NEWS - Tutti gli sport(no calcio) - NEWS - Tutti gli sport(no calcio)

figure
action figure
statue
resolution shop.it tante
offerte
Statuine
collezione
Bandai
Banpresto
Good Smile
Diamond S.
Hot Toys
Squarenix
pronta consegna in pre-order
Furyu
DC Comics
Ubisoft
Kotobukiya
Funko
Mezco,Neca
Game of Thrones
McFarlane resolution

News da federnuoto

#news #risultati #nuoto #pallanuoto #tuffi #fondo #federnuoto

News
Preolimpico di Trieste posticipato al 17-24 maggio

Il presidente Paolo Barelli annuncia che la Federation Internationale de Natation ha posticipato al 17-24 maggio prossimi il preolimpico di pallanuoto femminile, in programma presso il Centro Federale - Polo Natatorio Bruno Bianchi di Trieste, per le note vicende relative alla diffusione del Coronavirus e alle conseguenti misure adottate dai governi cui si riferiscono le federazioni sportive che hanno diritto a parteciparvi: Francia, Grecia, Israele, Kazakistan, Nuova Zelanda, Paesi Bassi, Slovacchia, Ungheria e Uzbekistan.
 
Solo le relazioni internazionali e lo spirito di collaborazione del presidente Paolo Barelli e della Federazione Italiana Nuoto hanno evitato che la federazione mondiale cambiasse sede al torneo malgrado Grecia e Ungheria avessero manifestato la disponibilità ad organizzarlo sia nelle date inizialmente previste (8-15 marzo) sia future.

 

Data articolo: Thu, 27 Feb 2020 17:27:57 +0100
News
Magnini assolto dal TAS: "Ho vinto. Tremo dalla gioia"

"HO VINTO. Il TAS mi ha assolto in pieno da ogni tipo di accusa. E' sempre stato così, le gare le ho sempre vinte negli ultimi metri. Mi hanno insegnato a non mollare mai. Sono sempre stato un atleta e una persona corretta. Tremo dalla gioia", scrive sui social Filippo Magnini del tutto riabilitato dal Tribunale Arbitrale dello Sport di Losanna, dopo che il Tribunale Nazionale Antidoping lo aveva squalificato per quattro anni sia in primo grado (6 novembre 2018) sia in secondo grado (appello, 2 aprile 2019) per tentato uso di sostanze dopanti.
La Federazione Italiana Nuoto e il presidente Paolo Barelli - che hanno sempre manifestato solidarietà, sostegno e fiducia nei confronti del campione plurimedagliato olimpico, mondiale ed europeo - accolgono la sentenza con piena soddisfazione, ricordando che Magnini è stato un esempio per tutto il movimento, nonché uomo simbolo dello sport italiano e della lotta al doping nel corso della sua straordinaria carriera.
Nel contempo la Federnuoto ribadisce il proprio impegno a tutela dello sport pulito attraverso la trasmissione dei principi di lealtà e probità, condivisione, aggregazione e integrazione, e piena fiducia negli organi preposti a prevenire, combattere e perseguire il doping.
La Federnuoto auspica, altresì, maggiore prudenza nell’intraprendere azioni e nell’assumere decisioni che possano arrecare un danno di immagine ad atleti, tecnici e tesserati di un intero movimento, come accaduto a Magnini, a Michele Santucci (condannato in primo grado a quattro anni per la violazione dell'articolo 2.2 del CSA ed assolto in secondo dal TNA), e al fisioterapista Emiliano Farnetani, attualmente inibito a svolgere la propria professione nell’ambito sportivo per la condanna in primo grado a 4 anni e in secondo grado a 5 anni per la violazione dell'articolo 2.8 del CSA.
La sentenza del TAS prevede pure la condanna al pagamento delle spese processuali da parte del Tribunale Nazionale Antidoping.

foto deepbluemedia.eu

Data articolo: Thu, 27 Feb 2020 13:49:48 +0100
News
Corte dei Conti assolve Barelli e condanna CONI Servizi alle spese

Con riferimento alla nota diffusa il 22 settembre scorso, la Federazione Italiana Nuoto comunica che la Corte dei Conti, con sentenza n.113/2020, ha respinto in data odierna la citazione della Procura per l'esposto presentato da Coni Servizi, assolvendo Paolo Barelli, presidente e legale rappresentante della Federnuoto, e condannando Coni Servizi alle spese nella misura di euro 7.500.
La sentenza esclude quanto incautamente denunciato e, nel merito, l'esistenza di un'ipotesi di scorretto utilizzo dei finanziamenti ricevuti nel periodo 2005-2008 dal Ministero dell’Economia e Finanze riguardanti i lavori alle piscine del Foro Italico.
Come noto, in sede penale ogni ipotesi di reato era stata già archiviata perché insussistente.
Quindi, dopo l'archiviazione del Tribunale di Roma relativa alla denuncia per truffa che il 30 gennaio 2014 il Coni presieduto da Giovanni Malagò presentò avverso la Federazione Italiana Nuoto e il suo presidente Paolo Barelli, giunge anche quella della Corte dei Conti per l'inesistenza del danno erariale con la dimostrazione del corretto utilizzo dei fondi pubblici.

Segue il comunicato stampa del 22 settembre scorso

Ci sono voluti tre anni perché il Tribunale di Roma archiviasse per l'inesistenza dei fatti contestati la denuncia per truffa che il 30 gennaio 2014 il Coni presieduto da Giovanni Malagò presentò avverso la Federazione Italiana Nuoto e il suo presidente Paolo Barelli.
Ci sono voluti tre anni per dichiarare estranea la Federnuoto e il suo presidente da ogni contestazione giudiziaria; tre anni che sembrano dimenticati: durante i quali il Coni di Giovanni Malagò aveva più volte tentato di commissariare una federazione che nel frattempo vinceva medaglie olimpiche, mondiali ed europee, formando atleti e alimentando un movimento che porta lustro all'intero Paese malgrado le vessazioni e onte subite proprio ad opera dell'Ente pubblico che dovrebbe tutelare lo sport italiano anziché attaccarlo nascondendosi "dietro atti dovuti", che di dovuto non hanno proprio nulla.
Stamattina leggiamo su alcuni giornali che si starebbe aprendo un altro processo alla Corte dei Conti per "Lavori pagati due volte dal Coni" e che addirittura Barelli "rischia di dover restituire di tasca propria 826 mila euro al Comitato olimpico".
In realtà pure il procedimento alla Corte dei Conti è riconducibile alla spregiudicata azione del Coni di Giovanni Malagò che, oltre alla denuncia alla Procura della Repubblica per truffa, poi derubricata in malversazione a sua volta archiviata perché insussistente, ha presentato anche una denuncia alla magistratura contabile.
Per chiarezza: i lavori alle piscine del Foro Italico sono stati rimborsati dal Coni solo una volta, e peraltro parzialmente, attraverso una transazione del 2013 che riconobbe le maggiori spese sostenute dalla federazione nel periodo di gestione degli impianti natatori del Foro Italico dati in concessione dal Coni alla Fin dal 2006. Gli 826 mila euro contestati - il cui utilizzo la FIN ritiene corretto nella forma e nella sostanza - non sarebbero giammai, per mera ipotesi, restituiti dal presidente e legale rappresentante Barelli, bensì dalla Federazione Italiana Nuoto al Ministero dell'Economia e Finanze che nel triennio 2005-2008 versò un contributo statale correttamente utilizzato dalla federazione come è stato già accertato dal procedimento archiviato dal tribunale di Roma nel 2016.
La Federazione Italiana Nuoto, quindi, desidera tranquillizzare tutti i lettori che non conoscono la verità. Come avvenuto finora, con piena fiducia nell'operato della Magistratura, la FIN affronta con serenità e collaborazione anche questa ultima appendice processuale, dimostrando ancora una volta la propria trasparenza amministrativa e cercando di limitare i danni di immagine già arrecati dalle iniziative del Coni di Giovanni Malagò, cui ancora nessun organo preposto al controllo ha chiesto chiarimenti perché evidentemente sbagliate e probabilmente pretestuose.

Data articolo: Wed, 26 Feb 2020 15:24:39 +0100
News
World League. Francia-Italia 8-13, ok Sparano e Bianconi

Un’Italia determinata, bella e convincente supera 13-8 la Francia, a Montreuil, nel terzo impegno della prima fase della World League. Per la nazionale di Paolo Zizza, trascinata dalla tripletta di Bianconi e dalle parate di Sparano, un successo prezioso e che trasmette la giusta carica in vista del torneo di qualificazione di olimpica di Trieste (8-15 marzo), dove incontreranno proprio le transalpine nel girone preliminare mercoledì 11. Quarta giornata della World League in programma invece il 24 marzo con il Setterosa che sarà impegnato a Budapest contro l'Ungheria. 

Francia-Italia 8-13
Francia: Gaal, Millot, Bachelier 2, Heurtaux, Guillet 1, Mahieu 1, Dhalluin 1, Battu, Deschampt, Radosavljevic, Clerc, Daule 3, Derenty. All. Bruzzo
Italia: Sparano, Tabani 2, Garibotti 2, Avegno 2, Queirolo 2, Aiello, Marletta, Bianconi 3, Emmolo, Palmieri 1, Chiappini 1, Viacava, Banchelli. All. Zizza
Arbitri: Debreceni (Hun) e Sanadze (Geo)
Note: parziali 3-3, 1-4, 2-3, 2-3. Superiorità numeriche: Francia 3/7 e Italia 2/9 +3 rigori. Spettatori 200 circa. In porta Derenty (F). Derenty (F) para un rigore a Garibotti a 7'55 del primo tempo e a Bianconi a 6'30 del secondo tempo. Garibotti fallisce un rigore a 4'00 del terzo tempo (palo).

La partita. Le prime sette in acqua sono Sparano, Palmieri, Bianconi, Queirolo, Garibotti, Chiappini e Viacava. Sparano subito pronta sulle conclusioni di Guillet e Mahieu. Il Setterosa si sveglia e allunga con Queirolo (perimetro) e il tap-in di Palmieri. Sparano è ancora super su Radosavljevic, e poi imbecca perfettamente Queirolo che in ripartenza fa 3-0. Guillet da distanza ravvicinata sblocca le transalpine che tornano in scia con Daule (zona quattro) che sigla il 3-2. Bachelier, con una bella conclusione, sul angolo lungo fissa il 3-3. Derenty si conferma para rigori e dai cinque metri ipnotizza Garibotti e il 3-3 chiude la frazione iniziale.
Si riparte con Garibotti che si fa immediatamente perdonare, fissando il 4-3 con un tocco morbido dai quattro metri. Azzurre che tornano a spingere sull'acceleratore e sul +2 con la saetta di Bianconi per il 5-3. Sparano, in serata di grazia, è strepitosa su Maillot. Poi il botta e risposta in extraplayer tra Bachelier e Tabani che vale il 6-4. Bianconi concede il bis e con un altro fendente, tutto potenza e precisione, porta il punteggio sul 7-4. Derenty para il secondo rigore consecutivo, questa volta a Bianconi, e si va all'inversione di campo sul 7-4 per l'Italia.
Setterosa che mantiene alta la concentrazione e vola sul +5 con Chiappini che capitalizza alla perfezione un assist di Marletta e la controfuga di Avegno (9-4). Le Bleus riprendono a ruggire e superano Sparano in extraplayer con Mahieu e Daule (9-6). Garibotti fallisce un altro rigore: questa volta è il palo a dirle di no. Successivamente Bianconi con la specialità della casa, il tiro dal perimetro, fissa il 10-6 che spegne le velleità delle transalpine e che conclude il terzo parziale.
Il quarto periodo si apre con il bel diagonale di Daule dai sette metri (10-7) e il meraviglioso tocco morbido di Garibotti da posizione due (11-7). Sempre Garibotti trova libera Tabani che a tu per tu con Derenty non può fallire il 12-7. Le azzurre dilagano e si portano sul +6 con Avegno (ripartenza). Dhaullin sorprende Sparano sul primo palo e firma il 13-8. Poi calano i ritmi, il Setterosa non corre più rischi e il punteggio resta invariato.

Le parole del commissario tecnico Paolo Zizza. "Ho avuto ottime risposte da parte della squadra. Molto bene la fase difensiva, c'è da rivedere invece qualcosa in attacco: abbiamo gestito male alcune superiorità numeriche. Abbiamo affrontato un avversario di livello, in crescita costante e che ci ritroveremo difronte al torneo di qualficazione olimpica: sono soddisfatto per il momento. Da domani torneremo a pensare a Trieste".

Le parole di Loredana Sparano. Calottina numero 1. "Sono molto contenta della mia prestazione ma soprattutto di quella di tutta la squadra: abbiamo difeso molto bene questa sera, concedendo poco alla Francia. Adesso dobbiamo fare un ultimo sforzo per presentarci nel migliore dei modi a Trieste e conquistare il pass olimpico: vogliamo raggiungere il nostro sogno".


Le azzurre in Francia.
 Queste le convocate: .Elisa Queirolo (Plebiscito PD), Rosaria Aiello, Arianna Garibotti e Giulia Emmolo (Fiamme Oro/L'Ekipe Orizzonte), Giulia Viacava, Valeria Palmieri e Claudia Marletta (L'Ekipe Orizzonte), Roberta Bianconi (Fiamme Oro/Kally NC Milano), Caterina Banchelli (RN Florentia), Chiara Tabani, Silvia Avegno, Izabella Chiappini e Loredana Sparano (SIS Roma). Completano lo staff l'assistente tecnico Mauro De Paolis, la team manager Barbara Bufardeci, il medico Matteo Catananti e la fisioterapista Simona Tozzetti. 

In cinque ad Ostia. Agnese Cocchiere (Plebiscito PD), Giulia Gorlero (Fiamme Oro/L'Ekipe Orizzonte), Carla Carrega (Kally NC Milano), Sofia Giustini (Rapallo PN) e Domitilla Picozzi (SIS Roma) proseguiranno la preparazione in vista del torneo preolimpico di Trieste (8-15 marzo) al Centro Federale di Ostia fino al 26 febbraio. Le cinque azzurre saranno seguite dal tecnico Marco Manzetti, dal preparatore atletico Simone Contini e dalla psicologa Flavia Sferragatta.

LA FRANCIA. Obiettivo essere al top per le Olimpiadi di Parigi 2024. Non particolarmente ricca la storia della nazionale di pallanuoto femminile: due bronzi europei (a Strasburgo 1987 e Bonn 19898), il nono posto come miglior piazzamento a un campionato del mondo e nessuna partecipazione olimpica. Nessun precedente nei campionati del mondo tra Francia e Italia, mentre tra Europei, World League, World Cup ed Europa Cup si sono incontrate 25 volte: ventidue vittorie azzurre e solo tre per le blues. L'ultimo successo transalpino risale agli Europei di Bonn 1989, quando l'Italia fu sconfitta 10-9 dopo i tempi supplementari nella finale per il bronzo. Ultima vittoria del Setterosa il 18-6 nella fase a gironi dei campionati continentali di Budapest lo scorso 19 gennaio. Le due squadre si incontreranno poi il prossimo 11 marzo nella fase preliminare del torneo preolimpico di Trieste (8-15 marzo).

World League. Formula della fase europea della World League. Girone unico a 7 squadre con partite di sola andata. Le prime tre classificate si qualificheranno alla Super Final in programma dal 9 al 14 giugno. Nel caso in cui una delle tre organizzasse la fase finale si qualificherebbe anche la quarta classificata. Il torneo intercontinentale che qualificherà alla finale ulteriori quattro squadre extraeuropee si giocherà dal 28 aprile al 3 maggio. 
 
Calendario fase europea
12 novembre: Spagna-Francia 18-1, Grecia-Ungheria 5-9, Italia-Russia 14-9
19 novembre: Francia-Russia 9-13, Spagna-Ungheria 11-10 dtr, Italia-Olanda 14-16
17 dicembre: Russia-Ungheria 9-12, Francia-Olanda (rinviata), Spagna-Grecia 16-12
25 febbraio: Ungheria-Olanda 12-7, Russia-Grecia 12-9, Francia-Italia 8-13
24 marzo: Olanda-Grecia, Ungheria-Italia, Russia-Spagna
21 aprile: Grecia-Italia, Olanda-Spagna, Ungheria-Francia
28 aprile: Italia-Spagna, Grecia-Francia, Olanda-Russia

Vai al sito ufficiale della FINA

Data articolo: Tue, 25 Feb 2020 09:31:38 +0100
News
World League. Stasera alle 20 Francia-Italia

La World League per ripartire, riassaporare la competizione e mettere minuti nel serbatoio in vista dell'appuntamento che può cambiare una stagione: il torneo preolimpico di Trieste (8-15 marzo) che mette in palio gli ultimi due pass per Tokyo 2020. Il Setterosa torna in acqua un mese dopo gli Europei di Budapest, chiusi al quinto posto, per il terzo impegno nel girone continentale della World League e sfiderà martedì 25 febbraio a Montreuil, cittadina a 35 chilometri da Parigi, con inizio alle 20.00, la Francia. Transalpine incontrate e sconfitte 18-6 in Ungheria lo scorso 19 gennaio in Ungheria e che la nazionale di Paolo Zizza si troverà difronte anche il prossimo 11 marzo nel capoluogo giuliano. Si gioca alla Piscine "Maurice Thorez", arbitri il georgiano Sanadze e l'ungherese Debrece, diretta streaming a pagamento  su Fina.Tv .

Le parole del commissario tecnico Paolo Zizza. “Veniamo da due settimane intense di preparazione svolte a Trieste e questa contro la Francia sarà l’unica partita che giocheremo prima del preolimpico: quindi si tratterà di un test importante per capire a che punto ci troviamo, soprattutto contro una nazionale che avremo difronte proprio a Trieste. Le ragazze stanno tutte bene ad eccezione di Gorlero che è rimasta al Centro Federale di Ostia per curare un piccolo problema alla spalla. Dopo questo match rientreremo in Italia dove ci alleneremo con l’Australia. L’obiettivo è essre al top dall’8 marzo”.

Le azzurre in Francia. Queste le convocate: .Elisa Queirolo (Plebiscito PD), Rosaria Aiello, Arianna Garibotti e Giulia Emmolo (Fiamme Oro/L'Ekipe Orizzonte), Giulia Viacava, Valeria Palmieri e Claudia Marletta (L'Ekipe Orizzonte), Roberta Bianconi (Fiamme Oro/Kally NC Milano), Caterina Banchelli (RN Florentia), Chiara Tabani, Silvia Avegno, Izabella Chiappini e Loredana Sparano (SIS Roma). Completano lo staff l'assistente tecnico Mauro De Paolis, la team manager Barbara Bufardeci, il medico Matteo Catananti e la fisioterapista Simona Tozzetti. 

In cinque ad Ostia. Agnese Cocchiere (Plebiscito PD), Giulia Gorlero (Fiamme Oro/L'Ekipe Orizzonte), Carla Carrega (Kally NC Milano), Sofia Giustini (Rapallo PN) e Domitilla Picozzi (SIS Roma) proseguiranno la preparazione in vista del torneo preolimpico di Trieste (8-15 marzo) al Centro Federale di Ostia fino al 26 febbraio. Le cinque azzurre saranno seguite dal tecnico Marco Manzetti, dal preparatore atletico Simone Contini e dalla psicologa Flavia Sferragatta.

