Coronavirus, la mappa del contagio nel mondo

NEWS - scuola istruzione scienze ambiente tecnologia

figure
action figure
statue
resolution shop.it tante
offerte
Statuine
collezione
Bandai
Banpresto
Good Smile
Diamond S.
Hot Toys
Squarenix
pronta consegna in pre-order
Furyu
DC Comics
Ubisoft
Kotobukiya
Funko
Mezco,Neca
Game of Thrones
McFarlane resolution

News sul software da ilsoftware

#software #programmi #ilsoftware.it

News
Google e Microsoft collaborano per il controllo ortografico in Chrome ed Edge
Data articolo:Fri, 29 May 2020 18:27:00 +0200

Windows integra le cosiddette Spell Checking API, una piattaforma che permette di attivare il controllo ortografico su qualunque testo, di ottenere suggerimenti durante la scrittura di un documento, di gestire dizionari personalizzati.

La novità è che i tecnici di Microsoft e Google hanno collaborato per integrare tali API nei rispettivi browser.
In una nota ufficiale da poco pubblicata, si spiega che l'integrazione delle Spell Checking API di Windows è prevista direttamente in Chromium: in questo modo tutti i browser basati sul browser libero (Chrome compreso) potranno beneficiare dello stesso controllo ortografico avanzato.

Le Spell Checking API prenderanno infatti il posto dell'implementazione opensource Hunspell consentendo - tra le altre cose - una migliore gestione degli URL, degli acronimi, degli indirizzi e dei dizionari personalizzati condivisi.


In Edge 83 il nuovo controllo ortografico risulta automaticamente abilitato mentre, per il momento, gli utenti di Chrome possono attivarlo su richiesta digitando nella barra degli indirizzi chrome://flags/#win-use-native-spellchecker quindi selezionando Enabled dal corrispondente menu a tendina.

Per usare il controllo ortografico nel nuovo browser Edge basato su Chromium si può digitare edge://settings/languages quindi attivare gli interruttori in corrispondenza di Controllo ortografia.


Nell'articolo SwiftKey anche in Windows 10: la tastiera diventa predittiva abbiamo visto come funziona il controllo ortografico di Windows 10 attivabile scrivendo Digitazione nel menu Start, scegliendo Impostazioni di digitazione quindi attivando l'opzione Mostra suggerimenti di testo durante la digitazione..
News
Gestire dispositivi a distanza con gli switch smart WiFi
Data articolo:Fri, 29 May 2020 17:45:00 +0200

Per un periodo di tempo limitato, su eBay è possibile acquistare 4 interruttori smart 10A/2200W controllabili a distanza in offerta a soli 18,99 euro con spedizione gratuita dall'Italia.

Switch come quelli disponibili in promozione possono essere installati dietro le comuni prese elettriche o nei vani a muro e consentono di alimentare o togliere l'alimentazione su base programmatica o su esplicita richiesta dell'utente - anche in modalità remota - a qualunque dispositivo collegato a valle.


Con pochi economici interruttori come quelli qui presentati è possibile trasformare la propria abitazione in una smart home oppure automatizzare l'ufficio. Qualunque dispositivo collegato con i vari switch diventa infatti immediatamente gestibile a distanza, installando un'app sui propri dispositivi mobili oppure usando i comandi vocali.

Gli switch proposti su eBay sono infatti compatibili con tutti i principali assistenti digitali, come Google Assistant e Amazon Alexa.
News
Raspberry Pi 4 Model B con 8 GB di memoria RAM da oggi disponibile
Data articolo:Fri, 29 May 2020 16:55:00 +0200

Raspberry Pi è senza dubbio il single-board computer più popolare al mondo. La fondazione che cura lo sviluppo del progetto ha in queste ore annunciato la disponibilità della Raspberry Pi 4 Model B con 8 GB di memoria RAM a bordo.
Si tratta della versione più potente e costosa della scheda mai creata prima: il prezzo è fissato a 75 dollari e in Italia si può trovare a circa 83-85 euro.

