NEWS - Tutti gli sport(no calcio) - NEWS - Tutti gli sport(no calcio)

figure
action figure
statue
resolution shop.it tante
offerte
Statuine
collezione
Bandai
Banpresto
Good Smile
Diamond S.
Hot Toys
Squarenix
pronta consegna in pre-order
Furyu
DC Comics
Ubisoft
Kotobukiya
Funko
Mezco,Neca
Game of Thrones
McFarlane resolution

News da assovela.it

#vela #assovela

News da assovela.it
J24: LE REGATE ALL'INVERNALE DI ANZIO E NETTUNO

Anzio. Un intenso weekend di regate nel golfo di Anzio e Nettuno ha coinvolto l'attiva Flotta J24 romana impegnata nella seconda manche del 45° Campionato Invernale: dopo lo stop forzato a causa della mancanza di vento, nel fine settimana scorso gli equipaggi J24 hanno, infatti, disputato ben cinque prove.
"Nella giornata di sabato i J24 hanno regatato per il Trofeo Lozzi e nelle tre prove disputate hanno ottenuto una vittoria ciascuno HUN 5493 El Nino dell'ucraino Peter Tamas, ITA 458 Enjoy 2 di Luca Silvestri ed ITA 416 La Superba della Marina Militare." - ha spiegato l'ufficio stampa del Circolo Vela Roma.
Nella classifica provvisoria (stilata dopo sei prove e 1 scarto) del Trofeo Lozzi, istituito in memoria dell'armatore e timoniere del J24 ITA 428 prematuramente scomparso, ed articolato su cinque weekend, è sempre al comando ITA 428 Pelle Rossa di Gianni Riccobono (CdV Roma; 1,3,1,2,6,6 i parziali) ma a pari punti (13) con ITA 489 Valhalla Blue Jay armato dal salernitano Vincenzo Lamberti (CdV Roma; dnc, 2,3,4,2,2). In terza posizione HUN 5493 El Nino con Peter Tamas (15 punti; 2,5,dns,1,4,3) seguito da ITA 458 Enjoy 2 di Luca Silvestri (LNI Anzio; 16 punti; 3,4,4,5,1,4) e da ITA 416 La Superba timonato da Ignazio Bonanno (MM; 25 punti; doc,1,dns,6,5,1).
Nella giornata seguente, ventidue equipaggi J24 hanno disputato altre due prove valide per il 45° Campionato Invernale di Anzio-Nettuno: con un primo ed un terzo posto il J24 del Centro Velico di Napoli della Marina Militare timonato da Ignazio Bonanno (MM; 38 punti; dnc, dnc, dnc, dnc, 1,1,1,2,1,1,2,1,1,1,3), è riuscito a passare in testa alla classifica provvisoria (stilata dopo 15 prove e 3 scarti) superando di un punto ITA 458 Enjoy 2 di Luca Silvestri (LNI Anzio, 39 punti, 1-9-2-2-5-6-6-5-3-7-3-3-6-2-1). In terza posizione, anche se solo a tre punti dal secondo, scivola ITA 428 Pelle Rossa di Gianni Riccobono (Circolo della Vela di Roma, 42 punti; 5-13-1-1-4-5-2-1-4-2-11-7-5-6-6). Seguono ITA 447 Pelle Nera di Paolo Cecamore (C.V. Roma, 62 punti, 2-2-7-5-3-3-5-12-6-9-7-8-7-7-9) ed ITA 385 J Giuditta di Riccardo Aleandri (LNI Anzio, 78 punti; 7,7,5,6,6,9,9,7,5,4,9,4,11,17,17).
Il prossimo ed ultimo appuntamento con il 45° Campionato Invernale di Anzio-Nettuno, organizzato dal Circolo della Vela di Roma, dal Reale Circolo Canottieri Tevere Remo, dalla Lega Navale Italiana sez. di Anzio, dal Nettuno Yacht Club con la collaborazione della Half Ton Class Italia, della Sezione Velica di Anzio della Marina Militare, del Marina di Capo d'Anzio e del Marina di Nettuno, è per domenica 1° marzo. Per il Trofeo Lozzi, invece, i prossimi appuntamenti sono previsti nei weekend del 29 febbraio e 1 marzo. Il segnale di avviso del sabato è previsto per le ore 12. Per il Trofeo Lozzi, quando la giornata di regata coincide con il Campionato, saranno redatte due classifiche separate.

Ufficio stampa: Paola Zanoni
Associazione Italiana di Classe J24
www.j24.it


Data articolo:
News da assovela.it
INTERVISTA AL DT MICHELE MARCHESINI

Si sono appena conclusi in Australia i Mondiali delle discipline acrobatiche 49er, 49er:FX e Nacra 17, nonché quello dell'ILCA Standard, singolo Laser maschile. Considerando gli altri Mondiali, sempre in Australia, di prossimo svolgimento (Windsurf RS:X maschile e femminile ed ILCA Radial, singolo femminile) e quindi lo spostamento dell'attività in Mediterraneo con gli eventi clou a Palma di Maiorca per il Trofeo Princesa Sofia e soprattutto a Genova per la Coppa del Mondo che vale anche come ultima qualifica Olimpica continentale, facciamo il punto con lui sulla preparazione Olimpica.

Un bilancio del primo ciclo di Mondiali in Australia, gli Skiff 49er maschile e FX femminile, il Catamarano misto foiling Nacra 17, l'ILCA Laser Standard maschile.

Michele Marchesini - Partirei dal Nacra 17, dove, obiettivamente, le aspettative sugli Azzurri erano molto alte, sia alla luce della striscia di risultati positivi degli ultimi tre anni, in particolare i due titoli iridati consecutivi vinti dai nostri equipaggi, che dei riscontri diretti dal Campionato Oceanico proprio alla vigilia del Mondiale.

