NEWS - scuola istruzione scienze ambiente tecnologia

figure
action figure
statue
resolution shop.it tante
offerte
Statuine
collezione
Bandai
Banpresto
Good Smile
Diamond S.
Hot Toys
Squarenix
pronta consegna in pre-order
Furyu
DC Comics
Ubisoft
Kotobukiya
Funko
Mezco,Neca
Game of Thrones
McFarlane resolution

News sul software da ilsoftware

#software #programmi #ilsoftware.it

News
Huawei accelera sulle soluzioni per l'intelligenza artificiale
Data articolo:Tue, 15 Oct 2019 15:18:00 +0200

Secondo i vertici di Huawei, il futuro dei mainframe computer è tinto d'oro. Dopo il 'bando' che la società cinese ha dovuto incassare negli Stati Uniti e l'atteggiamento palesemente ostile registrato in Australia, Huawei guarda comunque con grande ottimismo al futuro.
Innanzi tutto, l'Europa ha scelto un percorso molto più ragionevole (L'Europa mette nero su bianco i rischi legati all'implementazione delle reti 5G) e, ad esempio, è notizia di queste ore la realizzazione del primo centro europeo di ricerca sulla tecnologia 5G a Opfikon, in Svizzera, grazie alla partnership con l'operatore di telecomunicazioni elvetico Sunrise.

Come anticipato durante l'evento Connect 2019, svoltosi a Shangai lo scorso settembre, Huawei investirà tantissimo non soltanto sul networking ma anche sulle tecnologie per l'intelligenza artificiale.


I vertici della società estremo-orientale osservano che il riconoscimento delle immagini e del parlato cambierà radicalmente l'uso del computer nei prossimi anni.
News
Costo pedaggio autostradale: da oggi lo calcola Waze
Data articolo:Tue, 15 Oct 2019 14:28:00 +0200

L'apprezzatissimo 'navigatore social' che Google ha acquisito nell'ormai lontano giugno 2013 e che da qualche tempo supporta anche le mappe offline (vedere Mappe offline, come consultarle senza connessione di rete) si arricchisce di una nuova utile funzionalità ovvero la possibilità di calcolare il costo del pedaggio autostradale.

Disponibile progressivamente a partire da oggi, la nuova caratteristica aiuterà gli automobilisti a migliorare la pianificazione del viaggio con la possibilità di conoscere in anticipo il costo del pedaggio e confrontare i costi in base ai diversi itinerari.
Tutte informazioni che permettono di valutare l'orario di partenza migliore (anche sulla base delle indicazioni restituite da Waze) e scegliere sempre l'opzione migliore.


Lo sviluppo della funzionalità Costo pedaggio è stato possibile grazie al lavoro della comunità di volontari di Waze che vanta oltre 30.000 'map editor' attivi ogni mese.
News
iOS 13.1.2: problemi con la batteria e durante le chiamate
Data articolo:Tue, 15 Oct 2019 10:06:00 +0200

Sempre più utenti stanno segnalando problemi con iOS 13: Apple è stata costretta a rilasciare alcune correzioni (a distanza di soli tre giorni l'una dall'altra) che però, al momento, non sembrano essere risolutive.

Molti utenti lamentano l'impossibilità di arrivare a sera con la batteria ancora un po’ carica perché la sua autonomia si riduce velocemente nonché improvvise interruzioni delle chiamate telefoniche a distanza di appena un minuto, anche con la più recente release di iOS, la 13.1.2.
Segnalazioni del genere stanno apparendo sia nei forum di supporto Apple, sia - ad esempio - su Twitter.


Per adesso non esiste alcuna patch correttiva ufficiale e l'unico modo per provare a risolvere la situazione - almeno per quanto riguarda le chiamate - consiste nell'accedere alle impostazioni di iOS quindi selezionare Generali, Ripristina, Ripristina impostazioni rete.

