NEWS - Tutti gli sport(no calcio) - NEWS - Tutti gli sport(no calcio)

figure
action figure
statue
resolution shop.it tante
offerte
Statuine
collezione
Bandai
Banpresto
Good Smile
Diamond S.
Hot Toys
Squarenix
pronta consegna in pre-order
Furyu
DC Comics
Ubisoft
Kotobukiya
Funko
Mezco,Neca
Game of Thrones
McFarlane resolution

News judo da FIJLKAM

#judo #FIJLKAM

Judo
Edoardo Mella è bronzo mondiale all’U21 a Marrakech

20191017 EMella 8Un’intuizione azzeccatissima e dopo 51 secondi di golden score Edoardo Mella è riuscito a prevalere sul brasiliano Jeferson Santos Junior ed aggiudicarsi così la medaglia di bronzo dei 73 kg nel campionato del mondo U21 a Marrakech. Ma è stato eccellente l’intero percorso di Edoardo Mella, approdato ai quarti con tre vittorie non semplici, ma nette ottenute su Adam Stodolski (Pol), Abdelkader Mabrouk (Alg) e Bolor-Ochir Gereltuya (Mgl). Sopraggiunta poi la sconfitta per immobilizzazione con il forte tagliko Somon Makhmadbekov, l’azzurro si è imposto con uno spettacolare ippon (ura nage) sul cipriota Dato Matsoukatov, conquistando così la prima finale per l’Italia in questo mondiale. "Felicissimo per questa giornata conclusa inaspettamente. - ha detto Edoardo Mella - Sin da subito, sono riuscito a rimanere concentrato pensando ad un incontro dopo l'altro, al fine di portare a casa una medaglia. Ringrazio in primis la mia famiglia, alla grande società Akiyama Settimo, agli allenatori Pierangelo e Raffaele Toniolo i quali mi hanno seguito durante tutta la competizione. Un ringraziamento in particolare spetta a mia sorella Eleonora, la quale, si è presentata qui a Marrakech sorprendendomi ancora una volta". Due belle e convincenti vittorie le ha ottenute Mattia Prosdocimo nei 73 kg, che ha superato Hun Choi (Kor) e Daniel Chosack-Barkay (Can), è stato sconfitto poi dal moldavo Victor Sterpu ed essendo purtroppo negli ottavi di finale, il suo mondiale si è concluso. Sfortunatissima purtroppo la prova delle nostre due azzurre impegnate nei 63 kg, entrambe si sono fermate nel match d’apertura con la kossovara Laura Fazliu per quanto riguarda Nicolle D’Isanto e con la kazaka Akerke Kulash per Nadia Simeoli. “Oggi Edo ha combattuto con il cuore ed è stato supportato da tutta la squadra. – è stato il commento dell’intero staff tecnico azzurro - Nel percorso che lo ha portato sul podio ci sono stati momenti difficili che sono stati gestiti al meglio. Gran bella soddisfazione per questo atleta che avrà davanti a sé ancora un altro anno da junior. Bella gara anche per Mattia che purtroppo al terzo incontro si è trovato davanti il campione europeo Sterpu, poi bronzo, che oggi era veramente in giornata. Peccato per Nicolle che aveva dominato con Fazliu, poi bronzo, e vinceva per 2 shido quando è stata sorpresa dall'avversaria. Nadia ha commesso invece una leggerezza lanciandosi indietro, ma l'avversaria si è agganciata e la terna ha valutato ippon”. Venerdì, terza giornata con tre categorie in gara, 70 kg femminili, 81 e 90 kg maschili, per l’Italia sul tatami Martina 20191017 EMella poker2Esposito (70), Kenny Komi Bedel, Giacomo Gamba (81), Gennaro Pirelli (90).