Il campo di regata di Geelong è una contro-baia interna, chiusa praticamente su tutti i lati, a parte della baia di Port Phillip (chiusa all'Oceano..). Un grande stagno senza onda che, come si prevedeva, non ha esaltato le differenze di conduzione o finezza di setting, allineando i valori sotto questo aspetto; inoltre le scelte non perfette di gestione dello schedule da parte dei comitati con conseguente immediata contrazione del numero di prove possibili è stato un elemento influente sul risultato finale sia di Bissaro-Frascari, comunque buoni quinti, che di Tita-Banti, oltre ad un evidente appannamento di questi ultimi che, obiettivamente, hanno "steccato" la rassegna iridata. I segnali non verranno comunque sottovalutati, anche ricordando alcune analogie con situazioni 2015 e 2016.

Per quanto riguarda i 49er, non è possibile dare un giudizio sul risultato di Ferrarese-Chistè ma va espresso un plauso ai due ragazzi: per la caparbietà di volere andare avanti del timoniere dopo l'infortunio a Galati e per la grande prova di maturità sia agonistica che mentale con cui il giovanissimo prodiere del CV Arco ha esordito nel circuito internazionale delle Classi Olimpiche. Sono rimasto positivamente impressionato da questo prodotto del vivaio. Sul risultato in Bronze Fleet di Crivelli-Togni un "no-comment", immagino che ci saranno sviluppi rapidi nei prossimi giorni anche dal lato Marina.

Un altro passo in avanti di Omari-Distefano negli FX, le ragazze hanno confermato il risultato del Mondiale 2019 di pochi mesi fa in Nuova Zelanda, a riprova di un livello in crescita tecnica e mentale. Bene anche Stalder-Speri, le due giovanissime gardesane hanno bisogno di raccogliere esperienze di questo tipo, il loro percorso è appena iniziato e questa, se non sbaglio, era la loro quinta regata in disciplina Olimpica; alcune ingenuità ci possono ancora stare, ma va detto che le due assorbono le nozioni velocemente.

Infine l'ILCA Laser maschile: condizioni diverse a Sandrigham da quelle di Geelong, con un campionato molto duro e fisico dove spicca tra quelle degli Italiani la performance elevata di Spadoni. Il timoniere del CC Aniene ha confermato un ottimo stato di forma, al di là della crescita di questi anni passata anche attraverso l'esperienza in Finn. Bene, in relazione al potenziale, Planchestainer, questo atleta può e deve crescere ancora, il gap accumulato per infortuni ed altre vicissitudini va colmato il più velocemente possibile. Per gli altri due singolisti delle Fiamme Gialle, Coccoluto e Gallo, credo sia opportuno sospendere giudizi e lasciare i ragazzi ed i tecnici Poggi e Negri tranquilli di lavorare con il gruppo fino alla regata di Genova.

Il 470 maschile e femminile sono gli unici a non disputare il Mondiale in Australia, l'appuntamento sarà in Spagna. Con quali prospettive, per queste due discipline dove abbiamo già il pass olimpico per nazione?

Michele Marchesini - Nelle due discipline "gemelle" dei 470, il Mondiale in programma a Palma a Marzo ci consente una programmazione più lineare in vista delle Olimpiadi, proprio in virtù della qualifica già acquisita. Abbiamo grande fiducia nelle capacità di Zandonà di portare i maschi a quella continuità di risultati che ancora un poco manca soprattutto con vento, come visto anche recentemente alla tappa di Coppa del Mondo di Miami, mentre il tecnico del comparto femminile Zucchetti si trova forse oggi con le ragazze ad un punto più avanti, molto vicino al "click" che serve. Berta-Caruso sembrano avere un abbrivio positivo.

Genova World Cup, oltre a riportare in Italia per il secondo anno la grande vela olimpica, per di più nell'anno dei Giochi, sarà l'ultima possibilità per l'Italia di strappare il ticket per Tokyo nelle classi Laser Standard, 49er maschile, 49er FX femminile e Finn. Che tipo di regata prevedi sarà, e cosa servirà secondo te per raggiungere l'obiettivo?

Michele Marchesini - La selezione Olimpica continentale è sempre un evento particolare di suo, per dinamiche ed intensità. Quest'anno a Genova prevedo una situazione molto "tirata" sui punti. La concomitanza di calendario che si è creata per parte Francese e WS con Hyères, di fatto spezzerà in due tronchi le flotte internazionali delle varie classi, la situazione che potrebbe determinarsi è che saranno necessarie posizioni altissime in classifica per qualificare la Nazione. Il podio potrebbe anche non bastare in alcuni casi. Servirà avere chiaro lo scenario in ogni istante, compresi i vari giochi fuori dalle righe, e nervi saldi da parte dei nostri ragazzi.

In attesa di sapere definitivamente in quali discipline la vela azzurra sarà alle Olimpiadi, ed anche in base a quanto programmato nelle normative, quali sono i meccanismi ed i prossimi passi per le selezioni interne? Quando possiamo attenderci l'annuncio dei selezionati da comunicare poi al CONI? Ci saranno scadenze diverse tra le varie discipline?

Michele Marchesini - Siamo entrati nella fase finale del percorso per la selezione degli atleti da proporre al CONI per le Olimpiadi. Meccanismo e tempi sono stati resi noti alla fine del 2018 e sono sostanzialmente i medesimi utilizzati per il ciclo Olimpico scorso, quando avevano portato in Brasile senza dubbi la migliore squadra possibile. Di fatto, la Federazione effettuerà una scelta valutando il livello dei singoli e le reali possibilità in funzione della regata sul campo di Enoshima e basandosi sulla performance ad eventi indicatori, comunque "pesati" per il loro livello tecnico, le condizioni trovate, le risposte ed analogie con condizioni e situazioni della regata Olimpica. Viene data anche importanza ai riscontri raccolti agli allenamenti e test fisici, in maniera crescente all'avvicinarsi della scadenza. È possibile anche l'analisi dei punti ma solo quale uno dei possibili strumenti.

