NEWS - cultura - NEWS - spettacolo - NEWS comics

figure
action figure
statue
resolution shop.it tante
offerte
Statuine
collezione
Bandai
Banpresto
Good Smile
Diamond S.
Hot Toys
Squarenix
pronta consegna in pre-order
Furyu
DC Comics
Ubisoft
Kotobukiya
Funko
Mezco,Neca
Game of Thrones
McFarlane resolution

Comics videogame da gattaiola.it

#videogiochi #videogame #comics #gattaiola.it

Lucca Games
Lucca Comics and Games 2019: la mappa!
Per tutte le avventuriere e gli investigatori dell’occulto (ma non solo) in partenza per Lucca Comics and Games, e per tutti gli a-mici di Gattaiola, ecco la Mappa ufficiale di Lucca Comics & Games 2019! Quest’anno disponibile da adesso! A questo link la mappa scaricabile: LC&G_2019_MAPS, qui la […]
Per tutte le avventuriere e gli investigatori dell’occulto (ma non solo) in partenza per Lucca Comics and Games, e per tutti gli a-mici di Gattaiola, ecco la Mappa ufficiale di Lucca Comics & Games 2019!
Quest’anno disponibile da adesso!
A questo link la mappa scaricabile: LC&G_2019_MAPS,
qui la mappa interattiva!
Impossibile perdersi! >^_^<
@annabenelu

Data articolo: Mon, 14 Oct 2019 09:16:54 +0000
Lucca Comics and Games
Aperte le mostre a Palazzo Ducale: #LuccaCG19 entra nel vivo
Entra nel vivo l’edizione 2019 di Lucca Comics and Games. Se il Festival partirà solo il 30 ottobre, fin da adesso si possono visitare le sei mostre di Palazzo Ducale. Questo pomeriggio, infatti, si è svolta la cerimonia del taglio del nastro, alla presenza delle autorità e di […]

Entra nel vivo l’edizione 2019 di Lucca Comics and Games. Se il Festival partirà solo il 30 ottobre, fin da adesso si possono visitare le sei mostre di Palazzo Ducale. Questo pomeriggio, infatti, si è svolta la cerimonia del taglio del nastro, alla presenza delle autorità e di tantissime persone che non hanno voluto perdere l’occasione di vedere, fin dal primo giorno, le mostre.

Ecco qualche foto dell’inaugurazione.


Data articolo: Sat, 12 Oct 2019 20:16:09 +0000
Lucca Comics and Games
Sabato 12, via alle danze di #LuccaCG19 con l’inaugurazione delle mostre a Palazzo Ducale
E’ proprio dalle mostre che arriva una delle novità più importanti dell’edizione di Lucca Comics & Games 2019 e si tratta dell’ampliamento delle sedi espositive che, da quest’anno, includono anche il Mercato del Carmine. IL COMPLEANNO DI PAPERINO – E’ un viaggio interattivo, curato da Gianni Bono, quello […]

E’ proprio dalle mostre che arriva una delle novità più importanti dell’edizione di Lucca Comics & Games 2019 e si tratta dell’ampliamento delle sedi espositive che, da quest’anno, includono anche il Mercato del Carmine.

IL COMPLEANNO DI PAPERINO – E’ un viaggio interattivo, curato da Gianni Bono, quello proposto per festeggiare il compleanno di Paperino. Allestita al Mercato del Carmine dal 26 ottobre al 3 novembre, vedrà questo storico complesso monumentale trasformarsi nell’universo del celebre personaggio disneyano e del suo alter ego, Paperinik, che quest’anno festeggia i suoi primi 50 anni. In mostra ci saranno opere inedite, fumetti, disegni, ma anche la ‘Paperino Experience’, un’innovativa escape room che, grazie alla realtà virtuale e dei visori ‘Oculus Quest’, permetterà ai visitatori di vestire i panni di Paperino, esplorare la sua casa e scoprire il rifugio sotterraneo di Paperinik. Un viaggio virtuale nel mondo di Donald Duck che durerà 8 minuti, nei quali si dovranno risolvere indovinelli che permetteranno di accedere a nuovi ambienti della casa. Grazie, poi, alla collaborazione con Ferrero e Kinder, saranno organizzate attività per intrattenere i visitatori e sarà presente Paolo Campinotti, disegnatore Disney che realizzerà sul momento delle creazioni ‘paperiniche’.

Vi sarà poi la ‘Pinacoteca di Paperino’, dove saranno esposti, per la prima volta, degli spettacolari dipinti tramite i quali gli artisti Disney hanno voluto omaggiare le grandi opere della pittura mondiale, adattandole al mondo dei paperi. E, infine, una serie di teche saranno dedicate a ‘La storia di Paperino’ dove saranno esposti reperti cartacei originali delle pubblicazioni di Paperino e non mancherà nemmeno un bookshop, dove si potranno acquistare gadget, memorabilia, pubblicazioni oramai esaurite Disney e portate in mostra in un limitato numero di copie, recuperate per l’occasione come tutte le novità Panini e Giunti, editori italiani di Paperino. Questa mostra, a differenza delle altre, sarà a pagamento: 5 euro a prezzo intero e 3 euro per chi ha il biglietto dei Comics o lo acquista in prevendita assieme a quello della manifestazione.

SI PARTE CON LE MOSTRE A PALAZZO DUCALE – Mentre si contano i giorni per l’inizio della cinque giorni di Lucca Comics & Games, partono intanto le mostre di Palazzo Ducale, che inaugurano sabato 12 alle 17.