Le prime verifiche sembrano confermare che i problemi identificati da alcuni utenti sembrano essere presenti anche nella beta di iOS 13.2.
News
Windows Defender: protezione antimanomissione attivata su tutti i sistemi Windows 10
Data articolo:Tue, 15 Oct 2019 09:26:00 +0200

Con il lancio di Windows 10 Aggiornamento di maggio 2019 (versione 1903), Microsoft ha introdotto la protezione antimanomissione ('tamper protection') in Windows Defender.
Come spiegato nel nostro articolo Windows Defender: ecco la protezione antimanomissione, si tratta di una funzionalità che permette di difendere l'antimalware integrato in Windows 10 da ogni tentativo di modifica della sua configurazione eventualmente posto in essere da processi malevoli o da singoli utenti.
Con la protezione antimanomissione abilitata, gli utenti possono applicare variazioni alla configurazione di Windows Defender soltanto agendo direttamente sull'interfaccia oppure, in ambito aziendale, usando InTune.

Microsoft ha confermato che da oggi la protezione antimanomissione verrà automaticamente attivata su tutte le installazioni di Windows 10, comprese sui sistemi ove è caricata l'edizione Home del sistema operativo.

Negli ultimi 4 mesi sempre più minacce hanno utilizzato script PowerShell, modifiche del registro e policy 'ad hoc' per disattivare le difese di Windows Defender: con la funzionalità antimanomissione le modifiche non risulteranno più possibili o comunque il loro effetto sarà automaticamente annullato.


Per verificare se la protezione antimanomissione fosse attiva o meno sui propri sistemi Windows 10, è sufficiente digitare Protezione da virus e minacce nella casella di ricerca del sistema operativo, cliccare su Gestisci impostazioni quindi verificare lo stato dell''interruttore' posto immediatamente al di sotto di Protezione antimanomissione.

Nell'articolo Password dimenticata Windows 10: esclusivo, come accedere al sistema abbiamo visto che un utente con il controllo fisico di una macchina altrui può ancora oggi, con Windows 10 Aggiornamento di maggio 2019 installato, disattivare all'avvio Windows Defender e creare un account amministratore utilizzabile per accedere ai dati altrui.
News
Linux: vulnerabilità nel comando Sudo. Fortunatamente interessa casi particolari
Data articolo:Tue, 15 Oct 2019 08:53:00 +0200

Un ricercatore di Apple, Joe Vennix, ha scoperto una vulnerabilità in Sudo, il comando utilizzato in tutte le distribuzioni Linux per acquisire privilegi più elevati e, ad esempio, eseguire istruzioni con i diritti di root.
Acronimo di 'super user do', il comando Sudo può essere invocato al bisogno per eseguire operazioni che impattano direttamente sulla configurazione del sistema Linux, previo inserimento della password corretta.

Come ha spiegato Vennix (vedere quest'analisi), per un utente dotato dei normali privilegi in alcuni casi è possibile digitare semplicemente sudo -u#-1 oppure sudo -u#4294967295 per acquisire i diritti di root (i due identificativi corrispondono allo UID ('user ID') dell'utente root).


Fortunatamente 'c'è un però': l'acquisizione dei privilegi di root da parte di utenti non autorizzati, senza l'inserimento di alcuna password, va a buon fine soltanto su configurazioni Linux non standard, ad esempio su quei sistemi ove - utilizzando il file sudoers - si fossero concessi i privilegi per adoperare comandi specifici.

Ad esempio, se a un utente fosse concesso di usare senza limitazioni l'editor vim, questo potrebbe essere sfruttato per lanciare qualunque comando come root.
News
Intel assicura che saranno rilasciati processori a 10 nm per i sistemi desktop
Data articolo:Tue, 15 Oct 2019 08:19:00 +0200

Nelle scorse ore erano circolate voci che descrivevano Intel intenzionata - per quanto riguarda le CPU destinate ai sistemi desktop - a mettere da parte il processo litografico a 10 nm per passare direttamente, nel 2022, a quello a 7 nm.
La società di Santa Clara si è quindi affrettata a smentire le indiscrezioni bollandole come assolutamente false e assicurando che gli ingegneri Intel si stanno impegnando anche sullo sviluppo dei 10 nm.

'Stiamo facendo grandi progressi con il processo costruttivo a 10 nm e la nostra attuale roadmap basata sull'architettura a 10 nm include anche i sistemi desktop', hanno commentato i portavoce di Intel.


