni e colpendo due traverse con Veronica Bernardi e Gaia Lonati.


In vantaggio al 20’ con Tandberg sugli sviluppi di una mischia in area, la Norvegia ha chiuso il match al 57’ grazie a Guro Hammer Røn, vincendo così il torneo a punteggio pieno dopo i netti successi con Slovacchia (3-0) e Costa Rica (5-1).
“Anche oggi le ragazze hanno giocato una buona partita – il commento del tecnico Jacopo Leandri – contro un’ottima squadra, fisicamente più forte di noi. Avremmo meritato di vincere le prime due gare, dobbiamo lavorare sulla fase offensiva ed essere più cinici sotto porta. Il bilancio del torneo è comunque positivo”.

Risultati e classifica finale
Regolamento (vittoria nei tempi regolamentari 3 punti, vittoria ai rigori 2 punti, sconfitta ai rigori 1 punto)

ITALIA-Costa Rica 0-0 (3-4 dcr)
Slovacchia-Norvegia 0-3
ITALIA-Slovacchia 0-0 (2-4 dcr)
Norvegia-Costa Rica 5-1
ITALIA-Norvegia 0-2
Slovacchia-Costa Rica

Classifica: Norvegia 9 punti, ITALIA, Costa Rica e Slovacchia 2

 

Data articolo: Wed, 19 Feb 2020 15:32:49 +0100

calciodonne.it - tutte le news

44 e non sentirli, Piera Nardulli: la "veterana" delle Free Girls

Pierina (detta "Piera") Nardulli, 44 anni, è una delle giocatrici più "anziane" ancora in attività nel panorama del calcio femminile. Il portiere, di origini tarantine, ma trapiantata a Vasto, in Abruzzo, da 15 anni, difende i pali dell'A.S.D. Free Girls, squadra abruzzese neopromossa nel campionato di serie C e vanta all'attivo quasi 1000 partite disputate, tra serie A, serie B e categorie inferiori.
Nonostante gli impegni lavorativi presso un'azienda di distributori automatici e l'età non più giovanile, Piera non ha mai perso l'entusiasmo di giocare, risultando un modello positivo per tutte le ragazze che approcciano a questo sport.

 

A che età hai cominciato a giocare e com'è iniziata la tua carriera da portiere?
Ho iniziato all'età di 16 anni, ma solo per caso sono diventata un portiere. Inizialmente ero attaccante ma, quando ero la prima ad uscire dallo spogliatoio ad inizio allenamento, mi mettevo per gioco in porta a parare i tiri delle mie compagne. Da quel momento non ho più lasciato quei pali.

Quali sono gli stimoli che ti spingono a continuare a giocare e qual è il tuo segreto per rimanere in forma?
Ci vuole tanto lavoro per questo sport. Non possiedo né segreti, né scorciatoie, ma solo impegno, costanza e tanto sacrificio: queste sono le fondamenta per poter migliorare nella vita di tutti i giorni.

Come riesci a conciliare il tuo lavoro con gli allenamenti settimanali?
Riesco grazie alla passione e ad una forte tenacia che mi porta ad avvertire meno la stanchezza accumulata durante la settimana. Per me il calcio è soprattutto divetimento e svago dalle pesanti ore lavorative.

Pensi che il tuo ruolo sia cambiato nel corso degli anni? Se si, in cosa soprattutto?
Il nostro ruolo si evolve ogni anno sempre di più, dalla tecnica alla mentalità. Quando ho iniziato a giocare, il portiere poteva ancora prendere la palla con le mani su retropassaggio del compagno. Oggi il nostro lavoro è sempre più complesso, tanto che siamo ormai difensori "aggiunti" in campo, giocando molto con i piedi. Non si smette mai di imparare!

Hai vinto tanti campionati e hai giocato in tutte le categorie professionistiche, dalla serie A in giù: qual é il ricordo più importante che conservi della tua esperienza?
Il ricordo più bello che gelosamente custodisco non riguarda né una vittoria di campionato né un rigore parato. Il momento più emozionante è stato quando un bambino, avvicinandosi, mi ha detto: "Da grande voglio diventare forte come te". Non c'è gioia più grande di quella di fungere da esempio positivo per i più giovani.

Dopo quasi 30 anni di carriera, stai pensando di apprendere i guanti al chiodo?
Sinceramente sto pensando di comprarmi un paio di guanti nuovi, per tante altre nuove avventure. Finché ci sarà entusiasmo e voglia di giocare, la porta rimarrà casa mia.
Non mi pongo limiti, non ho scadenze da rispettare.

Data articolo: Wed, 19 Feb 2020 13:45:25 +0100

calciodonne.it - tutte le news

Serie C: Un Pomigliano travolgente domina il girone D, dietro è bagarre!

Continua la marcia trionfale del Pomigliano Calcio che davanti ai propri sostenitori freddano le conterranea del Sant’Egidio calando un poker micidiale che non lascio scampo alle ragazze di mister De Risi.
Non è da meno il Palermo di Licciardi che non esterna esplode sei reti alle romane del XVI che tuttavia riescono a timbrare la rete della bandiera. Troppo ampio il divario tra le due formazioni. Ineccepibili l’impegno delle padrone di casa che onorano il match lottando caparbiamente.


Le palermitane si mantengono a -10 dalla capolista in seconda posizione mentre le avversarie rimangono al penultimo posto in compagnia del Dream Team a 9 punti.
Idem per la Sicula Leonzio che firma il solito risultato delle palermitane sul malcapitato di turno Apulia Trani. Un 6 a 1 che diverte il pubblico di casa e sprona le pugliesi a continuare ad investire nel loro progetto locale, come d’altronde dovrebbero fare tutte le società di serie C.
Leonzio in 4° posizione in compagnia del Sant’Egidio, entrambe scavalcate di un punto dal Chieti che si aggiudica in esterna il match con il Lecce Women per 3 a 1.