Classifiche 2^ giornata

57: 1. Eteri Liparteliani (Geo), 2. Kanako Hakamata (Jpn), 3. Pleuni Cornelisse (Ned) e Jisu Kim (Kor), 5. Vera Zemanova (Cze) Mimi Huh (Kor)

73: 1. Somon Makhmadbekov (Tjk), 2. Georgii Elbakiev (Rus), 3. Edoardo Mella (Ita) e Victor Sterpu (Mda), 5. Jeferson Santos Junior (Bra) e Samuel Gassner (Aut)

63: 1. Szofi Ozbas (Hun), 2. Anja Obradovic (Srb), 3. Asumi Ura (Jpn) e Laura Fazliu (Kos), 5.Dena Pohl (Ger) e Renata Zachova (Cze)

Data articolo: Thu, 17 Oct 2019 15:44:43 +0200
Judo
Mondiale U21, Castagnola settima a Marrakech, poker azzurro in gara domani

20191016 MCastagnola 1Settimo posto per Martina Castagnola nella prima giornata del campionato del mondo juniores a Marrakech. È partita bene la diciannovenne dell’Akiyama Settimo, che ha eliminato la britannica Yasmin Javadian e la russa Tatiana Tsygankova, ma poi il suo percorso si è interrotto con Lin Hsuan Hsu (Taipei) e nel recupero con la brasiliana Maria Taba per somma di sanzioni. “Sono molto  dispiaciuta – ha detto Martina al termine della sua gara - so che potevo fare molto meglio ed accedere alla finale per il bronzo, purtroppo non è andata cosĂŹ. Gli ultimi due shido, fra l’altro ed a parer mio, li ho trovati molto molto al limite o quanto meno dubbi. Mi dispiace tantissimo, perchĂŠ so che oggi, per come stavo, sarei potuta salire su quel podio, ma oramai bisogna prendere quello che è e cercare di migliorare in vista anche degli Under 23”. Nei 60 kg Alessandro Aramu e Biagio D’Angelo sono stati sconfitti dai russi Konstantin Simeonidis e Khetag Basaev, mentre nei 66 kg Federico Cuniberti ha incassato la sconfitta da Adil Osmanov (Mda). Una vittoria, peraltro in rimonta, l’ha ottenuta Federica Silveri nei 52 kg sull’azera Gultaj Mammadaliyeva, ma è stata poi la brasiliana Larissa Pimenta a fermare la corsa dell’azzurra. “Nonostante sorteggi ostici i nostri atleti si sono battuti al massimo – è stato il commento del coach Raffaele Toniolo - senza però riuscire ad avanzare nei tabelloni. Peccato per Martina Castagnola che sicuramente meritava piĂš del settimo posto: ha guadagnato bene i quarti di finale, ma nel momento topico non è riuscita a rimanere lucida”. GiovedĂŹ, seconda giornata con tre categorie in gara, 57 e 63 kg femminili 20191016 FSilveri 1e 73 kg maschili, per l’Italia sul tatami Nicolle D’Isanto, Nadia Simeoli (63), Mattia Prosdocimo, Edoardo Mella (73).

Classifiche 1^ giornata

60: 1. Konstantin Simeonidis (Rus), 2. Ahmad Yusifov (Aze), 3. Ken Suematsu (Jpn) e Salih Yildiz (Tur)

66: 1. William Lima (Bra), 2. Takeshi takeoka (Jpn), 3. Ibrahim Aliyev (Aze) e Michael Marcelino (Bra)

48: 1. Wakana Koga (Jpn), 2. Shirine Boukli (Fra), 3. Su Song Jon (Prk) e Andrea Stojadinov (Srb)

52: 1. Sosorbaram Lkhagvasuren (Mgl), 2. Lin Hsuan Hsu (Tpe), 3. Ayumi Kawada (Jpn) e Larissa Pimenta (Bra)

Data articolo: Wed, 16 Oct 2019 15:47:30 +0200
Judo
“Italia affiatata e coesa”, mercoledì a Marrakech via al Mondiale U21