Poiché l'azienda sta per lanciare una nuova generazione di processori desktop 14 nm++, è lecito attendersi che i nuovi processori desktop a 10 nm non arriveranno sul mercato prima della fine del 2020 o a inizio 2021.
News
AMD Zen 3: l'architettura porterà a un sostanziale miglioramento delle prestazioni
Data articolo:Mon, 14 Oct 2019 17:33:00 +0200

Con i processori AMD Ryzen 3000 che cominciano a conquistare quote di mercato, in molti stanno già guardando ai processori che ne raccoglieranno l'eredità. Come anticipato nell'articolo AMD: l'itinerario che l'azienda seguirà per il lancio dei processori Zen 3, Zen 4 e delle GPU RDNA 2, le future CPU Ryzen 4000 basate sull'architettura Zen 3 dovrebbero arrivare sul mercato già nel corso del 2020 e utilizzeranno il processo litografico 7nm+ di TSMC.

Indiscrezioni indicano che le prestazioni dei nuovi Ryzen saranno sostanzialmente migliorate rispetto a quelle della generazione attuale. Precedenti voci facevano riferimento a un balzo in avanti in termini di IPC (instructions per cycle) compreso tra il 5% e l'8% ma fonti vicine alla società di Sunnyvale parlano di un dato superiore.


Tenendo conto del fatto che da Zen a Zen+ il miglioramento in termini di IPC si è attestato a circa il 3% e che l'apporto sul versante delle prestazioni è per la restante parte riconducibile all'utilizzo di frequenze di lavoro più alte, un miglioramento diretto di oltre l'8% sul versante IPC potrebbe potenzialmente far salire le prestazioni complessive del 10-15% rispetto ai Ryzen 3000.
Sui primi esemplari di test prodotti da AMD, l'azienda avrebbe ottenuto 100-200 MHz in più rispetto alle attuali CPU: dal momento che si tratta di campioni non definitivi è verosimile che il prodotto finale possa spingersi anche più in avanti.

Il cambiamento principale che Zen 3 avrebbe rispetto a Zen 2 consisterebbe nella composizione del chiplet: si sarebbe passati da due complessi di core (CCX) composti da quattro core ciascuno con una cache indipendente di livello 3 per ogni CCX a un unico CCX composto da otto core e una sola cache L3 condivisa tra tutti i core presenti.
Si tratta di una configurazione che non necessariamente introdurrà soltanto vantaggi: disporre di una cache di maggiore capacità aumenta la latenza di accesso ma verrebbero comunque superati i problemi di comunicazione tra i core dello stesso chiplet contribuendo ad aumentare il valore IPC.
News
Chrome prova a ridurre l'impatto delle schede aperte in termini di occupazione di memoria RAM
Data articolo:Mon, 14 Oct 2019 16:46:00 +0200

Chrome rimane sempre il browser web preferito dagli utenti di tutto il mondo: secondo i dati più aggiornati di NetApplications, il browser di Google sarebbe adoperato dal 68,5% degli utenti mentre al secondo posto, staccatissimo, si posizionerebbe Firefox con l'8,7% delle quote.

Nonostante il favore di cui gode Chrome, il browser continua ad avere un notevole impatto sulle risorse del sistema; aspetto rilevato soprattutto da coloro che sono soliti mantenere contemporaneamente aperte diverse schede. Estensioni come The Great Suspender (vedere Trucchi Google Chrome, come usare al meglio il browser) aiutano a ridurre significativamente l'impatto di Chrome sulla memoria RAM.


Una nuova funzionalità è stata però avvistata in Chrome Canary: digitando chrome://flags/#proactive-tab-freeze nella barra degli indirizzi si accederà a una nuova impostazione che provvederà automaticamente a 'congelare' quelle schede che risultassero aperte in background da almeno 5 minuti.