Due i pareggi a reti bianche.
Non è riuscito il colpo esterno dell’Aprilia sul campo delle Free Girls, brave a non cedere alle incursioni laziali e conquistarsi un buon punticino. Le apriliane si vedono così scavalcare dalla Sicula Leonzio e perdono l’occasione per superare il Sant’Egidio e raggiungere il Chieti in terza posizione

L’altra pari è quello dello scontro diretto per la retrocessione tra Real Bellante e Dream Team. Un punto che non fa comodo a nessuna delle due contendenti ma che dimostra l’equilibrio tra le due formazioni. Bellante resta all’ultimo posto, le Dream al penultimo con 9 punti in compagnia della Roma XVI e il Trani poco più avanti con i suoi 10 punti. Quattro squadre in lotta per non retrocedere.

Concludiamo con la bella vittoria del Catanzaro per 2 a 1 sul Pescara con quest’ultima che continua la sua corsa altalenante di risultati mentre le calabresi si portano al 10° posto sulla scia delle Free Girls.

E la lotta continua… il 1 marzo con il Pomigliano in trasferta a Pescara, il Leonzio a Sant’Egidio, il Palermo a Chieti, le Free Girls a Trani, il Bellante a Catanzaro, la Roma XVI a Napoli e il Lecce ad Aprilia.
Scontri caldi per la zona rossa e confronti complicati per le zone alte soprattutto per il Palermo chiamato ad espugnare la terza in classifica Chieti.

PW

Data articolo: Wed, 19 Feb 2020 09:53:27 +0100

calciodonne.it - tutte le news

Capolista bloccata ad Oristano, le inseguitrici ringraziano e si fanno sotto

Passo falso della capolista Vicenza che in quel di Oristano non riesce a strappare la vittoria alle brave ragazze locali che lasciano alle ospiti un solo punto. Dopo la sconfitta subita in Coppa con il Brescia e la sconfitta nel derbi con il Padova, arriva questo sorprendente pareggio che evidenzia il momento infelice delle vicentine che sembrano aver perso quella sicurezza e tranquillità che le permetteva di cogliere un successo dietro l'altro e dominare il girone. 

 

Ne approfittano le leonesse del Brescia che vanno a conquistare un'importante vittoria in casa del Venezia con il classico 2 a 0 che non lascia alito a dubbi. Con questa vittorie le ragazze del presidente Cesari si portano a -4 dalla capolista. Un Brescia che sta continuando il suo cammino positivo e che adesso inizia a mettere paura alle biancorosse che sono costrette a ritrovare lo smalto dei giorni migliori e soprattutto quella serenità necessaria se non vogliono rovinare una stagione finora eccezionale. Il Venezia si lecca la ferite in attesa di riscossa e si vede scavalcare  da Trento, Padova e Cortefranca.

A far compagnia alle leonesse, c'è anche le Damen dell'Unterland che vincono di misura sul campo della neopromossa Isera che sta disputando il suo bel campionato verso l'aspirata salvezza. Le Damen, orfane da inizio stagione della neo mamma e bomber Sandra Ernandes, sono la piacevole sorpresa di questo girone.

Cade invece l'altra bella realtà sudtirolese del Brixen in casa del Cortefranca. Una secca sconfitta che evidenzia l'equilibrio che regna tra le contendenti con posizioni di classifica diverse. Il Brixen si vede scavalcare in classifica ma al 4° posto con i suoi 37 punti a -2 dalle immediate inseguitrici della capolista. Abbiamo, quindi, tre squadre che lottano per il secondo posto in attesa di un altro passo falso del Vicenza che riaprirebbe a tutti gli effetti la corsa verso l'ambito primo posto.

Uno scatenato Padova, dopo il colpo inflitto al Vicenza, prevale di misura nel derby con il Gordige. Una vittoria che vale il 6° posto in compagnia del Trento vincente a sua volta in esterna sul campo del San Paolo per 2 a 1.

Padova e Trento a 31 punti, Gordige in posizione tranquilla a 19 e San Paolo a 0 punti nonostante dei passi in avanti negli ultimi confronti.

Nel prossimo turno, che si giocherà il 1 marzo, Il Vicenza ospiterà l'ostico Isera, il Brescia se la vedrà con il San Paolo, il derbissimo Unterland - Brixen, Trento - Oristano, Sudtirol - Padova, Gordige - Cortefranca e Spal - Venezia.

Data articolo: Tue, 18 Feb 2020 19:00:43 +0100

calciodonne.it - tutte le news

Under 19: Pro Sesto - Parma 2 - 2

Sesto San Giovanni, 18 Febbraio 2020 – Nella 5^ Giornata del Girone di Ritorno del Campionato Juniores Under 19 “Lombardia”, sul campo “Breda” di Sesto San Giovanni, Sabato 15 Febbraio 2020, il Parma, sinora sempre vincente in trasferta, raccoglie il primo pareggio stagionale dopo un match che ha visto affrontarsi due tra le migliori realtà del Torneo. Le Crociate, ancora una volte decimate da numerose assenze, partono subito fortissimo e già al secondo minuto di gioco passano: Gennari ruba palla a centrocampo e pesca perfettamente il taglio da sinistra di Vasirani che con l’esterno del destro mette alle spalle di Lamonica (0-1).


