NEWS Calcio: Lega Pro - Serie D - Dilettanti - Donne e Calcio a 5

figure
action figure
statue
resolution shop.it tante
offerte
Statuine
collezione
Bandai
Banpresto
Good Smile
Diamond S.
Hot Toys
Squarenix
pronta consegna in pre-order
Furyu
DC Comics
Ubisoft
Kotobukiya
Funko
Mezco,Neca
Game of Thrones
McFarlane resolution

News calcio donne da calciodonne.it

#Calciodonne #NewsCalciodonne #Calciofemminile

calciodonne.it - tutte le news

Vetta in solitaria per la Sicula Leonzio di mister Scuto

Nell’anticipo delle 14.00, la Sicula Leonzio di trainer Scuto resta a punteggio pieno, piega, a sorpresa, il certamente più quotato Salento (3-2) con la doppietta di Martella e della rientrante dall’estero Marem Ndiongue; per le ospiti, non bastano le reti di Costadura e di capitan D’Amico per la prima sconfitta stagionale per l’undici di Indino.

Nel big-match delle 14.30 tra Palermo e Pomigliano, le due compagini si dividono la posta in palio (0-0) senza pungersi più di tanto: l’undici di mister Antonella Licciardi conquista il primo punto in campionato, mentre le campane di Esposito rientrano a casa con un punto preziosissimo, in ottica piani alti.

Andando avanti, primo successo stagionale per il Chieti: 3-1 sul Real Bellante, in virtù delle reti di Benedetti e della doppietta della solita Giulia Di Camillo; per le ospiti, la rete della bandiera porta il nome di Cargini.

Tre punti anche per il Catanzaro di Giuseppe Sabadini nell’unico successo esterno di giornata (0-1): match-winner per le calabresi è Verrino che regala la prima vittoria alla sua squadra infliggendo la prima sconfitta stagionale al Dream Team di Aielli che resta in inferiorità numerica già al 30’ p.t.

Primo successo anche per le pugliesi del Trani guidate da Michele Di Marzo che regola la Decimoquarto di mister Severini con le marcature di Delvecchio e Dibenedetto.

Altro 0-0 di giornata è quello scialbo tra Aprilia Racing e Pescara. Infine, l’ultimo pareggio del secondo turno, è l’1-1 tra Sant’Egidio e Free Girls, con le abruzzesi che impongono il pari alla più forte selezione di mister Valentina De Risi che va a segno con la solita Di Martino; per il tecnico delle abruzzesi Mucci (secondo pareggio consecutivo), ci pensa Angelini a ristabilire la parità.

Maurizio Stabile

Data articolo: Mon, 14 Oct 2019 17:42:35 +0200

calciodonne.it - tutte le news

La Sassari Torres fa bottino pieno in casa della Pistoiese

Seconda vittoria in altrettante partite per l’F.C. Sassari Torres Femminile, che vince per 0-6 a Pistoia e conferma quanto di buono era stato fatto nella prima partita contro il Grifone Gialloverde. La Pistoiese, dopo lo 0-1 firmato da Lombardo, ha provato diverse volte ad affacciarsi in avanti, ma la Torres Femminile ha prima raddoppiato sempre con la centrocampista siciliana, poi nella ripresa ha dilagato fino al finale 0-6.


Le ragazze di mister Desole, la prossima settimana affronteranno al â€œPeppino Sau” di Usini l’Arezzo, impegnato questo weekend contro il Pontedera.

Nella prima parte di gara nessuna delle due squadre realizza azioni degne di nota, ma al 19′ è la Torres Femminile a trovare il fondo della rete. Sugli sviluppi di un fallo laterale da posizione offensiva, Lombardo con un tiro da fuori area supera Italiano e trova  il gol dello 0-1. La CF Pistoiese, dopo aver subito il gol rossoblù si affaccia in avanti, ma la difesa sassarese non si fa cogliere impreparata e al 35′ il punteggio allo Stadio Bonelle di Pistoia è sempre di 0-1 in favore della Torres Femminile.
Al 39′ sono proprio le ragazze di mister Desole a rendersi pericolose e solo un salvataggio sulla linea della difesa pistoiese toglie alle rossoblù la gioia del gol.
Al 42′ arriva il raddoppio sassarese: cross di BorgLombardo si ritrova a tu per tu con Italiano e non sbaglia, realizzando lo 0-2.

Al 46′ la Torres Femminile inizia nel migliore dei modi la ripresa: cross di Ferrer, sfiora di testa Marenic, che trova così il suo terzo gol in campionato.
Le rossoblù, nonostante il vantaggio di tre reti non mollano la presa.
Arianna Dasara viene servita con un lancio millimetrico e in contropiede trafigge per la quarta volta l’incolpevole Italiano: 0-4.
Al 71′ le rossoblù trovano il pokerissimo: dagli sviluppi di calcio d’angolo, la palla finisce sui piedi di Borg che mette la palla sotto la traversa e firma lo 0-5.
A chiudere i conti ci pensa Maria Grazia Ladu, che dopo i 4 gol realizzati contro il Caprera in Coppa Italia trova la prima gioia stagionale in campionato: azione personale sulla sinistra, salta 3 avversarie e supera per la sesta volta Italiano.
Il match scivola via senza nessun particolare patema e la Torres Femminile vince 0-6 su un campo difficilissimo, contro una squadra che tra campionato e Coppa Italia, non aveva ancora subito nessuna sconfitta.

Flavia Lombardo: Un commento sulla gara.

Sapevamo che saremmo andate incontro a una partita dura, come lo sono tutte le trasferte. Grazie alla tenacia della squadra e al lavoro in settimana fatto con il mister, però siamo cresciute con il passare dei minuti, riuscendo a mettere il risultato al sicuro. 

Un inizio di stagione strabiliante con 4 gol in 2 partite. 

Sono contenta di essere andata a segno in entrambe le partite con una doppietta. Il ringraziamento però va al mister e alle mie compagne, perché è anche grazie a loro che sono riuscita ad avere questo positivo inizio di stagione.

Mario Desole: Un commento sulla partita.

E’ stata una partita molto difficile, perché non è mai semplice vincere fuori casa. Le trasferte per noi sono sempre un po’ più toste rispetto alle squadre che arrivano dalla penisola: le ragazze arrivano stanche, ma riescono sempre ad avere quel qualcosa in più per vincere. I primi 15′ la Pistoiese ci ha fatto soffrire, non riuscivamo a uscire dalla nostra metà campo e hanno sfiorato anche l’1-0. Noi però non ci siamo disuniti, trovando il gol del vantaggio e dopo il raddoppio loro hanno cominciato a spegnersi. Bisogna fare i complimenti alle ragazze, perché hanno fatto una bella partita, di carattere e grinta. 

Ha visto miglioramenti rispetto alla partita contro il Grifone?

Abbiamo giocato un po’ meno bene sotto l’aspetto tecnico, anche in virtù del campo, che era in condizioni non ottimali. A differenza della partita contro il Grifone, però oggi Ã¨ fuoriuscita la voglia di vincere che hanno queste ragazze.

CF Pistoiese – F.C. Sassari Torres Femminile 0-6 (0-2)

F.C. Torres Femminile
: Savickaitė (86′ Rizzon); Farris, Tola, Congia (75′ Fancellu), Campesi; Sotgiu, Borg, Lombardo; Ferrer García; Dasara, Marenic (64′ Ladu)

A disposizione: Rizzon; Ladu, Fancellu

Pistoiese CF: Italiano; Diamanti, Bedini, Buratti, Baroni, Bonacchi, Buono, Mannucci, Brundo, Valoriani, Martinelli

A disposizione: Gatti; Bucciantini, Franchi, Gironi, Giusti, Meropini, Nesci, Nigro, Vettori

Marcatori: 19′, 42′ Lombardo, 46′ Marenic, 53′ Dasara, 71′ Borg, 87′ Ladu

Ammoniti: Tola, Campesi
 
Fabrizio Pinna - Ufficio Stampa FC Sassari Torres Femminile 

Data articolo: Mon, 14 Oct 2019 17:26:06 +0200

calciodonne.it - tutte le news

Il Chieti Calcio Femminile batte 3-1 il Real Bellante

Ci voleva una vittoria per il Chieti Calcio Femminile dopo la netta sconfitta all’esordio in campionato contro il Pomigliano anche per scacciare i fantasmi di una possibile crisi di inizio stagione.
La reazione delle neroverdi è arrivata puntuale: la squadra di mister Lello Di Camillo ha conquistato tre punti importantissimi contro il Real Bellante all’Antistadio di Francavilla dopo una partita che si è dimostrata essere anche più difficile del previsto.

Subito in vantaggio al primo minuto con Benedetti, il Chieti è stato raggiunto al 28' e si è andati dunque al riposo sul punteggio di 1-1. Nella ripresa sono salite in cattedra le ragazze teatine e grazie ad una gran doppietta di Giulia Di Camillo hanno portato a casa la posta piena.

Fra le migliori in campo Fischer, sempre nel pieno dell’azione: tanti i palloni riconquistati da parte sua, da lei sono venuti pericolosi dalle fasce, peccato le sia mancato il gol sfiorato in più occasioni.
Al fischio di inizio dell’arbitro è subito Chieti in attacco. Al 1' da un’azione insistita sulla fascia di Giulia Di Camillo nasce il cross al centro per Benedetti che si gira e tira verso la porta segnando la rete del vantaggio grazie anche ad una leggera ma ininfluente deviazione di un difensore ospite.

