NEWS - Tutti gli sport(no calcio) - NEWS - Tutti gli sport(no calcio)

figure
action figure
statue
resolution shop.it tante
offerte
Statuine
collezione
Bandai
Banpresto
Good Smile
Diamond S.
Hot Toys
Squarenix
pronta consegna in pre-order
Furyu
DC Comics
Ubisoft
Kotobukiya
Funko
Mezco,Neca
Game of Thrones
McFarlane resolution

News da Federazione judo karate lotta arti marziali - FIJLKAM

#arti-marziali #lotta #judo #karate #FIJLKAM

News
Edoardo Mella è bronzo mondiale all’U21 a Marrakech

20191017 EMella 8Un’intuizione azzeccatissima e dopo 51 secondi di golden score Edoardo Mella è riuscito a prevalere sul brasiliano Jeferson Santos Junior ed aggiudicarsi così la medaglia di bronzo dei 73 kg nel campionato del mondo U21 a Marrakech. Ma è stato eccellente l’intero percorso di Edoardo Mella, approdato ai quarti con tre vittorie non semplici, ma nette ottenute su Adam Stodolski (Pol), Abdelkader Mabrouk (Alg) e Bolor-Ochir Gereltuya (Mgl). Sopraggiunta poi la sconfitta per immobilizzazione con il forte tagliko Somon Makhmadbekov, l’azzurro si è imposto con uno spettacolare ippon (ura nage) sul cipriota Dato Matsoukatov, conquistando così la prima finale per l’Italia in questo mondiale. "Felicissimo per questa giornata conclusa inaspettamente. - ha detto Edoardo Mella - Sin da subito, sono riuscito a rimanere concentrato pensando ad un incontro dopo l'altro, al fine di portare a casa una medaglia. Ringrazio in primis la mia famiglia, alla grande società Akiyama Settimo, agli allenatori Pierangelo e Raffaele Toniolo i quali mi hanno seguito durante tutta la competizione. Un ringraziamento in particolare spetta a mia sorella Eleonora, la quale, si è presentata qui a Marrakech sorprendendomi ancora una volta". Due belle e convincenti vittorie le ha ottenute Mattia Prosdocimo nei 73 kg, che ha superato Hun Choi (Kor) e Daniel Chosack-Barkay (Can), è stato sconfitto poi dal moldavo Victor Sterpu ed essendo purtroppo negli ottavi di finale, il suo mondiale si è concluso. Sfortunatissima purtroppo la prova delle nostre due azzurre impegnate nei 63 kg, entrambe si sono fermate nel match d’apertura con la kossovara Laura Fazliu per quanto riguarda Nicolle D’Isanto e con la kazaka Akerke Kulash per Nadia Simeoli. “Oggi Edo ha combattuto con il cuore ed è stato supportato da tutta la squadra. – è stato il commento dell’intero staff tecnico azzurro - Nel percorso che lo ha portato sul podio ci sono stati momenti difficili che sono stati gestiti al meglio. Gran bella soddisfazione per questo atleta che avrà davanti a sé ancora un altro anno da junior. Bella gara anche per Mattia che purtroppo al terzo incontro si è trovato davanti il campione europeo Sterpu, poi bronzo, che oggi era veramente in giornata. Peccato per Nicolle che aveva dominato con Fazliu, poi bronzo, e vinceva per 2 shido quando è stata sorpresa dall'avversaria. Nadia ha commesso invece una leggerezza lanciandosi indietro, ma l'avversaria si è agganciata e la terna ha valutato ippon”. Venerdì, terza giornata con tre categorie in gara, 70 kg femminili, 81 e 90 kg maschili, per l’Italia sul tatami Martina 20191017 EMella poker2Esposito (70), Kenny Komi Bedel, Giacomo Gamba (81), Gennaro Pirelli (90).

Classifiche 2^ giornata

57: 1. Eteri Liparteliani (Geo), 2. Kanako Hakamata (Jpn), 3. Pleuni Cornelisse (Ned) e Jisu Kim (Kor), 5. Vera Zemanova (Cze) Mimi Huh (Kor)

73: 1. Somon Makhmadbekov (Tjk), 2. Georgii Elbakiev (Rus), 3. Edoardo Mella (Ita) e Victor Sterpu (Mda), 5. Jeferson Santos Junior (Bra) e Samuel Gassner (Aut)

63: 1. Szofi Ozbas (Hun), 2. Anja Obradovic (Srb), 3. Asumi Ura (Jpn) e Laura Fazliu (Kos), 5.Dena Pohl (Ger) e Renata Zachova (Cze)

Data articolo: Thu, 17 Oct 2019 15:44:43 +0200
News
Mondiale U21, Castagnola settima a Marrakech, poker azzurro in gara domani

20191016 MCastagnola 1Settimo posto per Martina Castagnola nella prima giornata del campionato del mondo juniores a Marrakech. È partita bene la diciannovenne dell’Akiyama Settimo, che ha eliminato la britannica Yasmin Javadian e la russa Tatiana Tsygankova, ma poi il suo percorso si è interrotto con Lin Hsuan Hsu (Taipei) e nel recupero con la brasiliana Maria Taba per somma di sanzioni. “Sono molto  dispiaciuta – ha detto Martina al termine della sua gara - so che potevo fare molto meglio ed accedere alla finale per il bronzo, purtroppo non è andata così. Gli ultimi due shido, fra l’altro ed a parer mio, li ho trovati molto molto al limite o quanto meno dubbi. Mi dispiace tantissimo, perché so che oggi, per come stavo, sarei potuta salire su quel podio, ma oramai bisogna prendere quello che è e cercare di migliorare in vista anche degli Under 23”. Nei 60 kg Alessandro Aramu e Biagio D’Angelo sono stati sconfitti dai russi Konstantin Simeonidis e Khetag Basaev, mentre nei 66 kg Federico Cuniberti ha incassato la sconfitta da Adil Osmanov (Mda). Una vittoria, peraltro in rimonta, l’ha ottenuta Federica Silveri nei 52 kg sull’azera Gultaj Mammadaliyeva, ma è stata poi la brasiliana Larissa Pimenta a fermare la corsa dell’azzurra. “Nonostante sorteggi ostici i nostri atleti si sono battuti al massimo – è stato il commento del coach Raffaele Toniolo - senza però riuscire ad avanzare nei tabelloni. Peccato per Martina Castagnola che sicuramente meritava più del settimo posto: ha guadagnato bene i quarti di finale, ma nel momento topico non è riuscita a rimanere lucida”. Giovedì, seconda giornata con tre categorie in gara, 57 e 63 kg femminili 20191016 FSilveri 1e 73 kg maschili, per l’Italia sul tatami Nicolle D’Isanto, Nadia Simeoli (63), Mattia Prosdocimo, Edoardo Mella (73).

Classifiche 1^ giornata

60: 1. Konstantin Simeonidis (Rus), 2. Ahmad Yusifov (Aze), 3. Ken Suematsu (Jpn) e Salih Yildiz (Tur)

66: 1. William Lima (Bra), 2. Takeshi takeoka (Jpn), 3. Ibrahim Aliyev (Aze) e Michael Marcelino (Bra)

48: 1. Wakana Koga (Jpn), 2. Shirine Boukli (Fra), 3. Su Song Jon (Prk) e Andrea Stojadinov (Srb)

52: 1. Sosorbaram Lkhagvasuren (Mgl), 2. Lin Hsuan Hsu (Tpe), 3. Ayumi Kawada (Jpn) e Larissa Pimenta (Bra)

Data articolo: Wed, 16 Oct 2019 15:47:30 +0200
News
World Beach Games a Doha: brilla Francesca Indelicato, oro nei -60 kg!