LA FRANCIA. Obiettivo essere al top per le Olimpiadi di Parigi 2024. Non particolarmente ricca la storia della nazionale di pallanuoto femminile: due bronzi europei (a Strasburgo 1987 e Bonn 19898), il nono posto come miglior piazzamento a un campionato del mondo e nessuna partecipazione olimpica. Nessun precedente nei campionati del mondo tra Francia e Italia, mentre tra Europei, World League, World Cup ed Europa Cup si sono incontrate 25 volte: ventidue vittorie azzurre e solo tre per le blues. L'ultimo successo transalpino risale agli Europei di Bonn 1989, quando l'Italia fu sconfitta 10-9 dopo i tempi supplementari nella finale per il bronzo. Ultima vittoria del Setterosa il 18-6 nella fase a gironi dei campionati continentali di Budapest lo scorso 19 gennaio. Le due squadre si incontreranno poi il prossimo 11 marzo nella fase preliminare del torneo preolimpico di Trieste (8-15 marzo).

World League. Formula della fase europea della World League. Girone unico a 7 squadre con partite di sola andata. Le prime tre classificate si qualificheranno alla Super Final in programma dal 9 al 14 giugno. Nel caso in cui una delle tre organizzasse la fase finale si qualificherebbe anche la quarta classificata. Il torneo intercontinentale che qualificherà alla finale ulteriori quattro squadre extraeuropee si giocherà dal 28 aprile al 3 maggio. 
 
Calendario fase europea
12 novembre: Spagna-Francia 18-1, Grecia-Ungheria 5-9, Italia-Russia 14-9
19 novembre: Francia-Russia 9-13, Spagna-Ungheria 11-10 dtr, Italia-Olanda 14-16
17 dicembre: Russia-Ungheria 9-12, Francia-Olanda (rinviata), Spagna-Grecia 16-12
25 febbraio: Ungheria-Olanda, Russia-Grecia, Francia-Italia
24 marzo: Olanda-Grecia, Ungheria-Italia, Russia-Spagna
21 aprile: Grecia-Italia, Olanda-Spagna, Ungheria-Francia
28 aprile: Italia-Spagna, Grecia-Francia, Olanda-Russia

Vai al sito ufficiale della FINA

Data articolo: Mon, 24 Feb 2020 08:27:17 +0100
News
Sospese competizioni fino all’1 marzo

Il consiglio federale riunitosi a Roma, preso atto delle ordinanze disposte dalle autorità competenti, ed in particolare da alcune Regioni italiane, sospende lo svolgimento di tutte le competizioni e manifestazioni sportive, di ogni livello e dislocazione, fino a domenica 1 marzo compreso, al fine di evitare difformità nelle attività programmate sul territorio nazionale.

Data articolo: Mon, 24 Feb 2020 13:41:25 +0100
News
Coppe Europee. Storica Ortigia, super Brescia

Non solo campionato ma anche tanta Italia in Europa. Dopo la sconfitta indolore nel girone di Champions per la Pro Recco 12-9 contro l'OSC Budapest, riscatto delle italiane che ipotecano una finale tutta azzurra in Euro Cup. Grande vittoria nella semifinale d'andata per la CC Ortigia che sbanca il campo dell'Oradea in Romania vincendo 10-4 e ipoteca la sua prima finale europea della storia (due Coppe Len vinte dalla squadra femminile). Match deciso tra secondo e terzo tempo con la tripletta di Christian Napolitano e la doppietta di Gallo. Vince e doppia gli avversari l'AN Brescia, ultima italiana a conquistare il trofeo nel 2016, che batte 6-3 gli ungheresi dell'Eger alla Mompiano. Punteggio basso e ospiti in vantaggio (0-1). Poi la reazione lombarda con Nikolaidis e Cannella che piazzano break e doppiette ed alimentano il punteggio fino alle tre reti di vantaggio, che fanno ben sperare verso il ritorno del 4 marzo. Ultima finale europea tra squadre italiane Acquachiara-Posillipo l'11 aprile 2015 alla Scandone con 5000 spettatori sugli spalti: vinsero i rossoverdi 11-10.

Euro Cup - semifinali
(Andata 22 febbraio; ritorno 4 marzo)

AN Brescia (Ita)- ZF Eger (Hun)
Digi Oradea (Rou)-CC Ortigia (Ita) 4-10

Il 21 e il 22 febbraio si è giocata la nona giornata della fase preliminare a gironi della Champions League: quattordici giornate, tra andata e ritorno, con chiusura il 20 maggio. Nel girone B Pro Recco sconfitta 12-9 dall'OSC Budapest alla piscina "Monte Bianco" di Verona, nel match trasmesso in diretta su Sky Sport Collection.

REGOLAMENTO CHAMPIONS LEAGUE. In due concentramenti - entrambi da sei squadre, a Barcelona e Sabac - dal 29 agosto al 6 settembre, si disputano le partite del primo turno di qualificazione. Le migliori quattro di ogni gruppo passano alla seconda fase di qualificazione (13-15 settembre) che si uniscono alle otto già qualificate, tra cui AN Brescia, per formare quattro gironi da altrettante squadre Le prime due classificate di ciascun girone accedono al terzo round (21-25 settembre) articolato in scontri di andata e ritorno; le quattro vincenti si vanno ad unire alle dodici squadre in possesso della wild card - tra queste ci sono la Pro Recco e i campioni uscenti del Ferencvaros - per disputare i gironi preliminari composti da otto società ciascuno (14 giornate tra andata e ritorno con inizio l'8 ottobre): le prime quattro di ogni raggruppamento staccano il pass per la final eight in programma a Genova in casa della Pro Recco.

Champions League - fase preliminare

Programma e risultati - 9^ giornata

Girone A - 22 febbraio
Spandau 04 Berlin (Ger)-Sintez Kazan (Rus) 15-8
Olympiacos Piraeus (Gre)-Barceloneta (Esp) 9-15
Jadran Carine (Mne)-Jadran Split (Cro) 14-11
Szolnoki (Hun)-Jug Dubrovnik (Cro) 12-16

Girone B - 21 febbraio
Waspo Hannover (Ger)-Dinamo Tbilisi (Geo) 18-14
Mladost Zagreb (Cro)-FTC Telekom Budapest (Hun) 6-9
Pro Recco (Ita)-OSC Budapest (Hun) 9-12 - trasmessa su Sky Sport Collection
CN Terrassa (Esp)-CN Marseille (Fra) 11-11

Vai al programma completo

Data articolo: Sat, 22 Feb 2020 19:33:48 +0100
News
A1 maschile. Quattro vittorie casalinghe nei posticipi

Dopo i tre anticipi della quindicesima giornata della serie A1 maschile, resi necessari per gli impegni in Europa di Pro Recco (sconfitta a Verona 12-9 dall'Orvosi) e di CC Ortigia e AN Brescia che disputano stasera le semifinali di andata di Euro Cup, si giocava oggi il resto della giornata. Quattro match tutti con le squadre di casa vincitrici. La RN Florentia batte 13-9 il CN Posillipo nel match live su Waterpolo Channel (commento di Miraglia e Postiglione). Per i gigliati match a strappi con gli ospiti in 12 e addirittura sul + 2 a metà gara. Il mancino Astarita, mvp con sei reti, ricuce lo strappo e mette il muso avanti per i padroni di casa (10-9) ad inizio quarto tempo. Poi Marziali (tripletta) commentte brutalità per i rossoverdi, e allora il finale è tutto biancorosso con le doppiette di Razzi e Coppoli che completano la vittoria e lo scavalco in classifica sulla Lazio che invece perde a Salerno contro la Campolongo Hospital per 12-10. Biancocelesti vivaci e in vantaggio per tre tempi (8-9). Poi l'evergreen Scotti Galletta, il mancino Cuccovillo e Parrilli piazzano il break decisivo nel quarto periodo; le reti di Vitale e Luongo (quaterna) chiudono il punteggio. Terza vittoria consecutiva e ottavo posto per la Roma che batte 9-8 il Genova Quinto. Doppio vantaggio a metà gara (5-3) per i giallorossi spinti dalle triplette di Camilleri e Ciotti. Paskovic segna il 7-3 nel terzo tempo. I padroni di casa mollano la tensione e ne approfittano i liguri che fanno 7-8 con Lindhout, ma la rete di Faraglia calma le velleità biancorosse che finiscono con la rete di Giorgetti a due minuti dal termine. Un bel Savona formato playoff batte 12-9 la Telimar a Palermo e sale al sesto posto. Si gioca punto a punto poi il break decisivo aperto da bomber Rizzo (quaterna) e chiuso da Molina Rios (tris) per il 2-7 che indirizza il match. Pe ri siciliani, sempre penulti ad un punto dalla retrocessione, la tripletta di Maddaluno e le doppiette di Draskovic e Lo Cascio per rendere meno amara la sconfitta.
Così negli anticipi. Vicono le prime tre della classe. I campioni d'Italia 16-6 con la Pallanuoto Trieste (poker di Filipovic), l'AN Brescia 10-7 con la Canottieri Napoli (4 gol di Cannella) e nel pomeriggio, nel primo dei tre incontri in programma l'Ortigia batte 9-6 la Sport Management. Tripletta di Simone Rossi per i siracusani sempre in controllo del match. Il turno si completerà sabato 22 con il match RN Florentia-Circolo Nautico Posillipo in diretta su Waterpolo Channel. Seguono programma e arbitri.

A1 maschile

15^ giornata

Mercoledì 19 febbraio

CC Ortigia-Sport Management 9-6
CC Napoli-AN Brescia 7-10
Pallanuoto Trieste-Pro Recco 6-16

Sabato 22 febbraio

Roma Nuoto-Iren Genova Quinto 9-8
Campolongo Hospital RN Salerno-Lazio Nuoto 12-10
Telimar-RN Savona 9-12
RN Florentia-CN Posillipo 13-9
- live su Waterpolo ChannelArbitri: Brasiliano e Severo

Data articolo: Sat, 22 Feb 2020 14:31:10 +0100
News
A2 Sud. Risultati e tabellini 10a giornata

 Sabato 22 febbraio in programma la decima giornata di serie A2 maschile. Seguono risultati, tabellini e commenti girone sud.

Girone Sud

COPRAL MURI ANTICHI-S.C. TUSCOLANO BY COREFIT 4-4
PALERMO
COPRAL MURI ANTICHI: P. Ruggieri, R. Riccioli 1, V. Nicolosi, D. Zovko, A. Leonardi, G. Garozzo Di Grazia, A. Rojas Borges 1, M. Garozzo Di Grazia , G. Ercolani, V. Belfiore, L. Muscuso, F. Basile 2, S. Longo. All. ScorzaS.C. TUSCOLANO BY COREFIT: V. Correggia, A. Tulli, M. Salvatori 1, M. Giangiacomo, F. Zangari, Y. D'antilio, E. Mariani, M. Graziosi 1, L. Sacco, De Santis, S. Botto 1, D. Sebastiani, C. Casciotta 1. All. NeroniArbitri: Bianco D. e Lo dicoNote. Parziali: 0-1, 2-0, 2-2, 0-1. Uscito per limite di falli Sacco (S.C. Tuscolano) nel quarto tempo. Superiorità numeriche: Copral Muri Antichi 1/14, S.C. Tuscolano 1/11. Spettatori 150 circa.

Cronaca. Partita equilibrata tra la Copral Muri Antichi e la S.C Tuscolano, che termina in pareggio. Gli ospiti chiudono il primo quarto in vantaggio grazie alla rete di Salvatori. La doppietta di Basile ribalta gli equilibri a favore della Copral nel secondo tempo, poi Riccioli e Rojas Borges portano i padroni di casa sul +3 a metà del terzo parziale. Ma le due reti di Graziosi e Botto a fine terzo tempo limitano lo svantaggio e il sigillo di  Casciotta nell’ultimo quarto completano la rimonta. 

TGROUP ARECHI-ROMA VIS NOVA PALLANUOTO 11-9
tgroup visnova

TGROUP ARECHI: A. Lamoglia, M. Paone, P. Parrella 2, F. Buonocore, L. Pasca Di Magliano 3 (1 rig.), M. Lanfranco, L. Spinelli, G. Gregorio 2 (1 rig.), G. Saviano, P. Iannicelli 1 (1 rig.), G. Spatuzzo 3, A. Apicella, M. Iannicelli. All. Silipo.
ROMA VIS NOVA PALLANUOTO: M. Bonito, M. Iocchi Gratta 2 (1 rig.), S. Padovano, E. Ferraro, F. Carrozza, F. Bernoni, A. Poli, V. Cupic 3, M. Parisi 1, W. De Vena 1, G. Serio, L. Provenziani 2, A. Agnolet. All. Calcaterra.
Arbitri: Valdettaro e Castagnola.
Note. Parziali: 4-2, 3-3, 2-2, 2-2. Nessun giocatore uscito per limite di falli. Superiorità numeriche: TGroup Arechi 3/6 + tre rigori; Roma Vis Nova 3/11 + un rigore. Spettatori 200 circa.

Cronaca. TGropu Arechi supera la Roma Vis Nova e si avvicina al centro classifica con 16 punti. Allo scadere dei primi otto minuti di gioco i padroni di casa sono avanti 4-2 (Pasca di Magliano, Parrella, Iannicelli e Spatuzzo); le formazioni si alternano alla rete sino al 7-5 di metà gara. In apertura di terza frazione Spatuzzo e Gregorio griffano il +4, Cupic e Parisi riducono nuovamente il gap (9-7). Pasca di Magliano e Parrella nell'ultimo quarto si alternano alla doppietta di Provenzani congelando il risultato 11-9.

N.C. CIVITAVECCHIA-C.U.S. UNI.ME 13-9
Civitavecchia Cus unime

N.C. CIVITAVECCHIA: G. Visciola, M. Muneroni, M. Minisini, S. Ballarini, L. Checchini 4 (1 rig.), S. Carlucci, A. Castello 3, A. Ballarini, D. Romiti 4 (1 rig.), D. Simeoni 1, C. Taraddei, D. Midio, M. Greco 1. All. Pagliarini.
C.U.S. UNI.ME: G. Spampinato, D'angelo, Eskert 3, M. Savoca, E. Giacoppo, Geloso 1, Cusmano 2 (1 rig.), Vittorioso, Andre' 2, Paratore 1, Rappazzo, Lagonigro, F. Mariani. All. Naccari.
Arbitri: Pascucci e Camoglio.
Note: parziali: 2-1 5-3 2-2 4-3 Uscito per limite di falli: Muneroni (Civitavecchia) nel quarto tempo. Superiorità numeriche: Civitavecchia 2/7 + 2 rigori, Cus unime 6/10 +1 rigore. Spettatori: 100. Ammonito il tecnico Naccari (Cus unime) nel terzo tempo.

Cronaca. La NC Civitavecchia torna alla vittoria contro la Cus Unime e la scavalca nella classifica della regular season. Primo tempo chiuso con una sola rete di scarto (2-1), poi i padroni di casa tentano la fuga nella seconda frazione, grazie alle doppiette di Castello e Romiti e al gol di Checchini. Distanze invariate dopo il terzo quarto di gara chiuso con il parziale di 2-2. Il poker di Checchini, Romiti, Castello e Simeoni negli ultimi otto minuti di partita porta i tre punti in casa dei rossoblu. 

ROMA 2007 ARVALIA-DMG NUOTO CATANIA 11-13
roma 2

ROMA 2007 ARVALIA: F. Salerno, D. Camposecco, F. Re 1, L. Fiorillo 2, G. Gianni 2, V. Cariello, A. Di Santo, G. De Bonis, M. Sofia 1, M. Giugliano, A. Mele 3, G. Letizi, A. Faiella 2. All. Calderone
DMG NUOTO CATANIA: L. Castorina, Generini, Ferlito 1, G. Polifemo, Scollo, G. Torrisi 3, A. Scebba 1, N. Kacar 2, A. Privitera 1, E. Russo 4 (1 rig.), S. Catania 1, D. Pellegrino. All. Dato
Arbitri: Barletta e Romolini
Note: parziali 3-5, 3-2, 2-3, 3-3. Uscito per limite di falli Letizi (R) nel quarto tempo. Superiorità numeriche: Roma 2007 Arvalia 6/11; DMG Nuoto Catania 6/10 + 1 rigore. DMG Nuoto Catania iscrive a referto 12
giocatori. Annullato un rigore a Kacar (C), a 4'25" del secondo tempo, per aver superato l'area dei cinque
metri. Spettatori 100 circa.

Cronaca.
Colpo esterno della Nuoto Catania che supera il fanalino di coda Roma 2007 Arvalia. Sempre in totale controllo del punteggio, la squadra di coach Dato è avanti 7-4 a metà del secondo quarto, Re e Mele firmano il -1 prima dell'intervallo lungo (7-6). I padroni di casa faticano a tenere il ritmo degli avversari, che ottengono il massimo vantaggio quando macano poco meno di tre minuti alla sirena finale (13-8). Brividi nel finale con Gianni, Sofia e Faiella che piazzano un break di 3-0, ma la rimonta rimane incompiuta.

ACQUACHIARA ATI 2000-CESPORT ITALIA 8-1
acquachiara 2

ACQUACHIARA ATI 2000: Rossa, Pellerano, De Gregorio, Langiewicz 1, Occhiello I., Aiello E., Occhiello M. 1, Aiello M., Iula 2, Tozzi 1, Mauro 2, Briganti 1, Ronga. All. Occhiello
CESPORT ITALIA: Cappuccio, Cozzuto, D. Mattiello, Polichetti, V. Bouche', Ragosta, C. Simonetti, Barberisi, Esposito 1, A. Femiano, C. Centanni, D'antonio, P. Carrella. All. Calvino
Arbitri: Chimenti e Calabro'
Note: parziali: 3-0 3-0 1-0 1-1 Nessun giocatore uscito per limite di falli. Superiorità numeriche: Acquachiara Ati 2000 4/11; Cesport Italia 0/7. Spettatori 200 circa.

Cronaca. Importante vittoria casalinga dell'Acquachiara che rimane in scia della capolista Nuoto Catania. Mantenendo la propria porta inviolata per la maggior parte della gara, i padroni di casa sono avanti 7-0 al termine del terzo periodo di gioco. Esposito segna il gol della bandiera per gli ospiti, al quale poco dopo replica Mauro che sigla l'ottava ed ultima marcatura di squadra dell'incontro.

PESCARA N E PN-PALLANUOTO ANZIO 9-12
pescara anzio2020

PESCARA N E PN: G. Volarevic, L. De Vincentiis 1, M. Laurenzi, C. Di Fulvio 3 (1 rig.), M. De Ioris 1, C. Mancini, D. Giordano 2, M. Stanchi 1, F. Di Fonzo, A. D'aloisio, E. Calcaterra 1, D. Micheletti, F. Molina Rios. All. Malara.
PALLANUOTO ANZIO: M. Conti, A. Perez, N. Fratarcangeli, A. Goreta 3 (1 rig.), E. Costantini, E. Schettino, G. Siani 2, D. Presciutti, F. Lapenna 1, A. Agostini 1, F. Lucci 3, J. Colombo 2, M. Castaldi. All. Mirarchi.
Arbitri: Gomez e Cavallini.
Note. Parziali: 3-3, 2-1, 2-4, 2-4. Usciti per limite di falli Agostini (A) nel terzo tempo, Di Fonzo (P), Siani (A) e Colombo (A) nel quarto tempo. Superiorità numeriche: Pescara 5/14 + 1 rigore e Anzio 3/13 + 1 rigore. Ammoniti i tecnici Malara (P) e Mirarchi (A) per proteste nel quarto tempo. Spettatori 150 circa.