Nella scelta, data l'importanza e la delicatezza, tutto lo Staff viene coinvolto, anche se il primo passaggio è sempre quello tra la Direzione Tecnica ed il tecnico di riferimento della disciplina, quindi tra questi due e gli altri tecnici, tra DT e Presidente ed infine la sottoposizione al Consiglio FIV cui spetta il passaggio e la decisione finale.

Ora, gli eventi di osservazione sono distribuiti nei diciotto mesi tra Gennaio 2019 e Giugno 2020 e comprendono i due Mondiali ed i due Europei, le tappe di Coppa del Mondo più il TPS di Palma ed i Test Event Olimpici. Non ci sono scadenze fisse per classi ma una finestra unica, che si apre questa settimana e nel corso della quale la riserva può essere sciolta in qualsiasi momento, sempre che in una disciplina si ritenga raggiunto e consolidato un livello idoneo. Questo anche prima dello svolgimento di tutti gli indicatori.

In alcune classi la situazione è abbastanza nitida, in altre meno. La finestra si chiuderà necessariamente ai primi di Luglio con la scadenza della iscrizione da parte del CONI degli atleti alle Olimpiadi, anche se è evidente che i tempi del taper e rifinitura finale per la trasferta in Giappone saranno prioritari.

Molte Nazioni, e tra queste l'Italia, stanno affrontando scelte difficili nelle selezioni per la presenza di più equipaggi molto competitivi e di livello assimilabile, e qui la domanda che tutti si pongono sul Nacra Italiano alle Olimpiadi ed ancora, quali sono le analogie e le differenze del sistema di selezione italiano rispetto a quelli di altri paesi?

Michele Marchesini - Stiamo vivendo un dualismo importante tra Tita-Banti e Bissaro-Frascari. I due equipaggi si stanno fronteggiando attraverso risultati che, visti nel loro insieme, mantengono il Nacra Italiano ai vertici Mondiali a tutte le regate di questi importanti diciotto mesi di osservazione interna e degli ultimi tre anni, se vogliamo essere completi.

La scelta non è semplice proprio in considerazione del livello dei due e delle aspettative. I confronti tra me ed il tecnico Bruni sono continui e si spingono fino ai dettagli più sottili. Alla fine del Mondiale ho fatto un passaggio di sintesi con il tecnico, anche alla luce di risultati in condizioni che, dietro sua osservazione sapevamo avrebbero potuto essere molto distanti da quanto visto in Giappone: abbiamo convenuto su alcuni argomenti poi condivisi con il Presidente.

Domenica mattina ho quindi personalmente riunito i due equipaggi per fare con loro il punto della situazione in un confronto aperto e sereno. Diciamo che il primo passaggio è stato quello di complimentarmi con i ragazzi per il modo in cui stanno gestendo questa sfida in termini di sportività, rispetto e serietà. Non è poco e fa loro ed a Bruni un grande onore. Poi, venendo al dunque ho comunicato che, allo stato attuale non si riscontrano elementi sufficienti per propendere per uno o l'altro equipaggio per le Olimpiadi e che dunque l'osservazione continua. Ulteriori dettagli specifici saranno illustrati se necessario entro breve ai due timonieri sul Garda. Abbiamo proseguito con una analisi generale degli scenari di livello e condizioni che ci si può attendere nei quattro eventi indicatori ancora teoricamente disponibili. Per completezza è stato illustrato che la stessa analisi dei punti, comunque non vincolante, descrive uno stato di sostanziale parità, infine ho confermato la linea prioritaria assegnata a questa disciplina e di riflesso che qualsiasi esigenza, anche logistica, sarà piegata ai programmi e non viceversa, al fine di scendere in acqua a Tokyo 2020 per un risultato speciale.

Se vogliamo ora fare un confronto di quello Italiano con i meccanismi selettivi di altri Paesi, si deve premettere che nessuno pare aver trovato il "sistema perfetto", se mai questo esistesse. Sicuramente i sistemi a punteggio secco, sulla cruda matematica tipo trials Americani di un tempo (ora anche gli USA hanno introdotto alcune complicazioni compensative), sono molto meno adottati di anni addietro e, anche dove si utilizzano, le Federazioni e Direzioni Tecniche si lasciano spesso margini correttivi discrezionali introducendo formule ad hoc. In soldoni, si seguono i punti ma magari con possibilità di riserva.

Guardando le Nazioni leader nel nostro Sport, abbiamo i Team GBR, AUS, NZL, NED che, al di là di eventuali livelli minimi interni per la conferma della disciplina, si affidano alla scelta pura, con una attenzione particolare alle condizioni attese alle regate Olimpiche ed allo stato di forma degli equipaggi. Credo che questo sia l'approccio meno imperfetto.

www.federvela.it


Data articolo:
News da assovela.it
INVERNALE DI ANZIO E NETTUNO: 5 PROVE DISPUTATE

Dopo una domenica senza regate per mancanza di vento, sabato 15 e domenica 16 gennaio il Campionato invernale di Anzio e Nettuno ha ripreso il via con cinque prove disputate per J24 e Platu 25 e due prove per l'Altura.

Nella giornata di sabato i J24 hanno regatato per il Trofeo Lozzi, e nelle tre prove disputate hanno ottenuto una vittoria ciascuno El Nino dell'ucraino Peter Tamas, Enjoy 2 di Luca Silvestri e La Superba della Marina Militare. Nella classifica dopo sei prove del Trofeo Lozzi è in testa Pelle Rossa di Gianni Riccobono, a pari punti con Valhalla Blue Jay di Vincenzo Lamberti.

