Coronavirus, la mappa del contagio nel mondo

NEWS - Tutti gli sport(no calcio) - NEWS - Tutti gli sport(no calcio)

figure
action figure
statue
resolution shop.it tante
offerte
Statuine
collezione
Bandai
Banpresto
Good Smile
Diamond S.
Hot Toys
Squarenix
pronta consegna in pre-order
Furyu
DC Comics
Ubisoft
Kotobukiya
Funko
Mezco,Neca
Game of Thrones
McFarlane resolution

News da Federazione Tennis da tavolo

#tennis-da-tavolo #Federtennisdatavolo

Attività Internazionale
I Campionati Mondiali a squadre dal 27 settembre al 4 ottobre

Logo Campionati Mondiali a squadre di Busan 2020 2

I Campionati Mondiali a squadre potrebbero disputarsi dal 27 settembre al  4 ottobre 2020. È questa l'ultima proposta fatta dall'International Table Tennis Federation, che ha lavorato in stretta collaborazione con la Korea Table Tennis Association (KTTA), guidata dal presidente Ryu Seung-min, e con i rappresentanti della città di Busan, al fine di stabilire le nuove date provvisorie e avere anche altre date opzionali, se necessario, per organizzare la rassegna iridata.

Il più importante evento annuale del tennistavolo e il più ricco in termini di storia del nostro sport era fra i numerosi appuntamenti ITTF rinviati quest'anno a causa dell'emergenza sanitaria da COVID-19.

Inizialmente previsto fra il 22 e il 29 marzo, una riunione del Comitato Esecutivo Straordinario ITTF aveva stabilito date provvisorie dal 21 al 28 giugno, pur sostenendo che avrebbero potuto essere necessari ulteriori piani di riserva se la pandemia fosse continuata.

Il 29 marzo 2020, il Comitato Esecutivo ITTF ha tenuto una riunione di aggiornamento, per confermare che sarebbero state annunciate nuove date, alla luce del fatto che tutti gli eventi e le attività ITTF attualmente pianificati sono sospesi fino al 30 giugno 2020.

ITTF e KTTA continuano a monitorare la situazione, avendo sempre come priorità la salute e la sicurezza di giocatori, allenatori, tifosi e officiali di gara.

Data articolo: Tue, 07 Apr 2020 12:00:11 +0000
Altre Notizie
Ulteriori specifiche sulle domande per il Bonus da 600 Euro

Logo FITET generica 08Nella giornata di ieri il Ragioniere dello Stato ha comunicato lo schema del Decreto del Ministro dell’Economia e delle Finanze di concerto con il Ministro per le Politiche Giovanili e lo Sport, ai sensi dell’art. 96 comma 4, ai sensi del decreto 17 Marzo 2020, n. 18.

Vengono quindi suggerite le modalità per aderire alla domanda per l’indennità prevista di 600 euro per gli Operatori Sportivi per il mese di Marzo 2020.

Si può leggere una articolata comunicazione https://www.sportesalute.eu/primo-piano/1938-cura-italia-indennita-per-collaboratori-sportivi-emanato-il-decreto-attuativo.html

Chi desiderasse leggerne il testo completo può accedervi qui.

Di seguito individuiamo alcuni aspetti di immediato interesse per la presentazione della domanda.

Da oggi, Martedì 7 Aprile sarà possibile inviare, tramite SMS, il proprio codice fiscale al numero che sarà disponibile dal 7 aprile sulla piattaforma Sport e Salute: https://www.sportesalute.eu

Si riceverà quindi un ulteriore messaggio di risposta con un codice di prenotazione con indicato giorno e orario per poter accedere alla piattaforma e presentare la richiesta.

All’atto dell’accreditamento verrà richiesto il proprio codice fiscale, una propria mail e il codice di prenotazione ricevuto via SMS.

Si potrà quindi compilare la domanda direttamente sulla piattaforma, allegando i documenti richiesti, per poi effettuare l’invio.