Sembra che si metta bene sin dall’inizio il match per le neroverdi, ma non sarà così, complice anche un po’ di sfortuna in zona gol e anche per le tante parate di Maranella in giornata di grazia.
All’11' Falcocchia riesce a sbrogliare una situazione che era diventata difficile dopo un errore difensivo bloccando il pallone sull’attacco del Bellante. Un minuto dopo è Giulia Di Camillo a provarci dalla distanza, palla alta di poco. Al 14' Fischer cerca la conclusione a giro dal vertice dell’area, ma il suo bel tentativo si spegne di un soffio a lato. Il Chieti insiste e va vicino al raddoppio con Benedetti che sfiora la traversa su suggerimento di Giulia Di Camillo. Al 22' un’imprendibile Fischer si invola sulla fascia e pennella un cross per la testa di Benedetti che però non riesce a colpire al meglio, la palla finisce poi fra le braccia di Maranella.
Al 28' arriva l’improvviso ed inaspettato pareggio del Real Bellante: un altro errore della difesa neroverde favorisce l’inserimento di Cargini che fredda Falcocchia sull’uscita con un preciso pallonetto.

Nell’occasione l’attaccante ospite si infortuna e deve così lasciare il posto a Di Pasquale.
Al 35' azione molto dubbia: Carnevale colpisce di testa su cross di Giulia Di Camillo, il pallone sembra entrare, ma l’arbitro lascia proseguire il gioco.

Due minuti più tardi è ancor Fischer a pennellare un preciso cross per la conclusione di prima intenzione di Giulia Di Camillo, ma Maranella è miracolosa e sventa la pericolosa occasione.
Al 40' è di nuovo Giulia Di Camillo che su calcio di punizione impegna severamente Maranella.
Nei minuti di recupero è Carnevale a tirare su Maranella in disperata uscita. Si va dunque negli spogliatoi sull’1-1.
La ripresa si apre nel segno del Chieti. Carnevale (molto positiva anche la sua prova alla fine) al 3' mette un invitante pallone al centro per Fischer, ma è ancora una volta strepitosa Maranella a salvarsi.
Al 6' Benedetti non aggancia la sfera al meglio in area su cross di Giulia Di Camillo e Maranella blocca.
Il capitano Giada Di Camillo ci prova al 12' con un bel diagonale, ma Maranella appare insormontabile e para con sicurezza. La porta del Real Bellante sembra stregata anche quando al quarto d’ora Fischer ci riprova con un altro tiro a giro che lambisce l’incrocio dei pali.
Al 18' ecco però il meritato vantaggio del Chieti: a confezionarlo è “la premiata ditta Di Camillo” con Giada a mettere un millimetrico pallone sulla testa di Giulia che batte imparabilmente Maranella.
È la rete della liberazione, quella del 2-1 che spacca la partita. Il Chieti però non è ancora soddisfatto ed insiste in attacco sfiorando il tris al 20' ancora con Giulia Di Camillo il cui tiro da fuori viene provvidenzialmente deviato in angolo da un difensore. Dopo una serie di sostituzioni, proprio al novantesimo Giulia Di Camillo sigla la doppietta su calcio di rigore causato da un atterramento in area di Benedetti.
Il match si chiude con il punteggio di 3-1: le neroverdi festeggiano così un’importante vittoria di fronte al folto numero di tifosi accorsi ad incitarle a Francavilla al Mare.

Tabellino della partita:

Chieti Calcio Femminile – Real Bellante 3-1

Chieti Calcio Femminile: Falcocchia, Di Camillo Giada (31' st Di Domizio), De Vincentiis, Ferrazza, Benedetti, Fischer, Di Camillo Giulia, Panichi, Giuliana, Giuliani (46' st Lacentra), Carnevale (40' st Colecchi).
A disp.: Seravalli, Di Sebastiano, Gangemi.
All.: Di Camillo Lello
Real Bellante: Maranella, Trapasso L., Rocci (46' st Guerri), Iacone (34' st Cuomo), Di Lodovico, Di Leonardo (46' st D’Egidio), Cargini (32' pt Di Pasquale, 34' st Bartolacci), Ciccale, Massimo, Neri, Trapasso M..
A disp.: Lobolo, Valentini.
All.: Parigiani Matteo
Arbitro: Romei di Isernia
Assistenti: Colonna di Vasto e Roccalba di Lanciano.
Reti: 1' pt Benedetti, 28' pt Cargini, 18' st e 45' st Giulia Di Camillo.

IMPRESSIONI POST PARTITA:

Barbara Benedetti:
“Ho segnato su una delle prime azioni della partita: mi è arrivata la palla dalla fascia, mi sono accentrata, ho calciato ed è andata bene. C’è stata anche una piccola deviazione, l’importante è che la sfera sia entrata in porta. Siamo partite al meglio, ma dopo l’immediato vantaggio forse ci siamo troppo presto adagiate pensando che la partita si sarebbe poi messa in discesa. Non è andata così visto che loro ci hanno creduto pareggiando. Il match è poi proseguito su questa falsariga per tutto il primo tempo e anche nell’inizio del secondo fino a che c’è stata la nostra reazione. È stata una vittoria secondo me meritata. C’è da fare un applauso al portiere avversario che ci ha impedito in più di un’occasione di segnare altri gol.
Sono tre punti che ci danno morale: ci serviva questo risultato positivo dopo la brutta sconfitta della settimana scorsa. Dimentichiamo la brutta prestazione con il Pomigliano, godiamoci questa vittoria con il Real Bellante, ma subito testa a domenica prossima”.

L’Addetto Stampa Chieti Calcio Femminile
Piero Vittoria

Data articolo: Mon, 14 Oct 2019 17:10:46 +0200

calciodonne.it - tutte le news

Espugnata Bologna, il Riccione resta primo a punteggio pieno

Tre gol, tutti nella ripresa, di Gostoli e delle ex Abouziane e Antolini, consentono al Riccione calcio femminile di espugnare il campo del Bologna e di ottenere la seconda vittoria in altrettante gare di campionato: le ragazze di mister Migani giocano un buon primo tempo e mettono il piede sull'acceleratore nella ripresa, centrando un successo che vale il primato in classifica.

 

La gara è piacevole sin dai primi minuti, con le due squadre che si affrontano a viso aperto e danno vita ad un match vivace e ricco di capovolgimenti di fronte; al quarto d'ora la prima grande chances della gara la costruisce il Riccione: Abouziane serve in profondità Sommella il cui tiro scheggia la traversa della porta difesa da Bassi; un minuto dopo è Antolini a sfiorare il vantaggio, con un tiro da fuori che termina di poco a lato.
Il Bologna prova a reagire ma non riesce mai ad impensierire Giorgi, che si deve limitare ad interventi di normale amministrazione; le ospiti provano a rendersi pericolose con un paio di corner sventati dalla retroguardia rossoblù.
Alla mezz'ora primo cambio del match: mister Migani è costretto a far uscire Amaduzzi, dolorante dopo un colpo ricevuto ad inizio gara, e al suo posto fa entrare Esposito.
Nel momento migliore del Riccione, il Bologna pareggia il conto dei legni: punizione dai 25 metri di Sciarrone e palla sul palo sinistro della porta difesa da Giorgi.

La ripresa inizia nel migliore dei modi per il Riccione: pronti via e dopo soli 30 secondi, emiliane in vantaggio; svarione della retroguardia rossoblù, primo tentativo di Antolini sventato da Bassi, e sulla ribattuta colpo vincente di Abouziane che firma il gol dell'ex e porta in vantaggio le ospiti.
Un minuto dopo, un rilancio errato di Giorgi diventa una grande chances per Minelli ma è la stessa Giorgi a rimediare con un bel intervento ravvicinato.
Al quarto d’ora palla gol per Sommella che si ritrova tutta sola davanti a Bassi, ma il pallonetto della undici romagnola viene sventato dalla numero uno felsinea.
Al quarto d'ora il raddoppio delle ospiti: Sommella serve in area Antolini che non ci pensa due volte e spedisce la palla all'incrocio dei pali, laddove Bassi non può arrivare.
Il tris giunge al minuto 82 e porta la griffe di Gostoli, che con un tiro dal limite batte Bassi e firma il gol del definitivo 3 a 0 per il Riccione.
Al triplice fischio scoppia la meritata festa della romagnole, che mantengono a punteggio pieno la vetta del campionato con 6 punti in 2 gare.

Di seguito le dichiarazioni post gara del mister Migani : “Abbiamo disputato una gara sulla falsariga delle altre giocate, partite titubanti, siamo emersi alla distanza grazie alla pazienza e all’esperienza delle ragazze che seppur giovani, vantano già diverse precedenti stagioni alle spalle. La prestazione di tutta la squadra unita alla qualità delle varie Antolini, Abouziane, Gostoli e Magnani con una eccellente difesa che anche oggi non ha subito reti ha fatto poi la differenza in campo. Raggiunto il quinto risultato utile consecutivo sarà fondamentale adesso mantenere i piedi per terra gestendo al meglio questo entusiasmo dilagante che sta divampando nell’ambiente”.