L’anno scorso a Nassau Alice Bellandi, Manuel Lombardo, Christian Parlati misero al collo tre incredibili e storiche medaglie d’oro. È da quel punto che si riparte a poche ore soltanto dall’inizio del campionato del mondo juniores che, nel Chapiteau – Quartier Agdal a Marrakech, vedrà impegnati 558 atleti (321M-237F) di 88 nazioni e 5 continenti. Si tratta di una partecipazione universale con un incremento particolarmente significativo rispetto l’anno scorso a Nassau (425 atleti di 66 nazioni), quando l’Italia fu protagonista e si attestò al secondo posto nel medagliere iridato dietro al solito stratosferico Giappone (7-6-5). La squadra azzurra, guidata dallo staff tecnico composto dal Direttore Tecnico Nazionale Kyoshi Murakami e dai tecnici Dario Romano, Raffaele Parlati, Corrado Bongiorno, Raffaele Toniolo, è stata ritoccata con l’inserimento di Edoardo Mella nei 73 kg ed è composta così da 15 elementi, Martina Castagnola, FotoJunioresFederica Silveri (52), Nicolle D’Isanto, Nadia Simeoli (63), Martina Esposito (70), Arianna Conti (78), Alessandro Aramu, Biagio D’Angelo (60), Federico Cuniberti (66), Mattia Prosdocimo, Edoardo Mella (73), Kenny Komi Bedel, Giacomo Gamba (81), Gennaro Pirelli (90), Sylvain Lorenzo Agro (+100). A due di loro abbiamo chiesto, se tu fossi il capitano dell'Italia U21 cosa diresti alla squadra? “Augurerei a tutti di dare il massimo e divertirsi, - ha detto Martina Castagnola - siamo un gruppo coeso e possiamo fare grandi cose. E, naturalmente, un bell’in bocca al lupo a tutti!”. “Augurerei sicuramente di dare il meglio e mettercela tutta. – ha detto a sua volta Kenny Bedel - Siamo una bellissima squadra, unita e coesa e abbiamo le potenzialità per fare tutti un ottimo mondiale”. Non ci sarebbe stato un modo migliore per esprimere affiatamento e spirito di squadra.

Il programma

MercoledĂŹ 16: F48, 52; M60, 66

GiovedĂŹ 17: F57, 63; M73

VenerdĂŹ 18: F70; M81, 90

Sabato 19: F78, +18; M100, +100

Domenica 20: Mixed Team (Italia non partecipa)

Data articolo: Tue, 15 Oct 2019 14:47:33 +0200
Judo
Trofeo Dynamic Cup, vittoria Nippon Napoli, assegnati i Premi "Ciccio Bonaccorsi"

È stata un’edizione particolarmente intensa e partecipata quella del Trofeo Dynamic Cup che si è disputata sabato e domenica scorsi nel Palaghiaccio a Catania. Oltre settecento gli atleti impegnati nelle due prove valide per il Grand Prix cadetti (sabato) e juniores (domenica), che hanno registrato il successo pieno della Nippon Club Napoli, prima sia nella classe cadetti con 28 punti davanti ad Airon Judo 90 Furci Siculo (22) e Hydra Sport Villabate (18), che nella classe juniores con 27 punti, precedendo il Judo Club Koizumi Scicli, secondo con 20 punti ed i piemontesi del Kumiai, terzi con gli stessi 20 punti, ma con un medagliere inferiore. Agli atleti è stato riservato il premio dedicato all’amatissimo maestro di judo catanese “Ciccio Bonaccorsi”, che è stato giustamente assegnato a due valenti siciliane, ovvero le azzurre Chiara Dispenza e Carolina Costa, quindi al miglior atleta junior in gara a Giuseppe Di Tullio del Team Iacovazzi 20191014 Catania TeamOrg2Bari ed al miglior cadetto, Enzo Quattrociocchi del Team Giovinazzo Roma. C’è stato anche altro motivo per festeggiare per il judo siciliano in occasione di questa Dynamic Cup 2019, ed è stato il conferimento del 6° dan motu al maestro Massimo Bellomo, consegnato proprio il giorno del suo sessantesimo compleanno. “Sono molto soddisfatto – ha detto Gianni Strazzeri nel ruolo di responsabile della macchina organizzativa – per il livello del torneo che, nel tempo, ha registrato un incremento sia nella quantità numerica che nella qualità tecnica, a testimonianza della crescita d’interesse da parte delle società per questo appuntamento del secondo semestre”.