Si tratta di sei esposizioni di opere di artisti che, in un modo o nell’altro, incarnano lo spirito dell’edizione 2019, quel ‘Becoming Human’ che è divenuto il mantra di quest’anno, e lo rappresentano al meglio. Si tratta di Barbara Baldi, vincitrice del Gran Guinigi nel 2018 come miglior disegnatrice e che torna a Lucca con una mostra ‘Lo spessore del silenzio’, che mette in esposizione, per la prima volta, schizzi e materiale inedito sui suoi libri e una selezione di anteprime dal suo nuovo fumetto in lavorazione, oltre alle tavole inedite realizzate in esclusiva per il catagolo delle mostre e al poster di quest’anno. Molto attesa è la mostra ‘In a Sheltered Corner’ di Jeffrey Catherine Jones: protagonista, assieme a Bernie Wrightson, Michael W. Kaluta e Barry Windsor-Smith, dei Fab Four della scena americana, sarà protagonista di una ricca retrospettiva. Tra le opere in mostra, c’è da segnalare ‘The Wall’ del 1977, realizzato per una stampa a tiratura limitata e presente sul suo libro che raccoglie le migliori opere degli anni di The Studio e una tavola della sua serie più famosa ‘Idyl’ – tra l’altro premiato a Lucca nel 1976 come Miglior artista dell’anno –, nonché il dipinto per la copertina del libro ‘Nine Princes in Amber’.

‘Dalla parte della scrittura’ è il titolo della mostra di Alessandro Bilotta: la scrittura dello sceneggiatore e il suo rapporto con la tavola finita sono esplorati in un allestimento che esalta la parola e il rapporto con la visione del disegnatore, attraverso una serie di tavole dedicate ai suoi personaggi.

Arriva, invece, dal mondo del cinema di animazione Armand Baltazar: nell’esposizione ‘Timeless e altre storie’ proporrà anche degli studi realizzati per ‘Il Principe d’Egitto’, ‘Spirit’, ‘Simbad’ e ‘La principessa e il ranocchio’, oltre a lavori realizzati in digitale per ‘Cars 2’, ‘Inside Out’, ‘Il viaggio di Arlo’ e gli originali di illustrazioni e studi realizzati per il primo romanzo di Baltazar, ‘Timeless’.

‘Mostri: non lo siamo tutti?’ è il titolo della mostra dedicata a Emil Ferris: in anteprima assoluta per l’Italia, saranno esposte a Palazzo Ducale tavole e illustrazioni originali che partono dalla dirompente graphic novel d’esordio ‘La mia cosa preferita sono i mostri’, premio Gran Guinigi 2018 come Miglior graphic novel. Quella di Ferris rappresenta una delle voci più importanti del fumetto americano degli ultimi anni e la mostra lucchese permette di fare un vero e proprio viaggio tra ricordi, affetti e contraddizioni della Chicago di fine Anni Sessanta.

L’ultima mostra è dedicata a Suehiro Maruo: dal titolo ‘La luna è un buco nel cielo’, rappresenta la prima personale del maestro del fumetto giapponese, che spazia tra l’horror, l’erotico e il grottesco. Attraverso 40 originali in bianco e nero e a colori, tratti dalle opere pubblicate negli ultimi 15 anni, si potrà entra nel suo mondo magnetico e oscuro, popolato da creature demoniache senza scrupoli, mostri all’apparenza insospettabili e reietti dall’animo gentile.

Fuji-Hakone-Izu National Park, Japan — Also known as The Great Wave, the print is from the series Thirty-Six Views of Mount Fuji. Located in a private collection. | Location: near Kanagawa, Japan. — Image by © Corbis

LE ALTRE MOSTRE: PALAZZO DELLE ILLUSTRAZIONI – Saranno due le mostre ospitate dal Palazzo delle Illustrazioni alla Fondazione Banca del Monte di Lucca. Visitabili nei giorni della manifestazione, infatti, vi saranno ‘Le origini del Manga – Da Hokusai al manga moderno’ e ‘Con passi leggeri’ di Marco Somà.

La prima esposizione – vera e propria punta di diamante di questa edizione – è curata dal direttore del Museo d’arte orientale Mazzocchi di Coccaglio, Paolo Linetti, e analizza il percorso che lega la secolare tradizione dell’illustrazione giapponese del XVII Secolo ai manga del XXI, attraverso una selezione di circa 200 opere di Hokusai che, fra emaki e xilografie, per la prima volta riunirà le tre serie delle celebri ‘Onde’. La mostra, quindi, si svilupperà in un percorso che porterà a comprendere quali siano state le influenze dell’arte tradizionale nei confronti degli odierni e moderni manga.

La seconda esposizione, quella di Marco Somà, porta in mostra le opere di uno degli illustratori per ragazzi più amati e apprezzati, facendo apprezzare al visitatore una panoramica delle sue illustrazioni già edite e, in anteprima, alcune tavole della versione illustrata de ‘L’infinito’ di Giacomo Leopardi e del nuovo libro su King Kong, scritto da Luca Tortolini e in uscita per Kite Edizioni.

Infine, sempre nel Palazzo dell’Illustrazione sarà allestita la mostra ‘Becoming Human: Be a Hero. Donatori straordinariamente umani, semplicemente eroi’, dedicata alle campagne di comunicazione sociale nazionali e internazionali per la promozione della donazione che hanno come soggetti e testimonial personaggi dei fumetti e supereroi e che nasce dalla collaborazione tra il Centro nazionale trapianti, Lucca Crea e Ristogest.

LE ALTRE MOSTRE: PALAZZO ARNOLFINI – Altra sede delle mostre visitabili nei giorni della manifestazione sarà Palazzo Arnolfini. Nelle sue sale saranno esposti i lavori di Adrian Smith, nome tra i più prestigiosi dell’illustrazione fantasy che, con i suoi disegni, ha dato vita a mondi quali ‘Warhammer 40.000’ e saranno esposti anche gli originali di uno dei prossimi giochi prodotti da Cmon, dal titolo di lavorazione ‘Camelot’, basato sul folklore britannico.

Sempre nelle sale di questo palazzo sarà ospitata la mostra ‘Bologna è un’immagine’ di Luca Carboni: si tratta della prima personale di quadri del popolare cantautore bolognese che ha spesso realizzato in prima persona i disegni delle copertine dei suoi album.

LE ALTRE MOSTRE: CHIESA DEI SERVI – E’ la centralissima Chiesa dei Servi a ospitare ‘Thor e Conan: umanità aumentata’, mostra dedicata a John Buscema, maestro indiscusso del fumetto, definito ‘il Michelangelo dei Comics’ e sarà possibile leggere due storie complete, una di Conan e una di Thor, direttamente dalle tavole su cui ha lavorato l’artista.