I Platu 25, che regatano per il campionato invernale una volta al mese di sabato e domenica, con le cinque prove disputate si sono portati a 14 in totale, che permettono di considerare tre scarti. Rimane saldamente in testa alla classifica Jerry Speed di Anastasia Kolesnichenko, che ha ottenuto un primo e due secondi ma anche un quinto ed un decimo che scarta. Il dominio dei timonieri ucraini prosegue con Grande evento timonato da Yaroslav Sakharuta che mantiene il secondo posto con un primo di manche. Al terzo posto Astragalo di Alberto Cappiello, che subisce la rimonta del team femminile internazionale condotto da Petra Kilbe e Claudia Crespi su Wobi on Masquenada, che ha avuto un buon fine settimana con un primo, due secondi ed un terzo posto. Un primo di giornata anche per Di Nuovo Simpatia di Ferdinando Dandini e Strega di Garofalo e Santoro.

I 22 J24 che partecipano al campionato invernale hanno disputato due prove la domenica, arrivando ad un totale di 15. Con un primo ed un terzo posto l'equipaggio della Marina Militare su La Superba, timonato da Ignazio Bonanno, è riuscito a passare in testa alla classifica per un punto su Enjoy 2 di Luca Silvestri, che aveva condotto dall'inizio del Campionato, nonostante un ottimo 1-2 da parte di Enjoy 2. In terza posizione, con solo tre punti di distacco dal secondo, Pelle Rossa di Gianni Riccobono.

Le imbarcazioni di Altura hanno disputato due prove la domenica, vinte entrambe sia in tempo reale che in compensato IRC ed ORC dal Salona 41 Meridiana di Sergio Liciani. Dopo le sette prove completate, Meridiana consolida così il primato in entrambe le classifiche, con il Farr 31 Pili Pili di Giorgio Martini al secondo posto in IRC, mentre in ORC al secondo posto è il First 40 Calipso di Andrea Orestano.

Le prossime prove dell'invernale di Anzio e Nettuno sono in programma domenica 1 marzo, con le classi Altura e J24.

Il 45° Campionato Invernale di Anzio-Nettuno è organizzato dal Circolo della Vela di Roma, dal Reale Circolo Canottieri Tevere Remo, dalla Lega Navale Italiana sez. di Anzio, dal Nettuno Yacht Club con la collaborazione della Half Ton Class Italia, della Sezione Velica di Anzio della Marina Militare, del Marina di Capo d'Anzio e del Marina di Nettuno.

Foto
Per info e classifiche www.cvroma.com


Data articolo:
News da assovela.it
LIGNANO: REGATA DEI DUE GOLFI - IL BANDO DI REGATA

Lignano Sabbiadoro (UD) - È ufficialmente on line il bando di regata in italiano ed inglese della 46ª Regata dei Due Golfi "Memorial Burgato" per le classi Open, ORC, Minialtura. La manifestazione, organizzata dallo Yacht Club Lignano insieme a tutti i partners coinvolti, è in programma dal 24 al 26 aprile 2020 e sarà come di consueto valida come qualificazione nazionale al Campionato Italiano Assoluto ORC della FIV Federazione Italiana Vela 2020 (Gaeta 25-29agosto), oltre che come 1ª prova del Campionato Zonale XIII ZONA FIV e 2ª tappa del NARC / North Adriatic Rating Circuit.

La regata dei Due Golfi si distingue non solo per l'aspetto agonistico-sportivo delle prove tecniche in acqua che non sono mai scontate, ma anche per lo spirito con cui vengono accolti i partecipanti: una grande cura all'aspetto sociale e conviviale tra tutti gli equipaggi, che a fine regata trovano sempre momenti preziosi per condividere aneddoti, racconti e tutto ciò che va oltre all'aspetto propriamente sportivo.
Tra le agevolazioni offerte alle imbarcazioni provenienti al di fuori del comprensorio nautico di Lignano/Latisana previsto l'ormeggio gratuito presso "Marina Punta Faro" dal 18 aprile al 3 maggio 2020 contattando lo Yacht Club Lignano. Per le imbarcazioni di maggior pescaggio l'ormeggio gratuito è previsto a San Giorgio di Nogaro (UD), dal 18 aprile al 1° maggio 2020: le stesse dovranno contattare il "Marina Sant'Andrea" con ampio anticipo.
Grande attesa dunque per questa quarantaseiesima edizione di una delle regate d'altura dell'Alto Adriatico più partecipate e coinvolgenti, che dà anche il via alla stagione turistica di Lignano Sabbiadoro.

Modulo iscrizione e bando ITA/ENG: www.yclignano.it/?p=70424


Data articolo:
News da assovela.it
MONDIALE OPTIMIST 2020 - RECORD NAZIONI ISCRITTE

Riva del Garda (TN), 19 febbraio 2020 - Si è chiuso sabato scorso, 15 febbraio, il primo importante round di iscrizioni per il Campionato del Mondo Optimist 2020, che verrà ospitato a Riva del Garda dall'1 all'11 luglio 2020.

Riva del Garda, che da anni si è affermata come capitale internazionale della vela giovanile, non tradisce le attese e si prepara ad ospitare un'edizione del Campionato del Mondo Optimist da record: con 66 Nazioni iscritte, il "Mondiale Italiano" entrerà nel libro dei record, superando l'edizione 2019 di Antigua, che aveva registrato la presenza di giovani velisti da 65 Paesi del mondo.

Le Nazioni iscritte avvieranno ora dei processi di selezione interna per determinare la composizione dei team che le rappresenteranno durante la manifestazione iridata di quest'estate: ogni Paese scenderà in campo con quattro o cinque giovani velisti. Da sottolineare la partecipazione di Nazioni come l'Algeria, l'Egitto e la Tunisia, che da qualche anno non prendevano parte ad un Campionato del Mondo della Classe Optimist.

Fatto salvo che alcuni ritardatari avranno ancora qualche settimana di tempo per unirsi all'entry list del Campionato del Mondo Optimist 2020, si stima che le 66 Nazioni iscritte finora saranno quelle che formeranno l'elenco iscritti definitivo, per un totale di circa 300 giovani velisti.

È possibile consultare l'entry list, aggiornata in tempo reale, a questo link.