I portavoce della fondazione Raspberry spiegano che la versione con 8 GB di RAM era in lavorazione da tempo ma che per realizzare la nuova scheda c'è voluto più tempo del previsto perché il chip di memoria LPDDR4 è stato riprogettato per questo specifico modello.


La potenza della scheda aumenta notevolmente grazie agli 8 GB di RAM, specialmente quando Raspberry Pi 4 è chiamata ad eseguire applicazioni desktop.
A proposito di software, gli sviluppatori hanno lavorato su una versione a 64 bit di Raspberry Pi OS (fino a ieri chiamato Raspbian) rilasciandone oggi la prima beta.
Nonostante la scheda supporti l'installazione e l'utilizzo di una vasta schiera di sistemi operativi, Raspberry Pi OS - di derivazione Debian - rimane la proposta 'ufficiale' della fondazione.
News
Google Chat diventa un'applicazione PWA utilizzabile da Chrome
Data articolo:Fri, 29 May 2020 15:58:00 +0200

Negli ultimi mesi Google ha rivisto il 'target' e il funzionamento di molti suoi servizi di messaggistica e delle sue piattaforme per le videoconferenze. Google Meet è ad esempio diventato fruibile gratuitamente da parte di tutti gli utenti, anche coloro che non sono clienti business dotati di un account G Suite: Meet Google: tutti possono organizzare videoconferenze gratis.
Contemporaneamente è stato migliorato anche Google Duo - prodotto per gli utenti consumer - che presto consentirà di effettuare chiamate di gruppo anche via web: Google Duo: in arrivo le chiamate di gruppo anche via web.


Dopo aver accantonato definitivamente l'appellativo Hangouts e deciso di mettere nelle mani di tutti uno strumento spiccatamente professionale come Meet, Google rivede oggi il funzionamento anche dell'app Chat.

Google Chat è una soluzione pensata per velocizzare il flusso di lavoro all'interno delle aziende di qualunque dimensione, studi professionali compresi.
Con quest'applicazione si possono gestire le conversazioni all'interno della propria attività lavorativa ma anche effettuare l'upload di documenti e file da Drive, collaborare alla stesura di documenti con i vari componenti della suite per l'ufficio di Google, partecipare a riunioni online con Meet e usare potenti funzionalità di ricerca per recuperare file o testi condivisi in precedenza.

L'applicazione può inoltre integrarsi con decine di piattaforme e servizi di terze parti: Chat supporta ProsperWorks, Salesforce e Streak tra i CRM; Jira, MeisterTask, Trello e Wrike per quanto riguarda i project and task manager; Egnyte per il file sharing; Statsbot per le statistiche e molte altri prodotti.

Google Chat è un po’ la risposta dell'azienda di Mountain View a Slack e alle soluzioni similari.

Chat viene da oggi proposta come applicazione a sé, una Progressive Web App (PWA) al momento compatibile solo con Google Chrome.
Le istruzioni per usare Chat, che al momento resta un'applicazione destinata agli utenti di G Suite, sono disponibili a questo indirizzo..
News
Assemblare il PC di Linus Torvalds: ecco tutti i componenti hardware che ha scelto
Data articolo:Fri, 29 May 2020 15:23:00 +0200

Nei giorni scorsi Linus Torvalds aveva dichiarato di aver accantonato le CPU Intel per passare a un nuovo fiammante sistema basate su AMD Threadripper 3970X, processore da 32 core fisici e 64 logici.
L'autore della prima versione del kernel Linux e attuale coordinatore del progetto di sviluppo, ha fatto sapere che le prestazioni della nuova macchina appaiono estremamente convincenti e che le attività di compilazione in fase di test (allmodconfig) sono adesso tre volte più veloci di prima.

Ma oltre al processore Threadripper 3970X, quali sono gli altri componenti hardware che Torvalds ha scelto e acquistato online su Amazon?