Roma, 16 ottobre 2019 - Brilla l’Italia della lotta agli World Beach Games di Doha. La delegazione azzurra, presente con solo un’atleta, fa centro: Francesca Indelicato conquista la medaglia d’oro nei -60 kg!
La giovane torinese parte con la sconfitta per mano della turca Mehlika Ozturk (1-2), per poi rifarsi con la vittoria sulle restanti avversarie del girone: l’ungherese Mercedesz Denes (0-0), la portoghese Isabel Cristina Rodrigues (3-0) e la brasiliana Camila Fama Tristao (0-0). In semifinale ha la meglio sulla rumena Kateryna Zhydachevska per 3-2, mentre in finale ottiene la sua rivincita sulla turca Ozturk sullo 0-0: â€œSono ancora emozionata. Mi ero preparata al meglio per vincere, è stato come se rivivessi tutto il percorso che mi ero già disegnata nella testa. Questa medaglia la dedico a me, perché me la merito”. 

Data articolo: Wed, 16 Oct 2019 00:45:47 +0200
News
World Beach Games a Doha: D'Onofrio e Casale si fermano al secondo round

Roma, 15 ottobre 2019 - Si sono chiusi iWorld Beach Games 2019 per quanto riguarda il karate. Il grande evento multidisciplinare in svolgimento fino a domani a Doha, in Qatar, ha visto la partecipazione di due azzurre che hanno ben figurato senza però riuscire a salire sul podio. Terryana D’Onofrio ha brillato sin dal primo turno: con 25.26, ottiene il punteggio più alto non solo del suo gruppo (A) ma anche del gruppo (B) con il quale si è poi fatto il confronto per chiudere il primo round. Qualificata al round successivo, il secondo giorno un piccolo errore di equilibrio le costa il passaggio alla fase finale: il punteggio di 23.62 non basta, si classifica al quarto posto del girone e per un soffio non accede agli incontri da medaglia. Stessa sorte per Carola Casale, anche lei fermata al secondo round: l’azzurra si ritrova nel girone (D) più difficile della competizione con la presenza della spagnola Sandra Sanchez, numero uno al mondo e poi vincitrice del torneo. Ma non solo, con Carola anche la turca Dilara Eltemur e, nell’altro girone poi inglobato (C), l’atelta di Hong Kong Mo Lau. Qualificata alla fase successiva con il terzo posto dato dal punteggio di 24.88, si ferma poi al settimo posto del secondo round a causa di uno squilibrio con il punteggio di 22.86. 

Data articolo: Tue, 15 Oct 2019 17:39:08 +0200
News
“Italia affiatata e coesa”, mercoledì a Marrakech via al Mondiale U21

L’anno scorso a Nassau Alice Bellandi, Manuel Lombardo, Christian Parlati misero al collo tre incredibili e storiche medaglie d’oro. È da quel punto che si riparte a poche ore soltanto dall’inizio del campionato del mondo juniores che, nel Chapiteau – Quartier Agdal a Marrakech, vedrà impegnati 558 atleti (321M-237F) di 88 nazioni e 5 continenti. Si tratta di una partecipazione universale con un incremento particolarmente significativo rispetto l’anno scorso a Nassau (425 atleti di 66 nazioni), quando l’Italia fu protagonista e si attestò al secondo posto nel medagliere iridato dietro al solito stratosferico Giappone (7-6-5). La squadra azzurra, guidata dallo staff tecnico composto dal Direttore Tecnico Nazionale Kyoshi Murakami e dai tecnici Dario Romano, Raffaele Parlati, Corrado Bongiorno, Raffaele Toniolo, è stata ritoccata con l’inserimento di Edoardo Mella nei 73 kg ed è composta così da 15 elementi, Martina Castagnola, FotoJunioresFederica Silveri (52), Nicolle D’Isanto, Nadia Simeoli (63), Martina Esposito (70), Arianna Conti (78), Alessandro Aramu, Biagio D’Angelo (60), Federico Cuniberti (66), Mattia Prosdocimo, Edoardo Mella (73), Kenny Komi Bedel, Giacomo Gamba (81), Gennaro Pirelli (90), Sylvain Lorenzo Agro (+100). A due di loro abbiamo chiesto, se tu fossi il capitano dell'Italia U21 cosa diresti alla squadra? “Augurerei a tutti di dare il massimo e divertirsi, - ha detto Martina Castagnola - siamo un gruppo coeso e possiamo fare grandi cose. E, naturalmente, un bell’in bocca al lupo a tutti!”. “Augurerei sicuramente di dare il meglio e mettercela tutta. – ha detto a sua volta Kenny Bedel - Siamo una bellissima squadra, unita e coesa e abbiamo le potenzialità per fare tutti un ottimo mondiale”. Non ci sarebbe stato un modo migliore per esprimere affiatamento e spirito di squadra.

Il programma

Mercoledì 16: F48, 52; M60, 66

Giovedì 17: F57, 63; M73

Venerdì 18: F70; M81, 90

Sabato 19: F78, +18; M100, +100

Domenica 20: Mixed Team (Italia non partecipa)

Data articolo: Tue, 15 Oct 2019 14:47:33 +0200
News
Trofei Lera e Pizzocaro al Cus Padova, Malangone (Salerno) migliore atleta

È andata ai padroni di casa del Cus Padova la ventinovesima edizione delcTrofeo Giorgio Lera ed il 20° Memorial Davide Pizzocaro, ospitato nel Palacertosa dell’accogliente Vigodarzere, cittadina ad una manciata di chilometri da Padova. È andato a bersaglio quindi, l’auspicio formulato alla vigilia della manifestazione da Giosuè Erissini, il Presidente del Comitato Regionale del Veneto, che disse: “Rivolgo un sentito ringraziamento agli organizzatori ed al settore Lotta veneto augurando il meritato successo”, e successo è stato per il Cus Padova che si è lasciato alle spalle la Borgo Prati Roma, seconda, l’Athlon Salerno, terzo, la Polisportiva Sacca di Modena, quarta e la Lotta di Brescia, quinta. Particolarmente avvincente la gara nella categoria al limite dei 97 kg, che ha registrato la bella vittoria di Maxim Nicolaev del Cus Padova, il premio per il migliore atleta del torneo però, se l’è aggiudicato il salernitano Antonio Malangone, titolare della maglia azzurra nella rappresentativa juniores.  (Fonte: fijlkam.it/veneto)

Data articolo: Mon, 14 Oct 2019 13:15:11 +0200
News
Trofeo Dynamic Cup, vittoria Nippon Napoli, assegnati i Premi "Ciccio Bonaccorsi"