Cronaca. Gara combattuta, decisa negli ultimi minuti di gioco. Un botta e risposta continuo caratterizza la partita fino alla metà del terzo quarto, quando i laziali siglano una striscia di tre reti consecutive con Siani, Lucci e Goreta: raggiungendo così il massimo vantaggio durante il match (+2). A sei secondi dalla fine del terzo tempo, Di Fulvio realizza il rigore del momentaneo 8-7, permettendo al Pescara di rimanere in partita. A due minuti dal termine della gara, le due squadre si trovano in parità sul 9-9; ma la doppietta di Lucci e la marcatura di Lapenna regalano i tre punti all'Anzio che raggiunge il Catania in cima alla classifica.

Classifica giorne sud

Data articolo: Sat, 22 Feb 2020 09:10:48 +0100
News
A2 Nord. Risultati e tabellini 10a giornata

Sabato 22 febbraio si gioca la decima giornata della serie A2 maschile. Seguono risultati, tabellini e commenti del girone nord.

Girone Nord

SPORTIVA STURLA-R.N. ARENZANO 10-4
tagliatasturlaarenzano
SPORTIVA STURLA: F. Ghiara, Villa M., F. Dainese 3, T. Vergano 2, Giusti S., L. Bisso 1, M. Cappelli, M. Rivarola 2, Villa S., F. Giacobbe, R. Giusti, Cognatti-mele A. 1, Gilardo M. 1. All. Ivaldi.
R.N. ARENZANO: A. Damonte, D. Corelli, S. Robello, S. Lottero, M. Bruzzone, I. Messina, G. Ghillino 2, P. Piccardo, R. Ieno, W. Delvecchio 2, L. Rasore, M. Damonte, M. Musiello. All. Patchaliev.
Arbitri: Braghini e Nicolai.
Note. Parziali: 2-2, 3-0, 3-2, 2-0. Usciti per limite di falli Gilardo (S) e Bruzzone (A) nel terzo e nel quarto tempo. Superiorità numeriche: Sturla 3/8 + 2 rigori, Arenzano 1/10 + 3 rigori. Nel quarto tempo Damonte M. (A) fallisce un tiro di rigore. Espulso Messina (A) a 3.44 del secondo tempo per brutalità. Ammoniti i tecnici Patchaliev (A) e Ivaldi (S) nel terzo tempo per proteste. Spettatori 150 circa.

Cronaca. Dopo la sconfitta dell’ultima giornata, la Sportiva Sturla batte la Rari Nantes Arenzano nel derby ligure. Dopo la parità iniziale (2-2), la squadra di casa si porta sul +3 a metà gara (5-2). Gli avversari fanno fatica a tenere il ritmo, Delvecchio e Ghillino tentano di ricucire, ma Dainese e Rivarola aumentano ancora il divario a favore dei ragazzi di coach Ivaldi nel quarto tempo (10-4), spegnendo le velleità di rimonta dei bianco-verdi.

SAN DONATO METANOPOLI SPORT-VELA NUOTO ANCONA 17-6
metanapoli vela ancona 2020

SAN DONATO METANOPOLI SPORT: F. Ferrari, E. Ciardi, A. Brambilla Di Civesio 3 (1 rig.), S. Susak 1, A. Di Somma 3 (1 rig.), T. Baldineti 1, A. Caliogna 2, F. Brambilla Di Civesio 3, M. Caravita 2, T. Busilacchi 1, E. Gobbi, N. Gitto 1, F. Mellina. All. Mammarella.
VELA NUOTO ANCONA: E. Bartolucci Donati, V. Lisica 1, M. Pugnaloni 1, S. Pantaloni 1, F. Alessandrelli, R. Pieroni 1, M. Milletti, N. Breccia, T. Milletti, D. Bartolucci, G. Sabatini 2, D. Cesini, A. Pierpaoli. All. Pace.
Arbitri: Petraglia e Marongiu.
Note. Parziali: 7-0, 3-1, 4-2, 3-3. Uscito per limite di falli Baldineti (M) nel quarto tempo. Superiorità numeriche: Metanapoli 4/9 + 2 rigori e Vela Ancona 2/9 + 1 rigore. Ferrari (M) para un rigore a Bartolucci (A) nel secondo tempo. Partita a porte chiuse per tribuna inagibile.

Cronaca. La San Donato Metanapoli continua il suo trend positivo, conducendo la classifica del girone nord a punteggio pieno. Lombardi protagonisti assoluti nel primo tempo con sette gol all'attivo. La prima rete per gli anconetani arriva dopo quasi dieci minuti di gioco con Pantaloni; i ragazzi di Mammarella riprendono la propria striscia positiva con la doppietta di Caravita, nel mezzo un gol di Alessandro Brambilla: secondo periodo che si conclude 10-1. Dopo il cambio campo, le doppiette di Alessandro Brambilla e di Di Somma incrementano il vantaggio (+11); per gli ospiti a segno Pugnaloni e Pieroni. Negli ultimi otto minuti di gioco tre gol da parte di entrambe le squadre lasciano invariata la differenza reti.

COMO NUOTO RECOARO-ZERO9 ROMA 11-9
como zero9
COMO NUOTO RECOARO: F. Viola, F.l. Bet 1, E. De Simone, F. Lepore, I. Zanetic 3 (1 rig.), A. Bianchi, M. Beretta 3, G. Gennari 1, G. Cardoni 2, J. Pellegatta, A. Bulgheroni, M. Fusi, L. Cassano 1. All. Zimonjic.
ZERO9 ROMA: A. Giannotti, S. Viglialoro 1, A. Ziantoni, Andreuzzi V., D. Bogni 3 (2 rig.), C. Sordini, G. Capezzone De Joannon 1, E. Romanini 3 (2 rig.), A. Bernacchia, Filiberti C., G. De Stasio, P. Lijoi 1. All. Fonti.
Arbitri: Savarese e Magnesia.
Note. Parziali: 3-3, 4-4, 2-0, 2-2. La Zero9 Roma ha 12 giocatori a referto. Nessun uscito per limite di falli. Superiorità numeriche: Como Nuoto Recoaro 2/10 + un rigore; Zero9 Roma 1/7 + tre rigori. Spettatori 100 circa.

Cronaca.
Vittoria casalinga per la Como Nuoto Recoaro che supera una combattiva Zero9 Roma. Dopo due tempi trascorsi in assoluta parità (7-7 al cambio campo) decisivo lo spunto dei padroni di casa che con Gennari in superiorità e Zanetic su rigore si portano sul doppio vantaggio: 9-7 a fine terza frazione. Bogni, ad inizio ultimo quarto, firma il -1 trasformando un rigore, Beretta ribadisce il doppio vantaggio, ma Romanini accorcia ancora. Beretta chiude l'incontro 11-9 a un secondo dalla sirena.

SPAZIO R.N. CAMOGLI-REALE MUTUA TORINO 81 IREN 12-8
camogli torino2020

SPAZIO R.N. CAMOGLI: L. Gardella, A. Beggiato 2 (1 rig.), A. Iaci 1, E. Rossi, G. Guidi 1, A. Cambiaso 1, F. Foti, L. Barabino, G. Cocchiere 4, N. Gatti 2, F. Licata, E. Cocchiere, E. Caliogna 1. All. Temellini.
REALE MUTUA TORINO 81 IREN: M. Aldi, G. Federici, A. Cialdella, G. Ermondi, A. Maffe', S. Oggero, V. Audiberti 2, I. Vuksanovic 4 (1 rig.), E. Capobianco, F. Ronco, G. Novara 2, F. Gattarossa, G. Costantini. All. Aversa.
Arbitri: Boccia e Bensaia.
Note. Parziali: 3-2, 4-1, 3-3, 2-2. Usciti per limite di falli Maffè (T) nel terzo tempo, Licata (C) e Cialdella (T) nel quarto tempo. Superiorità numeriche: Camogli 2/12 + 1 rigore e Torino 3/10 + 1 rigore. Espulso il tecnico Aversa (T) per proteste nel quarto tempo. Spettatori 220 circa.

Cronaca. Tre punti importanti per la Camogli per rimanere alle spalle della capolista. I liguri conducono 3-2 alla fine del primo tempo. Grazie a un parziale di 4-1, prima del cambio campo, i padroni di casa consolidano il vantaggio; per i piemontesi a segno Vuksanovic. Nel terzo periodo tre gol per entrambe le squadre, con due doppiette di G. Cocchiere e Novara; Guidi e Audiberti segnano le altre due reti. L'ultimo quarto conferma il risultato, Beggiato e Iaci chiudono le marcature per i liguri a cinque minuti dalla fine; a nulla valgono i gol di Vuksanovic e Audiberti.

CROCERA STADIUM-LAVAGNA 90 12-11
Crocera Lavagna 90
CROCERA STADIUM: G. Graffigna, G. Pedrini 4 (1 rig.), M. Giordano 2 (1 rig.), R. Ramone, Di Stefano, E. Colombo 1, D. Ferrari 1, F. Corio 1, R. De Windt, L. Dellepiane 1, S. Figini, E. Massa, A. Fulcheris 2. All. Dorigo.
Arbitri: Zedda e Minelli.
Note: parziali: 4-4 2-1 3-4 3-2 Uscito per limite di falli: Ferrari (Crocera) nel quarto tempo. Superiorità numeriche: Crocera 7/10 +2 rigori, Lavagna 4/10 + 1 rigore. Spettatori: 100 circa. Espulsi per proteste Giordano (Crocera) nel terzo tempo, per brutalità Pedroni M. e Pedroni L. (Lavagna) e nel quarto tempo. Espulso nel quarto tempo per proteste il tecnico Martini (Lavagna).

Cronaca. Vittoria di misura per la Crocera Stadium in una partita senza esclusione di colpi contro la Lavagna 90. Primo tempo chiuso in parità (4-4), ma a metà gara i padroni di casa hanno una lunghezza di vantaggio grazie alla rete di Corio. Terzo tempo concitato con Pedroni L. (Lavagna) che sullo scadere del parziale riesce a riportare in equilibrio il risultato. Nel quarto tempo si scaldano gli animi e i ragazzi di Dorigo approfittano della doppia espulsione definitiva tra le fila degli avversari per chiudere l’incontro con la rete di Corio a due minuti dalla sirena. 

PRESIDENT BOLOGNA-BOGLIASCO 1951 7-5
Bologna bogliasco
PRESIDENT BOLOGNA: L. Mugelli, C. Campolongo, Orlandini S., A. Baldinelli 3, M. Moscardino, Kadar B., F. Marciano, F. Belfiori, T. Turchini, L. Pozzi, E. Cocchi 3, D. Parisi 1, L. Bazzani. All. Risso.BOGLIASCO 1951: F. Di Donna, E. Percoco 4, Tamburini R., Guidaldi G., Congiu Giovanni, Mauceri, A. Bottaro, M. Monari 1, G. Boero, V. Puccio, D. Puccio, A. Canepa, Congiu Giosue'. All. Magalotti
Arbitri: Scillato e Fusco.
Note: parziali: 2-1 1-2 3-1 1-1 Uscito per limite di falli: Monari (Bogliasco) nel quarto tempo. Superiorità numeriche: President Bologna 1/12, Bogliasco 4/7. Spettatori: 100 circa. Ammoniti per proteste il tecnico Magalotti (Bogliasco) e il tecnico Risso (President) nel terzo tempo.

Cronaca. Colpo grosso per la President Bologna che batta in casa la Bogliasco 1951 e sale a metà classifica. Primi due tempi speculari, avanti 2-1 i padroni di casa nel primo parziale, poi gli ospiti rimettono in equilibrio il risultato con la doppietta di Percoco. Cocchi e Baldinelli (President Bologna) provano di nuovo l'allungo nella terza frazione, e la vittoria si concretizza con il pareggio (1-1) nell'ultimo quarto. 

Data articolo: Sat, 22 Feb 2020 09:03:27 +0100
News
World League. Il 7rosa per Francia-Italia

Un mese dopo gli Europei di Budapest, chiusi al quinto posto, torna in acqua il Setterosa nel terzo impegno del girone continentale della World League. La nazionale di Paolo Zizza sfiderà martedì 25 febbraio la Francia, a Montreuil con inizio alle 20.00. Transpaline incontrate e sconfitte 18-6 in Ungheria lo scorso 19 gennaio e che la nazionale di Paolo Zizza si troverà difronte anche il prossimo 11 marzo nel torneo preolimpico di Trieste. Queste le convocate: Elisa Queirolo (Plebiscito PD), Rosaria Aiello, Arianna Garibotti e Giulia Emmolo (Fiamme Oro/L'Ekipe Orizzonte), Giulia Viacava, Valeria Palmieri e Claudia Marletta (L'Ekipe Orizzonte), Roberta Bianconi (Fiamme Oro/Kally NC Milano), Caterina Banchelli (RN Florentia), Chiara Tabani, Silvia Avegno, Izabella Chiappini e Loredana Sparano (SIS Roma). Completano lo staff l'assistente tecnico Mauro De Paolis, la team manager Barbara Bufardeci, il medico Matteo Catananti e la fisioterapista Simona Tozzetti.

In cinque ad Ostia. Agnese Cocchiere (Plebiscito PD), Giulia Gorlero (Fiamme Oro/L'Ekipe Orizzonte), Carla Carrega (Kally NC Milano), Sofia Giustini (Rapallo PN) e Domitilla Picozzi (SIS Roma) proseguiranno la preparazione in vista del torneo preolimpico di Trieste (8-15 marzo) al Centro Federale di Ostia fino al 26 febbraio. Le cinque azzurre saranno seguite dal tecnico Marco Manzetti, dal preparatore atletico Simone Contini e dalla psicologa Flavia Sferragatta.

LA FRANCIA. Obiettivo essere al top per le Olimpiadi di Parigi 2024. Non particolarmente ricca la storia della nazionale di pallanuoto femminile: due bronzi europei (a Strasburgo 1987 e Bonn 19898), il nono posto come miglior piazzamento a un campionato del mondo e nessuna partecipazione olimpica. Nessun precedente nei campionati del mondo tra Francia e Italia, mentre tra Europei, World League, World Cup ed Europa Cup si sono incontrate 25 volte: ventidue vittorie azzurre e solo tre per le blues. L'ultimo successo transalpino risale agli Europei di Bonn 1989, quando l'Italia fu sconfitta 10-9 dopo i tempi supplementari nella finale per il bronzo. Ultima vittoria del Setterosa il 18-6 nella fase a gironi dei campionati continentali di Budapest lo scorso 19 gennaio. Le due squadre si incontreranno poi il prossimo 11 marzo nella fase preliminare del torneo preolimpico di Trieste (8-15 marzo).

World League. Formula della fase europea della World League. Girone unico a 7 squadre con partite di sola andata. Le prime tre classificate si qualificheranno alla Super Final in programma dal 9 al 14 giugno. Nel caso in cui una delle tre organizzasse la fase finale si qualificherebbe anche la quarta classificata. Il torneo intercontinentale che qualificherà alla finale ulteriori quattro squadre extraeuropee si giocherà dal 28 aprile al 3 maggio. 
 
Calendario fase europea
12 novembre: Spagna-Francia 18-1, Grecia-Ungheria 5-9, Italia-Russia 14-9
19 novembre: Francia-Russia 9-13, Spagna-Ungheria 11-10 dtr, Italia-Olanda 14-16
17 dicembre: Russia-Ungheria 9-12, Francia-Olanda (rinviata), Spagna-Grecia 16-12
25 febbraio: Ungheria-Olanda, Russia-Grecia, Francia-Italia
24 marzo: Olanda-Grecia, Ungheria-Italia, Russia-Spagna
7 aprile: Grecia-Italia, Olanda-Spagna, Ungheria-Francia
28 aprile: Italia-Spagna, Grecia-Francia, Olanda-Russia

Vai al sito ufficiale della FINA

Data articolo: Fri, 21 Feb 2020 09:46:39 +0100
News
App Lazio Youth Card. FIN e Regione insieme

Il presidente della Regione Lazio Nicola Zingharetti ha presentato allo Spazio Rossellini a Roma le iniziative rivolte ai giovani per la nuova stagione. Dal bando delle Idee per gli under 35, alla seconda edizione del Lazio Sound, fino alla LAZIO YOUth CARD con le offerte della primavera 2020 che prevede la partecipazione della Federazione Italiana Nuoto attraverso il Trofeo Sette Colli di nuoto e da quest'anno i Campionati esordienti di tuffi, in programma rispettivamente allo Stadio del Nuoto e nella piscina coperta del Foro Italico dal 26 al 28 giugno. Testimonial dell'evento la giovane tuffatrice azzurra, campionessa europea dal trampolino tre metri sincro, Chiara Pellacani, accompagnata dal direttore tecnico della Nazionale di tuffi Oscar Bertone.
  
LAZIO YOUth CARD è l’App della Regione Lazio che garantisce ai ragazzi tra i 14 e i 30 anni un migliore accesso al turismo, alla cultura, allo sport e allo spettacolo. Non solo sconti, ma opportunità per i giovani del Lazio che hanno avuto la possibilità di accedere gratuitamente a tantissime iniziative speciali tra le quali il Sei Nazioni, gli Internazionali di Nuoto - Trofeo Settecolli, le partite della Virtus basket, il Romics, il Teatro dell’Opera, Interrail Europeo, il Mercoledì Gratis al Cinema, Coppa Italia, Lazio in Tour per viaggiare gratis d’estate su treni e bus. A oggi la LAZIO YOUth CARD ha raggiunto quota 70mila iscritti, più di 2mila le convenzioni attive in Italia, più di 35mila in Europa e oltre 50mila i biglietti gratuiti distribuiti.
Tutte queste iniziative ripartiranno in primavera per moltiplicare sempre di più le opportunità dedicate agli iscritti LYC con una nuova attenzione dedicata alle province.