Giovanissime under 15, Ravenna – Asd femminile Riccione 1-2

Secondo successo di fila della squadra romagnola che espugna il campo ravennate con reti di Luisa Iorio e Nicole Iorio.

Eccellenza, Asd femminile Riccione – Fossolo 1-0

Terza vittoria consecutiva e primo posto consolidato in classifica con 9 punti in virtù della preziosa vittoria di misura ottenuta grazie alla marcatura di Semprini.

Calcio a cinque, Asd femminile Riccione – Acli S. Luca S. Giorgio 4-2

Quaterna della squadra di Petrosillo che porta a casa l’intera posta in palio grazie alle doppiette di Fratini e Piersanti Gessaroli

Serie C, Bologna-Riccione 0-3

Marcatrici: 46' Abouziane 60' Antolini 82' Gostoli

Bologna: Bassi, Giuliano (63' Perugini), Becchimanzi, Pacella, Simone, Hassanaine (64' Racioppo), Sciarrone, Mastrovincenzo, Schipa (72' Pallotta), Zanetti, Minelli (72' Patelli). A disp.: Benassi, Cattaneo, Berselli, Mingardi, Rambaldi. All.: M.Galasso

Riccione: Giorgi, M.Amaduzzi (29' Esposito 88' Russarollo) Gostoli, D'Aprile, Rodriguez, Dominici, Sommella (61' Marcattilli), Magnani, Abouziane (84' Ciavatta), Antolini, Della Chiara. A disp.: A.Amaduzzi. All.: F.Migani

Arbitro: Mazzoni di Prato
Ammonite: D'Aprile (R) Becchimanzi, Bassi (B)

Asd femminile Riccione, ufficio stampa 

Data articolo: Mon, 14 Oct 2019 16:48:06 +0200

calciodonne.it - tutte le news

La Salento Women Soccer sconfitta in casa della Sicula Leonzio

Primo passo falso stagionale per le ragazze della Salento Women Soccer.
Dopo aver infilato tre vittorie di fila, le prime due in Coppa Italia e la terza in campionato, domenica le giallorosse sono cadute al comunale di Belpasso, nella seconda giornata di serie C, sotto i colpi delle padrone di casa della Sicula Leonzio: 3-2 il risultato finale a favore delle siciliane.

 

Per due volte in vantaggio, la Salento Women Soccer non è stata capace di gestire il match dando la possibilità alle avversarie di restare in partita fino alla fine e di vincere una gara tutto sommato equilibrata. La sconfitta è figlia intanto di una prestazione negativa del gruppo e in particolare della giornata infelice di alcune delle protagoniste.

Al danno si è aggiunta pure le beffa degli infortuni occorsi a Coluccia nel primo tempo e a Orefice nella ripresa, nonché dell'espulsione del capitano D'Amico. "Torniamo a casa a mani vuote e con tanta rabbia in corpo per aver sprecato una grande occasione - sottolinea l'allenatrice Vera Indino -. Purtroppo, quando si commettono errori tecnici di una certa gravità è difficile evitare il peggio, incassiamo la sconfitta con la speranza che serva da lezione per il futuro. Non eravamo fenomeni prima e non siamo diventate brocche dopo questo passo falso. Ora bisognerà recuperare in fretta le energie e concentrarsi sul prossimo impegno di campionato in cui, probabilmente, scenderemo in campo con una formazione rimaneggiata a causa di infortuni e squalifiche".

Domenica la Salento Women Soccer tornerà a giocare al comunale di Collepasso: avversario di turno le salernitane del Sant'Egidio. Fischio d'inizio alle ore 14.00.

Risultati (seconda giornata) - Sicula Leonzio-Salento Women Soccer 3-2, Apulia Trani-Roma XIV 2-0, Ludos Palermo-Pomigliano 0-0, Sant'Egidio-Free Girls 1-1, Chieti-Real Bellante 3-1, Dream Team-Catanzaro 0-1, Aprilia-Pescara 0-0.

Classifica: Sicula Leonzio punti 6, Pescara, Aprilia, Pomigliano, Sant'Egidio 4; Salento Women Soccer, Apulia Trani, Catanzaro, Chieti 3; Free Girls 2; Ludos Palermo, Dream Team Napoli 1; Real Bellante, Roma XIV 0.

Prossimo turno (terza giornata): Pomigliano-Dream Team Napoli, Catanzaro-Trani, Sicula Leonzio-Ludos Palermo, Free Girls-Pescara, Real Bellante-Aprilia, Roma XIV-Chieti, Salento Women Soccer-Sant'Egidio.

Sicula Leonzio-Salento Women Soccer 3-2

Sicula Leonzio: Aleo, Pietrini, Di Stefano, Agati (21' st Salvoldi), Signorelli, Finocchiaro, Di Mauro (1' st Priolo), Martella, Pennisi (34' st Sarao), Ndiongue, Suriano. In panchina: Puglisi, Militello, Russo Ma., Russo Mo., Chirico. Allenatore Giuseppe Scuto.

Salento Women Soccer: Raicu, Sozzo, Felline, Orefice (42' st Aprile), Costadura, Coluccia (21' pt Durante), Tirabassi, Cucurachi, Cazzato, D'Amico, Colavolpe (15' st Ouacif). In panchina Errico, Carrafa Alessandra, Vitti. Allenatrice Vera Indino.

Arbitro: Lenti di Paola.

Marcatrici: nel pt 25' D'Amico (Sa); 32' Martella (Si); 41' Costadura (Sa); nel st 6' Ndiongue (Si) su rigore; 40' Martella (Si).

Note: spettatori circa duecento. Espulse: al 32' st Finocchiaro (Si), 40' st D'Amico (Sa). Recupero: pt 3'; st 4'.

Data articolo: Mon, 14 Oct 2019 16:17:08 +0200

calciodonne.it - tutte le news

Comunicato stampa Fossano Women

Due vittorie e una sconfitta nel weekend, questo il bilancio delle tre formazioni del Fossano Women.

SCUOLA CALCIO

Cade a Torino all’esordio in campionato, l’Under 15 guidata da Giovanni Piccardo e Elisa Chiaramello contro le più “toste” granate: 7-0 il risultato finale (3-0, 2-0 e 2-0).
Portano a casa un buon risultato, invece, le Under 12 di Rocco Vitale coadiuvato da Andrea Marengo, anche loro al debutto in campionato sempre a Torino contro il Cit Turin.
Chiuso il primo tempo in vantaggio 2-0 (reti di Giulia Arossa e Elena Gandolfo) dopo aver vinto anche gli shoot out, la seconda frazione è ad appannaggio delle torinesi (4-2 a segno per le azzurre: Federica Vitale e Annachiara Caselli).
Negli ultimi venti minuti sale nuovamente in cattedra il Fossano Women: 9-2 il finale, frutto della cinquina di Nicole Serale, della doppietta di Giulia Arossa e delle reti di Elena Gandolfo e Federica Vitale.

JUNIORES

Allo Stadio Angelo Pochissimo invece arriva la seconda vittoria per le ragazze di Enrico Morengo e Noemi Ferrero opposte al Torino Women.
Primo tempo equilibrato con le due compagini che si affrontano a viso aperto sfiorando entrambe il vantaggio, le blues con Filiputti e Infossi (traversa) mentre le granata con Tidona e Zappone.
La ripresa decisamente più scoppiettante con le ospiti in vantaggio al 56’ con Tidona brava ad incunearsi tra le maglie difensive azzurre e trafiggere l’incolpevole Peluffo.
La rete scuote le padrone di casa che nell’arco di dieci minuti ribaltano il risultato grazie alla doppietta di capitan Carlotta Ferro.
L’1-1 arriva su calcio di rigore decretato per un atterramento in area di Marinelli (65’): dal dischetto si presenta l’ex bianconera ed il pareggio è servito.
Il Fossano Women spinge sull’acceleratore e al 76’ con una perla su punizione di Ferro piazza il colpo del ko.
Nicole Martinasso subentrata ad inizio del secondo tempo a Branca sfiora il 3-1 facendosi ipnotizzare da Grometto.
Ferro e compagne non corrono grossi pericoli e dopo quattro minuti di recupero brindano al secondo meritato successo.
Domenica impegno in trasferta ad Alessandria.

Fossano Women: Peluffo, Infossi (83’ Araldo), Filiputti, Landra, Martinasso M. (80’ Reynaudo), Biga, Clavario (82’ Bozzone), Mellano, Marinelli, Ferro, Branca (46’ Martinasso N.). A disposizione: Calidio, Lovera. Allenatori: Enrico Morengo e Noemi Ferrero

Uffico stampa Fossano Women

0CARLOTTAFERRO

CARLOTTA FERRO nella fotografia di Chiara Raimondi

 

 0GIULIAINFOSSI

GIULIA INFOSSI nella fotografia di Chiara Raimondi

Data articolo: Mon, 14 Oct 2019 16:15:52 +0200

calciodonne.it - tutte le news

Arezzo, pareggio a reti bianche contro il Pontedera

In una gara sofferta fino all’ultimo, il Pontedera si rammarica per i legni colpiti mentre l’Arezzo festeggia il primo punto.
AREZZO- Tra le mura amiche del campo sportivo di Rigutino, l’Arezzo Calcio Femminile festeggia il primo punto stagionale, conquistato con le unghie e con i denti contro il Città di Pontedera, formazione allenata da un grande esperto del calcio italiano come Renzo Ulivieri.

