NEWS - scuola istruzione scienze ambiente tecnologia

figure
action figure
statue
resolution shop.it tante
offerte
Statuine
collezione
Bandai
Banpresto
Good Smile
Diamond S.
Hot Toys
Squarenix
pronta consegna in pre-order
Furyu
DC Comics
Ubisoft
Kotobukiya
Funko
Mezco,Neca
Game of Thrones
McFarlane resolution

News sul software da ilsoftware

#software #programmi #ilsoftware.it

News
Signal, l'app di messaggistica che avrebbe consigliato anche la Commissione Europea
Data articolo:Fri, 21 Feb 2020 17:12:00 +0200

Nove anni fa nasceva Signal, un'app che gli utenti conoscono poco ma il cui algoritmo crittografico end-to-end è utilizzato da WhatsApp.
Oggi, secondo quanto rivelato da Politico, la Commissione Europea avrebbe prescritto ai suoi dipendenti di abbandonare WhatsApp per abbracciare proprio Signal.

Cenni sull'app di messaggistica scelta anche da Edward Snowden

Un tempo tutti i messaggi inviati e ricevuti tramite WhatsApp venivano veicolati in chiaro: un utente collegato alla stessa rete poteva sniffare i pacchetti dati in transito e accedere al contenuto delle conversazioni altrui (con la possibilità di modificarle).

Nel 2015 i vertici di WhatsApp hanno siglato un accordo con Marlinspike (alias Matthew Rosenfeld), crittografo, esperto di sicurezza informatica e imprenditore statunitense, e la sua Open Whisper Systems affinché l'applicazione di messaggistica già allora di proprietà di Facebook potesse utilizzare il Signal Protocol e attivare il meccanismo di cifratura da un capo all'altro della conversazione per tutti i messaggi ('allegati' compresi) scambiati all'interno del network.

WhatsApp non è mai stato e probabilmente mai sarà un'applicazione opensource: con la 'mossa' del 2015, probabilmente, l'azienda mirava anche ad acquisire la fiducia degli utenti garantendo di aver implementato la libreria Signal Protocol senza alcuna modifica.

Esattamente due anni fa Marlinspike annunciò la nascita di Signal Foundation, organizzazione senza scopo di lucro che ha come compito anche quello di seguire lo sviluppo dell'app di messaggistica Signal.
Dopo aver abbandonato WhatsApp, in forza delle sue posizioni divergenti rispetto alla guida di Mark Zuckerberg, il cofondatore dell'app Brian Acton versò 50 milioni di dollari per sostenere Signal e il suo sviluppo (Il cofondatore di WhatsApp finanzia Signal con 50 milioni di dollari) continuando poi la polemica a distanza con Facebook (Brian Acton continua a promuovere la campagna DeleteFacebook).
Acton è poi diventato presidente esecutivo di Signal Foundation.

Da allora Marlinspike ha utilizzato i milioni di Acton - e la sua esperienza nel costruire applicazioni di successo - per far crescere Signal.
News
UFS 3.1, le principali novità per le memorie interne dei prossimi dispositivi mobili
Data articolo:Fri, 21 Feb 2020 15:45:00 +0200

Dopo la cancellazione dell'edizione di quest'anno del Mobile World Congress di Barcellona (vedere Emergenza coronavirus: cancellato il Mobile World Congress 2020 di Barcellona), tutte le principali aziende attive nel segmento 'mobile' non hanno potuto presentare i loro più recenti modelli di smartphone.

Una delle novità che quasi tutti i dispositivi di fascia alta presentati tra il 2020 e il 2021 avranno è il supporto per UFS 3.1. Acronimo di Universal Flash Storage, UFS è lo standard più veloce in assoluto quando si parla di memoria interna dei dispositivi mobili utilizzabile per lo storage dei dati. Molto più performanti rispetto alle eMMC, le memorie flash UFS cominciano ad essere sempre più utilizzate anche nei dispositivi mobili di fascia media.