Informazioni utili da avere a disposizione

  • Il proprio Codice Fiscale
  • Il proprio Indirizzo di Residenza
  • I propri Recapiti telefonici e di posta elettronica
  • L’IBAN cui dovrà essere accreditata l’indennità
  • Il nome ed i riferimenti precisi dell’Associazione (ASD) oppure della Società (SSD) con la quale si è collaborato (Informazioni presenti nella lettera di collaborazione)
  • La decorrenza, durata, compenso e tipologia della prestazione (indicati nella lettera di collaborazione).
  • L’indicazione dell’ammontare complessivo dei compensi sportivi ricevuti nel periodo d’imposta 2019 (Bisogna disporre della Certificazione Unica, CUD, Gennaio/Dicembre 2019).
  • Il Codice Fiscale o la Partita Iva della Associazione (ASD), Società (SSD), Organismo Sportivo per cui si presta la collaborazione.

Elenco dei Documenti che dovranno essere allegati alla domanda.

  • Documento identità personale;
  • Contratto di collaborazione o lettera di incarico o prova dell’avvenuto pagamento del mese di Febbraio 2020
Data articolo: Tue, 07 Apr 2020 05:03:41 +0000
Altre Notizie
Decreto attuativo sulla indennità ai collaboratori sportivi

Logo FitetÈ stato emanato il Decreto (allegato) del Ministro dell’Economia e delle Finanze, di concerto con il Ministro per le Politiche giovanili e lo Sport, sulla base del quale sono definite le modalità di presentazione delle domande a Sport e Salute per ricevere l’indennità di 600 euro prevista dal Decreto Legge “Cura Italia” per il mese di marzo 2020 a favore dei collaboratori sportivi (art. 96, decreto-legge 17 marzo 2020, n.18).

Possono richiedere l’indennità i titolari di rapporti di collaborazione, già in essere alla data del 23 febbraio 2020 e ancora pendenti al 17 marzo 2020, data di entrata in vigore del Decreto Legge “Cura Italia”. È inoltre espressamente prevista una priorità per i collaboratori sportivi che nel periodo d’imposta 2019 non abbiano percepito compensi superiori a 10.000 euro complessivi.

Possono accedere all’indennità i lavoratori titolari di un rapporto di collaborazione ai sensi dell’art. 67, comma 1, lettera m), del D.P.R. 22 dicembre 1986 n. 917, che possiedano i seguenti requisiti:

  1. non devono rientrare nell’ambito di applicazione dell’art. 27 del Decreto Legge “Cura Italia”;
  2. non devono aver percepito altro reddito da lavoro per il mese di marzo 2020;
  3. non devono aver percepito, nel mese di marzo 2020, il Reddito di Cittadinanza;
  4. non possono cumulare l’indennità con le altre prestazioni e indennità di cui agli articoli 19, 20, 21, 22, 27, 28, 29, 30, 38 e 44 del Decreto Legge “Cura Italia”.

Il rapporto di collaborazione per cui si presenterà la domanda:

  1. deve essere con Federazioni Sportive Nazionali, Enti di Promozione Sportiva, Discipline Sportive Associate nonché con Società e Associazioni Sportive Dilettantistiche; si sottolinea che le Società e Associazioni Sportive Dilettantistiche devono essere iscritte, alla data di entrata in vigore del Decreto Legge “Cura Italia”, nel Registro delle Associazioni e Società Sportive Dilettantistiche tenuto dal CONI e che gli Organismi Sportivi devono essere riconosciuti, ai fini sportivi, dal CONI;
  2. doveva esistere già alla data del 23 febbraio 2020 ed essere in corso alla data del 17 marzo 2020 (data di entrata in vigore del Decreto Legge “Cura Italia”);
  3. non deve rientrare nell’ambito di applicazione dell’art. 27 del Decreto Legge 17 marzo 2020, n. 18 (liberi professionisti titolari di Partita Iva attiva alla data del 23 febbraio 2020 e lavoratori titolari di rapporti di collaborazione coordinata e continuativa attivi alla medesima data, iscritti alla Gestione Separata INPS di cui all'articolo 2, comma 26, della legge 8 agosto 1995, n. 335). 

La domanda dovrà essere compilata esclusivamente attraverso la piattaforma informatica che sarà attiva  dalle ore 14:00 di martedì 7 aprile  sul sito di Sport e Salute.