Data articolo: Fri, 11 Oct 2019 05:31:00 +0000
Lucca Comics and Games
#LuccaCG19: un caleidoscopio di emozioni, colori e suggestioni
E’ un prisma dalle molte facce, Lucca Comics & Games (dal 30 ottobre al 3 novembre): nove per la precisione che creano un caleidoscopio di colori, sensazioni, emozioni e suggestioni che, quest’anno, avranno come fil rouge un nuovo umanesimo, con il suo slogan ‘Becoming Human’. Tante le occasioni […]

E’ un prisma dalle molte facce, Lucca Comics & Games (dal 30 ottobre al 3 novembre): nove per la precisione che creano un caleidoscopio di colori, sensazioni, emozioni e suggestioni che, quest’anno, avranno come fil rouge un nuovo umanesimo, con il suo slogan ‘Becoming Human’. Tante le occasioni per sentirsi parte di questo universo che va ad abbracciare oramai ogni forma di arte contemporanea, partendo sempre dai fumetti, ma arrivando a confini che – forse – quando è iniziata la manifestazione, oltre 50 anni fa, non erano nemmeno immaginabili.

«A noi piace pensarla – dicono gli organizzatori riferendosi al Festival – come una community sempre aperta alla scoperta, che ama includere tutte le storie personali, nel rispetto del contesto culturale che le ospita, sempre grata al proprio pubblico e ai grandi e piccoli ospiti, per le emozioni che sanno costruire assieme».

‘BECOMING HUMAN’ – Il tema scelto per l’edizione numero 53 di Lucca Comics & Games è ‘Becoming Human’, proprio per celebrare tutte le possibili commistioni artistiche che si dipanano nei cinque giorni di manifestazione. Con lo sguardo sempre rivolto al futuro, il passato non viene certo dimenticato: sarà così ricordato Rinaldo Traini, editore e uomo di cultura, apripista di tutti i festival dedicati ai Comics, recentemente scomparso. Non solo Traini, comunque. Il Festival 2019 avrà uno sguardo speciale sul passato anche tramite le mostre, dedicate ad alcuni personaggi di spicco del mondo della Nona Arte. Tra le tante, una mostra sarà dedicata a Jeffrey Catherine Jones (1944-2011) che nel 1976 fu ospite dell’allora Salone internazionale di Lucca e ricevette il premio come Miglior artista dell’anno per la serie a fumetti ‘Idyl’. 

Ma il tema sarà declinato anche dal punto di vista ‘fumettistico’, parlando dei supereroi mutanti e non solo. Temi che saranno approfonditi con Jim Starlin, autore di Thanos, e con Chris Claremon, artista che ha rilanciato la riflessione sugli eroi mutanti. Si parlerà di Thor, il dio che si fa uomo, ma si parlerà anche di Conan il barbaro che diviene re, protagonisti di una mostra con le tavole originali di John Buscema.

Non mancheranno, anzi avranno uno spazio di tutto rispetto, i paperi della Walt Disney, raccontati da Don Rosa, che sarà presente a Lucca nel padiglione della Panini.

TEATRO E COMICS – A Lucca, già da alcuni anni, si è celebrato il ‘matrimonio’ tra Comics e teatro. Un’unione che ha dimostrato la sua solidità e che quest’anno viene nuovamente rinnovato con una serie di appuntamenti che vanno dagli incontri con i doppiatori, alla trasposizione teatrale di ‘Cinzia’, di Leo Ortolani, sul tema della transessualità. Una storia sull’accettazione e sull’omologazione, raccontata con una classe e delicatezza che pochi hanno in Italia, ma che Ortolani riesce sempre a dimostrare. E la trasposizione teatrale – che ha visto la collaborazione dello stesso Ortolani – diventa il modo migliore per abbattere la barriera tra attore e spettatore.

Ancora teatro, parte il Kobane Calling on Stage: presentato la scorsa edizione con un sold-out al Teatro del Giglio, la trasposizione dell’opera di Zerocalcare è stata prodotta da Lucca Comics & Games e da Teatri d’Imbarco, in collaborazione con Bao Publishing e con il contributo della Fondazione Cassa di Risparmio di Lucca.

PAROLA D’ORDINE: CROSSMEDIALITA’ – A Lucca, nei giorni del Festival, tutto è possibile e questo permette di lanciare uno sguardo consapevole sul futuro, cosa che avverrà con Bruce Sterling, uno dei principali esponenti della corrente letteraria Cyberpunk. Ma saranno a Lucca anche Ty Franck e Daniel Abraham, meglio noti con lo pseudonimo S.A. Corey, autori del ciclo ‘The Expanse’ e Andrzej Sapkowski, creatore della saga The Witcher: i tre scrittori hanno un tratto comune, quello di aver visto le proprie creazioni letterarie divenire saghe televisive.  

Proprio nel segno della crossmedialità si inserisce perfettamente anche il ritorno in grande stile del canale on demand Netflix, che presenta a Lucca due dei suoi titoli più attesi ‘La casa di carta’ che sarà al centro di un intero padiglione esperienziale e ‘The Witcher’, serie sulla quale si sta concentrando l’attesa di tutti gli appassionati di fantasy e della quale verrà presentato in anteprima mondiale il trailer. Non solo: a Lucca sarà presente anche la showrunner di questa attesissima serie, Lauren Schmidt Hissrich e le due giovani protagoniste Anya Charlotra e Freya Allan.

A Lucca non mancherà nemmeno Amazon che sta producendo alcune delle serie più interessanti in circolazioni – su tutte ‘Good Omen’ –: a disposizione del colosso della vendita on line Amazon sarà un padiglione di oltre 200 metri quadri, dove, oltre alle novità video, si potranno conoscere tutte le novità del mondo Amazon: dai fumetti, ai contenuti digitali audible, dai videogames più popolari del momento, alle serie tv originali, ai nuovi giochi e giocattoli già pronti per Natale. Nello stand Amazon – che sbarca per la prima volta a Lucca – sarà possibile scoprire anche le novità di Alexa, partecipare a concorsi e vincere gadget esclusivi. Nell’area ‘kids’, invece, saranno presentati giochi da tavolo e si svolgeranno attività divertenti dedicate ai più piccoli ma ci sarà anche uno spazio studenti universitari, per capire che cosa sia il programma Prime Student, che consente di utilizzare i benefici di Amazon Prime.