Le specifiche finali di UFS 3.1 sono state pubblicate dal JEDEC, organismo di standardizzazione dei semiconduttori della Electronic Industries Alliance, proprio all'inizio del mese e oggi si conoscono tutti i principali dettagli tecnici.
Si apprende che con UFS 3.1, i dispositivi top di gamma sono destinate a compiere un bel balzo in avanti non soltanto sul piano delle prestazioni ma anche per ciò che riguarda l'efficienza energetica: la promessa di JEDEC è infatti proprio quella di aumentare le prestazioni riducendo al minimo i consumi riducendo contemporaneamente i costi e migliorando l'esperienza d'uso dell'utente.

Con UFS 3.1 si registra l'introduzione di tre nuove funzionalità mutuate direttamente dagli SSD: Write Booster, Deep Sleep e Performance Throttling Notification.

Write Booster, come suggerisce il nome, è una funzionalità progettata per migliorare le prestazioni in fase di scrittura utilizzando una cache SLC, attivabile anche grazie al supporto del sistema operativo.
News
Google Play Store: ancora è tutt'altro che sicuro secondo Check Point
Data articolo:Fri, 21 Feb 2020 14:45:00 +0200

Google sta intensificando gli sforzi volti al rilevamento e alla rimozione delle app malevoli dal Play Store. Com'è noto, l'azienda di Mountain View impiega lato server meccanismi automatizzati che aiutano a rilevare applicazioni potenzialmente nocive mentre sui dispositivi degli utenti viene installato Play Protect, modulo costantemente in esecuzione che verifica le app installate e blocca quelle che dovessero manifestare comportamenti pericolosi: Google Play Protect evolve: abilitato di default su tutti i dispositivi Android.

Più di recente Google si è alleata con ESET, Lookout e Zimperium formando la App Defense Alliance: l'obiettivo è quello di integrare i motori di scansione dei vari produttori antimalware in Play Protect così da rendere più solida la linea di difesa installata sui dispositivi client degli utenti.

Il titolo di un intervento appena pubblicato dagli esperti di Check Point è tuttavia eloquente: 'Google Play Store è sicuro? Non ancora'.

Check Point inizia col ricordare che milioni di utenti hanno inavvertitamente scaricato migliaia di app dannose dallo store di Google: esse hanno compromesso i loro dati, tra cui SMS, credenziali, foto, calendari, appuntamenti ed email.
News
Facebook prova a raccogliere le voci degli utenti con un programma a premio
Data articolo:Fri, 21 Feb 2020 12:38:00 +0200

Vi ricordate le polemiche sollevatesi dopo la scoperta che le registrazioni audio raccolte sui dispositivi degli utenti, in seguito ad esempio all'invio di un comando vocale all'assistente digitale, venivano trasmesse a soggetti terzi per finalità di analisi e miglioramento del sistema? Ne abbiamo parlato nell'articolo Revisori umani delle registrazioni audio: Google spiega come si comporta facendo presente che lo stesso approccio veniva usato anche da realtà quali Facebook e Amazon.

Facebook, da parte sua, ha deciso di avviare un programma chiamato Viewpoints che promette agli utenti riconoscimenti e premi, anche in denaro.
Al fine di ottimizzare gli algoritmi di riconoscimento vocale, Facebook chiede agli utenti che si iscriveranno spontaneamente al programma di autorizzare la registrazione della loro voce: si dovranno pronunciare i termini 'Hey, Portal' seguito dal nome di una persona presente nella propria lista dei contatti.
News
Kioxia presenta i nuovi SSD PCIe 4.0: trasferiscono fino a 6,9 GB/s
Data articolo:Fri, 21 Feb 2020 10:48:00 +0200

Kioxia, ex Toshiba Memory, ha annunciato le sue prime unità SSD (serie CD6 e CM6) basate su interfaccia PCIe 4.0, al momento destinate ad ambienti enterprise e data center.

Si tratta di prodotti con un fattore di forma pari a 2,5 pollici e 15 mm di spessore (connessione U.3) capaci di trasferire dati fino a 8 GB/s. Il connettore U.3, retrocompatibile con la precedente versione U.2, è utilizzato nel segmento professionale, nei data center pur essendo comunque supportato da alcune schede madri consumer. Le unità supportano anche i set di specifiche per la sicurezza dei dati TCG Opal e TCG Ruby; sono inoltre certificate FIPS 140-2. Entrambe utilizzano l'evoluto protocollo NVMe 1.4.