 

Pre-gara Nel match valido per la seconda giornata del Campionato nazionale di serie C, mister Paduano mette mano alla formazione: con la squalifica di Zeghini e l’ingresso di Mazzini nell’undici titolare, la coppia centrale difensiva viene ridisegnata con Carleschi e Razzoli. Giunto in terra aretina dopo il 4-1 inflitto alla Res Roma, il Pontedera punta invece sui centrali Cei e Rizzato per tenere la difesa, sulle qualità di Del Prete come play a centrocampo, e sulla vena realizzativa di Carrozzo.

Arezzo – Pontedera. L’inizio della gara porta subito il timbro amaranto e sorprende le giocatrici del Pontedera: nei primi minuti l’Arezzo mette infatti sottopressione la squadra granata usufruendo del buon filtro a centrocampo configurato da Baracchi, Arzedi e Verdi per creare gioco. La prima occasione non si fa attendere molto: ben imbeccata da Verdi, Mazzini si trova a tu per tu con Barbieri la quale riesce a parare con un tentativo disperato la conclusione dell’esterno aretino. Il Pontedera si sveglia quindi dal torpore e inizia a dettare i ritmi di gioco con molti passaggi orizzontali, ma le padrone di casa attendono intelligentemente, dentro la propria metà campo, la formazione avversaria. Più volte l’Arezzo riesce infatti ad oscurare le giocate di Carrozzo e Bulleri grazie alla solidità difensiva di Carleschi, Razzoli, Orsi e Mencucci. Nella ripresa il copione cambia visibilmente con il Pontedera che alza i ritmi e prova a schiacciare l’Arezzo alzando il proprio baricentro. La compagine di mister Paduano riesce a contrastare le manovre delle ospiti mettendo in moto, in più di un’occasione, Paganini e Gwiazdowska. Quando non ci pensa la difesa è Ruotolo a sventare le minacce come per la conclusione ravvicinata di Griselli o per il tiro di Tramonti, respinto con una bella parata. La granata colpiscono anche due legni, un palo con Bulleri e una traversa con Griselli, ma in tutte le occasioni l’Arezzo riesce comunque a risolvere in seconda battuta. Con un tempo a testa l’equilibrio fra le due squadre viene sancito anche dal direttore di gara che decreta la fine delle ostilità consentendo all’Arezzo di mettere in cassaforte il primo punto in campionato e di salire in classifica fino alla 9° posizione.

“Voglio fare i complimenti alle ragazze perché hanno dimostrato di avere spirito di sacrificio e voglia di lottare per questa maglia.” – dichiara, nel post partita, il tecnico amaranto Antonio Paduano – “Avevamo preparato la gara consapevoli di affrontare una squadra ben organizzata e volevamo essere pronte al confronto. Dopo la sconfitta della scorsa settimana, era importante rialzare la testa e dimostrare le nostre vere qualità. Oggi le ragazze hanno fatto vedere un buon gioco palla a terra e si sono impegnate per ripartire in modo organizzato e ordinato”.

TABELLINO
ACF Arezzo – Città di Pontedera 0-0

ACF Arezzo: Ruotolo, Carleschi, Mencucci, Orsi, Razzoli, Baracchi, Arzedi, Verdi (86’ Prosperi), Mazzini, Paganini (90’ Gonzi), Gwiazdowska. A disposizione: Antonelli, Fanciulli, Pesci, Cartarasa. Allenatore: Paduano.

Città di Pontedera: Barbieri, Bulleri (66’ Tramonti), Carrozzo, Cei, Dantoni, Del Prete, Lanzotti (45’ Griselli), Pantani, Rizzato, Sacchi, Sidoni. A disposizione: Catastini, Concoloni, Maccio, Sacchi, Terreni. Allenatore: Ulivieri.

 

Data articolo: Mon, 14 Oct 2019 16:01:59 +0200

calciodonne.it - tutte le news

Il Punto sul campionato di Mario Merati

Sono passate solo tre giornate di campionato e Juventus e Milan battendo rispettivamente Florentia S.Gimignano e Inter, mantengono invariate le distanze dalle due inseguitrici: la Roma che ha superato nettamente l’Empoli e la Fiorentina che ha avuto la meglio sul Tavagnacco.
La Juventus conquista i tre punti grazie ad un ottimo secondo tempo, dopo un inizio di partita nel quale ha trovato un valido avversario nella Florentia che non le ha permesso di sviluppare le buone trame d gioco alle quali ci ha abituati.

Girelli sblocca il risultato con un colpo di testa su una perfetta punizione di Cernoia. Pareggia per la Florentia Dupuy con un ravvicinato colpo di testa, su un cross di Kelly. La ripresa vede una Juve più pimpante che prende in mano le redini della partita e si porta subito in vantaggio grazie su un altro colpo di testa, questa volta di Sembrant.
Dopo altre occasioni mancate e una traversa di Girelli la squadra di Guarino arriva alla terza rete con Alves dopo un veloce contropiede.

Il primo derby della Madonnina colorato di rosa è del Milan di Maurizio Ganz. E’ stata una bella partita giocata bene da ambo le formazioni milanesi, un incontro che ha riservato molte emozioni per il foltissimo pubblico presente al Breda di Sesto San Giovanni. La rete 35’di Conc sblocca il risultato, ma l’Inter replica con un bellissimo tiro a giro di Marinelli. Il Milan si porta poi in vantaggio ancora con Conc al 57’ che con un forte e preciso tiro dalla distanza supera Marchitelli e allunga il risultato a pochi minuti dal termine con Salvatori Rinaldi che sigla il definitivo 1 a 3!

La Fiorentina supera il Tavagnacco con merito anche se con il minimo scarto.
La rete del vantaggio di De Vanna arriva grazie ad una bella discesa di Guagni che trova pronta l’australiana per il tocco vincente sotto porta. Dopo un paio di occasioni per la squadra viola e un palo di Thogersen, nella ripresa è ancora Guagni che serve a centro area Bonetti, la fantasista viola non fallisce il bersaglio. Il Tavagnacco però non ci sta e accorcia il risultato con una rete di Kongouli al 65’; nel finale però è ancora la Fiorentina che si avvicina alla terza rete con De Vanna e con Lazaro che colpisce nel finale un doppio palo!

L’Empoli Ladies non riesce a trovare il suo primo punto in campionato e cede di schianto contro una bella Roma che la supera con un netto 4 a 0.
La rete giallo rossa arriva ad inizio incontro grazie ad un cross di Serturini, la sfera raggiunge in area Bernauer che supera il portiere empolese Lugli. Roma sempre in avanti e dopo pochi minuti raddoppia con Thomas su assist di Bonfantini. La ripresa risulta più equilibrata e in qualche occasione si fa vedere pure l’Empoli, ma la Roma colpisce ancora con un bel diagonale di Bonfantini. La squadra toscana cerca di reagire ancora una volta con Prugna che coglie in pieno la traversa e con Acuti ma la sfera esce di pochissimo. La Roma cinica di oggi arriva alla quarta rete all’83’ con un bel lancio di Giugliano per Serturini , l’attaccante entra in area e supera Lugli in uscita.

Il Sassuolo va a prendersi tre preziosi punti sul campo dell’Orobica. L’inizio è favorevole alla squadra di Piovani che si porta in vantaggio con Sabatino su assist di Cambiaghi. Poi Lemey salva il risultato su un tiro di Foti, ma nel finale di tempo Sabatino e Dubcova falliscono il goal del raddoppio. Nella ripresa Luana Merli sfiora la rete del pareggio ma la palla esce di pochissimo, poi è ancora il portiere ospite che salva la sua porta su un tiro di Zanoli.
Bari e Verona impattano 0-0 dopo una partita dove non sono mancate le emozioni e le occasioni. Ci sono state opportunità per Piro e Manno per la squadra pugliese e Pirone e Solow per il Verona ma l’imprecisione delle giocatrici e qualche bella e decisiva parta dei due portieri Folcinella e Myilyoja ha determinato il risultato finale.

Mario Merati

Data articolo: Mon, 14 Oct 2019 12:24:25 +0200

calciodonne.it - tutte le news

Città di Capena, prima vittoria in campionato con il Francavilla

Una partita difficile spigolosa, il Francavilla senza particolari qualità tecniche, ma con una buona organizzazione di gioco e tanta fisicità ha provato a impensierire nel finale le romane. L’avvio di gara del Capena è importante e già dal quintetto base messo in campo al fischio d’inizio si capisce: Menichelli tra i pali, Csepregi, Ribeirete, Will e Neka.

Le biancorosse partono forte e la differenza si vede, soprattutto nella qualità del gioco anche perché la pressione forte del Francavilla, ben studiata in seduta video in settimana dallo staff del Capena, ha portato i suoi frutti portando le giocatrici di Mister Chiesa sempre a uscire palla al piede. Il punto di riferimento, la davanti, nei primi minuti è Neka nei più classici dei tre-uno, ma dopo l’iniziale vantaggio Mister Chiesa cambia e inizia ad arretrarla giocando quattro-zero dando più spazio ai laterali come Will, Annese e Ribeirete.