- Processore AMD Threadripper 3970X

Il processore di AMD poggia sulla stessa architettura Zen 2 attorno alla quale sono stati realizzate le CPU della serie Ryzen 3000.
Contraddistinto da un TDP di ben 280W, il Threadripper 3970X di AMD consta di 32 core fisici e 64 thread, lavora a 3,7 GHz di clock base e può spingersi fino a 4,5 GHz in modalità turbo.
News
Mini PC LarkBox: il più piccolo con supporto 4K e processore aggiornato
Data articolo:Fri, 29 May 2020 11:46:00 +0200

Un mini PC estremamente completo, versatile e ultracompatto, della dimensione di un limone. Così si presenta Larkbox, dispositivo del quale avevamo già parlato alcune settimane fa (vedere Presentato il più piccolo Mini PC con supporto 4K al mondo: LarkBox) e che oggi fa mostra di sé in una veste aggiornata.

Il produttore, CHUWI, ha annunciato che il processore inizialmente scelto - un Intel N4100 - è stato sostituito con un più potente e recente J4115 (lanciato dalla società di Santa Clara nel 2020) consentendo ai possessore del nuovo LarkBox di fidare su un mini PC dalle prestazioni migliorate.


La CPU Intel J4115 è contraddistinta da un TDP di 10W (rispetto ai 6W del modello N4100) e può raggiungere i 2,5 GHz in termini di frequenza di lavoro.
LarkBox utilizza un dissipatore attivo per una soluzione di raffreddamento che coniuga buone performance all'utilizzo di ventole silenziose.

Il mini PC LarkBox misura appena 61 x 61 x 43 millimetri: è quindi facile da portare sempre con sé (può essere tranquillamente tenuto in una tasca) e si controlla con una sola mano.
News
AMD potrebbe lanciare processori Ryzen 5000 basati su Zen 3 e processo 5nm+
Data articolo:Fri, 29 May 2020 09:55:00 +0200

Il piano di sviluppo che AMD ha in serbo per i suoi processori è, come noto, piuttosto aggressivo.
La presentazione della nuova architettura Zen 3 è prevista entro la fine del 2020 e dovrebbe utilizzare il processo costruttivo a 7 nm di TSMC. Stando a quanto emerso, Zen 3 dovrebbe ovviamente introdurre marcati miglioramenti in termini prestazionali con un aumento del valore IPC (istruzioni per ciclo di clock) del 20% rispetto a Zen 2 così come sul piano dell'efficienza energetica.

Stando alle ultime indiscrezioni, la società di Sunnyvale potrebbe aver deciso di ritardare leggermente l'arrivo sul mercato dei primi processori Zen 3 per fare addirittura il salto verso il processo litografico 5nm+ di TSMC.

Se la notizia dovesse rivelarsi attendibile, si tratterebbe di un significativo balzo in avanti con i guadagni in termini di IPC e di riduzione dei consumi che dovrebbero diventare ancora più marcati.
Come abbiamo più volte ripetuto, non è possibile confrontare direttamente i processi produttivi utilizzati da TSMC e Intel ma non c'è dubbio che se AMD dovesse riuscire a lanciare i suoi Zen 3 con un processo 5nm+, per l'azienda di Santa Clara - rimasta per troppo bloccata sui 14 nm - le cose potrebbero davvero complicarsi.
News
iPhone 12: l'ultimo smartphone Apple a usare il connettore Lightning
Data articolo:Thu, 28 May 2020 17:18:00 +0200

Avrete certamente seguito la querelle tra la Commissione Europea ed Apple con la prima che sta lavorando sull'idea di un caricabatterie universale e la Mela che invece esprime il suo più fermo diniego per qualunque imposizione dall'alto: Apple rigetta l'idea di connettore e standard di ricarica imposti dall'Europa.

Mentre l'Europa vuole puntare su USB-C, per i suoi smartphone Apple ha preferito continuare a usare il connettore Lightning.
Si tratta di una soluzione proprietaria che Apple utilizza dal 2012, quando lanciò la quinta generazione dei suoi 'melafonini'. Prima ancora, a partire dall'iPhone numero uno, l'azienda di Cupertino usò una sua porta a 30 pin oggetto di brevetto.