È stata un’edizione particolarmente intensa e partecipata quella del Trofeo Dynamic Cup che si è disputata sabato e domenica scorsi nel Palaghiaccio a Catania. Oltre settecento gli atleti impegnati nelle due prove valide per il Grand Prix cadetti (sabato) e juniores (domenica), che hanno registrato il successo pieno della Nippon Club Napoli, prima sia nella classe cadetti con 28 punti davanti ad Airon Judo 90 Furci Siculo (22) e Hydra Sport Villabate (18), che nella classe juniores con 27 punti, precedendo il Judo Club Koizumi Scicli, secondo con 20 punti ed i piemontesi del Kumiai, terzi con gli stessi 20 punti, ma con un medagliere inferiore. Agli atleti è stato riservato il premio dedicato all’amatissimo maestro di judo catanese “Ciccio Bonaccorsi”, che è stato giustamente assegnato a due valenti siciliane, ovvero le azzurre Chiara Dispenza e Carolina Costa, quindi al miglior atleta junior in gara a Giuseppe Di Tullio del Team Iacovazzi 20191014 Catania TeamOrg2Bari ed al miglior cadetto, Enzo Quattrociocchi del Team Giovinazzo Roma. C’è stato anche altro motivo per festeggiare per il judo siciliano in occasione di questa Dynamic Cup 2019, ed è stato il conferimento del 6° dan motu al maestro Massimo Bellomo, consegnato proprio il giorno del suo sessantesimo compleanno. “Sono molto soddisfatto – ha detto Gianni Strazzeri nel ruolo di responsabile della macchina organizzativa – per il livello del torneo che, nel tempo, ha registrato un incremento sia nella quantità numerica che nella qualità tecnica, a testimonianza della crescita d’interesse da parte delle società per questo appuntamento del secondo semestre”.

Data articolo: Mon, 14 Oct 2019 10:38:50 +0200
News
"La Musica: forme e colori" dal 15 ottobre al Museo FIJLKAM

Roma, 14 ottobre 2019 - Il Museo degli Sport di Combattimento nel Centro Olimpico FIJLKAM inaugurerà martedì 15 ottobre la mostra La Musica: forme e colori, che costituisce la quindicesima collettiva d’arte allestita nel Museo. 51 artisti selezionati per questa mostra esporranno circa 120 opere, realizzate con diversi stili e con le più varie tecniche espressive, con l'obiettivo comune di dare alla musica “forme e colori”, come richiesto nel bando della manifestazione.

La mostra collettiva sarà arricchita dalla “personale” del pittore Alfredo Ferri, intitolata Armonie cromatiche.
Nella Hall of Fame, infine, si potrà ammirare la mostra documentaria-iconografica Sport di Combattimento nell’Arte.

Le manifestazioni, ideate e allestite dall’architetto Livio Toschi, Direttore artistico del Museo, godono del patrocinio del CONI, dell’Accademia Olimpica Nazionale Italiana, dell’Associazione Medaglie d’Oro al Valore Atletico, dell’Associazione Nazionale Stelle al Merito Sportivo, del Comitato Nazionale Italiano per il Fair Play, dell’Unione Stampa Sportiva Italiana e del Municipio Roma X.

Data articolo: Mon, 14 Oct 2019 10:07:05 +0200
News
Mondiali Veterani a Tiblisi: l'Italia conquista 2 ori, 1 argento e 1 bronzo

Roma, 13 ottobre 2019 - Conclusi i Campionati Mondiali Veterani a Tiblisi, in Georgia, dove l’Italia ha conquistato due medaglie d’oro, una d’argento e un bronzo. 

Domenico Piccinini brilla nei 70 kg della greco romana conquistando il titolo di Campione del Mondo. Il suo percorso lo vede superare prima il bulgaro Ivaylo Hubenov per 4-0, poi lo svedese Lars Mikael Dahl per 2-1 ed in finale il francese Frederic Michel Paul per 3-1. Campione del Mondo anche Jonathan Molfino nei 78 kg sempre della greco romana, dove vince in successione sul kazako Rashid Mussin per 8-0, sul turco Omer Topal per 5-3 sul tedesco Evelin Velickov Patcharazov per 8-0 e in finale sul russo Igor Dokuchaev per 6-2. Lo stesso Molfino ha poi partecipato anche nello stile libero conquistando l’argento contro l’iraniano Narimani Kenari. Prima aveva superato i turchi Fahri Kut (0-0) e Ahmet Uludag per 4-0 e l’iraniano Rasoul Esrafil Atashi per 8-5. 

Conquista invece la medaglia di bronzo Antonino Calandra nei 70 kg dello stile libero. Sconfitto al primo turno dal mondolo Baatar Nyamjav per 13-0, viene ripescato e supera prima il georgiano Murad Chkhaidze e poi nella finalina il russo Ibragim Estamirov per 10-1.  

Quinto posto per Corrado Ghini che nei 100 kg riesce a superare il primo incontro con l’ucraino Ivan Papushenko per 5-0, ma trova lo stop in semifinale per mano del turco Halil Ibrahim per 6-1. Nella finalina per il bronzo cede al tedesco Bernd Holzapfel per 9-1. 

Si fermano ai ripescaggi Marius Iulian Tudord (78 kg, B GR), Florin Moisiuc (78 kg, C SL) e Massimo Aresti (70 kg, D SL). Fuori nelle eliminatorie, invece, Stefano Raspadori (78 kg, E GR), Tommaso Cilardi (70 kg, A SL), Domenico Piccinini (70 kg, D SL) e Igor Nencioni (100 kg, B SL). 

Data articolo: Sun, 13 Oct 2019 21:01:22 +0200
News
Oro mondiale a Marrakech per Marsili e Pressello, Politi e D'Arco sul podio a Tallinn

Marrakech Day1Cristina Marsili e Stefano Pressello hanno conquistato a Marrakech, in Marocco, il titolo di campione del mondo. Ma se Cristina ha messo al collo la medaglia d’oro nei 57 kg F4 e Stefano si è aggiudicato il primo posto nei 90 kg M5, sono stati ben diciannove gli altri atleti del Team Italia guidato da Giuseppe Macrì che hanno assaporato l’emozione di salire sul podio del World Judo Championships Veterans. Tre le medaglie d’argento, che hanno premiato Rosanna Dell’Accio (48, F5), Marco Zunino (100, M5), Francesco Iannone (+100, M2), ben sedici le medaglie di bronzo andate al collo di Grazietta Sau (52, F1), Tania Volpi (57, F1), Alessandra D’Amario (52, F2), Lara Battistella (70, F2), Diana Arrigoni (57, F5), Sandra Trogu (52, F6), Antonella Carrus (57, F6) e nelle gare maschili Armando Vettori (90, M6), Giuliano Invernizzi (90, M9), Giuseppe Costanzo (81, M6), Stefano Bani (90, M7), Antonio De Bartolo (60, M1), Raimondo De Gortes (66, M1), Andrea Leobono (60, M5), Fernando Marverti (81, M5), Davide Ticca (60, M2). Si tratta di un’altra eccellente prova di vitalità ed efficienza per il movimento Master del judo azzurro che, se nel medagliere del mondiale è stato scavalcato da 13 nazioni con tre o più medaglie d’oro (la Francia ne ha ritirate 22), nel bilancio numerico l’Italia è quinta con 21 medaglie, superata soltanto da Francia (93), Germania (31), Brasile (27), Russia (26). Alle gare iridate individuali hanno partecipato complessivamente 1168 atleti di 51 nazioni.