Dopo tre minuti è proprio Neka ad andare all’uno contro uno ed essere raddoppiata subito dal Francavilla, ne nasce un fallo laterale. La numero otto tocca rapidamente per Csepregi, quest’ultima calcia e sul secondo palo a prendere di sorpresa la difesa in maglia nera c’è Mercuri che la butta dentro con destrezza. Proprio la numero diciannove in maglia bianco rossa è la giocatrice, nelle fila del Capena, che più contrasta le avversarie e riesce a tenere botta al duello colpo su colpo, facendo soffrire meno l’aspetto fisico alla squadra di Mister Chiesa. Al sesto però si fa male Csepregi duro intervento su di lei che sarà costretta a uscire senza più rientrare.

Peccato perché la numero 13 aveva impattato come al solito bene la gara, tra l’altro facendo un gran assist nell’occasione del gol, e soprattutto sono le gambe e i chili di cui il Capena avrebbe avuto bisogno nel corso dei minuti. Pazienza, come si dice in questi casi, entra al suo posto Annese ed è un’altra di quelle che per corsa e muscoli non le manda a raccontare. Sale la pressione del Francavilla e Menichelli compie due belle parate una su pallonetto di Nobilio su punizione, davvero bello. Al dodicesimo Will passa palla a Neka in zona pivot, poi si butta in diagonale, Neka accarezza la palla facendo finta di andare al tiro nel più classico dei movimenti da pivot, la difesa si scorda avversaria di Will che invece capisce e si fa trovare al posto giusto per lo scarico di suola di Neka: botta terrificante di prima intenzione e gol. Futsal spettacolo. Pubblico in piedi e applausi per il Capena di Mister Chiesa che incanta tutti i presenti. Il gioco delle biancorosse, che si erano prese una pausa di qualche minuto, riprende e crea almeno altre due occasioni nitide. Nulla da fare. Finisce così il primo tempo: 2-0 per le capenati.

La ripresa vede in campo le squadre fronteggiarsi con meno ardore, anche perché a onor del vero, gli arbitri tengono in mano la gara con rigore. Il Francavilla non ci sta e lo dimostra, i primi minuti sono tutti loro con almeno tre occasioni dove può accorciare le distanze. Alla fine il gol arriva con Gerardi bravissima a tirare di prima intenzione dalla laterale e a metterla nell’angolino. Il Francavilla ci crede, ma non riesce a vincere il palleggio sulle capenati e infatti in una transizione di gioco Pastorini è costretta a entrare in scivolata salvando un’azione potenzialmente da gol, peccato che la giocatrice abruzzese tocca con il braccio largo e viene ammonita per la seconda volta, forse troppo rigidamente dall’arbitro. Il Francavilla accusa il colpo e prima Annese e poi Neka hanno la possibilità di chiudere il conto a tu per tu con l’estremo difensore delle abruzzesi. Sul capovolgimento di fronte è però Menichelli a salvare il pareggio con una parata perentoria, a quel punto il Francavilla mette il portiere di movimento, ma nulla succede nei due minuti e trentasette che separano la vittoria del Capena al fischio finale.

Un Capena in crescita, ma evidentemente non ancora al top soprattutto nella fase di finalizzazione che sembra essere sempre il neo più importante della compagine biancorossa e questo la dice lunga sulle potenzialità della squadra di Mister Chiesa quando aggiusterà la mira. Certo l’infortunio di Csepregi è una brutta tegola per le biancorosse, ma chissà che il mercato in entrata non riservi al tecnico delle Leprotte qualche regalo in settimana.

Ufficio Stampa 

Data articolo: Mon, 14 Oct 2019 12:19:21 +0200

calciodonne.it - tutte le news

Grande vittoria dell'Apulia Trani che ha battuto per 2-0 la Roma XIV Decimoquarto

Le squadra tranese domina il match per tutti i 90 non lasciando nulla alle avversarie. Tanti i tentativi della prima frazione, fra cui anche un palo di Di Benedetto, ma la contesa si sblocca nella seconda frazione con Capitan Delvecchio che trasforma un penalty assegnato per un fallo su Saltarelli, e con di Benedetto che sigla il raddoppio. Intanto festeggiamo insieme alla vittoria, la nascita del piccolo Mauro venuto alla luce alle ore 21.04 sabato 12 Ottobre.

Auguri al capitano storico dell'Apulia Trani,nonché figura importante e di riferimento per tutto il settore giovanile Irene Spallucci e al papà Francesco Mannatrizio ex allenatore Apulia Trani. Le ragazze scese in campo hanno indossato delle magliette con su scritto: <> Giornata che ci ha regalato forti emozioni.

APULIA TRANI: Mariano, Delvecchio, Saltarelli, Tucci, Cottino,Cagiano, Corvasce, Chiapperini(25' st Turco),Calabrese(42' st Desmangles),Dibenedetto, Capriati(20' st Vitobello). A disposizione: Montrone, Manzi, Pirolo, De Musso, Celi. Allenatore: Michele Di Marzo.

ROMA XIV DECIMOQUARTO: Riso, Latini(24' st Di Carlo) Rossi, Monti, De Luca, Di Carlo, Santacroce, Berardi(41' st Iommi), Caponi(37' st Rodati),Carnevali, Panetta. A disposizione: Maccarri, Lazzari. Allenatore: Daniele Severini
Arbitro: Signor Crispino della sezione di Frattamaggiore.
Note: Recupero 1' pt + 3' st.

Reti: 5' st Delvecchio, 29' st Dibenedetto.

 

A.S.D. APULIA TRANI

Data articolo: Mon, 14 Oct 2019 12:06:27 +0200

calciodonne.it - tutte le news

Sassoleone Calcio a 5 Femminile, un buon primo tempo non basta per evitare la sconfitta a Perugia

Nella seconda giornata di Serie A2 il Sassoleone viene battuto tra le mura di casa per 4-8. Le gialloblù tengono testa al forte Perugia per oltre un tempo, poi la qualità della compagine umbra si fa valere sul campo fissando così il risultato finale.

 

La squadra ospite parte subito forte passando in vantaggio con Donati, punteggio riequilibrato dopo quattro minuti dalla sfortunata deviazione di Roose, che mette il pallone nella propria porta. Catamerò riporta le perugine avanti con un tiro dalla lunga distanza e l’1-3 giunge ad opera della nipponica Haruyama, brava ad avventarsi in area sul pallone messo in mezzo da Colucci. Capitan Jennifer Antonecchia accorcia le distanze quando mancano otto minuti al termine della prima frazione, ma Conti ristabilisce dopo poco le due lunghezze di distanza. Prima dell’intervallo Giovannini accorcia le distanze, concludendo una prima frazione dai ritmi molto alti, giocato a viso aperto dalle leonesse come da aspettative dell’ante-gara.

Nella ripresa il Sassoleone rientra in campo con determinazione, pervenendo al pari grazie alla rete di Jennifer Antonecchia. Le biancorosse premono il piede sull’acceleratore e fanno loro il match grazie alle due reti siglate da Colucci ed alle realizzazioni di Haruyama e Donati. Il Sassoleone nel secondo tempo ha avuto l’occasione per rifarsi sotto nel punteggio, ma la traversa ha negato la gioia della rete alle ragazze di mister Siglioccolo, che hanno in seguito calciato fuori un tiro libero.

Il prossimo appuntamento di campionato è fissato in calendario per domenica 20 ottobre (calcio d’inizio alle 17:00), quando le gialloblù sfideranno in trasferta la Virtus Romagna, reduce dalla vittoria per 3-0 sul Dorica Torrette e sorprendentemente prima in graduatoria, in coabitazione con il FiberPasta Chiaravalle.

Il Sassoleone tiene un tempo, nella ripresa la superiorità delle perugine si fa sentire, aggiudicandosi il match per 4-8. Per le leonesse sono andate a segno Giovannini e Jennifer Antonecchia, autrice di una doppietta.

Sassoleone 2015 APD – Perugia Futsal 4-8

Sassoleone 2015 APD: 1 D’Elia, 3 N. Antonecchia, 5 Fortuna, 6 Mordenti, 8 Vartuli, 9 Galassi, 10 Bonaventura, 11 Giovannini, 12 Baldini, 13 Rossi, 19 Spada, 22 J.Antonecchia. All. Giovanni Siglioccolo.

Perugia Futsal: 1 Pordenoni, 3 Colucci, 5 Catamerò, 7 Mastini, 8 Goracci, 9 Lombardelli, 10 Donati, 12 Ricottini, 16 Conti, 17 Tosi, 19 Haruyama, 23 Roose. All. Marco Abati.

Arbitri: Mosconi e Parrella di Cesena
Marcatori: PT 1’33” Donati (P) , 5’53”autogoal Roose (S), 10’03” Catamerò (P), 10’54” Haruyama (P), 12’20” J. Antonecchia (S), 14’26” Conti (P), 17’01” Giovannini (S); ST 2’17” J. Antonecchia (S), 2’36” Colucci (P), 3’32” Haruyama (P), 10’35” Donati (P) 14’28” Colucci (P).

Data articolo: Mon, 14 Oct 2019 10:53:13 +0200

calciodonne.it - tutte le news

Città di Falconara travolgente a Noci

Seconda vittoria consecutiva per le ragazze del Città di Falconara contro il Noci della ex Rocio Sevilla. Luciani e Pato sono in giornata di grazia ma in generale è la prova corale della squadra di mister Massimiliano Neri a convincere. Unico neo, l’espulsione nel primo tempo di Isa Pereira che ora dovrà saltare la prossima gara contro la Lazio (domenica 20 al PalaBadiali).