Data articolo: Mon, 14 Oct 2019 10:38:50 +0200
Judo
Oro mondiale a Marrakech per Marsili e Pressello, Politi e D'Arco sul podio a Tallinn

Marrakech Day1Cristina Marsili e Stefano Pressello hanno conquistato a Marrakech, in Marocco, il titolo di campione del mondo. Ma se Cristina ha messo al collo la medaglia d’oro nei 57 kg F4 e Stefano si è aggiudicato il primo posto nei 90 kg M5, sono stati ben diciannove gli altri atleti del Team Italia guidato da Giuseppe Macrì che hanno assaporato l’emozione di salire sul podio del World Judo Championships Veterans. Tre le medaglie d’argento, che hanno premiato Rosanna Dell’Accio (48, F5), Marco Zunino (100, M5), Francesco Iannone (+100, M2), ben sedici le medaglie di bronzo andate al collo di Grazietta Sau (52, F1), Tania Volpi (57, F1), Alessandra D’Amario (52, F2), Lara Battistella (70, F2), Diana Arrigoni (57, F5), Sandra Trogu (52, F6), Antonella Carrus (57, F6) e nelle gare maschili Armando Vettori (90, M6), Giuliano Invernizzi (90, M9), Giuseppe Costanzo (81, M6), Stefano Bani (90, M7), Antonio De Bartolo (60, M1), Raimondo De Gortes (66, M1), Andrea Leobono (60, M5), Fernando Marverti (81, M5), Davide Ticca (60, M2). Si tratta di un’altra eccellente prova di vitalità ed efficienza per il movimento Master del judo azzurro che, se nel medagliere del mondiale è stato scavalcato da 13 nazioni con tre o più medaglie d’oro (la Francia ne ha ritirate 22), nel bilancio numerico l’Italia è quinta con 21 medaglie, superata soltanto da Francia (93), Germania (31), Brasile (27), Russia (26). Alle gare iridate individuali hanno partecipato complessivamente 1168 atleti di 51 nazioni.

Open a Tallinn, sul podio Linda Politi, seconda e Vincenzo D’Arco, terzo

20191013 OTallinn DArcoÈ stata disputata a Tallinn un’European Open particolarmente impegnativa che ha registrato la partecipazione di 292 atleti da 35 nazioni. Nove gli atleti presenti per l’Italia, che hanno conquistato una medaglia d’argento con Linda Politi nei 78 kg ed un’altra di bronzo con Vincenzo D’Arco nei +100 kg. “Anche se gli atleti italiani in gara sono stati soltanto nove – ha detto Antonio Ciano, uno dei coach che ha seguito gli atleti – ben sei sono andati a fare una finale per la medaglia ed in una trasferta non facile, com’è stata questa, la si può considerare tutto sommato positiva. Una sola nota negativa è l’infortunio alla spalla patito da Valeria Ferrari nella finale per il bronzo”. Con le medaglie andate al collo di Politi e D’Arco, gli atleti italiani hanno maturato anche quattro quinti posti con Luca Caggiano nei 66 kg, Miriam Boi nei 63 kg, Lucia Tangorre nei 78 kg e, nella stessa categoria, Valeria Ferrari. Meno fortunate invece, le prove di Elisa Adrasti nei 48 kg, Emanuele Bruno e Gabriele Sulli nei 73 kg.

Data articolo: Sun, 13 Oct 2019 20:31:00 +0200
Judo
Mondiale juniores a Marrakech, team Azzurro prepara la partenza