Il Campionato del Mondo Optimist 2020 è organizzato da Associazione Italiana Classe Optimist, Fraglia Vela Riva, Riva del Garda Fierecongressi e Garda Trentino.


Data articolo:
News da assovela.it
J24: ZONALE FLOTTA SARDA AD OLBIA - FINE 1ª TAPPA

Olbia. Con una bellissima giornata di sole si è chiusa la prima tappa del Circuito Zonale della Flotta sarda J24, splendidamente organizzata dalla Lega Navale Italiana di Olbia.
Sei equipaggi sono scesi in acqua nel tratto di fronte alla spiaggia di Pittulongu per affrontarsi in tre difficilissime prove: il debole vento che ha soffiato da est-nord est, ha, infatti, reso estremamente difficili le scelte tattiche ed ha stravolto spesso le posizioni della prova. "I migliori, però, sono stati i velisti di ITA 497 Boomerang che hanno quasi sempre azzeccato il lato, compensando con una buona velocità le piccole sbavature nella scelta del campo. I loro piazzamenti in questa ultima giornata (2, 1, 1) sono la dimostrazione che Angelo Usai, Filippo Masia, Pietro Lupacciolu, Antonello Melca ed Antonello Brigaglia sono dei profondi conoscitori del Golfo di Olbia e che, con l'intensità di vento di domenica scorsa, saranno sempre l'equipaggio da battere.- ha spiegato il Capo Flotta J24 Marco Frulio, timoniere di ITA 443 Aria Fondazione di Sardegna -A loro va anche la vittoria della tappa (7 punti; 3,1,2,2,1,1,7) su ITA 405 Vigne Surrau del Club Nautico Arzachena (14 punti; 1,7,7,1,2,3). Per Aurelio Bini e compagni ha pesato una rottura nella prima giornata che, nonostante le buone prestazioni di domenica scorsa, non gli ha permesso di lottare per il primato con Boomerang. Al terzo posto l'equipaggio del Club organizzatore ITA 443 Aria Fondazione di Sardegna. Nell'ultima giornata, malgrado fossimo scesi in acqua come primi in classifica, abbiamo fatto tre prove opache che ci hanno portato a chiudere questa prima tappa un punto dietro a Vigne Surrau (15 punti; 2,2,1,6,6,4). Da segnalare anche i podi di ITA 318 Nord-Est (equipaggio del Club Nautico Arzachena guidato da Salvatore Orecchioni) nella prima prova e di ITA 401 Dolphins by Carta Consulting (imbarcazione di Giuseppe Taras condotta da Andrea Mariani) nella seconda e nella terza.
Al termine della giornata i regatanti sono stati rifocillati con la tradizionale pasta (questa volta ai granchi) innaffiata dal buon vino Gallurese, il tutto gentilmente offerto dalla LNI Olbia con la collaborazione di Gavino Moro."
La Flotta Sarda J24 si dà appuntamento per il weekend finale del loro impegno olbiese: il 29 febbraio ed il 1 marzo si sfideranno, infatti, in mini regate corse all'interno del porto di Olbia nel tratto di mare posto a fianco del molo Brin. In questa occasione sarà possibile la condivisione dell'imbarcazione da parte di due equipaggi (che ovviamente non si scontreranno mai) ma che si potranno alternare nei voli corsi da 4-5 imbarcazioni alla volta.
Per questo motivo la Flotta Sarda invita i velisti interessati a formare un equipaggio, a contattare gli armatori per poter condividere con loro l'ebrezza di questa manifestazione fatta di percorsi brevi ed incroci mozzafiato. Per l'evento, per il quale ci sarà anche la giuria a mare, si attende un pubblico numeroso che potrà seguire le regate dai moli che contornano l'area del campo.
Di seguito i link dei video prodotti dalla flotta Sarda dei J24
www.youtube.com/watch?v=1YT4MpjLS0c

www.youtube.com/watch?v=CXjKp1lJhjM

Ufficio stampa: Paola Zanoni
Associazione Italiana di Classe J24
www.j24.it


Data articolo:
News da assovela.it
LA STORIA DELLA VELA TRAMITE LE CARTOLINE ILLUSTRATE

Gianni Magnano, ingegnere navale, Ufficiale di regata, appassionato studioso e ricercatore di storia dello yachting, autore di pregevoli pubblicazioni dedicate a uomini, barche, circoli nautici e cantieri navali di Voltri, sua città natale, ha tra l'altro raccolto pazientemente una rara collezione di cartoline illustrate aventi come soggetto la vela e soprattutto quella agonistica.
Leggi e vedi tutto

Data articolo:
News da assovela.it
CONCLUSO L’INVERNALE DEL GARDA - TROFEO “L’ISTRIANA”

16 Febbraio - Domenica 16 Febbraio 2020, in una fresca giornata di sole, dopo cinque giornate di gara distribuite tra Novembre 2019, Gennaio 2020 e Febbraio 2020, si è concluso il XXXII Campionato Invernale del Garda - XXIV "Trofeo l'Istriana" organizzato dal Centro Nautico Bardolino e dalla L.N.I. Sez. di Garda in collaborazione con One Sail e Best Wind di Malcesine.
Il Comitato di Regata, presieduto da Carmelo Paroli coadiuvato dalla Sig.ra Carla Malavolta e dal Sig. Mario Richelli, ha posizionato sia per la prima prova di giornata che per la seconda prova, per le quasi 50 imbarcazioni iscritte, il campo di gara nel Golfo di Garda, sfruttando una "gardesana" di circa 8/10 nodi nella prima prova e 4/6 nodi nella seconda prova.