A Noci finisce 7-1 per le marchigiane che sbloccano la parità iniziale attorno al 6’. Azione di Luciani che supera Martino in uscita, la palla sta per arrivare a Pato ma Loth si frappone in scivolata e la tocca con la mano. Giallo per l'olandese e rigore che Pascual piazza alle spalle dell'estremo difensore pugliese. A quel punto inizia il Sofia Luciani show. Il capitano raddoppia al 10’ raccogliendo sul secondo palo un suggerimento millimetrico di Isa Pereira. Poi buca Martino dalla distanza con una sassata delle sue. E anche quando il Falconara si complica la vita - prima in inferiorità numerica per il rosso a Pereira dopo un intervento pericoloso su Quarta e poi sotto assedio del Noci all'assalto con il quinto di movimento - è sempre la numero 10 delle marchigiane a fare la differenza: pallone recuperato in posizione defilata e rete del 4-0 dalla distanza e a porta sguarnita. Pato, devastante ad aprire la retroguardia avversaria, sigla il 5-0 con un gran diagonale.

A 20 secondi dall’intervallo Loth accorcia le distanze sul bel suggerimento di Chiesa. Nella ripresa il Noci si fa vedere un po' di più. Dibiase, nei minuti iniziali, è costretta a uscire fino a ridosso del centrocampo per disinnescare un contropiede che poteva essere insidioso e subito dopo para il tentativo dalla distanza di Dupuy. Gigante spaventa ma angola troppo da buona posizione. Nulla di fatto e così è ancora il CdF a smuovere il risultato. Luciani, ancora lei, va in slalom sulla destra, Pato servita in mezzo deve solo spingere. Il Noci le tenta tutte ma anche la carta del portiere di movimento (Quarta) non sortisce effetti. È anzi ancora il Falconara a passare con Ferrara: delizioso duetto con Pato e dribbling secco su Martino in uscita per la “Pupilla” delle azzurre. Battute finali con il Noci all'assalto. Dibiase chiude alla perfezione sulle conclusioni di De Marco e Gomez. Il palo dalla distanza della solita Luciani manda tutte negli spogliatoi.

TABELLINO

PuroBio Noci 1
Città di Falconara 7

PuroBio Noci: Martino, Gomez, Chiesa, Quarta, Dupuy, Saraniti, Loth, De Marco, Intini, Gigante, Sevilla, Balestra. All. Monopoli.

Falconara: Dibiase, Pascual, Luciani, Ciferni, Dal'maz, Guti, Nona, Pereira, Ferrara, Bernotti, Brugnoni. All. Neri.

Reti: 5'57'' p.t. rig. Pascual (F), 10'27'', 12'49'' e 17'40'' Luciani (F), 19'04'' Dal'maz (F), 19'40'' Loth (N); 7'25'' s.t. Dal'maz (F), 14'25'' Ferrara (F).

Note: ammonite Ciferni (F), Loth (N), Nona (F); espulsa Pereira (F) al 15'17'' del p.t.

 

Data articolo: Mon, 14 Oct 2019 10:01:45 +0200

calciodonne.it - tutte le news

Cesena – Ravenna Women anticipata a Sabato 26 Ottobre

La società comunica che in seguito alla Circolare n. 13, la gara Cesena Castelvecchio – Ravenna Women in programma domenica 27 ottobre p.v. valevole per la 3° Giornata del girone di andata del campionato nazionale di serie B è stata anticipata a SABATO 26 OTTOBRE ORE 15,00 sempre presso l’impianto sportivo “Martorano Campo 1” – Via Calcinaro, 1165 – Martorano di Cesena (FC)

Data articolo: Mon, 14 Oct 2019 09:35:18 +0200

calciodonne.it - tutte le news

Lascaris - Romagnano

LASCARIS-ROMAGNANO 0-4
Mister Fabio Sacchi pretendeva una risposta da Romagnano ed è stato accontentato. Senza mezza difesa indisponibile, la squadra granata espugna per 4-0 Pianezza e fa capire che ormai sarà una lotta a due con l'Independiente Ivrea per il primo posto del girone A.

Primo posto che varrà relativamente poco, perché in ogni caso ci saranno da disputare i playoff, ma intanto viene riscattata l'opaca prestazione di settimana scorsa. Con Marta Fanton diventata subito fondamentale negli schemi di gioco sesiane, non si è sentita l'assenza di tanti difensori (tra cui capitan Giannetti), perché il Romagnano ha saputo sfruttare ogni singolo episodio, a partire dal calcio di rigore trasformato alla mezzora da Curatitoli. Poi la doppietta di Briasco intervallata dal tris di Veronese a sancire un poker che lancia il Romagnano verso lo scontro diretto con le eporediesi del 3 novembre.

Lascaris: Coppa, Radoni (12'st Maiella), Anastasi (1'st Bernabei), Roselli, Gallucchio, Citoli, Molinar, Borgia (20'st Ainadi), Cavallo (1'st Balsamo), Curioso (1'st La Penna), D'Ambrosio. A disposizione: Ferro, Iacovello, Martinetto, Sapienza. All.: Andreotti.

Romagnano: Brancaglion, Borello (40'st Luga), Puricelli, Di Piero, Saglietti, Fanton (23'st Somaglino), Cervellin (15'st Zampieron), Curatitoli, Briasco (41'st Dos Santos), Pella, Veronese (10'st El Akri). A disposizione: Masto, Rinolfi. All.: Sacchi.

Reti: 31' Curatitoli su rig., 37' Briasco, 5'st Veronese, 40'st Briasco.
Arbitro: Franco di Collegno
Note: al 20'st Zampieron (R) calcia un rigore sul palo. Ammonite Radoni (L), El Akri (R).

Ufficio Stampa Romagnano Femminile

Nella fotografia: Francesca Briasco e Martina Puricelli

Data articolo: Mon, 14 Oct 2019 06:22:16 +0200

calciodonne.it - tutte le news

Al Campo Maggiore l'ACD Almé cala il poker

 

MONTORFANO-ACD ALME’-0-4

Reti: Anesa su rigore al 37’ p.t.; Lobello al 10’ e Anesa al 17’ e al 20’ s.t.

Montorfano: FAVA, RECENTI, PIETTA, VALTULINI, MINGARDI, NEGRETTI, VERZELLETTI, MAFFEZZONI (dal 20’ p.t. SCALVINI, dal 28’ s.t. CIPPINI), LUSOLI (dal 15’ s.t. BELOTTI), SERLINI, POLONINI (dal 33’ s.t. DRERA). All. Giovanni Corioni. A disposizione: Abeni.

ACD Almè: BUGADA, SALVINI, UBIALI (dal 18’ s.t. ZUCCHETTI), BENAGLIA, ARZUFFI, SALVETTI, LOCATELLI (dal 22’ s.t. BUSI TURRANI), LOBELLO, ANESA, GHERARDI, CIANCITTO (dal 38’ s.t. BRIGNOLI). All. Giovanni Losa. A disposizione: Noris, Mandelli e Cozzolini.

Arbitro: Sig.ra Katiusha Pilloni di Chiari.

Note: Giornata di sole, campo in erba artificiale. Presenti circa 50 spettatori. Recupero: 0’+3’.

 

Il Montorfano cade anche tra le mura amiche per mano dell’ACD Almè. Gara equilibrata per lunghi tratti nella prima frazione, ma come in quel di Sant’Eufemia le franciacortine si complicano maledettamente la vita da sole e concedono alle avversarie il penalty che sblocca la gara e la mette in discesa per le bergamasche.

Mister Corioni deve fare i conti con le assenze di capitan Gandossi squalificata e Spinoni, e dopo un quarto d’ora un’altra tegola cade sulla sua testa, quando dolorante anche Maffezzoni deve abbandonare il campo.  Senza la sua cabina di regia per le franciacortine si fa tutto più difficile, ma ciò nonostante le locali tengono bene il campo e si fanno vedere più volte nella metà campo avversaria. L’occasione migliore capita al 28’ sui piedi di Lusoli, il cui destro è bloccato in tuffo da Bugada.  Fava dall’altra parte è chiamata al 33’ a disinnescare la percussione di Ubiali, mentre Arzuffi gode di troppa libertà sulla sinistra, ma non ne approfitta mai. Al 37’ la svolta: Valtulini svirgola in piena area, la palla le carambola sul braccio e la signora Pilloni di Chiari non può esimersi dall’indicare il dischetto. Dagli undici metri va Anesa, Fava intuisce, ma il pallone termina nell’angolo basso alla destra del portiere locale.