Open a Tallinn, sul podio Linda Politi, seconda e Vincenzo D’Arco, terzo

20191013 OTallinn DArcoÈ stata disputata a Tallinn un’European Open particolarmente impegnativa che ha registrato la partecipazione di 292 atleti da 35 nazioni. Nove gli atleti presenti per l’Italia, che hanno conquistato una medaglia d’argento con Linda Politi nei 78 kg ed un’altra di bronzo con Vincenzo D’Arco nei +100 kg. “Anche se gli atleti italiani in gara sono stati soltanto nove – ha detto Antonio Ciano, uno dei coach che ha seguito gli atleti – ben sei sono andati a fare una finale per la medaglia ed in una trasferta non facile, com’è stata questa, la si può considerare tutto sommato positiva. Una sola nota negativa è l’infortunio alla spalla patito da Valeria Ferrari nella finale per il bronzo”. Con le medaglie andate al collo di Politi e D’Arco, gli atleti italiani hanno maturato anche quattro quinti posti con Luca Caggiano nei 66 kg, Miriam Boi nei 63 kg, Lucia Tangorre nei 78 kg e, nella stessa categoria, Valeria Ferrari. Meno fortunate invece, le prove di Elisa Adrasti nei 48 kg, Emanuele Bruno e Gabriele Sulli nei 73 kg.

Data articolo: Sun, 13 Oct 2019 20:31:00 +0200
News
Conclusi i Campionati Italiani giovanili a squadre sociali: ecco i campioni

Roma, 13 ottobre 2019 - Si sono conclusi oggi i Campionati Italiani a squadre sociali, andati in scena nel fine settimana al PalaPellicone di Ostia. Dopo il sabato interamente dedicato agli assoluti, a chiudere sono state le squadre giovanili con la partecipazione di 52 società sportive provenienti da tutta Italia.

Nella specialità del Kata sono salite sul gradino più alto del podio le ragazze dell’A.s.d. Master Rapid Skf, Rifugio, Roversi, Sartoris e Stoica, che hanno superato per 5-0 l’ASD Roma 12. Terza piazza per l’A.s.d. KT Sen Shin Kaie l’A.s.d. Karate Do Noventa. Medesimo risultato nell’altra finale a squadre di Kata, la maschile, che ha visto trionfare ancora una volta l’A.s.d. Master Rapid Skf con Parisi, Vielmi e Binotto sull’A.s.d. Ficaserta. Al terzo posto l’A.s.d. Ryugi e l’A.s.d. Talarico Karate Team.
Nel Kumite, ottimi incontri e una bella finale che ha visto trionfare le ragazze dell’A.s.d. CSKW, Fracassi, Pinnelli, McNally e Lo Iacono, ai danni dell’A.s.d. Master Rapid Skf. Bronzo per il G.S. Fiamme Oro e per l’A.s.d. New Body. L’altra finale di Kumite a squadre, la maschile, ha visto salire sul primo gradino del podio i ragazzi della A.s.d. Sport Target, Mason, Silvestri, Simionato, Bortolotto, Magagna e Ceriello, vincenti sull’A.s.d. Connection Club. Terzi a parimerito l’A.s.d. Olimpia Bergamo e l’A.s.d. Team Ladispoli. 

A cornice il Comitato Regionale Lazio ha voluto premiare Davide Benetello per la sua carriera, i suoi traguardi e per l'attività svolta a livello internazionale come membro della World Karate Federation (WKF). 

Data articolo: Sun, 13 Oct 2019 19:36:33 +0200
News
Karate, assegnati i titoli assoluti a squadre per il 2019

Roma, 12 ottobre 2019 - Spettacolo e tante emozioni hanno caratterizzato il 34esimo Campionato Italiano Assoluto a Squadre Sociali di Karate, andato in scena quest’oggi al PalaPellicone di Ostia con la partecipazione di trenta società sportive provenienti da tutta Italia.
Nella specialità del Kata sono salite sul gradino più alto del podio le ragazze delle Fiamme Oro Roma, Bernardi, Ferracuti, Garofoli e Muccino che hanno battuto per 5-0 l’ASD Roma 12. Medesimo risultato nell’altra finale a squadre di Kata, la maschile, che ha visto trionfare la Master Rapid SKF con Petroni, Sacristani e Petrillo contro i ragazzi delle Fiamme Oro Roma.
Passando al Kumite, incontri tiratissimi e molto intensi con la bella sorpresa che arriva dalle ragazze del Karate Pozzuolo, Angelucci, Petruzzi e Rampazzo che conquistano il titolo assoluto a squadre ai danni delle Fiamme Oro Roma. L’altra finale di Kumite a squadre, la maschile, ha visto la vittoria dell’Universal Center con Nardi, Conclaves, El Sharaby, Sarnataro, Serino, Tesoro e Werdis contro lo Shirai Club San Valentino.

Data articolo: Sat, 12 Oct 2019 17:20:15 +0200
News
Mondiale juniores a Marrakech, team Azzurro prepara la partenza

Si è concluso ieri, nel Centro Olimpico a Ostia, l’EJU OTC che ha registrato la partecipazione di oltre 250 atleti provenienti da 30 nazioni e rimangono ancora pochi giorni prima che la squadra azzurra juniores prenda il volo per Marrakech dove, da mercoledì 16 a domenica 20 ottobre, si disputeranno i campionati del mondo per la classe U21. Tutto sta procedendo per il meglio secondo i coach Dario Romano, Raffaele Parlati, Corrado Bongiorno, Raffaele Toniolo che, assieme al Direttore Tecnico Nazionale Kyoshi Murakami, seguiranno la squadra in Marocco, accompagnata dal consueto cauto ottimismo, anche se rimasto privo di commenti. La squadra, che partirà all’alba di martedì 15, è composta da Martina Castagnola, Federica Silveri (52), Nicolle D’Isanto, Nadia Simeoli (63), Martina Esposito (70), Arianna Conti (78), Alessandro Aramu, Biagio D’Angelo (60), Federico Cuniberti (66), Mattia Prosdocimo (73), Kenny Komi Bedel, Giacomo Gamba (81), Gennaro Pirelli (90), Sylvain Lorenzo Agro (+100).

Data articolo: Sat, 12 Oct 2019 09:54:37 +0200
News
Lotta grecoromana e libera a Vigodarzere con i trofei Lera e Pizzocaro

20191013 LottaPDVigodarzere, cittadina di 13mila abitanti sulla sponda del Brenta ed in provincia di Padova, è pronta accogliere i lottatori di grecoromana e libera femminile che domenica pomeriggio nel Palacertosa si sfideranno per aggiudicarsi due trofei storici, il 29° Trofeo Giorgio Lera ed il 20° Memorial Davide Pizzocaro. “Si tratta di una manifestazione che vuole ricordare due figure importanti per la lotta in Veneto – ha detto Luca Pizzocaro, responsabile del Cus Padova - da Giorgio Lera, che è stato il primo allenatore del CUS Padova lotta e figura di spicco nel panorama nazionale, a Davide Pizzocaro, giovane e promettente lottatore junior del Cus, prematuramente scomparso”. La manifestazione, che è inserita nel calendario nazionale, registra la partecipazione delle migliore squadre italiane di lotta e non solo. “Padova ospita anche quest'anno il 29° Trofeo Lera ed il 20° Memorial Pizzocaro, - ha detto infatti il Presidente del Comitato Regionale Giosuè Erissini - si tratta di un appuntamento organizzato dalla sezione lotta del Cus Padova, che per le rappresentative italiane ed estere è diventato non solo di primo piano, ma è anche molto ambito ed è diventato una delle manifestazioni più importanti di lotta del Veneto. Rivolgo un sentito ringraziamento agli organizzatori ed al settore Lotta veneto augurando il meritato successo”. Il programma prevede l’inizio dei combattimenti nel Palacertosa di Vigodarzere alle 14 di domenica con le finali entro le 18. (fonte: fijlkam.it/veneto)