Stando alle informazioni condivise, la serie CD6 raggiunge in lettura/scrittura 6,2/4 GB/s sequenziali e 1.000.000/250.000 nelle operazioni random 4K; il CM6 può spingersi fino a 6,9/4,2 GB/s sequenziali e 1.400.000/350.000 casuali.

Questa seconda si presenta come una delle unità SSD più veloci sul mercato, molto più performante nelle operazioni di lettura, però, rispetto alle attività di scrittura.

Mentre il modello CD6 viene venduto con capacità fino a 15,36 TB, il CM6 raggiunge i 30,72 TB.
News
Antivirus Microsoft Defender presto anche su Android e iOS
Data articolo:Fri, 21 Feb 2020 09:14:00 +0200

Microsoft ha in programma di portare il suo software antivirus Defender sui dispositivi Android e iOS. Stando a quanto emerso, il debutto dovrebbe avvenire già nel corso di quest'anno e integrarsi con le soluzioni Advanced Threat Protection (ATP) destinate alle realtà aziendali.

I tecnici dell'azienda di Redmond non hanno ancora fatto il punto sulle caratteristiche delle nuove soluzioni per la sicurezza progettate per i dispositivi mobili e, con ogni probabilità, se ne saprà di più nel corso della RSA Conference che inizierà la prossima settimana.

Un anno fa Microsoft aveva rilasciato un'anteprima pubblica dell'antivirus Defender per macOS e in quell'occasione l'azienda decise di rinominare Windows Defender Advanced Threat Protection in Microsoft Defender Advanced Threat Protection: cade il termine 'Windows' confermando i piani della società guidata da Satya Nadella per fornire una soluzione integrata per la protezione a 360 gradi.

I client Defender per i dispositivi mobili saranno probabilmente molto diversi dalle versioni desktop soprattutto perché la piattaforma iOS, ad esempio, non consente alle applicazioni di eseguire la scansione malware su iPhone e iPad.
News
ASUS aggiorna la sua chiavetta VivoStick TS10, quasi un mini PC
Data articolo:Thu, 20 Feb 2020 18:14:00 +0200

Le chiavette ASUS VivoStick sono state lanciate nel 2017. Pur presentandosi come tali, possono essere considerate come una sorta di mini PC supercompatti.
I modelli della nuova gamma VivoStick TS10 sono dotati di più RAM, offrono storage più ampio e offrono Windows 10 Pro preinstallato.

Quando Intel ha lanciato il suo Compute Stick, una sorta di PC ultracompatto da tenere in tasca, ha suscitato un bel po’ di interesse perché chiunque poteva di fatto dotarsi di un computer da portare sempre con sé, pronto per essere collegato a un monitor o a un televisore dotato di porte HDMI e USB.


Molti produttori, come ASUS, hanno seguito l'esempio e hanno lanciato dispositivi similari anche se nel corso del tempo questi prodotti sono andati un po’ persi.

Adesso ASUS torna a proporre VivoStick TS10 in una veste rinnovata.
News
TeamViewer, come gestire i dispositivi IoT a distanza
Data articolo:Thu, 20 Feb 2020 14:15:00 +0200

TeamViewer è l'azienda che sviluppa e distribuisce una delle soluzioni per il controllo remoto più utilizzate e diffuse al mondo. Nei nostri articoli TeamViewer, download e utilizzo sicuro e TeamViewer per Android: cosa è possibile fare abbiamo presentato tutte le principali funzionalità del programma, sia in ambiente Windows che sui dispositivi mobili Android.

Oggi è stato annunciato TeamViewer IoT, un'innovativa soluzione che permette di controllare, monitorare e gestire macchine e dispositivi ovunque ci si trovi. Diversamente rispetto alle altre soluzioni TeamViewer, quella appena presentata è stata realizzata per collegarsi a distanza con dispositivi basati su Linux o comunque su sistemi operativi basati su kernel Linux.
News
Linux Foundation e Harvard: componenti opensource diffusissimi in azienda ma vulnerabili
Data articolo:Thu, 20 Feb 2020 11:24:00 +0200

In una sua recente ricerca Red Hat ha dimostrato come il software opensource sia oggi ampiamente utilizzato in ambito aziendale e un un altro studio ha evidenziato come l'utilizzo di codice aperto caratterizzi qualcosa come l'80-90% di tutti i software oggi disponibili.
L'utente finale può non esserne consapevole e non accorgersene perché molte applicazioni sono sviluppate a partire da componenti opensource che sono strettamente integrati con il programma stesso.