Data articolo: Thu, 20 Feb 2020 15:48:01 +0100
News
Forum Piscine con relatori Panza e Bresci

Il segretario generale della Federnuoto Antonello Panza e il presidente del Comitato Regionale Toscana Roberto Bresci sono intervenuti in veste di relatori alla tavola rotonda sul tema "Ordinamento, Fisco, Lavoro e Sport", che si è svolta nell'ambito delle attività convegnistiche previste dal programma di Forum Piscine - 12th International Pool & Spa Exo and Congress, organizzato presso la tradizionale sede della Fiera di Bologna. Intervenuto anche l'avv. Guido Martinelli, esperto di diritto sportivo e fiscalità degli Enti Sportivi Dilettantistici. Il dibattito è stato moderato dal manager sportivo Marco Sublimi, già dirigente federale e consulente per la gestione di impianti natatori.
Trattati temi di grande attualità per i gestori delle strutture natatorie, con una profonda riflessione sui vari aspetti legati alla gestione dell'impiantistica sportiva che ha prodotto, tra l'altro, la presa d'atto della necessità di nuove strategie e di nuovi strumenti in grado di dare risposte alle crescenti difficoltà del settore.
All'interno del programma convegnistico, la FIN è intervenuta anche con le relazioni di Federico Gross sui temi "Cultura dell'acqua come chiave di successo del club " e "La Piscina inclusiva" e di Giorgio Quintavalle sul tema "Save Water, Save life".
Presente nell'area degli espositori anche lo stand della Sezione Salvamento della Federnuoto.

salvamento forum 21 2

 

Data articolo: Fri, 21 Feb 2020 10:05:00 +0100
News
La FIN per lo sviluppo del nuoto in Thailandia

Una delegazione della federazione thailandese di nuoto, guidata dal vice presidente esecutivo Sirichai Distakul, è stata ricevuta dal coordinatore della Commissione Tecnico-Scientifica della FIN Marco Bonifazi, delegato del presidente Paolo Barelli, nella sede della Federazione Italiana Nuoto a Roma.
Nel corso della riunione, alla quale ha preso parte anche l’ex azzurra e campionessa olimpica ad Atene 2004 e europea a Eindhoven 2012 col Setterosa Elena Gigli, consulente della federazione thailandese, si è discusso della possibile cooperazione tra le federazioni per lo sviluppo delle discipline acquatiche in Thailandia.
La delegazione thailandese, completata dai vice presidenti Charoen Nopsuwan e Paiboon Vorravanpreecha, si ripromette di procedere alla stesura di una bozza di protocollo d’intesa da sottoporre successivamente all’attenzione della Federazione Italiana Nuoto.

 

Data articolo: Wed, 19 Feb 2020 14:27:10 +0100
News
Torneo preolimpico. Definiti gironi e calendario di Trieste

Definiti i gironi dei tornei di qualificazione olimpica di pallanuoto. Il torneo femminile è in programma a Trieste dall'8 al 15 marzo, quello maschile a Rotterdam dal 22 al 30 marzo. Per quanto riguarda il torneo femminile Uzbekistan e Kazakistan, che confermano la partecipazione, sono identificati rispettivamente in Asia 2 e Asia 1.  
Il Settebello neo campione del mondo è già qualificato ai Giochi. Il Setterosa vicecampione olimpico a Rio 2016, che ai recenti campionati europei a Budapest si è classificato quinto (battuta 7-5 la Grecia nella finale per il quinto e sesto posto) sarà impegnato presso il Centro Federale - Polo Natatorio "Bruno Bianchi" nel torneo preolimpico che assegnerà gli ultimi due pass per Tokyo 2020. Le azzurre di Paolo Zizza sono nel girone preliminare con Olanda, Francia, Uzbekistan e Slovacchia. Nell'altro girone Grecia, Ungheria, Israele, Nuova Zelanda e Kazakistan.

GIRONE A

OLANDA
FRANCIA
ITALIA
UZBEKISTAN
SLOVACCHIA

GIRONE B

GRECIA
UNGHERIA
ISRAELE
NUOVA ZELANDA
KAZAKISTAN

Calendario fase preliminare

1 giornata - 8 marzo
14.30 SVK-NED
16.00 FRA-UZB
17.30 KAZ-GRE
19.00 HUN-NZL

2 giornata - 9 marzo
14.30 GRE-ISR
16.00 NZL-KAZ
17.30 UZB-SVK
19.00 NED-ITA

3 giornata - 10 marzo
14.30 SVK-FRA
16.00 ISR-NZL
17.30 KAZ-HUN
19.00 ITA-UZB

4 giornata - 11 marzo
14.30 UZB-NED
16.00 HUN-ISR
17.30 NZL-GRE
19.00 FRA-ITA

5 giornata - 12 marzo
14.30 ISR-KAZ
16.00 GRE-HUN
17.30 NED-FRA
19.00 ITA-SVK

Quarti di finale - 13 marzo
14.30 (21) 1A-4B
16.00 (22) 2A-3B
17.30 (23) 3A-2B
19.00 (24) 4A-1B

Semifinali - 14 marzo
14.30 (25) L21-L23
16.00 (26) L22-L24
17.30 (27) W21-W23
19.00 (28) W22-W24

Finali - 15 marzo
14.30 L25-L26
16.00 W25-W26
17.30 L27-L28
19.00 W27-W28

NB. Gli orari sono da ritenersi ufficiosi e variabili per eventuali esigenze televisive

Data articolo: Wed, 19 Feb 2020 14:45:03 +0100
News
Categoria Lifesaving. Cristetti europea, Fiamme senior d'oro

Francesca Cristetti chiude col record europeo dei 100 metri percorso misto, le Fiamme Oro vincono la classifica di società dei senior e salgono sul podio anche nelle classifiche delle altre categorie. In Sport Rane Rosse e Gym Sportmania Scafati svettano rispettivamente nel ranking degli junior e dei cadetti. I campionati nazionali Lifesaving di categoria si congedano dallo Stadio del Nuoto di Riccione. In cinque giorni si sono alternati in gara 1413 atleti di 87 società. Le prime due giornate e mezza riservate a esordienti e ragazzi. La giornata conclusiva si accende nel finale, alla penultima gara, con la performance dell'azzurra della Rari Nantes Torino Francesca Cristetti che domina i 100 metri percorso misto delle senior stabilendo il record europeo di 1'09"84. In un colpo solo cancella il precedente europeo che apparteneva alla francese Magalie Rousseau con 1'10"05 del 21 settembre scorso a Riccione in occasione dei campionati europei e quello italiano che Silvia Meschiari aveva fissato in 1'10"69 a Milano il 22 aprile del 2017. 

Classifica società Juniores

1. In Sport Rane Rosse 402,375
2. SaFa 2000 Torino 243.50
3. GS Fiamme Oro 202.00

Classifica società Cadetti

1. Gym Sportmania Scafati 308.00
2. Nuotatori Milanesi 299.25
3. GS Fiamme Oro 270.00

Classifica società Senior

1. GS Fiamme Oro 522.75
2. In Sport Rane Rosse 503.00
3. Rari Nantes Torino 357.00

I vincitori della 5^ giornata - 16 febbraio

200 super lifesaver junuor F
1. Elisa Dibellonia (CN Nichelino) 2'33"04

200 super lifesaver junior M
1. Ccristian Bacile (Accademia di Salvamento) 2'18"23

200 super lifesaver cadette
1. Francesca Pasquino (Nuotatori Canavesani) 2'30"74

200 super lifesaver cadetti
1. Christian Cipriano (Gym Spormania Scafati) 2'13"50

200 super lifesaver senior F
1. Lucrezia Fabretti (In Sport Rane Rosse) 2'23"43

200 super lifesaver senior M
1. Francesco Ippolito (Gorizia Nuoto) 2'07"38

4x250 manichino junior F
1. SaFa2000 Torino 1'35"02
Arru, Chiara Mancini, Cristina Mancini, Pilloni

4x25 manichino junior M
1. In sport Rane Rosse 1'13"59
Molterni, D'Ippolito, Colombo, Marchetti

4x25 manichino cadette
1. Nuotatori Milanesi 1'31"44
La Viola, Fiori, Zanirato, Barezzani

4x25 manichino cadetti
1. Accademia di Salvamento 1'12"70
Bacile, De Castro, Feliciangeli, Casale

4x25 manichino senior F
1. In Sport Rane Rosse 1024"47
Toti, Ferrazza, Fabretti, Quadrelli

4x25 manichino senior M
1. In Sport Rane Rosse 1'07"72
Ponziani, Sfondrini, Piroddi, Sanna

100 percorso misto junior F
1. Elisa Dibellonia (CN Nichelino) 1'18"34

100 persorso misto junior M
1. Alessandro Marchetti (In Sport Rane Rosse) 1'06"42

100 percorso misto cadette
1. Elisa Fiori (Nuotatori Milanesi) 1'13"51

100 persorso misto cadetti
1. Vincenzo D'Angeno (Gym Sportmania Scafati) 1'05"69
1, Gabriele Vestri (In Sport Rane Rosse) 1'05"69

100 percorso misto senior F
1. Francesca Cristetti (RN Torino) 1'09"84 RE
precedente europeo Magalie Rousseau 1'10"05 - Riccione 21/09/19
precedente italiano Silvia Meschiari 1'10"69 - Milano 22/04/17

100 percorso misto senior M
1. Francesco Ippolito (Gorizia Nuoto) 59"64

I vincitori della 4^ giornata - 15 febbraio

100 manichino con pinne junior F
1. Valentina Pasquino (Nuotatori Canavesani) 54"86

100 manichino con pinne junior M
1. Gabriele Tancioni (Fiamme Oro) 47"94

100 manichino con pinne cedette
1. Sophie Frati (CN Nichelino) 56"00

100 manichino con pinne cedetti
1. Andrea Vivalda (SaFa 2000 Torino) 47"34

100 manichino con pinne senior F
1. Lucrezia Fabretti (In Sport Rane Rosse) 49"94

100 manichino con pinne senior M
1. Andrea Piroddi (In Sport Rane Rosse) 45"85

4x50 mista junior F
1. In Sport Rane Rosse 1'46"98
Devignani, Piovani, Sacarabottolo, Zampolini

4x50 mista junior M
1. In Sport Rane Rosse 1'33"75
Marchetti, Locati, D'Ippolito, Molteni

4x50 mista cadette
1. Vigli del Fuoco G. Salza 1'46"85
Russi, Picatto, Iacobellis, Melano

4x50 mista cadetti
1. SaFa 2000 Torino 1'31"66
Boscolo, A. Vivalda, Mancardo, D. Vivalda

4x50 mista senior F
1. Fiamme Oro 1'42"53
Fogliuzzi, Ferrari, Meschiari, Volpini

4x50 mista senior M
1. In Sport Rane Rosse 1'31"80
Ponziani, Piroddi, Sanna, Mazza

100 manichino pinne e torpedo junior F
1. Elisa Dibellonia (CN Nichelino) 1'02"50

100 manichino pinne e torpedo junior M
1. Nicolò Iaconi (Rosetana Nuoto) 55"75

100 manichino pinne e torpedo cadette
1. Francesca Pasquino (Nuotatori Canavesani) 1'02"15

100 manichino pinne e torpedo cadetti
1. Alessio Menniti (Fiamme Oro) 54"64

100 manichino pinne e torpedo senior F
1, Federica Volpini (Fiamme Oro) 59"39

100 manichino pinne e torpedo senior M
1. Andrea Piroddi (In Sport Rane Rosse) 51"56

50 manichino junior F
1. Sara Martelli (SDS) 40"94

50 manichino junior M
1. Mattia D'Ippolito (In Sport Rane Rosse) 31"31

50 manichino cadette
1. Livia Fiori (Nuotatori Milanesi) 35"83

50 manichino cadetti
1. Christian Cipriano (Gym Sportmania Scafati) 30"48 

50 manichino senior F
1. Cristina Leanza (Aquatica Torino) 35"23

50 manichino senior M
1. Mauro Ferro (SC Noale) 28"93  

I vincitori della 3^ giornata - 14 febbraio


200 ostacoli junior F
1. Greta Zavanella (Nuotatori Milanesi) 2'16"84

200 ostacoli junior M
1. Giovanni Caserta (Calabria Swim Race) 2'00"56

200 ostacoli cadette
1. Francesca Pasquino (Nuotatori Canavesani) 2'11"19

200 ostacoli cadetti
1. Gaetano Spagnuolo (Fritz Dennerlein) 2'00"89

200 ostacoli senionr F
1. Silvia Meschiari (Fiamme Oro) 2'08"46

200 ostacoli senior M
1. Fabio Lombini (In Sport Rane Rosse) 1'55"29

4x50 ostacoli junior F
1. In Sport Rabe Rosse 2'02"29
Piovani, Carabottolo, Devignani, Villa

4x50 ostacoli junior M
1. Calabria Swim Race 1'47"21
Bonofiglio, Romano, Rosano, Caserta

4x50 ostacoli cadette
1. Nuotatori Milanesi 1'58"00
Fiori, La Viola, Barezzani, Gianettoni

4x50 ostacoli cadetti
1. In Sport Rane Rosse 1'45"00
Vestri, Bracchi, Carideo, Cristiani

4x50 ostacoli senior F
1. Fiamme Oro 1'53"85
Fogliuzzi, Ferrari, Meschiari, Volpini

4x50 ostacoli senior M
1. In Sport Rane Rosse 1'40"64
Lombini, Cervi, Ponziani, Sanna

Risultati completi

Foto Deepbluemedia.eu

{joomplucat:216}
 

 

Data articolo: Sun, 16 Feb 2020 19:02:38 +0100
News
Dallapè, ritrovate le medaglie rubate

Prima lo spavento, il dolore, la paura e poi il sollievo. Francesca Dallapè venerdì sera rientrando a casa ha scoperto i ladri all'interno del suo appartamento alla periferia di Trento. I malviventi avevano rubato tutte le medaglie vinte, a cominciare da quella d'argento conquistata alle Olimpiadi di Rio 2016 nel sincro con la compagna Tania Cagnotto. Ieri lo sfogo amaro su instagram: "Verso le ore 20,15 di ieri sono entrata a casa, avevo Ludovica in braccio e quando ho aperto la porta ho visto due persone, due figure nere. Mi sono messa a correre, sono scappata via, ho perso l'equilibrio e sono caduta. Per proteggere la bambina mi sono buttata sul lato destro e ho riportato contusioni a ginocchio e spalla. Ludovica fortunatamente non ha riportato nulla. Adesso è tutto in mano alla Polizia, so che qualche medaglia è stata ritrovata ma non so quali". I ladri, infatti, tra le altre cose, si sono allontanati con le più importanti medaglie conquistate dalla tuffatrice in carriera: 8 europee, due mondiali e l’argento olimpico. Il cofanetto è stato poi trovato poco lontano, abbandonato in un cespuglio e la polizia ha recuperato la refurtiva. Il Presidente Paolo Barelli, che aveva scritto alla campionessa di tuffi, manifestando solidarietà e assicurando un proprio intervento presso le autorità competenti, ha ricevuto rassicurazioni dall'atleta di essere tornata in possesso della refurtiva grazie all'intervento tempestivo delle forze dell'ordine. Le medaglie hanno un valore intrinseco incommensurabile: sono il simbolo di sacrifici, allenamenti, forza, coraggio, passione ma soprattutto rappresentano il loro valore etico che va ben al di là di quello materiale. Per questo va un plauso alla Polizia immediatamente operativa per ritrovare la refurtiva forse abbandonata anche per il senso di rimorso provato dai malviventi pentiti del loro gesto. 

Data articolo: Sun, 16 Feb 2020 14:30:47 +0100
News
A2 M Nord. Risultati 9^ giornata

Sabato 15 febbraio si gioca la nona giornata della serie A2 maschile. Seguono risultati, tabellini e commenti del girone nord.
 
RN ARENZANO-ZERO9 ROMA 7-8
Arenzano Zero9
R.N. ARENZANO: M. Musiello, L. Cedro, S. Robello, S. Lottero, M. Bruzzone 1, I. Messina 1, G. Ghillino 3, P. Piccardo, R. Ieno, W. Delvecchio 2, L. Rasore, M. Damonte, C. Zambello. All. Patchaliev.
ZERO9 ROMA: A. Giannotti, S. Viglialoro, A. Ziantoni, M. Perna 1, D. Bogni 1, C. Sordini, A. Spinelli 1, G. Capezzone 2, F. Patti 1, A. Bernacchia, A. Salvi, G. De Stasio, P. Lijoi 2. All. Fonti.
Arbitri: D'Antoni e Rovandi.
Note: parziali: 2-0 0-3 0-3 5-2 Usciti per limite di falli: Bernacchia (Zero9) nel terzo tempo, Lijoi (Zero9) nel quarto tempo. Superiorità numeriche: RN Arenzano 3/11 + 3 rigori, Zero9 2/7 + 1 rigore. Spettatori: 100. Espulso nel quarto tempo per proteste Damonte (Arenzano).

Cronaca. Non basta la rimonta nel quarto tempo per chiudere lo svantaggio accumulato dalla RN Arenzano, che esce sconfitta dall’incontro casalingo contro la Zero9 Roma. Sono i padroni di casa a sbloccare il risultato, portandosi in doppio vantaggio nel primo parziale. Poi gli ospiti blindano la loro porta per oltre 16 minuti e tra il secondo tempo e l'inizio del quarto vanno a segno sette volte, ribaltando gli equilibri. Nell’ultimo periodo arriva la reazione dei liguri, che cercano il pareggio ma la sirena spegne le loro ultime speranze sul 7-8 finale. 

VELA NUOTO ANCONA-PRESIDENT BOLOGNA 11-11
vela bologna

VELA NUOTO ANCONA: E. Bartolucci Donati, V. Lisica 3, F. Alessandrelli, S. Pantaloni 1(1rig.), G. Baldinelli, R. Pieroni, M. Milletti 1, A. Dipalma, N. Breccia, D. Bartolucci 3(1rig.), G. Sabatini 2, D. Cesini 1, A. Pierpaoli. All. Pace.
PRESIDENT BOLOGNA: L. Mugelli, C. Campolongo 1, Orlandini S., A. Baldinelli, M. Moscardino 1, Kadar B. 2, F. Marciano, F. Belfiori 1, T. Turchini 2, L. Pozzi, E. Cocchi 3(1rig.), D. Parisi 1, R. De Simon. All. Risso.
Arbitri: Scappini e Rotunno.
Note. Parziali: 3-4, 3-3, 4-2, 1-2. Usciti per limite di falli Pantaloni(V), Breccia(V) e Pantaloni(V) nel quarto tempo. Superiorità numeriche: VelaNuoto Ancona 4/14 + due rigori; President Bologna 4/7 + un rigore. Spettatori 150 circa.

Cronaca. Vela Nuoto Ancona e President Bologna si dividono un punto a testa e salgono entrambe a 14 in classifica. Primi 5' di gioco trascorsi in parità. Tra la fine del primo e l'inizio del secondo tempo gli ospiti mettono a segno un break di 4 gol. Lisica, due volte Bartolucci, e Milletti ristabiliscono la parità: 7-7 a inizio terza frazione. Le formazioni si alternano al gol fino al 11-11 finale.

BOGLIASCO 1951-SPAZIO R.N. CAMOGLI 6-8
Bogliasco Camogli

BOGLIASCO 1951: F. Di Donna, E. Percoco 1, Tamburini R., Guidaldi G. 3(1 rig), Congiu Giovanni, Mauceri F., A. Bottaro, M. Monari, G. Boero, Congiu Giosue', D. Puccio 2, A. Canepa, A. Di Donna. All. Magalotti.
SPAZIO R.N. CAMOGLI: L. Gardella, A. Beggiato, A. Iaci, E. Rossi, G. Guidi, A. Cambiaso, F. Foti 3, L. Barabino, G. Cocchiere, N. Gatti, F. Licata 1, A. Cuneo 2, E. Caliogna 2. All. Temellini.
Arbitri: Schiavo e Petronilli.
Note. Parziali: 3-2, 1-4, 0-1, 2-1. Espulsi per gioco scorretto Boero (B) e Gatti (C) nel quarto tempo. Uscito per limite di falli Iaci (C) nel quarto tempo. Superiorità numeriche: Bogliasco 1951 2/12 + un rigore; Spazio Rn Camogli 3/13. Spettatori 150 circa.