Trovato subito il vantaggio, il primo tempo del Parma è tra i migliori della stagione per ordine e disciplina tattica: le ragazze di mister Roberto Dellapina sono aggressive in fase di non possesso e gestiscono bene e con lucidità quando ripartono. E’ perfetta, ad esempio, l’assistenza in verticale di Soncini al 16’ per Tommasini che con freddezza mette dentro il raddoppio (0-2). Al 22’ ancora la centravanti, pescata in verticale da Miani, mette dentro per Vasirani che questa volta non arriva in tempo a chiedere a rete. Al 25’ ci provano le padrone di casa con un calcio di punizione di Ciampanelli che sorvola la traversa. Al 35’ la imita Soncini che mette alto di pochissimo una punizione guadagnata dall’inesauribile Miani. Poco prima dell’intervallo è bravissima il portiere Ravanetti, di piede, ad impedire la conclusione a Bisi.

Nella ripresa il copione cambia radicalmente: le padrone di casa, anche grazie al contributo delle neo entrate Riva, Ronchetti e Biancardini, iniziano a farsi maggiormente sentire, anche se Tommasini al terzo minuto avrebbe la palla del ko, se non si facesse ipnotizzare da Lamonica in uscita. Le lombarde prendono sempre più campo e coraggio e, per i primi 25’ della ripresa schiacciano, le gialloblù nella propria metà campo come nessun’altra squadra er riuscita a fare fino ad ora. Al 9’ st ancora Bisi mette sopra la traversa un perfetto assist di Riva. Al 13’ st sempre Bisi, velocissima, centra per Ciampanelli che di prima intenzione batte Ravanetti riaprendo il match (1-2).

Il Parma soffre, complice anche la perdita via via di due perni del centrocampo come Gennari e capitan Fontanesi: al 19’ st, sugli sviluppi di un calcio d’angolo da destra, la più lesta di tutti è proprio Biancardini che raggiunge il pareggio (2-2). Col passare dei minuti le Crociatine ritrovano gli equilibri smarriti e, seppur senza la lucidità del primo tempo, provano a far male con Liazare e ancora Tommasini, ma al 42’ st è la Pro Setso ad andare vicinissima alla terza rete con Riva che però non aggancia in area una perfetta intuizione di Ronchetti.

PRO SESTO-PARMA 2-2 (CAMPIONATO JUNIORES UNDER 19 FEMMINILE LOMBARDIA, 5^ GIORNATA DEL GIRONE DI RITORNO)
Marcatrici: 2′ Vasirani,16’ Tomassini,13’ st Ciampanelli, 19’ st Biancardini

PRO SESTO – Lamonica; Bortune (1’ st Ronchetti), Tarantino (Cap.); Porta (4’ st Biancardini), Corbetta, Ferrazza; Loi (1’ st Riva), Brambilla, Bisi, Ciiampanelli, Frobicicini. All. Barone
A disposizione: 12. Oliveira; 13. Barone, 15. Calabrese, 16. Papagni

PARMA – Ravanetti; Naummi, Soncini; Robuschi, Scaffardi, Gennari (9’ st Boschi); Miani, Linzalata, Tommasini, Fontanesi (Cap.,34’ st Campanini), Vasirani (24’ st Liazare). All. Dellapina
A disposizione: 12. Corcelli; 16. Trollesi, 17. Zolesi

Arbitro: Sig. Samir Moussa Ishak Mina della Sezione A.I.A. di Cinisello Balsamo

Ammonita: Soncini

Recupero: 0’+4′

Data articolo: Tue, 18 Feb 2020 17:25:43 +0100

calciodonne.it - tutte le news

Poker del Capena in terra marchigiana

Capena fa tredici: poker a civitanova e quinta vittoria consecutiva in campionato.
Una bella vittoria delle Leprotte che dopo un primo tempo dove non trovano il gol, ma giocano benissimo, ne rifilano quattro alle marchigiane. La prima occasione è però del Civitanova che con un contropiede veloce punta la porta di Menichelli il tiro va fuori. Il Capena ci mette qualche minuto ad adattarsi alle dimensioni ristrette del campo tanto è che le Leprotte interpretano male anche le varie righe.


Dopo qualche minuto però il gioco è quello di sempre: fluido e bello da vedere. Ribeirete salta più volte sulla laterale la rispettiva avversaria, ma non riesce ad arrivare alla conclusione buona per il vantaggio. Il ritmo dela gara è di buon livello, ma manca la giocata decisiva così che le due squadra si annullano pur giocando in modo totalmente differente. Neka sembra la più intraprendente e un paio di tiri dalla sinistra sono deviati in angolo dal bravo estremo difensore marchigiano. Carciofi al diciassettesimo sfiora il gol su rilancio del proprio portiere. Di poco fuori. Finisce il primo tempo così.

Secondo tempo di tutt’altro stampo: Leprotte alla garibaldina scosse anche dalle direttive di Mister Chiesa nell’intervallo. Neka prende in mano la squadra va all’uno contro uno, serve Ribeirete al centro che risuola la palla per la numero otto biancorossa che scarica un destro micidiale sotto gli incroci. È l’uno a zero che spacca la gara. Tempo due giri di lancette e arriva il secondo gol: Neka ne dribbla due e mette al centro un pallone solo da spingere in rete. Mercuri non manca all’appuntamento e fa gol. Due a zero. All’ottavo Fuhrmann sfiora la terza rete e al nono l’estremo difensore marchigiano para un bel tiro di Csepregi fuori dall’area: è rosso diretto. Sulla susseguente punizione è Neka che va sulla palla, serve Will che non sbaglia è il tre a zero. Il Civitanova è tramortito dai dieci minuti da rullo compressore del Capena. Le biancorosse da quel momento in poi controllano la gara, Mister Chiesa fa girare tutte comprese le giovani. A tre minuti dalla fine le marchigiane su un errore di impostazione di Ribeirete arrivano al gol. Un due dalla fine, un minuto dopo, Will calcia forte e Carciofi non trattiene: Annese di testa la mette dentro e fa il poker di giornata.