Oggi Linux Foundation (Core Infrastructure Initiative) e l'Università di Harvard (Laboratory for Innovation Science) hanno pubblicato un interessante studio che dimostra come in molti casi i componenti opensource che costituiscono la spina dorsale di molteplici software non vengano aggiornati lasciando professionisti e aziende in situazioni di rischio.

Nel testo della ricerca dal titolo 'Vulnerabilities in the Core - Preliminary Report and Census II of Open Source Software', consultabile cliccando qui, vengono indicati i componenti opensource più utilizzati in ambito business e le vulnerabilità di cui essi soffrono.

La mente non deve correre subito a progetti come Apache o MySQL: i software più utilizzati anche a livello enterprise condividono l'utilizzo di componenti opensource di più piccole dimensioni che però, se non aggiornati tempestivamente, possono esporre a vulnerabilità di vario genere arrivando a minare la riservatezza e l'integrità dei dati gestiti da ogni singola azienda.

Nel report si spiega che non sono i componenti opensource in sé a risultare problematici: a fare acqua sono in molti casi le modalità con cui i software sono gestiti dall'utenza e dagli stessi sviluppatori che tendono a non aggiornare le porzioni di codice che presentano vulnerabilità.
News
SSD esterno ADATA SE760: USB 3.2 Gen 2 Type-C fino a 1000 MB/s
Data articolo:Thu, 20 Feb 2020 10:29:00 +0200

ADATA ha presentato la nuova serie di unità SSD esterne SE760, composta da modelli da 256 GB, 512 GB e 1 TB di capienza. La nuova linea di unità a stato solido portatili ha la particolarità di funzionare internamente su interfaccia PCIe.
La principale limitazione durante il trasferimento dati deriva quindi dall'interfaccia USB utilizzata per connettere l'unità esterna al PC. ADATA SE760 supporta comunque USB 3.2 Gen 2, con la possibilità quindi di raggiungere velocità di lettura/scrittura massime teoriche di 1.000 MB/s.
Suggeriamo la lettura dell'articolo USB 4.0: cosa c'è da sapere sul nuovo standard al paragrafo Attenzione alla confusionaria nomenclatura: come non perdere la bussola.


L'azienda non è stata propriamente generosa per quanto riguarda i dettagli sulle prestazioni dell'unità condivisi durante la presentazione.
News
Android 11 arriverà prima del previsto: rilasciata la Developer Preview
Data articolo:Thu, 20 Feb 2020 10:04:00 +0200

A sorpresa Google anticipa il rilascio di Android 11 che quasi sicuramente arriverà entro settembre 2020. La società di Mountain View ha infatti rilasciato in queste ore la Developer Preview mostrando le principali novità che introdurrà la prossima versione del sistema operativo.

Alcune delle principali innovazioni di Android 11 sono state implementate al fine di supportare direttamente a livello di sistema operativo quelle tecnologie che i produttori stanno via a via integrando nei rispettivi dispositivi mobili. Android 11 introduce ad esempio delle API per la gestione del foro che accoglie la fotocamera frontale in alcuni modelli di smartphone e per i bordi arrotondati che caratterizzano certi display.

Il sistema operativo di Google abbraccia ufficialmente le reti mobili 5G (integrando anche meccanismi di speed testing per la verifica in tempo reale delle prestazioni della rete) e integra API per la gestione delle reti neurali, attualmente utilizzate sui dispositivi per il miglioramento delle foto e per il riconoscimento vocale.