Gli utenti, agendo sull'opzione 'Enabled Freeze - Unfreeze 10 seconds every 15 minutes' hanno eventualmente modo di richiedere 'il risveglio' delle schede di Chrome non utilizzate ogni 15 minuti e per un periodo massimo di 10 secondi.
News
ARM si prepara in vista della realizzazione dei primi SoC a 5 nm
Data articolo:Mon, 14 Oct 2019 10:45:00 +0200

La britannica ARM sta lavorando da tempo per adattare architetture dei suoi SoC a un nuovo processo litografico a 5 nm. Questa volta l'azienda acquisita a metà 2016 dal gruppo giapponese Softbank per una cifra superiore ai 30 miliardi di dollari sembra aver fortificato le sue relazioni con Samsung Foundry: i sudcoreani potrebbero quindi godere in futuro di un importante vantaggio competitivo sulla concorrenza.

Lo scorso anno ARM aveva presentato per sommi capi la sua architettura Hercules che può essere implementata a 7 nm ma anche a 5 nm (vedere ARM parla dei suoi piani di sviluppo da qui al 2020: Cortex-A76, DynamIQ, Deimos e Hercules) e con l'avvicinarsi del 2020 la società d'Oltremanica sta accelerando lo sviluppo di tutto ciò che riguarda la progettazione e la produzione dei chip di nuova generazione.


ARM e Samsung Foundry stanno collaborando spalla a spalla per predisporre i necessari strumenti di progettazione e ottimizzazione.
News
Assistente aggiornamento Windows 10: corretta una vulnerabilità sfruttabile in locale
Data articolo:Mon, 14 Oct 2019 09:41:00 +0200

In questi giorni un ricercatore indipendente, Jimmy Bayne, ha scoperto una vulnerabilità nell'Assistente aggiornamento di Windows 10. Si tratta di un'applicazione che permette di installare l'ultimo aggiornamento di Windows 10 sul sistema in uso verificandone i requisiti e controllando la sussistenza di eventuali incompatibilità.
Come spiegato nell'articolo Assistente aggiornamento Windows 10: cos'è e quando è utile, Assistente aggiornamento Windows 10 può essere usato sia per installare in Windows 10 l'ultimo feature update sia per migrare i sistemi da Windows 7 o Windows 8.1 a Windows 10.

Bayne ha però scoperto che un aggressore può sfruttare una vulnerabilità insita in Assistente aggiornamento Windows 10 per acquisire i privilegi SYSTEM sul sistema in uso, indipendentemente dalla tipologia di account utente in uso.


La vulnerabilità è di tipo LPE (Local Privilege Escalation): ciò significa che essa non può essere utilizzata in modalità remota ma soltanto da un utente che avesse la disponibilità fisica del sistema da attaccare oppure da parte di un processo malevolo precedentemente caricato in memoria.

Dopo aver svolto una serie di verifiche interne, Microsoft ha aggiornato i componenti vulnerabili di Assistente aggiornamento Windows 10.
Gli utenti che hanno installato Assistente aggiornamento Windows 10 sui propri sistemi dovrebbero rimuovere la versione già presente quindi scaricare e installare la release 'corretta' da questa pagina (pulsante Aggiorna ora).

Per procedere con la disinstallazione, si può digitare cmd nella casella di ricerca di Windows 10 quindi premere la combinazione di tasti CTRL+MAIUSC+INVIO e infine impartire il comando C:\Windows10Upgrade\Windows10UpgraderApp.exe /ForceUninstall.
Windows 10 non mostrerà alcuna conferma ma, trascorsi alcuni minuti, la cartella \Windows10Upgrade risulterà vuota o del tutto rimossa.
A questo punto si potrà procedere con l'eventuale installazione del nuovo Assistente aggiornamento Windows 10..
News
Proiettore potente, silenzioso, compatto e versatile: Xiaomi Mijia DLP Projector Youth Version
Data articolo:Fri, 11 Oct 2019 17:10:00 +0200

Il mercato pullula di proiettori che si presentano con grandi aspettative che vengono spesso tradite al momento della 'prova sul campo'.
Xiaomi Mijia DLP Projector Youth Version 1080p 4K è un prodotto rivoluzionario che per caratteristiche e prestazioni surclassa alla grande dispositivi molto più costosi.

Questo proiettore di casa Xiaomi può essere utilizzato sia per scopi professionali che per finalità di intrattenimento.