Stando a voci vicine all'azienda guidata da Tim Cook, Apple utilizzerà il suo connettore Lightning per l'ultima volta negli iPhone 12 per poi abbandonare definitivamente tale soluzione.
News
Xiaomi Pro Robotic Vacuum Cleaner in offerta speciale per pochi giorni
Data articolo:Thu, 28 May 2020 12:51:00 +0200

Xiaomi non è solo un'azienda che progetta e realizza smartphone e notebook di qualità.
Il nuovo Xiaomi Pro Robotic Vacuum Cleaner in offerta speciale a 299,99 euro con spedizione gratuita dalla Germania è un versatile, compatto e potente aspirapolvere smart con funzione lavapavimenti integrata.
Si tratta di un dispositivo evoluto e intelligente che sfrutta 12 insiemi di sensori per muoversi autonomamente in qualsiasi ambiente e pulire i pavimenti di casa o dell'ufficio senza far danni e accorgendosi di ostacoli (la presenza delle scale viene ad esempio rilevata senza bisogno di usare alcun accessorio).


Xiaomi Pro utilizza un laser LDS di nuova generazione per creare una mappa degli ambienti e ottimizzare le operazioni di pulizia.
Collegandosi con il dispositivo da uno smartphone, è possibile visualizzare la pianta generata dall'aspirapolvere smart e configurare il dispositivo a distanza ricevendo eventuali messaggi d'allerta.


La potenza di aspirazione è pari a 2.100 Pa; Xiaomi Pro è in grado di superare piccoli ostacoli come tappeti e soglie; i singoli componenti possono essere smontati, lavati e sostituiti con la stessa semplicità dei precedenti modelli.

Per quanto riguarda la funzione lavapavimenti, il firmware di Xiaomi Pro è impostato in maniera tale che il dispositivo si muova ripetutamente in due direzioni, simulando i movimenti manuali per la pulizia delle superfici.
News
Windows 10 Aggiornamento di maggio 2020: supporto WiFi 6 e WPA3
Data articolo:Thu, 28 May 2020 11:59:00 +0200

Con una nota ufficiale Microsoft rivela che Windows 10 Aggiornamento di maggio 2020 renderà possibile l'utilizzo di reti WiFi 6 e connessioni wireless protette con il protocollo WPA3. Ovviamente bisognerà utilizzare hardware compatibile quindi schede wireless e router/access point WiFi 6 (IEEE 802.11 ax) eventulmente configurati per l'utilizzo di WPA3: WPA3, cos'è e come funziona: più sicurezza per le reti WiFi.

Sebbene il supporto del protocollo WPA3 non sia richiesto affinché il router o l'access point wireless ottengano la certificazione WiFi 6 da parte della WiFi Alliance, è probabile che tutti i dispositivi WiFi 6 siano compatibili anche WPA3.

Nell'articolo WiFi 6, le novità della prossima generazione abbiamo visto cos'è e come funziona WiFi 6 mentre nei successivi Come aggiornare i propri PC a WiFi 6 e WiFi 6: i migliori router e dispositivi client ci siamo concentrati sull'hardware utilizzabile.

Ad oggi sono ancora pochi i router WiFi e le schede di rete wireless che supportano WiFi 6.
News
Cortana si trasforma in un'app dedicata nella nuova versione di Windows 10
Data articolo:Thu, 28 May 2020 11:09:00 +0200

Rispetto a quanto originariamente previsto, Microsoft sta oggi ampiamente rivedendo il ruolo dell'assistente digitale Cortana in Windows 10.
Con Windows 10 Aggiornamento di maggio 2020 (versione 2004), Cortana viene offerto come app dedicata. Anziché essere strettamente integrato nel menu Start del sistema operativo, l'assistente digitale ha adesso un suo spazio ben preciso pur continuando a rispondere alle richieste vocali degli utenti.

La finestra dell'app Cortana può essere ridimensionata a proprio piacimento e posizionata dove si vuole sullo schermo anche se l'assistente digitale sarà comunque in grado di interagire con le varie applicazioni installate.

Cortana può continuare ad essere utilizzato per avviare riunioni, creare promemoria, chiedere informazioni ad alcune app Microsoft native, ottenere risposte a quesiti ben precisi e, ad esempio, ricevere un immediato riscontro a domande come 'Ho un'email dal mio capo?'