Cronaca. Consolida la seconda posizione la Spazio Camogli che supera il Bogliasco 1951 8-6. Partono forte i padroni di casa che con Percoco e la doppietta di Guidaldi siglano il 3-0. Nei successivi 9' di gara gli ospiti ribaltano il risultato con la tripletta di Foti e le due reti di Caliogna per il 5-3 di metà secondo tempo. Guidaldi firma il -1, ma Licata e Cuneo allungano ancora (7-4). La doppietta di Puccio a inizio ultima frazione riapre le speranze per i padroni di casa, ma Cuneo ribadisce il doppio vantaggio finale: 8-6.

LAVAGNA 90-SPORTIVA STURLA 8-7
lavagna sturla
LAVAGNA 90: F. Agostini, S. Botto, F. Luce, M. Pedroni, L. Pedroni, F. Cimarosti 2(1 rig), L. Bianchetti, M. Botto, F. Cotella 1, G. Cotella 2, E. Menicocci 1, L. Magistrini 1, A. Casazza 1(1 rig). All. Martini.
SPORTIVA STURLA: F. Ghiara, N. Priolo, F. Dainese 2(2 rig), T. Vergano, Villa M. 1, L. Bisso 1, M. Cappelli, I. Degl'innocenti, Villa S., F. Giacobbe 2, R. Giusti, Cognatti-Mele A., Gilardo M. 1. All. Ivaldi.
Arbitri: Taccini e Anaclerio.
Note. Parziali: 3-1, 1-3, 1-0, 3-3. Espulso Matteo Pedroni (L) nel primo tempo. Usciti per limite di falli Vergano (S) e Matteo Villa (S) nel quarto tempo. Superiorità numeriche: Lavagna 90 0/13 + due rigori, Sportiva Sturla 2/15 + due rigori. Spettatori 100 circa.

Cronaca. Il derby ligure va alla Lavagna 90 che supera in casa la Sportiva Sturla e guadagna la terza posizione in classifica a 19 punti. Dopo un avvio di partita equilibrato - 4-4 al cambio campo - la formazione di Martini prende spunto e con le reti in successione di Cotella, Casazza e ancora Cotella segna il break decisivo: 7-4 a metà ultimo periodo. Bisso e Gilardo portano la formazione di Ivaldi sul -1; Cimarosti e Giacobbe congelano l'incontro 8-7 per i padroni di casa.

 
REALE MUTUA TORINO 81 IREN-CROCERA STADIUM 12-9
torino crocera 300x200
REALE MUTUA TORINO 81 IREN: M. Aldi, G. Federici 2, A. Cialdella 2, F. Ronco, A. Maffe' 1, S. Oggero 3, V. Audiberti, I. Vuksanovic 3, E. Capobianco, G. Loiacono, G. Novara 1, F. Gattarossa, G. Costantini. All. Aversa.
CROCERA STADIUM: G. Graffigna, G. Pedrini 3 (1 rig.), M. Giordano 2 (1 rig.), R. Ramone, L. Kovacevic, E. Colombo, D. Ferrari 1, F. Corio, G. Amorevole, R. De Windt, S. Figini, M. Manzone 1, A. Fulcheris 2. All. Campanini.
Arbitri: Centineo e De Girolamo.
Note. Parziali: 4-2, 0-1, 7-2, 1-4. Usciti per limite di falli Maffè (T) nel terzo tempo, Colombo (C) e Manzone (C) nel quarto tempo. Superiorità numeriche: Torino 2/17 e Crocera 2/8 + 2 rigori. Spettatori 250 circa.

Cronaca. Terza vittoria consecutiva per la Reale Mutua Torino. Squadre sul 2-2 durante il primo periodo, la doppietta di Oggero permette ai piemontesi di concludere 4-2 i primi minuti di gioco. Nel secondo tempo la Crocera è l'unica squadra ad andare a rete con Pedrini, che cerca di ridurre lo svantaggio. Ma i gialloblu, dopo il cambio campo, si portano sul +6 trascinati dalla doppietta di Cialdella e dai gol di Novara, Maffè, Oggero, Federici e Vuksanovic. Vuksanovic chiude le marcature per i torinesi quando mancano cinque minuti al termine della gara, da questo momento protagonisti i liguri con Giordano, Ferrari e la doppietta di Fulcheris. 

COMO NUOTO RECOARO-SAN DONATO METANOPOLI SPORT 13-15
como metanopoli

COMO NUOTO RECOARO: F. Viola, F.l. Bet, M. Bianchi, F. Lepore, I. Zanetic 1, A. Bianchi, M. Beretta 1, G. Gennari 1, G. Cardoni, J. Pellegatta 6(2 rig), A. Bulgheroni, M. Fusi 2, L. Cassano 2. All. Zimon.
SAN DONATO METANOPOLI SPORT: F. Ferrari, E. Ciardi 1, A. Brambilla Di Civesio 2(1 rig), S. Susak 2, A. Di Somma 1, T. Baldineti 4, A. Caliogna 2, F. Brambilla Di Civesio 1, M. Caravita, T. Busilacchi 1, E. Gobbi, N. Gitto 1, F. Mellina Gottardo. All. Mammarella.
Arbitri: Giacchini e Licari.
Note. Parziali: 2-5, 2-4, 5-4, 4-2. Espulso per proteste Zanetic (C) nel quarto tempo. Usciti per limite di falli Di Somma (M) nel terzo tempo, Cassano(C) e F.Brambilla(M) nel quarto tempo. Superiorità numeriche: Como Nuoto Recoaro 6/14 + due rigori; San Donato Metanopoli 5/8 + un rigore. Spettatori 100 circa.

Cronaca.
Continua la corsa a punteggio pieno della San Donato Metanopoli Sport che, sempre avanti, nel punteggio supera la Como Nuoto Recoaro 15-13. Parte forte la Metanopoli: al cambio campo (grazie ad un break di +6 a cavallo fra fine primo e inizio secondo quarto) il tabellone segna 9-4. Le formazioni avanzano punto a punto fino al 14-9 di inizio ultima frazione, quando Pellegatta e Fusi griffano il -3. Baldineti firma la quindicesima rete per gli ospiti, Pelegatta - con una doppietta - chiude l'incontro 15-13.
Data articolo: Sat, 15 Feb 2020 15:38:25 +0100
News
A2 M Sud. Risultati 9^ giornata

Sabato 15 febbraio si gioca la nona giornata della serie A2 maschile. Seguono risultati, tabellini e commenti del girone sud.
 
 
CESPORT ITALIA-COPRAL MURI ANTICHI 5-8
CESPORT MURIANTICHI200X300
CESPORT ITALIA: G. Cappuccio, A. Kostiuchenkov, D. Mattiello 2, N. Polichetti, V. Bouche', M. Cozzuto, C. Simonetti 1, G. Barberisi, D. Esposito, A. Femiano 1, C. Centanni, D. D'antonio 1, P. Carrella. All. Calvino
COPRAL MURI ANTICHI: P. Ruggieri, R. Riccioli, V. Nicolosi 3, D. Zovko 1, A. Leonardi, G. Garozzo Di Grazia, A. Rojas Borges 1, M. Garozzo Di Grazia 2, G. Ercolani, V. Belfiore 1, L. Muscuso, F. Basile, F. Nicolosi. All. Scorza
Arbitri: Colombo e Luciani
Note: parziali: 1-1, 2-1, 2-3, 0-3. Usciti per limite di falli Polichetti (C) nel terzo tempo, Barberisi (C) e Muscuso (M) nel quarto tempo. Superiorità numeriche: Cesport Italia 4/10 e Copral Muri Antichi 2/10 + un rigore. Spettatori 200 circa.
 
Cronaca. Vittoria in trasferta per i Muri Antichi. Dopo la parità iniziale (1-1), la squadra di casa riesce a portarsi sul +1 a metà gara (3-2). Gli avversari si riprendono solo alla fine del terzo tempo con la rete di Belfiore, che riporta la situazione in parità (5-5). I catanesi però non si fermano e dominano incontrastati l'ultima frazione: i due gol di Nicolosi e Zovko segnano il sorpasso definitivo e Garozzo realizza l'ultima rete dell'incontro, siglando il 5-8 finale e la vittoria per la squadra di Scorza.
 
S.C. TUSCOLANO BY COREFIT-N.C. CIVITAVECCHIA 10-10
tuscolano civitavecchia 2.20
S.C. TUSCOLANO BY COREFIT: V. Correggia, A. Tulli 1, M. Salvatori 2, M. Giangiacomo, F. Zangari, De Santis, S. Sotgiu, M. Graziosi 1, L. Sacco, F. Liolli, S. Botto 2, D. Sebastiani 3, C. Casciotta 1. All. Neroni.
N.C. CIVITAVECCHIA: G. Visciola, M. Muneroni, M. Minisini, S. Ballarini 1, L. Checchini 4, S. Carlucci, A. Castello 2, A. Ballarini, D. Romiti 1, D. Simeoni 1, C. Taraddei, L. Pagliarini 1, M. Greco. All. Pagliarini M.
Arbitri: Brasiliano e Cirillo.
Note. Parziali: 1-2, 3-1, 3-3, 3-4. Uscito per limite di falli Sacco (T) nel quarto tempo. Superiorità numeriche: Tuscolano 4/5 + 1 rigore e Civitavecchia 3/6. Visciola (C) para un rigore a Sacco (T) nel secondo tempo. L. Pagliarini (C) e Liolli espulsi per gioco scorretto nel quarto tempo. Ammonito per proteste il tecnico Pagliarini (C) nel quarto tempo.

Cronaca. Derby laziale combattuto che si conclude con un pareggio. All'iniziale gol di Sebastiani, gli avversari rispondono con Checchini e Simeoni: Civitavecchia in vantaggio alla fine del primo tempo (2-1). I gol di Botto, Casciotta e Tulli ribaltano il risultato alla fine del secondo periodo. Dopo il cambio campo, tre gol per entrambe le squadre lasciano invariata la differenza reti. Gli ultimi otto minuti sono decisivi, i padroni di casa si portano sul +2 in due occasioni con la doppietta di Salvatori; ma i ragazzi di Marco Pagliarini non si arrendono. Le doppiette di Checchini e Castello, con una marcatura a 49 secondi dal termine, decidono la partita: un punto ciascuno.
 
C.U.S. UNI.ME-ROMA VIS NOVA PALLANUOTO 14-11
tagliatacusunimevsromavisnova
C.U.S. UNI.ME: G. Spampinato, Rappazzo, N. Eskert 5, Runza, E. Giacoppo, Geloso 2, R. Cusmano 2, A. Vittorioso 3, Andre' 1, G. Paratore 1, Di Caro, Lagonigro, Di Mauro. All. Naccari.
ROMA VIS NOVA PALLANUOTO: M. Bonito, M. Iocchi Gratta 3, S. Padovano 2, E. Ferraro 1, F. Carrozza 1, A. Agnolet, A. Poli, V. Cupic 1, M. Parisi, W. De Vena 1, G. Serio 1, F. Bernoni 1. All. Calcaterra.
Arbitri: Savino e Roberti Vittory.
Note. Parziali: 3-2, 4-2, 4-2, 3-5. Roma Vis Nova con dodici giocatori a referto. Usciti per limite di falli Giacoppo (M), Paratore (M), Poli (R) e Parisi (R) nel quarto tempo. Superiorità numeriche: Cus UniMe 7/10 + 3 tiri di rigore, Roma Vis Nova 7/11 + 2 tiri di rigore. Ammonito per proteste il tecnico Calcaterra (R) nel terzo tempo. Spettatori 300 circa.

Cronaca. La CUS pallanuoto dell'Università di Messina batte la Roma Vis Nova 14 a 11. Avvio brillante per i padroni di casa che, ripresisi dalla sconfitta dell'ultima giornata, mantengono il vantaggio nelle prime tre frazioni. Notevole la rimonta dei romani nell'ultimo periodo con le reti di Iocchi Gratta, Cupic, Bernoni e De Vena che accorciano le distanze ma non impediscono la vittoria ai siciliani. 
 
DMG NUOTO CATANIA-ACQUACHIARA ATI 2000 19-8
catania 3

DMG NUOTO CATANIA: L. Castorina, G. Generini 2, Ferlito 2, G. Polifemo 1, Scollo, Cristaudo, G. Torrisi 2, A. Scebba 2, N. Kacar 2, A. Privitera 5 (2 rig.), E. Russo 2, S. Catania 1, D. Pellegrino. All. Dato
ACQUACHIARA ATI 2000: Rossa, Pellerano 1, De Gregorio Da., K. Langiewicz 2, I. Occhiello, Aiello E., De Gregorio Di., M. Aiello 2, Iula, Tozzi 2 (1 rig.), Mauro 1, Musacchio, Ronga. All. Occhiello
Arbitri: Pinato e Baretta
Note: parziali 4-6, 2-0, 8-1, 5-1. Espulso per gioco violento Ferlito (C) a 7'58" del terzo tempo. Usciti per limite di falli Mauro (A), a 6'15" del secondo tempo, Tozzi (A), a 4'02" del terzo tempo, e Polifemo (C), a
5'37" del quarto tempo. Superiorità numeriche: DMG Nuoto Catania 5/11 + 3 rig.; Acquachiara Ati 2000 2/10 + 1 rig.. Nel terzo tempo Privitera sbaglia un tiro di rigore (palo). Spettatori 200 circa.

Cronaca. Nello scontro al vertice, la DMG Nuoto Catania, trascinata da Privitera (autore di una cinquina), secondo marcatore del campionato, si impone in casa sull'Acquachiara Ati 2000. I primi due quarti sono molto combattuti, gli ospiti conducono l'incontro con due lunghezze di vantaggio (4-6) dopo i primi otto minuti. All'inizio della seconda frazione Ferlito e Kacar impattano il punteggio, poi con un break di sei gol consecutivi, i padroni di casa spezzano l'equilibrio portandosi sul 10-6 a metà del terzo periodo. Faticano gli ospiti a tenere il ritmo degli avversari, Langiewicz prova ad accorciare le distanze, ma Generini, Catania e Russo riallungano di nuovo (13-7). Nei minuti finali la formazione di coach Dato aumenta ancora il divario fino al conclusivo 19-8.

TGROUP ARECHI-PESCARA N E PN 13-12
Arechi Pescara
TGROUP ARECHI: A. Lamoglia, M. Paone, P. Parrella, F. Buonocore, L. Pasca Di Magliano 5, M. Lanfranco 1, C. De Sio, G. Gregorio 3, G. Saviano 1, P. Iannicelli, G. Spatuzzo 2, A. Apicella, F. Bencivenga 1. All. Silipo.
Arbitri: Iacovelli e Minelli.
PESCARA N E PN: G. Volarevic, L. De Vincentiis, M. Laurenzi, C. Di Fulvio 3, M. De Ioris 2, C. Mancini, D. Giordano, M. Stanchi 1, Di Fonzo, D'aloisio 5, Calcaterra, Micheletti, Molina 1. All. Malara
Arbitri: Iacovelli e Minelli.
Note: parziali: 3-3 5-4 2-3 3-2 Nel secondo tempo Spatuzzo (Arechi) fallisce un rigore (palo). Usciti per limite di falli: Di Fonzo e D'Aloisio (Pescara) nel quarto tempo. Superiorità numeriche: Arechi 5/14 + 2 rigori, Pescara 3/8 +1 rigore. Spettatori: 100. Ammonito nel secondo tempo il tecnico Silipo (Arechi). Nel terzo tempo ammonito il tecnico Malara (Pescara).

Cronaca. La Tgroup Arechi agguanta la vittoria all’ultimo secondo battendo la Pescara N e Pn 13-12. Dopo il pari (3-3) nel primo parziale ancora pioggia di gol nel secondo tempo, con Pasca di Magliano che porta i padroni di casa in vantaggio al cambio campo (8-7). Tutto da rifare dopo il terzo tempo, con i ragazzi di Malara che riportano il punteggio in parità. Decisivo il sigillo di Saviano (Arechi) all’ultimo secondo del quarto parziale. 

PALLANUOTO ANZIO-ROMA 2007 ARVALIA 17-8
Anzio Arvalia
PALLANUOTO ANZIO: M. Conti, A. Perez, L. Di Rocco 2, A. Goreta 5, E. Costantini, E. Schettino 1, G. Siani 1, D. Presciutti, F. Lapenna 4, A. Agostini 2, F. Lucci, J. Colombo 2, M. Castaldi. All. Mirarchi.ROMA 2007 ARVALIA: F. Salerno, D. Camposecco, F. Re 1, M. Giugliano 2, G. Gianni 2, V. Cariello 2, Di Santo A., R. Staboli, M. Sofia, L. Giacomozzi, A. Mele 1, G. Letizi, F. Trani. All. Calderone.
Arbitri: Piano e Doro.
Note: parziali: 6-2 4-4 4-0 3-2 Uscito per limite di falli Di Santo (Roma 2007) nel terzo tempo. Superiorità numeriche: Anzio 3/7 + 3 rigori, Roma 2007 2/6. Spettatori: 100. Ammonito nel terzo tempo il tecnico Calderone (Roma 2007).

Cronaca. Partita senza rivali per la capolista Pallanuoto Anzio contro la Roma 2007 Arvalia, penultima nella classifica della regular season. I padroni di casa sono avanti 6-2 dopo i primi otto minuti e il pareggi (4-4) nel secondo parziale lascia il vantaggio inalterato. Terzo tempo dominato dai ragazzi di Mirarchi grazie al poker firmato Agostini, Goreta, Colombo e Schettino,le nell’ultimo quarto chiude definitivamente l’incontro.

Data articolo: Sat, 15 Feb 2020 15:37:44 +0100
News
Campionato di A1 al giro di boa. Recco e Brescia avanti tutta

Inizia il girone di ritorno del campionato numero 101 di pallanuoto maschile. Nel lunch-match la Rari Nantes Sanona riceve alla "Zanelli" l'ultima della classe Canottieri Napoli. La squadra di Alberto Angelini, che sabato scorso aveva battuto lo Sport Management, vince 12-9 e centra la terza vittoria consecutiva in casa. Primo gol della Canottieri con Esposito dopo 22 secondi, poi il poker del Savona che indirizza subito la gara (4-2 al cambio campo). Terza farzione col pallottoliere (7-2 il parziale) e i liguri mantegono la zona playoff. L'ex Recco ed ex azzurro Molina Rios man of the match con 4 gol.  La Roma passa a Napoli nella piscina "Scandone" e si impone 13-11 con il Posillipo. Giallorossi sempre avanti. I padroni di casa, dopo l'1-1 iniziale, riescono a pareggiare con Di Martire al minuto 27'11" (10-10) ma poi la Roma si porta di nuovo avanti con la doppietta di Faraglia (match winner con 5 gol) che risulta decisiva. Protagonisti anche i portieri: il romanista De Michelis ne para due (a Marziali e Saccoia), il posillipino Negri uno a Camilleri.
Le altre in casa vincono quasi tutte e abbastanza facilmente. Lo Sport Management a Busto Arsizio 16-9 con la Telimar e con cinque gol di Damonte, la Lazio al Foro Italico di Roma 13-9 con la Pallanuoto Trieste e cinque gol di Narciso, il Bresia alla Mompiano 14-7 con il Campoluongo Hospital Salerno e quattro gol di Alesiani, la Pro Recco a Sori 20-5 con la Rari Nantes Florentia e quattro gol di Di Fulvio. L'Ortigia, invece, vince ad Albaro sul campo della Iren Genova Quinto: i ragazzi di Piccardo si impongono 10-8 e mantengono il terzo posto in classifica.  