IL RITORNO DELLA FERRARI – Dopo il successo della mostra ‘The Art of Racing’ dello scorso anno, la scuderia Ferrari torna a Lucca Comics & Games, dove, in una location degna di questo anniversario, celebrerà i 90 anni della Scuderia con l’esposizione delle Cover Art del Campionato di Formula 1 di quest’anno. Visitatori e appassionati di games, inoltre, potranno incontrare la ‘Ferrari Driver Academy’ e provare il brivido della velocità della Formula 1 grazie all’ingresso della Scuderia nell’e-sport.

GAMES & VIDEOGAMES – Ovviamente, ampio spazio lo avrà la Hasbro, l’azienda leader nel mondo del gioco che svelerà in anteprima mondiale le nuove linee di action figure, accessori e veicoli dedicati a ‘Star Wars’ e ai supereroi Marvel e dove alcuni pezzi saranno presentati in esclusiva assoluta. A presentarli saranno i Global product development manager delle linee Star Wars e Marvel. E, ancora, si potranno ‘incontrare’ da vicino i Transformers che, in piazza San Giusto, avranno uno spazio tutto loro, mentre, al Padiglione Carducci saranno presentate le novità relative ai giochi in scatola.

Nintendo ‘occuperà’ con i Pokémon e Mario piazza Bernardini, dove si potranno conoscere i nuovi ‘Pokémon Spada’, ‘Pokémon Scudo’ e ‘Mario & Sonic’. Al Baluardo San Regolo andrà in scena il nuovo ‘Call of Duty: Modern Warfare’ che viene presentato a Lucca da Activision.

ORZOWEI, I PUFFI E TANTI ALTRI SUL PALCO DI LUCCA – Crossmedialità è anche musica e, quest’anno, la musica dei Comics è ben rappresentata da tre presenze di grandissimo rilievo: gli Oliver Onions, Cristina D’Avena e Giorgio Vanni. Ad ospitare i concerti sarà il Baluardo San Donato, mentre in piazza Santa Maria sarà allestita una sala cinema speciale per Cyberpunk 2077.

WIZARD OF THE COAST – Il sotterraneo di San Colombano ospiterà un padiglione esperienziale dedicato a ‘Wizard of the Coast’ e a ‘Dungeons & Dragons’, che vedrà la presenza dell’attore hollywoodiano Joe Manganiello (True Blood; How I Met Your Mother) e il comico scozzese Paul Foxroft, ma ci saranno anche Richard Witther (D&D Senior Art Director); Bill Benham (D&D Game Producer); Mark Hulmes e Kim Richards (due tra i più importanti membri della community britannica di D&D). Sempre dedicato all’universo di D&D, il 1° novembre si svolgerà a Lucca il più grande D&D Epic mai organizzato in Europa, che si svolgerà nel baluardo San Colombano, all’interno del sotterraneo medievale: 180 giocatori e 30 Dungeon Master daranno vita al più grande gioco simultaneo di D&D che si sia mai svolto in Europa.

Per ‘Magic: The Gathering’, invece, la sede sarà quella del Padiglione Carducci, dove sarà ospite Gavin Verhey, senior designer del gioco di carte più famoso al mondo che svelerà in anteprima alcuni contenuti inediti sulla creazione della nuovissima espansione ‘Throne of Eldraine’. Oltre a lui, saranno presenti anche numerosi artisti che danno vita a questo universo.

LA GRANDE AVVENTURA STA PER INIZIARE – Mentre il 30 ottobre, giorno del taglio del nastro, è sempre più vicino, sabato 12 vengono inaugurate le mostre a Palazzo Ducale: si tratta di sei esposizioni che espongono artisti diversi tra loro e danno una primissima idea di quello che ci aspetta nei cinque giorni di manifestazione. Si potranno infatti vedere le opere di Beatrice Baldi, Jeffrey Catherine Jones; Alessandro Bilotta; Armand Baltazar; Emil Ferris e Suehiro Maruo. Le mostre – a ingresso gratuito – resteranno aperte da sabato fino al 3 novembre.


Data articolo: Tue, 08 Oct 2019 20:52:46 +0000
Phil Hale
Ancora due grandi nomi dell’illustrazione fantasy ospiti di #LuccaCG19: arrivano Adrian Smith e Phil Hale
Ancora grandi nomi tra gli ospiti di Lucca Comics & Games: il mondo fantasy vanta un’altra importante presenza all’edizione 2019 di Lucca Comics & Games, che, oltre ad essere protagonista della mostra ospitata a Palazzo Arnolfini, sarà protagonista anche a ‘Luk 4 Fantasy’ e all’Area Performance di Lucca […]

Ancora grandi nomi tra gli ospiti di Lucca Comics & Games: il mondo fantasy vanta un’altra importante presenza all’edizione 2019 di Lucca Comics & Games, che, oltre ad essere protagonista della mostra ospitata a Palazzo Arnolfini, sarà protagonista anche a ‘Luk 4 Fantasy’ e all’Area Performance di Lucca Comics & Games. Arriva, infatti, a Lucca, in collaborazione con Cmon, dal 30 ottobre al 3 novembre, Adrian Smith, uno degli artisti più noti e apprezzati dell’universo dell’illustrazione fantasy. Ma questa non è la sola novità: è stata, infatti, confermata anche la presenza e il ritorno di un altro importante artista, Phil Hale, autore del poster della manifestazione nel 2009 e, assieme al co-autore Rick Berry, ‘inventore’ dell’Area Performance di Lucca Comics & Games.