Data articolo: Fri, 11 Oct 2019 13:54:55 +0200
News
“Train the Trainers” un Progetto IKONS

Roma 11 ottobre 2019 - È iniziato questa mattina il Corso “Train the Trainers” nell’ambito del Progetto IKONS
“Inclusive Karate: a new perspective to decrease sedentary lifestyle and increase self-confidence in Down Syndrome”, co-finanzaito dal Programma Erasmus+ dell’Unione Europea.
Oltre alla presentazione della metodologia adattata, il Corso di formazione affronterà tematiche quali: definizione e nomenclatura della disabilità, il ruolo del tecnico sportivo e i metodi educativi, la classificazione della disabilità, la tutela sanitaria e assicurativa dell’atleta disabile. Relatori delle tre giornate il Prof. Fabio Verdone e il Dott. Maurizio Saravalli  della FIJLKAM e la Dott.ssa Piera Marchettoni della FISDIR.
Gli obiettivi principali del Progetto sono: promuovere e migliorare l’inclusione sociale di individui con Sindrome di Down attraverso la pratica del karate; migliorare le condizioni fisiche (abilità motorie, coordinazione, funzioni cognitive) ed attività della vita quotidiana di individui con Sindrome di Down, attraverso corsi di karate inclusivo; formare tecnici di karate dei paesi partecipanti con specifiche competenze in modo da standardizzare l’approccio del progetto e renderlo trasferibile e replicabile in altri contesti e paesi;  organizzare eventi aperti al pubblico per informare del progetto e le tematiche connesse, come l’importanza dell’attività fisica per il mantenimento di uno stato di salute e i benefici dell’esercizio per la popolazione con Sindrome di Down.

La partecipazione a questo Progetto rappresenta un importante passo nel percorso che la Federazione ha intrapreso per favorire la partecipazione all’attività sportiva e la piena integrazione delle persone affette da disabilità intellettiva attraverso la pratica delle nostre discipline.

Data articolo: Fri, 11 Oct 2019 12:10:53 +0200
News
Grand Prix U18-U21 a Catania con la Dynamic Cup

Catania si appresta a vivere un weekend pieno di judo con il Torneo Dynamic Cup, manifestazione organizzata dalla Asd Dynamic Center di Gravina, in collaborazione con il Comitato Regionale Fijlkam Judo Sicilia, gara valevole come 3° tappa del Gran Prix Cadetti e Junior. Sarà il Palaghiaccio di Catania ad accogliere ben 700 judoka provenienti da ogni parte d’Italia. Dopo la pausa estiva l’attività agonistica a livello nazionale sta riprendendo a pieno ritmo, come dimostra il Campionato Italiano a squadre della scorsa settimana, e la Dynamic Cup sta sempre più negli anni qualificandosi come una tra le competizioni nazionali con più alto numero di partecipanti e di  società iscritte: saranno presenti tutte le Società più forti d’Italia e si registra la presenza di judoka che hanno preso parte ai Campionati Europei Cadetti e Junior nel 2019. Il M° Giovanni Strazzeri, in qualità di organizzatore della manifestazione e di Vicepresidente nazionale, si dice più che soddisfatto, poiché il livello del torneo ha subito un incremento quantitativo e qualitativo notevole col trascorrere del tempo, a testimonianza che sono sempre più le società che considerano questa manifestazione un importante appuntamento del secondo semestre sportivo. Anche il M° Corrado Bongiorno, in qualità di Presidente del settore Judo Fijlkam Sicilia, è entusiasta di come questa manifestazione sia cambiata negli ultimi anni: “Siamo certi che i risultati che il judo siciliano sta ottenendo in questi ultimi tempi attirano molte società italiane, le quali decidono di venire in Sicilia perché consapevoli di trovare un ottimo livello di gara”. Per il secondo anno consecutivo l’organizzazione ha deciso di inserire all’interno della manifestazione il Premio “Ciccio Bonaccorsi”, che verrà assegnato agli atleti che si sono distinti in questa stagione sportiva. Sabato calcherà il tatami la classe Cadetti con inizio gara alle ore 9:00 per il primo blocco della categorie 46, 50, 55, 60;  a seguire dalle ore 12:00 toccherà alle categorie 66, 73, 81, 90, +90; alle ore 14:00 gareggeranno infine tutte le categorie femminili. La domenica, invece, sarà la volta della classe Junior, con inizio gara alle ore 9:00 per tutte le categorie maschili ed alle ore 12:00 tutte le categorie femminili. (Fonte: fijlkam.it/Sicilia)

Data articolo: Fri, 11 Oct 2019 06:11:01 +0200
News
Campionati italiani assoluti e giovanili a squadre: 87 società si sfideranno a Ostia

Roma, 10 ottobre 2018 - Il PalaPellicone di Ostia torna ad ospitare il karate. Sabato 12 e domenica 13 ottobresi terrà il Campionato Italiano Assoluto e Giovanile a Squadre Sociali con 87 societàche prenderanno parte alla gara nel kata e nel kumite. L’edizione del 2018 aveva visto salire sul gradino più alto del podio assoluto il G.S. Fiamme Oro Roma nel kata femminile, l’A.s.d. Master Rapid Skf nel kata maschile, il C.S. Carabinieri Roma nel kumite femminile e l’A.s.d. Universal Center Napoli nel kumite maschile. Nella classe giovanile, invece, avevano dominato l’A.s.d. Master Rapid Skf sia nel kata femminile che nel kata maschile, l’A.s.d. Rembukan Karate Villasmundo nel kumite femminile e l’A.s.d. Champion Center La Scampia Che Vince nel kumite maschile. Saranno 35 le squadre nella classe seniores e 52 nella classe giovanile a contendersi i tricolori in palio nel 2019 e molti i campioni titolati in campo internazionale che saliranno sulle materassine romane per una delle competizioni più belle e spettacolari dell’anno. Presenti quasi tutti i vincitori della scorsa edizione, solo nel kumite femminile assoluto e giovanile il titolo in palio sarà vacante. La competizione sarà trasmessa in diretta streaming sul sito federale www.fijlkam.it e sul canale YouTube FIJLKAM Official Channel: sabato a partire dalle ore 10:30 toccherà ai seniores, domenica dalle ore 09:00 alle giovanili. 