Sul versante della comunicazione, Android 11 offrirà una nuova sezione espressamente dedicata ai messaggi che si stanno scambiando con i vari interlocutori.
News
AMD lancia due nuovi modelli di processori EPYC: 7532 e 7662
Data articolo:Wed, 19 Feb 2020 18:27:00 +0200

AMD sta entrando con forza nei data center con i suoi processori EPYC di seconda generazione: la società di Sunnyvale ha annunciato quest'oggi il lancio di due nuovi modelli, EPYC 7532 ed EPYC 7662.

Il primo poggia su 32 core fisici e 64 logici, lavora a 2,4 GHz di frequenza base e si spinge fino a 3,3 GHz in modalità turbo, con un TDP di 200 W.
Il modello EPYC 7662 consta di 64 core fisici e 128 logici, opera a 2 GHz di frequenza base e 3,3 GHz in turbo; il TDP sale in questo caso a 225 W.


Entrambi i processori sono dotati di 256 MB di cache L3; supportano 128 piste PCIe 4.0 e possono utilizzare memorie DDR4 a 3200 MHz.

Dell EMC e Supermicro sono i primi produttori a utilizzarli per i loro sistemi server rack destinati ai data center, in particolare nei modelli PowerEdge R6515, R7515, R6525, R7525 e C6525, Supermicro A+ ad eccezione del 'Big Twin'.
News
Windows 10 e Android sullo stesso smartphone con Nebulus
Data articolo:Wed, 19 Feb 2020 15:10:00 +0200

Surface Duo, nonostante Microsoft preferisca non chiamarlo 'smartphone', è il dispositivo che di fatto sancisce il ritorno dell'azienda in questo mercato: Microsoft abbraccia Android ma non vuole che Duo sia chiamato smartphone. Com'è noto, si tratta comunque di un dispositivo ibrido che somiglia a una sorta di agenda e che è dotato di doppio schermo, esattamente come voleva Satya Nadella nel 2017: Microsoft realizzerà nuovi smartphone: saranno ibridi e innovativi.

La società britannica Emperion ha annunciato di aver collaborato con Microsoft per lanciare a breve il nuovo smartphone Nebulus, basato su Windows on ARM.
Costruito attorno a un SoC Qualcomm Snapdragon (dovrebbe trattarsi di un 845 overcloccato), Nebulus permetterà di usare Windows 10 on ARM e, contemporaneamente, di eseguire anche app Android senza ricorrere ad emulatori e senza dover passare da un sistema operativo all'altro.


I tecnici di Emperion hanno fatto altresì presente che Nebulus è uno smartphone, nonostante Windows 10 on ARM sia sprovvisto della parte relativa alla gestione telefonica.

Collegato ad altri dispositivi mediante cavo USB-C o in modalità wireless lo smartphone potrà essere utilizzato come se fosse una sorta di PC desktop, con la possibilità di connettere anche mouse e tastiera.
News
Gigabyte Brix, nuovi mini PC con i processori Intel di decima generazione
Data articolo:Wed, 19 Feb 2020 13:52:00 +0200

Gigabyte ha da poco presentato la rinnovata linea di mini PC Brix. Come il punto di riferimento del settore, gli Intel NUC, anche i Gigabyte Brix sono da tempo sul mercato e si mettono in evidenza per le loro dimensioni compatte, la buona connettività e, adesso, diventano una scelta allettante anche in forza dell'utilizzo dei processori Intel Comet Lake-U di decima generazione.

La nuova gamma Brix di Gigabyte si compone di quattro modelli: BRi3H-10110, BRi5H-10210, BRi7H-10510 e BRi7H-10710, tutti con dimensioni ridotte a 12 x 12 x 4,5 centimetri, il minimo richiesto per una scheda madre mini-ITX e le varie componenti hardware.


La principale differenza tra i vari modelli ha a che fare con i processori installati: come suggerito dal nome di ciascun prodotto, si va da un Core i3-10110 fino a un Core i7-10710.
Ciascun mini PC può utilizzare fino a 64 GB di memoria RAM DDR4-2666 e montare hard disk o SSD da 2,5 pollici.
Sul versante della connettività, si segnala la presenza di una porta Gigabit Ethernet, di 2 HDMI 2.0, di 5 porte USB 3.2 Gen 1, di una USB 3.2 Gen 2 USB Type-C e di un'uscita audio da 3,5 mm.