Ad agosto 2018 Microsoft e Amazon avevano avviato una collaborazione per legare Cortana e Alexa.
News
Windows 10: diversi problemi con l'aggiornamento di maggio 2020
Data articolo:Thu, 28 May 2020 10:35:00 +0200

Microsoft si è dovuta affrettare a confermare la possibile esistenza di una serie di problemi introdotto con l'applicazione di Windows 10 Aggiornamento di maggio 2020 (versione 2004). Si tratta, ancora una volta, di anomalie che sono rimaste nel pacchetto pubblicamente distribuito anche dopo tutti i test che sono stati svolti nei mesi scorsi.

In questo momento, nella dashboard di Windows 10, i tecnici Microsoft confermano di aver avviato una serie di indagini su 10 segnalazioni di problemi riferiti dagli utenti che hanno aggiornato a Windows 10 versione 2004.

Tra le problematiche più gravi ed evidenti vi sarebbe l'impossibilità di gestire più un dispositivo Bluetooth alla volta (sui sistemi dotati di alcuni modelli di chip Realtek), il malfunzionamento della funzionalità VRR (variable refresh rate) con alcune GPU integrate di Intel usando certi videogiochi, riavvii imprevisti del sistema con schede di rete Always On/Always Connected, la comparsa di una schermata blu (stop error) collegando o scollegando dispositivi Thunderbolt.

Sui sistemi che utilizzano configurazioni hardware incompatibili con Windows 10 Aggiornamento di maggio 2020, l'update non verrà presentato da parte di Windows Update e Microsoft invita esplicitamente a non forzarne l'installazione in modo manuale.

L'azienda di Redmond e i fornitori dei driver e dei firmware coinvolti nelle problematiche emerse in queste ore stanno congiuntamente lavorando per offrire una soluzione che arriverà attraverso la distribuzione di un aggiornamento 'ad hoc'.
News
Download di Windows 10 Aggiornamento di maggio 2020, da oggi disponibile
Data articolo:Thu, 28 May 2020 10:04:00 +0200

Microsoft ha appena rilasciato il nuovo feature update Windows 10 Aggiornamento di maggio 2020 (versione 2004).
Si tratta del primo corposo aggiornamento per Windows 10 di quest'anno che era stato posticipato all'inizio del mese in seguito alla scoperta di un problema 'dell'ultim'ora': Microsoft rinvia il rilascio di Windows 10 Aggiornamento di maggio 2020, versione 2004.

Le principali novità introdotte con Windows 10 Aggiornamento di maggio 2020 sono riassunte nell'articolo Windows 10 Aggiornamento di maggio 2020: le principali novità.

Microsoft non forza più l'installazione di un feature update come Windows 10 Aggiornamento di maggio 2020: spetta all'utente scegliere se e quando installarlo.
Windows 10 provvederà a installare automaticamente un aggiornamento come quello appena pubblicato se e solo se la versione del sistema operativo in uso (verificarla premendo Windows+R quindi digitando winver) si avvicinasse alla data di fine supporto (fare una verifica consultando la tabella in questa pagina).

Windows 10 Aggiornamento di maggio 2020 (versione 2004) sarà supportato con il rilascio di aggiornamenti per la sicurezza fino al 14 dicembre 2021.
Non è necessario che chi utilizza versioni precedenti di Windows 10 corra ad aggiornare alla release 2004.
News
Vulnerabilità in Apple Mail: utenti invitati ad aggiornare
Data articolo:Wed, 27 May 2020 18:31:00 +0200

A fine aprile scorso vi avevamo parlato di due gravi lacune di sicurezza scoperte nell'app Mail di Apple: Due gravi vulnerabilità in iOS già sfruttate per condurre attacchi.
Secondo i ricercatori di ZecOps tali problematiche di sicurezza sarebbero già state utilizzate per condurre attacchi nei confronti di personaggi di spicco di alcune note aziende.

Apple aveva gettato acqua sul fuoco affermando di non aver rilevato alcun attacco nei confronti degli utenti di iOS. 'Prendiamo sul serio tutte le segnalazioni in materia di sicurezza', aveva fatto presente la Mela. 'Abbiamo studiato a fondo il report dei ricercatori e, sulla base delle informazioni fornite, abbiamo concluso che i problemi oggetto di segnalazione non rappresentano un rischio immediato per i nostri utenti. Sono stati individuati alcuni problemi nell'app Mail ma da soli sono insufficienti per aggirare le protezioni di sicurezza di iPhone e iPad'.