Piccolo e compatto (è un parallelepipedo che misura 15 x 15 x 11,5 cm e pesa circa 1,3 kg), Xiaomi Mijia DLP Projector Youth Version consente di ottenere un'immagine tra i 40 pollici e, addirittura, 200 pollici (anche se il produttore raccomanda di tenersi tra 60 e 120 pollici).
La risoluzione nativa è 1080p ma il proiettore supporta anche la gestione di contenuti 4K.
News
Tor utilizzabile per tracciare gli utenti Android?
Data articolo:Fri, 11 Oct 2019 16:16:00 +0200

Due ricercatori, Adam Podgorski e Milind Bhargava (Deloitte Canada), durante un intervento alla conferenza SecTor di Toronto, hanno dimostrato di essere riusciti a raccogliere informazioni personali su un gran numero di utenti che usano il software per la navigazione anonima Tor sui dispositivi Android.

Le asserzioni di Podgorski e Bhargava andranno sicuramente verificate con attenzione ma i due esperti, dopo aver impostato una serie di exit node sotto il loro diretto controllo, sono arrivati a sostenere che il 30% dei dispositivi Android farebbe uso di Tor.
Com'è possibile se la maggior parte degli utenti non conosce neppure l'esistenza e le finalità del network Tor (vedere Tor Browser, cos'è e come funziona la nuova versione del programma)?

Secondo la tesi illustrata dalla coppia di ricercatori, sarebbero tante le app che si connettono alla rete Tor per scambiare dati senza che l'utente ne sia assolutamente consapevole.


Bhargava ha inoltre spiegato che gli exit node da loro configurati sono stati impostati in maniera tale da effettuare un downgrade delle connessioni HTTPS ogni volta che ciò risultava tecnicamente possibile.
News
Windows 10 permetterà configurazione diretta e utilizzo di telecamere ONVIF
Data articolo:Fri, 11 Oct 2019 12:34:00 +0200

Digitando nella casella di ricerca di Windows 10 Impostazioni dei dispositivi Bluetooth e di altro tipo è oggi possibile accedere a una schermata che permette di usare il sistema operativo Microsoft per interfacciarsi con un ampio ventaglio di dispositivi.


Varsha Parthasarathy - Program Manager, Core OS and Intelligent Edge di Microsoft - ha anticipato in una nota ufficiale che Windows 10, attraverso la medesima finestra, permetterà di gestire le telecamere IP compatibili ONVIF Profile S.
Si tratta di prodotti strettamente aderenti agli standard riconosciuti che possono essere utilizzati anche per finalità di videosorveglianza.



Negli articoli Videosorveglianza: integrazione e gestione di videocamere completamente differenti l'una dall'altra e Telecamere videosorveglianza: come sceglierle, abbiamo visto come sia possibile allestire un pannello interattivo con tutti i flussi video provenienti dalle telecamere installate, anche di produttori completamente differenti.

Va detto che molte videocamere cloud sono perfettamente aderenti alle specifiche ONVIF: possono quindi essere utilizzate anche in locale e, presto, diventare gestibili anche da Windows 10.

Il manager di Microsoft precisa che le telecamere IP devono implementare in maniera perfetta il protocollo WD-Discovery utilizzato per scoprire la presenza di dispositivi compatibili all'interno della rete locale (WS-Discovery è stato adottato da ONVIF).
L'importante, aggiungiamo noi, sarà continuare a non esporre le telecamere connesse alla rete sull'indirizzo IP pubblico evitando quindi di renderle raggiungibili dalla WAN.
News
Processori: AMD 30% del mercato. In arrivo Threadripper 3000 e APU per notebook a 7 nm
Data articolo:Fri, 11 Oct 2019 12:04:00 +0200

A metà degli anni 2000 Intel e AMD lottarono strenuamente per assumere il controllo del mercato dei microprocessori. Dal 2006 la società di Sunnyvale ha lasciato sempre più spazio alla rivale Intel riuscendo a conservare appena il 20% delle quote.

Il lavoro svolto con l'architettura Zen e i processori Ryzen ha permesso ad AMD di tornare sulla cresta dell'onda contribuendo dapprima, con i Ryzen 2000, a far scendere i prezzi delle CPU e adesso, con tale tendenza che prosegue, a riacquistare il 30% della 'torta'.
I risultati incoraggianti fatti segnare da AMD sono determinati sia dall'ottimo rapporto qualità-prezzo della sua offerta ma anche dalla manifesta difficoltà di Intel di soddisfare la domanda di processori.