Ufficio Stampa

Foto Luca Pagliaricci

Data articolo: Tue, 18 Feb 2020 16:06:38 +0100

calciodonne.it - tutte le news

L’Acf Alessandria mostra i denti, Il Real Meda vince nel finale

Prestazione mostruosa delle grigie, contro una big del campionato mostrano di che pasta sono fatte. La partita disputata oggi dev’essere un trampolino di lancio per le prestazioni future, nonostante la sconfitta possono giocarsela con tutte.

L’Acf Alessandria si presenta a Meda con tutti gli sfavori del pronostico ma basta un guizzo lampante di testa di Martina Luison, su punizione, per rimettere tutto in discussione. Statistica molto inconsueta per l’atleta grigia, 4 gol segnati su 4 palloni inattivi, tre punizioni e un colpo di testa da palla inattiva.
Primo tempo d’affanno per le medine che si sono trovate difronte una squadra di puro cuore e anima. E’ per poco, davvero poco, non portavano a casa i tre punti. Ma purtroppo le favole prima o poi finiscono e nel secondo tempo le alessandrine vengono sopraffatte dalla stanchezza che negli ultimi trenta minuti porterà le ragazze del Real Meda al pareggio e poi alla vittoria, a meno quindici dalla fine. La partita di oggi ha dimostrato che possono farcela, basta scendere in campo con la testa giusta

ACF ALESSANDRIA: (4-4-2) Vassallo, Mensi, Luison, Zanarotto, Orlandi, Colombaro, Pironti, Barbesino, Tascheri, Bergaglia, Garavelli. A disposizione: Fara, Viotta, Briglia. Allenatore: Barbesino Luca


Paolo Baratto
Addetto stampa Acf Alessandria

Data articolo: Tue, 18 Feb 2020 13:51:11 +0100

calciodonne.it - tutte le news

Serie C girone A: giornata di conferme

Tre vittorie interne, quattro esterne e nessun pareggio hanno caratterizzato la 17° giornata del campionato serie C girone A. La capolista Como fa una scorpacciata di gol all'ultima della classe Caprera rifilando alle isolane 10 reti.
Il Real Meda, seconda della graduatoria, si riscatta dalla sonora sconfitta subita in Liguria e batte 2 a 1 una bella Alessandria che rende la vita difficile alla bianconere brianzole che si mantengono a -6 dalla capolista e con un punto di vantaggio sulla Biellese che batte in trasferta 5 a 0 la femminile Juventus che nulla può contro il rullo compressore delle viola.


Sempre una vittoria in trasferta ma di misura è quella conquistata dalle Azalee in quel di Parma. La gara termina 2 a 1 in favore della varesine che hanno la meglio su di un Parma in crescendo ma ancora impreparato a battere una grande. Azalee che si mantengono al 4° posto a -3 dalla due seconde sopra citate.

Cade invece il Campomorone nel big match disputato a Torino. Le Granata freddano le liguri con un 2 a 1 che anche ai meno fantasiosi fa capire lo sviluppo di una gara tesa e combattuta. Liguri al 5° posto con 34 punti insieme al Toro avanti di 1 punto lo Speranza Agrate che espugna il campo difficile della Voluntas Osio e si mantiene nella scia del gruppetto delle prime inseguitrici.

Tornano alla vittoria le astigiane del Canelli che battono con il classico 2 a 0 un Pinerolo meno determinato del solito. Con questa sconfitta il Pinerolo rimane all8° posto ma sente il fiato del Canelli che rinviene con sguardo minaccioso :)

Il Girone si ferma per tornare in campo il 1 marzo con il big match Como - Real Meda.

Le altre gare in programma sono: Biellese - Parma, Campomorone - Alessandria, Juventus - Caprera, Agrate - Canelli, Pinerolo - Torino e Azalee - Osio.

LorT

Data articolo: Tue, 18 Feb 2020 11:59:02 +0100

calciodonne.it - tutte le news

LND: Il Calcio è Rosa, Donne e Pace

Contestualmente al "Roma Caput Mundi" è cominciata anche la 4ª edizione del torneo dedicato al calcio femminile under 23. Al termine della prima giornata a secco le italiane in gioco: nel girone A successi di Moldova e Inghilterra contro CR Abruzzo e Grifone Gialloverde (4-0 e 8-1), mentre nel girone B il Galles ha superato il CR Lazio per 3-2 e il Kosovo il CPA Bolzano per 3-0.


Questo il programma della 2ª giornata (domani ore 14.30): Grifone Gialloverde-Moldova (“8 Settembre” di Frascati), CR Abruzzo-Inghilterra ("R.Abbafati" di Lariano), Kosovo-CR Lazio ("L.Ariola" di Cave) e CPA Bolzano-Galles (Comunale di San Giovanni Incarico).

Lega Nazionale Dilettanti
Ufficio Stampa e Comunicazione

Data articolo: Tue, 18 Feb 2020 10:53:44 +0100

calciodonne.it - tutte le news

Campionato misto pulcini 2009: brillano le Crociatine

Noceto, 17 Febbraio 2020 – Venerdì 14 Febbraio 2020, sul campo ridotto in sintetico del Complesso Sportivo de “Il Noce” a Noceto, si è giocato l’anticipo della 2° Giornata di Ritorno del Campionato Misto Pulcini 2009: il Parma Femminile Under 12 ha ospitato la squadra Maschile Under 11 “B” del Salsomaggiore, perdendo 2-3 (risultato FIGC). Gara molto combattuta in tutti e tre i tempi, in cui le Crociatine hanno tenuto testa ad avversari ben organizzati, anche grazie all’ennesima ottima prestazione del portiere Albachiara Tranzillo (classe 2009).