Smith inizia la sua carriera con la Games Workshop, dove, alla fine degli Anni Ottanta, lavora su ‘Warhammer 40.000’, ma molta della sua fama la deve alle carte collezionabili di ‘Magic: The Gathering’ che negli anni ha realizzato e alle copertine per libri e riviste che portano la sua firma. Ha anche lavorato come concept artist per molte case di produzione di videogames e ha realizzato il gioca da tavolo di Conan per la Monolith, nonché ha stretto una solida collaborazione con Cmon, per la quale ha lavorato su titoli quali ‘Blood Rage’, ‘Zombicide’, ‘The Others – Seven Sins’, ‘Rising Sun’, ‘Hate’ e ‘Cthulhu: Death May Die’.

Adrian Smith sarà anche il protagonista di una mostra che sarà allestita a Palazzo Arnolfini e che raccoglierà un’ampia selezione dei suoi lavori più importanti. L’esposizione si snoderà in un percorso che attraversa tutta la carriera di Smith, partendo dagli esordi di ‘Warhammer 40.000’, fino ad alcune opere ancora inedite per un gioco che a breve sarà pubblicato da Cmon, ‘Camelot, un viaggio nella mitologia inglese’. Ovviamente, non mancheranno i grandi classici su cui Smith ha lavorato negli anni e che sono molto amati dai fan di questo artista.

Le opere – realizzate sia in digitale, sia in modo tradizionale – saranno accompagnate dalla prima intervista mai rilasciata dall’autore, realizzata in collaborazione con Ak Informatica, che si è avvalsa di una speciale tecnica a 360°.

Ma, quest’anno, torna anche Phil Hale, classe ’63, di origine americana ma che da oltre 10 anni vive e lavora a Londra. Hale, da sempre è diviso tra l’illustrazione e l’arte contemporanea e, come dimostrano le sue opere, ha una forte predilezione per la seconda. I suoi primi lavori sono nati nello studio condiviso con Rick Berry, artista con il quale collabora da oltre 10 anni e che ha dato vita a uno dei sodalizi artistici più interessanti nel mondo fantasy.

Lo stile di Hale è sicuramente iperrealistico e dinamico: utilizza la luce come facevano i grandi pittori del 7-800, ma è evidente il suo amore per la cultura pop – intesa come di molti – e per il surreale che guarda ai principali illustratori contemporanei: per queste sue peculiarità, Hale è divenuto solido punto di riferimento per un’intera generazione di artisti contemporanei.


Data articolo: Mon, 07 Oct 2019 11:28:48 +0000
Pavia
Lettera aperta di Federludo al Sindaco di Pavia in merito alla manifestazione Giocanda, Festival del Gioco di Strada
>>Riportiamo integralmente la lettera della Federazione italiana delle associazioni ludiche Egregio Sindaco di Pavia, Dr. Fabrizio Fracassi, la sua città è da settimane al centro della discussione della comunità ludica nazionale per quanto sta accadendo relativamente alla manifestazione popolare di giochi di strada, organizzata gratuitamente dalle associazioni locali […]

Stand Federludo @Play2019 5 aprile

>>Riportiamo integralmente la lettera della Federazione italiana delle associazioni ludiche

Egregio Sindaco di Pavia, Dr. Fabrizio Fracassi,

la sua città è da settimane al centro della discussione della comunità ludica nazionale per quanto sta accadendo relativamente alla manifestazione popolare di giochi di strada, organizzata gratuitamente dalle associazioni locali a favore dei cittadini di Pavia, e la cui realizzazione sembrerebbe, di fatto, essere ostacolata e negata dalla Sua amministrazione.

Con questa nostra missiva, vorremmo portare alla Sua attenzione e conoscenza gli importanti aspetti relativi al gioco, alle attività ludiche e ai conseguenti benefici che possono ricadere sulle persone, indistintamente dall’età, cultura e genere, e che speriamo possano convincerla a cambiare il suo punto di vista sull’opportunità di far svolgere la manifestazione, così come negli anni precedenti. Le scriviamo dopo esserci debitamente documentati in relazione ai fatti, confrontando e verificando le nostre informazioni con quelle dell’Associazione Ludico-Culturale Aerel, nostra federata, operante a Pavia dal 2008 e coinvolta nell’organizzazione della manifestazione in questione.

Riunione Federludica @Play2019 5 aprile

Vorremmo, nel tentativo di farLe riconsiderare le Sue scelte, portarla a riflettere su quanto sta accadendo sul panorama nazionale dove, al contrario di quanto succede a Pavia, il gioco assume un importante ruolo didattico ed educativo, oltre che sociale, entrando a pieno titolo all’interno dell’Istituzione Universitaria: è proprio di ieri la notizia che a Trieste si è svolta un’importante giornata di formazione dal titolo “Gioco, Benessere, Educazione”, patrocinata dall’Ordine degli Psicologi, degli Assistenti Sociali e delle Professioni Infermieristiche del Friuli Venezia Giulia, ed organizzata dal Dipartimento di Scienze della Vita dell’Università di Trieste e dall’Azienda Sanitaria Universitaria Integrata.  Lo scopo di tale corso è quello di formare figure professionali che utilizzino il Gioco come strumento terapeutico-educativo-abilitativo-riabilitativo. E’ scientificamente noto, infatti, che il Gioco e l’uso di specifiche metodologie ludiche possano essere applicate nella risoluzione di diverse problematiche. Negli ultimi anni le metodologie ludiche si stanno sempre più affermando in ambiti diversi, compreso quella della ricerca. Ed è di recente istituzione, a tal proposito, il Game Science Research Center posizionato all’interno della Scuola IMT Alti Studi di Lucca.

Giocare rappresenta una pratica sana e costruttiva, senza alcuna controindicazione, e può agire come un efficace antidoto per il contrasto al gioco d’azzardo, alle ludopatie e alle dipendenze da smartphone. Senza contare il valore che il Gioco ha, per sua stessa natura, come mezzo aggregativo, di socializzazione ed educativo, soprattutto in un contesto giovanile (dove sempre più si riscontrano, purtroppo, difficoltà relazionali, dispersione scolastica, problemi di bullismo, abuso di sostanze, ansia, depressione, anoressia, bulimia, etc.).

Consci di quanto appena premesso, ci riesce difficile comprendere come la Sua amministrazione abbia potuto definire l’evento Giocanda come “non completamente allineato con le proposte socioculturali previste dalla Giunta” tanto da togliere il patrocinio comunale riconosciuto, fin dalla prima edizione, proprio per il valore aggiunto apportato alla cittadinanza, ai ragazzi come alle famiglie.