La rete subita si rivela una doccia fredda che le franciacortine non riescono a scrollarsi di dosso. Nella ripresa i primi venti minuti sono un monologo delle ospiti che con troppa facilità dilagano e chiudono la contesa. Al 10’ Lobello riceve in area in posizione dubbia, Fava cerca di uscire alla kamikaze, ma il destro della n. 8 in maglia gialla è preciso e le finisce alle spalle. Al 17’ in fotocopia è Anesa ad essere servita nei sedici metri locali, l’attaccante bergamasca dribbla l’incolpevole n. 1 bresciana e deposita in rete. Ed è sempre lei a realizzare il poker con un fendente dal limite soltanto tre minuti più tardi, facendo così calare anzitempo il sipario sulla sfida. Mister Corioni cerca di spronare le sue e se non altro gli ingressi di Belotti e Cippini sembrano sortire l’effetto sperato, con l’attacco locale che acquista più verve. E’ sempre Fava però quella che tra i due portieri deve fare lo straordinario, ipnotizzando per due volte Lobello, lanciata a rete con estrema facilità. Risultato finale pesante per le locali che devono rimandare ancora la conquista dei primi punti in questo campionato.

Data articolo: Sun, 13 Oct 2019 20:52:57 +0200

calciodonne.it - tutte le news

LA TESTA DEL CAPITANO: L’ACF ALESSANDRIA SCONFIGGE IL PARMA

La prima gara casalinga, seconda stagionale, del campionato di Serie C, girone A, sorride all’Acf Alessandria che ha sconfitto per 1-0 l’Academy Parma.

Decisivo il colpo di testa di Irene Barbesino, capitano della squadra, nel corso del primo tempo su imbeccata, da sinistra, di Gaia Garavelli.
Nel corso del secondo tempo l’Academy Parma è rimasto in dieci uomini a causa dell’espulsione occorsa ad Alfieri.
La gara è stata vibrante, a tratti spigolosa. L’Acf ha saputo ribattere colpo su colpo le offensive avversarie riuscendo a colpire nel momento di maggiore pressione.
Nonostante la superiorità numerica avuta nel secondo tempo Bergaglia e compagne hanno sofferto la formazione ospite riuscendo a mantenere inviolata la porta.
Prima vittoria stagionale per l’Acf e primi tre punti stagionali conquistati.

ACF ALESSANDRIA: Fara, Mensi, Luison, Lardo, Colombaro, Quadi, Zanarotto, Garavelli, Pironti, Barbesino, Bergaglia. A disposizione: Tascheri, Orlandi, Votto, Cossu, Pastorino. Allenatore: Barbesino Luca

ACADEMY PARMA: Galloni, Alfieri, Fragni, Boselli, Pollini, Ngobi, Santirocco, Pizzera, Punzi, Baccanti, Galvani. A disposizione: Corcelli, Scaffardi, Ceci, Cataldi, Pizzola, Sacchi, Marseglia. Allenatore: Bazzini.

Paolo Baratto
addetto stampa Acf Alessandria

Data articolo: Sun, 13 Oct 2019 20:45:26 +0200

calciodonne.it - tutte le news

OTTIMA AREA, MA IL LUSERNA SI PRENDE I TRE PUNTI

Nonostante il pari sarebbe stato il risultato più giusto, la partita è stata decisa da un episodio.
Partita intensa, equilibrata, combattuta, con zero occasioni da gol nel primo tempo e poco di più nella ripresa.

L'Area veniva dalla sconfitta con il Carrara, si trovava di fronte la capolista Luserna e per di più in formazione largamente rimaneggiata.
Nonostante tutto, le ragazze di Rolando e Giordana, hanno offerto una prova di orgoglio e coraggio, giocando un buon calcio, andando sotto immeritatamente e rischiando di pareggiare in un paio di occasioni.
Dopo un primo tempo privo di occasioni da gol, al 50° Chicco è chiamata a respingere un tiro dal limite che Sciolla allontana definitivamente.
Il Luserna prende campo e al 64°, un cross rasoterra di Prencipe attraversa tutto lo specchio della porta albese.
Tre minuti più tardi le torinesi passano: in un contrasto Ciravegna rimane a terra dolorante, il direttore di gara non ferma il gioco, il Luserna nemmeno e avvia il contropiede che permette a Prencipe di battere Chicco.
Passata in vantaggio, la capolista subisce il ritorno dell'Area che disperatamente cerca il giusto pareggio.
Al 79°, una palla di Navello mette in condizione Bozzoli di battere Olivetti, ma l'attaccante di casa non ci arriva per un niente e ad un minuto dalla fine ancora Navello smarca Bozzoli pescata in millimetrico fuorigioco.
Finisce 0-1, complimenti alla capolista per il primato, ma rimane la consapevolezza che per l'Area continua il percorso di crescita e di maturazione delle giovani, purtroppo anche attraverso a sconfitte del genere.
Domenica prossima le azzurre saranno di scena sul campo sul del Centallo, per cercare di ripartire a fare punti.

A.S.D. AREA CALCIO ALBA ROERO: Chicco, Verrua (dal 76° Accomo), Sciolla, Giacosa, Ballocco, Giraudo, Navello, Casetta, Sonnati (dal 49° Tagliano), Ciravegna (dal 71° Bozzoli), Favole. A disposizione Perrone, Guza, Lioia, Pio. Allenatore Sig. Davide Rolando.

S.S.D. SAN BERNARDO LUSERNA C.F: Olivetti, Stranieri, Capello, Archina', Botta, Prencipe, Ara, Ippolito, Leone, Savino, Beccaria, Chiappino, Saito, Seren Rosso, Azzan. Allenatore Sig. Simone Vaccino.

Ufficio Stampa
Area Calcio Alba Roero

Data articolo: Sun, 13 Oct 2019 20:22:40 +0200

calciodonne.it - tutte le news

Racco 86 - Giovanile Centallo

Racco 86 – Centallo 4-2
Quest’oggi le rossoblu sono impegnate nella vicina trasferta di Racconigi per la quarta giornata di Eccellenza.
Dopo cinque minuti il risultato si sblocca in favore delle padrone di casa: il terzino sinistro avversario riceve palla, calcia da una distanza non indifferente e trova il gol della domenica, portando in vantaggio le compagne per 1-0.

Passano appena cinque minuti e le ospiti ristabiliscono la parità: un gran lancio di Mondino pesca Pisu che, sul filo del fuorigioco, insacca alle spalle del portiere.
Al 25esimo il Racconigi trova nuovamente il sorpasso: Pettiti non riesce a trattenere un tiro da fuori e l’avversaria appoggia facilmente in porta sulla ribattuta per il 2-1.
Il terzo gol arriva al minuto 40: il pallone, che forse aveva oltrepassato la linea di fondo, viene alzato in area a campanile e viene spinto in porta di testa dall’attaccante di casa per il gol che vale il 3-1.
Inizia il secondo tempo e dopo due minuti Bongiovanni prova un tiro che si spegne di poco a lato.
Al minuto 52 su un calcio d’angolo per il Centallo la palla viene scaricata indietro per Pisu che, con un tiro potente, la scaraventa in porta, trovando il 3-2 e siglando la doppietta personale.
Le ragazze di mister Bertoloni trovano più coraggio e al 60esimo Gallinari prova il pallonetto che va di poco alto sopra la traversa.
I minuti passano, il Centallo macina gioco senza mai trovare la via del gol.
Nel primo minuto di recupero Bongiovanni calcia, tentando il tutto per tutto, ma il portiere avversario riesce a controllare e a mantenere invariato il risultato.
C’è ancora tempo per allungare la lista marcatori, al 94esimo, su un altro calcio d’angolo del Racco: l’avversaria colpisce indisturbata e trova il 4-2.
Ancora una sconfitta quindi per il Centallo, che rimane il fanalino di coda del campionato.
Appuntamento per domenica prossima alle 14,30, dove arriveranno a Centallo le forti albesi dell’Area calcio.

Centallo: Pettiti, Mondino, Beccaria, Drago, Rinaldi, Bongiovanni, Casavecchia (75’ Viglione), Gallinari, Pelosi, Maganza (50’ Riberi I.), Pisu. A disposizione: Riberi L., Dutto, Cometto, Chesta, Tonella, Blangetti, Picco. All. Sonia Bertoloni

Ufficio stampa Giovanile Centallo Femminile

Data articolo: Sun, 13 Oct 2019 20:16:33 +0200

calciodonne.it - tutte le news

La Florentia San Gimignano compete 45 minuti, poi esce la Juventus e vince la partita

La Florentia San Gimignano resiste un tempo contro le Campionesse d’Italia, ma poi è costretta a cedere alla Juventus nella ripresa. Ottimo primo tempo per le neroverdi che hanno chiuso il parziale sull’1 a 1 grazie alla rete di Dupuy.
Primo tempo di grande intensità a Vinovo, Juventus Women e Florentia San Gimignano si affrontano a viso aperto. Florentia che si schiera con un inedito 3-5-2 con Dongus nel ruolo di regista basso, Imprezzabile e Dupuy sulle fasce e l’attacco composto da Martinovic e Kelly. In porta Tampieri al posto dell’acciaccata Schroffenegger.


Parte meglio la Juventus, ma le neroverdi si difendono bene, la prima palla pericolosa la creano le padrone di casa con Gama che sugli sviluppi di un corner calcia di sinistro a botta sicura, ma trova una deviazione.
Si vede in avanti la Florentia con Martinovic che su cross di Kelly spizza di testa senza trovare la porta. Al 17’ passa in vantaggio la Juventus, ancora un calcio piazzato di Cernoia, che pennella sul secondo palo per il colpo di testa vincente di Girelli.