Data articolo: Thu, 10 Oct 2019 05:08:04 +0200
News
Il Karate agli World Beach Games di Doha: in gara Casale e D’Onofrio pronte alla sfida

Roma, 9 ottobre 2019 - Dal 12 al 16 ottobre il Qatar ospiterà la prima edizione degli World Beach Games, un evento straordinario che prenderà vita a Doha con 13 discipline in mostra e 350 medaglie in palio. La capitale sarà quindi di nuovo un alveare di attività pochi giorni dopo la conclusione dei Campionati Mondiali IAAF di atletica leggera, questa volta però vedrà le competizioni di Aquathlon, Arrampicata Sportiva, Beach Handball, Beach Soccer, Beach Volley, Beach Wrestling, Karate, Nuoto di fondo, Pallacanestro 3x3, Sci Nautico, Skateboarding, Beach Tennis e Vela. Saranno più di 1.200 gli atleti partecipanti, provenienti da 96 Paesi, che si metteranno in gioco in quattro località: l'Aspire Zone, lo stadio Al Gharafa, la laguna Leqtaifiya di Ritz-Carlton Doha e il Katara Cultural Village. Proprio quest’ultimo sarà il teatro delle competizioni di karate, disciplina presente solo con la specialità del kata, che prenderanno luogo sabato 12 e domenica 13 ottobre. Due le atlete pronte a difendere i colori azzurri: Terryana D’Onofrio e Carola Casale, entrambe accompagnate dalla coach Roberta Sodero. Le gare saranno divise in due giorni con il primo girone eliminatorio in scena a partire dalle ore 08:00 locali di sabato, mentre si proseguirà sempre alla stessa ora domenica con le finali previste a partire dalle ore 15:30. 

Data articolo: Wed, 09 Oct 2019 17:36:48 +0200
News
Veterani a Marrakech, campionato del mondo per 1200 atleti

Poco meno di milleduecento judoka provenienti da 49 nazioni e da 5 continenti si apprestano a salire sui tatami allestiti nel Quartier Agdal a Marrakech per disputare il campionato del mondo dei veterani. Per la precisione sono 1183 gli atleti iscritti alla competizione iridata in Marocco che prenderà il via con le classi maschili M6, M7, M8, M9 giovedì, per proseguire venerdì con M1, M3, sabato con M4, M5 e domenica con F1-7, M2. Alle gare seguirà il Training Camp Session che si terrà con seduta mattutina e pomeridiana lunedì 14 e martedì 15 ottobre. La partecipazione italiana è, come sempre, molto nutrita e motivata, mentre è complessivamente straordinaria la partecipazione maschile, ben 1006 atleti a fronte di 177 ‘veterane’. L’orario previsto per le finali, ovvero l’inizio del final-block, è alle 17 locali corrispondenti alle 18 italiane.

Data articolo: Wed, 09 Oct 2019 16:32:57 +0200
News
Nicholas Mungai è tornato! Quinto posto nel Grand Slam a Brasilia

Nicholas Mungai si è classificato al quinto posto nella categoria dei 90 kg nel Grand Slam a Brasilia. È il terzo quinto posto per la squadra azzurra che ha gareggiato in Brasile, dopo quelli di Giovanni Esposito nei 73 kg e Christian Parlati negli 81 kg e dopo le medaglie d’oro di Odette Giuffrida nei 52 kg e d’argento di Manuel Lombardo nei 66 kg. Sono state cinque dunque, le finali disputate ed un quinto posto nel medagliere di un Grand Slam in cui Russia e Francia sono arrivate alle spalle dell’Italia. La gara di Nicholas Mungai è stata eccellente, tenuto conto anche delle peripezie fisiche che ha dovuto superare negli ultimi mesi, tre le vittorie, per ippon sul cinese Xuewen Wang e sul tedesco Falk Petersilka, per wazari nel recupero con Rafael Macedo, mentre le sconfitte sono state con Nikoloz Sherazadishvili (Esp) in semifinale e con Mikail Ozerler (Tur) in finale per il bronzo. In entrambi i casi, sia con lo spagnolo campione del mondo nel 2018, che con il turco che mise al collo l’argento iridato nel 2017 per la Slovenia con il nome Mihael CGS 4624 1570558541 1570558542Zgank, l’azzurro è stato sconfitto per somma di sanzioni, 3 a 1 con Sherazadishvili, 3 a 2 con Ozerler. Un elemento questo, abbastanza significativo sulla condizione di Mungai, che non è mai caduto in tutta la gara. “Sono soddisfatto al 50% - ha detto Nicholas - È difficile essere contenti se perdi una finale in un Grand Slam nel modo in cui io l'ho persa oggi. Sono cosciente che devo lavorare ancora molto, sia dal punto di vista tecnico che tattico e mentale, ne prendo atto. D'altro canto però, per la prima volta da quando mi sono infortunato a marzo, mi sono sentito bene sul tatami. Gli ultimi sei mesi sono stati abbastanza difficili e penso che un quinto posto in un Grand Slam non sia male per ripartire. La fatica non mi fa paura, per cui non resta altro da fare che ricominciare ad allenarmi sempre meglio e più forte di prima”. Una condizione ottimale l’ha dimostrata anche Matteo Marconcini, che ha messo a segno tre wazari di tomoe nage, due con lo statunitense Jayne ed un altro proprio con Ozerler, che poi ha rimontato e superato l’azzurro. “Grande gara di Nic, deciso e concreto durante tutta la giornata, – ha detto coach Francesco Bruyere - purtroppo si è lasciato sfuggire la medaglia che aveva per metà in tasca. Comunque punti importanti e un’ottima prestazione, in cui si evidenzia il fatto che ha recuperato egregiamente il brutto infortunio che lo aveva condizionato per qualche mese. Complimenti a lui. Qualche giorno di meritato riposo per tutta la squadra è poi incominciamo il raduno con obiettivo Abu Dhabi”. Una nota su Teddy Riner che, nel centellinare le gare, ha scelto proprio Brasilia per la seconda dell’anno. Ha vinto e ha sofferto molto nel match di apertura con Kageura (Jpn) durato 10 minuti, ma ha recuperato con una finale-lampo con il brasiliano David Moura, venti secondi per un ippon in o soto gari maki komi.

Data articolo: Tue, 08 Oct 2019 22:58:27 +0200
News
Mondiali Veterani a Tiblisi: 10 azzurri verso il sogno iridato

Roma, 8 ottobre 2019 - Hanno preso il via questa mattina a Tiblisi i Campionati Mondiali di lotta dedicati alla classe Veterani, meglio conosciuta come Master. Fino a domenica 13 ottobre la Georgia ospiterà la rassegna iridata: sulle materassine saliranno gli atleti tra i 36 e i 60 anni che hanno ancora qualcosa da dire, oltre che il vivo desiderio di mettersi ancora in gioco nelle due specialità dello stile libero e della lotta greco romana. Tra gli iscritti anche 10 azzurri, pronti a tentare l’impresa verso il titolo mondiale. Ad accompagnarli i due arbitri mondiali Michele Scafidi e Danilo Solinas. La competizione si svolgerà in un'unica giornata per ogni categoria: la mattina via alle eliminatorie, continuando nel pomeriggio con i ripescaggi, per poi concludere la sera con le finali. 

Ecco gli azzurri partecipanti. 
Stile Libero: Tommaso Cilardi (70 kg, A), Antonino Calandra (70 kg, C), Florin Moisiuc (78 kg, C), Domenico Piccinini (70 kg, D), Massimo Aresti (70 kg, D), Jonathan Molfino (78 kg, D), Igor Nencioni (100 kg, B); 
Greco Romana: Stefano Raspadori (78 kg, E), Corrado Ghidini (100 kg, E), Domenico Piccinini (70 kg, D), Jonathan Molfino (78 kg, D), Marius Iulian Tudord (78 kg, B). 