Di diverso avviso proprio gli esperti di ZecOps che hanno risposto: 'stando ai dati in nostro possesso, alcune organizzazioni sono state oggetto di attacchi che hanno sfruttato le vulnerabilità in questione.
News
In arrivo gli Intel NUC 11 Extreme con CPU Tiger Like a 4,4 GHz
Data articolo:Wed, 27 May 2020 12:44:00 +0200

Via a via che ci avviciniamo al debutto dei processori Tiger Lake (Intel prova ad accelerare: processori Tiger Lake e Lakefield in autunno), cominciano ad arrivare le prime informazioni sui nuovi mini PC Intel.

Intel NUC 11 Extreme è uno dei modelli sui quali l'azienda di Santa Clara sta attualmente lavorando. Conosciuto con il nome in codice di Phantom Canyon, il nuovo NUC avrà un volume di 1,3 litri e utilizzerà processori Core i7 o Core i5 sfruttando però la nuova architettura che unisce core Willow Cove 10nm+ e una GPU basata sulla grafica Xe della stessa società.
Chi sceglierà il NUC 11 Extreme, potrà eventualmente installare una scheda video NVidia GeForce 1660 Ti con 6 o 8 GB di memoria dedicata.


Fonte: FanlessTech

Sebbene il processore sia di classe U, quindi progettato per ridurre i consumi energetici e contraddistinto da un TDP di 28W, la sua frequenza di lavoro verrà portata a 4,4 GHz e - grazie all'uso combinato della grafica NVidia - NUC 11 Extreme potrà raggiungere un punteggio di tutto rispetto per quello che di fatto è sempre un mini PC.

Il sistema supporterà fino a 64 GB di memoria RAM DDR4-3200 a doppio canale e potrà essere arricchito con l'installazione di un modulo cache Intel Optane M10.
Inoltre, sebbene si tratti di un aspetto tecnico non ancora confermato, Intel NUC 11 Extreme dovrebbe usare l'interfaccia PCIe 4.0 (finora disponibile solo sulle schede madri compatibili con gli AMD Ryzen più recenti) su slot M.2 2280.
News
Lenovo presenta i suoi nuovi convertibili 2-in-1: Yoga Duet 7i e IdeaPad Duet 3i
Data articolo:Wed, 27 May 2020 12:15:00 +0200

La serie Yoga di Lenovo ha ricoperto un ruolo pionieristico quando si parla di convertibili.
La società cinese ha appena presentato i nuovi modelli che sembrano porsi sulla scia di un 2-in-1 come il Microsoft Surface Pro. I dispositivi appena presentati sono notebook agili e leggeri che possono trasformarsi istantaneamente in tablet grazie alla presenza di una tastiera fisica rimovibile. L'hardware è di alto livello tanto che il nuovo Yoga 7i si rivela assolutamente perfetto per l'utilizzo in ambiti professionali.

Lenovo Yoga Duet 7i propone uno schermo IPS multi-touch con una diagonale pari a 13 pollici e supporto nativo per la risoluzione 2K.
La luminosità massima è di 450 nits così da rendere semplice utilizzare il dispositivo anche all'aperto. La copertura al 100% della gamma di colori sRGB garantisce massima fedeltà e un'ottima resa delle immagini.

Il telaio incorpora un supporto che aiuta a posizionare Yoga Duet 7i sulla scrivania con l'angolazione preferita.
News
Xiaomi presenta i nuovi RedmiBook con processore AMD Ryzen 4000
Data articolo:Wed, 27 May 2020 10:48:00 +0200

Xiaomi ha rinnovato la sua gamma di notebook RedmiBook con tre modelli che propongono display di diverse dimensioni e poggiano il loro funzionamento sui nuovi processori Ryzen 4000 di AMD: AMD presenta i suoi processori Ryzen PRO 4000 Mobile.