La procedura prevede tre fasi:

  • la prenotazione: per prenotarsi è necessario inviare un SMS con il proprio Codice Fiscale al numero che sarà disponibile da martedì 7 aprile su www.sportesalute.eu, (leggi qui l’informativa relativa alla privacy). Dopo aver inviato l’SMS, si riceverà un codice di prenotazione e l’indicazione del giorno e della fascia oraria in cui sarà possibile compilare la domanda sulla piattaforma;
  • l’accreditamento: per accreditarsi è necessario disporre di un proprio indirizzo mail, del proprio Codice Fiscale e del codice di prenotazione ricevuto a seguito dell’invio dell’SMS;
  • la compilazione e l’invio della domanda: subito dopo l’accreditamento, sarà possibile accedere alla piattaforma, compilare la domanda, allegare i documenti e procedere con l’invio.

In attesa della pubblicazione della piattaforma, ti consigliamo di:

  • caricare sul tuo computer, tablet o telefono il pdf dei documenti che andranno allegati (documento identità, contratto di collaborazione o lettera di incarico o prova dell’avvenuto pagamento della mensilità febbraio 2020);
  • avere a disposizione i tuoi dati essenziali, tra cui: Codice Fiscale, recapiti di posta elettronica e telefonici, residenza e IBAN per l’accredito della somma;
  • disporre dei dati relativi alla tua collaborazione sportiva, tra cui: nominativo delle parti contraenti, decorrenza, durata, compenso e tipologia della prestazione;
  • conoscere l’ammontare complessivo dei compensi sportivi ricevuti nel periodo d’imposta 2019;
  • accertarti che il rapporto di collaborazione per cui intendi presentare la domanda di indennità rientri, ai sensi dell’art. 2 del Decreto Ministeriale, nell’ambito di cui all’art. 67, comma 1, lettera m), del decreto del Presidente della Repubblica 22 dicembre 1986, n. 917 e che sia presso Federazioni Sportive Nazionali, Enti di Promozione Sportiva, Discipline Sportive Associate, oppure presso Società e Associazioni Sportive Dilettantistiche;
  • verificare che sussistano tutti gli altri requisiti di legge richiesti (esempio: non avere diritto a percepire altro reddito da lavoro per il mese di marzo 2020, non essere pensionato, non essere co.co.co iscritto alla gestione separata INPS, non essere percettore del Reddito di Cittadinanza, etc.);
  • disporre del codice fiscale o della Partita Iva della Associazione/Società/Organismo Sportivo per cui si presta la collaborazione;
  • verificare, se collabori con un’Associazione o una Società Sportiva Dilettantistica, che sia iscritta al Registro del CONI;
  • verificare, se collabori con una Federazione Sportiva Nazionale, una Disciplina Sportiva Associata o un Ente di Promozione Sportiva, che sia riconosciuto dal CONI.

L’indennità sarà erogata direttamente da Sport e Salute sul conto corrente indicato dal richiedente in fase di presentazione della domanda. Le indennità saranno erogate sino a concorrenza del fondo di 50 milioni di euro riconosciuti alla Società per l’erogazione delle indennità.

Per ricevere informazioni ulteriori, in attesa che la piattaforma sia online, si può scrivere all’indirizzo mail curaitalia@sportesalute.eu e seguire il canale Telegram della società: https://t.me/SporteSalute.

Data articolo: Mon, 06 Apr 2020 13:26:15 +0000
Altre Notizie
Un intenso 6 aprile, il World Table Tennis Day vissuto a casa

Logo World Table Tennis Day 2020 at homeIl 6 aprile odierno è diverso da quelli che l'hanno preceduto negli scorsi anni. Il primo World Table Tennis Day vissuto in casa, a causa dell'emergenza da Coronavirus COVID-19, non pare però essere meno intenso di quelli trascorsi nelle palestre o all'aria aperta.

Le società del nostro movimento si stanno confermando molto attive e stanno inviandoci parecchi video sul modo creativo che i loro tesserati hanno scelto per festeggiare la giornata rivolta per eccellenza alla promozione del tennistavolo e all'esaltazione delle sue qualità di divertimento e inclusività.

Stiamo caricando i filmati sulla pagina Facebook federale e continueremo a farlo anche nei prossimi giorni.

Anche l'azzurra Chiara Colantoni si è messa in gioco e ha sfidato in un match virtuale a distanza la collega e amica inglese Maria Tsaptinos.

Cliccate dunque al link https://www.facebook.com/fitet.org e godetevi tutti i contributi.