PROSSIMO TURNO.
Mercoledi 19 e sabato 22 febbraio si disputano le partite della quindisesima giornata e seconda di ritorno. Tre anticipi mercoledì: CC Ortgiia-Sport Management alle 15, CC Napoli-AN Brescia e Pallanuoto Trieste-Pro Recco alle 20. Sabato le altre quattro partite, tutte alle ore 18: Campolongo Hospital Salerno-Lazio Nuoto, RN Florentia-CN Posillipo, Roma Nuoto-Iren Genova Quinto e Telimar-RN Savona.   

A1 maschile

14^ giornata - sabato 15 febbraio

RN Savona-CC Napoli 12-9
CN Posillipo-Roma Nuoto 11-13
Sport Management-Telimar 16-9
AN Brescia-Campoluongo Hospital RN Salerno 14-7
Lazio Nuoto-Pallanuoto Trieste 13-9
Pro Recco-RN Florentia 20-5 
Iren Genova Quinto-CC Ortigia 8-10

Play by play e classifica

Data articolo: Sat, 15 Feb 2020 14:02:00 +0100
News
World Series. A Doha Bridi quarta e Greg quinto

Gregorio Paltrinieri, sesto al mondiale a Gwangiu e primo agli US Open a Miami nel suo 2019 in acque libere, apre la nuova stagione di long distance con il quinto posto nella 10 chilometri a Doha, prima tappa della Coppa del mondo 2020. L'olimpionico, bimondiale e trieuropeo dei 1500 stile libero in vasca lunga e oro iridato negli 800 a Gwangju conclude la sua prova in 1h50'01"0 a 14"4 dal vincitore, il francese vicecampione del mondo Marc Antonie Olivier che dà più di dodici secondi ai tedeschi Rob Muffels (1h 49'59".2) e Florian Wellbrock campione del mondo in Corea del Sud nei 10000 e nei 1500 stile libero (1h 49'59".3) fermando il cronometro dopo 1 ora 49'46".6. "Ho fatto il primo giro veramente piano cercando di consumare meno energie possibile ed ero in fondo - racconta Paltrinieri - Nel secondo giro ho recuperato qualche posizione cercando sempre di non faticare, nel terzo ho fatto un leggero strappo ma giusto per ricucire il gruppo e ho preso una direzione interna, che poi si è rivelata favorevole. Alla fine del terzo giro ero in testa insieme ad un francese. Gli utlimi due giri sono stati più duri, perchè ho preso tante botte. Mi hanno recuperato ed ho fatto fatica. Sono stato lentissimo al riformimento e ho perso dieci posizioni. Il quinto giro l'ho iniziato da dietro e fino agli ultimi 400 metri ero inchiodato e faticavo molto a trovare il ritmo. Dopo mi sono messo più esterno possibile per evitare il contatto con gli altri e sono risalito fino al quinto posto. Sono arrivato insieme a loro e al tocco di poco dietro. La muta mi dava un po' di fastidio nella nuotata ma complessivamente abbastanza bene". Quarto è l'altro francese Fares Zitouni (1h 50'00".8) e sesto l'altro azzurro in gara Marcello Guidi, al rientro dopo un periodo di sosta forzata, che segue Greg con quattro decimi di ritardo (1h 50'01".4). L'acqua misura 17,3 gradi e la muta è obbligatoria. Paltrinieri viene dal collegiale negli Stati Uniti (prima in altura e poi allenamenti sul livello del mare) e 14 ore di volo. Si nuota in un rettangolo di 2 chilometri da ripetere cinque volte.     

Nella prova femminile vince la tedesca Leonie Beck, bronzo nei 5000 metri ai mondiali coreani, dopo un'ora 56'42"1 di nuoto e grazie allo sprint decisivo che le permette di battere tutte per una manciata di centesimi. Anche per le ragazze acqua a 17,3 gradi e muta obbligatoria. ll gruppo di testa è compatto fino alla fine, La gara è veloce e si staccano pian piano le atlete che vanno in difficoltà. Arianna Bridi e Rachele Bruni mantengono le prime posizioni. Nel finale Arianna - campionessa europea dei 25000, che nel 2019 ha vinto quattro tappe del circuito mondiale -  chiude al quarto posto con un 1"3 da Beck (1h 56'42"4) e Rachele - vicecampionessa olimpica e bronzo iridato nei 10000, che l'anno scorso si è aggiudicata la classifica finale della coppa del mondo - finisce sesta con 2"8 dalla tedesca (1h 56'43"9). Seconde ex aequo la brasiliana, campionessa del mondo dei 5 e 25 chilometri a Gwangiu, Ana Marcela Cunha e l'olandese Sharon Van Rouwendaal con 1 ora 56'41"3. La terza azzurra in gara, Barbara Pozzobon, è tredicesima dopo 1 ora 56'55"7. "È stata la mia migliore dieci chilometri con la muta - spiega Bridi, allenata dal tecnico federale Fabrizio Antonelli - Tutto ciò mi fa ben sperare per gli Europei di Budapest. Mi è mancato solo l'ultimo spunto nello sprint". Stanca all'arrivo Bruni: "Siamo rimaste tutte in gruppo fino a cinquecento metri dalla fine - sottolinea la campionessa toscana, seguita dallo stesso Antonelli - Non ho avuto le energie per arrivare tra le prime tre".

GREG DOHA START

IL CIRCUITO.

I PODI DEGLI AZZURRI NELLA COPPA DEL MONDO 2019

9^ tappa Chun'An (Cina)
10 kn femminile
1. Arianna Bridi

10 km maschile
2. Matteo Furlan

8^ tappa Nantou (Taipei)
10 km femminile
2. Arianna Bridi
3. Rachele Bruni

10 km maschile
3. Matteo Furlan

7^ tappa lake Ohrid (Macedonia)
10 km femminile
2. Rachele Bruni
3. Arianna Bridi 

10 km maschile
3. Matteo Furlan

6^ tappa Lac Megantic (Canada)
10 km femminile
1. Arianna Bridi 
2. Rachele Bruni

10 km maschile
2. Dario Verani

5^ tappa Lac St. Jean (Canada)
10 km femminile
1. Rachele Bruni

10 km maschile
3. Dario Verani

4^ tappa Balaton (Ungheria)
10 km femminile
2. Arianna Bridi

3^ tappa Setubal (Portogallo)
10 km femminile
2. Rachele Bruni

2^ tappa Seychelles
10 km femminile
1. Arianna Bridi

1^ tappa Doha (Qatar)
10 km femminile
3. Rachele Bruni

I PODI DEGLI AZZURRI NELLA COPPA DEL MONDO 2018

1^ tappa Doha (Qatar)
10 km maschile
3. Simone Ruffini

2^ tappa Seychelles
10 km femminile
1. Arianna Bridi
3. Martina De Memme

10 km maschile
1. Simone Ruffini

3^ tappa Setubal (Portogallo)
10 km maschile
2. Mario Sanzullo

4^ tappa Balaton (Ungheria)
10 km femminile
3. Rachele Bruni 

6^ tappa Lac Megantic (Canada)
10 km femminile
2. Rachele Bruni

10 km maschile
2. Dario Verani

7^ tappa Chun'an (Cina)
10 km maschile
3. Gregorio Paltrinieri

8^ tappa Abu Dhabi (Emirati Arabi Uniti)
10 km femminile 
1. Arianna Bridi 
2. Rache Bruni 

10 km maschile
2. Gregorio Patrinieri

Vai al sito ufficiale della FINA

Foto deepbluemedia.eu

Data articolo: Fri, 14 Feb 2020 18:53:11 +0100
News
Categoria Lifesaving. Calabria e Rane vincono tra i più giovani

Calabria Swim Race e In Sport Rane Rosse svettano nelle categorie giovanili. Il club calabrese vince la classifica di società degli esordienti con 371.50 e il team milanese quella dei ragazzi con 609.25 punti. I record nazionali di categoria sono sei. Ai campionati nazionali Lifesaving di categoria, nello Stadio del Nuoto di Riccione, si nuota fino a domenica 16 febbraio. In gara 1413 atleti di 87 società. Concluse le prove riservate alle categorie più giovani, si prosegue con quelle di junior, cadetti e senior.

Classifica società Esordienti

1. Calabria Swim Race 371.50
2. In Sport Rane Rosse 305.75
3. Nuoto Valdinievole 169.00

Classifica società Ragazzi

1. In Sport Rane Rosse 609.25
2. Nuotatori Milanesi 261.00
3. Virtus Buonconvento 244.00 

I vincitori della 3^ giornata - 14 febbraio

100 manichino pinne e torpedo Esordienti F
1. Federica Piani (Gorizia Nuoto) 1'18"92

100 manichino pinne e torpedo Esordienti M
1. Leonardo Pagni (Nuoto Valdinievole) 1'11"88

100 manichino pinne e torpedo Ragazze
1. Chiara Bonetti (Athena SP Bracciano) 1'05"31

100 manichino pinne e torpedo Ragazzi
1. Edoardo Valtorta (In Sort Rane Rosse) 58"35

4X25 manichino Esordienti F
1. In Sport Rane Rosse 1'50"05 RIE
Perciante, Piccione, Manenti, Moruzzi
precedente già della In Sport Rane Rosse 1'50"93 - Roma, 12/07/19

4X25 manichino Esordienti M
1. In Sport Rane Rosse 1'46"97
Petracca, Ruggieri, Rampin, Moreschi

4X25 manichino Ragazze
1. In Sport Rane Rosse 1'36"52
Viola, Teti, Pinaroli, Beretta

4X25 manichino Ragazzi
1. In Sport Rane Rosse 1'16"53
Locchi, Corrazza, Baduto, Valtorta

I vincitori della 2^ giornata - 13 febbraio

50 manichino pinne Esordienti F
1. Federica Piani (Gorizia Nuoto) 42"77

50 manichino pinne Esordienti M
1.  Cristian Caruso (Calabria Swim Race) 38"59

100 manichino pinne Ragazze
1.  Chiara Bonetti (Athena SP Bracciano) 1'00"86

100 manichino pinne Ragazzi
1.  Simone Locchi (In Sport Rane Rosse) 48"00 RIR
precedente di Davide Vivalda 49"01 - Riccione 21/02/19

4x50 mistai Esordienti F
1.  In Sport Rane Rosse 2'04"77
Moruzzi, Vestri, Manenti, Perciante

4x50 mista Esordienti M
1. In Sport Rane Rosse 2'02"00
Rubbio, Marini, Ruggieri, Petracca

4X50 mista Ragazze
1. In Sport Rane Rosse 1'49"41
Viola, Laurenti, Bernardini, Pojum

4x50 mista Ragazzi
1.  Nuotatori Milanesi 1'39"81
Camerini, Capozza, Niti, Redaelli

100 perscorso misto Ragazze
1. Chiara Costagli (Virtus Buonconvento) 1'21"10

100 persorso misto Ragazzi
1. Simone Locchi (In Sport Rane Rosse) 1'02"70 RIR
precedente già suo 1'05"16 - Riccione, 26/09/19

50 manichino esordienti F
1. Elena Santon (Swim Conselve) 47"85

50 manichino esordienti M
1. Cristian Caruso (Calabria Swim Race) 38"59

200 super lifesaver Ragazze
1. Sofia Ostellari (Padova Nuoto) 2'42"65

200 super lifesaver Ragazzi
1. Giacomo Baiardi (Aquarium, Novi Ligure) 2'48"42

I vincitori della 1^ giornata - 12 febbraio

50 ostacoli Esordienti F
1. Gloria Moruzzi (In Sport Rane Rosse) 31"59

50 ostacoli Esordienti M
1. Cristian Caruso (Calabria Swim Race) 31"25

100 ostacoli Ragazze
1. Sofia Ostellari (Padova Nuoto) 1'02"58

100 ostacoli Ragazzi
1. Simone Locchi (In Sport Rane Rosse) 55"59 RIR
precedente di Luca Chirico 55"91 - Riccione, 6/02/15

4x50 ostacoli Esordienti F
1. In Sport Rane Rosse 2'17"45
Moruzzi, Macchi, Piccione, Manenti 

4x50 ostacoli Esordienti M
1. In Sport Rane Rosse 2'11"24
Petracca, Rubbio, Rigieri, Moreschi

4X50 ostacoli Ragazze
1. Virtus Buonconvento 1'59"43 RIR
Petrini, Belli, Sparvieri, Costagli
precedente CN Nichelino 2'00"29 - Roma 10/07/19

4x50 ostacoli Ragazzi
1.  Sporting Club Alessandria 1'46"32 RIR
Randi, Pizzetti, Galletti, Fusco
precedente In Sport Rane Rosse 1'46"38 - Roma, 10/07/19

50 manichino Ragazze
1. Sofia Viola (In Sport Rane Rosse)  39"71

50 manichino Ragazzi
1. Simone Locchi (In Sport Rane Rosse) 33"31

Risultati completi

Data articolo: Sat, 15 Feb 2020 11:06:27 +0100
News
World Series. A Doha parte la sfida olimpica

A centosettantadue giorni dalla dieci chilometri olimpica di Tokyo, riparte la World Series FINA (ex World Cup) da Doha, in Qatar, con la prima tappa in programma sabato 15 febbraio alle 9.00 italiane la gara femminile, alle 11.30 quella maschile con 137 partecipanti in rappresentanza di 34 nazioni. Tra gli azzurri al via i convocati e già qualificati alle olimpiadi di Tokyo 2020: l'olimpionico, bimondiale e trieuropeo dei 1500 stile libero in lunga e oro iridato negli 800 a Gwangju 2019 Gregorio Paltrinieri (Fiamme Oro/Coopernuoto), Mario Sanzullo (Fiamme Oro/CC Napoli) e la detentrice del trofeo Rachele Bruni (Esercito/Aurelia Nuoto). Nello staff il direttore tecnico Massimo Giuliani, il coordinatore tecnico Stefano Rubaudo e i tecnici federali Fabrizio Antonelli ed Emanuele Sacchi. In gara anche gli azzurri Simone Ruffini, Arianna Bridi, Marcello Guidi, Alessio Occhipinti, Barbara Pozzobon, Silvia CiccarellaDario Verani, Matteo Furlan, Francesco Ghettini, Pasquale Sazullo. Tante le star presenti che ne fanno più di un assaggio dal sapore a cinque cerchi. In particolare i campioni olimpici in carica, Ferry Weertman e Sharon Van Rouwendaal, entrambi olandesi, seguiti dai campioni del mondo l'ungherese Kristof Rasovszky e la brasiliana Ana Marcela Cunha. Molte altre squadre nazionali che porteranno anche i loro migliori rappresentanti a questa prima tappa del circuito, con la Francia che schiera David Aubry (bronzo in vasca negli 800 sl a Gwangju), Marc-Antoine Olivier (medaglia d'argento nei 10km ai Mondiali 2019) e Lara Grangeon (terza nei 25km a Gwangju, lo scorso luglio); Jack Burnell per l'Inghilterra, mentre lo squadrone tedesco è al completo con Rob Muffels, Florian Wellbrock (medaglia d'oro nei 1500 stile libero e nella 10km a Gwangju 2019) e Andreas Waschburger. Temperatura intorno ai 18 gradi mentre il bacino sarà un  rettangolo di 2 km da ripetere 5 volte.

IL CIRCUITO. Dieci tappe con apertura a Doha il 15 febbraio e chiusura a Hong Kong, in Cina, il 24 ottobre. Nel 2019 vittoria tra i maschi del fuoriclasse magiaro Kristof Razovszky  che ha preceduto nella classifica generale Matteo Furlan e Marcel Schouten. Circuito femminile vinto dall'argento olimpico Rachele Bruni, davanti alla brasiliana Ana Marcela Cunha e a Arianna Bridi.

I PODI DEGLI AZZURRI NELLA COPPA DEL MONDO 2019

9^ tappa Chun'An (Cina)
10 kn femminile
1. Arianna Bridi

10 km maschile
2. Matteo Furlan

8^ tappa Nantou (Taipei)
10 km femminile
2. Arianna Bridi
3. Rachele Bruni

10 km maschile
3. Matteo Furlan

7^ tappa lake Ohrid (Macedonia)
10 km femminile
2. Rachele Bruni
3. Arianna Bridi 

10 km maschile
3. Matteo Furlan

6^ tappa Lac Megantic (Canada)
10 km femminile
1. Arianna Bridi 
2. Rachele Bruni

10 km maschile
2. Dario Verani

5^ tappa Lac St. Jean (Canada)
10 km femminile
1. Rachele Bruni

10 km maschile
3. Dario Verani

4^ tappa Balaton (Ungheria)
10 km femminile
2. Arianna Bridi

3^ tappa Setubal (Portogallo)
10 km femminile
2. Rachele Bruni

2^ tappa Seychelles
10 km femminile
1. Arianna Bridi

1^ tappa Doha (Qatar)
10 km femminile
3. Rachele Bruni

I PODI DEGLI AZZURRI NELLA COPPA DEL MONDO 2018

1^ tappa Doha (Qatar)
10 km maschile
3. Simone Ruffini

2^ tappa Seychelles
10 km femminile
1. Arianna Bridi
3. Martina De Memme

10 km maschile
1. Simone Ruffini

3^ tappa Setubal (Portogallo)
10 km maschile
2. Mario Sanzullo

4^ tappa Balaton (Ungheria)
10 km femminile
3. Rachele Bruni 

6^ tappa Lac Megantic (Canada)
10 km femminile
2. Rachele Bruni

10 km maschile
2. Dario Verani

7^ tappa Chun'an (Cina)
10 km maschile
3. Gregorio Paltrinieri

8^ tappa Abu Dhabi (Emirati Arabi Uniti)
10 km femminile 
1. Arianna Bridi 
2. Rache Bruni 

10 km maschile
2. Gregorio Patrinieri

Vai al sito ufficiale della FINA

Foto deepbluemedia.eu

Data articolo: Fri, 07 Feb 2020 11:21:29 +0100
News
Italnuoto al lavoro. Report dai collegiali

Continua l’attività delle squadre nazionali di nuoto, sia con i raduni di preparazione che con la partecipazione a meeting internazionali, protagonisti gran parte dei migliori atleti. Si alternano i lavori a Tenerife, dove si è appena concluso il raduno del gruppo dei velocisti affidato al tecnico federale Gianni Leoni; finisce anche quello a Johannesburg dove il tecnico federale Stefano Franceschi ha radunato i ragazzi della staffetta 4x200 sl maschile per un allenamento in altura. In Arizona invece il gruppo del tecnico federale Matteo Giunta sta ultimando il periodo in altura per poi trasferirsi in Florida dove raggiungerà gli atleti affidati al tecnico federale Stefano Morini e ai tecnici Christian Minotti e  Gianluca Belfiore.
A tal proposito il gruppo dei fondisti durante gli allenamenti presso la piscina della Nova University, ha ricevuto la visita di due rappresentanti della federazione statunitense. Matt Barbini (National Team Director of performance) e Bryce Elser (Open Water Director), dopo contatti avuti con il DT Cesare Butini, hanno voluto incontrare lo staff per conoscere le metodiche di allenamento che hanno permesso agli azzurri specialisti nel fondo, di ottenere i risultati di grande rilievo internazionale. Era presente, non solo nel ruolo di interprete ma soprattutto come ex atleta italiano Alessio De Rosi che ricopre l’incarico di tecnico a Chicago. L’incontro, che ha dato lustro al lavoro dei nostri tecnici, è stato molto proficuo e foriero di ulteriori occasioni di confronto. Oggi è iniziato a Tenerife il raduno di preparazione che vede coinvolti, fino al 22 febbraio, i velocisti affidati al tecnico federale Claudio Rossetto e i ragazzi della 4x200 sl maschile condotti dal tecnico federale Stefano Franceschi. Sono inoltre presenti i tecnici Marco Pedoja, Alberto Burlina e Cesare Casella. L’attività di preparazione, finalizzata al campionato italiano assoluto di marzo valido come qualificazione olimpica, si afffinerà con la partecipazione della rappresentativa nazionale alla 10^ edizione del Trofeo Città di Milano (28-29 febbrario) e che rappresenta una consolidata tappa di verifica del percorso tecnico finora svolto.

 image1

Data articolo: Mon, 10 Feb 2020 12:35:01 +0100
News
Assoluti invernali. Cerruti show, Savona vince col team

La Rari Nantes Savona chiude con la tripletta il campionato assoluto invernale di nuoto sincronizzato allo Stadio del Nuoto di Riccione. Il suo team vince l'esercizio di squadra battendo per una manciata di punti le Fiamme Oro di Minisini & Co, la singolista azzurra Linda Cerruti, che indossa i colori di Marina Militare e Savona si conferma la più brava d'Italia nel solo e il club si aggiudica la classifica di società. Sala, Cerruti, Ferro, Di Camillo, Murru, Rocchino, Mastroianni e Benedetti sono prime nella finale di squadra con 87.740 punti, seguite da Fiamme Oro con 87.309 e Zeus Montebelluna con 82.016. Linda Cerruti si aggiudica il singolo con 93.500 (migliorando anche il punteggio del preliminare, 92.800) e precede Beatrice Callegari (Marina Militare/Montebelluna) che si ferma a 90.500 e Francesca Deidda (Fiamme Oro/Promogest) che totalizza 90.133. Anche la classifica generale premia la Rari Nantes Savona che si impone con oltre 734 punti. All'appuntamento che apre la stagione olimpica partecipano trecentonove atleti di quaranta società.