I portatili Xiaomi RedmiBook 13, RedmiBook 14 e RedmiBook 16 sostituiscono i predecessori basati su CPU Ryzen 3000 utilizzando Ryzen 5 4500U e Ryzen 7 4700U, processi ad alta efficienza energetica con un TDP di 15W: TDP, cos'è, cosa significa e perché è importante.
Gli utenti possono optare per configurazioni basate su 8 o 16 GB di memoria RAM affiancati da 512 GB di SSD.

La diagonale dello schermo è pari a 13, 14 o 16 pollici a seconda del modello, con una risoluzione di 1920 x 1080 pixel e una qualità del colore che copre il 45% della scala colori NTSC.
News
StrandHogg 2.0, le app malevole possono mascherarsi e apparire come non sono
Data articolo:Wed, 27 May 2020 09:52:00 +0200

All'inizio di dicembre avevamo parlato di StrandHogg, vulnerabilità insita in Android sfruttabile da eventuali aggressori per modificare il comportamento di applicazioni assolutamente benigne già presenti sul dispositivo: StrandHogg, scoperta una pericolosa vulnerabilità nei dispositivi Android.

Gli esperti della norvegese Promon hanno comunicato di aver scoperto una nuova lacuna di sicurezza in Android - battezzata StrandHogg 2.0 - che può essere utilizzata per camuffare applicazioni malevole facendole passare come una delle tante app benigne che vengono abitualmente installate sui nostri dispositivi.

Al problema di sicurezza in questione - che interessa i dispositivi Android 9.0 e precedenti (non quindi quelli aggiornati ad Android 10) - è stato assegnato l'identificativo CVE-2020-0096.

Come spiegano i ricercatori di Promon, un'app malevola può sovrapporsi alle schermate delle applicazioni più famose e, ad esempio, sottrarre i dati di autenticazione dell'utente.

Utilizzando StrandHogg 2.0, una volta che un'applicazione dannosa è installata sul dispositivo, gli aggressori possono accedere a messaggi SMS e foto private, rubare le credenziali di accesso delle vittime, tracciare gli spostamenti dell'utente accedendo alle informazioni restituite dai servizi di geolocalizzazione, effettuare e/o registrare conversazioni telefoniche, attivare fotocamera e microfono del telefono.



Nel video, che mostra 'i fondamentali' dell'attacco, Promon aggiunge che l'app malevola non ha neppure bisogno di alcun permesso 'ad hoc' per interagire con le altre applicazioni installate sul dispositivo e avviare l'attacco.

Per risolvere il problema di sicurezza alla base di StrandHogg 2.0, è fondamentale installare gli aggiornamenti per Android distribuiti da Google ad aprile 2020.
News
WinUI 3, nuova vita per le applicazioni Win32 in Windows 10
Data articolo:Tue, 26 May 2020 19:02:00 +0200

Microsoft si è finalmente accorta del grave errore commesso nel porre in secondo piano le tradizionali applicazioni Windows, utilizzatissime ancor oggi, per scommettere sulle app UWP scaricabili dal Microsoft Store. Ne abbiamo parlato proprio qualche giorno fa in occasione dell'evento Build 2020: Project Reunion, Microsoft prova a unire applicazioni UWP e Win32.

La società di Redmond ha pubblicato un'anteprima di WinUI 3, la libreria che in precedenza offriva il look and feel per le applicazioni UWP ma che d'ora in avanti diventa la piattaforma di base per ogni genere di programma Windows (vedere questa pagina).

Ciò significa che gli sviluppatori saranno ora in grado di creare applicazioni desktop utilizzando componenti visivi che prima funzionavano solo con le app UWP.
Nel giro di qualche mese, quindi, i tradizionali programmi Win32 potrebbero cominciare a presentare un'interfaccia molto più in linea con quella delle applicazioni prelevabili dal Microsoft Store.