Dopo 9 prove per le classi FIRST 8 e SURPRISE e 8 prove per tutte le altre categorie, le classifiche finali del XXXII Campionato Invernale del Garda, con 2 scarti, risultano essere le seguenti:
. FIRST 8: 1. BLU MARLIN - Benamati Roberto - YC VERONA Punti 13; 2. PHRAGMITES - Leardini Davide - YC VERONA Punti 15; 3. BALADEN - Pighi Valerio - GDV LNI GARDA Punti 23
. SURPRISE: 1. SURPRENDIMI - De Rossi Michele - IL PATERAZZO Punti 7; 2. CORIANDOLI - Berti Giovanni - CN BRENZONE Punti 14; 3. ASTERIX - Demo Marco - LNI VERONA Punti 20
. CROCIERA A: 1. RILU' - Facchini Roberto - FV PESCHIERA Punti 8; 2. GATTAMELATA - Zugni Tauro Lodovico - GDV LNI GARDA Punti 14; 3. CHIMIN DE MER - Santi Paolo - VC CAMPIONE Punti 23
. CROCIERA B: 1. SCONQUASSO - Larcher Fabio - CN BRENZONE Pt 8; 2. GRADASSO - Zecchinato Roberto - CN BRENZONE Pt 10; 3. RIPASSO DOC AC&E Sicurlpl.-Farina Andrea-CN BRENZONE Pt 19
. RIGOLETTO: 1. AIRONE BLU - Castellani giorgio - LNI GARDA Punti 7; 2. UNIVELA 18K - Leardini Remigio - LNI GARDA Punti 10; 3. UNIVELA QUERCIA - Cassini Flavio - FITZCARRALDO Punti 17
. ORC: 1. EAVLE - Zermini Beniamino - CN BARDOLINO Punti 7; 2. ESSENZIALE - Mamone Dario - FV PESCHIERA Punti 18; 3. JOTTO DOMINI VENETI - De Grandis Cristian - YC VERONA Punti 22,5

Le premiazioni si sono svolte nell'ampia sala del Centro Nautico Bardolino e, dopo un abbondante pranzo accuratamente preparato e servito da GESTIONI MAI SRL, offerta dal Comitato Organizzatore, davanti ai numerosissimi concorrenti presenti, i Presidenti dei due Circoli Organizzatori, Sig. Giuseppe Tondini e Ruggero Pozzani, hanno ringraziato tutti i regatanti per la sempre più numerosa partecipazione.
Un ringraziamento anche a ONE SAIL e Dario Mamone per il premio messo a disposizione e destinato quest'anno all'imbarcazione SCONQUASSO di Nicolò Richetti - Fabio Larcher del CN BRENZONE.
Il XXIV "Trofeo l'Istriana", che ricorda la terra d'origine del Dott. Lucio Cerdonio è stato assegnato al primo classificato della Classe più numerosa, cioè FIRST 8, e pertanto all'equipaggio di BLU MARLIN di Massimo Apostoli - Roberto Benamati dello YC VERONA.
Il XVII "Memorial Mario Chemello" pensato dai velisti del porto di Cisano, ideatori 28 anni fa del Campionato Invernale, è stato assegnato a Remigio Leardini, storico partecipante a questa manifestazione del gruppo dei "RIGOLETTI"
(CN Bardolino)

Data articolo:
News da assovela.it
STAGE KITE FOIL CAGLIARI: 5-8 MARZO 2020

13 Febbraio - Il Settore Giovanile della Federazione Italiana Vela ha programmato uno stage di kite foil a Cagliari presso il Circolo Windsurfing Club Cagliari dal 5 al 8 marzo.
Lo stage sarà aperto agli atleti nati dal 2007 ed anni antecedenti. Nelle date indicate il Tecnico Federale responsabile Simone Vannucci terrà allenamenti in mare e lezioni a terra come da programma allegato.
Durante lo stage la FIV, per agevolare la transizione al foil, metterà a disposizione n.2 tavole RRD con piantoni foil in alluminio e n.4 kite pump. I partecipanti potranno comunque portare la loro attrezzatura dandone comunicazione attraverso il modulo di richiesta partecipazione.
I posti a disposizione sono limitati e correlati numericamente alla miglior organizzazione dello stage, le richieste verranno valutate dalla Direzione Tecnica Giovanile in accordo con il TF di riferimento e verrà inviata risposta di accettazione alla partecipazione
Leggi tutto
(FIV)

Data articolo:
News da assovela.it
LASER RADIAL: APPROVATA LA PARTE BASSA IN CARBONIO

14 febbraio - La nuova parte bassa si accoppierà, quindi, alla parte alta in carbonio già in uso in regata da un anno ed ormai diffusissima ad alto livello, sia senior sia giovanile, per le classi Standard e Radial.
ILCA afferma che la parte bassa ha le stesse prestazioni di quella in alluminio e si differenzia soprattutto perché evita la flessione (bend) che a lungo andare si crea nella parte bassa originale in alluminio. Per ILCA la parte bassa in carbonio avrà una durata maggiore di quella in alluminio, dato che il composito conserva le sue caratteristiche più a lungo rispetto al materiale tradizionale.
La pratica delle parti alte, che offrono prestazioni migliori con vento medio e forte per le flessioni laterali e la reattività del materiale composito, ci dice che tale affermazione andrà verificata nella pratica.
Le parti basse saranno marchiate ILCA ed immesse sul mercato secondo modalità ancora non rese note.
L'uso in regata sarà possibile, come detto, dal 1 settembre, ma su una base di selezione degli eventi in cui questo sarà possibile, secondo quanto stabilito dai vari bandi di regata.
(Michele Tognozzi - Farevela)

Data articolo:
News da assovela.it
TOKYO 2020: LE CHANCE ITALIANE IN LASER, 49ER, FX E FINN