I nuovi mini PC Brix integrano anche una scheda di rete Intel AC 3168 con supporto per Wi-Fi ac e Bluetooth; dispongono poi di una porta seriale COM RS-232 per applicazioni commerciali.
News
Firefox VPN in arrivo: tutti i dettagli
Data articolo:Wed, 19 Feb 2020 11:54:00 +0200

Il lancio era nell'aria da tempo e oggi Mozilla annuncia l'imminente arrivo di Firefox Private Network, un servizio VPN che sarà messo a disposizione, sotto forma di estensione, per gli utenti di Firefox oltre che per coloro che usano Windows 10, Android e Chrome OS. Successivamente il supporto sarà esteso a iOS, macOS e Linux.

La nuova 'Firefox VPN' è uno strumento che aiuterà a proteggere i dati degli utenti durante la 'navigazione online' e permetterà, allo stesso tempo, di cambiare il proprio indirizzo IP pubblico presentandosi a qualunque server remoto con un indirizzo appartenente a oltre 30 Paesi differenti, tra i quali sarà possibile scegliere liberamente.

Almeno nella fase iniziale, Firefox Private Network si presenterà in due versioni: una gratuita - accessibile installando l'apposita estensione in Firefox - che darà diritto a un massimo di 12 ore mensili di utilizzo della VPN e una a pagamento (4,99 dollari al mese almeno fintanto che sarà attivo il programma di beta testing) che potrà essere usata in Windows 10, Android e Chrome OS senza alcuna limitazione e con la possibilità di attivare la scelta dei server di uscita su base geografica.


I client VPN per Android e Windows operano sulla rete Mullvad, un partner di Mozilla con sede in Svizzera che ha rigide politiche sulla privacy (non viene ad esempio effettuata alcuna attività di registrazione delle attività espletate sulle VPN da parte degli utenti).
L'estensione VPN per Firefox utilizza ancora la rete Cloudflare che raccoglie alcuni dati pur cancellandoli dopo 24 ore.
News
Le chiavette FIDO Google Titan sono disponibili anche in Italia
Data articolo:Wed, 19 Feb 2020 10:24:00 +0200

Dei dispositivi di sicurezza basati sullo standard FIDO abbiamo abbondantemente parlato: Sicurezza account, come migliorarla con le chiavette FIDO2: essi permettono di fruire di un affidabile meccanismo per l'autenticazione a due fattori superando l'utilizzo della semplice accoppiata di nome utente e password.

La chiavetta Google Titan, che l'azienda di Mountain View aveva lanciato negli Stati Uniti circa un anno e mezzo fa (vedere Google Titan Key: lanciata negli USA a 50 dollari nelle versioni USB e Bluetooth) arriva oggi anche in Italia a partire da 45 euro, acquistabile da questa pagina.


Le versioni commercializzate sono infatti due: la prima, una chiavetta dotata di connettore USB Type-C (a 45 euro), sarà disponibile a breve mentre il kit formato da una più tradizionale chiavetta USB-A/NFC e un token Bluetooth/NFC è già acquistabile al costo di 55 euro.

I token di sicurezza Google Titan sono compatibili con i dispositivi e i browser più conosciuti e utilizzati oltre che con un intero ecosistema di prodotti, servizi e applicazioni in continua espansione capace di supportare FIDO.
News
Windows 10 versione 1809 non sarà più supportato da maggio 2020
Data articolo:Wed, 19 Feb 2020 10:01:00 +0200

Un'altra versione di Windows 10 si avvia sul viale del tramonto. Si tratta di Windows 10 Aggiornamento di ottobre 2018 (versione 1809) che dal prossimo 12 maggio - almeno nelle edizioni Home, Pro, Pro Education e Pro for Workstations - non riceverà più alcun aggiornamento, neppure quelli a risoluzione delle problematiche di sicurezza.

La cosa era già nota perché in questa pagina Microsoft riassume le date di fine supporto relativamente a ciascuna versione (feature update) di Windows 10.

Soltanto le edizioni Enterprise ed Education di Windows 10 versione 1809 saranno supportate e continuamente aggiornate fino all'11 maggio 2021, per un ulteriore anno.