In alcuni mercati, come la Germania, il successo di AMD è ancora maggiore; in altri Paesi europei e in Nord America alcuni modelli di processori Ryzen si esauriscono rapidamente all'arrivo di nuovi stock. Ed è forse proprio per questo motivo che Intel ha già adottato contromisure quali l'abbassamento dei prezzi di alcuni suoi processori Core di nona generazione.


Nell'immagine, l'andamento delle quote di mercato.
News
Windows 10 November 2019 Update o Aggiornamento di novembre 2019 in arrivo
Data articolo:Fri, 11 Oct 2019 11:25:00 +0200

Con un breve intervento sul blog ufficiale di Microsoft, Brandon LeBlanc - Senior Program Manager, Windows Insider Program - ha annunciato che lo sviluppo del secondo feature update di quest'anno, fino ad oggi conosciuto con l'appellativo Windows 10 19H2 è ufficialmente concluso ed è al momento installabile solo da parte dei partecipanti al programma Windows Insider ovvero quegli utenti che hanno dichiarato di essere disponibili a ricevere e installare versioni non definitive del sistema operativo.

LeBlanc ha confermato che Windows 10 Aggiornamento di novembre 2019 (versione 1909) e Windows 10 Aggiornamento di maggio 2019 (versione 1903) condividono alcuni 'componenti software di servizio'. Tant'è vero che il numero di build del sistema operativo passerà da 18362 a 18363: è possibile verificarlo premendo la combinazione di tasti Windows+R quindi digitando winver.


Windows 10 Aggiornamento di novembre 2019 (versione 1909) sarà insomma un aggiornamento 'leggero', molto più veloce da installare e applicare rispetto ai feature update che si sono susseguiti negli ultimi semestri.
Si tratterà un po’ più di un Service Pack che di un aggiornamento che introduce novità anche se comunque qualche nuova caratteristica verrà comunque introdotta in Windows 10.

LeBlanc non ha chiarito quando Windows 10 Aggiornamento di novembre 2019 sarà distribuito pubblicamente e risulterà scaricabile anche attraverso questa pagina mediante l'Assistente aggiornamento, il Media Creation Tool e come file in formato ISO (vedere Aggiornamento Windows 10: tutte le modalità disponibili; Scaricare Windows 10 ISO: ecco come procedere e Assistente aggiornamento Windows 10: cos'è e quando è utile).
News
Ransomware FTCODE sulle caselle di posta elettronica certificata (PEC)
Data articolo:Fri, 11 Oct 2019 10:48:00 +0200

Ne avevamo parlato appena qualche settimana fa: Attenzione agli attacchi phishing sulle caselle PEC degli ordini professionali. Le caselle di posta elettronica certificata sono sempre più bersagliate da tentativi di attacchi phishing e malware.
Molti utenti, infatti, ritengono che le PEC siano intrinsecamente più sicure rispetto alle altre caselle di posta e che il materiale ricevuto in queste mailbox sia verificato e attendibile a prescindere. Niente di più sbagliato.


Nell'ultimo periodo i possessori di caselle PEC vedono arrivare messaggi provenienti da contatti noti o, più spesso, completamente sconosciuti che invitano a visitare siti web malevoli, ad aprire allegati dannosi o a scaricare file altrettanto pericolosi.

L'ultima novità, confermata dal CERT-PA italiano, consiste nella ricezione sulle caselle PEC di email contenenti in allegato il ransomware FTCODE.
Il malware è contenuto all'interno di un file Zip e una volta in esecuzione sul sistema provvede a crittografare i file personali dell'utente cancellando le versioni originali.
News
Linus Torvalds non è preoccupato dell'interesse di Microsoft su Linux, anzi
Data articolo:Fri, 11 Oct 2019 10:11:00 +0200

Negli ultimi tempi circolano commenti di ogni genere sull'impegno di Microsoft nel mondo opensource. Alcune voci esprimono preoccupazione ipotizzando mire oscure aventi come fine ultimo quello di portare Linux su un binario morto, di ostacolare l'innovazione nel mondo del software libero, di indurre la comunità ad allontanarsi dalla filosofia che fino ad oggi è stata la stella polare per lo sviluppo del 'pinguino' e del free software in generale.