14 febbraio - Gli effetti dell'emergenza Coronavirus colpiscono ovviamente anche lo sport. Dopo il rinvio del GP di Formula 1 in Cina e la cancellazione di altri eventi, anche la vela rientra nei piani di prevenzione. World Sailing ha annunciato che le qualificazioni continentali per l'Asia nelle classi FX e Nacra 17, che sarebbero dovute svolgersi rispettivamente a Shanghai e Hainan, si terranno invece alla World Cup di Genova del prossimo aprile.
Tali regate assegnavano l'ultimo posto per Nazioni asiatiche in vista di Tokyo 2020. Gli equipaggi che vorranno concorrervi dovranno quindi necessariamente prendere parte alla Hempel World Cup di Genova (12-19 aprile). In entrambe le classi gli eventuali equipaggi cinesi devono ancora qualificarsi.
A proposito di qualificazioni olimpiche, ricordiamo che la Hempel World Cup di Genova sarà cruciale per la squadra olimpica italiana, che al momento è qualificata in sole sei classi su dieci. Manca, infatti, il pass olimpico nelle classi Laser, 49er, FX e Finn.
Ancora a disposizione un solo posto per l'Europa. Genova sarà, quindi, l'ultima occasione per portare equipaggi azzurri a Tokyo.
Vediamo la situazione classe per classe:
Leggi tutto

(Michele Tognozzi - Farevela)

Data articolo:
News da assovela.it
VECCHIE VELE: “ANTONIO” BRIGANTINO GOLETTA

Poche le notizie raccolte su questo veliero.
Il brigantino goletta Antonio venne costruito a Sestri Ponente nel 1876 con il nome di Papà Felice.
Nel 1901 venne acquistato dall'Armatore G. B. Avegno di Camogli che lo ribattezzò Antonio.
La foto, ormai quasi rovinata, proveniente dall'Archivio Cap. Pro Schiaffino, Camogli, lo mostra a Bristol nel 1901 in attesa del carico.
(Agenzia Bozzo, immobiliare a Camogli)

Data articolo:
News da assovela.it
PARLA RUSSO L’ALASSIO DRAGON TROPHY

16 febbraio - «My Marusia» di Anna Basalkina con Ivan Sysoev, Oleg Chugunov dello YC San Pietroburgo ha vinto l' «Alassio Dragon Trophy 2020» organizzato dal Circolo Nautico al Mare di Alassio e valido per l'assegnazione del titolo di Campione italiano. Sul secondo gradino del podio «Yanez» di Giuseppe Duca (Compagnia della Vela Venezia) con Vittorio Zaoli e Salvatore Eulisse. Al terzo posto "Fafnir III" di Alberto Marconi (YC Italiano) con Albino Fravezzi ed Alberto Corneli.
Una classe, quella dei Dragoni che tradizionalmente orbita allo Yacht Club Sanremo ma che Alassio, forte della sua tradizione velica e turistica, da qualche anno si sta trasformando in naturale estensione del programma della classe: riconoscimento della straordinaria professionalità a terra ed in mare del team alassino. Per mancanza di vento sono saltate le prove di venerdì e sabato. Recuperate tre regate nella giornata di domenica.
«C'è sempre una grande emozione, ogni volta che prende il via la stagione della vela di Alassio - è il commento di Roberta Zucchinetti, consigliera incaricata allo Sport del Comune di Alassio - io in particolar modo, ma la storia stessa della nostra città è profondamente legata a questo sport.
Quest'anno tengo particolarmente a ringraziare il nuovo direttivo del Cnam e della Marina di Alassio augurando loro il successo che meritano per aver saputo trovare forza e determinazione per proseguire in questo viaggio».
Classifica

Foto su Facebook
(G.B. La Stampa)

Data articolo:
News da assovela.it
VARAZZE: CONCLUSO L'INVERNALE DEL PONENTE

16 febbraio - Si è conclusa con nove prove disputate su 10 la trentesima edizione del Campionato Invernale del Ponente, organizzata dall'omonimo Comitato formato da LNI Genova Sestri Ponente, LNI Savona, Club Nautico Celle e Varazze Club Nautico, ed ospitato dal Marina di Varazze. Come negli anni scorsi il Campionato è stato suddiviso in due fasi, quella autunnale, denominata 44Autumn, conclusasi nel mese di dicembre scorso, e quella invernale, 44Winter, che si è conclusa oggi.
Dopo un sabato nel quale non si è regatato, il vento seppur disteso non ha mai superato il limite minimo imposto dal regolamento, alle 11:42 di domenica 16 febbraio le imbarcazioni delle classi ORC/IRC hanno superato l'allineamento, seguite 10 minuti più tardi dai Gran Crociera.
Due gli scarti nella classifica generale del XXX Campionato Invernale del Ponente. In ORC la vittoria ed il titolo vanno a N2O, il Dufour 36 di Emanuele Chiabrera, Y.C. Sanremo, che precede Spirit of Nerina, l'X-35 OD di Paolo Sena, Varazze Club Nautico e Controcorrente, l'XP 33 di Luigi Buzzi, C.N. Celle.
Le tre categorie vedono imporsi rispettivamente nella 0-2, Vitamina, il Dehler 39 SQ di Angelo Zelano, Y.C. Savona, N2O nella 3 ed Escape, il Mescal 31 Mod di Tommaso Bisazza ed Enzo Motta, Y.C. Savona nella 4-5. La classifica finale in IRC vede Spirit of Nerina prevalere su Controcorrente e Just a Joke, l'A-35 di Dino Tosi e Guido Arnone, della LNI Genova Sestri. Primo in IRC 0-2 Horatio Casaprogettata.It, l'X-41 di Massimiliano Rizzo, Marvelia 1334, mentre in IRC 3-5 si impone Spirit of Nerina. Fra i Gran Crociera Campione Invernale del Ponente è Mediterranea, l'X-362 di Marco Pierucci, C.V. Canottieri Domaso, con Parthenope, il Dufour 350 Gl di Vincenzo Pallonetto LNI Varazze e Bilbo, l'Oceanis 331 di Mario Scolari sugli altri due gradini del podio. Primi nelle tre categorie previste risultano Porthos, l'Elan 450 di Havana Vela, Y.C. Rep. Marinara di Pisa in 0-2, Mediterranea in 3 e Parthenope in 4-5.
Per quanto riguarda la 44Winter, dopo cinque regate con uno scarto la classifica assoluta ORC vede in testa N2O, seguito da Rewind, l'X-35 di Fabio Caroli, Y.C. Savona, e da Kryos, il Grand Soleil 37 di Roberto Fossati, C.N. Andora.
Nelle singole categorie l'ORC 0-2 vede imporsi Voscià, il Comet 45 S di Aldo Resnati, LNI Milano, mentre N2O vince in ORC 3, ed Escape in ORC 4-5. In IRC primo assoluto Controcorrente davanti a Spirit of Nerina ed a Roby & 14, il Farr 40 di Massimo Schieroni, Y.C. Savona. Vittoria di Roby & 14 in IRC 0-2 e di Controcorrente in IRC 3-5. Fra i Gran Crociera si aggiudica la 44Winter Mediterranea che precede in classifica Bilbo, ed Angelica, l'Oceanis 323 di Vittorio Giardini, Varazze Club Nautico.
La cerimonia di premiazione si è svolta davanti alla sede del Varazze Club Nautico, alla presenza dell'Assessore alla Cultura del Comune di Varazze, prof.ssa Mariangela Calcagno in un clima festoso accompagnato dal rinfresco offerto dal Bar Boma.
Un ringraziamento alla Marina ed al Comune di Varazze per aver supportato l'organizzazione della regata ed ai partners tecnici Rolecha e Grecale Viaggi e Vacanze.
L'appuntamento è per novembre per una nuova edizione del Campionato Invernale del Ponente.
Classifica finale 44Winter
- Classifica finale 44Autumn + 44Winter
Foto su facebook I Zona FIV
(Varazze CN)