Le prime due frazioni si chiudono entrambe sullo 0-0, con gli ospiti che insidiano più volte la porta ducale rispetto a quanto facciano le padroni di casa: l’azione più pericolosa dei primi 15 minuti di gioco accade quando il Salso indovina la porta con un tiro da fuori insidioso che Tranzillo riesce a deviare sulla traversa con un prodigioso intervento. Le gialloblù provano a creare pericoli, ma causa la forte aggressività degli avversari non creano particolari grattacapi ai maschietti della cittadina termale.

Il match si sblocca nella terza ed ultima frazione di gioco, quando, complice la stanchezza delle due squadre, aumentano gli spazi che il Salso frutta al meglio, andando però a sbattere sempre sul muro di Tranzillo che, in uscita bassa, neutralizza le imbucate avversarie. Il vantaggio ospite arriva a metà tempo quando, dopo un palo su un tiro defilato, il più lesto di tutti a raccogliere la sfera e a ricacciarla dentro è l’attaccante salsese senza che Saracinesca Tranzillo possa opporsi. Provano a riaffacciarsi in avanti le agguerrite Crociatine con numerosi calci d’angolo e conclusioni di Martina Malanca, Beatrice Strungaru e Stella Camellini, senza tuttavia riuscire a trovare la via del pareggio. Anzi, pochi secondi prima del triplice fischio finale arriva il 2-0 ospite, sfruttando un retro passaggio corto della difesa gialloblù. Il Salso quindi si aggiudica il match con un punteggio FIGC di 2-3, al termine di una gara tosta, ma equilibrata e contratta fino agli ultimi minuti.

PARMA F U 12 (2008)-SALSOMAGGIORE M U 11 (2009) 2-3 (Risultato FIGC)
1° Tempo: 0-0
2° Tempo: 0-0
3° Tempo: 0-2

PARMA FEMMINILE UNDER 12 (2008) – 1. Albachiara Tranzillo; 2. Evelyn Barilla, 3. Chiara Tognolini, 4. Maria Vittoria Visentini, 5. Stella Camellini, 6. Ludovica Greci, 7. Martina Malanca, 8. Matilde Pizzacchera, 9. Benedetta Giulivo, 10. Giulia Bonati Giulia, 11. Beatrice Strungaru, 13. Martina Fregoso. Allenatore: Giorgio Pavarani

SALSOMAGGIORE “B” M UNDER 11 (2009) – 1. Giovanni Bacchini, 2. Nicholas Bandini, 3. Andrea Robuschi, 4. Nicolas Vacchelli, 6. Rocco Sgroi, 7. Fallou Cisse, 8. Luca Bolognesi, 9. Emanuel Buonvicino, 10. Leonardo Cavallieri, 11. Matteo Sebastio; 12. Davide Ruggeri; 13. Gerardo Mainardi

Data articolo: Tue, 18 Feb 2020 08:52:34 +0100

calciodonne.it - tutte le news

Vicenza sedato dalla bella Sardegna, l'Oristano ferma la capolista sul 2 a 2

Non è arrivata la risposta che si cercava, dopo gli ultimi risultati. A Oristano finisce 2 a 2, con le reti di Quidacciolu e Martana per le sarde, mentre per le Biancorosse è decisiva la doppietta di rigore di Yeboaa. Una brutta partita, decisa dai calci piazzati, nella quale il Vicenza, giunto in Sardegna con numerose defezioni, non ha saputo imporre il gioco frizzante al quale aveva abituato il pubblico nel corso della stagione.

 

Viceversa un Oristano molto più maturo rispetto a quello che aveva subito 12 reti all’andata, una squadra che, nonostante non abbia creato particolari azioni da gol, è riuscita a portare a proprio vantaggio la partita con due episodi, per poi fare le barricate nel secondo tempo, mettendo un argine agli assalti biancorossi nonostante l’inferiorità numerica negli ultimi minuti. 

Una partita che inizia sotto un sole splendente, con una temperatura decisamente più che primaverile. Per la prima conclusione bisogna attendere il 10’: il tiro dalla sinistra dell’area di Dal Bianco è deviato in corner da un difensore.
Un lancio millimetrico di Missiaggia al 13’ pesca Favero sulla destra, che però non riesce a sfondare: il pallone finisce fuori dall’area, centralmente, proprio dov’è appostata Carradore, ma il suo tiro è bloccato da Chessa.

Vicenza vicino al gol al 18’: è sempre Carradore a tirare una bomba da fuori, sul suo rasoterra è bravissima Chessa a smanacciare in corner.

Il Vicenza manovra, anche se con un po’ di difficoltà, ma le sarde cercano di sfruttare le ripartenze. Ed è proprio da un contropiede che arriva l’episodio che cambia la partita. Al 21’ Gargan, lanciata a rete, entra in area e tira di controbalzo: il pallone carambola sul braccio di Pegoraro, impegnata in contrasto. L’arbitro non ha dubbi e assegna il rigore all’Oristano. Sul dischetto si presenta Quidacciolu, che mette un rasoterra sulla sinistra che lascia di pietra Dalla Via.

Al 22’, contro ogni pronostico, è in vantaggio l’Oristano.

Il Vicenza deve reagire, e si affida al capocannoniere: al 28’ Yeboaa semina il panico tra i difensori, entra in area e, di spalle, viene sgambettata. L’arbitro assegna il calcio di rigore. La stessa Francysca si incarica della battuta dagli undici metri: pallone teso sulla destra, portiere battuto. E’ 1 a 1.