Nulla di tutto ciò. Microsoft ha semplicemente verificato che Linux e il software libero sono strumenti che possono aiutare l'azienda a fare business aumentando non soltanto i profitti del colosso di Redmond ma anche quelli dei suoi clienti.
A 'voltare pagina' rispetto alle posizioni intransigenti - per usare un eufemismo - del passato è stato il CEO Satya Nadella che con Azure ha dimostrato quanto Microsoft e i suoi clienti possano trarre benefici da Linux e dai progetti opensource.

Come spiegato nell'articolo Microsoft torna ai fasti di un tempo: 850 miliardi di capitalizzazione, Linux, opensource e software libero non sono divenuti soltanto un vero e proprio volano per il business dell'azienda ma sono diventati elementi parte integrante di strategie, configurazioni e strumenti integrati di ampia portata.

Moltissimi progetti opensource e appartenenti al mondo del software libero sono oggi alla base della piattaforma Azure (possono essere addirittura installati e configurati automaticamente attingendo al marketplace Microsoft); le macchine virtuali Linux sono ad oggi in maggior numero rispetto a quelle Windows su Azure; Windows 10 integra un sottosistema Linux (WSL; vedere Linux in Windows: come, quando e perché utilizzarlo) che a breve userà il kernel ufficiale (vedere Microsoft presenta WSL 2: il kernel Linux va su Windows all'interno di una mini macchina virtuale).


Nell'immagine Linus Torvalds, fonte: Wikipedia

Nell'articolo Microsoft entra in Open Invention Network e concede 60.000 suoi brevetti, inoltre, abbiamo fatto riferimento al recente ingresso dell'azienda fondata da Bill Gates in Open Invention Network ma si citano anche le partecipazioni - anche queste notizie davvero 'storiche' - alla Open Source Initiative (OSI) e alla Linux Foundation.

Microsoft ha poi dichiarato l'intenzione di portare il suo file system exFAT su Linux (Microsoft apre il file system exFAT e lavora per l'aggiunta del supporto nel kernel Linux); ha già portato diversi software come Skype, PowerShell, Visual Studio Code e SQL Server su Linux annunciando la stessa iniziativa per il browser Edge e la piattaforma di collaborazione Teams; ha inoltre fatto propria GitHub con un investimento di 7,5 miliardi di dollari.

Qualcuno ha parlato di un 'atteggiamento tentacolare' ritenendolo particolarmente oppressivo.
News
Microsoft presenta SketchPal: per disegnare con i dispositivi Windows dotati di penna digitale
Data articolo:Thu, 10 Oct 2019 18:53:00 +0200

A distanza di pochi giorni dalla presentazione dei nuovi Surface (vedere Microsoft presenta i nuovi Surface Pro 7, Surface Laptop 3 e Surface Pro X), la società di Redmond ha lanciato la nuova app gratuita SketchPal.
Essa può essere pensata come un'evoluzione della storica Paint, progettata per i dispositivi Windows dotati di penna digitale in grado di rilevare migliaia di livelli di pressione.


SketchPal supporta livelli multipli, penne e pennelli personalizzati, nuovi strumenti per aiutare l'utente a usare i colori, meccanismi per la pulizia dei tratti e altro ancora.
L'applicazione è stata progettata per sfruttare al meglio la bassa latenza della penna digitale, per inclinare gli schizzi e di visualizzare i disegni contemporaneamente su più schermi.

Un secondo dispositivo può essere adoperato come tavolozza accessoria e si può continuare a lavorare su vari device senza soluzione di continuità con la possibilità di esportare la creazione in formato .psd.

L'applicazione è stata sviluppata da Arcadio Garcia, un ingegnere software che si occupa dello sviluppo e degli aggiornamenti della shell di Windows 10.