Data articolo:
News da assovela.it
SANREMO: CONCLUSO IL 36° WEST LIGURIA

16 febbraio - Conclusione in grande stile per la trentaseiesima edizione del West Liguria, campionato invernale di vela organizzato dallo Yacht Club Sanremo. Dopo le precedenti tre tappe (Trophee Grimaldi, Autunno in Regata, Inverno in Regata) sabato 15 e domenica 16 Febbraio sono state le due giornate del "Festival della Vela" a far calare il sipario sulle competizioni e ad assegnare le vittorie nella classifica generale e nelle diverse classi in gara.
Livello molto alto tra le barche in regata con grandi personaggi della vela come Flavio Grassi, Fabio Ascoli, Lorenzo Bodini e la Famiglia Zaoli, solo per citarne alcuni.
Due bei giorni di regata con vento da sud ovest tra i sei ed i nove nodi per entrambe le prove. La lotta per le prime posizioni è stata molto avvincente: un duello durato per tutto il campionato, sia in Orc A sia in Orc B, quello tra Ange Trasparent II, Tengher ed Aurora, tutti e tre agguerritissimi per la vittoria, insieme a Sarchiapone ed il Pingone di Mare IIII.
Al termine della prova di domenica ha avuto luogo, presso lo Yacht Club Sanremo, la doppia premiazione, quella del festival della Vela e quella più attesa, ovvero dell'intero Campionato West Liguria.
Classifiche

(YC Sanremo)

Data articolo:

Lettera A Lettera B-Be Lettera Bi-Bz Lettera C1 Lettera C2 A.Camilleri A.Camilleri 2 Casati Modignani Lettera D-E Lettera F Lettera G-Gi Lettera Gl-Gz Lettera H-I-J Lettera K-Le Lettera Lf-LZ Lettera M-Me LetteraMi-Mz Lettere N-O Lettera P Lettera Q-R Lettera S-Sl LetteraSm-Sz Lettera T Lettera U-V Lett.da W a Z AA.VV. Dizionari Guide Lista libri


Tutte le notizie di tutti gli sport escluso il calcio

News generaliste che accomunano sport diversi

News C.O.N.I. News video da gazzetta.it RAI SPORT in diretta

Atletica leggera

News Atletica da FIDAL Video di Atletica da FIDAL News Atletica da atleticanotizie.myblog.it News Atletica leggera gazzetta.it Video IAAF Diamond League

Sport delle due ruote: ciclismo e motociclismo

Ciclismo da gazzetta.it Ciclismo da Federciclismo Ciclismo su strada da Federciclismo Mountainbike da Federciclismo Ciclismo su pista da Federciclismo News Motociclismo gazzetta.it News Motociclismo da moto.it

news nuoto, tuffi e pallanuoto

News da Federnuoto Tutti i record di nuoto da Federnuoto News Nuoto gazzetta.it

news basket

News basket da basketissimo.com Nazionale basket da basketissimo.com Le altre nazionali di basket da basketissimo.com Basket Champions FIBA da basketissimo.com News basket serie A da basketissimo.com News basket Serie A2 da besketissimo.com

news volley

News volley da volleyball.it Campionati volley da volleyball.it Coppe europee volley da volleyball.it Serie A donne volley da volleyball.it News Volley gazzetta.it Recensioni action figures

news automobilismo, motori

News Automobilismo gazzetta.it News Passione Motori gazzetta.it

news tennis

News Tennis gazzetta.it News Tennis supertennis.tv News da internazionibnlditalia.it

Lotta, judo, karate, arti marziali

News da FIJLKAM News judo da FIJLKAM News karate da FIJLKAM News lotta da FIJLKAM News arti marziali da FIJLKAM Recensioni action figures

news ginnatica e vela

News ginnasticaartistica
italiana.it
News Federginnastica News da Federvela News vela da assovela.it

news dalle federazioni

News da Federcanoa News da Federcanottaggio News Feder Triathlon News Federclimb News Federdanza News Federtennis da tavolo News da FIBS News Feder Badminton News Federpesistica News Taekwondo News equitazione da FISE News da FIDS Sicilia Pentathlon moderno da FIPM News Handball da FIGH News da Federscherma

news altri sport

Per gli amanti delle action figures News Sport invernali gazzetta.it News Rugby gazzetta.it Recensioni action figures