Buon divertimento!!!!!

Data articolo: Mon, 06 Apr 2020 12:16:07 +0000
Altre Notizie
Un piano per il rilancio del tennistavolo

LogoFITET generica 14Carissimi amici,

riprendo con piacere le comunicazioni che in questo periodo così difficile ho avuto l’opportunità di sostenere nella quotidianità con tanti di voi.

Debbo confessarvi che, nelle scorse settimane, sono stato un po' in difficoltà io stesso, per le mie precarie condizioni di salute. Situazione che mi ha rallentato, ma non mi ha impedito di rimanere a disposizione delle persone e attento a quanto stava accadendo.

Ho tristemente constatato che gli sconvolgenti effetti di questa pandemia non hanno indotto alcuni, almeno in questa fase, ad astenersi da affermazioni che esprimevano atteggiamenti quanto meno inopportuni.

Dopo aver sentito e condiviso, nella giornata di venerdì, idee, necessità, prospettive con i colleghi del Consiglio Federale, ho guadagnato ulteriori e importanti energie che vorrei, in questa fase, condividere con tutti voi.

Vorremmo rassicurare tutti i nostri praticanti, appassionati, Atleti, Dirigenti, Tecnici, Ufficiali di Gara, Genitori: siamo insieme a voi ad affrontare questa epocale sfida. Siamo sullo stesso fronte a combattere con impegno, disciplina, rigore e serietà, stando a casa, curando noi stessi e i nostri cari, pensando a un futuro prossimo, ma anche di più ampia prospettiva.

Al centro di ogni decisione che il Consiglio Federale andrà a prendere nei prossimi giorni sono collocate le persone, il loro benessere, la loro sicurezza e la loro possibilità di accedere ancora e meglio di prima alla pratica dello Sport tanto amato.

Questo impegno accompagnerà gli interventi che il nostro Governo sta cercando di porre in essere attraverso i primi provvedimenti di sostegno al mondo dello sport e che saranno resi disponibili per mezzo della Società Sport e Salute e la collaborazione di CONI e CIP.

A tal proposito, vogliamo rassicurarvi sul fatto che sono in corso delle approfondite analisi del bilancio federale (come ogni organizzazione seria e che gestisce quasi esclusivamente risorse pubbliche è tenuta a  fare) al fine di poter individuare in modo specifico e non approssimativo, e con il supporto degli strumenti giuridici e amministrativi a nostra disposizione,  le risorse atte a garantire un adeguato piano di  sostegno economico a favore di tutte le Associazioni e Società Sportive, grandi o piccole che siano, che, come siamo tutti consapevoli, stanno vivendo, al pari di molte altre realtà associative, imprenditoriali e singoli cittadini di questo Paese, momenti di estrema difficoltà, che minano alla base la possibilità stessa di ritorno alla normalità dopo la fine dell’epidemia.

 

Il traguardo deve essere chiaro: ritornare a praticare riducendo al minimo i costi della partecipazione e avendo delle risorse da investire per “ri-costruire” il nostro tessuto umano, organizzativo e collaborativo.

I nostri sodalizi debbono, ancora più che nell’immediato passato, essere il cuore della pratica del tennistavolo (in tutte le sue accezioni): qualunque attività si svolga, quotidianamente, nei nostri 650 impianti ha un inestimabile valore per la salvaguardia della salute e la crescita delle persone.

Stiamo quindi progettando alcuni significativi interventi che possiamo così sintetizzare:

  • forme di sostegno economico alle Associazioni e Società Sportive per il periodo dell’emergenza, a integrazione dei provvedimenti Governativi.
  • Incentivazioni per le Associazioni e Società Sportive che abbiano realizzato le attività in ambiente scolastico (Racchette in Classe), anche se abbiano avuto difficoltà nel completare le iniziative.
  • Incentivazioni per le Associazioni e Società Sportive che aderiscano al processo di accreditamento delle Scuole Tennistavolo, le cui adesioni sono già numerose.
  • Significativa riduzione dei costi dell’affiliazione alla FITeT, dell’iscrizione ai Campionati a Squadre e del tesseramento per la prossima stagione.
  • Eventuale parziale restituzione dei suddetti costi riferiti all’attuale stagione agonistica.
  • Incentivazioni ulteriori per far “ripartire” le attività all’interno degli Impianti Sportivi.