Giocanda da oltre un quinquennio anima le piazze della città di Pavia coinvolgendo migliaia di persone e promuovendo una socialità diffusa e inclusiva attraverso il gioco come strumento di incontro, scambio, conoscenza e crescita, e offrendo una pluralità di eventi e giochi, sani, intelligenti, fruibili gratuitamente da tutti, e che perderebbero il loro significato una volta racchiusi dentro a delle mura.

Siamo fermamente convinti che le proposte socioculturali e di intrattenimento messe in atto dalla Sua amministrazione siano di alto valore, ma non può essere da meno un festival come Giocanda, che nasce e si afferma con spirito apolitico e pacifista, chiamando a raccolta una caleidoscopica moltitudine di associazioni culturali, di volontariato e operatori del sociale, come la locale sezione dell’Unione Italiana Lotta alla Distrofia Muscolare.

Ci permettiamo di scriverLe anche perché siamo i primi a capire che, trattandosi di un festival di strada, ci siano delle responsabilità di ordine pubblico che ricadono sulla Sua persona e sappiamo quanto queste siano diventate stringenti a seguito alla Circolare Gabrielli. Ma è proprio in virtù di ciò che le associazioni si sono impegnate a rispettare, in modo rigoroso, i limiti territoriali previsti nell’ultima edizione, quando le norme attuali erano già in vigore, dotandosi, per di più, degli strumenti necessari per ottemperare alle normative vigenti in materia di eventi e pubblico spettacolo. Siamo a conoscenza del fatto che il comitato organizzatore di Giocanda abbia assicurato il rispetto dell’iter burocratico previsto dal regolamento comunale e di sicurezza, per potere, autonomamente e anche senza patrocinio, continuare a regalare alla Sua cittadinanza il festival dei giochi di strada di Giocanda.

A conclusione di questa nostra lettera siamo gentilmente a chiederLe di fare tutto quanto sia possibile, in relazione alla carica istituzionale che Lei ricopre, affinché gli uffici comunali che hanno dato parere negativo alla realizzazione dell’evento possano rivedere le loro posizioni.

Comprendiamo che come manifestazione all’aperto siano investiti molti ambiti, dalla mobilità, alla sicurezza e ordine pubblico, alla tutela artistica e ambientale; ma usufruendo, come area gioco, di strade e piazze già pedonalizzate, di giochi semplici proposti da personale formato,  di associazioni  partecipanti in regola per quanto riguarda l’aspetto assicurativo anche nei confronti di terzi,  del tempo limitato di svolgimento dell’evento e, soprattutto, in considerazione del fatto che mai siano verificati problemi di alcun tipo nelle precedenti edizioni, risulta veramente minimo l’impatto di Giocanda, sia sulle routine cittadine, sia  sugli aspetti di sicurezza.

Nel congedarci da Lei ci fa gioco (restando in tema, anche come “gioco di parole”) portarLe infine l’esempio, che definir virtuoso è poco, della città Toscana di Lucca che ospita da oltre mezzo secolo il rinomato Festival Internazionale del Fumetto e del Gioco. Grazie alla decisione presa nel 2006, in accordo con l’Amministrazione Comunale e la cittadinanza, di aprire porte, piazze, strade e baluardi all’evento Lucca Comics&Games, può attualmente fregiarsi del titolo di Città capitale europea del Gioco, del Fumetto e dell’Animazione e, aggiungiamo noi, dell’intrattenimento intelligente.

Confidando nel Suo riscontro positivo verso azioni a favore della tutela del Diritto al Gioco che la nostra Federazione promuove e salvaguarda, siamo qui ad offrire nostra disponibilità per ulteriori approfondimenti.

Con Cordialità

Federludo,
in rappresentanza di tutte le Associazioni Ludiche Italiane e di molte altre, a difesa dei valori sociali, storici e culturali del Gioco.

Grosseto, 3 ottobre 2019

 

Federludo promuove il Gioco e la diffusione della Cultura del Gioco a tutti i livelli e a tutte le età. Proprio obiettivo è la proposizione di una corretta fruizione del Gioco inteso come occasione di divertimento e di crescita personale, nonché facilitatore delle comunicazioni e dell’interazione fra gli individui, anche in ambito professionale e familiare. Federludo tutela il Diritto al Gioco dei fanciulli, come sancito dall’art. 31 della Convenzione ONU sui diritti dell’Infanzia e dell’Adolescenza e rivendica il Diritto al Gioco anche per giovani, adulti e famiglie, come diritto a dedicarsi ad attività ludiche, ricreative e di svago adatte alle specifiche età e inclinazioni e partecipando liberamente, in condizioni di uguaglianza e di mezzi appropriati di divertimento, a eventi, comunità e organizzazioni ludiche e culturali, diritto riconosciuto dall’art. 24 della Dichiarazione Universale dei Diritti Umani.


Data articolo: Thu, 03 Oct 2019 10:23:54 +0000
Paul Bonner
Karl Kopinski e Paul Bonner ospiti d’onore dell’Area Perfomance a #LuccaCG19
Sono Karl Kopinski e Paul Bonner le guest star di ‘Luk 4 Fantasy’, lo spazio all’interno del Padiglione Carducci, dedicato ad artisti e illustratori dell’arte fantasy, dove sono comprese anche la ‘Artist Alley’ e l’Area Performance, dove gli artisti presenti all’edizione 2019 di Lucca Comics & Games si […]
Opera di Paul Bonner

Sono Karl Kopinski e Paul Bonner le guest star di ‘Luk 4 Fantasy’, lo spazio all’interno del Padiglione Carducci, dedicato ad artisti e illustratori dell’arte fantasy, dove sono comprese anche la ‘Artist Alley’ e l’Area Performance, dove gli artisti presenti all’edizione 2019 di Lucca Comics & Games si alterneranno, come oramai di tradizione, ai cavalletti per dipingere un’opera che sarà poi messa all’asta per scopi benefici.