Occasionissima per le Biancorosse al 35’: su ripartenza, Yeboaa lancia Basso, che fulmina il difensore sardo e si trova davanti al portiere, ma il suo tiro a botta sicura finisce fuori di un niente.

La partita si fa parecchio fisica, a discapito del bel gioco: il Vicenza conduce, ma la manovra si interrompe sempre sulla tre quarti. Al 42’ però è l’Oristano a passare nuovamente in vantaggio. Punizione dalla trequarti sinistra, a battere va Mattana: il suo tiro è potentissimo, sbatte sull’interno del palo sinistro e si insacca, senza che Dalla Via possa farci nulla.  

A sorpresa, alla fine dei primi 45’ minuti, l’Oristano è in vantaggio. Le sarde si dimostrano una squadra molto più solida rispetto a quanto poteva far presagire la posizione in classifica, anche se il Vicenza ripete gli errori di domenica scorsa, peccando di precisione sia in manovra, ma soprattutto in fase conclusiva.

 

Nel secondo tempo il Vicenza tenta la reazione. Le ragazze sembrano più determinate rispetto alla prima metà, ma non sono precise: al 51’ un tiro-cross di Yeboaa sfiora la traversa. L’Oristano invece crea un muro difensivo, contro il quale faticano parecchio le attaccanti biancorosse Al 55’ punizione per il Vicenza, Maddalena mette in area, ma è bravissima a sgomberare la difesa sarda.

Il Vicenza spinge, vuole il pareggio, che arriva al 56’: ennesima azione offensiva, Yeboaa scarta Senes in velocità che la mette giù in area. L’arbitro fischia il rigore, sul dischetto va la stessa numero 7, che la mette nell’angolino destro in rasoterra; è il 21^ gol per Francysca in questa stagione!

Il Vicenza è sempre pericoloso: al 63’ Dal Bianco mette in mezzo, ma il tiro di Basso non è potente e il portiere blocca senza problemi. Al 75’ una punizione di Maddalena dalla sinistra attraversa tutta l’area e finisce fuori di un niente. Al 79’ ancora Vicenza in attacco: l’inzuccata di Basso, sugli sviluppi di un angolo, finisce fuori di poco. La partita si fa scalda. All’81’ Scanu abbandona il campo per doppia ammonizione.

Il Vicenza cerca di approfittare della superiorità numerica e all’85’ sfiora il vantaggio: Yeboaa vede il taglio di Basso e la serve: è bravissima Chesso in uscita a murare la numero nove biancorossa. Negli ultimi minuti è un assalto del Vicenza. Le Biancorosse sono sempre nei pressi nell’area, ma non riescono a sfondare. Al 92’ per un pelo Basso non riesce a spingere in rete, sugli sviluppi di un corner, ma non riesce ad agganciare.  

È troppo tardi, e l’arbitro fischia tre volte. Una partita mediocre quella contro l’Oristano. Il Vicenza non ha saputo trovare il gol del vantaggio, mancando di precisione soprattutto negli ultimi metri, dopo un primo tempo in cui le ragazze erano addirittura andate sotto.

Bisognerà ritrovare la serenità delle scorse partite, e le Biancorosse dovranno approfittare del prossimo weekend di riposo per riorganizzare le idee, archiviare questo febbraio sottotono e ripartire il 1^ marzo, contro il Cortefranca, per ritornare a far sognare!

TABELLINO

Atletico Oristano – Vicenza Calcio Femminile 2-2

 

ATLETICO ORISTANO CF

Chessa, Quidacciolu, Scanu, Dessì (87’ Meloni), Faggio (50’ Scalas), Senes, Mattana (72’ Catte), Podda (60’ Ivanova), Cocco, Gargan, Solinas

A disposizione: Patta, Mosca, Cadoni, Carta, Piseddu

All. Avellino Luigi

 

VICENZA CALCIO FEMMINILE

Dalla Via, Pegoraro, Missiaggia, Perobello, Yeboaa, Carradore, Favero (65’ Pizzolato), Dal Bianco, Basso, Maddalena, Rigon

A disposizione: Bianchi, Piovani, De Vincenzi

All. Dori Cristian

 

Marcatrici: 22’ rigore Quidacciolu (O); 42’ Mattana (O); 28’ rigore e 58’ rigore Yeboaa (V)

Arbitro: Piccardi di Viareggio

Assistenti: Navarra di Carbonia e Mura di Cagliari

Recupero: 1’, 4’

Ammonite: Basso (V); Carradore (V); Scanu (O)

Espulsa: Scanu (O)

 

RISULTATI 17^ GIORNATA

Atletico Oristano – Vicenza 2-2

Cortefranca Calcio – Brixen Obi 2-0

Isera – Unterland Damen 0-1

Padova – Gordige 1-0

San Paolo – Trento Clarentia 1-2

Sudtirol Damen BZ – Accademia Spal 1-3

Venezia – Brescia CF 0-2

 

CLASSIFICA

Vicenza 42

Unterland 39

Brescia CF 39

Brixen Obi 37

Trento Clarentia 31

Padova 31

Cortefranca Calcio 30

Venezia 29

Gordige 19

Accademia Spal 16

Isera 11

Sudtirol Damen BZ

Atletico Oristano 6

San Paolo 0

 

Francesco Brun

Ufficio Stampa Vicenza Calcio Femminile

Data articolo: Tue, 18 Feb 2020 08:28:35 +0100

calciodonne.it - tutte le news

Si interrompe contro il Chieti la striscia positiva del Lecce Women

Dopo due vittorie di fila, le giallorosse cadono a Collepasso al cospetto di una formazione che ha messo in campo esperienza e cattiveria agonistica al fine di portare a casa il successo: 1-3 il risultato finale. Il Lecce Women, ancora una volta in versione baby, non ha comunque demeritato anche se continua a pagare a caro prezzo le numerose assenze. L'ultima, quella del portiere Raicu, assente contro le abruzzesi e sostituita tra i pali dalla giovane Errico.