Lo abbiamo anticipato nell’oggetto della mail: prendiamo spunto da quanto fu enunciato, in un'altra difficile congiuntura, durante un discorso all’Università di Harvard dal Segretario di Stato statunitense George Marshall, il 5 giugno 1947. Dovrà essere un vero e proprio piano “Marshall” che permetta di rilanciare in ogni sua dimensione la pratica del tennistavolo e la pratica fisica, quali indispensabili aspetti della nostra vita.

Questa crisi deve essere l’occasione per aiutare tutti noi a immaginare nuovi scenari, prospettive più ampie e opportunità ulteriori. In questa visione le Associazioni e le Società Sportive sono uno dei motori, sicuramente il principale, del nostro Movimento Sportivo.

Il Consiglio Federale dovrà lavorare quotidianamente per aiutare, con lo straordinario impegno di tutti i suoi collaboratori, a individuare e trasmettere “l’energia” necessaria a far funzionare, vivere e muovere, proprio tutti.

Riteniamo di dover coinvolgere in questa comunicazione anche i Comitati Regionali, che affiancano il Consiglio Federale in questo momento di particolare difficoltà, prestando la giusta attenzione alle esigenze delle Associazioni del proprio territorio, non dimenticando mai di essere Organi di una Unica Istituzione, chiamati ad agire assumendo iniziative che sempre debbono essere condivise e assunte in base alla correttezza, anche formale, delle procedure.

Infine, vorremmo rassicurarvi riguardo l’attività agonistica, aspetto di particolare rilevanza che sta a cuore a ciascuno di noi.

È già in atto un assiduo e proficuo lavoro di valutazione che, come potete immaginare, si basa su poche certezze e su molte ipotesi di ritorno alla normalità.

Entro breve (la prossima riunione del Consiglio Federale si svolgerà entro questo mese) potremo indicare, avendo a disposizione un quadro, ci auguriamo, più dettagliato dell’evoluzione epidemiologica, in quale modo e se sarà possibile, rispettando e, eventualmente, integrando le norme attuali, nell’interesse di tutti, definire l’attuale stagione sportiva e avviare la successiva.

Tuttavia, pensiamo che in ciascuno di noi, giorno dopo giorno, si stia sempre più rafforzando la consapevolezza che, anche dopo il periodo di forzata inattività, in attesa della ri-apertura degli impianti (che per la maggior parte sono scolastici e quindi pubblici), la ripresa non sarà così prossima come speravamo all’inizio di questa crisi.

In attesa di poterci sentire di persona, proseguendo le fattive comunicazioni intercorse in questi giorni, salutiamo tutti con un fraterno abbraccio.

Renato Di Napoli, Carlo Borella, Giacomo Barbieri, Marzia Bucca, Michela Brunelli, Enrico Rech Daldosso, Mario Gabba, Domenico Giordani, Luca Malucchi, Gianfranco Paglia e Sergio Pezzanera

Data articolo: Sun, 05 Apr 2020 08:18:18 +0000
Altre Notizie
Il ministro Spadafora annuncia un programma per far ripartire lo sport

Vincenzo Spadafora 2Sono stati rinviati a lunedì, per impegni governativi, i colloqui previsti fra il ministro per lo Sport e le Politiche Giovanili, Vincenzo Spadafora, e le Federazioni sportive.

Al termine, si sottolinea dal Ministero, sarà possibile definire sia un programma di aiuti economici per le società e i lavoratori, sia un piano straordinario di rilancio da attuare non appena sarà possibile riprendere il normale corso delle attività sportive e motorie. L'obiettivo è  far ripartire le attività da maggio.

«Definiremo - ha affermato il ministro in un video - un piano che deve subito guardare alle esigenze del momento, a quello che serve subito per fare in modo che non chiudano società e associazioni e che anche i grandi numeri possano essere salvaguardati. Ci sarà poi un piano straordinario delle iniziative che devono partire da maggio, da quando, speriamolo tutti, saremo fuori da questa emergenza. Per poter pensare al futuro, però, dobbiamo fare in modo che tutti arrivino al mese di maggio con le risorse necessarie».