Opera di Karl Kopinski

Per Kopinski non si tratta certo di una novità l’essere a Lucca: oramai da anni presente alla manifestazione lucchese, ogni anno sceglie Lucca per un periodo di vacanza con la sua famiglia e, quest’anno, ha trasformato il suo soggiorno estivo lucchese in una vera e propria sfida. Ha disegnato delle pietre e, poi, con i figli, è andato a nasconderle in angoli della città, aprendo una ‘caccia al tesoro’ che ha richiamato non pochi appassionati della sua arte. Del resto, è uno degli artisti più ricercati da aziende di importanza mondiale, quali la Games Workshop e deve molto del suo successo alle illustrazioni delle carte collezionabili di ‘Magic: The Gathering’. Ma il suo successo lo si deve anche alle sue rappresentazioni anche per il gioco da tavolo ‘Zombicide’. Ma Kopinski – inglese di Nottingham – è stato anche protagonista di una delle più suggestive mostre di Lucca Comics & Games, nel 2015, quando ci accompagnò a visitarla.

Opera di Bonner

L’altro ospite d’onore di ‘Luk 4 Fantasy’ è Paul Bonner, pluripremiato illustratore, che da più di 20 anni collabora con le più importanti case editrici di giochi. Ha lavorato su ‘Il mondo di Lupo Solitario’ e le sue opere sono divenute copertine di alcuni moduli del famoso gdr ‘Dungeons & Dragons’. Ha collaborato anche con Games Workshop, Fasa Corporation, Riotminds e Rackham. Negli anni ha legato il proprio nome alle grandi saghe fantasy di J.R.R. Tolkien e Lloyd Alexander.

Area Performance: un luogo fisico e un’associazione – L’area Performance è nata nel 1998, da un’idea di Rick Berry e, anno dopo anno, è divenuta un evento permanente del festival, con il suo spettacolo continuo che vede artisti di tutto il mondo cimentarsi ‘en plein air’ con tele e pennelli. Sono decine gli artisti che si alternano, nel corso della manifestazione, per dipingere dal vivo un’opera che, nell’ultimo giorno, sarà venduta all’asta per scopi benefici, cosa che venne istituzionalizzata nel 2002 dall’allora direttore di Lucca Comics & Games, Emanuele Vietina, adesso direttore generale di Lucca Crea.

Nel 2010 è stato compiuto un altro passo avanti in questo cammino di tale area: in quell’anno, infatti, nacque l’associazione culturale senza scopo di lucro ‘Area Performance’ che ha lo scopo di portare avanti progetti di beneficenza, usando proprio il ricavato delle donazioni dell’asta: ad oggi, tra gli altri, ne hanno beneficiato Dynamo Camp, Emergency e il reparto pediatrico dell’ospedale di Lucca.

La visita alla mostra nel 2015

Anche quest’anno, insomma, l’Area Performance si preannuncia come uno dei punti di maggiore attrattività o, come dice Kopinski, un «artists’ playgroud», in grado di accogliere la community degli artisti, dai grandi maestri fino alle future promesse e dando a tutti l’opportunità di esprimere la propria arte, all’insegna dei valori di inclusione, rispetto e gratitudine che Lucca Comics & Games ha fatto propri e infonde in ogni suo progetto.

@fedisp


Data articolo: Wed, 02 Oct 2019 21:31:42 +0000
Lucca Crea
CreaTech Open Lab: al LuBeC il 3 e 4 ottobre si parla di Gamification applicata ai beni culturali
CreaTech Open Lab è la due giorni di laboratorio sull’impiego delle tecniche di gamification per la valorizzazione del patrimonio culturale che LubeC, l’incontro internazionale dedicato allo sviluppo e alla conoscenza della filiera beni culturali – tecnologie – turismo che si terrà il 3 e 4 ottobre a Lucca, […]

CreaTech Open Lab è la due giorni di laboratorio sull’impiego delle tecniche di gamification per la valorizzazione del patrimonio culturale che LubeC, l’incontro internazionale dedicato allo sviluppo e alla conoscenza della filiera beni culturali – tecnologie – turismo che si terrà il 3 e 4 ottobre a Lucca, nel Real Collegio, quest’anno dedica al “Patrimonio culturale e sostenibilità tra pubblico e privato”.

Grazie all’esperienza e al sistema relazionale di Promo PA Fondazione, organizzatrice dell’incontro, e dei sui partner, Polo Tecnologico Lucchese, MAXXI e Lucca Crea, saranno messe a disposizione dei partecipanti un network di “eccellenze” su cui saranno sviluppati i project work. Ogni project work avrà come risultato un prodotto o servizio dedicato ad un luogo pilota, da sviluppare in team con i suoi rappresentanti.

La gamification è la tecnica con cui i contenuti di un determinato percorso di acquisizione di informazioni/step fattivi vengono organizzati in modo da risultare appetibili e divertenti per l’utente target. Il suo utilizzo prevale da tempo nel marketing (ne sono esempio basico le carte fedeltà), e del suo utilizzo rispettoso nei confronti dell’etica e dell’utenza si dibatte molto.
Il termine deriva da “game”, gioco in inglese, e come ogni tecnica se utilizzata bene e con scopi alti, è molto utile alla crescita positiva di competenze e conoscenze delle persone.
In questo caso, l’obiettivo è il coinvolgimento del pubblico dei beni culturali attraverso l’interattività e la realtà aumentata, lo story telling e la user experience.

“Analizzando i dati su scala internazionale – spiegano a Lubec – la nuova sfida è come catturare l’attenzione temporale ed economica di un nuovo pubblico di giovani (ma anche molti over 50) conquistati da servizi digitali come Netflix, Spotify e i videogiochi”.

Oltre che importante momento di confronto, obiettivo primario di LuBeC è infatti la formazione di operatori culturali, nel pubblico e nel privato, in grado di sviluppare l’impresa della cultura attraverso nuove politiche, innovazioni tecnologiche e soluzioni tecnico operative.