Il programma

Martedì 8 
Eliminatorie, ripescaggi e finali
GR Divisione B / E 

Mercoledì 9 
Eliminatorie, ripescaggi e finali
GR Divisione C / D 

Giovedì 10 
Eliminatorie, ripescaggi e finali
GR Divisione A

Venerdì 11
Eliminatorie, ripescaggi e finali
SL Divisione B / E

Sabato 12 
Eliminatorie, ripescaggi e finali
SL Divisione C / D 

Domenica 13 
Eliminatorie, ripescaggi e finali
SL Divisione A

Data articolo: Tue, 08 Oct 2019 13:00:25 +0200
News
Grand Slam a Brasilia, Giovanni Esposito e Christian Parlati fra i migliori

Giovanni Esposito e Christian Parlati si sono classificati al quinto posto nel Grand Slam a Brasilia. Con due prove maiuscole, Giovanni Esposito nei 73 kg e Christian Parlati negli 81 kg  hanno affrontato e sconfitto avversari di altissimo profilo come l’ungherese Ungvari ed il russo Khalmurzaev, rispettivamente argento ed oro olimpici. Ma è stata eccezionale l’intera gara di Esposito, così come quella di Parlati. Il primo, dopo aver eliminato Miklos Ungvari, ha compiuto un vero e proprio capolavoro di determinazione e lucidità con il cinese Daga Qing. Andato sotto di wazari a 40 secondi dal termine, Giovanni ha rovesciato il risultato sullo scoccare dello 0’00” sul cronometro con un o soto gari micidiale. Il brasiliano David Lima è poi riuscito a fermare Esposito, che si è guadagnato poi la finale per il bronzo a spese del turco Bilal Ciloglu, cui ha restituito il dispiacere di 40 giorni fa, quando lo eliminò dal Mondiale in Giappone. Un’altra conferma del valore del 21enne napoletano, se mai ce ne fosse bisogno, è arrivata dalla finale per il terzo posto disputata con Soichi Hashimoto (Jpn), decisa da un wazari di sode tsuri komi goshi indubbiamente bellissimo, ma unico. Grande prova anche quella di Christian Parlati che prima ha schiantato Carlos Luz (Por), poi ha rifilato due wazari (o uchi gari e sumi gaeshi) a Victor Penalber (Bra) e ha piazzato wazari (o uchi gari) al primo minuto a Khasan Khalmurzaev (Rus), portandoselo fino in fondo con grande maestria. Il ko soto gake di Takanori Nagase, piazzato subito dopo la metà del match, ha deciso la semifinale ed un CGS 1612 1570469617 1570469617seoi nage ad una presa (wazari) di Alan Khubetsov (Rus) ha assegnato il bronzo al forte russo, ma la giornata di Christian è ugualmente da incorniciare. Antonio Esposito purtroppo, è stato eliminato da Guilherme Schimidt con un gaeshi su un seoi portato nel golden score. Nei 70 kg Alice Bellandi ha superato agevolmente Yolande Bukasa (Rot) ed è stata poi fermata dal sumi gaeshi (wazari) di Anna Bernholm (Swe). La cinese Jing Tang invece, è stata l’ostacolo che non è riuscita a superare Maria Centracchio nei 63 kg che, al golden score, è stata penalizzata con il terzo shido, mentre Edwige Gwend ha incassato wazari ed osae komi da Ketleyn Quadros (Bra). “Due finali in un Grand Slam sono un buon risultato – ha detto il coach Francesco Bruyere - ma i quinti posti fanno sempre male. I due ragazzi hanno disputato un’ottima prestazione battendo atleti di altissimo livello. Come al solito prendiamo quello che c’è stato di buono e appuntiamo gli errori su cui lavorare. Un plauso a tutto il resto della squadra che, come sempre, ha messo anima e cuore sul tatami e poi ha sostenuto i propri compagni fino alla fine. È una bella Italia”. La squadra azzurra, che domani sarà in gara nei 90 kg con Matteo Marconcini e Nicholas Mungai, è sempre seconda nel medagliere alle spalle del Brasile.

Data articolo: Mon, 07 Oct 2019 22:04:13 +0200
News
EJU OTC Roma: il programma tecnico è online

Roma 7 ottobre 2019 È ufficialmente iniziato l’EJU OTC in programma da oggi fino all'11 ottobre presso il Centro Olimpico federale.

È possibile scaricare il programma tecnico cliccando qui

Data articolo: Mon, 07 Oct 2019 12:55:11 +0200
News
Oro Giuffrida, argento Lombardo! È turbo-Italia nel Brasilia Grand Slam

Indubbiamente il Brasile ha iniziato alla grandissima il Grand Slam in casa propria, ma l’Italia non ha giocato. Nove le medaglie conquistate dai ‘carioca’, due d’oro su cinque categorie in gara nella prima giornata a Brasilia, ma quanto brilla l’oro di Odette Giuffrida? E dell’argento di Manuel Lombardo, ne vogliamo parlare? A 40 giorni dal Mondiale a Tokio, Manuel ha finalmente espresso la sua opinione. Con i fatti. Ed anche oggi, in questa prima giornata di Grand Slam, a parlare è coach Francesco Bruyere. “Gara strepitosa di Odette – ha detto - è partita un po’ emozionata, ma forse erano solo buone sensazioni. Ha proseguito sempre lucida ed efficace, specialmente nell’incontro contro la forte giapponese Natsumi Tsunoda, per concludere la finale in pochi secondi. Non smette mai di stupirci, professionista vera che vive di emozioni e ce ne regala ogni giorno. Non possiamo che ringraziarla, bravissima. Dispiaciuto invece per Manuel, perché questo secondo posto gli sta strettissimo, come gli stanno strette tutte le medaglie che non ha preso quest’anno. Deve imparare ad essere più cinico e concreto negli incontri clou, ha tutte le potenzialità per farlo, deve solo concretizzare. Detto questo è comunque la sua prima medaglia in un Grand Slam e dobbiamo fargli un grande applauso. In conclusione è stata un’ottima giornata, le promesse sono state mantenute. Oggi abbiamo preso due medaglie importanti che portano punti pesanti per la qualificazione olimpica, e speriamo che diamo fiducia a chi combatterà nei prossimi giorni. Come sempre grazie ai club, ai gruppi sportivi e tutti quelli che ci aiutano in questo difficile percorso”. Nei 52 kg Odette ha superato Nina Estefania Esteo Linne (Esp), ha saldato un conto in sospeso con Gefen Primo (Isr), quindi Natsumi Tsunoda (Jpn) ed in finale ha costretto alla resa (shime waza) la ventenne promettente brasiliana Larissa Pimenta. Nei 66 kg Manuel Lombardo ha superato per ippon Nathan Katz (Aus) e Michel Adam (Ger), quindi ha regolato Beslan Mudranov (Rus) che, al primo turno, aveva messo fuori gioco Matteo Mevdes. Semifinale e finale, due brasiliani, vincendo con William Lima e perdendo per un wazari da Daniel Cargnin. Ha lottato duramente anche Elios Manzi che, nei 60 kg, ha prevalso al golden score con Yanislav Gerchev (Bul) cedendo poi con Felipe Kitadai (Bra), nuovamente al golden score. Domani, seconda giornata con Giovanni Esposito nei 73 kg, Antonio Esposito e Christian Parlati negli 81 kg, Maria Centracchio, Edwige Gwend nei 63 kg, Alice Bellandi nei 70 kg.