Si è concluso ieri, nel Centro Olimpico a Ostia, l’EJU OTC che ha registrato la partecipazione di oltre 250 atleti provenienti da 30 nazioni e rimangono ancora pochi giorni prima che la squadra azzurra juniores prenda il volo per Marrakech dove, da mercoledì 16 a domenica 20 ottobre, si disputeranno i campionati del mondo per la classe U21. Tutto sta procedendo per il meglio secondo i coach Dario Romano, Raffaele Parlati, Corrado Bongiorno, Raffaele Toniolo che, assieme al Direttore Tecnico Nazionale Kyoshi Murakami, seguiranno la squadra in Marocco, accompagnata dal consueto cauto ottimismo, anche se rimasto privo di commenti. La squadra, che partirà all’alba di martedì 15, è composta da Martina Castagnola, Federica Silveri (52), Nicolle D’Isanto, Nadia Simeoli (63), Martina Esposito (70), Arianna Conti (78), Alessandro Aramu, Biagio D’Angelo (60), Federico Cuniberti (66), Mattia Prosdocimo (73), Kenny Komi Bedel, Giacomo Gamba (81), Gennaro Pirelli (90), Sylvain Lorenzo Agro (+100).

Data articolo: Sat, 12 Oct 2019 09:54:37 +0200
Judo
Veterani a Marrakech, campionato del mondo per 1200 atleti

Poco meno di milleduecento judoka provenienti da 49 nazioni e da 5 continenti si apprestano a salire sui tatami allestiti nel Quartier Agdal a Marrakech per disputare il campionato del mondo dei veterani. Per la precisione sono 1183 gli atleti iscritti alla competizione iridata in Marocco che prenderà il via con le classi maschili M6, M7, M8, M9 giovedì, per proseguire venerdì con M1, M3, sabato con M4, M5 e domenica con F1-7, M2. Alle gare seguirà il Training Camp Session che si terrà con seduta mattutina e pomeridiana lunedì 14 e martedì 15 ottobre. La partecipazione italiana è, come sempre, molto nutrita e motivata, mentre è complessivamente straordinaria la partecipazione maschile, ben 1006 atleti a fronte di 177 ‘veterane’. L’orario previsto per le finali, ovvero l’inizio del final-block, è alle 17 locali corrispondenti alle 18 italiane.

Data articolo: Wed, 09 Oct 2019 16:32:57 +0200
Judo
Nicholas Mungai è tornato! Quinto posto nel Grand Slam a Brasilia

Nicholas Mungai si è classificato al quinto posto nella categoria dei 90 kg nel Grand Slam a Brasilia. È il terzo quinto posto per la squadra azzurra che ha gareggiato in Brasile, dopo quelli di Giovanni Esposito nei 73 kg e Christian Parlati negli 81 kg e dopo le medaglie d’oro di Odette Giuffrida nei 52 kg e d’argento di Manuel Lombardo nei 66 kg. Sono state cinque dunque, le finali disputate ed un quinto posto nel medagliere di un Grand Slam in cui Russia e Francia sono arrivate alle spalle dell’Italia. La gara di Nicholas Mungai è stata eccellente, tenuto conto anche delle peripezie fisiche che ha dovuto superare negli ultimi mesi, tre le vittorie, per ippon sul cinese Xuewen Wang e sul tedesco Falk Petersilka, per wazari nel recupero con Rafael Macedo, mentre le sconfitte sono state con Nikoloz Sherazadishvili (Esp) in semifinale e con Mikail Ozerler (Tur) in finale per il bronzo. In entrambi i casi, sia con lo spagnolo campione del mondo nel 2018, che con il turco che mise al collo l’argento iridato nel 2017 per la Slovenia con il nome Mihael CGS 4624 1570558541 1570558542Zgank, l’azzurro è stato sconfitto per somma di sanzioni, 3 a 1 con Sherazadishvili, 3 a 2 con Ozerler. Un elemento questo, abbastanza significativo sulla condizione di Mungai, che non è mai caduto in tutta la gara. “Sono soddisfatto al 50% - ha detto Nicholas - È difficile essere contenti se perdi una finale in un Grand Slam nel modo in cui io l'ho persa oggi. Sono cosciente che devo lavorare ancora molto, sia dal punto di vista tecnico che tattico e mentale, ne prendo atto. D'altro canto però, per la prima volta da quando mi sono infortunato a marzo, mi sono sentito bene sul tatami. Gli ultimi sei mesi sono stati abbastanza difficili e penso che un quinto posto in un Grand Slam non sia male per ripartire. La fatica non mi fa paura, per cui non resta altro da fare che ricominciare ad allenarmi sempre meglio e più forte di prima”. Una condizione ottimale l’ha dimostrata anche Matteo Marconcini, che ha messo a segno tre wazari di tomoe nage, due con lo statunitense Jayne ed un altro proprio con Ozerler, che poi ha rimontato e superato l’azzurro. “Grande gara di Nic, deciso e concreto durante tutta la giornata, – ha detto coach Francesco Bruyere - purtroppo si è lasciato sfuggire la medaglia che aveva per metà in tasca. Comunque punti importanti e un’ottima prestazione, in cui si evidenzia il fatto che ha recuperato egregiamente il brutto infortunio che lo aveva condizionato per qualche mese. Complimenti a lui. Qualche giorno di meritato riposo per tutta la squadra è poi incominciamo il raduno con obiettivo Abu Dhabi”. Una nota su Teddy Riner che, nel centellinare le gare, ha scelto proprio Brasilia per la seconda dell’anno. Ha vinto e ha sofferto molto nel match di apertura con Kageura (Jpn) durato 10 minuti, ma ha recuperato con una finale-lampo con il brasiliano David Moura, venti secondi per un ippon in o soto gari maki komi.