Le neroverdi non si abbattono, sale l’intensità in mezzo al campo con Dongus che argina e imposta e al 26’ arriva il pareggio con Dupuy, che appostata sul secondo palo sfrutta il cross di Kelly. Le due squadre si affrontano molto a centrocampo, senza trovare ulteriori spunti pericolosi negli ultimi 25 metri e il primo tempo si chiude sul risultato di 1 a 1.

Nella ripresa parte subito forte la Juventus Women che con Pedersen e Aluko crea due occasioni importanti: la danese sbaglia da ottima posizione, mentre l’inglese trova la deviazione in corner sul destro dal limite. Proprio dagli sviluppi del calcio d’angolo le bianconere passano in vantaggio:  Sembrant colpisce di testa indisturbata e batte Tampieri. Florentia San Gimignano in affanno che prova a cambiare modulo e torna al 4-4-2, la scelta non porta i frutti sperati e Caruso e Girelli provano a pungere con tiri dalla distanza e proprio la n.10 si divora un goal al 68’ colpendo la traversa. Solo il preludio al terzo goal che arriva al 69’: contropiede veloce delle bianconere, Rosucci serve Alves sulla corsa che non sbaglia e supera Tampieri in uscita. Cala il ritmo, la Juventus si difende bene e la Florentia è pericolosa solo al 84’ con Martinovic su calcio d’angolo di Vicchiarello, il colpo di testa è centrale. Nel finale, Kelly e Rosucci ci provano da lontano senza sorprendere i portieri e Alves al 93’ sbaglia il goal del possibile 4 a 1.

Finisce 3 a 1 per la Juventus, ottimo il primo tempo per la Florentia San Gimignano, ma non è bastato per provare ad arginare le Campionesse d’Italia.
Sabato prossimo, a San Gimignano, arriva la Pink Bari e le neroverdi devono trovare i primi punti in classifica dopo un inizio difficile.

Serie A, 3° Giornata, Domenica 13 ottobre 2019, ore 12.30
Juventus Training Center - Vinovo (TO)
Juventus Women - Florentia San Gimignano 3 - 1 (1 - 1)
Marcatrici : 17’ Girelli, 26’ Dupuy, 51’ Sembrant, 69’ Alves

Florentia San Gimignano: 64 Tampieri, 2 Lipman, 6 Ceci, 14 Bursi, 32 Dongus (c), 8 Lotti (70’ Abati), 31 Dupuy (59’ Orlandi), 21 Re, 91 Imprezzabile (77’ Vicchiarello), 44 Kelly, 9 Martinovic
A disposizione: 16 Leoni, 5 Cosi, 10 Nocchi, 13 Roche S., 22 Rodella, 33 Costantino
All. Michele Ardito

Juventus Women: 1 Giuliani, 3 Gama, 13 Boattin, 15 Panzeri, 32 Sembrant, 4 Galli, 7 Cernoia, 14 Pedersen, 21 Caruso (65’ Rosucci), 9 Aluko (53’ Souza Alves), 10 Girelli (77’ Staskova)
A disposizione: 42 Bacic, 46 Tasselli, 5 Sikora, 6 Franco, 31 Bellucci, 22 Bragonzi
All. Rita Guarino

Note: 14’ cartellino giallo Sembrant, 27’ cartellino giallo Lipmann
Direttore di gara: sig. Calzavara (sez. Varese)
Primo Assistente: sig. Renzullo (sez. Torre del Greco)
Secondo Assistente: sig. Consonni (sez. Treviglio)

Data articolo: Sun, 13 Oct 2019 13:13:29 +0200

calciodonne.it - tutte le news

Città di Capena, parte la collaborazione con la Castelnuovese Calcio

Partirà simbolicamente oggi la collaborazione con la Castelnuovese calcio: settore giovanile, iniziative e tante novità per tutta la stagione.
La nuova Castelnuovese Calcio grazie alle idee e alla gestione di Roberto Arresti ha accettato di abbracciare il progetto Capena per quanto riguarda il settore giovanile e varie iniziative che simbolicamente avranno il via oggi prima della gara con il Francavilla.

La partecipazione infatti delle squadre Under 9 e Under 12 che prima della gara e durante l’intervallo dei due tempi si affronteranno sul gommato del Palasport Pertini di Fiano Romano. Il pomeriggio verrà impreziosito da dodici talentini in erba che entreranno per mano in divisa ufficiale con le ragazze biancorosse al fischio d’inizio. Al di là delle iniziative però la Castelnuovese già da qualche settimana ha abbracciato il mondo del Futsal Femminile per quanto riguarda la formazione dei propri bambini e bambine sui campi in erba.

Infatti la Preparatrice brasiliana Paca con alcune delle migliori giocatrici della squadra biancorossa ogni settimana si recano al campo della Castelnuovese per impartire lezioni di tecnica di base ed esercizi di coordinazione motoria. Futsal in Soccer come si dice in questi casi e come la FIGC stessa insieme alla Divisione C5 ha definito, ormai da un paio di anni, il progetto che in tutto il mondo (in special modo Brasile e Spagna) fa lavorare da tempo i più piccoli in primis sulla tecnica personale e solo negli anni dello sviluppo su fisicità e tattica. Per questo motivo e altri la Castelnuovese con la partnership stretta con il Città di Capena è una delle Società calcistiche più all’avanguardia del territorio e con l’iniziativa odierna da un motivo in più per venire al Palasport di Fiano Romano a tifare le Leprotte.

Ufficio Stampa

Data articolo: Sun, 13 Oct 2019 12:51:45 +0200

Lettera A Lettera B-Be Lettera Bi-Bz Lettera C1 Lettera C2 A.Camilleri A.Camilleri 2 Casati Modignani Lettera D-E Lettera F Lettera G-Gi Lettera Gl-Gz Lettera H-I-J Lettera K-Le Lettera Lf-LZ Lettera M-Me LetteraMi-Mz Lettere N-O Lettera P Lettera Q-R Lettera S-Sl LetteraSm-Sz Lettera T Lettera U-V Lett.da W a Z AA.VV. Dizionari Guide Lista libri


Tutte le notizie

News Lega-pro da lega-pro.com Risultati classifiche Lega Pro girone A Risultati classifiche Lega Pro girone B Risultati classifiche Lega Pro girone C Risultati e Classifiche Serie D News designazione arbitri da AIA-FIGC News Serie C da tuttoc.com News calcio Serie C girone A da tuttoc.com News calcio Serie C girone B da tuttoc.com News calcio Serie C girone C da tuttoc.com News calcio Serie C interviste da tuttoc.com News calcio Coppa Italia Serie C da tuttoc.com News calcio Serie D da salentosport.net Highlights Serie D girone F Highlights Serie-D girone-I e altre serie minori News Serie C da notiziariocalcio.com News Serie D da notiziariocalcio.com

Squadre di Lega Pro girone A

News Alessandria calcio da grigionline.com News Arezzo calcio da ssarezzo.it News Carrarese calcio News Como calcio News Giana Erminio da tuttotritiumgiana.com News Juventus U23 Video Lecco calcio News Monza calcio da monza-news.it News Novara calcio da tuttonovara.it News Olbia calcio da olbiacalcio.com News Pistoiese da youtube Pontedera calcio uspontedera.it Pro Patria calcio Pro Vercelli calcio Renate calcio News calcio Siena da tuttosienacalcio.com

Squadre di Lega Pro girone B

News Arzignano calcio News Carpi calcio da carpifc.com News Cesena calcio da tuttocesena.it News Fermana calcio News Gubbio calcio News Imolese da tuttosportimolese.com News sport Modena Padova calcio News Vis Pesaro calcio News Piacenza 1919 calcio News Ravenna calcio News Reggio Audace News Rimini sport News Sambenedettese calcio News SudTirol calcio News Triestina

News L.R.Vicenza

Squadre di Lega Pro girone C

News Avellino da tuttoavellino News Bari calcio da tutto.com News Bisceglie calcio tuttocalciopuglia.com News Catania calcio da tuttocatanianews.com News Catanzaro calcio da tuttocatanzaro.com News Casertana calcio tuttocasertana.it

News Virtus Francavilla tuttocalciopuglia.com News Monopoli calcio tuttocalciopuglia.com

News Potenza da tuttopotenza.com News Reggina da tuttoregina.com News Sicula Leonzio (Lentini-SR)

News Teramo calcio News Ternana calcio ternananews.it

Squadre Serie D

Cerignola (D/I) tuttocalciopuglia.com Fidelis Andria tuttocalciopuglia.com Foggia calcio da tuttofoggiacalcio News Palermo calcio News Serie D gir.H da tuttoturris.com News Serie D gir.I messinanelpallone News Mantova(Ser.D/C) da tuttomantova.it News Turris(Serie D/H) da tuttoturris.com News Nocerina(Serie D/I) da tuttonocerina.com News calcio messinese messinanelpallone.it News Taranto calcio (D/I) tuttocalciopuglia.com

Serie minori

Calcio Eccellenza Messina Calcio Promozione Messina Eccellenza Promozione Puglia Eccellenza Puglia Calcio minore tuttocampo.it Olimpica Akragas forzaakragas.it

Calcio donne e Calcio a 5

Video calcio a 5 da Calcioa5live

Video calcio a 5 donne

Calcio donne calciofemminileitaliano.it News Calcio donne calciodonne.it News per gli amanti delle actions figures