Data articolo: Sun, 06 Oct 2019 22:28:29 +0200
News
Tricolori a squadre a Treviso, A1 d’oro per Akiyama Settimo e Fitness Nuova Florida

È stato un finale rocambolesco quello del campionato italiano a squadre cadette di A1 che ha concluso la due giorni nel PalaCicogna a Ponzano Veneto organizzate dal Judo Treviso in collaborazione con il Comitato regionale Veneto. “L’organizzazione del Judo Treviso è stata eccezionale – ha detto Giuseppe Casellato, vicepresidente Judo del Veneto - c’è stato il supporto anche da parte di volontari di altre società non solo dal Veneto, ma anche dal Trentino, e penso ad esempio agli arbitri, quindi tutto è andato per il meglio. Questo è stato comunque un parterre eccellente e nel complesso siamo più che soddisfatti”.

20191006 JTreviso2Il Titolo d’Italia per le squadre cadetti maschile è andato all’Akiyama Settimo che ha bissato il titolo conquistato sabato dai senior. I giovani judoka della società piemontese hanno superato al primo turno il Kodokan Sant’Angelo per 5-0, mentre con 4 vittorie a 1 sul Fitness Nuova Florida, l’Akiyama è approdato in finale con il Banzai Cortina. Quattro ippon in fila hanno consegnato l’oro al team torinese con Schiraldi su Miceli (60), Skenderi su Aversa (66), Salvo su Vici (73), Praiotto su Bovi (81), mentre Accogli ha messo a segno il punto per i romani nei +81 kg a spese di Ceglie. Il Banzai Cortina ha meritato la finale superando Le Sorgive (5-0) e Nippon Napoli (4-1). Terzo posto per l’Accademia Torino sul Nippon Napoli con 3 vittorie (Manusia 60, Panata 66, Basso +81) a 2 (Placino 73, Maddaloni 81) e per il Fitness Nuova Florida con 4 vittorie (Ferro 60, Palmacci 66, Fanelli 73, Esposito 81) a 1 (Rossi +81). Cinque le squadre femminili al via, che si sono affrontate in un infuocato girone all’italiana che ha portato Fitness Nuova Florida, Akiyama e Ginnastica Triestina alla pari con 3 vittorie ciascuna ed è stato quindi il conteggio dei punti ad assegnare il primo posto al Fitness Club Nuova Florida con 131 punti judo, Akiyama Settimo al secondo con 113 e Ginnastica Triestina terza con 110. Al quarto posto, ma ugualmente sul podio, si è classificata la Pro Patria.

Classifica femminile: 1) Fitness Club Nuova Florida; 2) Akiyama Settimo Torinese; 3) Ginnastica Triestina; 4) Pro Patria Judo. Classifica maschile: 1) Akiyama Settimo; 2) Banzai Cortina Roma; 3) Fitness Club Nuova Florida e Accademia Torino

Tricolori a squadre a Treviso, titoli di A2 a Hydra ed Isao Okano

Il titolo cadetti di A2 è andato alla formazione femminile dell’Hydra che ha messo a segno un secco 5-0 nella finale con il Synergy Lodi. Partita con la vittoria sull’Equipe Feltre (5-0), l’Hydra ha superato in semifinale lo Sport Team Udine (3-2), mentre nell’altra poule Sinergy Lodi ha avuto la meglio (3-2) sul Judo Ceracchini. Terzi posti per il Judo Vittorio Veneto, 3 a 2 sul Judo Ceracchini e Sport Team Udine, 3-2 su Jigoro Kano Vicenza. Titolo maschile invece, all’Isao Okano che in finale ha superato il Kodokan Spello (3-2). La formazione lombarda è approdata in finale con le vittorie sul C.S. Guido Sieni (3-2), Harmony Club (4-1) e Judo Samurai Jesi-Chiaravalle (4-1), mentre il Kodokan Spello ha lasciato alle spalle Sport Team Udine (4-1), Judo Vittorio Veneto (3-2) e Center Parma (4-1). Terzo posto per Judo Samura Jesi-Chiaravalle, 3-1 sul Judo Vittorio Veneto e Harmony Club, 3-2 sul Center Parma.

Classifica femminile: 1) Hydra Palermo; 2) Synergy Lodi; 3) Judo Vittorio Veneto e Sport Team Judo Udine. Classifica maschile: 1) Isao Okano Club 97; 2) Judo Kodokan Samurai Spello; 3) Judo Samurai Jesi Chiaravalle e Harmony Club Roma

- RISULTATI COMPLETI CADETTI

in collaborazione con il Media Team Veneto

Data articolo: Sun, 06 Oct 2019 20:07:00 +0200

Lettera A Lettera B-Be Lettera Bi-Bz Lettera C1 Lettera C2 A.Camilleri A.Camilleri 2 Casati Modignani Lettera D-E Lettera F Lettera G-Gi Lettera Gl-Gz Lettera H-I-J Lettera K-Le Lettera Lf-LZ Lettera M-Me LetteraMi-Mz Lettere N-O Lettera P Lettera Q-R Lettera S-Sl LetteraSm-Sz Lettera T Lettera U-V Lett.da W a Z AA.VV. Dizionari Guide Lista libri


Tutte le notizie di tutti gli sport escluso il calcio

News generaliste che accomunano sport diversi

News C.O.N.I. News video da gazzetta.it RAI SPORT in diretta

Atletica leggera

News Atletica da FIDAL Video di Atletica da FIDAL News Atletica da atleticanotizie.myblog.it

News Atletica leggera gazzetta.it

Video IAAF Diamond League

Sport delle due ruote: ciclismo e motociclismo

Ciclismo da gazzetta.it Ciclismo da Federciclismo Ciclismo su strada da Federciclismo

Mountainbike da Federciclismo Ciclismo su pista da Federciclismo

News Motociclismo gazzetta.it News Motociclismo da moto.it

news nuoto, tuffi e pallanuoto

News da Federnuoto

Tutti i record di nuoto da Federnuoto News Nuoto gazzetta.it

news basket

News basket da basketissimo.com Nazionale basket da basketissimo.com Le altre nazionali di basket da basketissimo.com

Basket Champions FIBA da basketissimo.com News basket serie A da basketissimo.com News basket Serie A2 da besketissimo.com

news volley

News volley da volleyball.it

Campionati volley da volleyball.it Coppe europee volley da volleyball.it Serie A donne volley da volleyball.it News Volley gazzetta.it Recensioni action figures

news automobilismo, motori

News Automobilismo gazzetta.it News Passione Motori gazzetta.it News Auto e Motori repubblica.it

news tennis

News Tennis gazzetta.it News Tennis supertennis.tv News da internazionibnlditalia.it

Lotta, judo, karate, arti marziali

News da FIJLKAM News judo da FIJLKAM News karate da FIJLKAM News lotta da FIJLKAM News arti marziali da FIJLKAM Recensioni action figures

news ginnatica e vela

News ginnasticaartistica
italiana.it
News Federginnastica News da Federvela News vela da assovela.it

news dalle federazioni

News da Federcanoa News da Federcanottaggio News Feder Triathlon News Federclimb News Federdanza News Federtennis da tavolo News da FIBS News Feder Badminton News Federpesistica News Taekwondo News equitazione da FISE News da FIDS Sicilia Pentathlon moderno da FIPM News Handball da FIGH News da Federscherma

news altri sport

Per gli amanti delle action figures News Sport invernali gazzetta.it News Rugby gazzetta.it Recensioni action figures