Si tratta però, almeno allo stato attuale, di modifiche prettamente estetiche.
News
ARM presenta le nuove CPU e GPU di fascia alta: Cortex-A78 e Mali-G78
Data articolo:Tue, 26 May 2020 16:37:00 +0200

La britannica ARM (acquisita nel 2016 dalla holding finanziaria giapponese SoftBank) ha presentato i nuovi core Cortex-A78 e la GPU Mali-G78, componenti che saranno utilizzati per sovrintendere il funzionamento dei dispositivi mobili di fascia alta nel corso del 2021 e negli anni successivi.

Il marchio ARM raramente si legge nelle specifiche dei dispositivi mobili che si acquistano: aziende come Qualcomm, Huawei e Samsung, infatti, acquistano i diritti di utilizzare in licenza la proprietà intellettuale della società d'Oltremanica e si servono del design messo a punto dai suoi ingegneri per realizzare fisicamente i processori.

Il SoC Qualcomm Snapdragon 865, ad esempio, usa versioni parzialmente modificate dei Cortex-A77 e Cortex-A55 di ARM per le CPU Kryo 585 mentre un processore come il Samsung Exynos 990 sfrutta core Cortex-A76 e Cortex-A55 accanto a una GPU Mali-G77.
Processori realizzati a partire dalla progettazione di ARM vengono utilizzati oggi praticamente in tutti gli smartphone in commercio e, più spesso che in passato, anche in alcuni notebook come il Surface Pro X di Microsoft.

Stando a quanto dichiarato dai tecnici di ARM, il nuovo Cortex-A78 è senza ombra di dubbio la più efficiente CPU Cortex-A concepita per il segmento 'mobile'.
Rispetto al predecessore Cortex-A77 dello scorso anno, Cortex-A78 offrirebbe il 20% in più in termini di performance impegnando assorbendo appena 1W.
Prestazioni, soprattutto per ciò che riguarda la gestione dei consumi energetici, che da un lato consentiranno ai produttori di affrontare al meglio la 'sfida 5G' e dall'altro permetteranno di realizzare dispositivi pieghevoli con schermi doppi e di più grandi dimensioni.

ARM sta lanciando anche il programma Cortex-X che permetterà alle aziende partner di ricevere supporto per la realizzazione di versioni personalizzate dei processori così da venire incontro a specifiche esigenze o a requisiti hardware più stringenti.
L'azienda ha già dimostrato che con alcune versioni custom di Cortex-X sia possibile ottenere un miglioramente prestazionale fino al 30% rispetto al Cortex-A77.

La GPU Mali-G78 supporta fino a 24 core e promette il 25% di potenza in più rispetto alla Mali-G77 dell'anno scorso.
Si registra inoltre il lancio della prima GPU per il segmento medio - la Mali-G68 - che offrirà performance migliorate in una vesta più abbordabile.

ARM ha poi tolto il velo dalla nuova Ethos-N78, un'unità NPU (neural processing unit) utilizzabile per le attività di machine learning e per le applicazioni di intelligenza artificiale che migliora fino al 25% le prestazioni di Ethos-N77.

Ci vorrà ancora del tempo perché i nuovi prodotti ARM possano essere effettivamente utilizzati nei dispositivi commerciali.

Le notizie su scuola, scienze, tecnologia, ambiente

Scuola, istruzione, Ministero istruzione, ricerca

Video Superquark RAI News educazione e scuola da edscuola.eu News da MIUR MIUR Comunicati MIUR Atti di notifica News da orizzontescuola.it News da FLC CGIL News da USR per la Lombardia News da USR per la Sicilia News da CNR News Universita' News istruzione Lombardia Recensioni figures e action figures

Hi-tech, tecnologia,

News Vita digitale Ultimi video da Coisa de Nerd (portoghese) News Tecnologia da ANSA News sul software da software.it News da punto-informatico.it News download hwupgrade.it

Ambiente, agricoltura, scienze

Provvedimenti Ministero Ambiente News da lescienze.it News ricerche da lescienze.it News agricoltura da lescienze.it News alimentazione da lescienze.it News da agrifoodtoday News animali da lescienze.it News clima da lescienze.it News Agricoltura topic.it News cambiamento il cambiamento.it Ultimi video WWF Italia News da ambientebio.it Ist.Superiore per la Protezione e la Ricerca Amb.le News Ambiente da lifegate News per gli amanti delle actions figures