Spadafora ha proseguito:« Due tematiche molto sentite sono quelle del pagamento degli affiti delle strutture, private e pubbliche, su cui stiamo lavorando, e dei collaboratori sportivi. A questi lavoratori, che non sono iscritti alla gestione separata dell'Inps, e non sono dipendenti, non potendo accedere alla cassa integrazione, rivolgiamo un fondo straordinario di 50 milioni e dalla prossima settimana sul sito di Sport e Salute cercheremo di soddisfare tutte le richieste possibili e, se quella cifra non basterà, la aumenteremo, affinché tutti possano essere aiutati. Dobbiamo pensare al futuro, perché i giovani e lo sport saranno due dei grandi veicoli di rilancio del Paese, quando usciremo dall'emergenza».

Data articolo: Sat, 04 Apr 2020 10:43:05 +0000
Altre Notizie
La FITeT piange la scomparsa di Adriano Piani

Adriano PianiÈ mancato Adriano Piani. Era nato a Venezia il 31 maggio del 1945 ed è stato per lungo tempo un dirigente della Federazione Italiana Tennistavolo del Friuli Venezia Giulia. Per il suo lungo e appassionato impegno è stato insignito della Stella di Bronzo al Merito Sportivo.  

Adriano è stato anche un atleta a livello amatoriale, nonostante la sua menomazione alla gamba, dovuta a una malattia che l’ha colpito in tenera età. A quel tempo il movimento paralimpico era ancora semisconosciuto e comunque a lui non interessava, visto che giocava per il piacere di farlo e non per vincere.

Dopo due mandati come presidente provinciale di Trieste, Piani è stato eletto presidente regionale, ruolo che ha ricoperto per due mandati. Quando poi la presidenza regionale è passata a Pino Zorzi, Adriano è diventato il responsabile della contabilità per entrambi i mandati. 

Il presidente Renato Di Napoli, il Consiglio Federale e il tennistavolo italiano sono vicini alla moglie Gioia e ai figli Alessia, Alessandra e Sergio, cui esprimono le più sentite condoglianze.

Data articolo: Sat, 04 Apr 2020 07:29:07 +0000
Attività Internazionale
La parola a Zoran Primorac, alla guida della Commissione Atleti dell'ITTF

Zoran Primorac

Zoran Primorac e stato medaglia d'argento in doppio alle Olimpiadi di Seul 1988, due volte vincitore della Coppa del Mondo nel 1993 e nel 1997, tre volte argento e altrettante bronzo ai Mondiali e protagonista di due ori (in doppio nel 1990 e nel misto nel 1994), cinque argenti e sette bronzi agli Europei. Ha partecipato a sette edizioni dei Giochi e detiene il record con lo svedese Jörgen Persson, il belga Jean-Michel Saive e il nigeriano Segun Toriola.

Il croato, classe 1969, dal 2018 è il presidente della Commissioni Atleti dell'International Table Tennis Federation. Ecco alcune sue considerazioni  alla luce della pandemia globale COVID-19 e dell'effetto che ha avuto sui giocatori di tutto il mondo.

Il rinvio di Tokyo 2020:«Tutti i giocatori concordano sul fatto che la decisione di posticipare i Giochi Olimpici e Paralimpici fino all'estate del 2021 fosse l'unica opzione possibile, data la continua incertezza che la pandemia COVID-19 ha causato a livello globale. È indispensabile mettere la salute e la sicurezza di atleti, allenatori, ufficiali di gara e tifosi prima di ogni altra cosa. Naturalmente, tutto ciò ha implicazioni sui percorsi di qualificazione ai Giochi, ma penso che tutti possiamo essere d'accordo sul fatto che la situazione che abbiamo ora è la più giusta possibile. Tutti i giocatori che hanno già conquistato i loro pass per Tokyo rimangono confermati per gli eventi olimpici e paralimpici della prossima estate, mentre il resto avrà la possibilità di farlo tramite gli eventi di qualificazione rimanenti, che devono essere riprogrammati. L'ultima soluzione sarebbe quella di determinare i giocatori qualificati tramite il sistema di classifica mondiale, ma ovviamente speriamo tutti che non ci si arrivi e che la pandemia conceda il tempo per gli eventi di qualificazione rimanenti e garantisca a tutti il percorso più equo verso Tokyo».