Ma non solo la gamification può canalizzare l’attenzione sul prodotto culturale: grazie anche alla partecipazione di Lucca Comics, si parlerà di come un evento tematico possa portare anche una città di dimensioni medie ad una notorietà mondiale. Emanuele Vietina direttore generale di Lucca Crea Srl, la società organizzatrice di Lucca Comics, racconterà come il Festival ha sempre valorizzato lo scenario monumentale della città, dimostrando come i beni culturali siano integrabili nelle strategie di grandi aziende (come la Ferrari) e nelle produzione dei top streamer (Netflix, Sky, Disney) portandoli a conoscenza di tutto il mondo.

Iscrizioni gratuite dal sito http://www.lubec.it

@annabenelu


Data articolo: Sun, 29 Sep 2019 05:15:17 +0000
Storie di Giocattoli
Storie di giocattoli: il nuovo libro di Andrea Angiolino [su Tom’s Hardware Cultura Pop]
Se i fratellini Wright avessero giocato a palla, noi oggi potremmo volare? E se qualche parente empatico non avesse regalato al piccolo Ingmar una lanterna magica, il cinema oggi sarebbe lo stesso? Difficile dirlo, ma assai probabile, perché non sono i soli grandi personaggi della nostra storia e del […]

Se i fratellini Wright avessero giocato a palla, noi oggi potremmo volare? E se qualche parente empatico non avesse regalato al piccolo Ingmar una lanterna magica, il cinema oggi sarebbe lo stesso?
Difficile dirlo, ma assai probabile, perché non sono i soli grandi personaggi della nostra storia e del nostro pensiero cui un giocattolo ha cambiato la vita. Li ha scoperti Andrea Angiolino, che ha raccolto “Storie di giocattoli” in un libro appena uscito per Gallucci con i disegni di Alessandro Sanna.

Andrea Angiolino ph Stefano Moscardini

Tutte le domande che ho fatto ad Andrea Angiolino sono sull’articolo per Tom’s Hardware cultura pop! >^^<


Data articolo: Sat, 28 Sep 2019 12:38:52 +0000
Lucca Games
DV Giochi: ancora novità in anteprima a Lucca Comics & Games
Undo è una serie di giochi di carte cooperativi con una forte componente narrativa. Quello che ci piace, qui a Gattaiola! I giocatori dovranno immedesimarsi nel ruolo di “tessitori del destino”, ovvero agenti temporali in grado di modificare il corso della storia. Ogni titolo ha inizio con un […]

Undo è una serie di giochi di carte cooperativi con una forte componente narrativa. Quello che ci piace, qui a Gattaiola!
I giocatori dovranno immedesimarsi nel ruolo di “tessitori del destino”, ovvero agenti temporali in grado di modificare il corso della storia. Ogni titolo ha inizio con un evento drammatico: la morte di una persona. I giocatori dovranno alterare il passato della vittima, facendo tutto ciò che è in loro potere per impedire che il loro destino funesto si compia.

I giocatori hanno il potere di mettere in pausa il tempo; voltando a ogni turno una carta Storia potranno ripercorrere i momenti salienti che hanno segnato, anche indirettamente, la vita della vittima. L’obiettivo del gioco è alterare il corso degli eventi, scegliendo le carte Destino più favorevoli e cambiando in meglio la sorte della vittima.

dV Giochi pubblicherà tre titoli in edizione italiana:

  • La festa dei ciliegi in fiore, ambientata nel Giappone odierno
  • Sangue sul selciato, una missione che vi condurrà nell’America degli anni ’20
  • Una maledizione del passato, che vi porterà in Germania e in antico Egitto.

La serie Undo, edita da Pegasus Spiele, sarà presentata in anteprima a Lucca Comics & Games e sarà disponibile nei negozi da inizio novembre.
Ideazione: Lukas Zach e Michael Palm
Illustrazioni: Lea Fröhlich e Lisa Lenz
giocatori: 1-6
Età: 12-99
Durata: ca. 1 h
Prezzo consigliato: 12,90€

Fonte: ufficio stampa DvGiochi

@annabenelu


Data articolo: Fri, 27 Sep 2019 04:36:22 +0000

Le notizie di cultura, arte, spettacoli, comics, cinema, moda, costume, libri, gossip

Video a tema culturale da youtube

Video Filosofo Umberto Galimberti Cultura da Treccani Channel Video storico Alessandro Barbero Centro culturale Milano Video Beni culturali da MIBAC Fondazione DIA' Cultura Maurizio Crozza Su Nove

Antropologia, etnologia Video da tutto il mondo da internazionale.it


Comics, anime, manga, nerd, videogame, action figure, fumetti, fantascienza

Videogame ultime uscite Videogame recensioni News comics game da gattaiola.it News fantasy da nerdexperience.it

News da fumetti-anime-and-gadget.com News da mondojapan.net Video recensioni actions figures News videogame da gameinformer youtube News per gli amanti delle action figures

Cultura, libri, musica, arte, altre culture

News da XL.repubblica.it News Vaticano da vatican.va

news cultura Ansa Antropologia lescienze.it Archeologia lescienze.it Musei Italia per regione comune Musei Italia per categoria Musei Italia per tipologie News teatro e musica lirica Reportage da internazionale.it News bestseller libri News Street Art News cultura da midi-miti-mici.it Podcast arte finestrasullarte.info News musica da liberoquotidiano.it Recensioni libri da kataweb.it

Cinema, film, movie, documentari, serie TV

News cinema da bestmovie.it News cinema da everyeye.it

Guida TV, film da kataweb.it Film cinema da sentieriselvaggi.it Telefilm e Serie Tv da everyeye.it News per gli amanti delle action figures News documentari

Moda, fashion, tendenze, costume, gossip

News Vanity Fair News secondo dagospia.com News sfilate di moda News da fashion east diary News LGBT da letteradonna.it News moda fashion da palermofashionblog.com

A tavola, ricette, in cucina

Ricette cucina da 4yougratis.it Ricette facili e veloci da ricettedalmondo.it

Ricerca ricette di cucina

Notizie molto utili: previsioni del tempo, scioperi ecc.

Previsioni del tempo Guida giornaliera programmi TV News scioperi annunciati

Scioperi trasporto pubblico Recensioni action figures RAI SPORT in diretta