Data articolo: Tue, 08 Oct 2019 22:58:27 +0200
Judo
Grand Slam a Brasilia, Giovanni Esposito e Christian Parlati fra i migliori

Giovanni Esposito e Christian Parlati si sono classificati al quinto posto nel Grand Slam a Brasilia. Con due prove maiuscole, Giovanni Esposito nei 73 kg e Christian Parlati negli 81 kg  hanno affrontato e sconfitto avversari di altissimo profilo come l’ungherese Ungvari ed il russo Khalmurzaev, rispettivamente argento ed oro olimpici. Ma è stata eccezionale l’intera gara di Esposito, cosĂŹ come quella di Parlati. Il primo, dopo aver eliminato Miklos Ungvari, ha compiuto un vero e proprio capolavoro di determinazione e luciditĂ  con il cinese Daga Qing. Andato sotto di wazari a 40 secondi dal termine, Giovanni ha rovesciato il risultato sullo scoccare dello 0’00” sul cronometro con un o soto gari micidiale. Il brasiliano David Lima è poi riuscito a fermare Esposito, che si è guadagnato poi la finale per il bronzo a spese del turco Bilal Ciloglu, cui ha restituito il dispiacere di 40 giorni fa, quando lo eliminò dal Mondiale in Giappone. Un’altra conferma del valore del 21enne napoletano, se mai ce ne fosse bisogno, è arrivata dalla finale per il terzo posto disputata con Soichi Hashimoto (Jpn), decisa da un wazari di sode tsuri komi goshi indubbiamente bellissimo, ma unico. Grande prova anche quella di Christian Parlati che prima ha schiantato Carlos Luz (Por), poi ha rifilato due wazari (o uchi gari e sumi gaeshi) a Victor Penalber (Bra) e ha piazzato wazari (o uchi gari) al primo minuto a Khasan Khalmurzaev (Rus), portandoselo fino in fondo con grande maestria. Il ko soto gake di Takanori Nagase, piazzato subito dopo la metĂ  del match, ha deciso la semifinale ed un CGS 1612 1570469617 1570469617seoi nage ad una presa (wazari) di Alan Khubetsov (Rus) ha assegnato il bronzo al forte russo, ma la giornata di Christian è ugualmente da incorniciare. Antonio Esposito purtroppo, è stato eliminato da Guilherme Schimidt con un gaeshi su un seoi portato nel golden score. Nei 70 kg Alice Bellandi ha superato agevolmente Yolande Bukasa (Rot) ed è stata poi fermata dal sumi gaeshi (wazari) di Anna Bernholm (Swe). La cinese Jing Tang invece, è stata l’ostacolo che non è riuscita a superare Maria Centracchio nei 63 kg che, al golden score, è stata penalizzata con il terzo shido, mentre Edwige Gwend ha incassato wazari ed osae komi da Ketleyn Quadros (Bra). “Due finali in un Grand Slam sono un buon risultato – ha detto il coach Francesco Bruyere - ma i quinti posti fanno sempre male. I due ragazzi hanno disputato un’ottima prestazione battendo atleti di altissimo livello. Come al solito prendiamo quello che c’è stato di buono e appuntiamo gli errori su cui lavorare. Un plauso a tutto il resto della squadra che, come sempre, ha messo anima e cuore sul tatami e poi ha sostenuto i propri compagni fino alla fine. È una bella Italia”. La squadra azzurra, che domani sarĂ  in gara nei 90 kg con Matteo Marconcini e Nicholas Mungai, è sempre seconda nel medagliere alle spalle del Brasile.