I giocatori si preparano al meglio:«Dopo l'annuncio delle Olimpiadi e delle Paralimpiadi, gli atleti, proprio come tutti gli altri, non hanno davvero idea di quando saranno in grado di tornare in azione. È ovvio che la pandemia COVID-19 ha gravemente interrotto i loro preparativi. Così tanti giocatori si allenano in avvicinamento alle Olimpiadi e alle Paralimpiadi, in modo da raggiungere il loro picco entro la fine del ciclo di quattro anni che precede i Giochi. Questo vale per tutti gli sport, in cui gli atleti si preparano per ore ogni giorno per essere in ottime condizioni. Ora devono riaggiustare il tiro e rendere questo quinto anno il più bello possibile. Tuttavia, non sappiamo ancora quando gli eventi ITTF potranno riprendere, quindi non è chiaro di quanta attività agonistica potranno godere gli atleti prima che i Giochi inizino nell'estate del prossimo anno a Tokyo. Speriamo di poter tornare alla normalità il più rapidamente possibile, ma fino ad allora i giocatori possono fare solo ciò che stanno facendo, ovvero allenarsi ed esercitarsi, e ciò deve avvenire dalla sicurezza delle proprie case, dal momento che la stragrande maggioranza di loro è isolata. Coloro che hanno un tavolo da ping pong a casa sono fortunati, mentre molti si stanno solo concentrando sul mantenersi in forma o fare esercizi creativi per conservare la coordinazione occhio-mano sul punto. Ci sono stati alcuni fantastici video pubblicati sui social media ed è molto importante che tutti rimangano mentalmente attivi e in buona salute durante questo periodo difficile».

Opportunità per un cambiamento positivo:«Non commettiamo errori, questo è un momento difficile per tutti, ma tutti dobbiamo cercare di trasformare questo negativo in positivo. Il mio consiglio ai giocatori è di investire il tempo extra nel perseguire i loro interessi e apprendere nuove cose, che lo aiutino a svilupparsi sia personalmente sia professionalmente. Potrebbe essere imparare una nuova lingua, studiare online per ottenere una qualifica extra, impratichirsi in uno strumento musicale, leggere libri o semplicemente passare più tempo con la famiglia. Ci sono molti modi in cui le persone possono usare questo tempo in modo efficace, per diventare migliori e più forti in futuro e nel lungo periodo».

Sostegno sempre disponibile:«Vorrei sottolineare che tutti i giocatori possono contattarmi per qualsiasi domanda o supporto di cui potrebbero aver bisogno. Noi dell'ITTF siamo qui per aiutare il più possibile e vorrei anche usare questo tempo per rafforzare e migliorare la rete di comunicazione con gli atleti. Stiamo inviando un sondaggio a tutti affinché diano il loro contributo per garantire che tutte le decisioni prese dall'ITTF in risposta alla pandemia di COVID-19 riflettano pienamente le loro opinioni, mentre saranno costantemente aggiornati su tutte le decisioni riguardanti il programma degli eventi. Questa situazione globale unica potrebbe essere fuori dalle nostre mani per ora, ma è in momenti come questo che una comunicazione forte e chiara diventa ancora più essenziale per mantenere tutti gli attori del nostro sport in contatto e far sì che si  mettano assieme nella giusta direzione, per affrontare le difficoltà nel modo migliore possibile».

I giocatori sono invitati a contattare chiunque presso la Commissione Atleti ITTF, incluso Zoran Primorac all'indirizzo e-mail zprimorac@ittf.com, per qualsiasi domanda.

Data articolo: Fri, 03 Apr 2020 07:10:21 +0000
Attività Internazionale
Aggiornamento sui ranking ITTF del mese di aprile

Logo ITTF 2Le attuali classifiche ITTF rimangono per ora le stesse di quelle del mese di marzo 2020, a causa della necessità di valutare ulteriormente tutte le implicazioni relative al rinvio di eventi ITTF, restrizioni di viaggi e altre complicazioni, con possibilità di ulteriori decisioni su potenziali adeguamenti.

Non appena il Comitato Esecutivo ITTF emetterà un giudizio in merito a quanto sopra, indicativamente entro e non oltre il 15 aprile, i punti corrispondenti agli eventi che si sono svolti a marzo saranno presi in considerazione e aggiunti prima di ufficializzare i ranking di aprile, che rimarranno congelati fino a quando le attività agonistiche non riprenderanno.