Da maggio, quindi, le uniche versioni di Windows 10 che riceveranno aggiornamenti ufficiali attraverso Windows Update saranno le successive 1903, 1909 e 2004 (quest'ultima non ancora rilasciata in versione finale: lo sarà entro aprile-maggio prossimi).

Nell'articolo Aggiornamento Windows 10: qualche consiglio per non avere problemi abbiamo presentato qualche suggerimento utile per la gestione dei feature update semestrali di Windows 10.
Ovviamente non v'è alcuna esigenza pressante per quanto riguarda l'installazione di questi corposi pacchetti di aggiornamento: l'importante è passare a un feature update più recente prima che la versione di Windows 10 installata venga definitivamente ritirata da Microsoft.

Se non si fosse troppo propensi a installare tutti i vari feature update di Windows 10, un buon approccio consiste nell'installarne uno solo, una volta all'anno, ovvero l'aggiornamento autunnale che Microsoft tipicamente rilasciata tra ottobre e novembre.
News
TCL al lavoro su uno smartphone con display scorrevole
Data articolo:Wed, 19 Feb 2020 09:27:00 +0200

Samsung e Motorola si contendono l'attenzione dei primi utenti che stanno valutando l'acquisto di dispositivi dotati di schermo pieghevole. Galaxy Fold e Galaxy Z Flip sono due dispositivi diversi (quest'ultimo si pone sulla stessa scia del Motorola Razr) che usano soluzioni differenti in termini di design ma che integrano entrambi uno schermo flessibile.

Stando a quanto emerso in queste ore TCL avrebbe deciso di sperimentare un altro fattore di forma: il produttore cinese starebbe lavorando su un dispositivo che somiglia a uno smartphone tradizionale se non fosse per l'utilizzo di un display a scorrimento.


Esaminando le immagini diffuse in rete, sarebbe sufficiente estrarre uno schermo estensibile dal suo alloggiamento per vedere il dispositivo immediatamente trasformarsi in un compatto tablet.

Il display del dispositivo dovrebbe avere lati curvi e la parte con la fotocamera posteriore scorrerà all'infuori dell'alloggiamento non appena si estende lo schermo.
Bisognerà però attendere l'eventuale debutto per capire se lo schermo apparirà davvero liscio e senza la presenza di 'giunzioni' nella modalità estesa.

Anche se TCL non ha ancora confermato l'esistenza del nuovo smartphone, sembra che non si tratti di un progetto 'su carta' ma di un prodotto almeno in fase di sviluppo (quanto avanzato non è dato saperlo).

Secondo fonti vicine alla società un prototipo funzionante avrebbe dovuto debuttare al Mobile World Congress 2020 di Barcellona che era previsto per la fine di febbraio ma che è stato annullato a causa delle preoccupazioni riguardanti la diffusione del coronavirus: Emergenza coronavirus: cancellato il Mobile World Congress 2020 di Barcellona..
News
Microsoft Office per Android in un'unica app pronta per il download
Data articolo:Tue, 18 Feb 2020 14:36:00 +0200

Microsoft ha pubblicato quest'oggi il nuovo Microsoft Office per Android.
Già scaricabile in versione finale dal Play Store di Google, Office per Android riunisce sotto un unico ombrello tutte le app per l'ufficio destinate ai dispositivi mobili - Word, Excel e PowerPoint - e aggiunge alcune funzionalità addizionali.

Il nuovo Office per Android consente di visualizzare e modificare documenti di testo, fogli di calcolo e presentazioni, ma anche di scansionare documenti, firmare file PDF ed effettuare conversioni in questo formato da immagini e documenti. Altre caratteristiche includono l'integrazione con il servizio di storage cloud OneDrive così come SharePoint oltre che con gli appunti di OneNote.


Office per Android ha fatto proprie alcune funzionalità introdotte con Office Lens (vedere anche Scanner documenti cellulare: le migliori applicazioni): l'applicazione permette di sottoporre a riconoscimento ottico dei caratteri (OCR) il testo contenuto nelle immagini acquisite con la fotocamera digitale e di rilevare la struttura di qualunque tabella.
Peccato però che pur permettendo di generare file PDF, anche multipagina, a partire dalle immagini acquisite con la fotocamera o presenti nella galleria, Office per Android non integri la possibilità di attivare il modulo OCR direttamente sul documento in formato PDF (come invece permette di fare Office Lens).