Programma gare e risultati

Giovedì 6 febbraio
eliminatorie solo
1. Linda Cerruti (Marina Militare/RN Savona) 92.800

Venerdì 7 febbraio
eliminatorie duo
1. L. Cerruti-C. Ferro (Marina Militare/RN Savona) 93.400
eliminatorie duo miisto
1.  G. Minisini-L. Ruggiero (Fiamme Oro/Aurelia Nuoto) 88.167 
eliminatorie squadra
1. Fiamme Oro 87.660

Sabato 8 febbraio
esercizi obbligatori
1. Francesca Deidda (Fiamme Oro) 81.487

finale duo
1. L. Cerruti-C. Ferro (Marina Militare/RN Savona) 93.800
2. E. Piccoli (Fiamme Oro/Montebelluna)-F. Zunino (Fiamme Oro/RN Savona) 88.767
3. C. Di Camillo-M. Murru (RN Savona) 88.200

finale duo misto
1.  G. Minisini-L. Ruggiero (Fiamme Oro/Aurelia Nuoto) 88.200
2. F. Sala-N.Ogliari (RN Savona) 85.500
3. G. Mazzariello-M. Tapparelli (Sincro Seregno) 77.467

Domenica 9 febbraio
finale squadra
1. Rari Nantes Savona 87.740
2. Fiamme Oro 87.309
3. Zeus Lab Montebelluna 82.016

finale solo
1. Linda Cerruti (Marina Militare/RN Savona) 93.500
2. Beatrice Callegari (Marina Militare/Montebelluna) 90.500
3. Francesca Deidda (Fiamme Oro/Promogest Cagliari) 90.133

Classifica di società
1. Rari Nantes Savona 734,750
2. Aurelia Nuoto 548,000
3. Zeu Lab Montebelluna 477,000

I numeri  

- SOLI 52
- DUO MISTO 8
- DUO 48
- SQUADRE 23
- OBBLIGATORI 309

Start list e risultati

{joomplucat:215}



Data articolo: Sun, 09 Feb 2020 17:32:05 +0100
News
A2 M Sud. Risultati 8^ giornata

Sabato 8 febbraio si gioca l'ottava giornata della serie A2 maschile. Seguono risultati, tabellini e commenti del girone sud.

C.U.S. UNI.ME-S.C. TUSCOLANO BY COREFIT 11-12
cus unime tuscolano 2020
C.U.S. UNI.ME: G. Spampinato, D'angelo, N. Eskert 2, Runza, E. Giacoppo 2, Geloso, R. Cusmano 4, A. Vittorioso 3, Andre', G. Paratore, Di Caro, Lagonigro, S. Spizzica. All. Naccari.
S.C. TUSCOLANO BY COREFIT: V. Correggia, A. Tulli 3, M. Salvatori 1, M. Giangiacomo, F. Zangari 1, De Santis, E. Mariani, R. Rovetta 1, L. Sacco 1 (1 rig.), F. Liolli 1 (1 rig.), S. Botto 2, D. Sebastiani 1, C. Casciotta 1. All. Neroni.
Arbitri: Petraglia e Calabro'.
Note. Parziali: 1-3, 2-3, 4-4, 4-2. Usciti per limite di falli Botto (T) nel terzo tempo, Giacoppo (M) e Salvatori (T) nel quarto tempo. Superiorità numeriche: Cus Unime 3/15 e Tuscolano 2/6 + 2 rigori. Espulso per proteste il tecnico Naccari (M) nel terzo tempo e ammonito Neroni (T) nel quarto tempo. Spettatori 300 circa.
Cronaca. Prima vittoria della stagione per la neopromossa Tuscolano. Dopo l'1-1 iniziale, romani sempre in vantaggio nel corso della partita. I siciliani si avvicinano al pareggio nel corso secondo tempo (3-4) ma la doppietta di Botto negli ultimi due minuti riporta la squadra di Neroni sul +3. Il terzo parziale lascia invariata la differenza reti, a nulla vale l'ultimo periodo vinto 4-2 dai padroni di casa grazie alla tripletta di Vittorioso e al gol di Cusmano.
 
N.C. CIVITAVECCHIA-CESPORT ITALIA 8-6
civitavecchia300
N.C. CIVITAVECCHIA: Visciola, M. Greco 1, M. Minisini, S. Ballarini, L. Checchini, S. Carlucci, A. Castello 1, A. Ballarini 1, D. Romiti 2, D. Simeoni 1, Taraddei 1, Pagliarini 1, A. Pierri. All. Pagliarini
CESPORT ITALIA: Cappuccio, A. Kostiuchenkov, D. Mattiello, Polichetti, V. Bouche' 1, Cozzuto, C. Simonetti 3, G. Barberisi, D. Esposito 1, A. Femiano, C. Centanni, D. D'antonio 1, P. Carrella. All. Calvino
Arbitri: Bianco i. e Fusco
Note. Parziali: 1-0; 3-0; 3-3; 1-3. Usciti per limite di falli: Ballarini A. (Civitavecchia), Centanni e D'Antonio (Cesport) nel quarto tempo. Superiorità numeriche: Civitavecchia 3/11 + un rigore fallito (parato a Checchini nel quarto tempo); Cesport 0/5 + 3 rigori (di cui 1 parato a Barberisi nel secondo tempo). Ammoniti per proteste il tecnico Calvino (Cesport) nel terzo tempo e il tecnico Pagliarini (Civitavecchia) nel quarto. Spettatori 150 circa.
Cronaca. Avvio brillante del Civitavecchia che si trova avanti 5-0 in apertura del terzo tempo con la rete di Ballarini. Minibreak della Cesport che realizza tre gol in successione con Bouchè, Simonetti ed Esposito. Il Civitavecchia si porta di nuovo avanti e chiude la terza frazione a +4. Soltanto nel finale, grazie a due rigori realizzati da Simonetti, gli ospiti riducono il passivo. 
 
 
ROMA 2007 ARVALIA-TGROUP ARECHI 12-11
tagliataroma2007vsarechi
ROMA 2007 ARVALIA: F. Salerno, D. Camposecco, F. Re 1, M. Giugliano 1, G. Gianni 1, V. Cariello 2, A. Di Santo 1, G. De Bonis, M. Sofia, L. Giacomozzi, A. Mele 3, G. Letizi, A. Faiella 3. All. Calderone
TGROUP ARECHI: A. Lamoglia, M. Paone, Parrella 2, C. De Sio, L. Pasca Di Magliano 3, M. Lanfranco, L. Spinelli, G. Gregorio 2, G. Saviano 4, P. Iannicelli, G. Spatuzzo, Apicella, Bencivenga. All. Silipo
Arbitri: Camoglio e Chimenti
Note. Parziali: 5-2 6-2 1-3 0-4 Usciti per limite di falli Re (R), Carriello (R), Lanfranco (A) e Spatuzzo (A) nel quarto tempo. Superiorità numeriche: Roma 2007 5/12, Tgroup Arechi 2/11 + 1 goal su 2 tiri di rigore. Spettatori 100 circa.
Cronaca. La pallanuoto Roma 2007 Arvalia batte la Tgroup Arechi 12 a 11. I padroni di casa in vantaggio nel primo e nel secondo tempo, subiscono il rientro dei ragazzi di Silipo che nella terza frazione rimontano grazie alle reti di Saviano, Parrella e Pasca Di Magliano (1-3 il parziale). L'ultimo tempo vede di nuovo protagonisti i salernitani che accorciano le distanze ma si fermano a un solo gol dai romani. 
 
 
COPRAL MURI ANTICHI-DMG NUOTO CATANIA 10-14
MURIANTICHI CATANIA300X200
COPRAL MURI ANTICHI: P. Ruggieri, R. Riccioli, V. Nicolosi 1, D. Zovko 2, A. Leonardi, G. Garozzo Di Grazia 1, A. Rojas Borges 2, M. Garozzo Di Grazia 1, G. Ercolani, V. Belfiore 1, L. Muscuso 1, F. Basile 1, F. Nicolosi. All. Scorza
DMG NUOTO CATANIA: L. Castorina, G. Generini 2, M. Ferlito, G. Polifemo, T. Scollo, G. Cristaudo, G. Torrisi 4, A. Scebba, N. Kacar 2, A. Privitera 3, E. Russo 3, S. Catania, D. Pellegrino. All. Dato
Arbitri: Sponza e Cavallini
Note: parziali: 1-3, 2-4, 3-5, 4-2. Usciti per limite di falli Kacar (C) e Polifemo (C) nel quarto tempo. Superiorità numeriche: Copral Muri Antichi 3/10 + 1 rigore e DMG Nuoto Catania 4/7 + 2 rigori. Spettatori 400 circa.
Cronaca. Il derby etneo si chiude a favore del Nuoto Catania. Dopo l'avvio brillante di Catania, il Muri Antichi provano a recuperare con una doppietta di Rojas tra la prima e la seconda frazione. I catanesi di Dato allungano il vantaggio portandosi prima sul +3 e poi sul +6 dopo 3/4 di gara (6-12). I padroni di casa tornano protagonisti nell'ultimo tempo, ma le tre reti in successione di Basile, Garrozzo e Zovko riescono soltanto a ridurre le distanze ed il Nuoto Catania si aggiudica la vittoria.
 
 
ACQUACHIARA ATI 2000-PALLANUOTO ANZIO 10-7
acquachiara anzio 2020
ACQUACHIARA ATI 2000: M. Rossa, A. Pellerano, De Gregorio Da., K. Langiewicz 1, I. Occhiello, De Gregorio Di., M. Occhiello, M. Aiello 2, M. Iula, V. Tozzi 1 (1 rig.), S. Mauro 5, L. Briganti 1 (1 rig.), M. Ronga. All. Occhiello Mauro.
PALLANUOTO ANZIO: M. Conti, A. Perez, L. Di Rocco, A. Goreta 4 (2 rig.), E. Costantini, E. Schettino, G. Siani, D. Presciutti 1, F. Lapenna 2, A. Agostini, F. Lucci, J. Colombo, M. Castaldi. All. Mirarchi.
Arbitri: Collantoni e Magnesia.
Note. Parziali: 4-0, 3-5, 3-1, 0-1. Uscito per limite di falli Iula (Acquachiara) nel quarto tempo. Superiorità numeriche: Acquachiara 5/8 + 2 rigori e Anzio 3/9 + 2 rigori. Ammonito per proteste il tecnico Occhiello (Acquachiara) nel terzo tempo. Spettatori 150 circa.
Cronaca. Partita tra prime della classe, tre punti importanti per l'Aquachiara che raggiunge in classifica l'avversaria. Primo tempo che vede protagonista solo l'Aqcuachiara (4-0). I primi gol per i laziali arrivano nel secondo tempo con la tripletta di Goreta e la doppietta di Lapenna che permettono alla squadra guidata da Mirarchi di rientrare  in partita, per i campani a segno Mauro con una doppietta e Briganti. Nel terzo periodo continua l'avanzata dei ragazzi di Occhiello, che si portano sul +4. A 18 secondi dal fischio finale, Goreta segna l'ultimo gol della partita, arriva così la prima sconfitta stagionale per l'Anzio. 
 
 
ROMA VIS NOVA PALLANUOTO-PESCARA N E PN 15-14
vis nova pescara 2020
ROMA VIS NOVA PALLANUOTO: M. Bonito, M. Iocchi Gratta 8 (2 rig.), S. Padovano, E. Ferraro, F. Carrozza, A. Agnolet, A. Poli, V. Cupic, M. Parisi 3, W. De Vena 2, G. Serio 2, L. Provenziani, F. Bernoni. All. Calcaterra.
PESCARA N E PN: G. Volarevic, L. De Vincentiis, M. Laurenzi, C. Di Fulvio 4 (2 rig.), M. De Ioris, C. Mancini 1, D. Giordano, M. Stanchi, Molina 2, A. D'aloisio 4 (1 rig.), E. Calcaterra 2, D. Micheletti 1, E. Mambella . All. Malara.
Arbitri: Romolini e Pascucci.
Note. Parziali: 3-2, 3-4, 4-3, 5-5. Usciti per limite di falli Di Fulvio (P) nel terzo tempo, Ferraro (R), Stanchi (P) e Molina (P) nel quarto tempo. Superiorità numeriche: Roma Vis Nova 4/14 + 2 rigori e Pescara 5/13 + 3 rigori. Spettatori 100 circa.
Cronaca. La Roma Vis Nova conferma la sua imbattibilità casalinga. Partita piena di botta e risposta tra le due squadre, che stanno 6-6 al cambio campo. Il terzo parziale è fondamentale per i romani che si portano sul 10-9. Negli ultimi otto minuti cinque gol per entrambe le squadre lasciano invariata la differenza reti. Iocchi Gratta miglior marcatore con otto gol.  
Data articolo: Sat, 08 Feb 2020 13:57:13 +0100
News
A2 M Nord. Risultati 8^ giornata

Sabato 8 febbraio si gioca l'ottava giornata della serie A2 maschile. Seguono risultati, tabellini e commenti del girone nord.

 

SPAZIO R.N. CAMOGLI-VELA NUOTO ANCONA 6-5
CAMOGLI 4
SPAZIO R.N. CAMOGLI: L. Gardella, A. Beggiato, A. Iaci 1, E. Rossi, G. Guidi, A. Cambiaso 1, F. Foti 1, L. Barabino, G. Cocchiere, N. Gatti, F. Licata, A. Cuneo 2, E. Caliogna 1. All. Temellini
VELA NUOTO ANCONA: E. Bartolucci Donati, V. Lisica 1 (1 rig.), M. Pugnaloni, S. Pantaloni, G. Baldinelli, R. Pieroni 1, N. Breccia, A. Dipalma, T. Milletti 1, D. Bartolucci 2, G. Sabatini, D. Cesini, A. Pierpaoli. All. Pace
Arbitri: Giacchini e Lo dico
Note: parziali 0-2, 3-1, 1-1, 2-1. Nessun giocatore uscito per limite di falli. Superiorità numeriche: Spazio RN Camogli 4/9; Vela Nuoto Ancona 2/6 + 1 rig.. Nel terzo tempo, a 2'17", Gardella (C) para un rigore a Lisica (A). Spettatori 150 circa.
Cronaca. Camogli supera di misura la Vela Nuoto Ancona. I padroni di casa recuperano lo svantaggio iniziale, sotto di due reti nel primo periodo, ribaltando il punteggio con Caliogna, Iaci e Cuneo nel secondo periodo, Lisica firma il pari prima del cambio di campo (3-3). Per gli ospiti Bartolucci prova ad allungare, i liguri rispondono con un altro break di 3-0 siglato da Foti, Cambiaso e Cuneo tra la terza e la quarta frazione (6-4). Nel finale Bartolucci riduce le distanze a poco meno di sei minuti dalla sirena, ma la rimonta rimane incompiuta.

SPORTIVA STURLA-REALE MUTUA TORINO 81 IREN 10-13
STURLA 2

SPORTIVA STURLA: F. Ghiara, N. Priolo, F. Dainese 2 (1 rig.), I. Degl'innocenti 1, R. Giusti 1, L. Bisso, M.Cappelli 1, M. Rivarola 1, Villa S. 1, F. Giacobbe 2, M. Dufour, Cognatti-mele A., Gilardo M. 1. All. Ivaldi
REALE MUTUA TORINO 81 IREN: M. Aldi, G. Federici 1, A. Cialdella, P. Scassellati, A. Maffe' 1, S. Oggero 1, V. Audiberti 1, I. Vuksanovic 6 (1 rig.), E. Capobianco, F. Ronco, G. Novara 1, F. Gattarossa 2, G. Costantini. All. Aversa
Arbitri: Marongiu e Pagani lambri
Note: parziali 3-3, 2-3, 3-3, 2-4. Espulso per proteste Novara (T) nel terzo tempo. Usciti per limite di falli Cognatti-Mele (S) nel terzo tempo, Ronco (T) Dainese (S) nel quarto tempo. Superiorità numeriche: Sportiva Sturla 4/10; Reale Mutua Torino 81 Iren 2/10 + 1 rig.. Spettatori 100 circa.
Cronaca. Al termine di una partita molto combattuta, la spunta Torino che nel finale allunga con tre gol consecutivi. Inizio di gara punto a punto, poi sono gli ospiti a provare a prendere in mano il gioco nel secondo tempo (3-5). Nonostante qualche disattenzione, i ragazzi di Ivaldi riescono a ricucire lo strappo con Giusti all'inizio del quarto tempo (9-9). Audiberti e Vuksanovic si occupano di mettere al sicuro il punteggio e chiudere l'incontro con tre lunghezze di scarto.