Per quanto riguarda l'ITTF Challenge Polish Open, che è stato sospeso dopo il completamento della prima fase e prima del sorteggio del tabellone principale, verrà presa una decisione su come saranno distribuiti i punti.

Ulteriori aggiornamenti sulle graduatorie ITTF saranno resi noti dopo l'adozione di una nuova decisione da parte del Comitato Esecutivo.

Verrà rilasciata una comunicazione separata per quanto concerne le classifiche ITTF paralimpiche.

Data articolo: Thu, 02 Apr 2020 13:57:26 +0000
Altre Notizie
Invio schede sui mancati ricavi e costi aggiuntivi per emergenza COVID-19

Si comunica che la scadenza per la ricezione delle schede di rilevazione sui mancati ricavi o costi aggiuntivi delle società sportive affiliate in relazione all’attuale situazione di emergenza epidemiologica, richiesta con comunicazione del presidente federale Renato Di Napoli dello scorso 30 marzo, è stata fissata a lunedì 6 aprile.

A questo proposito si allegano la lettera inviata dal presidente Di Napoli alle associazioni e società sportive e ai Comitati e alle Delegazioni Territoriali e la scheda suddetta da compilare.  

LOGO FITET ok

Data articolo: Thu, 02 Apr 2020 08:09:19 +0000

Lettera A Lettera B-Be Lettera Bi-Bz Lettera C1 Lettera C2 A.Camilleri A.Camilleri 2 Casati Modignani Lettera D-E Lettera F Lettera G-Gi Lettera Gl-Gz Lettera H-I-J Lettera K-Le Lettera Lf-LZ Lettera M-Me LetteraMi-Mz Lettere N-O Lettera P Lettera Q-R Lettera S-Sl LetteraSm-Sz Lettera T Lettera U-V Lett.da W a Z AA.VV. Dizionari Guide Lista libri


Tutte le notizie di tutti gli sport escluso il calcio

News generaliste che accomunano sport diversi

News C.O.N.I. News video da gazzetta.it RAI SPORT in diretta

Atletica leggera

News Atletica da FIDAL Video di Atletica da FIDAL News Atletica da atleticanotizie.myblog.it News Atletica leggera gazzetta.it Video IAAF Diamond League

Sport delle due ruote: ciclismo e motociclismo

Ciclismo da gazzetta.it Ciclismo da Federciclismo Ciclismo su strada da Federciclismo Mountainbike da Federciclismo Ciclismo su pista da Federciclismo News Motociclismo gazzetta.it News Motociclismo da moto.it

news nuoto, tuffi e pallanuoto

News da Federnuoto Tutti i record di nuoto da Federnuoto News Nuoto gazzetta.it

news basket

News basket da basketissimo.com Nazionale basket da basketissimo.com Le altre nazionali di basket da basketissimo.com Basket Champions FIBA da basketissimo.com News basket serie A da basketissimo.com News basket Serie A2 da besketissimo.com

news volley

News volley da volleyball.it Campionati volley da volleyball.it Coppe europee volley da volleyball.it Serie A donne volley da volleyball.it News Volley gazzetta.it Recensioni action figures

news automobilismo, motori

News Automobilismo gazzetta.it News Passione Motori gazzetta.it

news tennis

News Tennis gazzetta.it News Tennis supertennis.tv News da internazionibnlditalia.it

Lotta, judo, karate, arti marziali

News da FIJLKAM News judo da FIJLKAM News karate da FIJLKAM News lotta da FIJLKAM News arti marziali da FIJLKAM Recensioni action figures

news ginnatica e vela

News ginnasticaartistica
italiana.it
News Federginnastica News da Federvela News vela da assovela.it

news dalle federazioni

News da Federcanoa News da Federcanottaggio News Feder Triathlon News Federclimb News Federdanza News Federtennis da tavolo News da FIBS News Feder Badminton News Federpesistica News Taekwondo News equitazione da FISE News da FIDS Sicilia Pentathlon moderno da FIPM News Handball da FIGH News da Federscherma

news altri sport

Per gli amanti delle action figures News Sport invernali gazzetta.it News Rugby gazzetta.it Recensioni action figures