La nuova app SketchPal può essere utilizzata sui sistemi Windows 10 ma anche su Xbox e HoloLens..
News
HP risolve una vulnerabilità in Touchpoint Analytics: attenzione
Data articolo:Thu, 10 Oct 2019 17:33:00 +0200

HP Touchpoint Analytics è un servizio che viene fornito già dal 2014 come parte integrante di HP Support Assistant. Preinstallato nella maggior parte dei sistemi HP, Touchpoint Analytics raccoglie informazioni diagnostiche - in forma anonima - sulle performance dell'hardware. Si tratta insomma di un meccanismo di telemetria che HP ha deciso di inserire sulle sue macchine.

Come aveva evidenziato a suo tempo HP, Touchpoint Analytics non condivide alcun dato con la società, a meno che ciò non venga esplicitamente permesso dall'utente. Inoltre, gli utenti possono esercitare l'opt-out o disinstallare il servizio in qualunque momento.

Il fatto è che Peleg Hadar, ricercatore presso SafeBreach Labs, lo scorso 4 luglio ha segnalato a HP che tutte le versioni di Touchpoint Analytics al di sotto della release 4.1.4.2827 presentano un importante problema di sicurezza.

Dal momento che Touchpoint Analytics resta in esecuzione con i privilegi SYSTEM, un aggressore può sfruttare una lacuna di sicurezza per eseguire codice arbitrario utilizzando i diritti più ampi.
News
Auricolari Bluetooth 5.0 di qualità: Xiaomi Haylou GT1 Pro a soli 20 euro circa
Data articolo:Thu, 10 Oct 2019 14:29:00 +0200

Per un breve periodo di tempo, su Cafago, sono in offerta speciale gli auricolari Bluetooth 5.0 Xiaomi Haylou GT1 Pro con base di ricarica dotata di batteria da 800 mAh a soli 20,94 euro.

Realizzate da Haylou, marchio controllato dalla cinese Xiaomi, queste cuffie hanno un'autonomia dichiarata pari a circa 4 ore: semplicemente inserendo gli auricolari nella custodia con funzionalità di ricarica, si potranno ricaricare le batterie delle unità in-ear raggiungendo fino a 26 ore di autonomia complessiva.


Gli auricolari Haylou GT1 Pro possono essere collegati con gli assistenti digitali Google Assistant ed Apple Siri: toccando la parte esterna della cuffia, infatti, è possibile attivare l'assistente digitale, rispondere alle chiamate telefoniche, passare alla riproduzione del brano successivo o precedente.

Dotate di certificazione IPX5, le cuffie wireless Bluetooth 5.0 Xiaomi Haylou GT1 Pro possono essere utilizzate in ogni circostanza, non soltanto in auto (compatibilmente con le disposizioni del Codice della Strada) ma anche durante gli allenamenti.
Il supporto per la codifica AAC permette di godere di una qualità sonora superiore assicurata anche dagli speaker stereo dinamici ad alta fedeltà da 7,2 mm.

La spedizione è gratuita e le spese sono a carico del mittente.

Le notizie su scuola, scienze, tecnologia, ambiente

Scuola, istruzione, Ministero istruzione, ricerca

Video Superquark RAI News educazione e scuola da edscuola.eu News da MIUR MIUR Comunicati MIUR Atti di notifica News da orizzontescuola.it News da FLC CGIL News da USR per la Lombardia News da USR per la Sicilia News da CNR

News Universita' News istruzione Lombardia Recensioni figures e action figures

Hi-tech, tecnologia,

News Vita digitale Ultimi video da Coisa de Nerd (portoghese) News Tecnologia da ANSA

News Auto e Motori News sul software da software.it

News Musicainformatica.it News hardware punto-informatico.it News download punto-informatico.it News download hwupgrade.it

Ambiente, agricoltura, scienze

Provvedimenti Ministero Ambiente

News da lescienze.it News ricerche da lescienze.it News agricoltura da lescienze.it News alimentazione da lescienze.it

News animali da lescienze.it News clima da lescienze.it News Agricoltura topic.it News cambiamento il cambiamento.it News Scienze da repubblica.it News da ambientebio.it Istituto Superiore per la Protezione e la Ricerca Ambientale News Ambiente da lifegate News per gli amanti delle actions figures