ZERO9 ROMA-SAN DONATO METANOPOLI SPORT 8-17
zero9 metanopoli

ZERO9 ROMA: A. Giannotti, S. Viglialoro, A. Ziantoni 1, M. Perna 1, D. Bogni 1, C. Sordini 2, A. Spinelli, G. Capezzone De Joannon 1, F. Patti 1, A. Bernacchia 1, N. Micucci, G. De Stasio, Filiberti C.. All. Fonti.
SAN DONATO METANOPOLI SPORT: F. Ferrari, E. Ciardi, A. Brambilla Di Civesio 3, S. Susak 1, A. Di Somma 6 (1 rig.), T. Baldineti 2, A. Caliogna 2, F. Brambilla Di Civesio 2, G. De Campo, T. Busilacchi 1, E. Gobbi, N. Gitto, F. Mellina. All. Mammarella.
Arbitri: Taccini e Barletta.
Note. Parziali: 1-3, 1-2, 3-6, 3-6. Espulso per proteste Spinelli(Z) nel primo tempo. Uscito per limite di falli Bernacchia (Z) nel quarto tempo. Superiorità numeriche: Zero9 Roma 4/11; San Donato Metanopoli 5/9 + un rigore. Spettatori 100 circa.
Cronaca. Continua la corsa a punteggio pieno della San Donato Metanopoli Sport che supera 17-8 la Zero9 Roma. Avanti 3-2 a inizio seconda frazione gli ospiti allungano con Baldineti e Alessandro Brambilla; Sordini sigla la terza rete per la Zero9. Nel terzo tempo Busilacchi, due volte Di Somma, Susak e Alessandro Brambilla griffano l'allungo decisivo che porta la Metanopoli avanti 10-3. Ziantoni e Bernacchia interrompono la scia positiva degli avversari, ma la formazione di Mammarella mette a segno un secondo break 5-0 (15-5) che spegne le velleità dei padroni di casa.

CROCERA STADIUM-BOGLIASCO 1951 8-7
crocera 2

CROCERA STADIUM: G. Graffigna, G. Pedrini 2, M. Giordano, R. Ramone, Borchini, E. Colombo, D. Ferrari, F. Corio 2, G. Amorevole, L. Dellepiane, S. Figini, M. Manzone 4 (1 rig.), A. Fulcheris. All. Dorigo
BOGLIASCO 1951: F. Di Donna, E. Percoco, Tamburini, G. Guidaldi 2, G. Congiu, F. Mauceri, A. Bottaro, M. Monari 3 (1 rig.), G. Boero 1 (1 rig.), V. Puccio, D. Puccio 1 (1 rig.), A. Canepa, A. Di Donna. All. Magalotti
Arbitri: Navarra e Nicolai
Note: parziali 1-2, 2-0, 2-3, 3-2. Espulsi per proteste A. Di Donna (B) e Giordano (C) nel terzo tempo. Usciti per limite di falli D. Puccio (B) e Fulcheris (C) nel terzo tempo, Colombo (C) e Boero (B) nel quarto tempo. Superiorità numeriche: Crocera Stadium 4/14 +1 rig.; Bogliasco 1951 3/11 + 3 rig.. Nel secondo tempo a 4'19" Graffigna (C) para un rigore a Monari (B). Nel terzo tempo, a 3'20", F. Di Donna (B) para un rigore a Manzone (C). Spettatori 100 circa.
Cronaca. Crocera batte Bogliasco con un gol di scarto, firmato da Pedrini, in extremis. Partono meglio gli ospiti che si portano avanti 2-0 nelle prime fasi di gioco. I ragazzi in calottina bianca reagiscono mantenendo la propria porta inviolata fino all'inizio del terzo periodo (4-2). Si rianimano gli atleti di coach Magalotti che piazzano un break di 3-0 con Duilio Puccio, Boero e Monari (4-5). Inizia una sfida punto a punto, dalla quale escono vincitori i padroni di casa grazie alla perla di Pedrini ad un minuto dalla sirena.

PRESIDENT BOLOGNA-COMO NUOTO RECOARO 17-7
Bologna Como

PRESIDENT BOLOGNA: L. Mugelli, C. Campolongo, Orlandini S. 2, A. Baldinelli 2, M. Moscardino 2(1 rig.), Kadar B. 1, F. Marciano, F. Belfiori 3, T. Turchini, L. Pozzi 1, E. Cocchi 4, D. Parisi 2(1 rig.), R. De Simon. All. Risso.
COMO NUOTO RECOARO: F. Viola, Bet F. L., De Simone E., F. Lepore, I. Zanetic 2, A. Bianchi, L. Cassano 1, G. Gennari 1, G. Cardoni, J. Pellegatta 2, Casadio E., M. Fusi 1, Garancini D.. All. Zimon.
Arbitri: Minelli e Boccia.
Note. Parziali: 2-1, 4-2, 6-1, 5-3. Nessun uscito per limite di falli. Superiorità numeriche: President Bologna 5/7 + due rigori; Como Nuoto Recoaro 2/11. Spettatori 100 circa.
Cronaca. La President Bologna supera in casa 17-7 la Como Nuoto: decisivo il break siglato nel terzo quarto. Avvio di incontro equilibrato: il tabellone segna 2-2 a inizio secondo tempo. I padroni di casa prendono lo spunto e allungano con Baldinelli, Cocchi e Orlandini fino al 5-2 di metà frazione, Pellegatta insegue (5-3). Fra la fine del secondo quarto e la metà del successivo i ragazzi di Risso vanno a segno 6 volte consecutive; Zanetic interrompe la scia, ma Pozzi, Parisi e Moscardino allungano ancora fino al 14-4 di inizio ultima frazione. Le formnazioni si alternano al gol sino al 17-7 conclusivo. I padroni di casa salgono a 13 punti e si avvicinano al gruppo di testa in classifica.

R.N. ARENZANO-LAVAGNA 90 5-16
Arenzano Lavagna

R.N. ARENZANO: A. Damonte, Briano G., S. Robello 2, S. Lottero, M. Bruzzone 1(1 rig.), I. Messina, G. Ghillino, P. Piccardo 1, R. Ieno, W. Delvecchio, L. Rasore, M. Damonte 1, M. Musiello. All. De Grado.
LAVAGNA 90: F. Agostini, S. Botto 1, F. Luce 3, M. Pedroni 2(1 rig.), L. Pedroni, L. Bianchetti, G. Cotella 2, M. Botto, F. Cotella, F. Cimarosti 3, E. Menicocci 3, L. Magistrini, A. Casazza 3. All. Martini.
Arbitri: Doro e Pinato.
Note. Parziali: 1-4, 0-2, 3-6, 1-5. Nessun uscito per limite di falli. Superiorità numeriche: RN Arenzano 2/6 + un rigore; Lavagna 90 3/5 + un rigore. Spettatori 100 circa.
Cronaca. Vittoria nel derby ligure per la Lavagna 90 che batte 16-5 la Rn Arenzano. Subito forti gli ospiti che a metà terzo quarto sono avanti 11-2. Robello e Damonte chiudono il parziale 11-4 firmando terza e quarta rete per i padroni di casa. In apertura di ultima frazione Casazza, Luce e Cotella griffano il +10; Piccardo segna il 14-5, Botto e Menicocci congelano il risultato 16-5. La Rn Arenzano resta fanalino di coda con 0 punti.

Data articolo: Sat, 08 Feb 2020 13:56:10 +0100
News
A1. Recco campione d'inverno. Donne stop fino al 21 marzo

Con la vittoria rotonda 20-8 sulla Roma Nuoto, la Pro Recco da il via alla tredicesima giornata ed ultima del girone di andata del campionato numero 101 ed è campione d'inverno a quota 39 punti. I primi 17 gol dei bianco celesti sono tutti a uomini pari, ad eccezione del rigori realizzati da Figlioli dopo 17" del secondo tempo e Di Fulvio al 6' del primo e del terzo periodo. Il primo ed unico gol della squadra di Rudic in superiorità numerica arriva dopo 28'30" di gioco per mano di Di Fulvio. Manita di Renzuto e sei gol di Di Fulvio; tripletta di Spione e doppietta di Camilleri su rigore per la Roma. Tra i pali si alternano i quattro portieri: due tempi ciascuno Prian e Massaro nel Recco, mentre Di Gregorio prende il posto di Piccionetti nel quarto tempo per i giallorossi. L'Ortigia torna alla vittoria dopo la battuta d'arresto di sette giorni fa in casa con la Pro Recco. La squadra siracusana batte il Posillipo 10-6 alla Scandone di Napoli e chiude il girone di andata al terzo posto con 30 punti. Gara vivace, decisa dal break siciliano di 3-0 piazzato nella seconda metà del terzo tempo da Rossi, Giacoppo e Cassia. 
La Lazio riscatta la sconfitta nel derby e al Foro Italico di Roma supera la Rari Nantes Florentia 15-8 con una partita giocata ad alto ritmo per tre tempi (4 gol di Vitale) e una leggera flessione nel finale, giustificata anche dal risultato già acquisito, che ha concesso qualche spazio in più ai gigliati che mantengono comunque un punto di vantaggio in classifica sui romani. Vittoria a sopresa della Rari Nantes Savona che batte 9-7 la Sport Management, ora scavalcata in classifica dall'Ortigia. Decisivi i gol di Patchaliev e Vuskovic nel quarto tempo, entrambi in superiorità numerica. Tutto facile per il Brescia con Trieste: 5-1 in apertura di secondo tempo e 11-3 dopo 40" dall'inizio del quarto periodo. Finisce 16-5 con cinque gol di Cannella, miglior realizzatore del match. Vittoria preziosa della Iren Genova Quinto 10-8 con la Telimar; i genovesi si assestano esattamente a metà classifica, mentre i siciliani sono in piena zona rossa.
In chiusura di giornata Salerno si aggiudica il derby regionale con la Canottieri Napoli, fanalino di coda. Partita equilibrata e risultato in bilico fino alla fine. I giallorossi salernitani risolvono la partita nei minuti finali con la doppietta di Luongo in superiorità numerica che chiude con 5 gol personali. Il portiere della Canottieri Vassallo gli nega la possibilità del sesto gol parandogli il rigore in apertuta di gara.    

A1 maschile

13^ giornata - sabato 8 febbraio

Pro Recco-Roma Nuoto 20-8
CN Posillipo-CC Ortigia 6-10
Iren Genova Quinto-Telimar 10-8
Lazio Nuoto-RN Florentia 15-8
RN Savona-Sport Management 9-7
AN Brescia-PN Trieste 16-5
CC Napoli-Campoluongo Hospital Salerno 10-12  tasmessa da Waterpolo Channel

Play by play e classifica

La prima di ritorno del campionato femminile, giunto all'edizione numero 36, si era aperta martedì con l'anticipo tra Kally Milano e L'Ekipe Orizzonte Catania vinto dalle siciliane campionesse d'Italia in carica 22-10.  Le altre quattro partite sono tuttte in programma dalle 18 in poi. La Florentia infligge la decima sconfitta alla Vela Ancona e compie un decisivo balzo in avanti in chiave salvezza. Finisce 11-8 per le biancorosse di Aleksandra Cotti (4 gol di Ten Broek) ma si decide tutto nell'ultimo tempo. Facili vittorie del Padova Padova 16-5 a Rapallo (poker di Ranalli) e della Lifebrain SIS Roma 17-5 a Trieste (4 gol di Avegno e Chiappini). Festeggia anche Verona che grazie al successo 12-7 con il Bogliasco raggiunge la Kally Milano al quarto posto in classifica. La serie A1 femminile si ferma per lasciare spazio alle qualificazioni olimpiche (torneo di qualificazione a Trieste dall'8 al 15 marzo) e torna il 21 marzo con l'undicesima giornata.

A1 femminile

10^ giornata - sabato 8 febbraio

Kally Milano-L'Ekipe Orizzonte 10-22 (giocata il 4 febbraio)
RN Florentia-Vela N Ancona 11-8
PN Trieste-Lifebrain SIS Roma 5-17
Rapallo PN-Plebiscitpo Padova 5-16
CSS Verona-Bogliasco 1951 12-7

Play by play e classifica
 

Data articolo: Sat, 08 Feb 2020 14:15:57 +0100
News
Assoluti invernali. Primo urrà di Minisini e Ruggiero

Il campione del mondo di Budapest 2017 e vicecampione mondiale a Gwangiu 2019 Giorgio Minisini e la sua nuova partner Lucrezia Ruggiero (Fiamme Oro/Aurelia N) si aggiudicano il duo misto e la coppia azzurra Linda Cerruti e Costanza Ferro (Marina Militare/RN Savona) quello femminile. Così nella seconda giornata del campionato assoluto invernale di nuoto sincronizzato, in svolgimento allo Stadio del Nuoto di Riccione fino a domenica 9 febbraio. 88.200 punti totalizzati da duo Giorgio e Lucrezia (26.600 per l'esecuzione, 35.200 di impressione artistica e 26.400 di difficoltà) e 93.800 quelli di Linda e Costanza (27.900 l'esecuzione, 37.600 l'impressione artistica e 28.300 per le difficoltà). All'appuntamento che apre la stagione olimpica partecipano trecentonove atleti di quaranta società. Giovedì e venerdì le eliminatorie e domenica mattina le finali della squadra e del singolo trasmesse in diretta su Rai Sport Web alle 9.25 e 11.25 e in differita su Rai Sport+ HD alle 16.00 e alle ore 24.00. Telecronaca di Davide Novelli e commento tecnico di Paola Celli.  

Programma gare

Giovedì 6 febbraio
eliminatorie solo
1. Linda Cerruti (Marina Militare/RN Savona) 92.800

Venerdì 7 febbraio
eliminatorie duo
1. L. Cerruti-C. Ferro (Marina Militare/RN Savona) 93.400
eliminatorie duo miisto
1.  G. Minisini-L. Ruggiero (Fiamme Oro/Aurelia Nuoto) 88.167 
eliminatorie squadra
1. Fiamme Oro 87.660

Sabato 8 febbraio
esercizi obbligatori
1. Francesca Deidda (Fiamme Oro) 81.487

finale duo
1. L. Cerruti-C. Ferro (Marina Militare/RN Savona) 93.800
2. E. Piccoli (Fiamme Oro/Montebelluna)-F. Zunino (Fiamme Oro/RN Savona) 88.767
3. C. Di Camillo-M. Murru (RN Savona) 88.200

finale duo misto
1.  G. Minisini-L. Ruggiero (Fiamme Oro/Aurelia Nuoto) 88.200
2. F. Sala-N.Ogliari (RN Savona) 85.500
3. G. Mazzariello-M. Tapparelli (Sincro Seregno) 77.467

Domenica 9 febbraio
09.30 finale squadra
11.30 finale solo

I numeri  

- SOLI 52
- DUO MISTO 8
- DUO 48
- SQUADRE 23
- OBBLIGATORI 309

Start list e risultati

{joomplucat:214}

Data articolo: Sat, 08 Feb 2020 13:43:16 +0100
News
II Setterosa riparte da Trieste per il sogno Tokyo 2020

Messo alle spalle l'europeo di Budapest, chiuso al quinto posto, il Setterosa riparte a caccia del sogno a Cinque Cerchi. La nazionale di Paolo Zizza sarà in collegiale dal 9 al 22 febbraio a Trieste città che ospiterà il torneo di qualificazione (8-15 marzo), che metterà in palio gli ultimi due pass per Tokyo 2020. Queste le diciotto convocate per il capoluogo giuliano:  Elisa Queirolo e Agnese Cocchiere (Plebiscito PD), Carla Carrega (Kally NC Milano), Roberta Bianconi (Fiamme Oro/Kally NC Milano), Silvia Avegno, Chiara Tabani, Domitilla Picozzi, Loredana Sparano e Izabella Chiappini (SIS Roma),  Arianna Garibotti, Giulia Gorlero, Rosaria Aiello e Giulia Emmolo (Fiamme Oro/L’Ekipe Orizzonte), Giulia Viacava, Valeria Palmieri e Claudia Marletta (L’Ekipe Orizzonte), Caterina Banchelli (RN Florentia) e Sofia Giustini (Rapallo Pallanuoto). Completano lo staff l'assistente tecnico  Mauro De Paolis, il preparatore dei portieri Marco Manzetti, la team manager Barbara Bufardeci, il preparatore atletico Simone Cotini, il medico Matteo Catananti, la fisioterapista Simona Tozzetti, la psicologa Flavia Sferragatta, il medico Beatrice Berti e il nutrizionista Giovanni De Francesco.  

Data articolo: Thu, 06 Feb 2020 10:01:42 +0100

Lettera A Lettera B-Be Lettera Bi-Bz Lettera C1 Lettera C2 A.Camilleri A.Camilleri 2 Casati Modignani Lettera D-E Lettera F Lettera G-Gi Lettera Gl-Gz Lettera H-I-J Lettera K-Le Lettera Lf-LZ Lettera M-Me LetteraMi-Mz Lettere N-O Lettera P Lettera Q-R Lettera S-Sl LetteraSm-Sz Lettera T Lettera U-V Lett.da W a Z AA.VV. Dizionari Guide Lista libri


Tutte le notizie di tutti gli sport escluso il calcio

News generaliste che accomunano sport diversi

News C.O.N.I. News video da gazzetta.it RAI SPORT in diretta

Atletica leggera

News Atletica da FIDAL Video di Atletica da FIDAL News Atletica da atleticanotizie.myblog.it News Atletica leggera gazzetta.it Video IAAF Diamond League

Sport delle due ruote: ciclismo e motociclismo

Ciclismo da gazzetta.it Ciclismo da Federciclismo Ciclismo su strada da Federciclismo Mountainbike da Federciclismo Ciclismo su pista da Federciclismo News Motociclismo gazzetta.it News Motociclismo da moto.it

news nuoto, tuffi e pallanuoto

News da Federnuoto Tutti i record di nuoto da Federnuoto News Nuoto gazzetta.it

news basket

News basket da basketissimo.com Nazionale basket da basketissimo.com Le altre nazionali di basket da basketissimo.com Basket Champions FIBA da basketissimo.com News basket serie A da basketissimo.com News basket Serie A2 da besketissimo.com

news volley

News volley da volleyball.it Campionati volley da volleyball.it Coppe europee volley da volleyball.it Serie A donne volley da volleyball.it News Volley gazzetta.it Recensioni action figures

news automobilismo, motori

News Automobilismo gazzetta.it News Passione Motori gazzetta.it

news tennis

News Tennis gazzetta.it News Tennis supertennis.tv News da internazionibnlditalia.it

Lotta, judo, karate, arti marziali

News da FIJLKAM News judo da FIJLKAM News karate da FIJLKAM News lotta da FIJLKAM News arti marziali da FIJLKAM Recensioni action figures

news ginnatica e vela

News ginnasticaartistica
italiana.it
News Federginnastica News da Federvela News vela da assovela.it

news dalle federazioni

News da Federcanoa News da Federcanottaggio News Feder Triathlon News Federclimb News Federdanza News Federtennis da tavolo News da FIBS News Feder Badminton News Federpesistica News Taekwondo News equitazione da FISE News da FIDS Sicilia Pentathlon moderno da FIPM News Handball da FIGH News da Federscherma

news altri sport

Per gli amanti delle action figures News Sport invernali gazzetta.it News Rugby gazzetta.it Recensioni action figures