 

Come se non bastasse, nel corso del primo tempo anche Coluccia è stata costretta ad abbandonare il terreno di gioco in seguito ad un contrasto particolarmente duro con una calciatrice avversaria.

"Sono soddisfatta della prestazione delle mie ragazze nonostante la sconfitta - ha detto a fine partita l'allenatrice Vera Indino -. Abbiamo creato tante occasioni da rete, purtroppo non siamo state brave negli ultimi sedici metri. Abbiamo subito 3 gol, di questi 2 su calci piazzati e il primo su un'incertezza tra portiere e difensori, poi non abbiamo subito altri tiri in porta. Le avversarie hanno messo la partita più sul piano fisico e nervoso che su quello tecnico grazie anche ad un arbitraggio troppo permissivo che non ha per niente tutelato le calciatrici in campo". Mister Indino guarda al futuro: "Purtroppo questa stagione é nata nel segno della sfortuna e ogni domenica devo far fronte ad un nuovo infortunio. Non ci scoraggiamo e confido nell'impegno e nella voglia di far bene delle ragazze".

Domenica il campionato di serie C si ferma; alla ripresa, il 1 marzo, trasferta ad Aprilia.

Serie C – Diciassettesima giornata

Lecce Women-Chieti 1-3

Lecce Women: Errico, Sozzo, Guido, Felline, Polo, Costadura, Coluccia (1′ st Margari), Cucurachi, De Benedetto, Cazzato, D’Amico, Lazoi. In panchina Ouacif, Vitti, Durante, Rollo, Erroi. Allenatrice Vera Indino.

Chieti Femminile: Falcocchia, Di Camillo Giada, De Vincentiis, Ferrazza, Benedetti, Vukcevic, Di Camillo Giulia, Gangemi, Giuliana (34′ st Di Domizio), Carnevale, Scioli (10′ st Di Sebastiano). In panchina Seravalli, Lacentra, Colecchi. Allenatore Lello Di Camillo.

Arbitro:Giudice di Frosinone
Marcatrici: nel pt 16 Costadura (L); 26' Scioli (C); 40' Di Camillo G.; nel st 18' Vukcevic (C).
Note: spettatori duecento circa. Ammonite: Sozzo (S), Giuliana e Di Domizio (C).
Recupero: pt 1'; st 4'.

Data articolo: Tue, 18 Feb 2020 08:17:12 +0100

calciodonne.it - tutte le news

Viareggio Cup: la finale in diretta RaiSport è Roma - Juventus

Oggi pomeriggio si sono disputate, in simultanea, le semifinali della 2° Women's Viareggio Cup.
Sul sintetico dello Stadio “Cavanis” di Capezzano di Lucca si sono confrontate Roma e Genoa. La Roma si è conquistata, con una rete per tempo, il pass per la finalissima ai danni di un bel Genoa per 2 a 0.

 

ROMA-GENOA 2-0
Reti: 18' pt. Macera aut. (R); 35' st. Vigliucci (R).
(arbitro Merlino di Pontedera)

Sempre alle ore 15:00 ma allo Stadio “Benelli” di Lido di Camaiore si è disputata Fiorentina - Juventus.
I tempi regolamentari sono terminati con un giusto 1 a 1 grazie alle reti di Berti (J) al 26'st. e all'autorete di Brscic al 47'.
Ai calcio di rigore è la giovane Signora Bianconera a prevalere sulle Viola per 2 a 5.

FIORENTINA-JUVENTUS 2-5 d.c.r. (1-1 d.t.r.)
Reti: 26' st. Berti (J), 47' Brscic aut. (F).
(arbitro Colombi di Livorno)
Lido di Camaiore (LU) / Stadio “Benelli” (ore 15) (Sintetico)

L'appuntamento con la Finale è fissato a Mercoledì 19 febbraio alle ore 16:15 sul sintetico dello Stadio “Del Freo” di Montignoso (Massa)

calciodonne.it trasmetterà la diretta del match sulla pagina facebook: https://www.facebook.com/calciodonne/

Walter Pettinati

Data articolo: Mon, 17 Feb 2020 18:46:01 +0100

calciodonne.it - tutte le news

Città di Falconara: Pascual, Guti e Vieira firmano il successo su il Pelletterie

La cinquina è servita per il Città di Falconara che batte il Pelletterie grazie a una bella prova collettiva dove a spiccare è la spagnola Guti con due gol e due assist. È proprio la numero 3 delle Citizens a conquistare il fallo dal limite dell’area che Pascual traduce in rete, spezzando l'equilibrio del match. Qualche minuto più tardi Lidia Moreira conquista un rigore che Pascual si fa parare ma il raddoppio non si fa attendere e arriva sempre su schema di punizione.

 

Stavolta Guti appoggia e si fa restituire la palla da Vieira prima di scaricare il sinistro alle spalle di Giovannini. Il primo tempo scivola via senza particolari sussulti, salvo i legni colpiti da Moreira (di tacco), Guti (ancora lei, clamoroso al volo) e, per le ospiti, Duco. Nella ripresa le Citizens continuano a spingere. Il 3-0 arriva grazie all’intesa tra Pererira, cross perfetto, e la testa di Vieira: Giovannini non trattiene e la portoghese ribatte a rete. Le toscane non ci stanno e Duco, in serpentina, accorcia le distanza. I tifosi falconaresi tuttavia hanno un’arma in più: Guti corona una partita da voto 10 in pagella confezionando il 4-1 sull’assist in area di Pascual.