Con il nuovo Office per Android si ha poi a disposizione un ulteriore strumento per condividere file di ogni genere con i dispositivi fisicamente nelle vicinanze oppure con sistemi notebook e desktop (previo collegamento all'indirizzo transfer.office.com e acquisizione del codice QR visualizzato sullo schermo).

Sono passati quasi cinque anni da quando la versione finale di Microsoft Office per Android ha visto la luce chiudendo un cerchio aperto con il rilascio di Outlook, OneDrive e OneNote per i dispositivi basati sul sistema operativo di Google.
L'azienda di Redmond ha confermato che il nuovo pacchetto Office gratuito sarà presto reso disponibile anche per gli utenti di Chrome OS e iOS..
News
Qualcomm presenta il modem 5G Snapdragon X60 capace di aggregare Sub-6 GHz e mmWave
Data articolo:Tue, 18 Feb 2020 16:39:00 +0200

Due importanti annunci, quest'oggi, per Qualcomm. La società di San Diego (California) ha presentato il nuovo modem Snapdragon X60, il primo al mondo 5G realizzato ricorrendo a un processo litografico a 5 nm e il primo in assoluto ad aggregare (tramite frequency division duplex, FDD e time division duplex, TDD), le bande di frequenza sotto i 6 GHz e le cosiddette onde millimetriche (mmWave): vedere 5G: cosa cambia nell'utilizzo delle frequenze.
Qualcomm Snapdragon X60 riesce così a offrire agli operatori di telecomunicazioni e agli utenti finali una flessibilità senza precedenti per quanto riguardo l'utilizzo dello spettro oltre a performance ulteriormente migliorate.


Questa soluzione modem-to-antenna 5G è stata sviluppata per potenziare le performance e la capacità degli operatori in tutto il mondo incrementando contestualmente la velocità media delle connessioni sui dispositivi mobili degli utenti finali.
Il modem Qualcomm contribuirà ad accelerare la transizione della rete verso il 5G aggiungendo anche il supporto 5G Voice-over-NR (VoNR).

'In vista del lancio delle reti 5G standalone che avverrà nel corso 2020, la nostra piattaforma di terza generazione sarà in grado di offrire capacità di aggregazione di spettro e opzioni per alimentare la rapida espansione delle reti mobili potenziando la copertura, l'efficienza energetica e le performance dei dispositivi', ha commentato Cristiano Amon, presidente di Qualcomm Incorporated.


La stessa azienda ha poi annunciato un'innovativa tecnologia filtro Qualcomm ultraSAW RF per i device mobili 5G/4G in grado di migliorare in maniera significativa le performance della rete sulle frequenze fino a 2,7 GHz.

Le notizie su scuola, scienze, tecnologia, ambiente

Scuola, istruzione, Ministero istruzione, ricerca

Video Superquark RAI News educazione e scuola da edscuola.eu News da MIUR MIUR Comunicati MIUR Atti di notifica News da orizzontescuola.it News da FLC CGIL News da USR per la Lombardia News da USR per la Sicilia News da CNR News Universita' News istruzione Lombardia Recensioni figures e action figures

Hi-tech, tecnologia,

News Vita digitale Ultimi video da Coisa de Nerd (portoghese) News Tecnologia da ANSA News sul software da software.it News Musicainformatica.it News hardware punto-informatico.it News download punto-informatico.it News download hwupgrade.it

Ambiente, agricoltura, scienze

Provvedimenti Ministero Ambiente News da lescienze.it News ricerche da lescienze.it News agricoltura da lescienze.it News alimentazione da lescienze.it News animali da lescienze.it News clima da lescienze.it News Agricoltura topic.it News cambiamento il cambiamento.it Ultimi video WWF Italia News da ambientebio.it Ist.Superiore per la Protezione e la Ricerca Amb.le News Ambiente da lifegate News per gli amanti delle actions figures