Data articolo: Mon, 07 Oct 2019 22:04:13 +0200
Judo
EJU OTC Roma: il programma tecnico è online

Roma 7 ottobre 2019 È ufficialmente iniziato l’EJU OTC in programma da oggi fino all'11 ottobre presso il Centro Olimpico federale.

È possibile scaricare il programma tecnico cliccando qui

Data articolo: Mon, 07 Oct 2019 12:55:11 +0200

Lettera A Lettera B-Be Lettera Bi-Bz Lettera C1 Lettera C2 A.Camilleri A.Camilleri 2 Casati Modignani Lettera D-E Lettera F Lettera G-Gi Lettera Gl-Gz Lettera H-I-J Lettera K-Le Lettera Lf-LZ Lettera M-Me LetteraMi-Mz Lettere N-O Lettera P Lettera Q-R Lettera S-Sl LetteraSm-Sz Lettera T Lettera U-V Lett.da W a Z AA.VV. Dizionari Guide Lista libri


Tutte le notizie di tutti gli sport escluso il calcio

News generaliste che accomunano sport diversi

News C.O.N.I. News video da gazzetta.it RAI SPORT in diretta

Atletica leggera

News Atletica da FIDAL Video di Atletica da FIDAL News Atletica da atleticanotizie.myblog.it

News Atletica leggera gazzetta.it

Video IAAF Diamond League

Sport delle due ruote: ciclismo e motociclismo

Ciclismo da gazzetta.it Ciclismo da Federciclismo Ciclismo su strada da Federciclismo

Mountainbike da Federciclismo Ciclismo su pista da Federciclismo

News Motociclismo gazzetta.it News Motociclismo da moto.it

news nuoto, tuffi e pallanuoto

News da Federnuoto

Tutti i record di nuoto da Federnuoto News Nuoto gazzetta.it

news basket

News basket da basketissimo.com Nazionale basket da basketissimo.com Le altre nazionali di basket da basketissimo.com

Basket Champions FIBA da basketissimo.com News basket serie A da basketissimo.com News basket Serie A2 da besketissimo.com

news volley

News volley da volleyball.it

Campionati volley da volleyball.it Coppe europee volley da volleyball.it Serie A donne volley da volleyball.it News Volley gazzetta.it Recensioni action figures

news automobilismo, motori

News Automobilismo gazzetta.it News Passione Motori gazzetta.it News Auto e Motori repubblica.it

news tennis

News Tennis gazzetta.it News Tennis supertennis.tv News da internazionibnlditalia.it

Lotta, judo, karate, arti marziali

News da FIJLKAM News judo da FIJLKAM News karate da FIJLKAM News lotta da FIJLKAM News arti marziali da FIJLKAM Recensioni action figures

news ginnatica e vela

News ginnasticaartistica
italiana.it
News Federginnastica News da Federvela News vela da assovela.it

news dalle federazioni

News da Federcanoa News da Federcanottaggio News Feder Triathlon News Federclimb News Federdanza News Federtennis da tavolo News da FIBS News Feder Badminton News Federpesistica News Taekwondo News equitazione da FISE News da FIDS Sicilia Pentathlon moderno da FIPM News Handball da FIGH News da Federscherma

news altri sport

Per gli amanti delle action figures News Sport invernali gazzetta.it News Rugby gazzetta.it Recensioni action figures