La lode arriva con l’assist perfetto sul secondo palo per l’accorrente Vieira. Doppietta anche per la portoghese e 5-1 Falconara. A quel punto mister Zudetich mette il quinto di movimento e subito Kalè riduce il passivo beffando Dibiase sul primo palo. La pressione aumenta e Dibiase è chiamata a diversi interventi ma gli ultimi sussulti restano di marca azzurra: il contropiede di Ciferni e Moreira non si conclude che fuori e, qualche minuto più tardi, il palo nega a Pascual la doppietta personale. Altri legni finali: un nuovo palo per Duco e una traversa per Vieira con un bellissimo pallonetto che avrebbe meritato sorte migliore.

TABELLINO

Città di Falconara 5
Pelletterie 2

Città di Falconara: Dibiase, Vieira, Luciani, Pereira, Ferrara, Guti, Pascual, Moreira, Ciferni, Verzulli, Brugnoni. All. Neri

Pelletterie: Giovannini, Kalè, Pasos, Duco, Iaquinandi, Nicita, Perez, Maione, D'Amato, Fossi, Pucci. All. Zudetich

Reti: 8'34'' p.t. Pascual (F), 14'16'' Guti (F), 2' s.t. Vieira (F), 2'46'' Duco (P), 3'54'' Guti (F), 7'16'' Vieira (F), 11'24'' Kalè (P)

Note: ammonite Iaquinandi (P), Pucci (P), Moreira (F); al 12'32'' del p.t. Pascual (F) fallisce un calcio di rigore.

Data articolo: Mon, 17 Feb 2020 18:08:53 +0100

Lettera A Lettera B-Be Lettera Bi-Bz Lettera C1 Lettera C2 A.Camilleri A.Camilleri 2 Casati Modignani Lettera D-E Lettera F Lettera G-Gi Lettera Gl-Gz Lettera H-I-J Lettera K-Le Lettera Lf-LZ Lettera M-Me LetteraMi-Mz Lettere N-O Lettera P Lettera Q-R Lettera S-Sl LetteraSm-Sz Lettera T Lettera U-V Lett.da W a Z AA.VV. Dizionari Guide Lista libri


Tutte le notizie

Risultati_Lega_pro

News Lega-pro da lega-pro.com Risultati dei tre gironi di Lega Pro Risultati classifiche Lega Pro girone A Risultati classifiche Lega Pro girone B Risultati classifiche Lega Pro girone C Risultati e Classifiche Serie D News designazione arbitri da AIA-FIGC News Serie C da tuttoc.com News calcio Serie C girone A da tuttoc.com News calcio Serie C girone B da tuttoc.com News calcio Serie C girone C da tuttoc.com News calcio Serie C interviste da tuttoc.com News calcio Coppa Italia Serie C da tuttoc.com News calcio Serie D da salentosport.net Highlights Serie D girone F Highlights Serie-D girone-I e altre serie minori News Serie C da notiziariocalcio.com News Serie D da notiziariocalcio.com

Squadre di Lega Pro girone A

News Alessandria calcio da grigionline.com News Arezzo calcio da ssarezzo.it News Carrarese calcio News Como calcio News Giana Erminio da tuttotritiumgiana.com News Juventus U23 Video Lecco calcio News Monza calcio da monza-news.it News Novara calcio da tuttonovara.it News Olbia calcio da olbiacalcio.com News Pistoiese da youtube Pontedera calcio uspontedera.it Pro Patria calcio Pro Vercelli calcio Renate calcio News calcio Siena da tuttosienacalcio.com

Squadre di Lega Pro girone B

News Arzignano calcio News Carpi calcio da carpifc.com News Cesena calcio da tuttocesena.it News Fermana calcio News Gubbio calcio News Imolese da tuttosportimolese.com News sport Modena Padova calcio News Vis Pesaro calcio News Piacenza 1919 calcio News Ravenna calcio News Reggio Audace News Rimini sport News Sambenedettese calcio News SudTirol calcio News Triestina News L.R.Vicenza

Squadre di Lega Pro girone C

News Avellino da tuttoavellino News Bari calcio da tutto.com News Bisceglie calcio tuttocalciopuglia.com News Catania calcio da tuttocatanianews.com News Catanzaro calcio da tuttocatanzaro.com News Casertana calcio tuttocasertana.it News Virtus Francavilla tuttocalciopuglia.com News Monopoli calcio tuttocalciopuglia.com News Potenza da tuttopotenza.com News Reggina da tuttoregina.com News Sicula Leonzio (Lentini-SR) News Teramo calcio News Ternana calcio ternananews.it

Squadre Serie D

Cerignola (D/I) tuttocalciopuglia.com Fidelis Andria tuttocalciopuglia.com Foggia calcio da tuttofoggiacalcio News Palermo calcio News Serie D gir.H da tuttoturris.com News Serie D gir.I messinanelpallone News Mantova(Ser.D/C) da tuttomantova.it News Turris(Serie D/H) da tuttoturris.com News Nocerina(Serie D/I) da tuttonocerina.com News calcio messinese messinanelpallone.it News Taranto calcio (D/I) tuttocalciopuglia.com

Serie minori

Calcio Eccellenza Messina Calcio Promozione Messina Eccellenza Promozione Puglia Eccellenza Puglia Calcio minore tuttocampo.it Olimpica Akragas forzaakragas.it

Calcio donne e Calcio a 5

Video calcio a 5 da Calcioa5live Video calcio a 5 donne Calcio donne calciofemminileitaliano.it News Calcio donne calciodonne.it News per gli amanti delle actions figures